Re a cavallo e sovrani bancari

Guardavo Re Juan Carlos sotto il ritratto splendido del suo antenato. Poi ho visto Olli Rehn e Barroso, Christine Lagarde e Schulz

Guardavo Re Juan Carlos sotto il ritratto splendido del suo antenato, accanto alla famiglia reale e nelle immagini salienti della sua vita regale. Poi ho visto Olli Rehn e Barroso, Christine Lagarde e Schulz e tutti quegli euroterrestri aggirarsi per i padiglioni asettici e intubarsi nei corridoi di Bruxelles e paraggi. Vivono in un acquario sterile e artificiale, del tutto apolide, un incrocio tra una clinica, un bagno chimico, il caveau di una banca e un centro spaziale. E poi quegli emicicli ikea, quegli euroambienti tutti uguali con la stessa luce da obitorio, così privi di storia e di vita, di umanità e di cielo, terra, mare e sole. E mi sono detto: ecco la differenza tra la sovranità della Tradizione e la sovranità del Globale, tra la regalità e la finanza, tra aristocrazia e burocrazia. Juan Carlos ha i difetti atavici dei re, le donne e la caccia, ma ha il carisma della sovranità.

Lo dico da europeo e da meridionale, perché i Borbone ci sono familiari, e anche da noi i bambini si chiamano meninni e gli schiaffi bufitoni. Juan Carlos è nato a Roma, è mezzo nostrano, in lui vive un Giancarlo. Allora mi sono detto: ora chiedono che dopo il Re arrivi una squallida eurorepubblica formato standard, priva di simboli e di riti, senza carisma e senza storia, dove la Spagna si riduce a Spa e diventa solo un padiglione dell'Euro. È questo che sperano dal successore Felipe, che sia fighetto ultramoderno, neoborghese, che non tiene alla corona ma alla troika. Spagnoli, restate in Europa, non arrendetevi all'Ue.

Commenti
Ritratto di dlux

dlux

Mer, 04/06/2014 - 15:20

Caro Veneziani. Perché guardare alla Spagna? In un momento così, obtorto collo, nonostante la mia allergia per tutto ciò che viene da oltr'alpe, io guardo alla Francia (ops! Ho detto Francia? Che Dio mi perdoni...). E' lì che vedo un barlume di luce in fondo al tunnel. Quella luce che in Italia non verrà per decenni, purtroppo. Però è da lì che partirà, se partirà, la scintilla dei ritrovati, sani, doverosi, illuminati nazionalismi.

Nadia Vouch

Mer, 04/06/2014 - 15:28

Quante cose tutte assieme tenta di dire, caro Veneziani? Un frullato non indifferente! Frutta e verdura e dado da brodo, tutto mischiato? Il dado da brodo, allo stato solido, non è granché. Tornando seri: la Spagna è economicamente in una situazione troppo critica. Ormai, le persone non ragionano più per ideali, bensì e solo per necessità. Le persone contestano tutto ciò che già c'é perché si appigliano a qualcosa che ancora non c'é, ma in cui riversano ogni loro speranza. Così fu nella Storia e così sarà. Per sempre. Inoltre, così come ci sono persone e persone, c'é nobiltà e nobiltà, nel senso che non tutta la nobiltà è tale in quanto nobiltà. Da parte mia non vorrei suggestionarmi troppo all'idea di Carlo V, anche perché ormai il sole, più che non tramontare mai, a volte non sorge proprio. Troppe difficoltà economiche sempre più diffuse. Cari saluti.

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Mer, 04/06/2014 - 16:01

E CI TENGO A RICORDARTELO : EUROPA NAZIONE CONTRO RIVOLUZIONE COME LA METTIAMO!!!!!!! SBAGLIAVAMO ALLORA O STAI SBAGLIANDO ADESSO? A MARCE PER FAVORE RITORNA A DESTRA COME ERI PRIMA DI PARTIRE DA BITONTO

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 04/06/2014 - 18:36

Noi abbiamo un Re, benvoluto da un branco di somari, e i somari son pronti a ragliarne uno 'nuovo' . Chissa' chi sara' il nuovo cavallo in mezzo ad un branco di somari.Avanti scudieri alla riscossa.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 04/06/2014 - 18:59

