Fiducia delle imprese al top dal 2008

Ancora in crescita, a novembre, la fiducia delle imprese industriali: l'indice considerato al netto dei fattori
stagionali e calcolato in base 2005 uguale 100, sale da 100,1 a 101,6
portandosi sui massimi dal marzo 2008. Bene il commercio, in calo i servizi 

Roma - Ancora in crescita, a novembre, la fiducia delle imprese industriali. Lo rileva l'Isae, spiegando che l'indice considerato al netto dei fattori stagionali e calcolato in base 2005 uguale 100, sale da 100,1 a 101,6 portandosi sui massimi dal marzo 2008.

Torna la fiducia delle imprese Sono stabili i giudizi sugli ordini e le scorte mentre crescono nettamente le attese a breve termine sulla produzione; si stabilizzano anche i livelli produttivi correnti mentre migliorano le aspettative a breve termine riguardo l'andamento della domanda. L'aumento della fiducia - sottolinea l'Isae - è concentrato nei beni intermedi (da 102,7 a 105,2); l'indice aumenta anche nei beni d'investimento (da 96,1 a 96,9) ed è invece sostanzialmente stabile in quelli di consumo (da 99,9 a 99,6) Su base territoriale, la fiducia aumenta nel Centro-Nord ed é invece stabile nelle regioni del Mezzogiorno. Guardando infine agli andamenti per dimensione d'impresa, tra agosto e novembre la fiducia è migliorata nelle piccole imprese e ha invece subito una battuta d'arresto nelle medie e grandi imprese: più nel dettaglio, l'indice è salito da 96,5 (agosto) a 101 nelle piccole imprese, scendendo invece da 102,6 a 100,9 nelle medie e da 101,7 a 100,6 nelle grandi imprese.