Beppe è più umano da sconfitto

La sconfitta ha restituito umanità ai perdenti nella guerra elettorale europea

La sconfitta ha restituito umanità ai perdenti nella guerra elettorale europea. Facce più autentiche, anche se si sforzano di simulare i loro veri sentimenti, discorsi più veri. Magari durerà poco, poi la sete di rivincita e il rancore torneranno a esacerbare i loro animi. Fino a ieri li vedevi pieni, vorrei dire gonfi, di quel gas nocivo che è il furore di schiacciare tutto e tutti, come Dei irati, di sentirsi al di sopra degli altri. Poi, la sconfitta ti precipita nella condizione autentica, ti fa capire i limiti, gli errori, ti riporta nella vita. La vittoria ha qualcosa di inumano, di divino e di satanico insieme, sospende la realtà e fa trionfare l'immaginazione; la sconfitta invece rivela l'umanità nascosta. Tutto questo mi ispirava lunedì il carosello di facce che giustificavano il tonfo elettorale. Una più di tutte, quella di Beppe Grillo, soprattutto se toglievi il sonoro. Ha saputo inscenare una gag sulla sua sconfitta, ha mandato in video il guitto al posto del leader affranto. Ma nella simulazione di scena era più vero che nell'urlo minaccioso del capobranco. La finzione gli donava sincerità, l'attore è meglio del leader. «Io sono un istrione - cantava Aznavour - la teatralità scorre dentro di me... tengo il pubblico con me sull'orlo di un abisso oscuro... Io sono un istrione a cui la scena dà la giusta dimensione... con la maschera che ho... l'arte sola è la vita per me... con furore agli altri mentirò fino a che sembri verità, fino a che io ci crederò». Applaudite l'Istrione, ma che c'entra votarlo.

Commenti

Agev

Mer, 28/05/2014 - 16:46

Caro Marcello .. Purtroppo era Umano troppo umano anche prima ... Immaginato Ora .. Nel Qui ed Ora può solo fare di peggio . Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mer, 28/05/2014 - 16:53

La netta sensazione provata all’interno della cabina elettorale è stata di sentirmi non solo dileggiato ma anche in trappola. Nel senso che la libertà di esercitare il declamato diritto-dovere del voto non è che un vergognoso inganno, perché il cittadino “sovrano”, vada a DX o vada a SX, cadrà irrimediabilmente nelle reti dei battitori. Gonfiato come un pallone dalla retorica democratica, il cittadino “sovrano” armato di matita e scheda elettorale gongola all’idea di avere un qualche potere decisionale, ma si sbaglia perché, nella realtà, con l’esercizio del voto egli solo stabilisce il partito (che gli rimane lontano anni-luce) a cui delegare le decisioni – su cui non può influire né prima, ne durante, né dopo – da cui discenderà la sua vita futura. Il popolo “sovrano” non ha alcuna possibilità di cambiare una virgola alla sua condizione di plebe se non diventa ribelle. Basterebbe poco: se solo l’uno percento di cittadini si opponesse alla condizione di sudditi avremmo in Italia 600,000 ribelli: un esercito in grado di scuotere sin dalle fondamenta il palazzo occupato dagli usurpatori. In una città di medie dimensioni come Bologna ne avremmo 4,000. Vi sembrano pochi? Ma la libertà comporta il pericolo, mentre la sottomissione garantisce una relativa tranquillità (il voto di domenica scorsa ne è la prova evidente). Siamo a bordo del Titanic, sentiamo una insopprimibile necessità di uscire ma il mare è agitato, ci sono gli squali, la scialuppa è scomoda, non sappiamo quanto è lontana la costa e i viveri potrebbero scarseggiare. Sull’anelito di libertà a dignità prevale il vile conformismo ed allora restiamo a bordo arruffianandoci al comandante Schettino o a qualche suo tirapiedi, tronfi e allo stesso tempo sottomessi, ignoranti, obesi e pavidi, ubriachi per il troppo whisky, con i riflessi lenti per i troppi spaghetti ingurgitati, con la testa zeppa di pregiudizi, ballando come scimmie alla frastornante musica dell’orchestra, assistendo incantati ai giochi di prestidigitazione dell’intrattenitore di turno; benché consapevoli dell’imminente catastrofe. Dove sei Giovan Battista Perasso?

Giovanmario

Mer, 28/05/2014 - 17:05

macchè più umano.. un ragioniere per poco anche commercialista.. non può non aver intravisto l'aspetto economico della questione.. soldi.. soldi.. soldi diceva una vecchia canzone!

millycarlino

Mer, 28/05/2014 - 17:14

Beppe è più umano? "Più" vorrebbe presumere un "prima". Ma quando mai! Fatevi raccontare la storia della famiglia Giberti. Milly Carlino

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 28/05/2014 - 17:31

E per la seconda volta mi sento di condividere in pieno! Ma a me e' capitato di pensare al cav allo stesso modo!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/05/2014 - 18:37

QUESTO GIULLARE NON FA PIù IL GALLETTO? TIPICO COMICO ITALIANO.

tzilighelta

Mer, 28/05/2014 - 18:54

l'altro sconfitto invece continua a cazzeggiare come se niente fosse, i bronzi di Riace gli fanno un baffo!

mnemone44

Mer, 28/05/2014 - 19:55

rif.tempus fugit.Condivido pienamente la frustrazione politica avvertita nell'inutile segreto dell'urna.Sono anni ed anni che comunque votino gli elettori,qualunque sia il gruppo politico che invade i luoghi del potere, NON CAMBIA NULLA se non la giustificazione degli avvenimenti che ,in ogni caso,peggiorano il livello di vivibilità della realtà.Ma noi, con le limitazioni delle famose tre scimmiette,continuiamo ad ascoltare,ad applaudire,a votare e a bofonchiare dopo!Non è facile interrompere questa deriva democratica ,poichè il potere dei votati mira, nella maggior parte dei casi,a perpetuare se stesso e i propri privilegi passati,presenti e futuri.E il sasso di Giambattista Perasso fischierà invano in un mondo di sordi.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 28/05/2014 - 22:37

Caro Marcello Veneziani non è che ha scoperto l'acqua calda, ricordi sempre che la S. Scrittura dice che quando uno è sempre onorato diviene come le bestie selvatiche che periscono e l'umiltà vera nasce sempre e comunque dalle crisi e dalle sconfitte. Questo vale per tutti e vorrei che Renzi provasse quest'esperienza per il fatto che non sembra un uomo ma una macchina e questo lo sanno anche i bambini; viva Forza Italia e mi dispiace per i Fratelli d'Italia che non hanno compreso niente della lezione ricevuta (almeno in apparenza). Ci vuole altro in politica di quelli che ti onorano sempre; servono coloro che ti criticano a ben vedere ma sono sempre emarginati. Shalom

