Al Gaslini reumatologia pediatrica d’eccellenza

Il reparto di Pediatria II del Gaslini è stato designato unico centro di eccellenza in Europa per la reumatologia pediatrica. Ad assegnare il prestigioso riconoscimento, l’Eular (European League Against Rheumatism), la società europea di reumatologia dell’adulto, che rappresenta le società scientifiche di reumatologia di tutte le nazioni europee e stimola, promuove e supporta la ricerca, la prevenzione ed il trattamento delle malattie reumatiche. Una realtà che costituisce la massima autorità europea nell’ ambito della reumatologia. La designazione di Centro di eccellenza si ottiene sulla rigorosa base della produzione scientifica finalizzata al miglioramento delle cure. Fino ad oggi l’Eular ha identificato in Europa 18 centri di eccellenza: 5 in Olanda (Leiden, Maastricht, Utrecht, Amsterdam, Nijmegen), 3 in Inghilterra (Leeds, Londra, Manchester), 2 sia in Svezia (Stoccolma, Lund) sia in Germania (Berlino, Erlangen), 1 in Francia (Parigi), Austria (Vienna), Svizzera (Zurigo), Belgio (Ghent), Norvegia (Oslo), 1 in Italia (a Genova, appunto, Pediatria II, Istituto Giannina Gaslini).
La Pediatria II del Gaslini, diretta dal prof Alberto Martini, oltre ad essere l’unico centro di eccellenza in reumatologia riconosciuto dall’Eular in Italia, è anche l’unico centro di eccellenza in Europa per quanto riguarda la reumatologia pediatrica. «Un successo di cui siamo orgogliosi - ha dichiarato l’assessore alla Sanità della Regione Liguria Claudio Montaldo - perché conferma l’alta qualità sia clinica sia scientifica del Gaslini come ospedale pediatrico nel suo insieme, e in particolare dell’Unità Operativa Reumatologia, diretta dal professor Alberto Martini, che è riuscito a costruire una struttura di livello mondiale».
La Pediatria II dell’Istituto Gaslini è infatti uno dei principali centri al mondo per quanto riguarda la diagnosi e la cura delle malattie reumatiche del bambino. «Oltre il 90 per cento dei pazienti con malattie reumatiche ricoverati presso di noi proviene da fuori region» spiega il professor Alberto Martini. Presso la Pediatria II ha sede Printo (Pediatric Rheumatology International Trial Organization), la più grande rete mondiale dedicata allo studio di nuove terapie per le malattie reumatiche del bambino, fondata 12 anni fa dal professor Martini. Printo comprende circa 350 centri distribuiti in 50 differenti paesi. La rete ha elaborato gli strumenti necessari per valutare in maniera attendibile gli effetti dei farmaci nelle malattie reumatiche del bambino.