Berlusconi bacchetta il premier: ha iniziato col piede sbagliato

Il Cav critica la stangata sulla Tasi: "Non arriva al 2018, al voto presto". Poi in privato punta il dito contro le nomine di sottogoverno: "Peggio del Cencelli"

«Non penso si arriverà al 2018. Penso che tra un anno, un anno e qualche mese, quando si sarà fatta finalmente la legge elettorale come promesso dal presidente del Consiglio attuale, si potrà andare a votare. Credo che sia qualcosa di necessario per tornare a essere una democrazia. Ecco perché dobbiamo prepararci alle elezioni». Parola di Silvio Berlusconi che, in collegamento telefonico con una manifestazione a Frosinone, mette nero su bianco ciò che in privato va dicendo ormai da tempo. Non è un mistero, infatti, che il Cavaliere sia convinto che il 2015 sarà l'anno delle elezioni anticipate, non solo per la nuova legge elettorale (se davvero sarà approvata) ma anche perché – questo confida ai suoi interlocutori ormai da settimane – difficilmente una maggioranza composita e risicata come quella che sostiene Matteo Renzi potrà durare fino a fine legislatura. Un governo – aggiunge non a caso – che «ha iniziato in maniera non brillante».
Quel che di nuovo dice il leader di Forza Italia, forse per la prima volta in pubblico, è che si sente in qualche modo arrivato all'ultima tappa del suo percorso politico. «Oggi – spiega – per me questa è l'ultima mossa: o la va o la spacca». Insomma, «dopo venti anni di guerra spero di lasciare la politica riuscendo a garantire al mio Paese democrazia e libertà». Un Cavaliere, dunque, che dopo almeno due anni torna a ragionare ad alta voce su una sua eventuale uscita di scena. Era accaduto dopo le dimissioni da premier e l'insediamento di Mario Monti a Palazzo Chigi, finché non arrivò – forse un po' a sorpresa non solo per Berlusconi ma anche per i suoi interlocutori – la condanna per i diritti tv Mediaset. Ed è successo di nuovo ieri, anche se il Cavaliere ci ha tenuto a sottolineare che un suo eventuale addio alla politica sarebbe comunque legato al via libera alla riforma della giustizia.
Berlusconi parla davanti a quasi un migliaio di persone riunite al Fornaci Cinema Village di Frosinone. Un appuntamento organizzato dal consigliere regionale Mario Abbruzzese, cui partecipano insieme il coordinamento provinciale di Forza Italia, i Club Forza Silvio e L'esercito di Silvio. E carica la macchina organizzativa invitandola a una «presenza attiva» sul territorio perché «dobbiamo prepararci alle elezioni». Un Cavaliere che usa toni da campagna elettorale, non solo nei suoi affondi ma pure nella frequenza delle sue incursioni telefoniche ai diversi appuntamenti sul territorio che sono stati una decina nelle ultime settimane. E se ieri è toccato a Frosinone, oggi sarà la volta del Teatro comunale di Trecate, in provincia di Novara, dove sarà inaugurata la sede locale del partito e del Club Forza Silvio.
Con un Berlusconi che per la prima volta da quando Renzi si è insediato a Palazzo Chigi usa toni decisamente critici verso il governo. In pubblico parla di «inizio non brillante» riferendosi all'aumento dell'aliquota Tasi, quella che per il leader di Forza Italia è una sorta di nuova tassa sulla casa, «una cosa che per noi è sacra». Questione su cui tutto il partito affonda colpi senza esitazioni, da Raffaele Fitto a Giancarlo Galan passando per Daniele Capezzone. Ma pare che il Cavaliere non abbia troppo gradito neanche il manuale Cencelli applicato alla nomina di viceministri e sottosegretari. «Nomine che premiano il più becero correntismo, il contrario di quel che Renzi diceva di voler rottamare», fa notare Michaela Biancofiore.

Commenti
Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 01/03/2014 - 09:00

Matteo, il consiglio che ti diamo noi italiani onesti è sempre lo stesso: non dare la minima confidenza a pregiudicati, evasori fiscali e corruttori di giudici, di testimoni, di parlamentari.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 01/03/2014 - 09:02

Ma le elezioni anticipate non si dovevano tenere a maggio con l'election day? Che novità è questa? Vuoi vedere che slitta slitta arriveremmo al 2018?????

