Adesso lo ammette pure Befera: "C'è chi evade per sopravvivere"

Befera: "C'è chi evade per sopravvivenza". E assicura: "Con meno tasse ci sarebbe meno evasione". Un'ovvietà che, però, Letta & Co. non colgono

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate Attilio Befera

"Che l’evasore sia un parassita nella società rispetto a chi paga le imposte è un dato di fatto". Nelle certezze granitiche di Attilio Befera sembra aprirsi un minimo spiraglio di umanità. Come era già accaduto nel viceministro dell'Economia Stefano Fassina anche il direttore dell’Agenzia delle Entrate sembra, infatti essersi reso conto che, guarda un po', la pressione fiscale è "un po' troppo alta". Ma non solo. Ai microfoni di Radio 24 è arrivato pure a concedere che non tutti evadono per fare i furbi e nascondere ricchezze nei paradisi fiscali. È arrivato addirittura ad ammettere che in Italia esiste un’evasione di sopravvivenza. "Indubbiamente, con una minore pressione fiscale - ha spiegato - ci sarebbe meno evasione per carenze di liquidità".

In un Paese normale, dove non si lavora gran parte dell'anno per mantenere un Fisco famelico, come invece avviene in Italia, le dichiarazioni di Befera verrebbero prese come un'ovvietà, come un dogma che sta alla base del rapporto tra il contribuente e lo Stato. Nel Belpaese, invece, la pressione fiscale ha largamente superato la soglia psicologica del 50% mettendo in ginocchio industrie, pmi e artigiani. Con l'aggravarsi della crisi economica, anche la sinistra è arrivata ad ammettere che molti sono costretti ad evadere. Qualche mese fa se ne era accorto anche Fassina sollevando un polverone tra i vertici del Pd e della Cgil. "C'è chi evade per non morire", aveva detto il numero due del ministero dell'Economia. Insomma, per dirla con le parole di Antonio Martino, "chi froda il fisco e mette via soldi che il pubblico sperpererebbe senza pietà è un patriota". Oggi sembra accorgersene anche Befera che, pur non ammettendo alcuna marcia indietro sul redditometro, ha riaperto il dibattito su una pressione fiscale tanto eccessiva da frenare la crescita del Paese. "Ci sono vari tipi di evasione, noi cerchiamo di combatterli tutti con la massima intensità - ha spiegato - in Italia bisogna pagare le imposte e se non ci fosse Equitalia non le pagherebbe nessuno". Fa fatica a non bollare l'evasore come "un parassita della società". Lo considera "un dato di fatto". "L'evasione fa ancora parte della cultura italiana, bisogna cambiarla - continua - evadere non è furbizia, bisogna insegnarlo alle nuove generazioni. Siamo un Belpaese di evasori, speriamo di cambiare". Eppure sa bene che c'è chi è spinto a frodare il Fisco dal Fisco stesso. In ogni caso il direttore dell'Agenzia delle Entrate, il cui mandato scadrà a giugno del 2014, vuole che tutti gli italiani capiscano che bisogna pagare le imposte: "Al di là dell’aumento del gettito, è di insegnare che le imposte vanno pagate, per due motivi: sia per dare i servizi sia per redistribuire il reddito". Questo è l'obiettivo che dice essersi dato in vista della scadenza del mandato.

Che un taglio della pressione fiscale possa comportare un maggior gettito alle casse pubbliche è un assioma tutto sommato facile da capire. Quando il Fisco è equo, i contribuenti pagano le tasse senza sentirsene oppressi. Proprio per questo il punto focale del piano economico che il Pdl ha portato al governo c'è una sforbiciata concreta delle tasse, a partire dall'abolizione dell'Imu sulla prima casa e dell'aumento dell'aliquota Iva dal 21 al 22%. Su questi punti, però, sia il premier Enrico Letta sia la compagine piddina che siede all'esecutivo sembrano non voler sentir ragioni. Proprio per questo, settimana scorsa, si è andati a un passo dalla crisi di governo. Ora che la ripresa inizia a farsi sentire sui principali indicatori economici, sarebbe infatti opportuno che il ministro Fabrizio Saccomanni e il collega Flavio Zanonato lavorino a un piano per ridurre sensibilmente la pressione fiscale.

Commenti

topogigio100

Lun, 07/10/2013 - 10:24

MANO MALE CHE ANCHE A BEFERA COMINCIANO A METTERSI IN MOTO I SUOI NEURONI

canaletto

Lun, 07/10/2013 - 10:29

Il sistema fiscale in italia dovrebbe essere reddito lordo - spese per lavoro e famiglia, sul saldo percentuale ragionevole e non esagerata altrimenti la gente è costretta ad evadere. Poi la mancia di agenzia entrate ed equitalia è tartassare e imporre pagamenti sempre ai piccoli contribuenti con accanimenti eccessivi e la fanno franca certi politici e industriali protetti che fanno dichiarazioni di merda, evadono a tutti spiano e nessuno li tocca. Come quella che un figlio vale 700 euro all'anno di affitto è buffonesca. qui in italia il reddito deve essere tutto inventato e mai reale. bisogna tagliare, stipendi e spese alla casta e alla politica: cancellare le doppie e triple pensioni, una sola da max 5000 euro al mese e aumentare le minime ai poveracci, ridare lavoro imponendo a tante aziende di produrre in italia e non all'estero e via certe tasse tipo imu che puzza di patrimoniale e distrugge le famiglie. uno compera una casa pagandola in tante rate e poi gli affibbiano l'imu e se nonpaga la casa va in vendita. E' un marchingegno tutto rosso.

Ritratto di il.Sovi€t...

il.Sovi€t...

Lun, 07/10/2013 - 10:33

questo signore ha uno stipendio di oltre 700 mila euro annui OLTRE IL DOPPIO di quanto guadagna il presidente degli Stati Uniti che invece porta a casa circa 300mila euro all’anno, ed il bello è che è in pensione da due anni, e lavora attualmente come "esterno", fin qui tutto bene, se non fosse per il fatto che a 67 anni la legge vieta di assumere incarichi di dirigenza, pure da esterno...l’Italia detiene un triste primato: i manager pubblici più pagati del mondo e non è Grillo a dirlo, ma l’Ocse

Ritratto di Geppa

Geppa

Lun, 07/10/2013 - 10:34

Cioe' Silvio ha evaso tutti quei soldi per sopravvivere? Bhe' le cose cambiano allora

giovanni PERINCIOLO

Lun, 07/10/2013 - 10:36

"Chi evade é un parassita"! Bravo e, ci dica signor Befera, le centinaia di migliaia di statali e parastatali inutili, i forestali dove non ci sono foreste et similia, i bidelli nullafacenti, le migliaia di magistrati che si occupano d'altro grazie a copiacenti "distacchi", le migliaia di "enti inutili" per definizione e i lorào addetti, i portaborse e leccac..o dei politici e via elencando cosa sono?????

puntopresa10

Lun, 07/10/2013 - 10:37

no,questo qui è un grande paraculo

giovanni PERINCIOLO

Lun, 07/10/2013 - 10:38

"Chi evade é un parassita"! Bravo e, ci dica signor Befera, le centinaia di migliaia di statali e parastatali inutili, i forestali dove non ci sono foreste et similia, i bidelli nullafacenti, le migliaia di magistrati che si occupano d'altro grazie a compiacenti "distacchi", le migliaia di "enti inutili" per definizione e i loro addetti, i portaborse e leccac..o dei politici e via elencando cosa sono?????

