Francia, proposta choc: "Fondiamo il partito socialista con la destra"

Un ministro dell'esecutivo, che ha preferito rimanere anonimo, ha proposto di fondere i due partiti in vista del voto elettorale per fronteggiare il Front National

Fondersi con la destra per fermare l'estrema destra. È la proposta shock di un importante ministro socialista del governo, che ha parlato a radio France Info chiedendo però di rimanere anonimo. L'idea alla base della proposta arriva dai sondaggi che vedono il partito socialista in caduta libera.

Secondo molti, alle prossime elezioni regionali di dicembre, il partito del presidente François Hollande, rischia di scomparire dalle mappe elettorali. L'idea del ministro anonimo sarebbe quella di non ritirarsi dal secondo turno elettorale ma di fondersi con la destra di Nicolas Sarkozy. L'idea sarebbe da attuare soprattutto nella regione della Provenza-Alpi-Costa azzurra dove va molto forte il Front National e dove rischia di vincere la nipote di Marine Le Pen, Marion Marechal-Le Pen.

La maggior parte dei socialisti ha gridato allo scandalo giudicando impossibile un fronte repubblicano formato da socialisti e gollisti contro la Le Pen. Il più duro è Jean-Christophe Cambadelis, segretario del partito che ha tuonato: "Il ministro? Venga allo scoperto o chiuda la bocca".

Commenti
Ritratto di sepen

sepen

Lun, 14/09/2015 - 13:14

Beh, è abbastanza chiaro che il sistema dx/sx di molte democrazie europee non ha più senso. In Germania è già così. In Italia addirittura l'opposizione e la maggioranza della prima repubblica si sono fuse a formare il PD già un bel po' di tempo fa. È solo il sintomo di un sistema logoro, autoreferenziale e, beninteso, antidemocratico, che piuttosto che provare a cambiare preferisce isolarsi sempre di più.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 14/09/2015 - 15:49

Altrimenti come potrebbero proseguire nelle politiche di accoglienza clandestini (fingendo di volerli respingere)?

Maver

Lun, 14/09/2015 - 16:23

Non sono d'accordo @sepen, l'identità di Destra e Sinistra a fronte dei grandi problemi che attanagliano l'Europa è più viva e presente che mai. La Sinistra è a favorevole a dare il suo pieno appoggio alla globalizazione, e alla cesura netta con tutto ciò che attiene alle radici dei popoli e delle Nazioni (considerando queste un pericoloso anacronismo alla base di populismo e razzismo). Non a caso è favorevole alla immigrazione incontrollata. La Destra è il suo opposto, fermo restando il ripudio del razzismo. Probabilmente i socialisti francesi sarebbero disponibili a fondersi col partito di Sarkozy, perché quella sua sepmlicemente non è Destra.