Senatore Pd fa il mammo con un blitz all'estero. A che serve il Parlamento?

Sergio Lo Giudice si è sposato a Oslo, ha "affittato" un utero negli Stati Uniti e ora ha un bambino. Aggirando le leggi

E insomma, apprendiamo che il senatore del Partito democratico Sergio Lo Giudice, esponente storico della sinistra bolognese, ha avuto un bambino. È suo ma non è suo, perché è stato concepito con la procedura dell'utero in affitto e il dono è arrivato grazie al seme del suo compagno.

Quello che non è permesso in Italia lo è negli Stati Uniti, lo sappiamo, così il senatore, che di questa repubblica sgangherata è supremo rappresentante istituzionale, è dovuto sgattaiolare all'estero per coronare un sogno sulla cui legittimità di atto privato noi che non siamo bacchettoni non discutiamo, ma che rappresenta un gesto piuttosto inusuale e piuttosto strano per un uomo che delle leggi dovrebbe essere creatore e stretto osservante al tempo stesso. Siccome non si tratta di un esponente pannelliano ma di un uomo di governo, la faccenda appare ancora più singolare. Si dà il caso, poi, che il senatore abbia già deciso in passato di fare gite all'estero per ottenere ciò che in Italia non è permesso.

Nel 2011 ha sposato, infatti, il suo compagno Michele Giarratano (capiamoci, quello che ha permesso il concepimento in utero del figlio della coppia) in Norvegia, perché in quella nazione è permesso sposarsi anche ai non residenti. E va bene: fin qui, fosse un cittadino comune lo capiremmo, e comprenderemmo anche il gesto simbolico di ribellione, ma siamo sempre allo stesso punto, trattasi di uomo delle istituzioni, oggi di senatore della Repubblica, ieri di capogruppo Pd al consiglio comunale di Bologna, volato altrove per andarsi a prendere ciò che nel Paese di cui è sommo rappresentante è ancora interdetto. Lo Giudice certamente è uno tosto, che - a quanto si capisce - riesce a tramutare gesti che appartengono alla sfera dell'intimità e degli affetti in manifestazioni di una disobbedienza civile magari non sbandierata al modo pannelliano ma comunque evidente, fattiva, e alla fine poco compatibile con il suo ruolo. Dribblare le leggi con scappatelle, inghippi, sorpassi, non attiene precisamente a ciò che ci aspettiamo dall'investitura senatoriale. Le domande a questo punto sono quasi banali, oltre che lecite: fosse stato un cittadino comune, se lo sarebbe potuto permettere? E poi, è giusto che un senatore - il quale dovrebbe avere nei confronti del mondo delle leggi un atteggiamento di deferenza e rispetto maggiore del cittadino comune - per ottenere ciò che considera un diritto si rechi laddove si fa ciò che la legge italiana non consente? Ovviamente siamo sempre nel campo delle opportunità non morali ma squisitamente politiche.

E qui si apre un doppio scenario di ragionamento. Il primo, evidentemente, mette il senatore Lo Giudice, magari controvoglia, nella posizione di simbolo della battaglia per le unioni civili e lo pone anche oltre, sul terreno minatissimo della procreazione a favore delle coppie omosessuali, che crea la domandona se ai gay è davvero possibile concedere la possibilità di diventare genitori (questione che tra l'altro ha già creato in Italia la polemica surreale e barbara sulla necessità di abolire la festa della mamma e del papà a favore della «festa dei genitori»). Se sulla prima questione esiste, nella testa degli italiani, una forma abbastanza diffusa di consenso sulla necessità di allargare la sfera dei diritti civili anche alle coppie omosessuali, sul secondo tema la posizione dei partiti e della stragrande maggioranza dei loro elettori è fermamente contraria. Basta vedere l'accoglienza che nell'opinione pubblica ha avuto l'ormai famosa querelle su «genitore 1» e «genitore 2» sui documenti dei figli. E allora si apre, relativamente a Lo Giudice e al suo ruolo, la posizione di uomo della maggioranza che bypassa più o meno allegramente le regole vigenti nel suo Paese anziché affrontare la sua battaglia sul terreno che gli compete, quello legislativo. Sapendo che rischia di perdere. Sapendo che il vecchio adagio movimentista «prendiamoci tutto, prendiamolo subito» non vale per un parlamentare. O non dovrebbe valere.