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 07/10/2013 - 10:38

berlsuconi evadeva per sopravvivere? maledetti evasori.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 07/10/2013 - 10:39

Facciamo santi gli evasori. Peccato che ai lavoratori e pensionati le tasse le fanno pagare in anticipo. Se tutti pagassero le tasse la pressione fiscale scenderebbe. Quindi è inutile che cercate di avvalorare la causa di beatificazione per gli evasori, scrivete a lettere cubitali che l'evasione va combattuta con l'inasprimento delle pene, anche per corrotti e corruttori.

Cosean

Lun, 07/10/2013 - 10:41

"Siamo alla sopravvivenza perche si è evaso troppo"! Questa è la risposta più sensata.

buri

Lun, 07/10/2013 - 10:42

Da tempo lo sapevano tutti e finalmente anche Befera ha scoperto l'acqua calda, d'altra parte in certi casi meglio mangiare che dare soldi allo stato che non paga i suoi fornitori e rimborsa con anni di ritsardo le tasse pagate in eccesso. la legge prevede il romborsr entro sei mesi ma è lettera morta

colapesce

Lun, 07/10/2013 - 10:43

tutti evadiamo per sopravvivere giusto , pero per giustizia sociale bisogna permetterlo anche ai salariati e pensionati ........

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 07/10/2013 - 10:45

Parassita chi non paga le tasse? SENTI CHI PARLA...

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Lun, 07/10/2013 - 10:45

befera befera befera strada facendo befera gira rimbalza befera http://www.youtube.com/watch?v=Za--9My4n-Q

ettore80

Lun, 07/10/2013 - 10:49

A volte si evade anche per costituire fondi neri da utilizzare per attività illecite.

Sandro'75

Lun, 07/10/2013 - 10:50

Lo stato e' un parassita della popolazione

masaniello

Lun, 07/10/2013 - 10:58

Ma il direttore dell’Agenzia delle Entrate ammette: "C'è chi evade per sopravvivenza". La conseguenza che ne trae il Giornale: "Quindi è giustificato e giusto che si evadano le tasse, ma col diritto a fruire dei servizi dello Stato: sicurezza, scuole, sanità, viabilità, ecc." Ed è giusto e giustificato che ad evaderle siano soprattutto coloro che più che per sopravvivenza, evadono per maggior arricchimento personale. Che poi qualcuno venga condannato penalmente per frode fiscale....

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 07/10/2013 - 11:01

"Si evade per sopravvivere" però "chi evade è un parassita"... Adesso è chiaro, Befera soffre di bipolarismo. Ha ragione Martino che chi evade è un patriota, perché non finanzia gli sperperi dei politici... (Come in sicilia, dove andavano a prostitute con i soldi destinati ai disoccupati).

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 07/10/2013 - 11:04

In Italia c´é una crisi economica drammatica. Ma quello che é piú drammatico e che non si vuole assolutamente vedere é la divisione in due del Paese: una parte quella delle imprese e dei lavoratori che si impegna, che produce, che soffre, che paga e si riduce ogni giorno di piú e un altra che é quella statale che per "diritto" ingrassa sopra la prima con una spesa e un debito in intoccabile espanzione. La Ragione inascoltata e umiliata mette in guardia che non si potrá andare avanti ancora per molto con questa iniqua e delinquenziale divisione che sta spingendo il Paese allo sfacelo del fallimento e alla deflagrazione.

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Lun, 07/10/2013 - 11:04

Beh se letta vuol far rientrare i soldi dalla Svizzera allora è un Assassino!!

Baloo

Lun, 07/10/2013 - 11:04

Sarebbero parassiti anche gli incapaci d 'intendere e di volere e gli altri disabili , tormentati da un INPS, malgrado le disposizioni in materia, che dovrebbe fare i conti in casa sua e sui titolari delle pratiche di amissione ai benefici sociali ? Lo stato post-comunista pensa a misure naziste come l'eutanasia per risparmiare sulle pensioni? Attenzione ai piani inclinati verso il baratro morale e sociale. L'Europa ha da essere democratica e cristiana e non pagana e post-nazista.

moranma

Lun, 07/10/2013 - 11:10

che la pressione fiscale sia troppo alta in proporzione ai servizi che riceviamo dallo stato nessuno lo nega e nessuno nega che ci siano persone che evadono il fisco per sopravvivere...ma quanti sono? Sono questi che portano l'evasione fiscale a livelli irraggiungibili da qualsiasi paese civile? L'evasione in italia c'è sempre stata ed è stata "tollerata" da sempre, anche quando la pressione fiscale era molto più bassa. Negli anni 60-70 i commercianti hanno fatto fortune che ancora oggi loro o i loro eredi godono...e non perchè la gente consumasse di più ( negli anni '60 ero già grandino e mi ricordo che tenore di vita medio c'era), ma perchè praticamente non pagavano tasse. Sono stati abituati male ed ora si lamentano perchè "dovrebbero" pagare le tasse che non hanno mai pagato...ma comunque continuano a difendersi bene ( cosa che non possono fare i dipendenti) visto le somme iperboliche dell'evasione fiscale!!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 07/10/2013 - 11:12

Il primo parassita è lui

Marzia54

Lun, 07/10/2013 - 11:16

Con meno tasse ci sarebbe meno evasione ed allora iniziamo a tagliare lo stipendio di mister Befera, di tutti i politici, di tutti di dirigenti di enti statali e parastali, le pensioni d'oro e via dicendo, con questo inizio di tagli sicuramente si potrebbero anche abbassare le tasse ai comuni mortali!

piertrim

Lun, 07/10/2013 - 11:17

Ma come fa a parlare della sopravvivenza un personaggio che ci costa 50.000 Euri al mese. Dove va a farsi tagliare il pelo dallo stomaco?

Thefibber

Lun, 07/10/2013 - 11:23

QUINDI PER BEFERA L'ITALIA SI DIVIDE IN DUE: PARASSITI-LAVORATORI E PARASSITI-PARASSITI COME LUI.

Holmert

Lun, 07/10/2013 - 11:24

Mi soffermo sull'ultima frase che ha detto Befera. "Chi evade è un parassita". Premetto che io non evado, in quanto impossibilitato a farlo, se potessi lo farei e mi troverei in foltissima compagnia. Un fisco che ti succhia quasi il 75% dei guadagni è un vampiro assetato del sangue dei suoi contribuenti. Un vero parassita che drena il sudore degli altri per dare ai veri parassiti, che ricevono danaro senza nulla fare, così un po' per compassione ed un po' per solidarietà, si dice. Una parola consacrata che non ammette deroghe, che santifica chi la pratica, senza se e senza ma. Bisogna farla, lo impone non si sa chi, ma lo impone. Ecco, ormai l'Italia pullula di parassiti, molti diventati tali per eccessiva voracità del fisco che ha creato e continua a creare una spirale perversa, come il cane che si morde la coda. Più tassi e più i poveri aumentano e più i poveri aumentano più diventa oneroso lo stato sociale assistenziale. Ma ciò non interessa a Befera ed a quelli come lui, per loro penso sia una goduria tassare. Del resto non lo diceva Padoa Schioppa che le tasse sono belle, tanto da rimanerci incantato? E costoro senza più il cavaliere tra le balle, daranno la stura al loro fuoco pirotecnico fatto di tasse a tutta birra. Aprite il portafoglio cari miei. Avete voluto la bicicletta? Pedalare.

