Berlusconi: "L'Italia non è una democrazia"

L'affondo di Silvio Berlusconi contro la magistratura: "L'Italia non è una democrazia. Le toghe da ordine dello Stato sono diventate un potere dello Stato". Su Craxi: "Ho provato lo stesso dolore, ma non andrò in esilio per sfuggire al carcere"

"L’Italia non è una democrazia". Alla presentazione del libro di Nicolò Amato su Bettino Craxi, Silvio Berlusconi lancia un nuovo affondo contro le toghe.

"C’è un ordine dello stato, la magistratura, a cui è stato conferito il terribile potere di togliere la libertà o il patrimonio ai cittadini e che da ordine dello Stato si è via via trasformato in potere dello Stato", ha detto, "Anzi, in contropotere capace di sovrastare gli altri veri poteri dello stato, il legislativo e l’esecutivo. Siamo di fronte ad un quadro drammatico per il nostro Paese". Una trasformazione che si può ben vedere - a suo dire - proprio nella vicenda di Bettino Craxi, al cui l'ex premier si paragona: "Quello di Craxi non è stato una latitanza ma un esilio doloroso. Non è stato un esilio dorato. Anch’io ho provato quella indignazione e quel dolore quando, il 1 agosto mi hanno condannato con sentenza ingiusta. Anch’io ho provato quella sensazione di esilio dopo la sentenza tant’è, che per il dolore e l’indignazione non riuscivo più a dormire. Non riuscivo più a vedere la gente e me ne sono stato chiuso a casa. Ho perso il sonno per più di un mese".

Ma, assicura, Berlusconi non lascerà l'Italia per un esilio: "Non farò mai una cosa del genere per evitare una carcerazione. Sarei colpevole nei confronti di chi mi ha dato il voto. Sono disposto a continuare la lotta perché non solo non darei una fine decorosa alla mia avventura umana ma sarei anche colpevole nei confronti di coloro che mi hanno dato il voto. Penso di avere la possibilità di convincere i nostri concittadini che abbiamo ancora molte chance di cambiare la situazione e di fare del nostro Paese un paese civile e democratico".

Il Cavaliere non ha rinunciato alle battute: "Ho letto le prime 30 pagine di questo libro, leggerò le altre quando sarò in galera", ha scherzato. Poi è tornato sui suoi rapporti con Bettino Craxi: "Era una persona buona e giusta. Qualcuno dice che era arrogante. Siccome era molto sincero quando qualcosa non gli andava la contestava subito e questo veniva scambiato per arroganza. Era generoso, fin troppo. È stato generoso, per esempio, quando ha fatto entrare il partito comunista nella socialdemocrazia...". E chiede di rivalutare la figura dell'ex leader socialista: "Assicuro che Craxi era il contrario di come lo voleva far credere la stampa. Non mi ha mai chiesto un finanziamento. Mi ricordo una volta ad Arcore io gli feci capire che se aveva bisogno io l’avrei aiutato e lui mi disse: se mi fai ancora una proposta del genere qui non ci vengo più. Bettino era un giusto e buono, non ha mai chiesto finanziamenti e, vi posso assicurare che non ha lasciato la sua famiglia in condizioni di ricchezza e nemmeno di benessere".

E dopo la morte di Craxi la storia non è cambiata. Anzi, il Cavaliere ricorda i "quattro colpi di stato" contro di lui da parte "della sinistra e di Magistratura democratica". Per questo c'è bisogno di una riforma della giustizia realizzabile solo attraverso il cosiddetto voto utile. "Tutte insieme le forze del centrodestra devono fare una campagna di comunicazione sugli elettori per dirgli che l'unico modo per non avere più colpi di Stato è di votare compatti per Forza Italia, altrimenti continueremo ad essere un povero Paese dove i colpi di Stato sono sempre possibili", ha ribadito.

Parlando poi più in generale dell'Italia, Berlusconi si è soffermato sulla legge elettorale e sulla possibilità del ritorno a un sistema proporzionale: "Questo paese non ha imparato a votare, quindi, c'è una situazione di un Paese non governato e non governabile", ha detto, "Ci sarà solo la possibilità di un governo di larghe intese e difficilmente potrà essere tra Fi e Pd, visto come il Pd si è comportato facendo un accordo con la magistratura per assassinare il leader del centrodestra e portare a compimento il disegno di vent'anni di eliminarmi dalla scena. Sarà possibile solo un accordo tra Pd e M5S, ovvero giustizialismo che si somma all'ipergiustizialismo".

