Israele: "Tregua di 12 ore". Bbc: "Hamas non c'entra coi ragazzi rapiti"

Un portavoce della polizia alla Bbc: dietro l'evento scatenante i raid su Gaza non ci sarebbe Hamas. Kerry: "Avanti coi negoziati"

Mentre a Gaza continuano i bombardamenti, Israele rifiuta la bozza di cessate-il-fuoco proposta dal segretario di Stato Usa John Kerry. Nel documento si parla di una settimana di stop ai combattimenti, che comincerebbe nel fine settimana, durante la quale si lavorerebbe a una tregua più duratura e comprensiva. Ma dopo una seduta di gabinetto il governo israeliano ha chiesto modifiche al testo. In particolare, Israele vorrebbe restare a Gaza per continuare a distruggere i tunnel di Hamas.

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha accordato una tregua di 12 ore a partire dalle 7 (le 6 in Italia) di domani mattina. Il ministro della Difesa Moshe Yaalon ha annunciato però che Israele potrebbe allargare in maniera significativa l'operazione di terra a Gaza.

"Stiamo lavorando a un cessate il fuoco umanitario di 7 giorni che dia a entrambe la parti la possibilità di fermare la violenza", ha detto il segretario di stato Usa John Kerry, "Il mondo guarda la tragedia e sia israeliani che palestinesi meritano di vivere in modo normale. La violenza porta violenza, risultati a breve non ispireranno cambiamenti di lungo periodo, necessari e che tutte le parti vogliono. Ma non si può rimanere fermi e inattivi a guardare questo bagno di sangue. Domani sarò a Parigi per incontrare le controparti e altri leader per parlare e vedere se possiamo ridurre il divario".

Intanto nuovi dettagli emergono sull'episodio che ha dato il via ai raid di Tel Aviv su Gaza Nell'uccisione dei tre ragazzi israeliani rapiti il 12 giugno e rinvenuti senza vita il 30 giugno scorso, Hamas non c'entrerebbe nulla.

La rivelazione-choc arriva da un portavoce della polizia israeliana, Mickey Rosenfeld, all'inviato della Bbc a Gerusalemme, Jon Donnison, come riporta PiccoleNote.it. Secondo lui, infatti, a ucciderli sarebbe stata una "cellula solitaria".

E aggiunge che, "se il rapimento fosse stato ordinato dalla leadership di Hamas, (la polizia) lo avrebbe saputo per tempo". 

Nella Striscia vanno però avanti i raid aerei da parte d’Israele, dove nel frattempo sono risuonate a più riprese le sirene d’allarme. Hamas ha anche lanciato tre razzi, intercettati, contro l’aeroporto di Tel Aviv. Mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto un corridoio umanitario per evacuare i feriti e far entrare beni di prima necessità a Gaza, la situazione è diventata molto tesa anche in Cisgiordania. Almeno cinque palestinesi sono stati uccisi tra Hebron e Nablus: uno è rimasto vittima dei colpi di arma da fuoco sparati da alcuni coloni, la cui auto era stata presa a sassate. Due avevano invece perso la vita e duecento erano rimasti feriti, alcuni in modo gravissimo, negli scontri notturni avvenuti a Qalandiya, durante una marcia di protesta tra Ramallah e Gerusalemme Est.

Commenti
Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:26

Forza Israele ... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:32

Forza Israele ... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:32

Forza Israele ... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

lento

Ven, 25/07/2014 - 19:33

La rappresaglia ebrea e' di mille a uno.Mica come quella che' usava il sanguinario Hitler,uno a dieci !!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:33

Forza Israele ... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 25/07/2014 - 19:36

Non c'entrano assolutamente nulla i ragazzi rapiti con questa guerra. Sono solo invenzioni dei media che hanno voluto far vedere che israele fa una guerra per vendicare i 3 ragazzi. Non ci sono vendette, i 3 ragazzi sono stati rapiti e uccisi in tutt'altra zona di israele, e i razzi da gaza sono sempre stati lanciati, con un escalation degli ultimi tempi, a cui Isreale ha semplicemente reagito _giustamente_ a sua difesa.

aredo

Ven, 25/07/2014 - 19:38

Tutte balle della sinistra ebrea per aiutare i terroristi islamici. La sinistra è un cancro ovunque.