vince50

Lun, 07/10/2013 - 11:25

Bisogna cominciare a parlare ESTREMAMENTE CHIARO.Io non posso evadere nulla perchè è già tutto super tassato alla fonte,ma!!!! se potessi lo farei e anche molto volentieri, senza per questo evere sensi di colpa non fosse altro che per LEGGITTIMA DIFESA.Esattamente l'opposto di quanto detto dal sig.Befera,parassita NON è chi evade per sopravvivere,ma bensì lui per primo e a seguire tutti gli stramaledetti personaggi politici e non.Ingrassati a dismisura da chi è costetto il/legalmente a pagare le estorsioni di stato.Se fossimo in altri momenti,avreste già ampiamente pagato tutto il male che state facendo alle persone oneste e dignitose.

enrico09

Lun, 07/10/2013 - 11:27

Togliamo quelli che evadono "per sopravvivere" che penso siano una minoranza degli evasori, visto che le famiglie con uno stipendio e con due figli a carico, che faticano a arrivare a fine mese, mediamente non evadono perché prelevate dallo stipendio. Restano quelli che evadono e fanno la bella vita, che girano il mercedes ultimo modello e dichiarano 20.000 euro (o meno) l'anno. Ben venga il redditometro per stanare questi farabutti e obbligarli a pagare, in questo modo potremo chiedere una riduzione del cuneo fiscale per gli altri onesti cittadini che faticano a arrivare a fine mese e in più pagano le tasse al loro posto. Evitiamo di terrorizzare la gente con lo spauracchio del redditometro, gli onesti cittadini dovrebbero solo guadagnarci!!! Il redditometro serve a trovare anomalie ma non condanna nessuno soprattutto gli onesti cittadini che pagano le tasse!!!

mifra77

Lun, 07/10/2013 - 11:27

Befera? si è mai chiesto come mai tutte le categorie che lui dichiarava evasori a prescindere , hanno avuto un tasso di chiusura elevatissimo? Tanti si sono suicidati e sono andati a godersi l'evasione all'altro mondo. Di contro lui dai ricavi dei fallimenti e delle multe, riceve seicentomila euro annui e sarà con tutta sicurezza un pensionato d'oro ed un pluriconsulente strapagato. Alla faccia dei presunti evasori morti suicidi!

daniele66

Lun, 07/10/2013 - 11:29

Letta & Co. non colgono ??? ....e' piu' facile che un cammello passi per la cruna di un ago..........

Paul Bearer

Lun, 07/10/2013 - 11:30

Chi evade è un parassita,vabbè...ma chi prende stipendi come quelli di Befera è un ladro.

enrico09

Lun, 07/10/2013 - 11:31

@Reinhard, penso che il bipolarismo di Befera sia dovuto alla persona che ha scritto l'articolo ha cercato di dare peso a certe frasi senza contestualizzale... @moranma mi complimento con lei perché fra tanti commenti senza senso ce n'é uno che analizza la situazione e trae conclusioni che condivido pienamente

Ritratto di ashton68

ashton68

Lun, 07/10/2013 - 11:34

I soldi che guadagni, con fatica, sono tuoi, tranne una modesta percentuale da devolvere allo Stato (e agli enti locali) per i pochi servizi fondamentali e primari che esso ti assicura, secondo il patto sociale Stato-cittadino. Tutti gli altri servizi devono essere a pagamento. Tale percentuale di tassazione deve assestarsi, secondo tutti i principali economisti mondiali, al massimo in un terzo del totale, per essere condivisa e sentita come giusta. Il maggior importo richiesto rispetto al terzo corrisponde alla burocrazia e agli sprechi di una pessima politica. Siccome in Italia la pressione fiscale reale supera abbondantemente i due terzi essa si manifesta come un vero e proprio furto legittimato di Stato ed evadere la sovrattassa diventa pertanto una sorta di legittima difesa da parte del cittadino a difesa del presente e del futuro della propria famiglia. Chi però non paga il terzo di tasse non ha diritto ad accedere ai servizi pubblici e deve essere privato del diritto di voto.

Mr Blonde

Lun, 07/10/2013 - 11:39

Sarebbe il caso di dividere tra chi evade per sopravvivere, chi evade perchè comunque una tassazione oltre il 60% (se va bene...) è comunque un furto anche a prescindere dagli schifosi servizi che questo stato rende indietro, e da chi è un vero e proprio ladro e parassita, quelli per intenderci con auto barche case ecc ecc e redditi da 10ooo annui. Il sig Befera di cui qualcuno ricorda giustamente lo stipendio fin'ora si è concentrato, allineandosi agli orientamenti governativi degli ultimi anni visco/tremonti/grilli/saccomanni, sul recupero delle briciole dalle prime 2 categorie citate, del resto più numerose e magari anche più visibili. Per la terza categoria di evasori il redditometro sarebbe un valido strumento se non fosse per il fatto che così concepito non serve che ad ingrossare interminabili contenziosi stato-contribuenti

Ritratto di Limapapa02

Limapapa02

Lun, 07/10/2013 - 11:40

Questo signor Befera vuol forse prendere i fondelli il 90% degli Italiani - scrivo 90, perchè il 10% sono politici, burocrati, evasori endemici, ecc.-??? E' quello che ha uno stipendio da fantastilioni di euro ed arriva oggi, dopo decenni e decenni di iniquità, a sparare una cazzata così grande da far ribollire il sangue agli onesti? I suoi dipendenti non sanno distinguere uno zero da una O maiuscola e, così facendo, hanno incastrato e penalizzato migliaia e migliaia di cittadini, i quali, per buona fede, hanno pagato tasse mai dovute. Tutto per il regime di terrore che questa malefica Agenzia è riuscita ad instaurare in questi anni, con risultati eclatanti per i contribuenti e minimali per l'incasso del dovuti dei veri evasori.

scipione

Lun, 07/10/2013 - 11:42

NOOOOO!!!!!!!! Se ne e' accorto perfino lui.

blackbird

Lun, 07/10/2013 - 11:44

Redistribuire il reddito, cioè:guadagnare più degli altri è un reato! Per questa classe politica le tasse sono uno strumento di "educazione sociale", non un costo per i servizi che lo Stato mette a disposizione dei cittadini! Si dovranno pagare anche se non necessarie per l'erogazione dei servizi e l'abbattimento del debito. Come disse il mio ex Sindaco: non voglio abbassare l'ICI, anche se i conti del Comune lo consentirebbero, perché non si deve disabituare i cittadini al pagare le tasse!

scipione

Lun, 07/10/2013 - 11:45

Giovanni Perincolo ,hai dimenticato i sindacalisti e le migliaia di distaccati che non fanno un c...o e sono retribuiti dallo stato,cioe' da noi.

m.m.f

Lun, 07/10/2013 - 11:46

La gente qui è costretta a evadere a fronte di una pressione fiscale senza logica e senza senso,atta solo a mantenere dei mascalzoni sapientemente comunque votati da coloro che poi si lamentano ,che oltre a essere pagati 10 volte di più di quello che valgono e fanno,cioè nulla,son i primi a essere la causa della corruzione e della evasione in questo paese. Morale fanno bene tutti coloro che hanno capito che da questo paese con ogni mezzo ogni sforzo ogni sacrificio bisogna starne lontanissimi............

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 07/10/2013 - 11:46

Sì è vero quello che dice Befera , però è altrettanto vero quello che dico io che parecchi evadono perchè sono dei ladri .

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 07/10/2013 - 11:46

Non giriamoci troppo attorno... se davvero qualcuno evade per sopravvivere è pienamente giustificato. Tuttavia il redditometro non è rivolto contro di loro ma contro quei parassiti che, pur potendosi permettere di far fronte alla tassazione per quanto elevata, decidono autonomamente di scaricare sulla collettività l'onere. Ricordiamoci che se ci tocca pagare imu ed iva al 22% la colpa è anche e soprattutto di costoro.

