Tutti all’inferno per troppa virtù

Se vedi le cose da ciascun punto di vista, non dai torto a nessuno

Se vedi le cose da ciascun punto di vista, non dai torto a nessuno. Napolitano fa il suo dovere cercando di far quadrare il cerchio per salvare baracca e burattini. Letta fa il suo dovere cercando di andare avanti col suo governo, a prescindere. Berlusconi fa il suo dovere difendendo la libertà sacrosanta di guidare il suo popolo. Epifani fa il suo dovere difendendo la coerenza della sinistra.

Che colpa ne ha il centrosinistra se è costretto a mantenere il suo impegno con i suoi elettori? Che colpa ne ha il centrodestra se è obbligato a difendere il suo leader e l'impegno con gli elettori? Che colpa ne hanno i 5stelle a dover urlare contro l'inciucio se sono stati votati proprio per far questo? Ognuno fa la sua parte onesta, rispetta il suo mandato e i suoi elettori. E la stessa cosa fanno le povere colombe che cercano disperatamente di non privare l'Italia di un governo e difendere il loro compito di ministri. Ma anche i falchi fanno il loro dovere di difendere l'onore del loro capo e del loro impegno, a ogni costo.

Non è un mio raptus buonista, ognuno fa il suo dovere. E allora com'è che ogni singolo addendo ha la coscienza a posto ma la somma è il caos e la paralisi? Se tutti fanno la loro parte perché poi il risultato è un Paese irresoluto e inconciliabile? Non vi muove a pietà il loro affannoso e continuo rinvio in cerca di un'impossibile sintesi? Il dovere di ciascuno è la dannazione di tutti. Ci vorrebbe uno strappo dal proprio dovere, un tradimento... O finiremo all'inferno per eccesso di virtù.

Commenti

Nadia Vouch

Gio, 12/09/2013 - 15:10

Perché, caro Veneziani, l'equazione è impossibile. Se in Italia ci affidassimo di più alla matematica e alla logica, e meno alle chiacchiere ed ai pettegolezzi, saremmo il miglior Paese del mondo. Saluti.

VALERIO MASSIMO...

Gio, 12/09/2013 - 15:26

Nessuno farà mai un passo indietro creando quello strappo alla propria posizione che potrebbe salvare "capra e cavoli" e questo perchè nessuno dei protagonisti vuole cedere davanti all'avversario quasi che fosse un tiro alla fune. Il risultato è che tutti dicono di amare questo paese ma così facendo lo stanno accompagnando alla tomba.

rino biricchino

Gio, 12/09/2013 - 15:52

Caro Veneziani cominciamo col liberarci di Berlusconi, e poi vedrà che le "maschere" per recitare sempre lo stesso ruolo si assottiglieranno. Se siamo impantanati in questo patetico gioco di ruoli ( lo ha detto in forma diversa anche Travaglio ieri sera) ) è proprio grazie alla ostinata ed ingombrante presenza sua che condiziona tutti. Ne sono ultra convinto!

peter46

Gio, 12/09/2013 - 16:10

Egr Veneziani...malgrado l'indifferenza di questo giornale e la sua,ieri è iniziata la festa di ""ATREJU"" dei giovani di FDI pur sempre ancora di cdx.Nessuno in questo giornale si è preso la briga di dedicar loro un articolo.E malgrado la presenza ieri dell'astro ri-nascente del panorama Francese ed Europeo Marine Le Pen ormai in Francia al 30% e più.Le ricordo e ricordo ai PDellini che l'ultimo sondaggio di qualche giorno fa,di Tecnè, relativo alla composizione del bacino elettorale del cdx mette ai primi posti come 'zoccolo duro' casalinghe e pensionati(Vi siete ridotti ad una cgil qualsiasi)per cui senza speranze per il futuro essendo la composizione giovanile ridotta all'11%ed ormai 'disaffezionata'al richiamo berlusconiano come già visto alla recentissima manifestazione anti magistratura a Roma.Non parlatene e continuate 'l'ostracismo' per i Movimenti o partiti al di fuori del PDL ma pur di cdx....e niente più speranze di rinascita senza gioventù...contenti voi se vi accontentate dei sondaggi taroccati.

