Alfano rassicura Napolitano: "La sua fiducia è ben riposta"

L'appello di Napolitano rinvia la crisi di governo. La Santanché: "Per il capo dello Stato è arrivato il momento dell’attuazione della responsabilità, non solo della richiesta"

Silvio Berlusconi non ha ancora scelto come rispondere all'appello lanciato ieri da Giorgio Napolitano. Quel "confido nella sua responsabilità" che il presidente della Repubblica ha affidato ad ambienti del Quirinale sembra aprire nuovi scenari ed evitare la caduta del governo. "La fiducia del capo dello Stato è ben riposta - ha ricordato il vicepremier Angelino Alfano - Berlusconi è il leader politico che da due anni sostiene governi che non sono guidati né da lui né da esponenti del Pdl".

L'intervento del capo dello Stato nel giorno in cui i venti di crisi spiravano più forti ha avuto il suo peso. "Dopo che Napolitano si è esposto così - ragiona un pidiellino - aprire la crisi significherebbe anche andare allo scontro frontale con il capo dello Stato". Con tutte le conseguenze che questo potrebbe comportare: i pensieri di molti tornano al discorso di insediamento di Napolitano: "Non esiterò a trarne le conseguenze di fronte al Paese nel caso in cui mi trovassi di fronte a sordità da parte dei partiti". Un motivo in più per la rabbia del Cavaliere, descritto come furioso da chi gli è più vicino per l’angolo in cui si trova stretto. Ma l’ala dura resta ferma sulla linea che ormai non ci si può più fidare: "Vogliono solo chiuderci la finestra elettorale, impedire le elezioni in novembre. Il Pd prenderà tempo, e poi voterà la decadenza quando sarà troppo tardi per andare alle urne". Fatto sta che dopo il messaggio di Napolitano, la sequela di dichiarazioni bellicose del Pdl si è subito interrotta. Questa mattina, in una pausa dei lavori del vertice coi prefetti della Sicilia dedicato al problema dei flussi migratori e dell’accoglienza a Siracusa, Alfano ha voluto rassicurare il capo dello Stato ricordando che, come il Cavaliere ha sostenuto Mario Monti alla guida del governo tecnico, con lo stesso senso di responsabilità sta garantendo l'appoggio al premier Enrico Letta. Insomma, ci tiene a sottolineare l'ex Guardasigilli, che da due anni sta sostenendo governi che non sono guidati "né da lui né da esponenti del Pdl". Non solo. Alfano ha anche anche ricordato che il governo Letta è stato "fortemente voluto" da Berlusconi e dal Popolo della libertà mentre l'allora leader del Partito democratico, Pier Luigi Bersani, "indugiava in improbabili accordi con i grillini e faceva di tutto per far perdere tempo al Paese".

A questo cosa deciderà Berlusconi - se rimettere nel cassetto il videomessaggio e rinviare ancora l’apertura della crisi oppure andare allo scontro con il Colle - nel partito ancora non lo sa nessuno. "Una decisione del genere Berlusconi la prende solo con la sua famiglia, e con i vertici delle sue aziende. Perchè in ballo c’è la sua libertà", sottolineano fonti vicino a Palazzo Grazioli. D'altra parte, un ruolo preponderante in questa partita ce l'hanno anche i democratici. "Il governo cade? Dipende dal Pd e da Napolitano", ha spiegato Daniela Santanché che, ai microfoni di Radio Capital, ha invitato Napolitano ad agire con lo stesso senso di responsabilità portato avanti dal Pdl in questi mesi. "Per Napolitano è il momento dell’attuazione di questa responsabilità - ha spiegato la Santanchè - non solo della richiesta".

Commenti
Ritratto di £aMe£ma

£aMe£ma

Ven, 06/09/2013 - 14:31

quaquaraqquà

roberto78

Ven, 06/09/2013 - 14:34

ma cosa lo rassicura??????? ma allora non ha capito nulla della sua stessa dichiarazione dell'altro giorno... che banderuola, incapace di un pensiero proprio...

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 06/09/2013 - 14:36

La fiducia deve essere reciproca. Napolitano farà senatore a vita Berlusconi, dichiarandolo padre della patria e annullerà le sentenze e i processi che lo vedono inputato. Insomma anche la fiducia richiede un do ut des.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 06/09/2013 - 14:39

Ma Alfano invece di preoccuparsi tanto della fiducia di Napolitano, perché non si preoccupa della fiducia che i suoi elettori riporranno in lui quando il PD farà mettere Berlusconi in galera?

a_zotti52@virgi...