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 29/05/2014 - 01:32

Non condivido il buonismo del giornalista Marcello Veneziani. Sconfitto o no un ciarlatano rimane tale in qualsiasi situazione. NON DIMENTICHIAMOCI CHE LE SUE URLA SGANGHERATE DISTRUGGONO QUELLA POCA CREDIBILITÀ CHE AVEVA ANCORA LA POLITICA.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 29/05/2014 - 07:57

meglio belen che lepen

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 29/05/2014 - 08:37

Se fosse vero solo nella sconfitta l'individuo riconosce dove si trova; così di Adamo dopo il peccato e la richiesta di Dio: "Adamo, Adamo, dove sei?" Noi sappiamo tutti, o almeno qualcuno si illude di non sapere che andare dietro a Grillo o a Renzi è come andare a rimorchio di una cinquecento antidiluviana; tutt'al più ci si potrebbe attaccare il cassone per il cane. Tutto nella vita passa ma quello che resta è la persona con i propri Valori e sae, questi, sono valori eterni anche le nostre azioni resteranno eterne e qualcuno dopo laa morte si ricorderà del Nos. passaggio in questa valle di lacrime); diciamo subito che anche quelli di Fratelli d'Italia hanno fatto un bel bagno d'umiltà mas questo lo sanno anche i bambini. Shalom e Forza Italia con vigore e passione.

aguaplano

Gio, 29/05/2014 - 08:54

vedi marcello.... veniamo tutti dalla stassa casa... che i nostri leader hanno contribuito a svendere per pochi spiccioli. tu sei passato a fare il giullare in questo organo del padrone per garantirti un'inutile vita da benestante vendendo la tua penna e la dignità. per qualche euro scrivi dei cucù a volte davvero penosi, forse sotto dettatura. c'è chi invece per l'onore non lo farebbe mai. vivrebbe e vive magari in povertà ma in piena libertà. con rabbia... le urla di grillo sono condivise da molti, la voglia di processare chi ha buttato l'Italia nel cesso e si è arricchito sulla schiena degli altri è forte e sacrosanta. ma tu non puoi capire certe cose...

@ollel63

Gio, 29/05/2014 - 09:47

i commenti (sic!) di certi grillo-stallati e penta-sinistrati c'è da restare allibiti per l'ifimo livello degli italici umanoidi. Sia impedito a costoro il diritto di voto e resa per essi obbligatoria la dose quotidiana di legnate a suon di nodose verghe con razione settimanale di pane nero secco e acqua di fogna.

Aristofane etneo

Gio, 29/05/2014 - 11:37

"Chi li vota è complice!"; ma è pur vero che "chi non vota fa decidere altri al posto suo!" Avevo votato Beppe perché da decenni ne condividevo le idee e la lotta ai "cattocomunisti" di nome ma di fatto "opportunisti" dentro le due Chiese che hanno governato l'Italia nel dopoguerra. Lo avevo votato, pure, perché mi faceva sorridere l'idea di far guadagnare tanti bei soldini a quei giovani speranzosi - maschietti e femminucce - che scondinzolavano, devoti, sorridenti, dietro Grillo che "ce faceva ridere" minacciando sfracelli contro i papponi della burocrazia istituzionale e i loro amici e gli amici dei loro amici. Tra il mare e la montagna ho preferito la montagna dove la salute ci guadagna. La salute non ci ha guadagnato. Ero appena stato in Sicilia e non sono riuscito a liberarmi dall'ossessione degli stipendi da rapina del Presidente e dei Consiglieri della Regione siciliana, alla loro protervia ne creare problemi di ogni sorta agli imprenditori, artigiani, agricoltori di quella disastrata terra e ai tanti giovani laureati, preparati, desiderosi di intraprendere ma costretti a farlo fuori dalla Sicilia e dall'Italia. Che senso ha spendere un mare di soldi per far laureare i propri figli e poi regalarli a Nazioni straniere e noi, qui, a spendere altri soldi per mantenere e curare milioni di disperati della Terra siano essi manovalanza a bassissimo costo o delinquenti disposti a tutto! No mi pento di non essere andato a votare, come facevo da quando ci hanno tolto le preferenze e imposto di votare i nominati dai Partiti.

tzilighelta

Gio, 29/05/2014 - 11:43

Suor Adriano Romaldi, capisco che la batosta è stata pesante ma non si lasci andare a vaneggiamenti fuori dalla realtà, torni sulla terra e faccia un bagno di umiltà anche lei, magari a lourdes, con forza e con vigore, Shalom!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 29/05/2014 - 12:06

No, fratelli, non siamo Noi a processare alcuno, siamo piuttosto a condividere le sofferenze e le pene di tutti perché siamo custodi uno dell'altro. Proprio stamattina parlando con un Tecnico mio amico ho riflettuto su due casi drammatici capitati in Ancona; due Consiglieri regionali dell'allora D.C, di cui uno indagato per una quisquiglia, un niente, che si sono suicidati facendo onore alla loro pur breve vita. Non è una caso che l'argomento sia stato affrontato e mi ricorda il caso emblematico di Magri, molto diverso da questi due da me conosciuti; Magri è stato un illuso dietro all'idea che il comunismo cambiasse il Mondo e quando si è accorto di fare i conti con l'umanità è crollato. Occorre andare alle radici della Nos. Vita per rovare dove siamo realmente e dove siamo diretti e ciascuno faccia la sua parte senza giudicare il proprio fratelo; CERCHIAMO DI ESSERE UOMINI ALTRIMENTI DIVENTEREMO SEMPRE SIMILI ALLE BESTIE SELVATICHE. SHALOM

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 29/05/2014 - 12:41

@Tzilighelta- Fare un bagno di umiltà? Per sentirsi inferiori a quelli che si sono venduti per trenta denari? Certo che bisogna avere gli occhi fortemente bendati e un cuore arido per consigliare umiltà ad una persona come Adriano Romaldi.Ma ciò non desta stupore.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 29/05/2014 - 12:54

@ollel63 (9:47). Anch’io sono sorpreso che esista qualcuno che auspica, per gli oppositori politici, le pene che tu proponi e che ricordano le infami purghe staliniane. Tuttavia ammetto che qualche volta, quando cado in prostrazione nel vedere non solo la corruzione dei costumi ma anche la dilagante imbecillità, tendo a concordare con te. Ma non possiamo lasciarci andare a simili barbarie … siamo ancora, spero, un Paese civile. In ogni caso ammetto che sarebbe bello – oltre che giusto – somministrare a qualcuno, come tu proponi, l’acqua di fogna. Soprattutto a gente come te anche se pare già faccia parte della tua normale alimentazione.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 29/05/2014 - 14:29