Nadia Vouch

Gio, 12/09/2013 - 16:11

@rino biricchino. Scusi la domanda, ma Lei fino a poco tempo fa abitava in Italia o no? Le maschere si assottiglieranno? Ma non credo proprio! Guardi che chi è abituato a camuffarsi, non smette. Le credo quando dice di crederci. Purtroppo sta proprio in ciò il gioco sottile di illudere il popolo. Tuttavia, lo si può fare agevolmente solo fino a che si ha un capro espiatorio. Un domani, quando Berlusconi non ci sarà, con chi se la prenderanno e se la prenderà? Saluti.

Agev

Gio, 12/09/2013 - 16:21

Sento da più di quarant'anni ... soprattutto da parte delle cosiddette persone " dotte " ... sai da un punto di vista funzionale ... Vede caro Veneziani è proprio qui l'inghippo ... il nodo gordiano ... Non c'è un punto di vista funzionale ... o una cosa ... persona ... ecc ... funziona ... oppure no . Così funziona l'universo e noi . Il resto appartiene alla distorsione/mistificazione della realtà . Gaetano M

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 12/09/2013 - 16:37

E sì. Ciascuno si impegna nel proprio compito, chiamiamolo programma, mira, funzione, parte, ideale, etc. Pure Hitler fu in ciò coerente e Stalin non da meno, tanto per ricordarne qualcuno, e i loro apparati. Norimberga docet. Può essere considerata colpa la coerenza, l'adempimento di una funzione, etc? Con i tremendi strappi e lacerazioni che si stanno distribuendo all' impazzata all' ordinato intreccio di rapporti del tessuto sociale (ordinamento sociale) per mani di una banda di vandali rozzi e ignoranti, ciascuno di noi potrebbe d' ora in poi essere imputato, a ritroso, di violazione di tutto ciò che oggi è lecito e domani non più; al contrario essere non punibile per ciò che oggi è illegittimo e domani non più. Nulla è più mutevole della legalità; eppure, la si confonde con la giustizia, specie da parte di chi siede troppo distante dell'imputato, consapevole di una immunità, salvacondotto a vita. La terra è satura di sangue e ossa di chi aveva fatto solo il proprio dovere, magari, senza potersi rifiutare. Facciamo attenzione quando preghiamo Dio di assisterci, di salvarci, di darci la vittoria sul nemico. Ricordiamoci che il nemico prega lo stesso Dio e gli chiede le stesse cose. E allora? Forse manderà in Paradiso solo chi non lo ha messo in difficoltà non chiedendogli niente e si è rimesso a Lui. Aggiungiamo molto acqua nel nostro vino, lasciamoci un po' di spazio per qualche dubbio sul cosiddetto libero arbitrio nostro e altrui. Risparmio le citazioni e le teorie. Se riuscissimo a dubitare per davvero, avremmo già imparato a vivere onestamente ed in pace col prossimo. E per gli incorreggibili, riporto: “ ...e continuando a scrutare il cielo attraverso l' unto che ricopriva le sue lenti in equilibrio precario sul naso, il vecchio aggiunse: “e l' uomo continuerà a sbagliare finché ne avrà la forza necessaria; non esiste null' altro al mondo, come lo sbaglio, che comporti un simile sforzo. Le cose giuste ed esatte sono semplici, vanno da sole, avvengono per ordine naturale; ostacolare la natura, impedirne il corso non è impresa da poco, perciò ci sono riusciti e ci riusciranno sempre e meglio i potenti ed i prepotenti da qualunque parte si trovino ad agire; finché non avranno più energie, fino allo stremo, al cessato pericolo. Dio, infatti, teme che il giorno del Giudizio Universale sia proprio uno di questi a voler giudicare Lui” (da: Profezie sconosciute, 1996)

Agev

Gio, 12/09/2013 - 16:50

Dimenticavo ... Basta un Sì ... un NO ... dei punti .. una virgola ... uno scopo . Tutto il resto è in più . Come riferimento il Francesco papa ... ha affermato un Sì e un No di troppo ... nel suo evolversi sicuramente arriverà egli stesso all'essenziale . Gaetano M

francoberto

Gio, 12/09/2013 - 17:05

Caro Veneziani,la Sua sincera analisi dei fatti contiene ben poca ironia e potrebbe aiutarci a comprendere ,almeno ,i limiti della democrazia.Ma dopo tanti anni di indottrinamento subliminale, falsificazioni della storia ed orgia retorica "antifascista",penso che le probabilità di rinsavire il popolo italiano siano ridotte a zero.Senza autorità non si va da nessuna parte,se non nella mota.Si è mai chiesto perchè sulla luna ci sono andati i militari e non i sindacati?Bisognerebbe ripartire da concetti semplici... ma ormai è troppo tardi.La Nemesi pare abbia vuotato la clessidra e si appresti alla"compensazione".