Ven, 06/09/2013 - 14:41

nmi vien che ridere quando leggo che una deputata qualsiasi che si e´data l ´epiteto di pitonessa detta le condizioni al nostro meraviglioso Presidente delle Repubblica!

liberitutti

Ven, 06/09/2013 - 14:50

se poi voleste fare 5 minuti i giornalisti dovreste avere l'umiltà di pubblicare l'elenco delle attività dei Senatori della Repubblica ( http://leg16.senato.it/leg/17/BGT/Schede_v3/Presenze/index.html ) e magari spiegare perchè il signor B. avrebbe un problema di "agibilità politica" non partecipando MAI, dico MAI, ad alcuna votazione in Senato.

Ritratto di scriba

scriba

Ven, 06/09/2013 - 14:50

RICATTO MORALE. L' ultima uscita del logorroico on demande del Colle va oltre ogni più pessimistica aspettativa circa il concetto di senso di responsabilità che domina a sinistra. E questo è il ringraziamento per quanto ha fatto, da due anni a questa parte, il Presidente Silvio Berlusconi pur di non precipitare l' Italia nella guerra civile innescata dal gioco di sponda politico-giudiziario che è sotto gli occhi del mondo. Solo una cosa doveva fare il kompagno napolitanov: la cassazione d' iniziativa (prevista dalla Costituzione) dell' obbrobrio giudiziario fatto dalla Cassazione, e con ciò avrebbe salvato l' Italia e riscattato la "macchia" Sacharov. Ma in quanto tale non è riuscito a fare altro che una sorta di ricatto morale al PDL e al Cav.

pagano2010

Ven, 06/09/2013 - 14:51

Della serie can che abbaia non morde. Ieri Confalonieri ha visto Napolitano e oggi vedi come tirano la coda tra le gambe! Caro Silvio ti hanno già tramortito a novembre 2011, evita il massacro perché stavolta ti asfaltano!

godot_mi

Ven, 06/09/2013 - 14:53

Niente sulla notizia di Berlusconi e i suoi legami con la mafia, la sentenza dell'utri non merita un articolo in prima pagina?

antoniociotto

Ven, 06/09/2013 - 14:53

ma perchè ci si ostina a dialogare con persone orripilanti? chi ha i coglioni come pere non sta a mediare con chi puzza di mummia. sono oltre sessant'anni che li sopportiamo, se la maggioranza degli italiani stesse con loro, il cav. non avrebbe avuto problemi di nessuna sorta. state portando l'italia verso l'irrimediabile, mandateli affanculo a questi parassiti di merda!!

godot_mi

Ven, 06/09/2013 - 14:59

@bergat: a parte che si scrive iMputato, Napo non può fare B senatore a vita!a) perchè li ha già eletti tutti e 5 e b) perchè non ha i requisiti, non portando in alto il nome dell'Italia, anzi, facendoci deridere da tutto il mondo! È esattamente l'opposto di ció che dev'essere un Senatore a vita.

unosolo

Ven, 06/09/2013 - 15:04

Alfano sbaglia ancora , prima giustizia sulla sentenza di Berlusconi poi se mai si appoggia il governo , possibile che non ha capito che è stata una manovra studiata tra la Boccassini o chi per lei e l'Esposito , mettendo i cinque anni invece dei tre previsti per questo reato è chiaro che esiste un accordo al ritorno del plico a Milano per l'ultima condanna definitiva , quindi o si mette a posto , magari con la condanna ad un mese e finisce tutto , altrimenti fuori dal governo , è un attacco vero e proprio della sx nei confronti del Berlusconi unico leader rimasto in campo , gli altri partiti non ne hanno , CAPITO ! quindi alziamo i tacchi e tutti a casa .

minestrone

Ven, 06/09/2013 - 15:06

confalonieri a che titolo parla col presidente?E il presidente cosa deve a confalonieri per concedere udienza?

ccappai

Ven, 06/09/2013 - 15:08

Non ho parole per commentare dichiarazioni tanto oscene... Veramente siamo allo schifo più totale ed il bello è che manco se rendono conto. Alfano dice delle cose che in qualsiasi altro Paese lo esporrebbero a critiche ferocissime. Possibile che sia ammesso tutto?

antoniociotto

Ven, 06/09/2013 - 15:10

se c'è chi ha da obiettare alla mia di prima si faccia avanti.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Ven, 06/09/2013 - 15:11

oggi che giorno è? il 6.. pari.. no oggi non cade, ma domani è un altro giorno hahahah

benny.manocchia

Ven, 06/09/2013 - 15:15

bERGAT - nAPOLITANO HA CONCESSO TUTTI I "SENATORI A VITA" CHE AVEVA NEL CASSETTO.. UN ITALIANO IN USA

ferry1

Ven, 06/09/2013 - 15:17

la giustizia è uguale per tutti.E' giusto se i giudici sono imparziali.Non chiamerei delinquente una persona se condannata da giudici irresponsabili e di parte.