Luigi Farinelli

Sab, 01/03/2014 - 09:15

Dall'articolo: "...quando si sarà fatta finalmente la legge elettorale come promesso dal presidente del Consiglio attuale, si potrà andare a votare. Credo che sia qualcosa di necessario per tornare a essere una democrazia..." Necessario si, ma non sufficiente. Non con questa Europa.

cicero08

Sab, 01/03/2014 - 09:35

Ma perchè non gli ha contestato le nomine alla Giustizia di Costa (tra l'altro relatore delle leggi anti personam) e Ferri e perchè non gli consoglia con Gramellini di essere gentile con Gentile accompagnandolo alla porta?

INGVDI

Sab, 01/03/2014 - 09:45

Parole senza forza e convincimento. Cavaliere forse anche lei è d'accordo su un governo di legislatura? Ci prende in giro?

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 01/03/2014 - 10:07

ma cosa vuole bacchettare uno che aveva promesso mari e monti e dopo 10 anni di governo ci ha regalato solo MONTI.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 01/03/2014 - 10:13

Renzi tra sottosegretari e viceministri ha messo insieme una ciurma che farebbe concorrenza ai Bucanieri del Mar die Caraibi. Lui s'è messo al comando di questo vascello fantasma che comunque andrà a sbattere sugli scogli in men che non si dica.

Giorgio1952

Sab, 01/03/2014 - 10:15

Ha ragione Berlusconi credo anch'io che si debba tornare a essere una democrazia, dopo il ventennio del suo regime, basta ricordare i suoi interventi in diretta da Santoro, da Lerner, da Floris che fecero dire a Montanelli che gli ricordavano cose spiacevoli, ed aggiunse un regime fondato sulle televisioni e sui giornali da un piazzista, il più grande bugiardo che avesse mai conosciuto. Mi auguro che risponda a verità la sua dichiarazione forse per la prima volta in pubblico, è che si sente in qualche modo arrivato all'ultima tappa del suo percorso politico. "Oggi – spiega – per me questa è l'ultima mossa: o la va o la spacca, dopo venti anni di guerra spero di lasciare la politica riuscendo a garantire al mio Paese democrazia e libertà", si quella che gli ha tolto il Cav. In quanto al manuale Cencelli usato da Renzi ed alla affermazione della Biancofiore "Nomine che premiano il più becero correntismo, il contrario di quel che Renzi diceva di voler rottamare", vorrei chiedere quale fosse il manuale di Berlusconi, forse Il Lombroso viste le persone che si porta in Parlamento.

electric

Sab, 01/03/2014 - 10:33

Andrea62390, i tuoi consigli idioti tienili per te. Piuttosto gli italiani onesti ed intelligenti auspicano un trionfo di Berlusconi. Solo così l'Italia potrà risollevarsi.

masaniello

Sab, 01/03/2014 - 10:37

"Berlusconi bacchetta il premier" Sai quanto gliene può fregare a Renzi, ora che è arrivato dove voleva, delle bacchettature di Berlusconi. Il quale può aspettare a lungo la nuova legge elettorale e le riforme istituzionali su cui si è messo d'accordo. Povero cocco, lo prendono per il naso tutti. Non solo Tarantini, Lavitola e De Gregorio, senza contare Fede. Prenderlo per il naso ormai è diventato lo sport nazionale.

electric

Sab, 01/03/2014 - 10:38

Sono curioso di vedere quanti imbecilli scriveranno che Berlusconi sarebbe un 'pregiudicato'.

LUCIO DECIO

Sab, 01/03/2014 - 10:40

sinistri bastardi avrete modo e tanto tempo per pentirvi dei vostri misfatti.l'ebetino non riuscira a salvarvi dalla vostra triste fine,ora fate il tifo pure per il kapo ubriacone,povera gente inutile!

mima64

Sab, 01/03/2014 - 10:44

dice sempre le solite vecchie cazzate.......auuuhhfff...

mima64

Sab, 01/03/2014 - 10:48

x electric il clown e' un P R E G I U D I C A T O !!!!xche' lo hanno ripulito partendo dall 'alito che uccide? Disse la mussolini che ha (il nano) un lanciafiamme in bocca.

@ollel63

Sab, 01/03/2014 - 11:00

ma quanti imbecilli sinistrati si si fiondano come mosche su questo blog non appena compare il nome fatidico "BERLUSCONI" dolce come il miele!!! ... Poveri imbecilli sinistrati! E ci crepano, su questo ACCHIAPPAMOSCHE_SINISTRE, incollati, appunto, come moscerini sinistri. Penosi burattini!

