Fabio Cannavaro appende le scarpe al chiodo: "Sono dispiaciuto, il calcio è tutta la mia vita"

Per il capitano della nazionale campione del mondo 2006 è il giorno dell'addio. I problemi al ginocchio hanno messo la parola fine ala sua carriera. Continuerà da dirigente a Dubai. "Sono dispiaciuto, non è semplice lasciare"

Dubai - Fabio Cannavaro dice addio al calcio giocato. Il capitano della Nazionale italiana campione del mondo nel 2006, a cinque anni esatti dalla notte di Berlino quando alzò al cielo la Coppa del Mondo al termine della finale vinta ai rigori contro la Francia, ha comunicato la sua decisione nel corso di una conferenza stampa a Dubai. I problemi al ginocchio lo hanno costretto a porre fine alla carriera: "La cartilagine ha ceduto, mi sono rivolto al professor Castellacci - ha detto Cannavaro -. Ho provato a curarmi per tutto il periodo di vacanza. Ma quando a Miami mi sono reso conto che avevo dolore per una semplice corsetta, ho capito che non potevo più andare avanti".

Dirigente a Dubai Cresciuto nelle giovanili del Napoli, ha giocato anche con la maglia di Parma, Inter, Juventus e Real Madrid. Cannavaro detiene tuttora il record di presenze in Nazionale, con 136 apparizioni in azzurro. L’ormai ex difensore continuerà comunque la sua esperienza in Dubai: "Resterò all’Al Ahli per altri tre anni come dirigente. Farò un pò l’uomo immagine. E mi stimola molto lavorare qui. Avevo in mente di giocare ancora un altro anno, ma non sarebbe stato corretto".

"Sono dispiaciuto" "Sono molto dispiaciuto perché il calcio è tutto nella mia vita, non è una cosa semplice, ma doveva arrivare. Quando succede devi affrontarlo. Sono tornato a Dubai con l'idea di allenarmi ma gli esami medici a cui mi sono sottoposto non mi permettono di continuare", ha spiegato.

Lippi: è una grande persona
"Fabio Cannavaro è una grande persona prima ancora che un grande giocatore. Ha fatto una carriera straordinaria coronata dal successo ai Mondiali". Marcello Lippi, ct dell’Italia campione del mondo in Germania nel 2006, commenta così ai microfoni di Sky Sport 24 il ritiro dal calcio di Fabio Cannavaro. "Fabio lo sento molto spesso, ci siamo sentiti anche ultimamente. È molto soddisfatto di questa esperienza a Dubai anche da un punto di vista tecnico, ma ultimamente ha avuto un risveglio di alcuni problemi fisici come quelli al ginocchio. Può darsi che per questo abbia deciso di chiudere, ora dobbiamo stringerci intorno a lui".