I giovani milanesi caricano sui loro iPod preghiere e omelie

Auricolari e ipod nel taschino come va di moda fra ragazzi. Ma per scaricare gli esercizi spirituali dell’Avvento. Già, si prega anche così ai tempi dell’mp3, registrando una serata di meditazione e ascoltandola in tram. Basilica di Sant’Ambrogio, tre serate riservate ai giovani per prepararsi al Natale, conduce monsignor Carlo Faccendini, vicario episcopale per l’educazione scolastica. Fra gli argomenti «Riconoscere il dono» e «Assecondare lo spirito». A ventiquattr’ore dall’incontro, la prima meditazione è stata scaricata 1.561 volte. «Un successo - commentano all’arcidiocesi -. Usiamo questa formula, di inserire sul portale chiesadimilano.it gli mp3 degli esercizi, perché è vicina ai ragazzi. E risponde a due esigenze differenti, da una parte quella di chi ci chiede di poter riascoltare la registrazione della serata, dall’altra di chi non ha potuto partecipare e non vuole perdersi il messaggio».
E online si possono rintracciare anche le messe perdute. Fra le riflessioni da scaricare, le parole conclusive del cardinal Dionigi Tettamanzi, l’invito «a cercare il volto del Signore anche se riflesso in un catino di acqua sporca». E quello alla non violenza: «Avete il diritto e il dovere di far sentire pubblicamente la vostra voce. Riflettete però sulla modalità per farlo: la violenza non rafforza la vostra voce ma la rende equivoca, inefficace».
Preghiere sull’ipod, dunque. Ma non solo. Fra gli strumenti prediletti dai giovani fa la sua parte anche Youtube. Dal portale della diocesi emerge una bella sorpresa: il video più cliccato è quello che racconta la vocazione di due ragazzi lombardi, Leandro ed Emiliano, è stato visto 110.446 volte in un anno. Come dire: scatta la chiamata («ho capito che questa è la mia strada») e scatta anche la curiosità dello spettatore.
Al secondo posto, con 93.277 cliccate, compare quella della «Nivola», l’antico ascensore del Duomo a forma di nuvola e decorato dagli angioletti che, all’interno della cattedrale, si solleva a 50 metri per permettere di avvicinarsi al catino absidale che custodisce la reliquia del santo chiodo. Inventato nel 1600, recentemente è stato sottoposto a revisioni meccaniche. Terzo il video che ripropone le riflessioni del cardinale sulla Pasqua e le sue risposte alle domande sulla fede (79.521 cliccate da aprile), al quarto posto, visto da 55.678 persone, quello che divulga la «lettera agli sposi in situazioni di separazione, divorzio e nuova unione: il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito».
La classifica dei video cambia leggermente se si considerano i più votati. In pole position l’Annunciata di Antonello da Messina esposta al museo diocesano, medaglia d’argento alle ordinazioni presbiteriali, e di bronzo alla storia di Don Gnocchi, il prete che cercò Dio fra gli uomini e che, nell’anno della sua beatificazione, è stato appena premiato dai milanesi con l’Ambrogino d’oro.