Inps, lotta al sommerso Scoperti 55mila lavoratori Evasione da 1,2 miliardi

Continua la lotta all'evasione contributiva. Nei primi dieci mesi dell'anno, l'Inps ha scoperto 55mila lavoratori in nero e circa un milardo di euro sottratti alle casse dello Stato che a fine anno diventeranno 1,2. Mastropasqua: "La nuova convenzione tra Inps e Agenzia delle entrate, non potrà che portare nuova linfa alla lotta al lavoro nero"

Roma - Evaso un miliardo di euro. Quasi 55mila lavoratori in nero scoperti grazie a più di 72mila ispezioni dell'Inps. Il tutto nei primi dieci mesi dell'anno. Numeri preoccupanti, destinati ad aumentare a fine anno, quando si stima che l'evasione contributiva potrebbe arrivare al miliardo e 200 milioni. "La lotta all’evasione contributiva continua incessantemente - sottolinea il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua - dopo che lo scorso anno avevamo ottenuto risultati eccezionali, oggi, la nuova convenzione stipulata tra Inps e Agenzia delle entrate, non potrà che portare nuova linfa alla lotta al lavoro nero nel nostro Paese, perseguendo insieme il duplice obiettivo di recuperare risorse e contrastare l’illegalità".