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 07/10/2013 - 11:47

quindi tutti gli evasori lo fanno solo per sopravvivere ??? e si vede benissimo ville milionarie . grossi fuoristrada , in vacanza 5 volte ogni anno , barche , e non sono nè pensionati ne lavoratori dipendenti ......

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 07/10/2013 - 11:47

Xgeppa ho letto il suo post e mi sono fatto il solletico per ridere.Grazie del momento di felicità che mi ha dato.

Alessio2012

Lun, 07/10/2013 - 11:48

A me queste persone che si indignano per quelli che non pagano le tasse fanno comunque pensare... Dato che loro con le tasse degli italiani ci campano, mi sembra un conflitto di interessi.

partitaivan

Lun, 07/10/2013 - 11:51

Oltre allo schifo nel leggere uno chq scopre l'acqua calda c'e' lo schifo maggiore di quelli che letto un articolo sanno solo commentare pensando che tutto sia riferito a berlusconi. gente senza futuro.

Giorgio5819

Lun, 07/10/2013 - 11:51

Premesso che l'evasione fiscale non deve certo essere un vanto o un merito, parassiti professionisti sono solo i guitti che si succedono in parlamento e in senato, si sciacquino la bocca prima di parlare, vivono in un castello dorato a nostre spese e sono lontani anni luce dalla realtà, almeno avessero il pudore di tacere....

steali

Lun, 07/10/2013 - 12:02

x filippo agostani... Sono stati già santificati gli evasori.... Con i vari scudi fiscali e condoni vari... I poveri cristi devono andare all'inferno!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 07/10/2013 - 12:03

Mr Befera, siamo proprio sicuri che "chi evade è un parassita"? Perché ci sarebbe chi, questi sì veri parassiti (altrimenti non si potrebbero definire), che utilizza i nostri soldi (tasse) per arricchirsi rubando legalmente. E allora, mr Befera, alla luce di tutto questo, è più parassita chi a buon diritto evade o chi al di fuori del diritto ruba, arricchendosi, le nostre tasse e, quindi, i nostri soldi che da emeriti coglioni versiamo al sedicente Stato puntualmente?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 07/10/2013 - 12:03

Quelli che evadono "per sopravvivere" erano e sono i poveracci, e fanno bene. Ora nella categoria sono entrati pure piccoli e medi imprenditori, per "sopravvivere" e per non licenziare, e fanno bene. Poi ci sono i grandi evasori, imprese e professionisti, quelli che non evadono "per sopravvivere", ma per arricchirsi, che difficilmente vengono scoperti e quando ciò accade, molto raramente, hanno la possibilità di trattare con il fisco un "accomodamento", come avvenne per un famoso tenore ed un grande motociclista, due "glorie" del Paese, con soddisfazione generale. Per conto mio un vero scandalo, e non va bene.

Mario-64

Lun, 07/10/2013 - 12:03

Sara' ,ma negli anni '70 e '80 quando le tasse erano molto piu' basse di oggi si evadeva alla grande lo stesso... Poi la storia di evadere per sopravvivere mi convince poco ,sarebbe come dire che vista la crisi allora e' lecito rubare nei supermercati. Perche' chi evade ruba a tutti noi ,e' inutile girarci intorno.

Alessio2012

Lun, 07/10/2013 - 12:07

A me fanno schifo quelli che pensano che noi pensiamo che tutto sia riferito a Berlusconi. Il Cavaliere è il primo contribuente d'Italia, quindi lui non c'entra niente.

Ghiringhelli Mario

Lun, 07/10/2013 - 12:08

un parassita sarà Befera che si permette di generalizzare su chi evade per sopravvivere (come chi lavora in nero per sopravvivere) e non su chi si gonfia con incarichi professionali a centinaia di migliaia di euro solamente perchè la legge glielo permette. Questo è un grave conflitto di interesse: loro fanno le leggi di cui poi se ne approfittano. è la classe dirigente che oltre a non dare il buon esempio, dà scandalo con incarichi strapagati. Il bue che dà del cornuto all'asino!

WSINGSING

Lun, 07/10/2013 - 12:19

Chiacchiere sparate alla velocità di venti mega.... Chiariamo... e soprattutto distinguiamo l'evasore totale (quello che non ha mai pagato tasse su di un certo introito o servizio ricevuto) e l'evasore, per così dire: "parziale": colui che paga meno in rapporto a quello che deve dare. Mi interessa il pensiero di Befera sull'evasore totale e soprattutto su QUANTO hanno recuperato dagli evasori totali, tenuto che questi tra prescrizioni, condoni ed altro, credo che abbiano versato veramente poco.

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 07/10/2013 - 12:19

C'è arrivato anche lui! Berlusconi lo dice da quando e sceso in campo. LO Hanno riempito di vituperi. Mi sorge il dubbio che abbiano scelto di condannarlo per evasione proprio per questo. Ai comunisti togliete tutto, ma non il bene prezioso delle tasse. Ci campano alla grande, come partito e come capi partito.

comase

Lun, 07/10/2013 - 12:22

Quando parla di parassiti si riferisce a se stesso vero????

smithjosef

Lun, 07/10/2013 - 12:23

Questo signore non sa cosa sia un "parassita". I parassiti sono tutti quelli impiegati statali che prendono lo stipendio senza meritarlo o perché assenteisti, o perché non producono e scaldano solo la sedia leggendo il giornale o giocando al solitario sul computer. La lista è lunga. Questi non solo sono parassiti, ma sono i più grandi evasori italiani. L'evasore che intende il sig. "700 mila l'anno", finalmente lo ha ammesso anche lui, deve evadere per pagare questi parassiti che assieme ai politici hanno rovinato l'Italia. Senza i parassiti evasori a cui si riferisce il sig. "700 mila l'anno" l'Italia oggi sarebbe nelle stesse condizioni del paese africano CIAD. Ed allora i veri parassiti ed evasori morirebbero come i sanguisuga quando non hanno più sangue da succhiare.

Massimo Zuppardi

Lun, 07/10/2013 - 12:25

Ma questo str...o mi spiega come si fa a pagare se c'è carenza di liquidità, che facciamo li stampiamo noi i soldi per pagare le tasse visto che non li abbiamo neanche per pagare l'affitto, i mutui o la spesa alimentare?

smithjosef

Lun, 07/10/2013 - 12:32

Quanti parassiti dell'amministrazione italiana ci sono che invece di lavorare rompono i cogl..ni postando a destra, sinistra, sopra e sotto?

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Lun, 07/10/2013 - 12:34

***Voi siete i veri parassiti e ladri di korte!.Più parassiti di voialtri c'è soltanto l'Uccello Cuculo o l'orekkinato senza uccello del tavoliere col comico con le cervella putrefatte.*

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 07/10/2013 - 12:35

Chichi: Berlusconi non ha evaso "per sopravvivere"...