@ollel63

Sab, 01/03/2014 - 11:07

imbecilli sinistrati, moscerini incollati al nome-miele BERLUSCONI e cadaverizzati all'istante.

electric

Sab, 01/03/2014 - 11:07

Mima64, sarebbe pregiudicato perché lo hanno detto Esposito&company? Complimenti, se pendete dalle labbra di questi individui siete ridotti proprio male.

MEFEL68

Sab, 01/03/2014 - 11:21

Scommetto che il piede è quello sinistro. I sinistrati che affollano questo forum sono irriducibili. Ritengono responsabile Berlusconi anche per gli atti fatti da altri. Se dà il suo appoggio, è corresponsabile; se si oppone è un irresponsabile. ERSOLA arriva perfino ad attribuire al Cav. il regalo di Monti, facendo finta di non ricordare che questi è scivolato giù dal Colle.

mario massioli

Sab, 01/03/2014 - 11:22

Caro presidente BERLUSCONI. Sono anni che ripeti le stesse cose,ha ragione, tutto vero. MA nel frattempo questa europa non dei POPOLI ma delle elitte finanziarie stanno distruggendo il ns. paese e il sud europa. Tutto ciò,grazie a trattati che anche lei ha firmato. Sò che sulla sua scrivania,le hanno depositato la MACROECONOMIA ME-MMT CHE HA 100 ANNI DI STORIA.La legga bene,la divulghi agli italiani,per portarci fuori da questo incubo che si chiama E U R O.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 01/03/2014 - 11:36

electric, ti riporto anche la definizione che ne danno all'estero del pregiudicato a te caro: CLOWN (ambasciata americana di Roma, noti comunisti), IL BUFFONE (Financial Times, noto quotidiano comunista della finanza internazionale), IL BUFFONE D'EUROPA (Express, settimanale, questo si di sinistra, francese). Ti basta?

masaniello

Sab, 01/03/2014 - 11:37

«Non penso si arriverà al 2018. Penso che tra un anno, un anno e qualche mese, quando si sarà fatta finalmente la legge elettorale come promesso dal presidente del Consiglio attuale, si potrà andare a votare». Perché si prende in giro da solo e prende in giro i suoi elettori? La legge elettorale, ferma per mesi in senato, è passata alla camera il 12 dicembre 2013. Da quasi 3 mesi ora è bloccata alla camera invece che al senato. E, Renzi nolente o volente, non si sa bene, non si sblocca. Perché invece delle balle di Berlusconi buone per prendersi in giro e per prendere in giro i lettori, il giornale non informa sulla fase di impantanamento della legge alla camera dei deputati?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/03/2014 - 11:57

CARO RENZI, SOLO UNA LA RIFORMA CHE IL PAESE ATTENDE DA 25 ANNI (dalla caduta del Muro di Berlino e la liquidazione di Craxi), quella di eliminare l´apparato burocratico di magnaccia e di boiardi di stato sopra la pelle dei Lavoratori e delle fabbriche che chiudono, eliminare l´apparato poliziesco di Jagoda, Yezhov e Beria e il suo partito della menzogna e della truffa che si oppongono alla pulizia dello stato mafioso.

Ely Bon

Sab, 01/03/2014 - 12:23

E' spaventoso vedere quanti imbecilli (= esseri privi di intelligenza) scrivono credendo di essere depositari di tutte le verità. Per questa gente che sa solo insultare (ovvio se privi di intelligenza) senza conoscere la verità occorre solo avere compassione. Una condanna è solo una condanna inflitta da uomini ad altri uomini. Fino a quando c'è un condannato che la storia ha poi riconosciuto innocente, nessuno dovrebbe gioire per una condanna ma avere compassione. Cadere oggi nelle grinfie della giustizia è una tragedia sia se sei colpevole sia se sei innocente. Invito queste persone, ovviamente se capiscono il senso delle mie parole, ad immedesimarsi nel condannato con onestà. Capirebbero la fragilità delle loro certezze. Come possiamo cambiare questa nostra povera Italia se non concediamo nemmeno il beneficio del dubbio?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 01/03/2014 - 12:29

E' vero, caro Presidente Berlusconi, quello che lei dice e non vi ricamo sopra altrimenti aggiungerei cose bislacche ma le voglio consigliare, non costa nulla, di fare opposizione dura non con la piuma come le sue parole tradiscono. Impari da Putin che è suo amico e non si lasci irretire dal parolaio Renzi perché dietro di lui sono i comunisti a dettare la Legge. Se il consiglio non costa niente altrettanto seguirlo è gratis; pensavo di essere niente e mi accorgo di essere diventato consigliere. Shalom

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 01/03/2014 - 12:48

mefel69 non far finta di non capire se il tuo idolo avesse governato bene monti non sarebbe arrivato.

