Benzina, tassa sul rientro. Meglio votare

Governo e petrolieri si spartiscono il bottino. Monti aveva aumentato le accise sulla benzina alla vigilia delle partenze ferragostane, i secondi hanno alzato ieri il prezzo al litro - ha sfondato quota 2 euro - giusto in tempo per arricchirsi con chi sta per tornare a casa finite le vacanze. Dire che ci stanno prendendo per i fondelli è ancora poco. A noi non importa a chi va la tassa sul rientro, conta che ancora una volta paga Pantalone. E non soltanto la benzina. In un Paese dove tutto si muove su gomma, l'aumento del costo del trasporto produrrà a catena un rialzo di tutti prezzi, compresi quelli dei generi di prima necessità. Tutto questo mentre in Francia il governo socialista annuncia un ribasso del prezzi dei carburanti, che già sono inferiori e non di poco ai nostri.
Tassano i terremotati, tassano i vacanzieri. Non c'è scampo all'ingordigia dei tecnici bocconiani che ancora non hanno sfornato un'idea che sia una per aiutarci a uscire dalla palta. Governare così è odioso e anche un po' vigliacco. E fa un certo effetto sapere - è notizia di ieri - che tra chi ci impone questo ci sono anche signori, come Corrado Passera, che fino a pochi mesi fa erano a capo di aziende (Banca Intesa) che distraevano fondi neri (200 milioni) nelle filiali estere (Lussemburgo).
E che dire di Monti? Di ritorno da St. Moritz, dove ha alloggiato a 10mila euro alla settimana di solo affitto, non batte ciglio di fronte all'ennesimo aumento della benzina. Per quanto ancora dobbiamo sopportare? Il tempo stringe, andare a votare il prima possibile ormai è questione di legittima difesa. La speranza è appesa all'accordo sulla nuova legge elettorale. Se entro la prossima settimana Pdl e Pd troveranno l'intesa definitiva, la folle corsa di Monti potrebbe terminare anzitempo. A Bersani conviene per non finire rosolato sulla brace della sinistra, Berlusconi è pronto a tornare in campo, Napolitano non è contrario, anzi, freme all'idea di dare per l'ultima volta le carte prima di lasciare il Quirinale. Incrociamo le dita, perché chiunque farà meglio di questo governo di tassatori.

Annunci
Commenti

ilbarzo

Gio, 23/08/2012 - 15:58

Peggio di Monti,potrebbe farlo solo Fini e Casini.Tutti gli altri sicuramente farebbero meglio dei tecnici.Ad aumentare le tasse,chiunque essere ne sarebbe capace,figuriamoci Monti ,che ha pure studiato alla Bocconi....il cervellone.

Wake me up when...

Gio, 23/08/2012 - 16:30

Egregio Dott. Sallusti, leggo con piacere le sue invettive contro l'aumento delle tasse e del costo della benzina. Forse finalmente si è accorto anche lei che negli ultimi anni si è arrivati ad una situazione insostenibile. Ho sentito in televisione l'On. Lupi dire che la strategia del PDL nella prossima legislatura sarà quella di diminuire le spese dello Stato. Sono contento che anche lui si sia accorto che circa un quarto del debito pubblico complessivo(500 dei 2.000 miliardi) è imputabile ai governi presieduti dall'On. Silvio Berlusconi nell'ultimo decennio. Ci pensi quando dovrà finalmente andare a votare, è una questione di legittima difesa.

Ritratto di Riky65

Riky65

Gio, 23/08/2012 - 17:20

non ci fanno votare ,non lo abbiamo ancora capito la politica votata dal cittadino è morta per sempre! il legame banche- monti e viceversa è de ferro!