Ritratto di Gio47

Gio47

Lun, 07/10/2013 - 12:36

parassita è anche chi si appropria dei soldi delle tasse senza meritarseli, vedi i 5 senatori a vita e il re Giorgio che ha elargito solo per far numero nei senatori.

franz44

Lun, 07/10/2013 - 12:40

Finalmente buon senso, avete distrutto l' Italia solo per farvi pagare stipendi d'oro mentre le aziende e i negozi chiudevano saluti incompetenti franz

mifra77

Lun, 07/10/2013 - 12:42

Assodato che la contribuzione è indispensabile per poter erogare servizi, sicuramente non dovrebbe superare un terzo della retribuzione o degli incassi di un professionista. ora se tutti pagassero e chi gestisce non ruba e non ne approfitta, basterebbe. Certo però la sinistra non può continuare a parlare di evasione quando tra le sue fila si annidano e proteggono un fottio di mantenuti che prendono la disoccupazione, lavorano in nero e se gli viene chiesto di lavorare in regola, non accettano il lavoro. E poi a sinistra parlano di evasori quando poi le coop non pagano un centesimo di tasse. I veri evasori, sono tutti noti e protetti soprattutto a sinistra che spesso offre consulenza a chi chiede come fare a non pagare. Basta pagare la tessera.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 07/10/2013 - 12:42

MA LUI SI E' GUARDATO ALLO SPECCHIO CON 400.000 EURO ANNUE DI STIPENDIO IL PRIMO PARASSITA E' LUI, RIBELLIAMOCI A QUESTI STIPENDI ITALIANI, PROTESTIAMO ENERGICAMENTE.

luciano@quatrida.com

Lun, 07/10/2013 - 12:47

Finita la trippa per i gatti del fisco: poverini!

acam

Lun, 07/10/2013 - 12:48

far diventar bello pagare le tasse sarà in italia molto difficile, per tutte quelle motivazionei che siamo stufi di sentire. molto più facile è farlo divenire conveniente perché evader cari signori costa anche soldi... bisogna solo saper calcolare cosa che i nostri non sanno o non vogliono fare

colapesce

Lun, 07/10/2013 - 12:56

capisco bene chi ha uno stipendio e poi una superpensione d'oro giustificare chi evade mi sembra il minimo ............

angelomaria

Lun, 07/10/2013 - 12:57

qualcuno che lo ricinosce solo la sinistra non lo capisce quella che piace tanto ha molti commentatori su questo sito che personalmente trovo riluttanti!!!!

Triatec

Lun, 07/10/2013 - 12:57

Sono quelli che fanno fatica a sopravvivere che devono provvedere a mantenere il lauto stipendio di questo signore, lui certamente non ha bisogno di evadere per sopravvivere.

acam

Lun, 07/10/2013 - 13:01

moranma non so che mestiere fai, ma quelli che evadono il fisco per sopravvivere per fare una stima verosimile sono tra il 20 e il trenta per cento delle partite iva e purtroppo la cosa va avanti dall'immediato dopoguerra me lo raccontava mio padre... poi non si paga il fisco perché all'inizio non ti fanno aprire un' impresa e li si apprende, quando una ha imparato ce si puo farne a meno, allora non paga più. poi c'è anche il fatto che il fisco non sa riscuotere i suoi tributi e li la deliquenza è dall'altra parte, insomma monarma tu dai l'impressione di vivere sulle nuvole e non nel tuo paese. io pe stare meglio sono andato in un paese dove le tasse me le fanno pagare e non mi lamento perché lo stato ti da tutto quello di cui ai bisogn, questo è un motivo per pagare le tasse senza mugugnare anche se non è bellol :o)

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 07/10/2013 - 13:06

E ora volete dirci che quel quinto di PIL sottratto al fisco è tutto opera di individui o società che fanno fatica a sbarcare il lunario e non riescono a stare sul mercato. Ma fatemi il piacere. Nel nostro paese esiste una cultura diffusa dell'evasione di cui il leader del cdx ne è portatore sano e per la quale riscuote notevoli consensi.

Berto 35

Lun, 07/10/2013 - 13:08

Dire che c'è chi evade per sopravvivere significa, anche, ribadire che c'è chi lo fa per mettersi in tasca soldi non suoi. La differenza di tasse evase fra coloro che hanno ritenute alla fonte e chi no è una delle principali, anche se non la sola, cause di disparità di reddito disponibile fra persone allo stesso livello di prestazione lavorativa e responsabilità.

Pazz84

Lun, 07/10/2013 - 13:10

Ha detto che c'è qualcuno che evade per sopravvivere, non che tutti evadono per sopravvivere. E questo non vale per il miliardario Berlusconi che froda il fisco per rubare

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 07/10/2013 - 13:12

TANTI DIPENDENTI STATALI COME PROFESSORI DELLE MEDIE E SUPERIORI CHE EVADONO CON LEZIONI PRIVATE, E TANTI ALTRI CHE FANNO I MECCANICI, ELETTRICISTI ETC E NEL CASO SI FACESSERO MALE NEL LAVORO IN NERO CHIEDONO CAUSA DI SERVIZIO FINGENDO L'INFORTUNIO SUL LAVORO REGOLARE POSSO DARVI DECINE DI NOMI E CASI QUESTA E' EVASIONE E CONCORRENZA SLEALE.

Mr Blonde

Lun, 07/10/2013 - 13:20

Mario-64 premesso che non sono uno di quelli per cui se uno ha partita iva va bene altrimenti è un ladro parassita fannullone (soprattutto se dip pubblico), le assicuro che una giornata tipica di un imprenditore/professionista è in parte dedicata a parare i colpi di uno stato burocratico ed elefantiaco che mortifica se non addirittura a volte commette veri e propri furti a noi cittadini. Chi non c'è addentro a volte purtroppo non si rende neanche conto (magari in buona fede) di quello che succede. Le faccio per tutti un esempio che mi è capitato nel corso della mia vita lavorativa, di un imprenditore che deve riavere dallo stato con sentenza passata in giudicato 8mln di euro da diversi anni ed è stato al tempo stesso rinviato a giudizio per non aver versato 220mila euro di iva (dichiarata e non evasa). Questo soggetto ha speso centinaia di migliaia di euro di spese collegate a questo mancato rimborso ed ora a secco di liquidità lo stato lo considera un evasore. Capito il discorso e con chi abbiamo a che fare?

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 07/10/2013 - 13:21

Quando lo diceva Berlusconi venivano erette barricate contro di lui.

fiducioso

Lun, 07/10/2013 - 13:31

moranma, nel '60 eri grandino ma non abbastanza, altrimenti ti ricorderesti che non esisteva l'IVA ma si pagava l'IGE in ragione del 4 per mille. Per cui ci si arricchiva ugualmente (Qualsiasi imprenditore in particolare) senza bisogno di evadere, talmente bassa era la cifra da pagare. I costi della politica però erano quasi pari a zero.

odifrep

Lun, 07/10/2013 - 13:39

Restituire il MALTOLTO. Recuperare ciò che è stato sottratto alla P.A., in particolare, dai suoi dipendenti di ogni grado. Ogni altro discorso è superfluo.

Mr Blonde

Lun, 07/10/2013 - 13:52

Moshe che il cav nel suo ventennale inganno l'abbia detto e' fuori discussione, che non l'abbia mai messo in pratica anche

Beaufou

Lun, 07/10/2013 - 13:56

"Che l’evasore sia un parassita nella società rispetto a chi paga le imposte è un dato di fatto". Nossignore, signor Befera. Non sempre. Se uno non paga le tasse perchè non ne è in grado, non è un parassita ma una vittima. Di sicuramente parassita,senza ombra di dubbio, c'è la gente che si sciroppa cinquantamila euro al mese di soldi pubblici, come lei.

hectorre

Lun, 07/10/2013 - 13:56

con questa affermazione si è guadagnato il misero stipendio di CINQUECENTOMILA EURO L'ANNO....lui non evade per necessità,non ne ha bisogno.........povera italietta.