Qualcuno riesce a spiegare a @ollel63 che cosa è successo in questo Paese? Qualcuno riesce a fargli capire che quanto accaduto non è stato casuale? Che non è colpa né di Grillo, né della Merkel, né della crisi, né dell'Euro, né della massoneria, né della CIA, né del Grande Vecchio, né dei servizi segreti deviati, ne della magistratura politicizzata, né dei cinesi, né dei marziani? Non sono bastati i milioni di posti di lavoro perduti, le 120,000 imprese fallite, le migliaia di imprenditori suicidi, il 40% di disoccupazione giovanile, i vecchi che vanno a mangiare alla Caritas o ruspano nell’immondizia? Cosa deve succedere ancora perché egli – e tanti altri – si schiariscano le idee? E soprattutto, cosa ne pensa Veneziani sull’opportunità di dedicare un cucù a questo argomento?

tzilighelta

Gio, 29/05/2014 - 15:04

Quoto tempus al 100% se mi è permesso!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 29/05/2014 - 15:46

Solo tatticismo che non incanta nessuno. Anche i matti sanno evitare di mettere la mano sul fuoco. La Lombardi alle Crociate ha già minacciato: attenti alle critiche, sento odore di espulsioni. Da parte del Capo, loro che dicono di non avere un capo. Vadano a esibirsi a Bruxelles, se non vengono scacciati con le loro sceneggiate, potrebbero persino fare qualcosa di buono, magari col sostegno di antieuropeisti, fare abbassare un po' la cresta del pennacchio nazista. Ma noi non ci fregano, non si agitano solo per non darci più gusto. E dire che avevano in programma di venire a prenderci a casa...e dicono che siamo una massa di rimbambiti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 29/05/2014 - 15:55

Tempu_fugit- Potresti essere più chiaro? Non è colpa di nessuno? Forse colpevoli sono solo gli elettori? O la classe politica , tranne quelli del M5s?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 29/05/2014 - 16:31

@Euterpe (15:55). Il mio post delle 16:53 espone chiaramente quale colpa hanno avuto gli elettori. Quello delle 14:29 dice in modo implicito che la colpa del disastro ricade (e vorrei che qualcuno mi convincesse del contrario) sulla classe politica. Quella che ha governato, naturalmente, non quella che non lo ha fatto perché ancora non era nata. Inoltre, detta con molta simpatia, mi sembra strano che tu non abbia capito e mi chieda di chiarire il mio pensiero.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 29/05/2014 - 17:01

Se @ollel63 avesse un figlio 35enne che non ha mai lavorato e mai lavorerà, o una madre che ruspa nei bidoni di immondizie in cerca di cibo, o se la sua casa fosse stata messa all'asta da Equitalia, o se avesse perduto il lavoro e non riuscisse a trovarne uno nuovo ragionerebbe diversamente. Ma, lo si capisce al volo, campa con il denaro pubblico e trae dei vantaggi - o spera di trarne - dalle associazioni per delinquere di stampo politico che governano il Paese. Non è colpa sua, povero @ollel63. Ognuno vive come può e come sa.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 29/05/2014 - 17:16

Tempus, scusami, qualche black out mentale può verificarsi.Io sono allibita quanto te, ma agli italiani va bene così,allora niente più sangue amaro, non ne vale la pena.Riprenditi la tua bella vena ironica ed umoristica.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 29/05/2014 - 17:34

Mai avuto sangue amaro con te.

tzilighelta

Gio, 29/05/2014 - 18:41

Euterpe, le ho risposto ma sono stato censurato, comunque le rimando indietro i 30 (?) denari e la invito a fare un bagno, assieme alla suora di cui sopra, in tutte le fontane sacre e miracolose da Lourdes in giù con la speranza che si compia il miracolo che non consiste nel farle cambiare idea, solo togliersi le fette di salame dagli occhi!

diegom13

Ven, 30/05/2014 - 10:53

@tempus_fugit: ieri in Francia qualche migliaio di giovani manifestava contro il Front National, o meglio contro il suo risultato elettorale. Scioccati, erano, dal fatto che l'estrema destra divenisse primo partito. Poi vai a vedere i dati, chiedi anche ai manifestanti per fare anche una piccola verifica sul campo, e scopri che il 50% degli under 35 non è andato a votare. "Non ci sentivamo rappresentati da quei partiti", ti spiegano. Perché? "Sono lontani anni luce dal popolo". Ok, hai provato a entrarci, a proporre le tue posizioni e vedere se qualcosa passa? Macché, si limitano ai riassuntini del bigino televisivo. "Tanto è inutile, dicono sempre le stesse cose, ci prendono per il c..., i partiti sono tutti uguali, vogliono solo il potere". Va bene, che ne dici di farne uno nuovo, allora? Un bel movimento? "Ah, no, non ho mica tepo io, sono studente, devo pensare alla carriera... e poi ci vogliono soldi..." Sai qual è il problema? Che sono proprio quelli che si lamentano del sistema a non ascoltare alcuna proposta alternativa: hanno fretta, vogliono tutto e subito, vanno in massa a votare il primo demagogo che passa perché urla forte e allora lo senti, mentre il povero pirla che spende soldi suoi per andare in giro a spiegare le riforme che ci vorrebbero viene preso in considerazione da quattro gatti. Dopodiché, dopo aver seguito il demagogo, se ne lamentano, continuano a non fare un emerito e si limitano ad aggiungere l'ultimo ex-idolo alla lista dei colpevoli. No no, non è colpa dei politici, è colpa di chi non capisce che la democrazia non è solo deporre un voto nell'urna e sentirsi presi in giro.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 30/05/2014 - 11:54

@diegom (13 Ven, 30/05/2014 - 10:53). Il tuo discorso lo fanno anche i politici. Spero che tu non lo condivida ma si riassume pressappoco così: "è vero che noi (i politici) siamo corrotti e inetti, è vero che siamo strapagati e ciononostante rubiamo, è vero anche che vi facciamo un sacco di belle promesse e non ne manteniamo alcuna; ma se il paese è alla deriva è colpa vostra (degli elettori) che ci avete votato".