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 25/07/2014 - 19:40

I terroristi stanno finendo i razzi, coloro che hanno nel loro statuto di eliminare isralere hanno bisogno di una tregua, bisogna attendere i soldi e le armi dai paesi che solitamente riarmano la palestina. Poi riprenderanno i razzi da gaza. La storia dei 3 ragazzi non c'entra nulla.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:47

É possibile una comparazione tra questo atto della polizia-procura di Israele e quelli di certe procure italiane nell´infragere la riservatezza di certi documenti e divulgarli alla stampa con la sola intenzione di poter vincere previamente i processi con la diffamazione ???

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 19:48

É possibile una comparazione tra questo atto della polizia-procura di Israele e quelli di certe procure italiane nell´infragere la riservatezza di certi documenti e divulgarli alla stampa con la sola intenzione di poter vincere previamente i processi con la diffamazione ???

Nonmimandanessuno

Ven, 25/07/2014 - 19:52

Non servirebbe ma anche questa notizia dimostra come quella nazione sia la sola vera democrazia del medio oriente. Avrebbe fatto comodo lasciare che tutti credessero che fosse stato Hamas a compiere il misfatto. E invece no! perchè la verità dev'essere sempre al di sopra dei propri interessi immediati. Ma questo, appunto, succede solo fra popoli civili.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 20:35

Forza Israele, siamo con te... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 25/07/2014 - 20:38

Forza Israele, siamo con te ... Sei tutto l´occidente che non si é perso nella meschinitá, nella menzogna e nella bassezza ... In un mondo di vigliacchi sei voce di Veritá, di pulizia e forza della Coscienza ... Grazie !

Linucs

Ven, 25/07/2014 - 20:58

Ma che stai dicendo, Israele mica è l'occidente. L'occidente sarà Parigi o Londra o New York, mica un pezzo di deserto rubato da un branco di terroristi con le treccine ad un altro branco di morti di fame. Certo i terroristi con le treccine lo usano con maggior profitto, ma da qui a parlare di "occidente" ce ne passa. Suvvia cerchiamo di essere seri e tirare dentro la lingua, tanto non vi vede nessuno.

Hamurrabi

Ven, 25/07/2014 - 21:02

Israele non fermarti finisci quello che hai iniziato polverizzali tutti perché i fottuti figli di Allah sono il più grosso cancro che l'umanità abbia mai concepito!

nino47

Ven, 25/07/2014 - 21:11

Benfatto Israele, era l'unica cosa da fare.Questa volta non sei caduto nella solita trappola filoislamica travestita da diplomazia umanitaria!!!

bret hart

Ven, 25/07/2014 - 21:22

israele sono con te falli fuori tutti

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 25/07/2014 - 21:25

Nonmimandanessuno: Intanto però con la scusa dei tre ragazzi uccisi ha ammazzato un migliaio di palestinesi in buona parte civili. Se questa è democrazia...

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 25/07/2014 - 21:25

Nonmimandanessuno: Intanto però con la scusa dei tre ragazzi uccisi ha ammazzato un migliaio di palestinesi in buona parte civili. Se questa è democrazia...

82masso

Ven, 25/07/2014 - 21:37

CADAQUES... Israele è oriente; Israele, geograficamente parlando, stà in medio-oriente aggiungo che di democratico ha poco o niente (l'assassinio di Perez grida ancora vendetta)... in poche parole che caxxo sbateri?

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 25/07/2014 - 21:46

Israele fa solo che bene! Quelli di Hamas non sono uno Stato sono solo l'autorità preposta dagli stessi palestinesi a curare i loro interessi all'interno di Gaza. Visto che si sono dedicati a tirare missili su chi gli ha concesso asilo in una striscia di terra che non gli spettava ma tuttora sotto il controllo israeliano, è inevitabile che non si accettino false tregue. Si deve eliminare tutti i missili rimasti e tutti i tunnel costruiti per danneggiare Israele. Hamas rimane un organizzazione terroristica riconosciuta tale dalla maggioranza del Mondo. Si è visto, inoltre, l'uso indiscriminato di vittime civili che fa per coprire le sue basi di tiro e i suoi miliziani. Sono solo che dei criminali che prima vengono spazzati via e meglio sarà per tutti, non solo per Israele ma perfino per i palestinesi stessi.

