«Facciamo ricerca per diffondere fonti alternative»

Lo sviluppo sostenibile come nuova sfida dell’economia mondiale. È stato questo l’argomento al centro del dibattito che si è svolto nell’ambito del Festival dell’ambiente, al quale ha partecipato l’assessore regionale alle Reti, servizi di pubblica utilità e sviluppo sostenibile della Regione, Massimo Buscemi. Il Festival dell’ambiente è la prima iniziativa di Regione Lombardia e Comune di Milano sulla via dell’Expo 2015 e si propone di coinvolgere la società civile e l’intera nazione al fine di sollecitare soluzioni, risorse e capacità progettuali per un futuro più sicuro e vivibile. «La riduzione dei consumi e quindi delle emissioni di gas inquinanti nell’ambiente - spiega Buscemi - è il principale obiettivo della politica energetica regionale». Proprio in quest’ottica, nel 2007 è stato approvato il Piano d’azione per l’energia, che definisce le linee d’intervento concrete da perseguire nei prossimi anni. «Il Piano - aggiunge l’assessore - intende completare e attuare le azioni intraprese a livello nazionale ed europeo e chiede, a sua volta, un impegno da parte dei cittadini, dei soggetti economici e degli enti locali». Questi ultimi sono coinvolti dalle nuove norme regionali in materia di edilizia e certificazione energetica per realizzare costruzioni a bassi consumi energetici. I cittadini e le imprese, invece, vengono sensibilizzati a comportamenti ecocompatibili. «Per affrontare questa sfida - conclude Buscemi - è necessario pensare anche al futuro meno prossimo e quindi sviluppare quelle tecnologie che possono fornire risposte concrete ai problemi energetici. Regione Lombardia su questo fronte è attiva da tempo, ad esempio nel campo dell’idrogeno, nel quale ha sviluppato diverse attività in partnership con i soggetti del mondo imprenditoriale e della ricerca».