Rapallo capitale della cultura in rosa

L'appuntamento con la narrativa femminile trasforma Rapallo in capitale della cultura. E approfittando della cerimonia conclusiva della XXIX edizione del premio letterario nazionale per la donna scrittrice «Rapallo Carige», il 15 giugno alle 18 nel parco di Villa Porticciolo, Rapallo vivrà dal 13 al 15 anche di presentazioni, allestimenti, arti figurative e teatro. A introdurre la fase finale di «Rapallo Carige», ieri mattina a Milano c'erano il vice presidente della Banca Carige Alessandro Scajola, Giorgio Costa sindaco di Rapallo e Pier Antonio Zannoni, giornalista, ideatore e coordinatore del premio.
«Un premio di eccellenza che ha ottenuto il riconoscimento della Presidenza della Repubblica e che rappresenta la più importante manifestazione culturale della città - spiega orgoglioso Costa -, che da quest'anno si arricchisce di iniziative collaterali». E tra le 74 opere la giuria tecnica presieduta da Dacia Maraini ha scelto la terna delle finaliste: Emanuela Abbadessa con «Capo Scirocco» (Rizzoli 2013); Anna Maria Falchi con «L'isola delle lepri» (Guanda, 2013) e Carola Susani con «Eravamo bambini abbastanza» (Minimum Fax). Volumi che durante la finale saranno votati dalla giuria tecnica e dai 60 lettori della giuria popolare. Presenti per la prima volta anche studenti del liceo classico e alcuni insegnanti del comprensivo. Saranno inoltre consegnati il premio «opera prima» a Maria Perosino per il volume «Io viaggio da sola» (Einaudi 2012) e il premio «speciale della giuria», intitolato ad Anna Maria Ortese, a Serena Dandini per: «Ferite a morte» (Rizzoli, 2013). Volume nato dal desiderio di raccontare la storia del femminicidio: 124 le donne uccise dagli uomini in Italia nel 2012; mentre nel 2013, nei primi quattro mesi, sono già 34. A condurre la serata sarà Livia Azzariti; interverranno gli attori Claudia Pandolfi e Cesare Bocci per le letture di alcuni brani dei libri premiati mentre la musica è affidata alla giovane cantante rapallese Giua. Ospite d'onore Massimo Giletti, che farà parte della giuria popolare. Oltre la narrativa e la finale del 15 giugno la manifestazione «Rapallo Carige», offre nuovi appuntamenti a partire dall'Antico Castello in passeggiata a mare dove verranno esposti dal 7 al 23 giugno i lavori di Lia Foggetti, pittrice, scultrice e scenografa, rapallese di adozione, nella personale «Labirinti della mente». Giovedì 13 giugno il centro storico omaggerà le scrittrici delle passate edizioni con la kermesse teatrale «Prima del premio» mentre l'occasione per conoscere meglio le tre scrittrici finaliste, e le due già premiate, è per venerdì 14 giugno, alle 21, nell'incontro pubblico «Il romanzo è femmina» al Teatro delle Clarisse. «Un premio nato con l'idea di incoraggiare la donna a scrivere che cresce di iniziative - conclude Alessandro Scajola -. Cultura che fa turismo, movimento, economia e che si ricollega ai valori della nostra banca».