Agostinob

Sab, 01/03/2014 - 12:49

Chi dà giudizi avvalendosi e usando come spalla altre fonti magari estere per supportare il proprio pensiero, significa che è vuoto di sé. Tanto vuoto da non avere argomentazioni sufficienti per sostenere ciò che dice. Mai dire, da qualunque parte, "lo dice anche questo o quell'altro" perché significa solo non avere una propria idea e "bere" e prendere pe vero quanto dicono altri. Circa il termine "pregiudicato", mi vien da ridere quando lo leggo perché significa che chi lo dice, lo usa pensando di offendere ma non ha nemmeno la minima idea di dire in realtà l'opposto. Se ci fosse un po' di studio alle spalle, si saprebbe che pregiudicato significa "giudicato prima" ovvero, persona che ha avuto un giudizio da parte di altri senza che vi siano state prove provate. Od anche: colui a cui è stata data una colpa per pregiudizio. Da qui il termine pregiudicato. L'etimo (che non è una cosa che si mangia) andrebbe studiato un pochino.

Totonno58

Sab, 01/03/2014 - 12:55

E se lo dice Berlusconi....

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 01/03/2014 - 12:58

Detto da chi ha finito con il piede sbagliato....fa un po' pena.

moshe

Sab, 01/03/2014 - 13:06

Stai attento Silvio, pretendi SUBITO la legge elettorale, altrimenti ti usano per i loro interessi senza mai arrivare alla nuova legge! come è già successo.

82masso

Sab, 01/03/2014 - 13:14

electric... La pensi come la vuole, noi aspettiamo tutti con trepidante attesa il 10 Aprile.

Agostinob

Sab, 01/03/2014 - 13:19

ELY BON Lei si illude. Non conosce il genere umano. Il godimento sta nel condannare chi è più di noi. Tutte le persone, indipendentemente dalla cultura, dalla fede o dalle idee, se hanno successo vengono immediatamente condannate alla derisione. Si cerca in questo modo di sminuirle perché così facendo ci si innalza. "Io valgo e non sono un fallito ma lo sembro perché quell'altro è stato più bravo, ha avuto più coraggio, maggiore voglia ed è riuscito". Se allora porto chi ha avuto successo al mio livello, ecco che io mi innalzo. E' la rivalsa degli stupidi ( e ce ne sono tanti) contro cui nulla si può. "Non sono io a non valer nulla. E' lui che se è arrivato ed è riuscito lo può aver fatto solo per fortuna; perché ha rubato; perché è un delinquente ecc.ecc...". In questo dar contro, trovo la mia misera soddisfazione. Tutte le persone, nel mondo, che hanno raggiunto obiettivi importanti, sono criticate nell'identico modo. Tanto più si è poveri di spirito e di intelligenza, maggiore è la forza che si mette nel criticare colui che, col suo successo, a messo "me" in ombra. Queste persone sono quelle che dicono la classica frase: "anch'io sarei capace..." oppure " se avessi avuto la sua fortuna" od ancora "lui è riuscito solo perché...." e via di seguito. Non fanno nulla, non sanno fare nulla ma credono di essere tutto ed allora se la prendono con chi in effetti è più bravo di loro, solo per invidia. Infine, tenga presente che la soddisfazione di queste persone prosegue quando scrivendo insulti ottengono risposta. Non importa se è contro; anzi, la gradiscono "contro" perché vuol dire che sono riusciti a far arrabbiare qualcuno e quindi hanno ottenuto un obiettivo. Se non ricevessero risposte; se fossero lasciati nel loro mondo, le garantisco che si annoierebbero e cesserebbero di intervenire. Cordialità

Ely Bon

Sab, 01/03/2014 - 15:07

Agostinob: Quanta, gradita, saggezza. Quanta povertà di spirito c'è nell'essere umano. A volte in noi c'è l'illusione di aiutare il prossimo a capire. Condivido tutto: ha proprio ragione.