Festa dell'Immmacolata, presi d'assalto musei e fiere

Gettonate le visite culturali, dal San Giovanni Battista di Leonardo esposto a Palazzo Marino, al salone del Libro usato a Fieramilanocity, al museo della Scienza. Ieri visitatori record

Grande folla sui marciapiedi del centro. Ma anche musei e fiere ieri sono state prese d'assalto. Complice il cielo sereno, la giornata di festa a due settimane dal Natale ha invitato i milanesi a curiosare il più possibile fra negozi e mercatini. Non solo. Gettonate le visite culturali, dal San Giovanni Battista esposto eccezionalmente a Palazzo Marino (più di venticinquemila visitatori da sabato) ai musei del Castello (quattromila biglietti staccati in un giorno) al museo della Scienza che ha registrato presenze record durante tutto il fine settimana. E cioè: mille ingressi sabato, 1.700 domenica e 2.100 ieri. Le visite guidate al sottomarino Toti erano già esaurite in mattinata. Soddisfatti in via San Vittore: «Abbiamo avuto questi risultati nonostante i mercatini di Natale fossero in altre zone e nonostante non proponessimo nessuna attività gratuita. Segno che i cittadini si interessano al museo». Ma i numeri da record appartengono anche al Salone del Libro Usato a Fieramilanocity. Sono stati 22 mila i visitatori che, dal 5 novembre a ieri, hanno affollato la rassegna, promossa dalla Fondazione Biblioteca di via Senato. Rispetto all'anno scorso il numero di visite è cresciuto del 33 per cento. Secondo gli organizzatori, le vendite sono state molto buone, anche grazie alla grande offerta di titoli da tutti i prezzi. Tra le oltre 300 bancarelle degli espositori si spaziava infatti dai titoli a un 1 euro, con molte librerie che hanno adottato la strategia del low cost, fino ai cartigli da catalogo e da collezione con prezzi dai 1000 euro in su, arrivati a sfiorare i 15 mila euro per alcuni antichi esemplari del 1.500.
Soddisfatto Marcello Dell'Utri, presidente della Biblioteca di via Senato e promotore dell'iniziativa: "Sapevamo che questo Salone sarebbe diventato sempre più importante - afferma -. Il successo di quest'anno lo legherà sempre di più al Sant'Ambrogio meneghino".