maricap

Ven, 25/07/2014 - 21:52

Israele ha reagito all'incremento dei lanci di missili da parte di Hamas. La storiella della reazione, all'uccisione barbara di tre suoi adolescenti, lasciamola ai coglioni sinistronzi ,da sempre utili idioti, supporter del terrorismo arabo palestinese.

filder

Ven, 25/07/2014 - 22:27

Secondo me, con tutto il rispetto per il popolo Palestinese che niente ha a che fare con Hamas(formazione terroristica),Isdraele giacchè tirata in ballo provocatoriamente, adesso deve avanzare fino a quando non avrà annientato totalmente coloro che anno iniziato questa lurida guerra,facendosi scudo con i poveri civili inermi.

filder

Ven, 25/07/2014 - 22:27

Secondo me, con tutto il rispetto per il popolo Palestinese che niente ha a che fare con Hamas(formazione terroristica),Isdraele giacchè tirata in ballo provocatoriamente, adesso deve avanzare fino a quando non avrà annientato totalmente coloro che anno iniziato questa lurida guerra,facendosi scudo con i poveri civili inermi.

paolonardi

Ven, 25/07/2014 - 22:34

Tutti avrebbero il diritto "di vivere in modo normale" a meno che qualcuno abbia, nel corso degli ultimi decenni, ucciso vigliaccamente e proditoriamente civili innocenti in ogni parte del mondo la cui unica colpa, secondo i fanatici islamici, era di essere occidentali, decadenti ed infedeli. Questi terroristi hanno perso quel diritto non riconoscendolo ad altri, sostenendo ad esempio lo sterminio di tutti gli occidentali, israiani per primi.

giomag42

Ven, 25/07/2014 - 22:49

BBC, La Repubblica, L'Unita', TG3....tutto "oro colato", ovviamente...Ed Il Giornale che da' fiato. Non ci posso credere!

paolonardi

Ven, 25/07/2014 - 23:22

@Linucs. Due errori grossolani. il primo: gli israeliani erano nei territori oggi chiamati Israel 3800 anni prima dei cenciosi da cui furono estromessi incominciando dalla conquista romana; il terreno desertico non fu rubato ma acquistato dai venditori arabi a prezzi esosi. Il grado di civilta' degli ebrei non e' certo equiparabile a quello dei loro cenciosi vicini, ma alla pari se non superiore, da un punto di vista scientifico, culturale e sociale, a quello degli europei di Parigi o Londra. Quindi hanno pieno titolo di essere considerati Occidentali (o maiuscola).

base211

Ven, 25/07/2014 - 23:53

Era ovvio che fosse così. L'operazione militare è dovuto a due motivi , uno di politica interna, l'altro al fatto che fondamentalmente l'elite che governa il regime sionistico è formata da psicopatici barbari, altro che gente civile. La guerra l'hanno persa perchè l'opinione pubblica mondiale li ritiene peggio delle bestie. Nemmeno le bestie si comportano così. Il regime sionistico è molto peggio del sudafrica degli anni 70. Ritengo che nei prossimi anni verrà scaricato ( il regime sionista )perfino dalle lobby giudaiche che detengono il potere finanziario nel mondo occidentale ( negli usa in particolare ).

CONDOR

Sab, 26/07/2014 - 00:04

Un terrorista o chiunque utilizzi dei civili e dei bambini come scudi umani per coprirsi le spalle ed evitare di essere colpito non è un uomo ma uno schifoso vigliacco. Ma se colui che cerca di eliminare il terrorista vigliacco e che quindi ai nostri occhi dovrebbe essere dalla parte giusta, non si fa scrupoli di ammazzare i civili e i bambini usati come scudi umani, pur di eliminare il terrorista, diventa bestia come il suo nemico. Pensate se nel caso di un dirottamento aereo, invece di fare un blitz con le forze speciali per eliminare i terroristi, si decidesse di far esplodere l'aereo con tutti i passeggeri.. Sono sempre stato dalla parte di Israele, da sempre. Considero gli israeliani un popolo eroico, circondato da decine di milioni di arabi che li vorrebbero sterminare, hanno dovuto difendersi fin dalla creazione del loro stato, e sono diventati l'unico esempio di democrazia nel medio oriente, esempio di paese sviluppato ecc. Però per me questa volta hanno esagerato e non ci riesco a giustificare il massacro di centinaia di civili, di donne bambini e persone che si trovano in mezzo, non ci riesco proprio. Qui non si tratta di tragici danni collaterali, di civili colpiti accidentalmente. Qui si bombarda sapendo benissimo di ammazzare donne, bambini, ragazzi disarmati che non fanno parte di hamas. E questo si chiama crimine di guerra.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 26/07/2014 - 00:40