Ritratto di Michele Corno

Michele Corno

Gio, 12/09/2013 - 17:08

"Se tutti fanno la loro parte perché poi il risultato è un Paese irresoluto e inconciliabile?" si chiede Veneziani: forse perchè recitare la propria parte solo in funzione di "una" parte e non in funzione del bene del Paese è il fattore di questo pantano. Siamo in mano a politicanti, non a statisti.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 12/09/2013 - 17:14

All'inferno per eccesso di virtù? No! Tutti seguono la loro coscienza e quindi - secondo il neocristianesimo di papa Francesco - tutti fanno bene e nessuno commette peccato... altro che inferno!

Agev

Gio, 12/09/2013 - 17:58

Egregio francoberto ... Errore ... il grandissimo Neil A. Amstrong ... il pilota del modulo lunare che ha dovuto pilotare manualmente l' allunaggio per un errore dei computer ... era l' unico civile del gruppo . Gaetano M

lunisolare

Gio, 12/09/2013 - 18:06

Tutti fanno il loro interesse di parte tralasciando quello generale di un paese in bilico, questo è l'errore che compiono i politici. Il pdl deve restare al governo e Berlusconi deve individuare il suo erede è l'unica soluzione.

gedeone@libero.it

Gio, 12/09/2013 - 18:12

Vede #rino biricchino, il fatto è che prima vi dava fastidio Craxi e ve ne siete liberati; poi vi davano fastidio la DC, il PSI, il PSDI, il PRI, e ve ne siete liberati. Ora vi da fastidio Berlusconi e state cercando con tutte le forze di liberarvene e, se ci riuscirete,sono arci sicuro che poi ci sarà qualcun altro a darvi fastidio e ... così, all'infinito... Per tanto tempo noi moderati vi abbiamo sopportato e costretto, con il voto, a vivere in una democrazia, maa caro biricchino, mio Nonno diceva: non fare incazzare mai il buono perché se il buono si incazza lo fa con ragione e diventa incontrollabile e, siccome i buoni in questo momento sono incazzati neri, chissà che non riescano una volta tanto a fare i cattivi e liberarsi dei falcemartelluti-forcaioli-a senso unico suoi pari. Che ne dice tovarisch bolscevico, l'alletta questa prospettiva?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 12/09/2013 - 18:39

No, no, andiamoci piano. Tutto da rivedere in questa mappatura garantista della par condicio. Ci risiamo col -Todos Caballeros- Ma quando mai. ! Le sinistre, forti del sostegno di una magistratura criminale hanno braccato per vent'anni il migliore degli Uomini, tendendogli la rete, ed ora che l'hanno accalappiato, rivendicano il diritto costituzionale di giustiziarlo. Sono delinquenti (brava la Santanchè contro travaglio). Come si possono riconoscere a questa orda brancaleonica gli stessi diritti di chi realmente merita? Dissento dalle argomentazioni tutte prodotte in questa pagina. Sono il cavallo di Troia che tanto piace ai criminali della politica. Il delinquente è Travaglio e tutto il suo mondo. Sia detto con toni forti. Stroncare ogni loro pretesa di produrre ragione. Condanno il perbenismo di Nicola, particolarmente con quel Gomez. Così facendo si lasciano filtrare le propaggini del Male.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 12/09/2013 - 18:55

Non parlerei di doveri per ciascuna parte politica. La politica dovrebbe essere la conoscenza applicata alla pratica,finalizzata al buon governo.Credo che tutto ciò che appartiene alla sfera pratica necessiti di compromessi,evitando di radicalizzare le proprie posizioni,cosa che conduce alla paralisi;quando ciò avviene,non si può parlare di difesa di principi etici irrinunciabili,di doveri,ma solo di volontà di conquistare o conservare il potere.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 12/09/2013 - 19:08

Secondo la teoria vichiana dei corsi e ricorsi storici,tutto fa pensare che oggi questa democrazia imbelle e degenerata debba cedere il passo ad un potere assoluto;forse esagero ma temo che il potere assoluto sia già in atto con la dittatura europea,che graziosamente concede ai sudditi l'illusione della libertà e dell'autodeterminazione,e ,come da copione,i politici sono solo i primi attori.