In spagna passano tutti...vincono i buoni e ci guadagnano i cattivi. Si sa.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 04/06/2014 - 19:40

Il messaggio del 'Cucù' di oggi è chiaro: la regalità, lo sfarzo, il fasto delle monarchie, la tradizione sono un 'dono' per la cultura e per gli uomini. L''isotropia' dell'euroglobalità, 'gli euroambienti tutti uguali, con la loro luce da obitorio' sono una truffa che non dà alcuna sostanza, che fa il gioco di poteri che non vogliono mostrarsi, che vogliono continuare ad esercitare il loro potere senza mostrarsi, coltivando la loro meschina corte, il loro ovattato mondo pseudo-culturale. Un tempo i sovrani esercitavano il fasto e ci hanno lasciato la Reggia di Caserta, giardini meravigliosi, scaloni scolpiti, statue, affreschi. E cessi che non erano che cessi. Oggi i poteri globali sono pulitissimi, sguazzano nella loro Jacuzzi, si chiudono negli attici più inaccessibili e svernano su spiagge esclusive guardate a vista. Ma cosa ci lasciano?

Luigi Farinelli

Gio, 05/06/2014 - 10:03

Purtroppo, caro rosario.fracalanza, qualche cosa ci lasciano: lo sfascio di millenni di civiltà, tradizioni e principi sostituiti da disastri economici indotti per favorire il processo di mondializzazione e da ideologie senza capo né coda e anti-natura ma "politicamente corrette"! Principi fasulli inventati per tornaconto che inneggiano al libero pensiero ma chi non accetta il pensiero omologato viene assalito con gli epiteti "fascista, oscurantista, omofobo, antisemita, maschilista". Come dice giustamente più sopra dlux, speriamo nella Francia antimassonica che ha innescato una nuova rivoluzione. E speriamo che questa volta rimedi agli sfasci immani che la sua Prima Rivoluzione, ipocritamente basata sulle roboanti parole "Libertà, Uguaglianza e Fraternità" per coprire efferati genocidi (dalla Vandea alle stragi dei cristiani Armeni, dai Cristeros messicani al Risorgimento italiano, dalla rivoluzione spagnola a quella sovietica) causati negli ultimi secoli. Alla faccia degli Autori omologati alla Augias che sanno solo vedere la faccia della medaglia che più gli conviene e fanno di tutto per mascherare questo aspetto luciferino delle vicende umane che oggi sta godendo della "sua ora più bella"! Ma si sa che fine abbia fatto chi ha detto questa frase, proprio in Francia e non proprio tantissimo tempo fa.

Ritratto di Zione

Zione

Gio, 05/06/2014 - 19:38

La fissazione dei "pezzi grossi" del Giudiciume: "io sono lo Zar e mando in Siberia chi voglio; io sono Dio e posso tutto ..."; la ricorrente e incazzata voce del POPOLO: "Piciu !!!".

Agev

Ven, 06/06/2014 - 10:09

I Principi/Signori dell'Universo ( Coloro che affermano la vita vivente , che uniscono e che separano )hanno già ereditato la nostra meravigliosa terra .. Presto la governeranno . Le forze/potenze .. chiamiamole dell'oscurità ... Stanno letteralmente tirando gli ultimi rantoli delle loro mortali esalazioni .... Loro sono qui per questo .. Creare il catalizzatore per un raccolto cosiddetto negativo . Egregio Luigi Farinelli Lei vede solo un aspetto della realtà .. Provi a trasmutarla e vedrà che Lucifero significa letteralmente - Portatore di luce - .. E' Afrodite .. Venere .. E' la stella del mattino o del vespro.. E' il dio/dea della gioia/Bellezza .. In realtà non esiste nessun "diavolo" .. Sono solo pulsioni secondarie dell'uomo che proietta all'esterno creando fantasmi e fantasie della realtà ... Al Di La .. la realtà/mondo si trasforma e diviene vita/vivente . Gaetano

