Beffa Imu: per non pagarla faremo un prestito allo Stato

Il governo cancella la seconda rata dell'imposta sulla prima casa ma aumenta gli acconti fiscali versati a fine anno da banche, assicurazioni e finanziarie. Che si rifaranno sui clienti

Roma - Il governo toglie con una mano, ma prende con l'altra. Oggi il Consiglio dei ministri approva il taglio della seconda rata Imu sulla prima casa, e però lo finanzia con aumenti fiscali. Saranno banche e assicurazioni a pagare il conto, con un incremento degli acconti fiscali di fine anno (superiore, pare, al 125% dell'Ires e dell'Irap) sia per il 2013 che per il 2014. Insomma aumenta a dismisura quel prestito che i contribuenti concedono allo Stato ogni fine d'anno. Non solo. Verrà chiesto alle banche e agli altri intermediari finanziari di versare in acconto il 100% dell'imposta sostitutiva sul risparmio amministrato. Col rischio che poi, a cascata, le banche si rifacciano sui depositanti.

Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni ha trovato così i 2 miliardi necessari alla cancellazione della seconda rata Imu sulla prima casa. Ammesso e non concesso che l'incremento abnorme degli acconti superi l'esame degli occhiuti vigilantes di Bruxelles. Ma Saccomanni non sa ancora come finanziare l'esenzione dal pagamento dei terreni agricoli. I ministri del Nuovo centrodestra hanno trovato 200 milioni di risparmi nei loro dicasteri, però non basta: ballano altri 200 milioni, dunque l'Imu agricola probabilmente si pagherà. Bisogna poi cercare 500 milioni da dare ai Comuni, che battono cassa. Al ministro dell'Economia, il presidente dell'Anci Piero Fassino ha detto che per assicurare parità di gettito occorre almeno un miliardo e mezzo, mentre la dote del governo è di 1 miliardo. Il rischio è che ai Comuni si dia mano libera sulla seconda casa.

Nello stesso provvedimento, il governo dovrebbe autorizzare l'aumento delle accise sulla benzina e degli acconti Ires e Irap da pagare in dicembre da imprese e professionisti. Scatterebbe infatti la «clausola di salvaguardia» inserita nel taglio della prima rata Imu. Mancano all'appello oltre 600 milioni di copertura, e allora via libera all'aumento degli acconti e al rincaro del carburante. Un'analoga clausola di salvaguardia riguarderà anche la copertura del taglio della seconda rata Imu.
All'esame del Consiglio dei ministri arriva inoltre la rivalutazione delle quote Bankitalia, un'operazione che dovrebbe garantire circa 1 miliardo di maggiore gettito fiscale. All'ordine del giorno anche la vendita di immobili pubblici.
Mentre al Tesoro sono a caccia di fondi per l'Imu agricola alla commissione Bilancio del Senato i partiti cercano un faticosissimo compromesso sulla nuova tassazione sulla casa e sul cuneo fiscale, i due temi più caldi della legge di stabilità.
Il governo, per il momento, ha presentato nel pomeriggio di ieri una serie di emendamenti «frattaglia», che vanno dai 20 milioni in tre anni per il Comune di Lampedusa ai 200 milioni, sempre in tre anni, del Fondo per le politiche della famiglia. Vengono aggiunti 100 milioni di stanziamenti all'Anas, e tolti 50 milioni al Mose di Venezia. Stanziati 55 milioni in tre anni per il Fondo di garanzia per la costruzione di impianti sportivi. La novità, in questo caso, è che sarà possibile costruire nelle zone dei nuovi stadi palazzi con cinema, negozi e centri commerciali, «anche non contigui agli impianti». sarà anche più «rapido» costruire nuovi stadi, a partire da 500 posto se indoor e 2000 all'aperto: le autorizzazioni dovranno essere rilasciate a non oltre 15 mesi dala richiestaProrogate inoltre fino al giugno 2014 le gestioni commissariali delle Province, in attesa della riforma che le abolisca.