Agev

Gio, 12/09/2013 - 19:13

Carissimo Dario Maggiulli ... Il suo pensiero/azione è in armonia con il mio . Voglio però focalizzare la sua attenzione su pensieri ed azioni che Le sfuggono . Chi in realtà vuole l' eliminazione del Uomo/signore ... non ancora Principe Silvio Berlusconi ... Sono gli alti prelati della chiesa cattolica ed i sacerdoti delle chiese comuniste ... figli abortivi della chiesa cristiana cattolica . Mediti in merito . Gaetano M

Agev

Gio, 12/09/2013 - 19:30

Caro Maggiulli ... il Signore che diviene Principe è colui che - Afferma/unisce e separa - Solo così ci potrà essere vita vivente ... ricchezza e una nuova evoluzione di civiltà Superiore in armonia con le nuove e potentissime vibrazioni che sono Già . Gaetano M

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 12/09/2013 - 20:13

@Rosella, ne approfitto per mandarti un altro saluto perchè non sono sicuro che l'altro post che ti ho inviato nel precedente Cucù sia stato pubblicato; un "bentornata" di vero cuore! - Per tornare all'argomento, visto che il presidente Berlusconi, nel bene e nel male è fonte inesauribile di argomentazioni, direi che, se nel 1994, il Cav avesse fatto il suo "dovere", legale e prevedibile, di dare in appalto le sue tivù al potere comunista e legarsi a loro a filo doppio delegandogli la sua (e la nostra) libertà, adesso sarebbe un'Italia triste con un caos occultato da una cappa di perbenismo, dove poteri lobbistici, stranieri e cattocomunisti spadroneggerebbero. Invece, per fortuna, ebbe il "guizzo" di "non fare" il proprio dovere, di essere imprevedibile, "irregolare", "illegale", "scomodo". Per i progressisti il suo comportamento fu scorretto, ma il suo "strappo", nella prospettiva storica è una "virtù" che (forse) ha salvato l'Italia!

campofreddo

Ven, 13/09/2013 - 07:26

Di questo passo lei vorrebbe dire che tutti hanno ragione. Anche i DELINQUENTI fanno il loro dovere: DELINQUERE. Non voglio dire che possa esistere UNA GIUSTIZIA o UNA MORALE...ma ci si dovrà mettere almeno d'accordo su un po' di DECENZA. E dividere gli ONESTI dai DELINQUENTI!

ORLANDO MELIS

Ven, 13/09/2013 - 07:46

Caro rino biricchino una persona che a sostegno di una propria tesi afferma che "lo ha detto anche Travaglio" si rende subito inaffidabile per ciò che pensa e ciò che scrive. Premesso questo caro rino ti consiglio, invece di starti a rompere il cervello, dopo pranzo, anziché misurati in queste sperticate ed inutili illazioni,vai a farti una salutare passeggiata, ne guadagnerai in salute (fisica, per quella mentale non ci sono cure).

guidode.zolt

Ven, 13/09/2013 - 08:44

.. del resto lo sanno tutti che la strada dell'inferno è lastricata di buone intenzioni... però tutte partorite a Bisanzio!

Beaufou

Ven, 13/09/2013 - 08:45

Caro Veneziani, c'è un grosso neo nel suo ragionamento. Lei dice "Epifani fa il suo dovere difendendo la coerenza della sinistra". Io non la chiamo coerenza. Quella della sinistra non è coerenza, è la prepotenza e l'arroganza di chi sa di avere dalla sua parte un alleato intoccabile, la magistratura, che non è per nulla coerente ma faziosa fino al ridicolo. Non serve uno strappo al proprio dovere, serve un azzeramento di questo mezzo improprio, e micidiale, di fare politica, per sostituirlo con una magistratura super partes, obiettiva e veramente terza, ma non padrona, rispetto ai poteri legislativo ed esecutivo. Perché uno "strappo al proprio dovere", come dice lei, risolverebbe forse la situazione contingente, ma la storia si ripeterebbe identica al prossimo affacciarsi alla scena politica di un soggetto "sgradito" a questa magistratura faziosa. La storia insegna, no?

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 13/09/2013 - 09:09

Napolitano e' colpevole, in tante porcherie, perche sa molto bene che la sinistra ha in mano lo stra-potere dei giudici, visto come si sono comportati ni 20 anni di diffamazioni, processi e soprattutto indagini al cav, eppure ha appena dato alla sinistra quei 4 senatori a vita che gli consentiranno di sopravvivere anche perdendo le elezioni. Gli m5s sono colpevoli di distruggere tutto cio che di civile abbiamo costruito, con l'ignoranza e la protesta sterile, primitiva, di bestie che gridano, e nulla hanno fatto, e nulla, probabilmente, vista sia lo loro scarsa preparazione/esperienza politica, che sopprattutto la minima possibilita di manovra dovuta al controllo UE, saranno capaci di fare. Gli altri rossi e blu si fanno la guerra, dove tutto e' valido.