Agev

Ven, 06/06/2014 - 16:35

Dimenticavo .. Venere .. La meravigliosa stella del mattino o vespro ... E' il primo pianeta/sfera che si è evoluto nella nostra galassia ... Intesa come sistema solare ... Gli Esseri che l'abitavano si sono evoluti in armonia con l'evoluzione del pianeta .. Oggi sono Esseri di sesta/settima vibrazione/densità .. Sono i cosiddetti ET ,,, che ci hanno aiutato ad evolverci .. Sono Quelli che hanno costruito le cosiddette Piramidi di evoluzione/iniziazione/equilibrio per l'uomo e la terra ... Da ricordare che gli esseri di venere che si sono evoluti in armoniosa/coerenza con il proprio pianeta nella vibrazione dell'amore o comprensione ... Vale a dire la cosiddetta quarta vibrazione/densità ( l'attuale vibrazione dalla nostra meravigliosa Terra ) ... Quando la terra era appena entrata nella seconda vibrazione/densità .. Vale a dire circa 3/4 miliardi di anni fa ... Buona meditazione/contemplazione . Gaetano

Agev

Ven, 06/06/2014 - 16:36

Dimenticavo .. Venere .. La meravigliosa stella del mattino o vespro ... E' il primo pianeta/sfera che si è evoluto nella nostra galassia ... Intesa come sistema solare ... Gli Esseri che l'abitavano si sono evoluti in armonia con l'evoluzione del pianeta .. Oggi sono Esseri di sesta/settima vibrazione/densità .. Sono i cosiddetti ET ,,, che ci hanno aiutato ad evolverci .. Sono Quelli che hanno costruito le cosiddette Piramidi di evoluzione/iniziazione/equilibrio per l'uomo e la terra ... Da ricordare che gli esseri di venere che si sono evoluti in armoniosa/coerenza con il proprio pianeta nella vibrazione dell'amore o comprensione ... Vale a dire la cosiddetta quarta vibrazione/densità ( l'attuale vibrazione dalla nostra meravigliosa Terra ) ... Quando la terra era appena entrata nella seconda vibrazione/densità .. Vale a dire circa 3/4 miliardi di anni fa ... Buona meditazione/contemplazione . Gaetano

Luigi Farinelli

Ven, 06/06/2014 - 21:26

Caro Agev: cerchi di usare il suo cervello e non ripeta ciò che le inculcano nelle logge massoniche. Poiché la gnosi massonica è antinatalista (per andare contro il Dio biblico del "Crescete e moltiplicatevi") al suo Lucifero comincerei a mandare il conto dei danni che la massoneria ha fatto all'intera società occidentale facendo divulgare le più becere ideologie antinataliste la cui efficacia dovremo fra poco pagare cara anche in campo economico e sociale.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 07/06/2014 - 12:58

A continuazione del discorso di @Farinelli, direi che le ideologie antinataliste massoniche non avrebbero avuto alcuna efficacia se il 'terreno' non fosse stato 'preparato' dal divorzio e da varie altre rivoluzioni dei costumi e dei comportamenti, introdotte e sostenute da comunisti & c. Iniziative probabilmente incontestabili, che hanno dato libertà oggi irrinunciabili; che, magari non hanno 'abolito' la famiglia. Ma certamente l'hanno profondamente (definitivamente?) compromessa, diffondendo disillusione e single (mi ci metto pure io) e aprendo la strada alla 'cupio dissolvi', alla 'semplificazione', alla brutalizzazione della società prodotta dall'immigrazione incontrollata (da noi, ma 'controllatissima' da loro). A meno di non considerare 'massoni' direttamente i comunisti non si può, effettivamente non pensare ad un disegno coordinato. Che mira alla costituzione di una società 'quiescente', che si chiuda in una tolleranza imposta, 'virtuosa' ma 'paurosa' e che, di fronte ad invasioni reali e virtuali, mai viste, desideri solo la tranquillità (anche a costo di pagarla con tasse salatissime). Disegno che si completa con la 'saldatura' dei poteri sovra-religiosi eurofinanziari e globalistici. Apparentemente non sgraditi ai neo-comunisti. Poteri a braccetto che hanno persino plaudito all'elezione di Bergoglio! I nuovi sovrani a cavallo. Che non sarà facile scalzare e che non saranno così sprovveduti come l''Ancien Regime'!