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 30/05/2014 - 12:01

@Tzilighelta,l'Illuminato. Inesprimibile è il mio dolore per non aver ricevuto il suo scritto e non aver così potuto usufruire dei frutti della sua alta mente.Solo che il suo così profondo messaggio mi pone di fronte ad un'aporia: riferendomi alla sua preziosa espressione 'togliere il salame dagli occhi', suppongo che tale esortazione abbia come scopo avere uno sguardo lucido,obiettivo che conduca ad un'analisi veritiera della realtà,eliminando pregiudizi o condizionamenti ideologici,adottando nei giudizi e nelle scelte criteri di alta moralità e probabilmente nobilmente estetici.Ma...nello stesso tempo lei afferma che tale operazione non è finalizzata a farmi cambiare idea. Quali allora le possibili spiegazioni per il suo consiglio? Forse lei ha tendenze sadiche? perché vuole gettarmi nella disperazione più nera,in quanto ,pur conoscendo il vero e il giusto, a cui attualmente le fette ricavate dall'utile suino m'impedirebbero di accedere, io continuerei a professare e seguire il falso,con conseguenti problemi di coscienza e timori di castighi ultraterreni. Supponendo che lei sia cristiano, pur forse credendosi ateo,si reputa vicario dell'Onnipotente e mi permette di agire il libero arbitrio? O forse, da 'sincero democratico', traendo ispirazione da Voltaire e dal suo principio di tolleranza,di cui così spesso lei ha dato prova,ammette la libertà di opinione e l'utilità della pluralità delle voci? Il feroce dubbio mi attanaglia, Hamlet a mio confronto era un campione di certezze.Pertanto,affinché le fette del vile salume tornino ad un uso più appropriato ed io possa nutrire la speranza di avere accesso all'abaton del suo pensiero, non potendo usufruire come lei delle virtù taumaturgiche ed illuminanti del mar di Sardegna, dovrò necessariamente ricorrere alle abluzioni nelle più modeste,sacre fontane.

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 14:43

Parlare di sconfitta quando una formazione politica ottiene più del 20% di voti, mi parrebbe azzardato. Allora, tutte le altre formazioni, che sono importanti, ma che di voti ne hanno ottenuti molti di meno, dove le collochiamo? Da parte mia non ho votato 5stelle, pur essendo di centro-destra, perché i toni gridati e le offese non n solo non mi piacciono, ma mi fanno paura. Tuttavia, a livello locale, dovendo scegliere per forza per l'elezione del Sindaco tra una Lista tutta PD e Sinistra, ed una Lista Civica, formata da giovani, ho scelto per questi ultimi: essi non hanno vinto. Ha trionfato, ovviamente, il candidato del PD. Su tremila anime, mille del paese votano Pd. Vi sono 207 per FI, e poi qualche decina divisa tra altre formazioni di destra. Poi, vi sono i giovani, che vedono le cose in modo molto diverso da come vengono viste non solo da persone in età, ma persino da altri ancora abbastanza giovani. Fatto sta che, secondo me, Grillo ha commesso l'errore, evidente, di promettere una vittoria assoluta. Renzi, non ha promesso una vittoria alle elezioni, pur avendola ottenuta, ma ha promesso molte altre cose. Quindi, sempre difronte a promesse siamo. Cordiali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 30/05/2014 - 15:27

Tempus_fugit888 e Diegom13. Non credo che Diegom13 sia così ingenuo o in malafede da riportare ogni@ responsabilità al cittadino e alla sua scelta di voto, giusta o sbagliata che sia. Piuttosto credo che egli, e provandone dispiacere ed amarezza, abbia inteso sottolineare il qualunquismo, la rinuncia ad ogni personale responsabilità, dilaganti soprattutto fra i giovani, che dovrebbero essere la speranza e invece sono solo lo specchio appannato dei loro padri.Forse Diegom13 è un idealista fortemente deluso nel suo concepire un cittadino consapevole, maturo, partecipe della vita sociale e politica, che tenta continuamente di migliorare se stesso e le sue conoscenze anche attraverso l'attenta informazione, per costruirsi una forma mentale di apertura alla riflessione,alla critica e metta in atto il "Sàpere aude".Il cittadino modello degno della democrazia. Ma così non è. E Diegom13 non sarebbe così stupito ed arrabbiato se avesse analizzato le cause, che non sono tutte e completamente riferibili al singolo, ma ad un sistema che lo travalica,per cui, nell'attribuire le responsabilità, egli ha omesso un 'soltanto' nell'ultimo rigo. Tempus, tu invece sei più realista, sei già oltre ,non nutri più le speranze,anche se deluse, di Diegom13,e soprattutto in questi giorni come non darti ragione? E ricordo anche la tua impotente amarezza nella cabina elettorale.Vittime e carnefici, cittadini e politici,ma i termini tendono a confondersi, le vittime sembrano felici di essere tali. Non a tutti è dato il sapere che il credersi attori è pura illusione, perché in realtà siamo solo comparse reclutate dalla compagnia dei potenti,attraverso i partiti, per la recita elettorale.

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 15:47

@Euterpe. Non è generalmente e genericamente vero, nel senso da intendersi per vero la prossimità dei fatti, che i giovani se ne tengano fuori. Anzi. Come ho scritto prima, a livello locale, di piccole comunità (non più di 4.000 abitanti), i giovani vorrebbero continuare a vivere dove sono nati. Essi vorrebbero coltivare il "loro" territorio, che sentono loro e che amano. Ma questo viene, di solito, loro impedito. Non è che perché uno è giovane e allora va di qua e di là, e tanto va bene così. No! Se si sta con i giovani, questo è evidente. Io, di stupidaggini in gioventù ne ho fatte anche tante, e forse per questo, da matura e adulta, mi sento davvero vicina ai giovani. Che, per come li osservo, aldilà della cronaca nera, mi sembrano quando fanno per esserlo, giovani davvero validi. Cari saluti.

Agev

Ven, 30/05/2014 - 16:24

Signori Miei .. Signori miei ... Che ognuno di noi divenga Principe/Signore di se stesso .. Il mondo farà altrettanto .. Vale a dire divenga Colui che Afferma/Unisce/Separa ... Nessuno può darti la Libertà ... La libertà è uno stato dell'Essere .. Si nasce o si diviene Liberi ... E' Camminare con passo Libero sulla terra o nell'universo ...E' l'espressione più alta del nostro - Io - .. in un Unità di mente/corpo/vita è spirito .. Siamo qui per questo .. Per fare esperienza/evolutiva .. Siamo qui per imparare/insegnare .. Insegnare/imparare .. Noi Siamo ogni cosa , ogni essere ,ogni emozione , ogni evento , ogni situazione . Noi siamo Unità . Noi siamo infinito .. Noi siamo infinito intelligente . Noi siamo amore/luce e luce/amore .. Questo noi siamo .. Noi siamo ... Noi siamo creatori e Co- Creatori della realtà/mondo Noi Siamo micro/macro cosmo .. Noi siamo tutto ciò che c'è .. Noi Siamo . Questa è la Legge del Uno . Dobbiamo solo divenirne consapevoli e trasmutare la realtà mondo .. Il Sotto come il Sopra e viceversa . Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 30/05/2014 - 16:33