Observer

Ven, 06/09/2013 - 15:19

… Capezzone ha ragione: ma sono solo parole, non sento altro che parole, nessun fatto. Napolitano ha chiaramente fatto sapere che non se ne parla neppure di andare a elezioni. Di più: ha minacciato di parlare in tv a reti unificate per demolire l'eventuale messaggio di Silvio (e, direi, Silvio stesso). Nel frattempo Alfano, la colomba neo-democristiana, ci fa sapere che "la fiducia del presidente Napolitano è ben riposta nel presidente Berlusconi". Come dire, non vi preoccupate, questo governo non cade. Eppure bisognava rovesciare il tavolo, costi quel che costi. Questo governo è peggio di quanto si potesse supporre, ma nessuno si assume la responsabilità di farlo cadere. Napolitano-Letta-Boldrini-Kienge: dovremmo sopportare questo trenino ancora per anni? Sono molto deluso dal comportamento di molti del PDL, Alfano e Lupi in testa. C'è qualcuno che pensa seriamente che il PDL o ForzaItalia2 possano continuare ad esistere con Berlusconi agli arresti?

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 06/09/2013 - 15:20

ahahahahahah

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 06/09/2013 - 15:20

unosolo: cos'è??? ultima condanna definitiva... dopo il terzo grado di giudizio? Una sorta di quarto grado dove una condanna a quattro anni può essere ridotta, come d'incanto, ad un mese??? Mmmmm.... non è che hai le idee un po' confuse???

Klotz1960

Ven, 06/09/2013 - 15:22

Se nel PdL ancora non si e' capito che ci sono altri 5 processi e che la sinistra giudiziaria, politica e mediatica non si fermera', se al suo interno ascendono ambigui e pseudo lungimiranti tessitori d'intese con la sinistra (ma quali?) come il Sen Quagliarello, se non si' ancora compreso che bisogna andare a nuove elezioni il prima possibile - non potra' che fare la fine degli "utili idioti" della tradizione marxista.

Guido_

Ven, 06/09/2013 - 15:23

Tre gradi di giudizio hanno certificato oltre ogni possibile dubbio che il sen. Berlusconi è colpevole di frode fiscale dopo aver creato decine di società offshore per sovrafatturare i diritti TV ed appropriarsi illegalmente di centinaia di milioni di euro. Questo è un delitto molto grave e molto odioso, soprattuto se commesso da una delle prime cariche istituzionali del paese. Lui dice di essere innocente, ma questo lo dicono sempre tutti i condannati. Ora deve farsi da parte e come minimo chiedere scusa agli italiani. Punto.

chinawa58

Ven, 06/09/2013 - 15:30

@pagano2010-pensa un pò dove arriva il suo cervello,suggerisce a Silvio di mettersi la coda tra le gambe solo perchè il fido Confalonieri ha visto Napolitano,e mi scusi la mia ignoranza ma dubito la sua tanta lungimeranza intellettuale, a quale proposito Silvio deve desistere dal lottare e passare al contrattacco, perchè l'ha detto re giorgio o perchè lei crede che Silvio giunti a tal punto non voglia recare danno alle sue aziende,domanda mia personale non le sembra che questo sia un ricatto del quale Berlusconi l'incoraggia di più nel fatto di far cadere il Governo e l'armata brancaleone del PD.Scusi non le sembra che essere troppo buoni si finisce a prenderlo in quel posto.

mzee3

Ven, 06/09/2013 - 15:36

Povero Alfano, continua il suo calvario di burattino! Certo che ha una pervicacia nell'affrontare il pubblico dicendo tutto e il contrario di tutto in funzione di come girano al suo burattinaio! Anche se non ha il quid! Ma forse proprio per quello che è ancora lì a prendersi tutta la c@@@a in faccia al posto del burattinaio! Un nel signor sì, o come l'ha definito la pitonessa, il più furbo di tutti che si adegua ad ogni spirar di aria proveniente da Arcore. Farebbe quasi tenerezza se non sapessimo che lo manteniamo noi!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 06/09/2013 - 15:43

Alfano pagherà cara questa sua uscita intempestiva. Io capisco che non tutti possano avere la forza politica della grandissima Daniela Santanché (futuro Presidente del Consiglio con Silvio al Quirinale), ne il coraggio dei grandi Razzi e Scilipoti (che scelsero la libertà con coraggio nonostante le minacce e gli insulti dei rabbiosi sinistri), ma un minimo di schiena dritta lo possiamo ben pretendere. Silvio è un statista ed uno stratega politico immenso, ma ha bisogno di sottoposti fedeli e capaci. Nessun generale, per quanto grande, e Silvio è grandissimo, vince le battaglie da solo, ha bisogno di famigli che lo seguano in tutte le sue lotte di libertà e di giustizia. Spero che Alfano non abbia mai pronunciato le parole riportate - troppo orrendo sarebbe il suo delitto - ma che si tratti della solita falsificazione di una stampa sinistra. (che ha i giorni contati! Faremo pulizia!)