Come se un sindaco cambiasse residenza perché nel suo comune si pagano le strisce blu e in quello affianco no. Questioni di coscienza e di coscienza politica. Nel frattempo, auguri al bebè.

Commenti
Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 25/05/2014 - 09:47

Uno stomachevole essere che meriterebbe di finire in un campo di rieducazione iraniano, dove gli verrebbero praticate le rivoluzionarie tecniche di inseminazione in modo del tutto gratuito!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 25/05/2014 - 09:51

Spero con tutto il cuore che quel feto non veda mai la luce!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 25/05/2014 - 09:57

Non ho letto interamente l'articolo quindi ho una domanda da porre all'onorevole, quando ha partorito il figlio ha sofferto moltissimo?

canaletto

Dom, 25/05/2014 - 10:13

POVERO BIMBO O BIMBA CHE GRANDISSIMO PESO SI PORTRA' ADDOSSO PER TUTTA LA VITA, FIGLIO DI DUE FINOCCHI ECC. ECC. MA COME E' POSSIBILE AMMETTERE CERTE COSE, DEGNE SOLO DELLA PIU GRANDE E STRONZA SINISTRA>????????????

Raffaele Augello

Dom, 25/05/2014 - 10:23

Ma che storie sono queste? Veramente i fatti stanno così?! Allora, è inutile anche parlarne! Si vede che l'Italia così, con parlamentari di "questo genere" - che si possono permettere tutto e il contrario di tutto - è ridotta proprio male, ma non male - malissimo! Non c'è legalità, non c'è osservanza del "diritto", c'è l'obliterazione completa dei "doveri" su tutti i fronti, ognuno che in qualunque modo "conta" - può permettersi questo e altro - di cosa stiamo a ragionare, dunque, è tutto inutile! Ormai, non c'è limite alla pazienza e alla sopportazione di soprusi d'ogni genere - di fronte a casi di "illegalità" all'italiana consentiti, perchè tanto, ogni legge in Italia si può aggirare e come!

paolonardi

Dom, 25/05/2014 - 11:25

Dove sono i moralisti e le prefiche che si stracciano le vesti per le scappatelle di Berlusconi e applaudono a tutto questo?

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Dom, 25/05/2014 - 12:22

"Dribblare le leggi con scappatelle, inghippi, sorpassi, non attiene precisamente a ciò che ci aspettiamo dall'investitura senatoriale. Le domande a questo punto sono quasi banali, oltre che lecite: fosse stato un cittadino comune, se lo sarebbe potuto permettere? E poi, è giusto che un senatore - il quale dovrebbe avere nei confronti del mondo delle leggi un atteggiamento di deferenza e rispetto maggiore del cittadino comune - per ottenere ciò che considera un diritto si rechi laddove si fa ciò che la legge italiana non consente? Ovviamente siamo sempre nel campo delle opportunità non morali ma squisitamente politiche." Di chi parla...??? Per caso di un cittadino di Arcore??

gibuizza

Dom, 25/05/2014 - 12:33

Complimenti a lui, bravo! Ha aggirato le leggi dello Stato dimostrando come il PD sia maestro in questo quando gli interessa. L'unica cosa che mi fa imbufalire è quel povero piccolo vittima innocente di un gioco perverso e cretino.

agosvac

Dom, 25/05/2014 - 12:35

Secondo me il problema è semplice: in Italia è consentito il matrimomio tra omosessuali? No, non è consentito quindi questo senatore della repubblica ha infranto la legge! In Italia è consentito a due omosessuali di avere un figlio? No, non è consentito, quindi dovrebbero intervenire i servizi sociali e prendere questo figlio per darlo ad una coppia che abbia i requisiti per adottarlo. Anche quì dovrebbe intervenire la magistratura italiana ed applicare le leggi italiane!!! E questo malgrado il colpevole sia un senatore anzi proprio perchè è un senatore e come tale dovrebbe accettare ed applicare le leggi italiane. Questa persona ed il di lui marito( o moglie???) ha infranto la legge e dovrebbe essere immediatamente inquisito e processato.

killkoms

Dom, 25/05/2014 - 14:01

un altro rxxxxxxxe sinistro!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 25/05/2014 - 14:53

Non entro nel merito di questo contorto giro di spermatozoi,fra questi due soggetti ed una donna(perchè alla fine c'è voluta una donna,...almeno penso....),ma nel risultato abominevole,disgustante,per la razza umana,per chi "affine" alle idee di questo partito,su questo tema,che coinvolge un essere innocente,destinato solo a soffrire per questi due deficenti,e per il SISTEMA,che ha concesso loro di fare quello che hanno fatto.

vince50

Dom, 25/05/2014 - 15:41

Cose sinistre,preferisco non aggiungere altro.