Euterpe, lasciami portare un ulteriore elemento a sostegno della mia tesi secondo chi si impegna in politica tende ad un tornaconto personale. Preciso che questa opinione non è mia (da me è stata solo volgarizzata), ma di Max Weber ed è teorizzata nel famoso saggio La Policita come Mestiere. Orbene, ecco l'elemento. Nella mia vicina Padova la scorsa settimana si è votato per il rinnovo del consiglio comunale e per 32 posti di consigliere. Dico 32. Sai quanti erano i candidati? Tieniti forte e allaccia le cinture di sicurezza. Erano 905. Servono commenti?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 30/05/2014 - 16:42

Nadia, tu non immagini quanto anch'io mi senta vicina ai nostri ragazzi e quanto le mie preoccupazioni per la nostra situazione siano rivolte soprattutto a loro.So bene che molti sono responsabili e animati da grande buona volontà,ma in campo lavorativo le loro iniziative sono vanificate da barriere opposte dallo Stato con i suoi apparati vessatori o clientelari..Nelle comunità piccole i legami sociali sono più forti e resistono meglio all'azione dispersiva e distruttiva degli agenti bassamente omologanti.Nei centri maggiori la situazione è peggiore e le cause sono ben note.Buon lavoro a te e ai tuoi giovani amici.Un abbraccio.

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 17:07

@Euterpe. Non ho giovani amici ai quali augurare buon lavoro. Il mio voto, in questo caso, è stato esclusivamente rivolto a una Lista Civica, da giovani formata, in quanto l'unica, e sottolineo l'unica alternativa, era votare PD e Sinistra (sel ed ecologia e libertà e simili). Le forze di Destra, nel mio paese di temila e rotti abitanti, sono da sempre verso il discorso Liberazione, Partigiani, Sinistra. Che fai? Qualsiasi iniziativa culturale è : partigiani, Resistenza,passato. Che fai? I giovani, che specialmente nei territori più ex-rurali sono comunque molto legati alla famiglia e al territorio, vorrebbero restare dove sono nati. Invece, li obblighiamo ad andarsene. Dove? Verso cosa? O continueremo all'infinito a parlare e a fare qualunque cosa sull'anti-fascismo, sulla Resistenza, su cosa? Non ho "amici". Io guardo alle idee e al futuro. Ti abbraccio.

Agev

Ven, 30/05/2014 - 17:58

Dimenticavo .. Ogni equilibrio è perfetto .. Pur essendo consapevole che la perfezione in realtà non esiste ... E' nel equilibrare la nostra dualità .. Il cosiddetto polo maschile/femminile .. positivo/negativo -- Destra/sinistra ..razionale/irrazionale .. che diveniamo un Unità di mente/corpo/vita ...E' nell'equilibrio del nostro emisfero destro/sinistro che nasce il terzo occhio ed il sesto senso .. Qui il cosiddetto magico diviene realtà .. Ci si trova Al Di La (non nell'aldilà )di tutta la realtà/mondo pensata fino ad oggi .. Ci si trova Al Di La di tutti gli Io .. Inconsci .. Si vede/sente tutto .. Si vedono i reali pensieri/azioni e tutte le parole mentono .. Spudoratamente mentono ... Non sono mai in armonia con l'essenza più profonda -- Di fatto ama/conosci te stesso .. Il tuo prossimo ne diviene una naturale conseguenza .. Non c'è nessun nemico .. l'unico vero nemico è in noi che poi proiettiamo fuori di noi . I cosiddetti uomini/pensatori di sinistra hanno sempre e comunque un nemico da combattere o da attribuirgli misfatti ... Quando in realtà l'unico reale nemico sono loro stessi con tutti i loro pensieri/concetti della loro misera realtà che sa solo creare miseria su ulteriore miseria .. Sono letteralmente ancora schiavi di se stessi ... Esseri mentalmente schiavi e pertanto sanno solo creare realtà da schiavo ... quali Essi sono .. Devono ancora iniziare ad essere e divenire Liberi ... Loro vivono il concetto mistico della libertà che è solo schiavitù . Gaetano

tzilighelta

Ven, 30/05/2014 - 18:12

Euterpe, il censore deve essere geloso mi cassa tutti i post indirizzati alla dolce Euterpe, eppure non c'era niente di offensivo, ho usato un linguaggio gentile e forbito per lei e suor Romaldi e invece zac! Riproviamo, Euterpe cara, il suo lungo post a me indirizzato è attualmente in fase di decriptazione alla intelligence service investigation, non appena avrò preso visione dell'esito le risponderò come dio comanda! Per il resto posso solo dire che questo cucù e molti post qui contenuti "ciurlano il manico" nessuno da risposte nessuno ammette colpe nessuno si assume responsabilità, si abbaia alla luna facendo finta di niente, io avevo consigliato ad alcuni (i più recalcitranti) a lasciare perdere la vecchia strada e fare un tuffo nelle sacre fontane mariane, qui mi fermo, passo e chiudo resto in attesa che l'agenzia termini l'ingrato lavoro da me affidatogli!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 30/05/2014 - 18:36

Perchè non compare in questa rubrica l'ottimo Cucù di oggi: 'L'eroica impresa di Napolitano'?

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 18:42

@Agev. Sempre comlesso leggerti e capire, ma in molte parti condivido. Cari saluti.

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 19:14

@tzighelta. Lei asserisce esserci una "intelligence" a filtrare i nostri commenti? Oh! Aspetta che vado a risistemarmi i capelli e a mettermi in ordine: cavolo! Niente meno che l'intelligence! Finalmente, tra le tante cose che scrivo, qualcuna forse arriverà alla Storia? Con la esse maiuscola! Ma dai! Si parla così, tra "amici". Rilassiamoci. Cordiali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 30/05/2014 - 19:25

Gentile e illuminato Tzilighelta,ma perché scomodare l'ISI? Il suo alto intelletto non potrà trarre nessuna utilità dalle parole di chi fa uso improprio e obnubilante ,mettendole sugli occhi,delle fette di salame. Lasci perdere, non si scomodi a rispondere,dedichi il suo prezioso tempo ad attività più gratificanti,oltretutto io non potrei prendere visione della sua 'lectio magistralis'.Perché? Sto partendo per Lourdes.