roberto zanella

Ven, 06/09/2013 - 15:47

Ma come fate a fidarvi di uno che ha inneggiato ai carri armati sovietici a Budapest,che ha aspettato di diventare Pres della Repubblica e obbligato ad andare a Budapest solo allora ha fatto autocritica ma solo per evitare che da Budapest gli comunicassero che non era benvenuto ? Ma come fate a fidarvi di uno che ha cominciato a parlare delle Foibe prendendola da lontano e con molta fatica? Ma come potete fidarvi di un comunista ????????

sorciverdi

Ven, 06/09/2013 - 15:51

Fidarsi di un "uomo delle istituzioni" che nomina quattro senatori a vita, tutti e quattro in quota alla sinistra? Alfano continui pure così, poi non si lamenti se andrà sempre peggio e la rinata Forza Italia alle prossime elezioni regalerà un mare di voti agli altri partiti della galassia della destra.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 06/09/2013 - 15:53

Alfano può dire ciò che vuole, riprende l'entusiasmante corsa dello SPREAD il che vuol dire : elezioni vicine e vittoria nostra. Altro che parole, i mercati hanno capito tutto in anticipo ma stavolta non cederemo: LIBERTA' O SOLDI ? LIBERTA'! LIBERTA !

Ritratto di franco.biolcati

franco.biolcati

Ven, 06/09/2013 - 15:58

Fidarsi è bene, NON FIDARSI E' MEGLIO.

Il giusto

Ven, 06/09/2013 - 15:59

antoniocicc...poverino...cosa minacci!Guarda che tu non esisti,sei solo un programmino del giornale per creare commenti pro-pregiudicato!Se tolgono la luce ti spegni...

Il giusto

Ven, 06/09/2013 - 16:00

antoniocicc...poverino...cosa minacci!Guarda che tu non esisti,sei solo un programmino del giornale per creare commenti pro-pregiudicato!Se tolgono la luce ti spegni...

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 06/09/2013 - 16:00

Signori abbiamo un problema di giustizia, ma non solo per la vicenda di Silvio Berlusconi. Abbiamo questo problema da poco meno di 50 anni. Forse Berlusconi è la cartina al tornasole di una deriva che oramai non è più sopportabile in uno stato che si dichiari tale. Come si può quindi affermare che Berlusconi ha subito tre gradi di giudizio? E' da irresponsabili affermarlo. Questa giustizia andava riformata già 50 anni fa, ma si è voluto non vedere, perché faceva tanto comodo alla sinistra.

xgerico

Ven, 06/09/2013 - 16:01

Berlusconi ed Alfano son le uniche persone che conosco, capaci di inserire la retromarcia, in corsa!

Il giusto

Ven, 06/09/2013 - 16:01

Io tutti i giorni leggo questo giornale(oltre a molti altri) e i relativi commenti.E tutti i giorni mi chiedo chi sono i silvioti.Perchè nonostante io conosca centinaia di persone e l'argomento politica sia spesso usato,non ho mai sentito nessuno difendere il pregiudicato!Ora le opzioni sono 2: 1 stanno zitti e si fingono neutrali se non addirittura di sx per la profonda vergogna 2 non esistono silvioti e perciò tutte le elezioni dell'ultimo decennio sono state falsate.Se qualcuno ne volesse dibattere in modo serio e costruttivo...sono perciò esclusi i vuoti a rendere tipo mortimer,bruna etc etc