Ghinotto di Tacco

Ven, 13/09/2013 - 09:33

non sono chiamato al dovere per il dovere di farlo. posso rifiutare di eseguire un ordine se questo è palesemente sbagliato (ma non come gli ammiragli della regia marina italiana nella II guerra mondiale, tanto per fare un esempio, ma con coraggio e lealtà), o per il bene comune il mio dovere deve essere "riesaminato". motti come "il mio onore si chiama fedeltà" o "Hasta la victoria siempre" ect. sono semplici richiami per pecore, acefale e ignoranti. il solo dovere assoluto è verso il sommo bene, obiettivo della ricerca dell'uomo, ricerca che rende uomo l'uomo e non "lupus".

Holmert

Ven, 13/09/2013 - 09:38

In tutta questa storia, quello che mi fa orripilare è il segretario PD Epifani, ex segretario del maggior sindacato ,la CGIL, di pretta marca socialcomunista e cinghia di trasmissione del partito ,ora PD. Dopo il salto di qualità, costui non fa altro che ripetere: " le sentenze vanno rispettate, Berlusconi deve lasciare il parlamento e noi in giunta siamo decisi a votare perché questo avvenga. Se il PDL in seguito a ciò farà cadere il governo se ne assumerà tutta la responsabilità". Strane parole pronunciate da un ex capo della CGIL, che con il suo sindacato ha messo a ferro e fuoco l'Italia, con scioperi selvaggi, occupando stazioni, creando caos negli aeroporti, sabotando fabbriche e chi più ne ha più ne metta. Ma costoro con chi credono di avere a che fare? Con degli imbecilli? E poi dicono che chi vota PDL è un cojione. Chi è quello vero? Per me chi vota Epifani, signore della menzogna ed ipocrisia. Anch'egli fa il suo dovere, caro Veneziani?

il Comunista

Ven, 13/09/2013 - 10:21

Berlusconi fa il suo dovere difendendo la libertà sacrosanta di guidare il suo popolo... questo è solo il tuo punto di vista: NON VOGLIAMO DELINQUENTI IN PARLAMENTO... persino un bidello non può avere reati per essere assunto figuriamoci un senatore

Ritratto di franco.biolcati

franco.biolcati

Ven, 13/09/2013 - 10:32

Applausi, come sempre, a Marcello per una visione chiara della situazione. Manca la volontà di eleggere un CINCINNATO; purtroppo la più bella Costituzione non l'ha previsto. Però, gira, gira, volenti o nolenti ce lo ritroveremo; ma non sarà onesto e di parola come l'antico romano.

Ritratto di franco.biolcati

franco.biolcati

Ven, 13/09/2013 - 10:47

Tra tutti i commenti letti, dopo aver inviato il mio, mi è piaciuto, e lo condivido, quello di Michele Corno. Bravo!

Agev

Ven, 13/09/2013 - 11:15

Carissimo Dario Maggiulli ... Sappia che personalmente posso avere e vivere tutte le età che desidero . Se vuole Le posso raccontare memorie e fatti che risalgono a più di un milione di anni fa . Le potrebbero essere illuminanti per Lei ed il mondo . Con sincero affetto , Gaetano M

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 13/09/2013 - 11:16

Caro Marcello, ti ritrovi alla fine del problema con delle equazioni che ti portano ad una soluzione indeterminata. Ma nel tuo ragionamento hai dato per scontata l'esattezza delle suddette equazioni. Così non è. Sappiamo tutti che ce ne sono almeno un paio che sono sbagliate. Per esempio sbagliò Fini a confluire nel PDL. Sbagliò (ancora!) Fini ad entrare in rotta di collisione con Berlusconi (se pazientava qualche mese...). Sbagliò Berlusconi e tutto il PDL ad appoggiare il governo tecnico (grave, gravissimo errore!) NON rispettando il mandato elettorale che suggeriva tutt'altro. Continua a sbagliare Berlusconi e tutto il PDL ad appoggiare il governo Letta sapendo che l'unico obbiettivo di costui e del suo mandante (il pdr) è l'eleiminazione fisica e politica del leader del PDL. Facendo finta che io abbia ragione (e ce l'ho, purtroppo), come la mettiamo? Tutti in paradiso o (meglio) tutti all'inferno e buttiamo via la chiave?