Luca Orsini

Lun, 07/10/2013 - 14:08

Sono come gli Americani, prima sganciano due bombe atomiche e poi discutono delle conseguenze......senza parole

Ritratto di il.Sovi€t...

il.Sovi€t...

Lun, 07/10/2013 - 14:10

ha ragione befera, i PARASSITI DI STATO non hanno bisogno di evadere per sopravvivere

fiducioso

Lun, 07/10/2013 - 14:12

Nessuno mi toglie dalla testa che il più grande imbroglio fatto dallo stato contro i cittadini, sia L'IVA. Infatti non è nata come Imposta sui Consumi, bensì come IMPOSTA sul VALORE AGGIUNTO, che riguarda quindi solamente i commercianti. Il cittadino dovrebbe avere la possibilità di rientrare dal pagamento dell'Iva detraendola dalle tasse. Così fosse, dal giorno dopo finirebbe e non si parlerebbe più di evasione. Si deduce che allo stato fa comodo così....e continuare a dare la colpa dei loro sperperi all'evasione.

Ritratto di Riky65

Riky65

Lun, 07/10/2013 - 14:29

"Con meno tasse ci sarebbe meno evasione". Ma va! non ci avevamo mai pensato ! Quando lo diceva Tvemonti no? Povca misevia !

Alessio2012

Lun, 07/10/2013 - 14:40

Una volta ho sentito una bestialità da parte di Lilli Gruber che, con nonchalance diceva "beh... se Berlusconi paga tante tasse vuol dire che guadagna tanti soldi". Come se non ci fosse in mezzo il lavoro, no? Se lavoro tanto guadagno tanto, ma la fatica dove la vuoi mettere, Lilli? Ah, certo... tu sei seduta lì dietro un tavolo!

antoniociotto

Lun, 07/10/2013 - 15:01

se ci sono di questi parassiti statali la colpa è solo degli italiani che potremmo chiamare coglioni o parassiti o ignoranti (politicamente) ma solo degli TTTALIANI!!!!! auguri.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 07/10/2013 - 15:01

Sarà anche così dott. Befera. Ma bisogna anche intendersi sul termine "sopravvivenza". -- Ridurre da tre, a una sola volta a settimana il ristorante, e da due-tre, ad una sola volta l'anno, le Maldive ( ma gli esempi si sprecherebbero ) qualcuno potrebbe sentirsi in diritto di ragionare e affermare nei fatti: "Qua non si vive più, per forza che debbo evadere". Noo? Invece Sì, Dottore, perciò "diamo a Cesare... ". No eh??

antoniociotto

Lun, 07/10/2013 - 15:13

adesso anche befera ammette cose che fino a pochi giorni fa erano dei tabù. forse qualche sentenza è intervenuta. se così fosse è la prova che la magistratura influenza fortemente la politica.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 07/10/2013 - 15:34

Alessio2012: fossi in lei ci andrei cauto ad accusare altre persone di dire bestialità. Se ci mettiamo di mezzo il lavoro, la fatica, il sudore ed il rischio di lasciarci le penne allora qualsiasi operaio edile o siderurgico meriterebbe di guadagnare e pagare più tasse di Berlusconi!

bac42

Lun, 07/10/2013 - 15:44

Befera è uno dei molti(purtroppo) personaggi in Italia che percepisce uno stipendio assurdo,specialmente se rapportato alle condizioni disastrate del Paese./750.000 euro sono una enormità.In TV abbiamo appreso che il suo omologo in Germania guadagna 80.000 euro !! Per non parlare del Presidente della Repubblica,il capo della Polizia,il presidente dell'INPS ecc.poi ci sarebbero le pensioni di alcuni manager e politici. Ha perfettamente ragionePERINCIOLO quando cita tutte le persone che percepiscono uno stipendio per un lavoro che non serve.Ammortizzatori sociali si chiamano,intanto stiamo affondando.Leggete l'articolo di Magdi Allam su quanto ci costano gli immigrati e tutto il malaffare che gira attorno.Da non credere .

gian paolo cardelli

Lun, 07/10/2013 - 15:50

parlamentare tedesco: 3.500 euro; parlamentare italiano: 15.000 euro... però per i cerebrolesi "di sinistra" la colpa è di Berlusconi... sudditi.

gentlemen

Lun, 07/10/2013 - 15:56

Se l'Istat considera come soglia di povertà 1000€ al mese,quindi 12.000€/anno, sotto questa cifra non dovrebbe essere pagata nessuna tassa,né sulla casa,né sull'auto, posto che TUTTI hanno diritto ad un tetto e tutti hanno diritto alla mobilità,termine col quale i governanti si riempiono la bocca quando si parla di lavoro,dimenticando che abbiamo il peggior sistema di trasporto pubblico d'europa.

gentlemen

Lun, 07/10/2013 - 16:02

@piertrim: dove va a tagliarsi il pelo sullo stomaco? Ma è ovvio! Dal barbiere dei deputati,a Montecitorio, il quale per un misero stipendio(si dice) di 130.000 euro l'anno,pare sia in grado di trattare con successo le barbe e la peluria più ostili...

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Lun, 07/10/2013 - 16:07

Le COOP le tasse non le pagano perchè si sono fatti la leggina che li esenta, ma sono i soldi che si tengono sono tanti, oltre che fare concorrenza sleale. Di questo no parla mai nessuno?

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 07/10/2013 - 16:28

Mr Blonde, leggendo quel che mi scrive e per quel che capisco io della lingua italiana, vedo con piacere che ammette che Berlusconi non ha mai messo in pratica l'evasione. Bene.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 07/10/2013 - 16:32

Mario-64 tu vedi il mondo al contrario. Complimenti per la caxxata sparata. Puoi fare benissimo il fuochista d'artificio.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 07/10/2013 - 16:38

@ gian paolo cardelli - 15:50 - L'incongruenza da lei evidenziata è presente ora ma lo era anche negli anni floridi dei governi berlusconiani durati una legislatura intera (2001/2006), sostenuta da tutti i suoi alleati con un'ampia maggioranza parlamentare, nella quale si poteva rivoltare come un calzino il paese. Sto ancora cercando di capire perchè non è stato fatto.

gneo58

Lun, 07/10/2013 - 16:47

ogni centesimo dato a questo stato e' un centesimo rubato - anche se tutti e dico tutti pagassero tutto fino all'ultimo cent di tasse questo stato sarebbe sempre in affanno alla ricerca di fondi - con quello che paghiamo dovremmo avere strade lisce come biliardi, servizi che funzionano al 101%, citta' tirate a specchio, sanita' veloce ed efficiente, pensioni decenti ecc ecc ed invece........non siamo economisti laureati alla Bocconi ma vi giuro che se potessimo avere mano libera faremmo resuscitare questo povero paese in 4 e 4 otto - anche la piu' semplice massaia (con tutto il ripetto per le massaie) saprebbe fare meglio di voi. Buffoni

Ritratto di GOTTAPA

GOTTAPA

Lun, 07/10/2013 - 16:57

Questo signore dall'alto della sua busta paga di 600.000 euro all' anno ci viene a fare la predica tutte le volte che può, ma vergognarsi non và più di moda ? Ma per favore, Lui e le Sue truppe sono la causa di tante disgrazie successe tra gli imprenditori di questa Nazione.

ted

Lun, 07/10/2013 - 16:58

" Una Nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come quell'uomo in piedi in un secchio che cerca di risollevarsi tirando il manico." Sir Winston Leonard Spencer Churchill

schiacciarayban

Lun, 07/10/2013 - 17:08

Bisogna vedere chi sono quelli che non pagano le tasse "per sopravvivere", e cosa vuol dire per loro "sopravvivere". Se sopravvivere significa per un idraulico avere lo stipendio di un dirigente, allora non sono d'accordo. Molto spesso è così, vedi idraulici e muratori (loro si fanno chiamare imprenditori edili) che viaggiano coi macchinoni e non pagano le tasse "per sopravvivere"...

unosolo

Lun, 07/10/2013 - 17:13

si parla bene quando si percepiscono stipendi neanche immaginabili per i poveri pensionati , come possono caPIRE le difficoltà che incontriamo , esiste un abisso tra pensionati e casta.