Alla base di tutta questa tragedia c'è comunque la volontà di genocidio da parte di HAMAS che ha dichiarato di VOLER CANCELLARE ISRAELE DALLA FACCIA DELLA TERRA. ISRAELE HA QUINDI TUTTI I DIRITTI DI DIFENDERSI DA UN SIMILE FARABUTTO.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 26/07/2014 - 02:12

CIOMPI 25/07 21:25 scrive: "… con la scusa dei tre ragazzi uccisi ha ammazzato un migliaio di palestinesi in buona parte civili. …" - - - Lettore CIOMPI, penso sinceramente che lei sia intellettualmente ciompo. Lei deve essersi perso qualche puntata e/o è in perfetta malafede; esattamente come quell'idiota di giornalista della BBC. – Israele NON ha lanciato l'offensiva prendendo la scusa dei tre ragazzi, ma solo DOPO che Hamas ha cominciato a giocherellare con centinaia di razzi su Israele dopo l'assassinio di un giovane palestinese da parte di alcuni giovani esalatati israeliani. Con la differenza che, dopo il rapimento dei tre ebrei, Hamas approvava e lodava il fatto mentre, dopo l'assassinio del giovane arabo, Israele ha subito condannato ufficialmente il gesto squinternato nonché immediatamente trovato e arrestato i colpevoli ai quali faranno un culo così.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 26/07/2014 - 02:34

82masso 25/07 21:37 scrive: "Israele è oriente; Israele, geograficamente parlando, stà in medio-oriente … in poche parole che caxxo sbateri?" - - - Mr 82masso : 1) "geograficamente parlando" Israele sta (senza accento) nel Vicino-Oriente. – 2) "Assassinio di Perez" (?!?). Uelaaa, aquila della notte, Simon PEREZ è tuttora vivo e vegeto ancorché vecchietto. Quello che è stato assassinato nel 1995 è Yitzhak RABIN. Detto altrimenti, poche idee e ben confuse. – 3) "che caxxo sbateri" : voce del verbo "sbaterare" ? – Considerato un tanto, lei è pronto per portare il cervello all'ammasso.

dadbabbel

Sab, 26/07/2014 - 02:37

Se ragionassimo come i sionisti(paolonardi & c.)anche noi avremmo diritto a occupare Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Svizzera, mezza Germania, Grecia, i Balcani, la Turchia, Romania, Bulgaria, ecc... ecc... perché 2000 anni fa i nostri avi Romani vivevano in quei luoghi. Cosa facciamo?? Ci mettiamo anche noi a cacciare gli abitanti di quei paesi per ripristinare la situazione di 2000 anni fa?? E' pura follia. Non esiste nessun diritto al ritorno ebraico in Palestina che non sia il puro e semplice DIRITTO DEL PIU' FORTE. Peraltro una buona parte degli ebrei lo capisce ed è antisionista. E la presunta vendita di terra ai sionisti avvenne sotto ricatto di azioni militari e massacri che avvennero e che sono documentati. Non esiste nessuna giustificazione a Israele che non sia il diritto del più forte. Accettiamolo e smettiamo di fare gli ipocriti.

Dordolio

Sab, 26/07/2014 - 05:56

Trovo di assoluto interesse quanto scrive paolonardi in risposta a Linucs. Mi pare di aver letto qualcosa del genere nelle accuse che vennero mosse da un certo tribunale a Norimberga verso certa gente un po' di tempo fa. Alludo a "Il grado di civiltà ecc..." . Interessante. Assolutamente interessante.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 26/07/2014 - 06:34

@paolonardi condivido il suo post in pieno ma vede, certe gente, si crede culturalmente superiore e anche a farglielo notare con garbo (due errori grossolani) non serve a nulla. quella e' ignoranza allo stato puro