Agev

Ven, 13/09/2013 - 11:47

Carissimo Veneziani ... si abbandoni ... pubblichi quanto sopra ... sono realtà che appartengono a tutti gli uomini ... anche a Lei . Normalmente si rimuovere la memoria ma con un buon lavoro di focalizzazione la si recupera . Quante volte Le sarà capitato di aver già vissuto una determinata situazione e non focalizza il come quando e perché . Non c'è fine alla vita . L'universo nel suo eterno movimento di espansione/contrazione crea nel suo divenire sempre sé stesso ma , nulla è uguale a prima . Con affetto Gaetano M

tzilighelta

Ven, 13/09/2013 - 13:17

Attenti, se un antropologo entra qua dentro e legge i commenti butta una rete e vi cattura tutti assieme, voi berluscones siete oggetto di studio persino tra gli esquimesi, anche le foche vi osservano stupite, quanto vi piace darvi ragione tra di voi sul nulla assoluto, ogni cucù è buono per cazzeggiare sulla divinità di Berlusconi e sul male del mondo che, manco a dirlo è rappresentato dal comunismo in ogni sua forma. Neanche uno con i piedi per terra, tutti in volo mistico paranoide, professori e semplici adoratori di B. convergono assieme all'idea che il male assoluto di cui sopra sta per ingoiarci tutti, l'unico idoneo per la nostra salvezza è appunto un signorotto lombardo diventato famoso per le sue barzellette e, suo malgrado, costretto a furor di popolo a governarci anche dalla prigione presso la quale sta per accasarsi! Io sono sicuro che non succederà un mazzo di niente, il mondo non è in pericolo e le vostre paure saranno presto dimenticate e sostituite con altre utili a governare un popolo di gonzi che crede alle favole e si innamora delle proprie paure!

Nadia Vouch

Ven, 13/09/2013 - 13:26

@Agev. Direi invece che mai come ora sarebbe il caso di proteggersi anziché abbandonarsi. Non è più possibile assorbire tutto come viene viene. Proprio questa sorta di abbandonarsi è una delle cause del naufragio dell'Italia. Saluti.

Holmert

Ven, 13/09/2013 - 13:34

Caro Marcello, ricordo quando lei scrisse di suo padre, che non c'era più, ma viveva sempre nei suoi ricordi. Una fotografia piena di emozioni, struggente, dove come in un caleidoscopio immaginifico, rivedeva immagini appartenenti al passato ed alla sfera dei suoi affetti. Io l'ho conservato tra gli scritti che meritano di essere tramandati ai posteri, in questa era della glaciazione dei sentimenti. Non ci faccia mancare i suoi scritti, noi a differenza degli ipocriti sinistrati, li apprezziamo, perché apprezziamo il merito e la cultura, quella vera. Best regards

Nadia Vouch

Ven, 13/09/2013 - 13:40

@tzilighelta. E' sicuro/a di aver letto sempre con attenzione Cucù? A me pare di no, poiché ci vede tutti della stessa idea. Non è che si sta confondendo con se stesso o con i Suoi amici? Perché, tra Voi rouge siete tutti grandi amici, vero? Mi stia bene.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 13/09/2013 - 14:06

Nadia Vouch - Mi permetta di esprimere una mia idea sui rouge e le loro incursioni (barbari in tutto e per tutto). Non dia retta alle loro idiozie, perché tanto di idiozie si tratta. L'oblio è il loro destino. Con simpatia. Domenico L.

ale76

Ven, 13/09/2013 - 14:40

Che colpa abbiano noi se il capo del centro destra è un ladro, evasore e pregiudicato. Che colpa abbiamo noi se il capo del centro destra si circonda di mafiosi (Dell'Utri, Cosentino, Cuffaro, Mangano, Matacena ecc). Che colpa abbiano noi se il capo del centro destra va con le minorenni (Ruby). Che colpa abbiano noi se il capo del centro destra passa più tempo in tribunale che in parlamento. Che colpa abbiamo noi se da 20 anni l'italia è ferma perchè non si pensa ad altro che ai problemi legali del capo del centro destra. Che colpa abbiamo noi se il capo del centro destra ha una schiera di schiavi ignoranti che lo venerano e addirittura lo votano?