Agev

Ven, 30/05/2014 - 19:43

Cara Nadia Vouch ... proverò ad essere ai tuoi occhi meno complesso anche se ciò che scrivo mi sembra di una semplicità/semplice per chi ha orecchie e occhi per vedere e sentire .. Nell'Unità di mente/corpo/vita il vedere/sentire è la stessa cosa diviene un unità ... E' come l'espressione/pensiero di Friedrich Nietzsche ... Il moralista che supera se stesso per divenire ed essere esattamente il suo opposto .. cioè me stesso ... Lui ha chiamato tutto ciò - Antimoralista - ... Questa è la reale trasmutazione della realtà ( Gli antichi Egizi lo chiamavano Ribaltamento .. è ciò che avveniva per i cosiddetti "Iniziati" nella cosiddetta camera della regina .. nella camera del re e per ultimo nella camera di risonanza do l'iniziato affrontava il Se nel suo più profondo Se ... A questo servivano le piramidi - Trasmutare l'uomo in un essere più evoluto .. Vale a dire in un essere di unità di mente/corpo/spirito .. Vale a dire in un essere Divino quale Egli E'.. Cioè diviene un Essere più in armonia con la realtà/mondo più evoluta .. cioè cambia completamente e radicalmente la visione della realtà/mondo .. E' come leggere Eraclito .. detto l'oscuro .. Io lo trovo di una semplicità incredibile .. così limpido/cristallino ... Oscuro solo per chi non ha ancora iniziato il percorso per essere/divenire Libero . Con affetto , Gaetano

Nadia Vouch

Ven, 30/05/2014 - 20:05

@Agev. Ok. Ho letto il commento. Molte cose dovrò ancora leggere tra quelle da te citate, ma intanto ricambio l'affetto. Seguirò sempre con interesse i tuoi interventi. Cari saluti.

tzilighelta

Ven, 30/05/2014 - 20:14

Nadia Vouch, no Nadia non c'è un intelligence che filtra i nostri commenti, sono io che mi sono rivolto a loro per la decriptazione del post di Euterpe, ma non perché è incomprensibile, semmai non c'entra niente, invece adesso apprendo che la nostra Euterpe è in viaggio per Lourdes, bene, spero si ricordi di passare a prendere anche suor Romaldi che ne ha più bisogno! Di più non posso scrivere perché il censore (scartato al concorso per entrare all'intelligence service) con me è sempre in agguato! Tanti cari saluti!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 30/05/2014 - 23:34

# aguaplano 08:54 Guardi che lei ha preso una enorme cantonata. Il suo commento è adatto ai vari TROMBETTIERI DI REPUBBLICA che fanno da zerbino alla sinistra. Il Giornale con i suoi veri giornalisti si distingue nella stampa italiana PERCHÈ NON BELA IN CORO COME QUELLI A CUI LEI PIACE LECCARE I PIEDI.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 31/05/2014 - 09:43

Tzilighelta, il mio post c'entra,c'entra, non è colpa mia se lei non riesce a farcelo entrare. Le porterò una bottiglietta di acqua di Lourdes, ma , ripensandoci ,opterò per una bottiglia di Madiran, liquido da lei più gradito.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 31/05/2014 - 10:44

Tziajo'- altofusto di Olbia, perche'ti mbriachi...festeggiare il ritorno di Soru e' una ganzata, mi sa che dalle tue parti dovranno allestirre navvi velloci per la Francia. Forse non sappevvano che ai peccoronni come te non erra consigliato l'alcooool. Briaco

tzilighelta

Sab, 31/05/2014 - 12:39

Euterpe, i suoi post sono sempre più sciatti, vuoti e banali, la citazione ricavata dal cioccolatino, il vocabolo ricercato tra quelli meno usati per dare un tono sofisticato e colmare così l'inconsistenza dei suoi argomenti, tipico del berluscones, non è originale neanche in questo, e poi il Madiran ma che ..... senta faccia una cosa durante il percorso si carichi anche quello strano soggetto che mi sculetta attorno come un ossesso, si è messo la maschera di un cartone animato per non farsi riconoscere, non sembra ma avete tante cose in comune, muova il carro di Tespi e continui il viaggio della speranza!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 31/05/2014 - 14:28

Povero, piccolo Tzilighelta. Ha fatto bene a consigliarmi il viaggio a Lourdes,adesso pratico la misericordia,lei è uno dei primi ad usufruirne.Per consolarla le regalerò un'intera cassa di quelle bottiglie, su, smetta di frignare.

Agev

Sab, 31/05/2014 - 17:07

Caro tzilighelta .. L'acqua di Lourdes vibra a soli 7.000 Bovis .. Ci sono acque molto più pure che vibrano a 20.000 Bovis che aiutano l'uomo a mantenersi sano ed elevata la propria vibrazione . Sappi che l'acqua è intelligente ed ha memoria ed aiuta a mantenersi in salute ... La meditazione di un cosiddetto frate Buddista può trasmutare la purezza/cristallina dell'acqua e le sue qualità benefiche .. Nella piramide avviene la stessa cosa .. Questa è biofisica orgonica ... I cosiddetti miracoli a cui tu fai riferimento non sono altro che trasmutare/alzare le proprie vibrazioni ed accedere a realtà/mondi più elevati di conoscenza/consapevolezza . Gaetano

LETEMPSPERDU

Sab, 31/05/2014 - 17:09

Alla fine c'ha guadagnato @tzilighelta...!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 31/05/2014 - 17:46

Tziajo'- mamuthones ne hai. Ajo', con me l'hai fatta fuori dal vassino 'se ci arrivvi', io non ti scodinzolo intorno, forse emergono i tuoi ricordi continnentali, magari i quattro mori. Comunque non sei solo briaco, ma anche buco. Fatti un gargarismo con acqua di mitili, le acque diverse per te non servono. Ajo'

diegom13

Sab, 31/05/2014 - 19:27

@tempus_fugit: Euterpe (che ringrazio) ha ben interpretato il mio intervento. Aggiungo che il sistema travalica il cittadino, ma non posso assolvere il cittadino. Non basta dire "colpa dei politici, dei giornalisti, degli affaristi". Se il cittadino, come te, si limita a dire che chiunque faccia politica lo fa per tornaconto personale siamo finiti e basta. Perché il cittadino deve sapere che il tornaconto si traduce per molte persone nel desiderio di arricchimento e di potere, e in questo la politica corrisponde all'epoca - basti vedere quanti leccapiedi carrieristi ci sono nelle aziende in cui non si avanza per merito, quanto la competizione sociale si basi sull'ostentazione... -, ma c'è anche chi il piacere lo trova nel mettersi al servizio, c'è chi si sente gratificato se ha risolto un problema, o se ci ha provato. Saranno un'infima minoranza, d'accordo, ma se il cittadino si limita a affossare anche quelli, a non voler vedere le differenze, a non aiutarli anche dandosi da fare personalmente, vuol dire che il cittadino non merita la democrazia e merita che gliela tolgano come sta accadendo. Non è nella democrazia vera che dominano i corrotti, ma nell'immagine farsesca che ne rimane quando la gente se ne disinteressa.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 31/05/2014 - 21:51