Ritratto di Lady Oscar

Lady Oscar

Lun, 07/10/2013 - 17:18

MA CHE BRAVI A LAMENTARSI QUESTI STIPENDIATI!! eh sì, proprio Voi che sbandierate al mondo di pagare le tasse in anticipo... Peccato che in realtà non sia così proprio per nulla! LA VOSTRA ENORME ED INSULSA QUANTITA' DI TASSE (proprio come la nostra, certo) LA PAGA IL VOSTRO DATORE DI LAVORO. Ebbene sì, ogni mese è proprio lui che la paga! E ben diverso è non incassare dei soldi riducendo fin da subito il proprio incasso netto in busta paga dall'anticipare materialmente del denaro da un EVENTUALE utile! Ed è sempre lui, il vostro datore di lavoro che paga le vostre tasse, anche quando gli utili d'impresa si riducono così drasticamente che non sai davvero più da dove prenderli perché nemmeno il flusso di cassa non è più sufficiente. Fino a quando, ti ritrovi qualche anno a vedere che a fine mese il tuo stipendiato ha comunque la sua busta paga assicurata, e che tu non arrivi nemmeno a quella! Responsabilità, pensieri, grane e problemi da risolvere, tutto a tuo carico ben oltre le ore di lavoro, giorno, notte, sabati e domeniche incluse - altro che sindacati - tutto per cosa?! Per essere additato come evasore?!! Proprio io che prima pago le tasse del mio stipendiato e poi, forse, traggo degli utili?! PER FORTUNA, arriva un giorno in cui ti rendi conto che così non puoi proprio andare avanti, perché soldi per pagare prima le vostre tasse non ce ne sono davvero più e le banche non te ne prestano e decidi di chiudere baracca e burattini pensando che, forse forse, anche da solo, tirandoti su le maniche potresti ricominciare in un settore meno gravato dalla crisi... E siccome sei anche un sentimentale, che negli anni si è affezionato al suo stipendiato, gli proponi di investire la sua liquidazione in un nuovo progetto insieme a te (preciso bene: suggerimento/progetto/idea dello stipendiato che vedeva bene come NON andavano le cose).. RISPOSTA: ah.. ma io pensavo di rimanere a busta paga... Allora no, grazie io voglio solo lavori a tempo indeterminato con busta paga come adesso! E CERTO BELLO FARE IL FROCIO CON IL C@LO DEGLI ALTRI! Risultato dopo 10 mesi: - l'ex datore di lavoro si spacca quotidianamente in quattro per promuovere (in rigorosa autonomia!) il nuovo progetto alla ricerca di uno spiraglio di luce seppur ancora lontano... - l'ex stipendiato, ormai senza sussidio disoccupazione INPS (ovviamente pagato da noi come sempre), ancora alla ricerca della sua pietra filosofale... MORALE: QUANDO SI RENDERANNO CONTO CHE LE TASSE SUL LAVORO DEVONO ESSERE ABBASSATE NON SOLO PER ALZARE LE BUSTE PAGA, MA IN PRIMIS PER EVITARE CHE ALTRE PMI CHIUDANO OPPURE TRASLOCHINO ALL'ESTERO PER NON CHIUDERE, LASCIANDO ALTRI STIPENDIATI A CASA, NON SARA' MAI TROPPO TARDI! Intanto io vivo di una nuova certezza, non vorrò mai più avere dipendenti!

onil

Lun, 07/10/2013 - 17:31

Si vede che conoscevano già i dati usciti oggi che indicano un CALO del gettito IVA di ben 3.7 miliardi nel 2012. Aspettiamoci un ulteriore calo nel 2013 con il recente aumento dell'aliquota dal 21 al 22%. Come ha già postato qualcuno, l'IVA dovrebbe essere l'imposta sul valore aggiunto, ma perché su ogni passaggio ( che poi viene recuperata da chi può farlo, onesto o meno) si paga tutta la percentuale? In pratica questa imposta viene pagata tutta dal consumatore finale, l'unico che non può detrarla. A questo punto penso che era meglio la vecchia IGE (imposta generale sulle entrate con aliquota se non erro del 4%) che veniva pagata da tutti; l'IVA è stata voluta dall'Europa. Condoglianze

Ritratto di Lady Oscar

Lady Oscar

Lun, 07/10/2013 - 17:34

Ah... dimenticavo cari pensionati di oggi, magari andati in pensione col sistema ante ultima riforma, capisco bene che le vostre pensioni possano sembrare scarsine - per quanto basate ancora sul sistema reddituale - ed a volte magari anche al limite della sussistenza.. MA PROVATE AD IMMAGINARE "L'ENTUSIASMO" CHE PROVA UN GIOVANE POCO SOTTO I 40 ANNI, CONTRIBUENTE ODIERNO, A VERSARE I CONTRIBUTI INPS, IMMAGINANDO COSA MAI POTRA' RIVEDERE DI QUANTO GIA' VERSATO E DI QUANTO VERSERA' NEI PROSSIMI ANNI... SEMPRE CHE CI SI ARRIVI VISTO IL CONTINUO AUMENTARE DELL'ETA' PENSIONABILE! Di questo passo, riforma dopo riforma per salvare le vostre "esigue" pensioni, per noi, non rimarrà nulla e se mai andremo in pensione lo faremo, forse, intorno agli 85/90 anni!

gian paolo cardelli

Lun, 07/10/2013 - 17:37

leopardi50: finchè darà sempre e solo la colpa a Berlusconi non capirà mai nulla, ammesso che voglia veramente capirlo; quando accetterà l'idea che il "politico di professione" è solo un parassita truffatore forse ci arriverà: fino a quel momento continui ad alimentare la sua bolsa ed infantile paranoia antiCav, che tanto la figura del bambino la fa lei...

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 07/10/2013 - 17:53

Buongiorno sig. Befera!

sale.nero

Lun, 07/10/2013 - 18:06

Quante belle parole. Domani cosa si inventerà per essere meno inviso? Sono solo parole che riempiono una pagina di giornale e che domani sarà attaccata al chiodo.

citano39

Lun, 07/10/2013 - 18:08

Befera ha fatto centro: Tutti gli evasori(cioè tutti gli italiani) sono con lui. Forse qualcuno ha dimenticato di scrivere: BEATI gli evasori perchè di loro è il paradiso fiscale.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 07/10/2013 - 18:13

Befera ha un viso inquietante, un'espressione così torva da togliere il sonno a Lombroso, se fosse ancora tra noi. Facce del genere sono spia di qualcosa che non va. Qualcosa di serio che non va nella testa. Qualcosa che andrebbe capito ed analizzato. Chi ha scelto questo figuro? Che questo individuo di bassisima lega, che questo burocrate, che questa specie di travet si accorga ADESSO dell'"evasione di resistenza", dopo che DECINE DI PERSONE SI SONO AMMAZZATE è una vergogna totale. E' disumano. E' inaccettabile che questa persona, colpevole di avere ideato una PERSECUZIONE DEMENZIALE, parli. Deve solo stare zitto e rispettare i mortti, che devono cadere sulla SUA COSCIENZA. Dovrebbe piangere per se stesso, mettere la testa nella sabbia o sparire miserabile in qualche atollo (dopo essersi fatto una plastica facciale). Vergogna, incapace!

roberto78

Lun, 07/10/2013 - 18:25

motivo in più per avere il pugno di ferro con chi froda il fisco per lucro e non per sopravvivere....

scavascava

Lun, 07/10/2013 - 18:32

guardate che sta cosa l'aveva detto Fassina e tutti a dargli contro,ora l'ha detto Befera ed ha ragione?