tzilighelta

Ven, 13/09/2013 - 14:41

Cara Nadia, io mi riferivo ai commenti non al cucù, di qualsiasi argomento tratti i berluscones lo interpretano come si fa con i sogni, si inventano minchiate inverosimili, complotti e castronerie varie tutte convergenti su quella che sembra essere diventata l'unica ragione di vita: la salvezza e la grandezza di B. osteggiata dai rouge alla quale lei mi ha iscritto d'ufficio cadendo in un'altro luogo comune banale quanto falso almeno per ciò che mi riguarda visto che non sono mai stato di sinistra, una roba incomprensibile per un berluscone abituato a dividere il mondo in due! Se vuole rispondermi stia sul pezzo, non cerchi facili scappatoie, oppure faccia come altri che fanno finta di ignorarmi solo perché non sanno cosa dire! Se ci fa caso le risposte sono sempre le stesse, i rossi i comunisti, una cantilena sciocca che non spiega il fenomeno, il fenomeno berluscones naturalmente! Mi stia bene

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 13/09/2013 - 14:55

@ Tzilighelta- Dal suo scritto si potrebbe dedurre che,postando su questo forum,per errore del pescatore,possa essere preso anche lei nella rete,e allora le conviene allontanarsi;oppure che lei sia fortissimamente certo dell'impossibilità di una simile evenienza perché è circondato dall'aureola della diversità e della perfezione.Adesso ci domandiamo che cosa sostanzi le sue certezze che l'abiliti ad ergersi a supremo giudice, sentenziando sull'inconsistenza morale e intellettuale di noi miseri postanti,che di tutto possiamo forse essere accusati,tranne che di essere affetti dal'complesso dei migliori', di cui già altri posseggono l'esclusiva.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 13/09/2013 - 14:56

Caro Rosario, ho appena letto anche il tuo precedente post pieno di quei buoni sentimenti che sono balsamo del cuore. Grazie! Rientrando nell’argomento di oggi, hai detto bene. Quello che mi preoccupa molto é quel (forse) che serpeggia in troppi animi sfiniti da 20 anni di logorio. Comunque vadano le cose S.B. sarà ricordato dalla Storia non solo per aver polverizzato il record di persecuzione giudiziaria e mediatica, ma anche per il coraggio e l’ottimismo mostrato nei momenti più bui della sua avventura politica. E’ la sua virtù (senza virgolette) più palese e Dio sa quanto questa virtù, unita all’onestà politica e intellettuale, sia necessaria a questa sinistrata Nazione. Ti auguro un fine settimana pieno di serenità. Ciao. Rosella

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 13/09/2013 - 15:01

@ Ale76-A voi incolpevoli manca solo qualcosa per essere perfetti: dare uno sguardo anche a sinistra...così,tanto per non essere monodirezionali.

Nadia Vouch

Ven, 13/09/2013 - 15:15

@tzighelta. Io non l'ho iscritta d'ufficio da nessuna parte. La invito alla pari a non iscrivere me da altre. Lei, si contraddice. E' proprio Lei ad etichettare gli altri, ma non tollera che Le si nomini la parola rouge (termine generico). Ciò facendo, non lo sarà, perché Le credo, eppure si comporta proprio come se lo fosse. Cosa? Un rouge naturalmente! Saluti.

ale76

Ven, 13/09/2013 - 15:23

Caro Euterpe odio il PD forse anche si più di quanto odio Berlusconi ed il centro destra, quindi hai sbagliato persona. Se fosse per me, avrei appeso a testa in giù anche i vari Penati. Non faccio differenza e non do la colpa ai magistrati che fanno solo il loro lavoro...

tzilighelta

Ven, 13/09/2013 - 15:47

Nadia Vouch, complimenti è riuscita a sgattaiolare, salvata dal gong, lei non è o non è stata una berluscona? Eppure si comporta come se lo fosse, mica voglio farle cambiare idea, ci mancherebbe altro, era solo un osservazione critica! Se vorrà alla prossima!

Nadia Vouch

Ven, 13/09/2013 - 16:26

@tzilighelta. Lei ha sentito il gong? Non mi pareva, comunque, Sappia che sono semplicemente una persona libera. Spero così di averLe risposto. Arrivederci.

gedeone@libero.it

Ven, 13/09/2013 - 16:52

Gentile sig.ra Nadia Vouch,mi creda, tentare di instaurare un qualsiasi colloquio con i falcemartelluti (o rouge come li chiama lei) è tempo perso; è come lavare la testa ai somari, si perde tempo e sapone...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 13/09/2013 - 17:05

@Ale76 - possiamo collocarla allora verosimilmente nel campo di quei simpatici animaletti appartenenti all'ordine degli Ensiferi,che possono permettersi di fare i giustizieri,per ora,perché essi non hanno ancora avuto tempo e possibilità di mostrare le loro 'virtù'?Le prime prove a dire il vero non sono esaltanti,ad esempio considerare l' azione persecutoria della magistratura come normale 'lavoro' non promette bene come segnale indicativo di una certa'forma mentis'. Euterpe è un nick femminile,per amor di precisione,non perché sia importante.