A loro volta, i relatori Antonio D'Alì (Ncd) e Giorgio Santini (Pd) hanno presentato un loro pacchetto di emendamenti. Prevedono, fra l'altro, un Sistema nazionale di garanzia per l'accesso al credito di imprese e famiglie, con l'intervento della Cassa depositi e prestiti. Comprende un Fondo da 200 milioni di euro per aiutare i giovani ad ottenere un mutuo prima casa. La garanzia non potrà superare il 50% della quota capitale del mutuo. Si introduce inoltre la garanzia dello Stato su acquisti di titoli «nell'ambito di operazioni di cartolarizzazione aventi a oggetto crediti verso piccole e medie imprese» da parte della Cassa depositi e prestiti.

Commenti

angelovf

Gio, 21/11/2013 - 09:05

Prendete i soldi da MPS siete porci, perché i porci mangiano tutto quando sono affamati, proprio come voi che state divorando gli Italiani. Ma quando vi vergognate di fare così schifo?

Ritratto di farsa..italia

farsa..italia

Gio, 21/11/2013 - 09:12

è una tecnica ben collaudata che persino italioti ed itaglioni dovrebbero aver appreso... si chiama giochetto delle tre carte e...sapete chi vince sempre vero?

electric

Gio, 21/11/2013 - 09:21

Bestie, dovete SOLO eliminare gli sprechi, a cominciare dai soldi che RUBATE ogni mese. Lo volete capire?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/11/2013 - 09:23

quello che hanno sempre saputo fare, la sinistra: fare danni! aumentare, aumentare, tassare, tassare, prelevare, prelevare, metter mani nelle tasche, o far mettere mani nelle tasche altrui! sono del LADRI! questi comunisti sanno fare solo una cosa: RUBARE! e danneggiare gli altri!!

morovalmontone

Gio, 21/11/2013 - 09:28

E questo ministro lavorava alla banca d'italia con il contratto che ha fatto al suo scugnizzo un milione di euro. mi sa tanto che puliva le latrine alla banca d'italia

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Gio, 21/11/2013 - 10:28

Piuttosto di tagliare la spesa pubblica Saccomanni detto PENNICHELLA CARBONARA, a parte i 55 mln tolti a quei polentoni del Mose, sperando che Venezia vada a fondo come la Sardegna e come nel '66, si farebbe tagliare i cosiddetti. Intanto stanzia, GENERICAMENTE, 200 milioni per il Fondo per le politiche della famiglia che andranno a finire chissà dove.

roberto78

Gio, 21/11/2013 - 10:35

pienamente d'accordo sul giudizio negativo di questa copertura. il problema è che quando la proponeva brunetta (esattamente nella stessa forma e sulle banche e assicurazioni) sembrava essere la soluzione a tutti i mali mentre ora che fi fa finta di essere all'opposizione sembra che sia diventata la peggiore truffa del mondo... (ricercate gli articoli passati e rileggete con che forza brunetta proponeva questa copertura...)

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 21/11/2013 - 10:35

Ma chi ce l'ha messo questo incapace di Saccomanni? Non ne azzecca una che sia una.

roberto78

Gio, 21/11/2013 - 10:36

@mortimermouse: rilegga gli articoli di uno/due mesi fa e scoprirà che questa bellissima idea l'ha avuta e voluta il buon brunetta

Rossana Rossi

Gio, 21/11/2013 - 10:36

E noi stiamo qui a brontolare e basta........

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 21/11/2013 - 10:46

LA SCHIAVITU' all'Euro ha un prezzo, pagate italaini e godetevi i governi che votate con saggezza e lungimiranza. :))

leo_polemico

Gio, 21/11/2013 - 11:00

A quanto letto, si tratta di recuperare circa 900 milioni, cioè 0,9 miliardi. Su un bilancio statale di spese superiore a 800 miliardi, si tratta di circa 1 per MILLE. Diciamoci la verità: quanto frutterebbe l'aumento dell'accisa sui carburanti? ad aumentare gli sprechi dello stato?