Ritratto di padania

padania

Sab, 26/07/2014 - 06:51

Israele è un paese senza Costituzione in cui il Diritto è fondato sul Talmud: gli ebrei di madre ebrea sono gli esseri umani...tutto il resto è composto da animali e "gentili". hanno il monopolio mondiale dell'informazione, mica sono scemi solo C.......i

Ritratto di padania

padania

Sab, 26/07/2014 - 06:52

Zio Adolfo era un criminale ma sugli ebrei sicuri che si sbagliava? dato che il comportamento degli esraeliani è peggio dei nazisti

Dordolio

Sab, 26/07/2014 - 08:05

Bisognerebbe che qualcuno andasse da paolonardi, lo buttasse fuori di casa sua - occupandola - e poi gli dicesse: "E' tuo diritto vivere in modo normale". Non gli accadrà mai. Ma se fosse nato in Palestina gli sarebbe già successo qualche decennio fa.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Sab, 26/07/2014 - 12:44

abj14 Le perdono la battuta infelice sul mio nik e le spiego meglio il mio pensiero con un articolo che ho trovato e che condivido al 100%."... in un'intervista Netanyahu ha detto: Hamas lancia missili contro di noi, non ci colpiscono grazie alle nostre difese, noi non possiamo che reagire. Se poi Hamas nasconde i suoi lanciamissili nelle scuole e negli ospedali è inevitabile che ci siano morti civili, ma noi cosa ci possiamo fare? Un'altra argomentazione che Israele porta sempre è quella che "nessun paese occidentale avrebbe la pazienza che noi abbiamo con uno stato vicino che continua a lanciargli missili contro". Manca la controprova, quello che è certo è che la disparità di forze tra Israele e Hamas è talmente schiacciante che difficilmente la situazione è riproponibile in qualche altro angolo del pianeta. Oltre al fatto che la Striscia di Gaza, ovviamente, non è uno stato. E che anzi l'unica soluzione possibile a questo conflitto sarebbe proprio quella di trovare l'accordo per i due stati. Al di là di questo, proprio nella disparità di forze tra le due parti sta la questione centrale. D'altra parte i numeri dell'ultimo conflitto, al 25 luglio, parlano chiaro: 700 palestinesi morti (di cui circa 130 bambini), 30 israeliani morti, di cui 2 civili. La sensazione che si ha sempre è che Israele utilizzi il proverbiale bazooka contro il moscerino. Hamas lancia missili che nella stragrande maggioranza dei casi non fanno vittime - pur terrorizzando i civili -, Israele risponde con l'aviazione, i carri armati, le invasioni di terra. Radendo al suolo abitazioni e uccidendo, non volontariamente, centinaia di civili. Secondo molti, le reazioni di Israele sono semplicemente sproporzionate, tali da configurare anche il reato di crimini di guerra, come ha denunciato l'Onu. Ma non è solo questo: il fatto è che ogni reazione di Israele difficilmente porta a una vera e propria vittoria, perché per Hamas la vittoria è la sopravvivenza (sulla pelle degli abitanti della Striscia lì stipati), ogni volta che Hamas è ancora in grado di lanciare un missile, vuol dire che non è sconfitta. E riuscire a privarla completamente del suo arsenale bellico è un'impresa quasi impossibile. Di più, continuare a prendere di mira una popolazione di 1,8 milioni di abitanti - chiusi in un territorio di 360 chilometri quadrati - che lotta per la sopravvivenza ha un solo risultato: rinfocolare l'odio contro Israele e allevare una nuova generazione di terroristi pronti a farsi esplodere. Quando si è disperati e non rimane più nulla ci si stringe attorno ai valori che si sentono più forti e ci si unisce contro il nemico, mentre la rabbia sale". Cordialità.

