Berlusconi attacca Napolitano: "Mi consigliò di dimettermi"

L'ex premier torna a sottolineare il ruolo attivo del Colle nel 2011. E sul futuro: "Forza Italia al 25%. Diventerò padre della patria"

L'ultima volta era finita malissimo, con Silvio Berlusconi che dopo una decina di minuti di trasmissione si era alzato e aveva abbandonato gli studi della Rai. Ieri l'esatto contrario, con l'ex premier che non solo ha terminato la sua intervista ma che è rimasto al suo posto per quasi un'ora, «sforando» anche nella parte dedicata a Matteo Salvini con cui ha interagito su euro e riforme. Stessa trasmissione, stessa conduttrice, solo otto anni di distanza. Già, perché nel 2006 la partecipazione dell'allora premier a In Mezz'ora fece discutere per settimane, con Berlusconi che ormai fuori dallo studio ma a microfoni ancora accesi si lasciò andare a un «e la Rai sarebbe controllata da me?». Niente di tutto questo ieri, con cordialità reciproche e Lucia Annunziata che alla fine tiene il Cavaliere in studio anche durante l'intervista al segretario della Lega Nord collegato da Pontida. Chissà, forse il segno dei tempi.

Di certo c'è che il Berlusconi rimbalzato ieri nelle case degli italiani sintonizzati su Raitre sceglie volutamente un approccio soft, al limite della prudenza. Con lui al Circolo della stampa di Milano - dove si tiene la diretta perché l'ex premier non è stato autorizzato dal tribunale di Sorveglianza a lasciare la Lombardia – ci sono come al solito la responsabile comunicazione Deborah Bergamini, la sempre presente Mariarosaria Rossi, il medico Alberto Zangrillo e l'uomo delle immagini Roberto Gasparotti. E sono le prime due a predicare cautela, soprattutto nei passaggi più delicati, quelli su Giorgio Napolitano e sulla sentenza Mediaset.

Sul primo punto, però, il leader di Forza Italia non riesce a non dire almeno in parte quel che pensa. E quando parla della «tempesta perfetta che fu scatenata contro il mio governo nel 2011» dice anche che fu «l'attuale presidente della Repubblica a consigliarci autorevolmente di dimetterci». Una circostanza, questa, su cui l'ex premier insiste ormai da giorni e sulla quale ieri è voluto evidentemente tornare continuando ad attribuire al Quirinale un ruolo «attivo» nella crisi che porto alla fine dell'esecutivo Berlusconi e all'avvento di Mario Monti.

Decisamente più morbido, invece, sulla sentenza Mediaset, quella per la quale sta scontando la condanna ai servizi sociali con il rischio che le sue dichiarazioni possano comportare un inasprimento della pena e il passaggio agli arresti domiciliari. Quello stesso verdetto che più volte ha bollato come «mostruoso» diventa infatti una sorta di opportunità. Non è questa la parola che usa il leader di Forza Italia, ma il passaggio non sembra casuale. «Può darsi – dice Berlusconi – che alla fine la sentenza di agosto sia un bene per me e per il Paese visto che mi ha rimesso in campo». E ancora: «Non sono depresso, vivo un periodo difficile ma eroico. Lascio alla storia chiarire gli eventi. Io ne uscirò mondato da tutte le accuse che mi hanno fatto e diventerò il padre della Patria».

Sul fronte delle riforme, invece, Berlusconi spariglia e rimette al centro del percorso il presidenzialismo con l'elezione diretta del capo dello Stato, «senza il quale ogni progetto di riforma rischia di essere un castello di carte». Ce n'è, poi, per Matteo Renzi. «Mi ha deluso perché ha messo in campo i vizi della sinistra come andare al governo senza passare per le elezioni. Credo – aggiunge Berlusconi – che non durerà più di un anno, un anno e mezzo». E Forza Italia, conclude, «avrà un buon risultato, sicuramente superiore al 25%».

Commenti

Gianca59

Lun, 05/05/2014 - 09:22

Dopo 17 anni finalmente qualcuno gli aveva dato un saggio consiglio e lui se ne lamenta ….