Zizzigo

Lun, 07/10/2013 - 18:34

Certe ovvietà si comprendono solo quando iniziano a tremare i sostegni... sta tremando la "cadrega" di Befera? Ma quando inizieranno a tremare i seggioloni della politica?

colapesce

Lun, 07/10/2013 - 20:04

ma di chi sono la quantita impressionante di suv in giro , se ce una quantita impressionante di gente che non puo mangiare per pagare le tasse ???

antonioamelio

Lun, 07/10/2013 - 20:07

Questo è il peggior evasore.....

ellennyyy

Lun, 07/10/2013 - 20:14

gia se guadagnassimo i sui soldi sicuramente nessuno evaderebbe le tasse oggi come oggi chi a una attività commerciale cerca di sopravvivere anche perchè il lavoro è dimezzato ele attività sono il doppio di 10 anni fa le ore non si contano più italia di m...a

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Lun, 07/10/2013 - 21:18

Stiamo diventando una nazione sempre più vicina a quella indiana di qualche anno fa : i super-ricchi ed i super poveri (i paria). Il PDL si sa ormai da che parte sta. La sinistra con Letta ha qualche chance per non far precipitare la situazione.

beppechi

Lun, 07/10/2013 - 21:54

Supponiamo che io vada dal dentista e al momento della parcella questi mi sottoponga il dilemma: con la fattura sono 1200 euro senza fattura 1000. Nel caso in cui io opti per i 1000 euro chi è l'evasore e chi è il complice dell'evasore?

beppechi

Lun, 07/10/2013 - 22:07

Kasparov77 sei un mito, dovrebbe proteggerti il WWF

Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 07/10/2013 - 22:27

E ci voleva BEFERA ?

beale

Lun, 07/10/2013 - 22:34

quanto costa il software per il redditometro? a chi è stato commissionato? quanto costa il contratto di manutenzione? invece di fare la guerra da tifosi, cerchiamo di centrare il problema. Le aziende non da oggi devono creare ricchezza a sufficienza per pagare anche l'irpef dei dipendenti.IL modello di sviluppo fin qui conosciuto è finito.Le toppe sono peggio del buco.La peste viene sempre identificata con l'evasione; e l'elusione? perchè la remissione dei debiti fiscali è stata operata solo nei confronti dei titolari di sale gioco, poker. bingo ecc.Perchè la proprietà della Sisal Spa è stata ceduta ai fondi esteri? Il 10% (8 miliardi) del volume d'affari annuo (80 miliardi) che Sisal dà allo Stato cosa finanzia ?Quando il governo parla di mercati a chi si riferisce? Quanto possono influire sullo spread la movimentazione di quei miliardi? Qualcuno pensa che quei miliardi rimangano in Italia? Don Mazzi cosa pensa del gioco d'azzardo? Concentriamoci sui perchè dell'economia. Continuare a focalizzarsi su Berlusconi per dileggiarlo è depistaggio.

federico61

Lun, 07/10/2013 - 22:53

I tassatori come questo sono come i comunisti: si accorgono a distanza di anni delle caxxate che fanno e dicono. Nel frattempo sono tutti morti. Sono pienamente d'accordo con l'on. Martino.

federico61

Lun, 07/10/2013 - 22:55

Se guardate il documento presentato in parlamento in settembre evadono di più pensionati e dipendenti con secondo lavoro rispetto ai professionisti: meditate!

federico61

Lun, 07/10/2013 - 22:59

Befera distribuisci il tuo reddito, non il nostro che è sudatissimo!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 08/10/2013 - 00:03

Quando fu Berlusconi a dire le medesime cose di Befera venne aggredito con la solita infame veemenza dal PD e da tutti i suoi vassalli. CHE DIRANNO ORA A BEFERA? COPRIRANNO DI INGIURIE ANCHE LUI CHE SI PERMETTE DI CRITICARE IL NOSTRO SISTEMA FISCALE TANTO AMATO DAI TRINARICIUTI?

gianni59

Mar, 08/10/2013 - 00:46

come al solito si travisano le parole...ha detto "c'è chi evade per sopravvivere" (ovvero molti fanno i furbi) e non "bisogna evadere per sopravvivere"!. Un piccolo esempio: stasera una signora (probabilmente libera professionista) ha chiesto in un negozio una presa multipla per CASA e al momento di pagare ha tirato fuori la partita IVA. A parte il ridicolo di 10 mminuti di tempo fatto perdere al negoziante per registrare il tutto (7 euro di spesa! e una volta ho visto farlo per 1 foglio protocollo!!!) quando potremo noi "stipendiati" a pochi euro scaricarci tutto?!?

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 08/10/2013 - 07:22

Sbattere il mostro befera in prima pagina, informando a proposito delle nefandezze che questo individuo compie è dovere di ogni giornalista. Befera è RESPONSABILE dei SUICIDI dovuti alla assurda pressione fiscale ed ai meccanismi impositivi ideati da CERVELLI MALATI e DEVIATI. La faccia torva e lo sguardo da killer serial da soli basterebbero a prendere provvedimenti immediati. Tuttavia ascoltando l'intervista è chiaro come Attilio Befera se ne freghi di chi soffre non riuscendo a mandare avanti la propria attività. Questo individuo spregevole, espressione di una ODIOSA DEVIANZA, deve essere messo in condizione di non nuocere; DEVE ESSERE FERMATO. Befera è assolutamente NEMICO della gente che lavora. Null'altro.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 08/10/2013 - 07:54

Complimenti egregio signor Befera. Laa sua una illuminante deduzione, piuttosto tardiva , non crede ? Dopo aver rovinato gli italiani li sfotte pure? Bravo, bravissimo.Avete distrutto famiglie intere, una lunghissima serie di omicidi economici, gente rovinata, senza più una casa, gente che si é suicidata. No, gente che é stata ammazzzata. Una persecuzione continua êgio del peggior salinismo. Ora no. ora si scopre che per sopravvivere si é obbligati ad evadere. Certo che la formula " meno tasse per più incentivare il lavoro ed abbassarne il costo. Meno tasse per permettere una vita decente, meno tasse ma pagate da tutti perché ritenute una utile necessità per una società onesta ed attenta alle necessità dei suoi appartenenti ( Cittadini ). E si. una formula del genere era difficile da estrapolare, pero' ricordo una donna, aveva un banco di frutta e verdura al mercatino rionale. Parlava con il suo italiano schietto, diceva " Ma se ssi pagassero meno tasse e ci rimanesse qualche spicciolo in più in tasca, mica ttanto eh, quanto sere perr vivere tranquillamente. Ma chi evaderebbe? Uno dorme tranquillo! Signor Beferra, credo che Lei come i miistri economici che le dettano le regole, dobbiate andare a scuola in un mercatino rionale, forse apprenderete un po di matematica finanziaria. Ossequi.