Carissimi amici sono dispiaciuto enormemente che persone umane siano così incattivite da non riuscire a vedere nemmeno la piccola luce che le mie lettere dovrebbero emanare; non sono che un piccolo uomo ed auguro veramente atutti di bagnarsi nelle acque di Lourdes. Era l'anno 2004 ed ero in viaggio Pellegrinaggio con altre suore ed un padre missionario di Maria; eravamo di passaggio a Massabielle e si diceva la S. Messa alle ore 16,00; io non seguii pedissequamente cò che tutti fecero e volli andare a bagnarmi nella piscina. Fortuna volle che c'erano solo sette uomini e cento e più donne per cui entrai subito e fui immerso con nel mio cuore un dubbio atroce; avevo due richieste da fare e non mi decidevo quale fosse la più fruttuosa; le chiesi entrambe a Maria S.S. e Lei nella sua MISERICORDIA MI ACCORDO' QUELLA CHE NON AVEVO CHIESTO. Ecco il motivo per cui lei cara Euterbe è una persona speciale; è la persona che ha il dono dell'umorismo e dello Spirito e le auguro di vivere sempre con questa disposizione. CAi Nos. amci di Forza Italia richiamo il detto antico e sempre nuovo: "tutto passa" Dio non passa mai e Noi siamo sempre qui a lottare per la verità. Shalom

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 01/06/2014 - 11:05

@diegom13. Nel tuo post delle 19:27 dici che non puoi “assolvere il cittadino” ma non spendi una parola per condannare gli usurpatori del potere. In pratica continui a ribaltare sui primi le colpe dei secondi. Aggiungi poi che (nella politica) “c’è anche chi ha il piacere di mettersi al servizio (della cittadinanza, immagino)”. Io credo sinceramente che davvero qualcuno possa accedere alla politica animato da nobili impulsi (succede se si è giovani e un po’ naif), ma non capisco come possa rimanere oltre sei mesi in un ambiente così corrotto, dominato da rivalità e invidie tra persone spregevoli e mediocri. Pertanto sono propenso a credere che se vi rimane è perché si è integrato nel verminaio. Non è mai successo che una mela sana messa in un cesto di mele marce le faccia sanare. Di solito succede il contrario. In ogni modo nel mio post delle 16:53 ho detto cosa a mio avviso sarebbe necessario: la ribellione; visto che la “partecipazione democratica” che tu propugni si esprimerebbe – più che nella gestione della cosa pubblica - nel suo saccheggio. Infine una precisazione. Nel mio post parlo di “ribellione”, ma evidentemente non intendo fare i bombaroli. Basterebbe non essere conformisti e non temere di dire le cose come stanno. Come vedi basta poco per elevarsi dalla mandria conformista; e il vantaggio è grande: si acquisisce autostima e non ci si sente disprezzati.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 01/06/2014 - 11:05

@diegom13. Nel tuo post delle 19:27 dici che non puoi “assolvere il cittadino” ma non spendi una parola per condannare gli usurpatori del potere. In pratica continui a ribaltare sui primi le colpe dei secondi. Aggiungi poi che (nella politica) “c’è anche chi ha il piacere di mettersi al servizio (della cittadinanza, immagino)”. Io credo sinceramente che davvero qualcuno possa accedere alla politica animato da nobili impulsi (succede se si è giovani e un po’ naif), ma non capisco come possa rimanere oltre sei mesi in un ambiente così corrotto, dominato da rivalità e invidie tra persone spregevoli e mediocri. Pertanto sono propenso a credere che se vi rimane è perché si è integrato nel verminaio. Non è mai successo che una mela sana messa in un cesto di mele marce le faccia sanare. Di solito succede il contrario. In ogni modo nel mio post delle 16:53 ho detto cosa a mio avviso sarebbe necessario: la ribellione; visto che la “partecipazione democratica” che tu propugni si esprimerebbe – più che nella gestione della cosa pubblica - nel suo saccheggio. Infine una precisazione. Nel mio post parlo di “ribellione”, ma evidentemente non intendo fare i bombaroli. Basterebbe non essere conformisti e non temere di dire le cose come stanno. Come vedi basta poco per elevarsi dalla mandria conformista; e il vantaggio è grande: si acquisisce autostima e non ci si sente disprezzati.

Agev

Dom, 01/06/2014 - 11:11

Caro SCACIOSO ... Lei è meravigliosamente surreale e leggerla mi diverte moltissimo ... Caro tzilighelta hai tutto il mio affetto ... Sai comunque creare stimoli di discernimento . Gaetano

diegom13

Dom, 01/06/2014 - 16:55

@Tempus_fugit: benissimo, vada per la ribellione, allora. E' un modo come un altro per attivarsi in politica, per far qualcosa per cambiare il mondo. Dopodiché, bisogna stabilire cosa si intenda per ribellione e come e con chi si intenda farla. Ribelliamoci, ci sto: e ora che l'abbiamo scritto quanti aderiranno, seriamente? Ne avremo tanti se organizziamo una bella seratina di rutti e imprecazioni, ma se poi facciamo qualche proposta per andare avanti spariscono tutti. Garantito. E se il popolo è questo, certo che condanno chi ne approfitta e ne trae le basi del proprio potere, ma condanno anche il popolo che si ribella sui blog o davanti alla TV. Certo che ora come ora le elezioni sono una farsa, ma nessuno è innocente. Tu pensi che siamo in una fase di crisi della politica, e quindi vadano presi a mazzate i politici; io penso che la crisi sia della democrazia. In quanto alle mele messe in un cesto di frutta marcia e al motivo per cui vi restino: se uno ha un'idea e la ritiene importante sarà anche ostinato, soffrirà in quel verminaio ma continuerà a pensare che prima o poi le cose miglioreranno. Senza idee non hai speranza, e se non hai speranza non hai nemmeno idee.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 01/06/2014 - 17:24

@diegom13 (Dom, 01/06/2014 - 16:55) Ammetto la mia impossibilità di ragionare con te. Per due motivi. Primo, non sono esperto nell'applicazione del metodo Montessori. Secondo, non sono democratico; democratico sarai tu.