virgopia

Gio, 23/08/2012 - 17:37

Affinchè non siano i soliti ciarlieri a governare l'Italia, è ovvio che occorre pescare tra le personalità di cultura e di prestigio di cui dispone il Paese. Ecco dunque che si incappa sempre in persone intricate ,per i loro studi o per le loro professioni, in attività sociali che hanno sempre a che fare con le leve della finanza. Nessuno scandalo, l'importante che siano onesti, abbiano il senso dello Stato e del bene comune. Se il carburante cresce di prezzo, pensa Lei che al posto di Monti i governati che conosciamo avrebbero fatto meglio? Piuttosto sarebbe interessate istituire una carburantcard per ogni patentato (titolare di reddito di qualunque tipo, anche per i senza reddito appartenenti allo stesso gruppo familiare....). Si crei un qualche marchingegno per poter scaricare la spesa globale e trarne un opportuno benefit....Avverrebbe allora che, "....se hai speso 30.000 di carburante e risulta dalla tua dichiarazione che sei un quasi nullatenente o che il tu reddito complessivo è 20.000,....allora qualcosa non quadra.." Certo, non mi pare tanto antipatico o antidemocratico, in un Paese medaglia olimpionica per l'evasione fiscale, la presentazione di una carburantcard per fare il pieno... Ci pensi Direttore, scopra Lei un qualche altro marchingegno più raffinato! I trasportatori onesti ne avrebbero un grandissimo vantaggio dimostrando i loro chilometri, tutti gli altri - senza alcun benefit! - metterebbero in evidenza che del costo del carburante non gliene frega nulla. Insomma la "carburcard" come la tessera sanitaria, e poi l'incrocio con ostriche e spumante basterebbero a sistemare un pò le cose. Non si scandalizzi Direttore! 50.000 muove Guardie di Finanza in più, in giro per l'Italia di giorno e di notte non farebbero mai paura agli ONESTI, si avrebbero 50.000 disoccupati in meno e un gettito centuplicato per le casse dello Stato. Mi creda. Distinti saluti Incrociando le cards

carygrant

Gio, 23/08/2012 - 18:48

non so la sinistra, se farà meglio a dire il vero, ma c'è qualche speranza che Berlusconi ce la faccia a fare meglio in economia se non darà più a Tremonti il ministero delle Finanze ma a qualcuno un po' più affidabile se ancora di affidabile qualcuno c'è....e ho qualche dubbio, francamente. Non su Berlusconi, però. Pur con i suoi difetti ed errori mi è sempre sembrato e mi sembra ancora il meglio ve lo dico sinceramente e con il cuore in mano. Intanto non vediamo l'ora di toglierci di dosso questo Monti che non ha fatto nulla e non ha fatto riforme e si è lasciato piegare dalle lobbies di potere (petrolieri & Co) e dalla Signora Merkel. Vedremo

antonin9421

Gio, 23/08/2012 - 19:56

..ma il voto degli italiani serve a qualcosa? NO! PRIMO: Gli italiani hanno gli occi foderati di prosciuto cotto rosso-scuro; la testa piena di cipolle, serve solo per piangersi addosso e non far nulla per cambiare; le mani con nacchere incorporate per applaudire i bamba incopetenti e ciarlieri e far tanto chiasso. SECONDO: Le leve del potere le hanno le solite caste che, ope legis, non consentono cambiamento alcuno, specie per quel che concerne i loro lauti emolumenti. TERZO: alle italiche pecore basta un pastore che le munge e un po di cani le azzannano se tentano di cambiare strada. QUARTO: ci piace vivere così, un po' di biada e un po' di frustate, però, che bello, almeno possiamo lamentarci! QUINTO: elezioni? Solo un recinto, un contentino per passar la notte controllati a vista dai cani del pastore, poi si ricomincia... c'è sempre la possibilità di ricominciare a lamentarci. SESTO: gli italiani sono furbi. Ma questa è una balla.

pajoe

Gio, 23/08/2012 - 20:28

Si stimano almeno 500 miliardi di barili di petrolio recuperabili nel sottosuolo e lungo le coste sud della Sicilia, quasi due volte quello delle riserve petrolifere del SaudiArabia.Perchè non si perfora in questi luoghi? Qual'è il motivo di questo congelamento delle energie?A chi è dovuto ai petrolieri? Agli ambientalisti? Ai verdi.... Nel Mare del Nord, Inghilterra e Norvegia da 30 anni tirano oro nero arricchendosi e noi che aspettiamo? Forse che qualche Agenzia di rating..... ci dia il permesso! Oppure ad un secondo mandato, d'autorità, del Governo Monti, con l'imprimatur dei banchieri.