Ritratto di ashton68

ashton68

Ven, 06/09/2013 - 16:09

Fotografia istituzionale: Presidente della Repubblica: un vecchio comunista Presidente della Camera: una comunista vendoliana Presidente del Senato: un ex magistrato comunista Presidente del Consiglio: un leader dei DS (ex comunisti). Senatori a vita (tutti di area DS). Corte Costituzionale (a maggioranza di area DS) CSM e magistratura (a maggioranza di area DS, spesso iscritti a magistratura democratica). Questa è l'Italia che fa ridere il mondo e piangere gli italiani che cercano di sopravvivere a tutto questo marciume rosso cupo di stampo talebano, che ha devastato fino all'osso economia, cultura e cervelli. In Russia basta tenere basso il prezzo della vodka per tener tranquillo il popolo. In Italia, notoriamente popolo fantasioso, si arriva all'inverosimile. Con un tam tam mediatico unilaterale senza eguali su televisioni, giornali, social networks, films, canzonette, spettacoli (subito fatto proprio a ritornello da milioni di pecore nonpensanti dediti per lo più, come massimo appagamento culturale, a qualche isola dei famosi), dopo ventanni di sistematici attacchi giudiziari e mediatici ad personam, al di fuori di ogni rispetto per il buon senso, se non per la democrazia, si trova il capro espiatorio perfetto, il nemico politico, l'unico personaggio antisistema, pur di mantenere buono il popolo e conservare il potere e l'occupazione di tutti ma proprio tutti i ruoli istituzionali, giungendo al ridicolo di condanna per evasione, senza alcuna giustificazione giuridica, nè vergogna, il maggior contribuente dello Stato.

pagano2010

Ven, 06/09/2013 - 16:15

Forse non avete capito ma Berlusconi più che la pancia dei suoi elettori guarda il suo portafoglio: il 15 luglio Mediaset quotava 3,50 oggi quota 3,09 ovvero ha perso in un mese e mezzo il 12% di capitalizzazione. Se solo annuncia di togliere la fiducia lo disintegrano non avendo più modi di difendersi politicamente....

m.nanni

Ven, 06/09/2013 - 16:18

senza esagerare con Napolitano. non lo merita. Intanto ieri Letta premier s'è fatto ben riprendere con Putin, si sono stretti affettuosamente le mani, si sono guardati fissi fissi negli occhi, si sono scambiati goduriosi sorrisi, e in quel frattempo abbiamo temuto un suicidio di massa in piazza della sinistra di casa nostra; abbiamo temuto che al rientro in Italia, a Letta Enrico fossero riservati all'aereoporto di arrivo, missili in faccia marca San Marzano e Rio Grande(made in Puglia). Questo facevano per Berlusconi; allora Putin era definito il male assoluto con l'aggravante dell'amicizia del nostro leader che pensava anche al gas russo per l'Italia. Ora è diventato un angelo? Fate schifo!

pagano2010

Ven, 06/09/2013 - 16:22

chinawa58... tipico esempio di servo babanero: vedo che adora fare il frocio con il c@@o degli altri. Ha Berlusconi interessano prima le sue aziende e il relativo tornaconto poi, dopo,gli interessi del suo elettorato di mezzi pensionati. stia tranquillo come vede dalle dichiarazioni di Alfano non se ne fa nulla, si mette la coda tra le gambe e troveranno il modo di non rovinarlo oltre il dovuto. Lei mi fa proprio tristezza, ma tantè ha scelto il partito dell'amore (PS non le hanno detto però che doveva comperarsi il LUAN)

Ritratto di Senior

Senior

Ven, 06/09/2013 - 16:29

Il diverso significato dello stesso gesto fatto in tempi diversi. Ammettiamo che il Presidente Napolitano voglia fare un gesto di clemenza verso Berlusconi, fatto adesso. dopo tante minacce di caduta del governo. sarebbe interpretato dalla sinistra e non solo, come il cedimento ad un ricatto. Fatto dopo l'esito di tutti i passaggi, possibili ed immaginabili, ai quali sarà sottoposto Berlusconi e, nonostante tutto, il governo è restato in piedi e ha continuato a lavorare per il superamento della crisi, sarebbe interpretato come un premio per l'attaccamento al Paese. Silvio pensaci. senior

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Ven, 06/09/2013 - 16:31

Forse don Angelino lo zerbino si riferisce al fatto, ovviamente censurato su questo pornale del pregiudicato, che la cassazione ha stabilito che "Ci fu un patto tra la mafia e Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri ne è stato il "mediatore contrattuale". E in tale contesto, tra il 1974 e il 1992, "non si è mai sottratto al ruolo di intermediario tra gli interessi dei protagonisti", e "ha mantenuto sempre vivi i rapporti con i mafiosi di riferimento". Forza Mafia sempre e comunque da queste parti. E fiducia ben riposta da parte di tutti, elettori compresi.

godot_mi

Ven, 06/09/2013 - 16:34

@il giusto: mi sono posto anch'io le sue domande. Parlando amici giornalisti, siamo arrivati a credere che i Berluscones siano parte di un sistema che non frequentiamo, le spiego. Vado spesso al cinema, a teatro, a delle serate di presentazioni di libri, frequento gelte dalla cultura medio alta e alta.È probabile che i berluscones siano fuori da questo giro, quasi tutti restano a casa a guardare la tv, e visti gli indici d'ascolto puó essere vero (se somma i telespettatori sono 40 milioni a sera). Spesso vivono in provincia, e in caso di discussioni politiche non avendo argomentazioni preferiscono stare vaghi quando se ne parla. Lei cosa pensa?