Sul futuro di Forza Italia ha detto: "Dobbiamo essere un pò folli e qual è questa follia? Combattere per riuscire a ottenere la maggioranza con Forza Italia e c’è il sistema per farcela", ha detto al telefono durante un incontro con i simpatizzanti di Forza Italia a Salerno, "Se riuscissimo attraverso un altro braccio di Forza Italia, mettendo di fianco i club che dovrebbero nascere in tutta Italia e dovrebbero essere 12 mila, potremmo farcela e diventare maggioranza". E ha aggiunto: "Vorremmo arrivare a 12mila club, al momento siamo già ad un grandissimo risultato, siamo già a 5200 club. Dobbiamo cambiare strategia: ogni sezione elettorale deve vedere la presenza di uno o due sentinelle del voto, devono essere persone di ottimo livello culturale, capaci di contrastare i signori della sinistra. Abbiamo pensato che l’unico modo per coprire le 62mila sezioni sia incaricare i nostri club che potranno nascere dovunque anche nei più piccoli comuni".

Commenti
Ritratto di pippo48

pippo48

Ven, 13/12/2013 - 20:28

perche non pubblicate nessun commento'

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 13/12/2013 - 20:29

Ha ragione da vendere. In una DEMOCRAZIA uno con il conflitto di interessi che aveva lui, con le amicizie pericolose che aveva lui, non avrebbe mai potuto entrare in politica, tantomeno restarci per vent'anni, e ancora meno negoziare e contestare la decadenza da pregiudicato. Solo in Italia. Chi e' in disaccordo citi anche solo un Paese democratico in cui questo sarebbe potuto accadere.

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Ven, 13/12/2013 - 20:33

A proposito di "affondi" mi sà che vince la magistratura per uno a zero, per ora.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 13/12/2013 - 20:34

Sindrome di Stoccolma del Psi e di Bobo Craxi. Bobo Craxi Alias Bruto, mi fa vomitare e penso: “ Chissà se il mio amico Bettino da lassù tiene d'occhio suo figlio è Culo&Camicia con D'Alema&Assassini che votarono per non concedergli l'immunità, su ordine di “ Re Giorgio Marximo I-II ” e rewind con Grasso&Napolitano?” Se questo non è colpo di Stato che, senza essere eletti dal Popolo si fanno Governi che affamano un Popolo e da inchieste Politiche cancellano la Carta?. Ieri tolleravano i violenti scioperi di Sinistra con Molotov, Trave, Estintori, facendone icona o “ Onorevoli ” persino terroristi&assassini, sempre Culo€Camicia col Molotoviano D'Alema! Oggi non tollerano il “ Movimento dei Forconi ” nel sentire Pd, Letta, Alfano,“ George ” e L'Unità Velina dell'ex Kgb. Chiedetevi, davvero questo movimento è “ Pericolosi&Teppisti ” o Napolitano e L'Unità li scambia per Ungheresi '56? http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2013/12/13/sindrome-di-stoccolma-del-psi-e-di-bobo-craxi-forconiva-avanti-il-presidio-a-ventimiglia-notizie-msn-italia/

Ritratto di massiga

massiga

Ven, 13/12/2013 - 20:37

No, l'Italia non e' una democrazia. Questo e' quello che dissi il giorno in cui la maggioranza del Parlamento Italiano voto' che Ruby Rubacuori era la nipote di Mubarak.

russogennaro

Ven, 13/12/2013 - 20:38

COME MAI I COMMENTI APPAIONO CON IL CONTAGOCCIE?

xgerico

Ven, 13/12/2013 - 20:38

Berlusconi: "L'Italia non è una democrazia"..................Ha ragione Berlusconi è una REPUBBLICA!

xgerico

Ven, 13/12/2013 - 20:40

"Questo paese non ha imparato a votare, quindi, c'è una situazione di un Paese non governato e non governabile",................ E chi là fatta la legge elettorale esistente?!

xgerico

Ven, 13/12/2013 - 20:41

@pippo48- stanno a cenare!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 13/12/2013 - 20:45

Presidente, concordiamo su ogni definizione che Lei deposita. Particolarmente quando si tratta delle istituzioni italiane. Ed ancor di più su ogni Sua opinione sulla Magistratura. Parlo a nome di suoi fedelissimi che si contano in svariati milioni e che gradirebbero poter aderire ad un progetto che si prefigga di riformare radicalmente la giustizia in Italia, senza il ricorso alle 'larghe intese'. Occorre inventarsi un espediente che possa aggirare l'immobilismo parlamentare, ricorrendo magari a dei particolari consulenti di garantito vaglio. Dieci milioni circa di Italiani, 'darebbero il sangue' pur di cancellare dalla faccia della terra l'iniquità della nostra magistratura. -riproduzione riservata- 20,45 - 13.12.2013

vince50

Ven, 13/12/2013 - 20:48

La democrazia è un'illusione per gli "sciocchi",la repubblica è una sciocchezza per gli illusi.