CiaoPepp

Ven, 24/08/2012 - 10:20

sono d'accordo con lei Sallusti.Speriamo solo che passiamo da un cialtrone professorale ed inetto,un montiano, al solito cialtrone politicante,tipo fini casini prodi bersani vendola ecc .Non si potrebbe riesumare Luigi Einaudi ? Anche da morto farebbe meglio di questi "professori". Basterebbe seguire i suoi scritti.

asterix701177

Ven, 24/08/2012 - 11:44

La cosa che mi da più fastidio sono le cose che sanno di vecchio: l’accise della guerra a Tripoli,Suez ,Vajont che sono le più vecchie fossero almeno girate ( o devolute) agli ultimi eventi catastrofici .Sarebbero più giustificate e farebbero meno schifo!!!!

soldellavvenire

Ven, 24/08/2012 - 12:24

GENIALE!!! "italiani, andate in vacanza, il prezzo della benzina scende" - 15 giorni dopo: "adesso potete tornare, se volete: il prezzo della benzina è al massimo" un po' come "ingresso gratuito-uscita a pagamento"

soldellavvenire

Ven, 24/08/2012 - 13:00

lo so che siete ansiosi di votare silvio, ma stavolta, se pure si presenterà, sarete solo voi quattro, altrochè 51 per cento. invece io penso sia inutile votare: spreco di soldi, di tempo, di slogan e luoghi comuni triti e ritriti. l'attuale governo non piace solo agli italiani, cui del resto non piacevano i precedenti: ma gli italiani hanno dimostrato che chiunque votassero, sbagliavano; meglio dunque lasciar decidere ai creditori la nostra sorte, quelli fanno bene o male un MESTIERE e per loro la politica è uno strumento, la democrazia una formula magica, la destra e la sinistra sono le loro mani con cui fanno e disfano a piacere; Monti (come Prodi, prima di lui, e Tremonti, e Amato, ecc., stesso padrone) non fa politica: fa il suo LAVORO onestamente ed i suoi capi apprezzano. molti di voi ancora vagheggiano parole come autonomia, sovranità, elezioni ma non vi accorgete di essere stati "pilotati" in modo da non finire nelle mani di Stalin prima, di Putin adesso, proprio da quelli che avete idolatrato dal dopoguerra, dopo che ci hanno "salvato" dal nazifascio? che adesso chiamate "i poteri forti"? non vi accorgete che se Monti ci vende ai neocon Silvio invece ci vende agli arabi ed a putin? bella scelta davvero: ma sappiate (evidentemente non lo sapevate, o fingevate di non sapere) che se siamo come siamo, nel male come nel bene, lo dobbiamo ai primi, non ai secondi. coi quali non oso neppure ipotizzare...

vacabundo

Ven, 24/08/2012 - 14:24

Certo che la Grecia e non solo,lei, ma anche la spagna,l'italia restano nell'euro finchè le si danno soldi:Il peggio sarà quando si chiudono i rubinetti o manca la liquidità anche alla Germania.Anche alla Germania, anche se ricchissima e potente nazione,finita la liquidità non andrà di certo a prelevare dalle riserve,i tedeschi si mangerebbero la Merkel.I tedeschi, lavoratori e sopratutto seri cittadini,mai e poi mai si faranno scalfire le loro riserve,perchè significherebbe che hanno lavorato una vita per gli altri e questo non l'accettano.Voi l'accettereste?Quindi, bando alla diplomazie, ai sorrisini, alle promesse, stop di aiuti a tutti.ogni nazione che si arrangi da sè se è capace se no che vada al diavolo,è la migliore soluzione per tutti.In italia abbiamo una disoccupazione giovanile spaventosa,senza futuro e se si aiuta ancora l'italia, certo a loro giovani, non vale questo, quindi, aiutando l'italia si aiuta solamente chi percepisce uno stipendio e sopratutto stipendi di onorevoli, magistrati, sottobosco politico e militare,quindi al diavolo, senza stipendio e vediamo cosa faranno o faremo tutti noi.Per risorgere, dobbiamo andare in fondo e ricominciare tutto d'accapo, senza questa classe dirigente,solamente ladrona e leccac..pur di vivere bene,alla faccia dei giovani, dei pensionati poveri e delle casalinghe che neanche loro hanno un futuro dopo una vita passata a sacrificarsi per il marito e figli,non avranno neanche loro un pensione che secondo me le spetterebbe di diritto.Meglio i fallimento che soffrire ancora e sempre così.Andiamo al diavolo,amen

vacabundo

Ven, 24/08/2012 - 14:30

E como votiamo con questo caos? Meglio andarsene dall'italia,si fà più presto e meglio.Ormai, questa ricchissima nazione di storia e di arte è morta,Questa classe dirigente, politica, si sono mangiati anche il futuro dei giovani.Vergogna.Direttore, più che al voto, meglio insorgere.Non abbiamo vie di uscita,lei non sia egoista pensando a sè stesso, pensi una volta ogni tanto a tutti quei milioni di disoccupati, di giovani senza lavoro, a quei pensionati e sono moltissimi che neanche possono arrivare a metà mese con la loro pensione.Pensi, a quei milioni che sono caduti in povertà.MEGLIO, INSORGERE,ALTRO CHE VOTARE.