alessandro49

Gio, 21/11/2013 - 11:01

Nulla di nuovo sotto i ponti. Noi, pensionati, anticipiamo il 100% dell'irpef. Che grossi gruppi industriali anticipino qualcosa in più non mi sembra uno scandalo.Anche perché se si va a vedere, ma non lo vuole fare, Della Valle quest'anno si metterà in tasca diversi milioni di euro mentre i suoi impiegati si saranno impoveriti tutti. Ma lui fa il bello e finanzia le ristrutturazioni delle opere pubbliche... con i soldi dei poveri disgraziati. Non tocchiamo questo tasto altrimenti ci si scotta.Io ho pagato, in unica rata (una volta la diluivano) quasi 80 euro in più per la TARES. Quindi tutti gli aumenti previsti mano mano vengono introdotti e noi ci illudiamo che questi signori si stiano battendo per evitare di farci pagare di più. Ma non succederà mai! Finché non ci sveglieremo noi vecchietti e sotto la guida di qualcuno andremo a Roma a fare una visitino di cortesia a questi personaggi.

vince50_19

Gio, 21/11/2013 - 11:12

Uè, Fabrì, leggi qua e vedi che ti dice sta storia.. «Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. L'abilità consiste nel ridurre le spese, dando nondimeno servizi efficienti, corrispondenti all'importo delle tasse. (Maffeo Pantaleoni (1857-1924), economista italiano). Se non ti ritieni all'altezza (non dico che sei un imbecille, semmai uno.. "poco pratico"), se non altro tagliare rami improduttivi della spesa pubblica (più invereconda) - ce ne sono tantissimi, togli la loctite dai calzoni e molla la cadrega. Sarebbe un atto di dignità morale ed intellettuale molto apprezzabile se lo facessi e senza farti tutelare dai due presidenti con gran stridore di unghie sui vetri. Anche se dubito che lo farai perchè tu ti ritieni all'altezza... Ergo si ritorna a "bomba: come il cane che si morde la coda..

cast49

Gio, 21/11/2013 - 11:14

ANDATE A ZAPPARE, VISTO CHE NON SAPETE GOVERNARE, FALSI E BUGIARDI E LADRI...QUANTO VI SIETE SPARTITO IL MALLOPPO?

dukestir

Gio, 21/11/2013 - 11:25

Era chiarissimo fin dall'inizio che sarebbe finita cosi'. Grazie PdL, grazie di aver creato e sostenuto questo Governo, grazie Silvio di aver proclamato in prima persona la tua fiducia. MAI PIU' CON VOI!

umberto0821

Gio, 21/11/2013 - 11:46

Io 'sta cosa mica l' ho capita. Dunque,se codesto " governo " aumenta le tasse, leggo decine di commenti negativi. Insomma: le tasse sono per tutti? o solo per chi NON è di sinistra? Accidenti alla mia in-comprensione. E ce ne fosse uno!!! Dico: soltanto uno che, professandosi di sinsitra, ce l' abbia con questo governo che non fà altro che stratassare. Insomma, a voi, cari connazionali di sinistra, fà così tanto piacere che prelevino i vostri soldi, dalle vostre tasche? Guardate che, così fosse, ci sarebbe veramente da mettere in moto le ambulanze della neuro deliri. Per l' amor del cielo!!! Non vi sto affatto invitando a cambiare casacca. Anzi, a ognuno la propria idea. Il fatto, però, che ve ne stiate zitti zitti a " gioire " del fatto che SIAMO NOI DI DESTRA a lamentarci, beh... beh... consentitemi il dirvelo, guardate che c' è qualcosa che non và nei vostri ragionamenti. Ammetto di NON essere di sinistra, di NON leggere la Repubblica o l' Unità.... Mi piacerebbe, però, sapere se anche su quei giornali ci sia la vocina di qualcuno di voi. O la vocina NON può esprimere il proprio parere? Ah!! vabbè!!!! " se le cose stanno così... parole come veleno.... " almeno, così recitavano i versi di una bellissima vecchia canzone di Sergio Endrigo. Allora, val la pena di aggiungere " mal comune, mezzo gaudio... ". Il problema, però, è che se il mezzo gaudio riguarda voi, beh... personalmente.... Il guaio è quel " mal comune " che a me non sta affatto bene. Perciò, per favore, lasciate che le mie pupille si abbeverino a qualche commento di SINISTRA, contro questo stratassatore governo. sareste i benvenuti. Saluti.