LAMBRO

Ven, 06/09/2013 - 16:39

Quel che PREOCCUPA è l'ASSORDANTE SILENZIO del PD all'APPELLO di NAPOLITANO!! QUALE ALTRO TRAPPOLONE PREPARANO? SE NAPOLITANO NON SANA L'ANGHERIA GIUDIZIARIA c'è POCO da FIDARSI!!!

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 06/09/2013 - 16:40

E' forte il linguaggio "diplomatico", forte e fiorito. Naturalmente Alfano voleva dire : "Napolitano ha fatto bene a fare questo discorso" cioè un passo indietro. E' una partita a poker e tutti bluffano, una partita giocata al disopra delle nostre teste mentre noi, bananas e sinistronzi, ci scanniamo per niente.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 06/09/2013 - 17:05

Era il 1995, la trasmissione di Santoro si chiamava "Tempo reale". Parlava il leader di Forza Italia Berlusconi. Per sostenere che "un condannato in via definitiva deve avere il buongusto di mettersi da parte". Su YouTube c'è il video per chi non crede a quanto ho scritto ......

gionaelabalena

Ven, 06/09/2013 - 17:05

Ancora questo Idiota tra le scatole. Angelino "Coniglio" Alfano è all'origine di tutti i guai di Berlusconi. Solo un idiota, con un sistema giudiziario controllato da giudici faziosi e antiberlusconiani, poteva perorare la Legge Severino che ha inguaiato Berlusconi o proporre - come voleva anche il traditore Gianfranco FINI e i suoi leccapiedi (i vari Briguglio, Granata, Bocchino, ecc.) sbattuti a calci nel sedere dagli italiani fuori dal Parlamento - le liste "pulite", facendo decidere, in tal modo, agli stessi giudici chi dovesse sedere in parlamento per legiferare. Silvio, ma quando ci togli davanti le balle questo insignificante e imbarazzante, oltre che dannoso, personaggio?

att

Ven, 06/09/2013 - 17:18

@Il giusto: per "dibattere in modo serio" ci vuole un quesito serio... ma non si preoccupi, un "dibatito costruttivo" la ha già intavolato con godot_mi.... del resto, uno che sceglie di chiamarsi "Il giusto" è uguale a silvio "uomo della provvidenza"...

roberto78

Ven, 06/09/2013 - 17:24

@Il giusto: già il fatto che lei dica di leggere varie testate giornalistiche la rende diverso da quelli che definisce silvioti... probabilmente non li conosce perchè non li frequenta (però... visto che lei dice di parlare spesso di politica la sua potrebbe essere anche una fortuna...)

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 06/09/2013 - 17:40

E' la nostra fiducia in Napolitano che sarebbe mal riposta.

liberitutti

Ven, 06/09/2013 - 17:45

Votazione finale nominale n. 3 del 31/10/2012 seduta n. 712  presieduta da  BUTTIGLIONE ROCCO Progetto di legge n.4434-B DISPOSIZIONI PER LA PREVENZIONE E LA REPRESSIONE DELLA CORRUZIONE E DELL'ILLEGALITA' NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (APPROVATO DAL SENATO, MODIFICATO DALLA CAMERA E NUOVAMENTE MODIFICATO DAL SENATO) (DDL 4434-B) ESITO VOTAZIONE PRESENTI 524 VOTANTI 499 ASTENUTI 25 MAGGIORANZA 250 FAVOREVOLI 480 CONTRARI 19 La Camera Approva tra i tanti : BERLUSCONI SILVIO Non ha partecipato ALFANO ANGELINO Non ha partecipato GHEDINI NICCOLO' Non ha partecipato Prima se ne fregano e ora si preoccupano? Chi è causa del suo mal, pianga sè stesso... e fate i giornalisti una volta tanto! cercate fonti e documenti.. sudditi della libertà (sua)

Dario40

Ven, 06/09/2013 - 17:50

egregio Napolitano, Berlusconi in questi ultimi due anni ha dimostrato serietà e senso di responsabilità più di ogni altro Parlamentare. Ha sostenuto Monti, anche quando doveva votare leggi contrarie allo spirito del PdL . E, senza di lui, il Governo Letta non sarebbe neanche nato. Adesso tocca a Lei riconoscere quanto fatto da Berlusconi, e l'unico modo è quello di permettergli di continuare a fare il politico ! Non può pretendere di annullarlo politicamente senza che i suoi sostenitori non si facciano sentire ! Quindi riconduca alla ragione i suoi compagni del PD.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 06/09/2013 - 17:51