Totonno58

Dom, 25/05/2014 - 16:10

Auguri

Ritratto di llull

llull

Dom, 25/05/2014 - 16:11

Questo è un bellissimo esempio di come purtroppo siamo caduti in basso. Senza entrare nel merito di questa questione però noto che se un senatore di questa (ahimè!!) Repubblica ne aggira le leggi per farsi gli affari suoi, allora anche noi cittadini comuni ci dovremmo sentire autorizzati a fare altrettanto. Faccio alcuni esempi: e quelli che che aggirando le leggi della nostra (ahimè!!) Repubblica esportano all'estero i capitali? E quelli che praticano il turismo sessuale? Non lo fanno ugualmente per farsi altrove gli affari loro visto che qui non è permesso? Perché questi li condanniamo e il senatore no?

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Dom, 25/05/2014 - 16:26

Che esseri schifosi! poveri bambini, nelle mani di questi personaggi da film dell'orrore .

fabio55

Dom, 25/05/2014 - 17:03

ma state zitti bigotti e benpensanti che siete rimasti in 4 a ragionare come fate è giusto che anche in italia vengano fatte leggi come in europa e nel mondo zitti e a casa ma chi siete voi per giudicare gli altri

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 25/05/2014 - 17:03

il futuro del Nuovo ordine Mondiale, tra poco verranno creati in fabbrica gli esseri umani come i polli, controllati, geneticamente modificati secondo le loro volontà, vi aspetta un triste futuro se non state attenti, umani.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 25/05/2014 - 17:04

saranno l'orgoglio di mamma e papà, il sogno di ogni comunista.

eloi

Dom, 25/05/2014 - 17:33

Immagino questo bambino quando andrà a scuola, forse, ripeto forse sarà paragonato ai figli di N.N. dei tempi che furono.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 25/05/2014 - 17:54

Personalmente provo ribrezzo ... @fabio55 - Chi sei tu per dire "zitti bigotti"? Perchè ti reputi "più avanti" della maggioranza che la pensa diversamente da te? Ma quali leggi si dovrebbero approvare, per essere alla pari di chi poi, degli americani o europei? Ma per favore! Tu fai quel caxxo che ti pare, ma non criticare nessuno, specialmente quelli che percorrono sentieri dettati dalla.... natura!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 25/05/2014 - 17:55

Vogliamo un parere di luigipiso !!!!!!!!!!!!!

michele lascaro

Dom, 25/05/2014 - 17:55

Commisero il povero bambino, con la sorte già segnata. Diventerà anche lui un f...(fiordaliso, naturalmente), e reclamerà anche lui le pari opportunità, quello cioè di ricevere fra le sue braccia un altro povero bambino, con la sua stessa sorte ecc. ecc. E così il mondo finirà, con una buona dose di pernacchie cosmiche.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 25/05/2014 - 17:56

L'avesse fatto il Presidente Onorevole Berlusconi..... sentivi cher starnazzo !!!

michele lascaro

Dom, 25/05/2014 - 17:56

A meno che non arrivino gli islamici e allora le bischerate avranno fine.

jeanlage

Dom, 25/05/2014 - 18:18

E' la legalità della sinistra. Le leggi che piacciono a loro sono impegnative per tutti, quelle che non piacciono, non valgono, almeno per loro. Da Voltaire, che pretendeva tolleranza per sé e esortava a schiacciare l'infame per i suoi nemici, al doppio binario Togliatto-berlingueriano, sono sempre gli stessi ipocriti, falsi, teppisti e farisaici.