Agev

Ven, 13/09/2013 - 17:37

Carissima Nadia Vouch ... Mi esprimerò in modo tale che Lei possa comprendermi . Quel meraviglioso uomo di nome Gesù Cristo che la chiesa cattolica cristiana e tutta la cristianità ha così mistificato e distorto ... parlava nei suoi passi di reincarnazione e del suo ritorno . Cristo era un essere proveniente dalla quarta densità superiore e ricordava di più di altri esseri incarnatisi qui e provenienti dalla stessa vibrazione/densità .Sapeva che il ciclo era alla fine . Il ciclo è un ciclo/legge cosmica che per la terra è stato di circa 76.000 anni . Il ciclo è terminato ... la terra con l'aiuto di milioni di esseri provenienti per la maggior parte dalla sesta vibrazione/densità è nata a nuova vita magnetizzandosi alle vibrazioni della quarta vibrazione/densità . E' ciò che la cristianità ha distorto in modo così negativo chiamandolo il " giudizio universale " . Semplicemente le menti/corpo/spirito o vita / ciò che voi chiamate anima ) che si sono più evolute in armonia col la legge del Uno continueranno il loro cammino evolutivo con la terra ... temo che la maggior parte ripeterà il ciclo altrove ... la terra non sarà più adatta alle Menti/corpi/vita di terza densità . Tutto qui . Buona meditazione . Gaetano M Ps: Naturalmente di tutto ciò ne faccia ciò che vuole

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 13/09/2013 - 18:16

@tzilighelta, Lei dice di non essere mai stato di sinistra, quindi è stato oppure è ancora comunista. Oppure è un bel fascistone, di quelli che un tempo abitavano in case del tipo "Duce e broccoletti" e deploravano i disfattisti che disturbavano e minavano la fiducia sulle sorti dell'Italia, mentre oggi, invece frequentano i no-tav, Repubblica, la Garbatella e amano, ma amano così tanto i cambiamenti, il "mondo bello perchè è vario", e deplorano chi disturba il cammino dell'Italia verso un multietnico futuro! "Faccetta nera/bell'abbissina/diventerai romana pure tu!" - Per fortuna noi siamo di Destra!

tzilighelta

Sab, 14/09/2013 - 12:13

Egregio duca di Francalanza, spero di aver azzeccato il nome, io capisco che per un berluscones di destra è difficile da capire come sia possibile non essere un tifoso di B. e allo stesso tempo non essere un sinistro comunista, è più facile decifrare un messaggio di Agev che parla di quarta dimensione superiore con vibrazione trascendente, io non ho mai messo il cervello nel cassetto di nessun partito, non ho mai cambiato idea quindi devo essere un idiota totale, probabilmente appartengo alla prima dimensione inferiore con una sola vibrazione, quella del telefonino, definirsi di destra o di sinistra per me oggi significa chiudersi in una camera stagna e assieme ad altri tifosi incoraggiarsi di essere nel giusto, le cose invecchiano, anche le idee, certi slogan sono ormai anacronistici e ci si rende solo ridicoli vantarsi di essere di questo o quel partito! Saluti

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 14/09/2013 - 13:00

#tzilighelta, apprezzo la Sua natura di uomo indipendente. Tuttavia, con la Sua posizione, "di fatto", Lei appoggia quei disegni che, trovando a pretesto la vita e le disavventure del presidente Berlusconi, mirano a destabilizzare e rendere inerte il nostro Paese, anche seguendo le prescrizioni europee, che, per soprammercato, lo vogliono umiliare. Se ha avuto (e torno a dargliene atto) il rigore di non aver mai cambiato idea (spero sia rimasta quella giusta), avrà anche l'onestà di ammettere che il Cav è stato, comunque, nel bene e nel male, l'unica personalità che, almeno, ha provato a dare una "spinta" a questo sventurato Paese! - PS: qualche post fa mi aveva definito marchese; adesso mi ha promosso a duca! Complimenti, sta migliorando, La ringrazio!