Per quale dannato motivo Alfano deve rassicurare Napolitano che la sua fiducia in Berlusconi è bene riposta. Ma chissene frega dove ripone la fiducia 'sto Komunista? Siamo tutti noi che non riponiamo fiducia in lui. 'sto Alfano è un quacquaracqua!

unosolo

Ven, 06/09/2013 - 17:56

x 15,20 Non ho idee confuse , si sono accordati per non chiudere con l'Esposito ed hanno usato l'alzamento a 5 anni come scusa per riportare a Milano la chiusura del cerchio. tatticismo da ex PCI.

unosolo

Ven, 06/09/2013 - 18:00

si esiste su Berlusconi quel filmato , evidentemente si riferiva a chi è giustamente condannato ma non per teorema o teoricamente sapeva tutto , in quanto organizzatore , le teoria rovinano la realtà , a pensare male qualche volta si deve .

gianfran41

Ven, 06/09/2013 - 18:03

Bravo Alfy, hai la stoffa del leader!

pastello

Ven, 06/09/2013 - 18:07

Caro Zanella, il nostro non si è fatto mancare niente, prima di iscriversi al partito comunista aveva aderito al GUF: Gruppo universitari fascisti. Io da quest'uomo, si fa per dire, non solo non comprerei un'auto usata ma non mi fiderei neanche a prenderne una nuova.

pastello

Ven, 06/09/2013 - 18:15

Da un'enciclopedia del 2050: Silvio Berlusconi, imprenditore di successo che per vent'anni si dedicò alla politica con notevole successo ma un disgraziato giorno si fidò di tale napolitano e per lui fu la fine. Stolto chi si fida di un comunista, sfigato chi si fida di un fasciocomunista.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 06/09/2013 - 18:15

La signora Santanché ha sempre captato il sentire profondo degli elettori di Centro-Destra e nell'espressione: "Il governo cade? Dipende dal Pd e da Napolitano", profferita ai microfoni di Radio Capital, la Santanché riesce, ancora una volta, a captarlo alla perfezione. Lei, e non Alfano la colombina, può rappresentare tutti noi alla segreteria di FI e, direi anche, a quella del PDL tutto. Alfano è un uomo che, politicamente, mi ricorda tanto il fare del fu "buon" Andreotti, dove non vedi una linea politica precisa e ferma, ma sempre qualcosa che porta al niente di fatto, al massimo, all'accomodamento momentaneo con il nemico, che porta soprattutto a temporeggiare a danno di chi sappiamo, che mira sempre a voler dare di sé un'impressione di "bravo ragazzo" e rifiuta di voler dare un'immagine negativa a chi lo vuole arrostire come un pollo. Non c'è nulla da fare. E' fatto così. Nei panni di Silvio starei molto attento a seguire i suoi consigli. E farei altrettanto con il pidiellino, nell'articolo non è dato sapere chi, che sotiene: "Dopo che Napolitano si è esposto così, aprire la crisi significherebbe anche andare allo scontro frontale con il capo dello Stato". Silvio Berlusconi, che è un Uomo, può benissimo rispondergli: "E chi se ne frega"!

benny.manocchia

Ven, 06/09/2013 - 18:34

Ma cosaltro volete? E' stato detto fino alla nausea che se Berlusconi e' fuori il PDL lascia il governo.Non e' forse abbastanza chiaro? Tante chiacchiere che fate.... Un italiano in usa

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 06/09/2013 - 18:37

29 agosto ore 11,00 SILVIO il governo letta cade se mi cacciano dal senato 29 agosto ore 11,10 SILVIO il governo letta deve andare avanti sta facendo cose buone 5 settembre ore 10. 30 se il PD mi vota contro il governo cade 5 settembre ore 15.08 questo governo è al capo linea

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 06/09/2013 - 18:40

liberitutti (post delle 17.45); ma ti sembra che quando c'era da votare per le LISTE PULITE Berlusconi, Alfano e Ghedini potevano partecipare al voto? Se partecipavano magari votavano per il NO. Ma ti sembra che Berlusconi sia favorevole alle liste pulite? LUI???????????

enzo1944

Ven, 06/09/2013 - 18:41

Fin quando questo presidente di un terzo degli Italiani non mette mano alla giustizia,una volta per tutte,NON E'CREDIBILE!!....è falso e bugiardo come lo è stato in questi 8 anni!....mai super partes,fa ridere il mondo come capo della Magistratura,non intervenendo mai quando il partito dei Magistrati(da lui guidati nelle decisioni)decide e fa politica,sempre aggredendo gli avversari con indagini e processi,a volte sul nulla ed anche in modo illegale!.....nel 1992(mani pulite)sono stati eliminati tutti i partiti(tranne PCI-PD e DC di sinistra perchè alleati da 40 anni)!...e da allora,si è scatenato contro S.B.l'odio della Magistratura,perchè ha impedito al PCI-PD di prendere il potere!....il napoletano del Colle non ha ancora capito che gli Italiani non vogliono il suo comunismo(anche se si chiamano democratici),e che non vincerà mai le Elezioni Politiche!.....purtroppo il PCI-PD ha concesso e concede tutto alla Magistratura,che a sua volta non fa mai processi agli esponenti del PCI-PD,salvo poi assolverli tutti o quasi o archiviando le pratiche!!