Ritratto di Farusman

Farusman

Dom, 25/05/2014 - 19:26

Non concordo su nulla. Uno, nella sua vita privata(senatore o no, politico o no) può fare ciò che vuole, purché non leda diritti di altri. S'è sposato? a Oslo o dove vuole sono cavoli suoi: tanto più che i gay ci avevano insegnato che a convivere senza sposarsi era molto più saggio e meno perricoloso. Ha voluto superare questa regola aurea a suo rischio e pericolo? Arricavoli suoi che non inficiano in alcun il suo rapporto con la politica e/o con caruche con essa attinenti Mi preoccupa invece il bambino, nato da un utero in affitto e che mancherà di una figura fondamentale come quella materna: orfano di mamma al momento del parto, povera gioia. Non c'è da essere bacchettoni per avere forti dubbi sulla sua crescita equilibrata. Il problema, a mio parere, è solo questo.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 25/05/2014 - 19:49

E c'è gente che vota questi pervertiti rifiuti umani.

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 25/05/2014 - 20:07

E colpa di Berlusconi , ha ha ha ha ... ma che volete sono culattoni pardon compagni che sbagliano...

chiara 2

Dom, 25/05/2014 - 20:35

xfabio55..No mi scusi, mi faccia capire: se un politico sfrutta le minorenni per sesso è uno schifoso perchè la sua carica pubblica non glielo permette e la legge neppure (QUINDI VI STRACCIATE LE VESTI, DATE FUOCO ALLE PIAZZE, FATE COLPI DI STATO) ma se uno di voi aggira le leggi, mette incinta una donna con il seme del suo compagno per potere dire di avere un figlio INFISCHIANDOSENE altamente del dolore che questo provocherà al minore e del rispetto delle leggi, ALLORA VA' TUTTO BENE E GLI ALTRI SONO BIGOTTI?? Ma lei si rende conto di quale miserrima ipocrita morale doppiopesista sia ammantato il suo piccolo cervello?

killkoms

Dom, 25/05/2014 - 20:43

@eloi,nella civilissima 8col kazz) gb,i banbini che hanno la sfiga di avere come compagno di scuola qualche bimbo "nato sotto il cavolo",sono obbligati ad usare il termine genitore/I in luogo di mamma e papà!così per non urtare la (eventuale) sensibilità del figlio (nato sotto un cavolo) di un gaY/lesbica,si snaturano le creature messe al mondo come Dio comanda!

moshe

Dom, 25/05/2014 - 20:46

Questo è l'avvenire che ci viene proposto dai komunisti, oltre, naturalmente, a tante altre schifezze stomachevoli!

moshe

Dom, 25/05/2014 - 20:48

E poi, sti komunisti di me... pretendono di fare i moralisti col Cavalier Berlusconi, e tacciano i Leghisti come zoticoni!

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 25/05/2014 - 21:04

é un disgusto forte, non si può che condividere l'opinione di Luigi.Morettini: "Uno stomachevole essere che meriterebbe di finire in un campo di rieducazione iraniano, dove gli verrebbero praticate le rivoluzionarie tecniche di inseminazione in modo del tutto gratuito!"

giovanni PERINCIOLO

Dom, 25/05/2014 - 21:06

Posso solo dichiarare tutto il mio disgusto! Gli oùmosessuali facciano cio' che vogliono ma lascino stare i bambini. Questo é un gesto semplicemente criminale e il crimine riguarda sopratutto il bimbo cosi concepito!

Anonimo (non verificato)

killkoms

Dom, 25/05/2014 - 22:16

@moshe,ben detto!si indignani per le giovani e presunti amanti del cav.,salvo poi accettare tra le loro file personaggi del genere!

mariod6

Mer, 28/05/2014 - 12:52

Il PD è un club di catto-comunisti, per I quali va tutto bene basta che non lo faccia qualcuno di centro-destra. A loro tutto è permesso e se fanno delle castronerie vengono sempre giustificati a tutti I livelli, dall'opinione pubblica a lla magistratura passando anche per il parroco. Fuori dal Senato!! Subito!! ha violato la legge italiana, oppure lui poteva non sapere??

angelomaria

Gio, 12/06/2014 - 20:33

E LA LEGGE NOSTRANAINPECCABILMENTE NON VEDE!!!

angelomaria

Gio, 12/06/2014 - 20:36

OMO LORO POSSONO MA SE UNA FAMIGLIA VERA VUOLE ADOTTARE APRITI CIELO!!!!!!CHE GRAN CASINO!!!MA SOPRATUTTO CHE GROSSA SCHIFEZZA!!!POR FIGIOO'