Agev

Dom, 01/06/2014 - 18:02

Egregio diegom13 .. La speranza è rimasta ben chiusa nel vaso di Pandora .. E' come il peccato .. E' come la salvezza ...E' come la colpa ... pensieri/concetti appartenenti alla miseria della realtà/mondo della cristianità e delle chiese del socialismo reale .. Noi uomini nati o divenuti liberi .. mi creda non sappiamo che farcene di tutta questa volgare sozzura .. Di questa miseria dell' Essere .. Trasmutazione della realtà/mondo .. Noi desideriamo/vogliamo vivere nella Gioia/Bellezza e nella ricchezza sia materiale che spirituale .. Tutto il resto è pensiero idiota .. è idiozia .. Che si chiami chiesa cristiana .. ortodossa ... islamica .. ebraica .. chiese del socialismo reale .. Sempre la stessa miseria . Usiamo questi idioti pensieri/concetti proprio verso loro .. Usiamo i loro stessi sistemi di ricatto sociale/economico non fine a se stesso ma per trasformare la realtà .. Proposta decente/indecente .. Tutti noi , imprenditori/artigiani/commercianti/liberi professionisti/ operai /dirigenti/statali ecc ..ecc.. Indiciamo uno sciopero generale fiscale .. Le tasse cosi come sono concepite ed utilizzate non servono a nulla .. tranne che aumentare la miseria e l'odio sociale e mantenere in vita tutti i pensieri/concetti della schiavitù .. Basta iniziare .. il resto verrà da se . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/06/2014 - 14:47

@tempus_fugit-888 e Diegom13. Scusate se mi intrometto nel vostro interessante scambio di opinioni.Io avanzo una mia considerazione, rifacendomi al famoso "ottimismo della buona volontà e pessimismo dell'intelligenza".Non vi sembra che le vostre posizioni possano rientrarvi? Mi sembra che coloro che sono ricorsi alla buona volontà, anche se utilizzata con modi e fini distorti,direi scellerati, possono oggi dirsi soddisfatti dei risultati ottenuti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/06/2014 - 15:54

Agev, bellissimo il suo ultimo post. "Sempre la stessa miseria": verissimo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/06/2014 - 16:05

Caro Scacioso,apprezzo la sua intelligenza che la conduce a scegliere l'approccio sarcastico, l'unico praticabile allorché si è verificato che la realtà dell'oggetto è veramente deludente.

Nadia Vouch

Lun, 02/06/2014 - 23:49

@Tzighelta ed @Euterpe. In realtà non ho da commentare i Vostri commenti. Mi piacete entrambi e ci tenevo a dirvelo. Tutto qua. Molto banale, vero? Un abbraccio ad entrambi.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 03/06/2014 - 10:45

Non vedo più in copertina """ SANTORO E' IN CRISI PROFONDA """. E' forse in COMA IRREVERSIBILE? """. Comunque, sarebbe bene che un volenteroso 'narratore' ci aggiornasse sulla vicenda doviziosamente. E' stato un sisma di grado 7 o mi sbaglio? Mirta Merlino mi va a pennello. Anche la dolce Giulia Innocenzi, che con Lilli Gruber, sembrano le Tre Grazie de La 7. -ripr.ris.- (rassegn.) -10,45 - 3.6.2014

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/06/2014 - 13:01

Cara Nadia,il tuo post non è banale, perché indica il tuo saper apprezzare anche la 'leggerezza', il rifiuto della 'serietà' a tutti i costi,l'aver capito che talvolta è utile ricordare che la 'vita è gioco' come diceva saggiamente Erasmo,ma soprattutto quella che potrebbe sembrare la gratuità del tuo scritto rimanda invece alla tua bella capacità di 'espansione' cordiale e generosa verso gli altri, che pochi posseggono.Nonostante le differenze che ci separano, credo che anche la comunicazione tra Euterpe e Tzilighelta abbia un suo lato positivo sul piano umano,pur con i limiti del virtuale, e che spesso ciascuno di noi due abbia sorriso anche mentre scriveva all'altro con modi alquanto aspri.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mar, 03/06/2014 - 13:22

Gaetano carissimo, il piacere e' tutto mio nel leggere i Suoi profondi pensieri. Nel mio umile modo di vivere sarei disposto ad accogliere pensieri,parole ,fatti ,comportamenti non monoculari, a mio modesto parere non c'e' la volonta' di una visione tridimensionale. Purtroppo "il terzo occhio" che poi nella realta' sarebbe il secondo mancante , non e' un dono comune , anzi un privilegio di coloro che pensano ,agiscono , presumono di gestirci amministrarci, coloro che ci confinano in uno spazio in cui i confini non sono da noi scelti. E'tutto surreale ... per un umano che ha voglia di rendersi conto che, calpestare questo nostro mondo , e' come vivere in un pollaio e dover per forza fare uova. Un mondo dove anche il peggiore degli infami al momento del trapasso viene chiamato povero.Un mondo dove gli infami funzionano, e tutto e'il contrario di tutto. Un mondo che valorizza il detto "occhio non vede cuore non duole" " Perche' allora non essere surreali in questo storico arco temporale. Quando poi giunge l'onda del ciclopico isolano monovedente , afachico, e fortunato possessore del solo emisferico sinistro, mi illumino di quel libero e senza confini modo di essere surreale.Le giunga un mio sincero saluto.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mar, 03/06/2014 - 13:24

Euterpe pregiatissima, la leggo sempre con immenso piacere, noto in Lei, quella grandezza che e' il sapere, una grandezza di pensiero che puo' appartenere a rare persone, mi permetta di ritenerla tale. Per quanto riguarda il ciclopico oggetto , la natura lo ha compensato, un solo occhio per vedere, ma le tre narici che possiede sono otturate. Vede le acque incolori, apprezza solo l'acqua abbardente. Perdoni il mio rude modo di comunicare, ma gli abbardenti vanno presi a secchiate. Ringraziandola le invio un reale saluto.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/06/2014 - 14:43

Dario, l'avatar è una tua foto? Eri bellissimo! A proposito delle tre Grazie, dispiace solo che la rappresentazione vivente del Canova sia stata così tanto, e spesso malamente, restaurata.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 03/06/2014 - 17:55

Ma queste sono le Tre Grazie del Cairo. Graditissimo l'apprezzamento della mia foto del giugno 1964, a Milano, quando frequentavo Massimo De Vita. Per vederla meglio, occorre andare sul mio sito e cliccarci sopra. Per un verso oggi mi vedo diversamente meglio. Se avessi la tua, potrei farci un poema. -17,54 - 3.6.2014

Nadia Vouch

Mer, 04/06/2014 - 15:13

@Euterpe. Grazie a te. Le persone intuitive mi rilassano. può come giustamente tu dici esserci anche scontro acceso sul piano verbale, ma rimane quel intuito di fondo per cui capisci che l'altro ha capito. Oggi, capita invece troppo spesso di discorrere con dei muri nel vero senso del termine: mattoni, cemento e intonaco più o meno bemn steso. Ma sempre muri restano. Un bacione.