alberto_his

Sab, 26/07/2014 - 15:30

@spectrum: falso. Bibi ha chiaramente indicato Hamas come responsabile del fattaccio senza addurre prove. Il tutto è stato ripetuto fino alla nausea dai media mainstream come se fosse verità acclarata. Pur sapendo che i tre erano già trapassati (come testimoniato dai rapporti pubblicati da Haaretz), ha dato il via ad attacchi nella striscia, alla perquisizione di abitazioni (alcune distrutte) e a centinaia di arresti arbitrari al di fuori del diritto; il tutto per provocare una terza intifada, reazione puntualmente avvenuta da parte di Hamas. I responsabili più probabili del delitto (anche qui va dimostrato) parevano essere membri della tribù dei Qawasameh, invisi ad Hamas (un riedizione de “il nemico del mio nemico è mio amico”?). @Nonmimandanessuno: un paese civile svolge indagini, accusa e, prove alla mano, condanna i colpevoli e solo quelli. In questo caso gli obiettivi erano altri e le motivazioni solo pretestuose. Domanda retorica: pagheranno per l'errore? Quanto inviti allo sterminio che leggo: provate a figurarveli detti a parti inverse e vedrete che l'effetto che fanno.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 26/07/2014 - 15:30

CIOMPI 12:44 – Chiedo venia per la battuta, ma mi è venuta subito spontanea a causa del suo commento che giudicavo particolarmente improprio e fuorviante per le ragioni da me esposte. Quanto alle sue ultime spiegazioni, temo che andremmo troppo in là ed a lungo senza comunque venirne a capo. Mi fa veramente male vedere gli orrori subiti dai civili, ma non vedo cos'altro possa fare Israele contro fanatici esaltati ed irresponsabili che approfittano della popolazione per piangersi addosso ed incassando poi ancor più soldi per riparare ai danni di guerra etc etc. – Le reazione dì Israele è sproporzionata ? D'accordo, ma quale sarebbe una risposta proporzionata e per quanto tempo ? Oppure Israele dovrebbe continuare a passare le giornate sparacchiando sui "mortaretti" arabi ? Se poi questi razzi non sono pericolosi ma solo roboanti (come detto da qualche illuminato lettore) Hamas cosa li tira a fare; per rallegrare le serate come fossero alla festa del Redentore a Venezia ? Inoltre, non dimentichiamo i tunnel che stanno venendo alla luce sempre di più e, ovviamente, non sono affatto un atto di guerra degli Hamas. Hamas probabilmente, aveva progettato questi camminamenti sotterranei come una cortesia verso Israele. Erano previsti infatti essere utilizzati tra non molto come canali di irrigazione dei campi ebrei. Vattelappesca perché, 'sti ebrei malfidenti l'hanno presa male ed hanno rovinato tutto. – Ultima notizia sentita poco fa al telegiornale, Hamas ha lanciato i cosiddetti mortaretti da una postazione adiacente il campo/scuola dell'ONU; poi però se Israele fa saltare in aria questa postazione con conseguenze più o meno gravi sull'area circostante, assisteremo all'ennesima scena di strazio nonché l'immancabile predicozzo del tanto inutile quanto nefasto ONU. Cordialmente.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 28/07/2014 - 23:29

# Dordolio 08:05 Vada a leggersi la storia dell'insediamento di Israele. E se proprio vuole fare un piccolo favore al suo cervello intasato di propaganda trinariciuta SI LEGGA ANCHE LA STORIA DELL'UMANITÀ AI TEMPI DELLA BIBBIA. FORSE LEI CREDE CHE LA BIBBIA SIA UN ROMANZETTO ALLA CAMILLERI?

Nonmimandanessuno

Mar, 29/07/2014 - 19:29

#Linucs- Israele non ha rubato niente a nessuno. E' stato insediato col voto delle seguenti 33 nazioni (Australia, Belgio, Bolivia, Brasile, Bielorussia, Canada, Costa Rica, Cecoslovacchia, Danimarca, Repubblica Domenicana, Ecuador, Francia, Guatemala, Haiti, Islanda, Liberia, Lussemburgo, Olanda, Nuova Zelanda, Nicaragua, Norvegia, Panama, Paraguay, Perù, Filippine, Polonia, Svezia, Sud Africa, Ucraina, USA, URSS, Uruguay, Venezuela), contro 13 (Afghanistan, Cuba, Egitto, Grecia, India, Iran, Iraq, Libano, Pakistan, Arabia Saudita, Siria, Turchia, Yemen), vi furono 10 astenuti (Argentina, Cile, Cina, Colombia, El Salvador, Etiopia, Honduras, Messico, Regno Unito, Jugoslavia) e un assente alla votazione (Thailandia).

Nonmimandanessuno

Mar, 29/07/2014 - 19:30

#lento: di comprendonio!