m.m.f

Ven, 06/09/2013 - 18:51

il giorno che non vedo più la faccia di alfano,di cicchito rivoto forza italia. e forse anche quella di Berlusconi visto che questi due qui se li è inventati lui...............

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 06/09/2013 - 20:06

Non è una sentenza politica cosa centra il governo Confalonieri e Napolitano qui si deve solo scegliere se stare con il condannato per frode o stare con quella parte del paese che chiede onesta legalità e niente condannati in parlamento

Il giusto

Ven, 06/09/2013 - 20:11

@ att...il giusto non è inteso a me.ma che nella vita ci vogliono le cose giuste,ne di piu' ne di meno...il giusto!!!

Il giusto

Ven, 06/09/2013 - 20:15

@godot_mi...probabilmente è come dice lei.Io non penso di frequentare persone di cultura particolarmente alta(anche la mia è bassa),perciò è probabile che non sia un posizionamento culturale che divide il silviota dal resto del mondo,ma piuttosto un problema di intelligenza.Loro non hanno quell'apertura mentale che porterebbe qualsiasi persona normale a mettersi/mettere in discussione le proprie convinzioni!Purtroppo l'ottusità,la chiusura,può portare alcune persone particolarmente deboli a non vedere!Speriamo che le future generazioni siano migliori di noi...

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 06/09/2013 - 22:27

Mai fidarsi di chi dice "fidati di me". La fiducia si guadagna, non si chiede

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 07/09/2013 - 00:05

Il nostro capo di stato comunista si appella al senso di responsabilità di Berlusconi. Come mai il suo senso di responsabilità non è mai intervenuto con quelle toghe rosse che hanno creato M.D. all'interno della magistratura? L'INACCETTABILE DISCRIMINAZIONE POLITICA IN UNA ISTITUZIONE DELLO STATO NON PREVISTA DALLA COSTITUZIONE? In questo caso dov'è il suo senso di responsabilità?

oscaiola82

Sab, 07/09/2013 - 08:36

Simul stabent simul cadent: MESSAGGIO: Cari Senatori D.S., accodàti ai SEL e ai 5 Stelle, mi mandate a casa (senza se e seza ma)? Andrete a casa TUTTI ! firmato: SILVIO.

oscaiola82

Sab, 07/09/2013 - 08:49

Caro unosolo, hai perfettamente ragione! Ma che nessuno, giornalisti - avvocati - gente della plebe, abbia rimarcato come la sentenza di Milano conteneva degli errori per quanto riguardava la durata della prescrizione? Ma è mai possibile che, non volontariamente, la Procura e la Corte di Milano (così competenti)abbiano commesso un simile errore? Così, volutamente, hanno consentito che la Corte di Cassazione, ed Esposito, a prova della loro totale imparzialità, hanno concesso a Berlusconi un rinvio, rimettendo il nuovo conteggio a Milano.Come tu hai sufficientemente illustrato.

chinawa58

Sab, 07/09/2013 - 09:17

@pagano2010-ritorno alla sua becera risposta,noto con tristezza che la sua convinzione debba prevalere rispetto ad altri commenti,l'aziende non ha bisogno del sostegno del Governo e scusi se non sia troppo, le risulta che abbia chi per lui messo lavoratori in licenziamento o ha richiesto mai sovvenzioni allo Stato,o cosa più importante le risulta che le sia pervenuta qualche bollettino da pagare per vedere le reti Mediaset.Dal suo discorso s'evince quindi che lui avesse paura di perdere bruscolini,rispetto a tutti quelli buttati a parcelle per difendersi nei processi farsa.Per il "frocio"ti rispedisco al mittente il pensiero,vedi la cosa che vado fiero del mio vivere etero e non mi mischierei con comunisti come lei, è esattamente questo a voi piace il culo non per nulla approvate alleanze con Vendola ma nello stesso tempo per raccattare qualche scampolo di voto sfilate pure con i Gay e scusi se le sembra poco Marrazzo insegna.

marcoghin

Ven, 20/09/2013 - 22:29

Basta Alfano, risparmiaci per favore! Non infierire!!