Ghisa, nuove pattuglie in periferie e quartieri a rischio

Parte il progetto Sierra della polizia municipale: ventiquattro auto con lampeggianti accesi e velocità ridotta per garantire più sicurezza

Prende il progetto "Sierra" della polizia municipale: ventiquattro pattuglie divise su tre turni presidieranno le zone più sensibili della città individuate nella mappa del rischio redatta dai vigili.
Il progetto, annunciato dal sindaco Letizia Moratti a Capodanno in occasione della tradizionale visita alla centrale di piazza Beccaria, si pone come "un servizio innovativo dedicato al territorio", ha spiegato il primo cittadino. I vigili pattuglieranno in maniera capillare la città garantendo ai cittadini una maggiore sicurezza, rendendo più visibile ed efficace la presenza della polizia municipale.
Le volanti avranno i lampeggianti accesi e andranno ad una velocità ridotta per poter presidiare al meglio il territorio ed essere allo stesso tempo a disposizione dei cittadini. Il nuovo progetto, spiega palazzo Marino, vedrà impegnati una cinquantina di uomini che dovranno seguire percorsi creati ad hoc direttamente dal comando centrale dei ghisa in base alle informazioni rilevate dalla mappa del rischio.
Non più soltanto interventi a chiamata, dunque, per la polizia municipale che non sarà presente solo sulle arterie principali dei diversi quartieri, ma anche in aree più periferiche e nascoste della città.