LAMBRO

Lun, 05/05/2014 - 09:31

MA QUALE ATTACCO!! NON SI PUO PIU DIRE LA VERITA..... E DITTATURA PIENA ... CENSURA E RICATTO COMPRESI.

@ollel63

Lun, 05/05/2014 - 09:34

sì, ma tu perché l'hai ascoltato? E perché poi l'hai rieletto? Spiegaci i motivi.

Salvatore1950

Lun, 05/05/2014 - 09:35

e noi ce lo auguriamo alla faccia dei tanti uccellacci di malaugurio che popolano questo forum

paolozaff

Lun, 05/05/2014 - 09:39

Una volta si diceva a proposito di un dentifricio: con quella bocca può dire ciò che vuole! Questo signore infatti dice quello che vuole e nessuno fa nulla per fermare un condannato in via definitiva per evasione che dovrebbe stare in galera invece che in televisione. Riguardo Napolitano posso anche credere che gli abbia suggerito di dimettersi ma l'errore più grande lo fece no mandando gli Italiani al voto perché il signor Berlusconi ne sarebbe uscito con le ossa definitivamente rotte e sarebbe quasi scomparso dalla scena politica Italia! Quella era l'unica cosa da fare allora, altro che storie da bar sport!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 05/05/2014 - 09:46

per me questo uomo è ammalato di ateriosclerosi vista la età e le dichiarazioni che fa.

xgerico

Lun, 05/05/2014 - 09:56

Berlusconi attacca Napolitano: "Mi consigliò di dimettermi"...................L'hà fatto, se lo ha fatto per evitarti una magra figura!

Ritratto di VinciamoNOI...

VinciamoNOI...

Lun, 05/05/2014 - 10:06

riaprite il Bagaglino

laragionedelleregole

Lun, 05/05/2014 - 10:43

Caro Silvio, ti ho sempre votato, mi hai sempre deluso. L'ultima delusione è stata quella di sentirti dire che ti sei dimesso su ordine del nonnino del colle. A questo punto non sei meglio di loro. Voterò solo e soltanto M5s

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 05/05/2014 - 10:54

Riprovo. Se lui ha seguito il consiglio ricevuto dal Colle ne avrà valutato la fondatezza. Se non lo ha fatto peggio per lui. Ho l'impressione che il nostro si stia adeguando alla tattica di Renzi e Grillo: spararle grosse. Ora vuole aumentare le pensioni, proprio quando il sistema pensionistico traballa. Perché non comincia col proporre l'abolizione dei vitalizi, anche quelli "correnti", e l'adeguamento dei parlamentari alle regole pensionistiche vigenti per i dipendenti dello Stato? Perché non propone di rivedere le pensioni di una certa rilevanza, magari oltre i 90-100mila euro? Vincerebbe le elezioni ... forse ... purtroppo il popolo bue ha anche il difetto di essere tenacemente attaccato ai suoi beniamini, oltre il ragionevole, come i tifosi delle squadre di calcio.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 05/05/2014 - 11:10

Altri voti persi, continua così.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Lun, 05/05/2014 - 11:17

Un vero leader con le p.lle visto che in base a quanto va dicendo lui nel 2010 si sarebbe dimesso perché pur avendo "una maggiornaza" in parlamento si é piegato alla richiesta gentile di Napolitano. Complimenti

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 05/05/2014 - 11:21

Beh, qualche decina di milioni di italiani, la stragrande maggioranza, gli avrebbero dato lo stesso consiglio ....

fcf

Lun, 05/05/2014 - 11:22

Il problema di Berlusconi è che non ha più l'età per proporsi come se dovesse campare per altri 10 anni alla guida di un partito. Le sue scelte, prima di Fini poi di Alfano sono state catastrofiche e non vedo purtroppo qualcuno che posso prenderne il posto. La destra moderata non ha al momento un leader carismatico da anteporre a Renzi.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 05/05/2014 - 11:38

L'hai ascoltato?errore tuo.Avevi ancira la maggioranza al senato e potevi imporre il voto.Non lo hai fatto?errore tuo.Hai scelto di appoggiare monti?errore tuo.Hai detto subito che volevi rieleggere napolitano come pdr,a tuo dire l'unico che garantiva.L'hai fatto.Errore tuo.

