Gara di solidarietà pro-terremotati vicina a quota 10mila euro

Euro su euro, la gara di solidarietà dei lettori del Giornale a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia Romagna continua a incrementare il conto corrente aperto presso la Banca Passadore, a costo zero e con interessi, grazie alla sensibilità dell’istituto di credito. Con le offerte pervenute anche nella giornata di ieri, a pochi giorni dal lancio e dall’esordio della raccolta, ci si è ormai avvicinati a quota-10mila euro: per l’esattezza, 9.825 euro. Ma la «gara» continua. Nelle ultime ore sono state versate somme che vanno da poche decine a 1500 euro, ma tutte indistintamente accomunate dalla stessa qualità, in quanto espressione di vicinanza ideale e pratica alle sofferenze e ai disagi di chi è stato colpito duramente dal sisma.
Ancora una volta i lettori, la grande famiglia degli «Amici del Giornale», hanno dimostrato nei fatti quanto siano pronti a mobilitarsi con sollecitudine e generosità per aiutare concretamente e moralmente chiunque sia stato colpito da una calamità. Lo si è constatato in occasione delle alluvioni che hanno colpito in passato la Liguria e la Toscana, e ora se n’è avuta l’ennesima, bellissima conferma.
Ed ecco l’elenco dei donatori delle offerte più recenti: G. Raggio e A.R. Raggio, Sig. Mereu (presso la sede della Banca Passadore a Piccapietra), Silvia Franceschelli Peruzzo (alla Filiale di Sestri Ponente), Anna Franceschelli (Filiale di Sestri Ponente), Lodovico Avati, Bruno Spangaro, Giuseppe Locati ed Elisabetta Galimberti, Fernando Galardi e Giovanni Galardi , Geometra Cristoforo Musso Piantelli, Maria Elvira e Rachele Huss, Gustavo Basevi e Marina Calamai, Carlo e Brianz Brockhaus (con la causale: «Solidarietà ai terremotati dell’Emilia - Le persone perbene del Giornale»).
E ancora: Maria Angela e Emilia Gambini, Bruna Razeto, Torrefazione Ronchese di Marco Percivale, Giovanni De Lucia, Mario Lauro, Giovanna Ferretti, Luigi e Ileana Merello, Mario Gatto, G.E.P. Valves Sas di Enrico Rota & C. («Contributo di sostegno»), Liliana Gerli e Fermo Colnaghi, Edoardo Musicò, Matilde Romeo, Angela Maria Benvenuto, Paolo Borelli e Gabriela De Paoli, Ettore Federico Costa e Franca Bortolot («Un piccolo aiuto da Franca e Federico»), Fulvio Canessa e Maria Silvia Vetuschi («Per la ricostruzione delle zone terremotate dell’Emilia»), Paola Caire e Serenella Caire, Maria Eugenia Brockhaus («Affido all’efficienza dell’organizzazione del Giornale il mio contributo a favore delle popolazioni colpite dal terremoto»).
Infine: Maria Fausta Ziliani, Rosaria Maietta, Sig. Ghidoli, Sig. Di Rosa, Vanda Vecchio, Giuliana Elmi, Carla Ter Stroot, Marco Marchionni, Renzo Bocchiardo e Milena Marchiani, Maria Inga e Elena Castagnola, Giuseppe Marcellino, Gianluca Fois e Tiziana Notarnicola, Luciano Vecchiattini, Romano Gabbieri, Clelia Cambiaso, Antonio Giuseppe Dodero.