Fattorie lombarde aperte a scuole e famiglie

Conoscere la natura. Visitare poderi e cascine, per vedere da vicino gli allevamenti e la produzione di grano e farina. Ora gli alunni delle scuole e le famiglie ne hanno la possibilità grazie a un’iniziativa della Regione, che coinvolge le «Fattorie didattiche» e offre la possibilità di trascorrere del tempo all’aria aperta, secondo una formula che unisce divertimento e apprendimento. L’iniziativa prevede dei percorsi mirati alla scoperta dell’origine degli alimenti e delle modalità di lavorazione dei prodotti tipici. Inseriti nel contesto rurale delle fattorie, adulti e bambini possono imparare i segreti della «società delle api», le tecniche per orientarsi nel bosco e per fare il burro. Con questa proposta, la Regione permette, soprattutto ai giovani, di far apprezzare i valori della cultura rurale, le tradizioni locali e i sapori della buona tavola. «Le fattorie didattiche - spiega Viviana Beccalossi, vicepresidente della Regione e assessore all’Agricoltura - sono un fenomeno in costante crescita. Una vera e propria rete regionale, gestita in collaborazione con le associazioni Agriturist, Terranostra e Turismo Verde, presente su tutto il territorio». Il progetto di Educazione alimentare, arricchito grazie alla disponibilità delle Fattorie, si rivolge da tempo alle scuole, mettendo a disposizione materiali per gli insegnanti e un programma varato dall’assessorato Agricoltura - Regione Lombardia per promuovere uno stile di vita sano. Secondo il principio che una sana alimentazione sia un diritto dei bambini, diversi insegnanti si sono interessati all’iniziativa e molte classi partecipano ai concorsi che si possono trovare sul sito www.buonalombardia.it. Tutte le Fattorie Didattiche, di cui è stata presentata la guida 2008 in questi giorni, hanno requisiti di sicurezza e di correttezza delle pratiche agricole e, oltre ai laboratori didattici, permettono di seguire corsi o seminari di degustazione, di fare trekking o gite a cavallo. Per grandi e piccini sarà un’esperienza indimenticabile capire come si munge una mucca o si accudisce un cavallo, perché il piacere della natura è per tutte le età.