@ollel63

Lun, 05/05/2014 - 11:45

Berlusconi non era soltanto "solo" aveva tutti contro da napolitano con tutta la sinitranza (quella nota e quella fasulla di razza peggiore), ai magistroti (noti e ignoti forcaioli sinistri), ai giornalisti e giornalai comunisti (erbaccia maligna), ai cinematografari e televisionisti (sinistrati pataccari e falsi), a imprenditori fasulli e fallimentosi, ... e non bastando questo esercito di anti-italiani ci si son messi pure i TRADITORI del suo stesso partito (infami corrotti quaquaraquà da mezzo soldo (ignobili cacche della natura). Ma pagheranno tutto, questi miserabili rifiuti del genere umano.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 05/05/2014 - 12:13

agrippina -La prima volta che mi trovo daccordo con Lei. Per quanto riguarda cio che ho commentato e non pubblicato posso solo dire che anche al giornale ci sono segatori di seggiole.

BlackMen

Lun, 05/05/2014 - 12:25

Comunque quest'uomo non sta bene. Prima raccoglie il consiglio di Napolitano e si dimette. Poco dopo lo rivota in parlamento. Dulcis in fundo si lamenta. Una linea di pensiero alquanto bizzarra mi vien da dire.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Lun, 05/05/2014 - 12:29

Ahhh sono stato richiamato per forza !!! E ti credo con i tuoi lacche' non vai da nessuna parte vivono di luce riflessa, non hai voluto costruire un gruppo dirigente degno e quindi per raccogliere voti devi intervenire cosa che tu Berlusconi fai molto volentieri perche vuoi primeggiare e allora l'ennesima panzana evita di dirla. L'infatuazione che hai prodotto su tanti italiani e finita, il fallimento in politica e sotto gli occhi di tutti, auguri a chi ti crede ancora, di destra questo signore non ha nulla, la destra in Italia e' un accozzaglia di persone estremiste confuse tanto confuse !!!!!!

Guido_

Lun, 05/05/2014 - 12:30

Berlusconi si dimise perchè non aveva più la maggioranza parlamentaria e perchè i rappresentanti politici degli altri paesi, che lo avevano mal sopportato fino a quel momento, ormai arrivavano al punto di deriderlo pubblicamente. Se realmente fu colpo di stato, Berlusconi avrebbe chiesto nuove elezioni ma non lo fece è perchè sapeva che avrebbe perso ulteriori voti, seggi e parlamentari, come d'altronde i sondaggi continuano a indicare a tutt'oggi. Il lupo che si trasforma d'agnello può anche essere un buon espediente, l'ennesima boutade populista, ma credo che ormai gli italiani abbiano imparato la lezione o almeno abbiano imparato a non cadere nei tranelli del lupo.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 05/05/2014 - 12:32

Caro Berlusconi, o dovrei chiamarlo Sieur de La Palisse, visto che dice cose così ovvie che perfino noi, umili ed ignoranti cittadini esclusi dalle stanze del potere, avevamo immaginato con morale certezza. Ma allora, mi e ci dica, vista l'ingerenza anomala del "protettore" della Costituzione, del sedicente super partes, dell'integerrimo aspirante zar, perchè non solleva una questione d'interdizione ? Badi che la pazienza di noi votanti per qualsiasi partito che possa arginare la tracotanza della sinistra comincia a scricchiolare. Non vorrei che molti di noi si stufassero di sentir raccontare cose a cui non fanno seguito i fatti e, per disperazione, fossimo costretti a privilegiare un altro imbonitore.

Atlantico

Lun, 05/05/2014 - 12:35

Ormai non mette nemmeno conto di commentare le affermazioni di Berlusconi. C'è solo da dire che l'ho visto con l'Annunziata ed è sinceramente diventato soporifero.

soldellavvenire

Lun, 05/05/2014 - 12:44

se qualcuno ancora non crede che quest'uomo agisca SOLO ED ESCLUSIVAMENTE nel proprio interesse, credo sia solo per la vergogna di dover ammettere di essere stato usato, fronte-retro