daniele66

Gio, 21/11/2013 - 12:13

Evvai........sempre meglio Ministro. Questa volta ricontrolli i conti prima di essere di nuovo sputtanato dall' Europa

roberto78

Gio, 21/11/2013 - 12:39

@umberto0821: hai perfettamente ragione e mi piace molto l'approccio del tuo commento. quello che però secondo me trascuri è il fatto che lamentarsi per le tasse è assolutamente inutile se fatto solo a parole. quello che non emerge mai nei commenti su questo giornale (e, peggio ancora, nemmeno negli articoli...) è la proposta realistica di soluzioni alternative. La sinistra ha il suo cavallo di battaglia nella lotta all'evasione (vabbè...), la destra parla di generici tagli ma senza mai dire quali potrebbero essere. Appurato che renzi ha ormai fatto sua l'idea dell'abolizione delle province e del dimezzamento dei parlamentari (se lo può permettere... parla da fuori del governo), che cosa dice berlusconi su come coprire l'Imu? nulla ... perchè non ha il coraggio di tirare fuori quei soldi dal welfare, dalle pensioni, dalla sanità ecc... (insomma, soldi veri, mica le fetecchie di ridurre un paio di auto blu o di fare meno fotocopie...). Brunetta aveva trovato la geniale idea di scaricare i costi su banche e assicurazioni ... ma lei giustamente continua a lamentarsi...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 21/11/2013 - 12:50

dukestir vota komunista o 5 stelle vedrai che l'Italia diventerà un potenza industriale ed economica, non vi è bastato Monti due anni senza esser stato votato e Letta premier invece del votato Bersani non ti accorgi quanto Ti (Vi) prendono in giro con la favoletta di Berlusconi ed evasione fiscale. NON SI SONO DIMINUITI DI UN CENTESIMO I LADRI CHE AVETE VOTATO I SERVITORI DELLA PATRIA PER 20.000 EURO AL MESE. PENSARE CHE AVETE PAGATO PER FAR ELEGGERE BERSANI.... AH BABBEI

ninoinc

Gio, 21/11/2013 - 13:04

Come volevasi dimostrare, abbiamo a che fare con i soliti "BUFFONI" La vogliamo capire una volta per tutte (prima che sia troppo Tardi) che se non usciamo dal "BORDELLO EUROPA", ne usciamo per forza, ma con i "PIEDI IN AVANTI". La vogliamo capire che questa classe politica di "INCAPACI" e Ladri, ci sta portando alla morte defi- nitiva !??? Stanno solo "RASPANDO" gli ultimi centesimi rimasti, dopodichè faranno la "FUGA" in massa e chi se visto se visto !!! Basta pagare... Siamo arcistufi !!! Il primo che si presenterà alla ns porta a reclamarci il "PIZZO" di Stato, avrà il Benservito. Italiani, quand'è che vi svegliate.... Non vedete che tutti i giorni, oltre a inventarsi sempre nuovi balzelli, l'unica cosa di cui si preoccupano è di salvarsi il C.....LO l'uno con l'altro e di noi non gliene frega niente a nessuno !!!???

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 21/11/2013 - 13:10

IL SIGNORE DELLA FOTO DOVREBBE DIMETTERSI E DICHIARE CHE NON E' CAPACE DI FARE IL MINISTRO. NON HA COMBINATO NULLA E QUANDO PARLA DICE SOLO STRONZATE, NON HA UN'IDEA PER RILANCIARE L'ECONOMIA E PER TAGLIARE LA SPESA PUBBLICA E IL DEBITO. CHE RAZZA DI MINISTRO E' ...INCAPACE, INSIPIDO, INEFFICACE, INUTILE