jovac

Ven, 24/08/2012 - 17:09

Sallusti, ma dopo il voto CHI potrebbe governare? Bersani-Vendola? Mi vien da ridere Berlusconi? Mi vien da piangere Di Pietro e/o Grillo? Mi vien da vomitare Siamo seri, oggi in Italia non c'è nessuna alternativa: la politica della seconda repubblica ha fallito al 100%. Kaput. Chiunque è meglio dei politici attuali.

Pinozzo

Ven, 24/08/2012 - 18:10

Ma il fatto che in un mese il barile sia salito da 87$ a 97$ e' colpa di Monti? Suvvia, un minimo di onesta' intellettuale. Non chiedo di piu': un minimo. Ma forse e' chiedere troppo.

Enzolino

Ven, 24/08/2012 - 19:52

Caro Sallusti,anche stavolta non ti sei contradetto.Capisco che la pagnotta uno se la deve pur guadagnare,talvolta anche servilmente,ma quando è troppo è troppo.Voglio benevolmente ricordarti di essere un pò più cauto nell`esporre certi fatti.Monti 10 mila Euro di affitto li ha pagati,ma non per una settimana bensì per quasi 5(cinque) mesi.Informati meglio prima di scrivere fesserie.E non è per colpa di Monti se i baroni del petrolio fanni questi sgambetti,devo anche ricordarti che i cosidetti baroni del petrolio questi giochetti al rialzo, a seconda delle circostanze,li hanno sempre fatti a loro esclusivo piacimento?Non volermene Sallù...

maccabee

Ven, 24/08/2012 - 20:01

ma, caro Direttore, quanto costa la benzina? Il prezzo massimo è € 2,008; da qualche parte si trova € 1,975; talvolta anche € 1,965. Ti invito ora a osservare le cifre dopo la virgola: 008, 975, 965... tre sottomultipli, che, in un sistema decimale, vuol dire prezzo in "millesimi di euro". Peccato che il "millesimo" non esista e che la nostra moneta si fermi al "centesimo" di euro. Un bell'imbroglio, non ti pare? Nel caso in cui io volessi acquistare soltanto 1 litro di benzina, come potrei pagare gli 0,8 centesimi che superano i 2 euro? Oppure, come potrei ricevere il resto di 0,2 centesimi, pagando € 2,01? Vuoi suggerirmi a chi chiedere auree, illuminanti, spiegazioni (oltre che alla federconsumatori)? un caloroso saluto

guidode.zolt

Sab, 25/08/2012 - 10:33

Monti...il Tassator cortese...!

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 25/08/2012 - 12:01

Non fa una grinza, ma c'è, purtroppo, chi non vuole capire e mai lo ammetterà. Se volete un esempio leggete alcuni commenti. 1) Anche ammesso che "circa un quarto del debito pubblico complessivo(500 dei 2.000 miliardi) è imputabile ai governi presieduti dall'On. Berlusconi" quegli altri 3/4 sono sempre imputabili a lui? O non si vuole più obiettivamente ammettere che NESSUN GOVERNO in Italia riesce a frenare il debito pubblico per il semplice motivo che gli italiani (la stragrande maggioranza) vuole vivere alle spalle dello Stato. 2) Come mai, però, quando il prezzo del petrolio al barile scende, la benzina non diminuisce mai? meglio, ci mette tanto di quel tempo che appena scende di 1 cent. ecco che il giorno dopo si rialza il prezzo del petrolio ed immediatamente al distributore c'è il nuovo aumento? Mistero!

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 25/08/2012 - 12:12

Si andremo volentieri ma non ci hanno ancora montato il software automatizzato per eseguire l'ordine di voto!

ferrante

Sab, 25/08/2012 - 13:35

quindi direttùr Lei sostiene che il beneventano Tremonti potrebbe fare di meglio. Sono d'accordo anch'io. Via i comaschi!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 25/08/2012 - 14:30

Sveglia SALLUSTI , si fa in fretta a dire andiamo a votare , e se vincono gli altri cosa facciamo ?