fedele50

Ven, 13/12/2013 - 20:52

HANNO SEPOLTO UN PEZZO DI DEMOCRAZIA , DELINQUENTI ABITUALI, MA NON CI RIUSCIRETE CON LA NOSTRA NAZIONE

procto

Ven, 13/12/2013 - 20:56

Craxi era molto generoso, specialmente con i suoi compagni di partito. Se scappi all'estero in un paese senza estradizione, "latitanza" è un vocabolo più accurato di "esilio". La legge elettorale è davvero pessima, opera di Calderoli e votata a colpi di maggioranza dalle camere a prevalenza centro-destra. L'italia non è una democrazia, proprio a causa di queste ed altre distorsioni della realtà.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 13/12/2013 - 21:02

4 gatti che dopo aver rubato per anni alla collettività fanno pure l'amarcord di bettino craxi. Indifferenza.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Ven, 13/12/2013 - 21:26

Se ci fosse democrazia ossia governo del popolo potremmo eleggere il presidente della repubblica ecc ecc e decidere noi molte cose,quali referendum fare ecc...il potere oggi è in mano alle lobby dei banchieri,dei magistrati e della consulta che decide tutto...la democrazia sarebbe che la consulta ha i poteri e decide per tutti?questa è la democrazia?!il popolo non conta nulla,ecco la verità.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Ven, 13/12/2013 - 21:28

"xgerico" il porcellum lo ha fatto Calderoli non Berlusconi!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Ven, 13/12/2013 - 21:31

Comunque è giusto!visto che nella mia cittadina qualsiasi elezione si svolga ci sono sempre puntualmente rappresentanti comunisti che stanno li a girare a zonzo tra i votanti (non so che cavolo facciano e perché ma lo sospetto) è giusto che ci siano anche sentinelle di CDX!così siamo pari.

electric

Ven, 13/12/2013 - 21:36

Berlusconi e' una persona di grandissimo talento, e l'Italia merita essere governata da persone di talento. Bisogna ASSOLUTAMENTE porre un freno a questa magistratura che sta uccidendo l' Italia.

andrimail

Ven, 13/12/2013 - 22:00

Grandissimo Silvio,.anche la vicenda Craxi grida vendetta, ma come si fa a rispettare queste persone senza onore che hanno condannato Craxi all'esilio, magistrati, comunisti dalla doppia morale, tutte persone che non valgono nemmeno un unghia di Craxi e Berlusconi,..e infatti vediamo i risultati sulla nostra pelle,..

Ritratto di Orientale

Orientale

Ven, 13/12/2013 - 22:08

Ad Hammamet è tutta un'altra musica.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 13/12/2013 - 22:10

Sarebbe da ricordare a Silvio che le carte che vuole presentare lui per rivedere il processo in cui è stato condannato dimostrano che l'evasione fiscale c'è stata. FOrse è proprio per questo che non le ha presentate prima. Cmq si dovrebbe solo vergognare per aver sostenuto per più di dieci anni che i prezzi che pagava per i film erano i prezzi di mercato. Lui vuole farci credere che qualche suo dipendente infedele ha messo su un sistema di evasione gigantesco per poi mettere i soldi a sua disposizione su conti offshore. Mi chiedo in quale azienda un proprietario che viene indagato per evasione fiscale e sa di non essere colpevole in prima persona non indaga a fondo sulla vicenda all'interno della sua stessa azienda. Certe cose le puo' raccontare a mortimermouse ma le persone che hanno un briciolo di intelligenza non possono accettare un attacco ad una magistratura che ha punito un reato effettivamente commesso. Che poi lui solo ora ammetta che il reato c'è effettivamente stato ma ne da la colpa a qualcun altro non meglio identificato ci dimostra che personaggio sia Silvio Berlusconi. Sebbene si dimenerà ancora e distraendoci dal pensare ai nostri problemi, il giudizio della storia su questo personaggio sarà impietoso come lo è stato su Bettino Craxi sebbene lo si voglia ora riabilitare.

xgerico

Ven, 13/12/2013 - 23:05

@Dr.Dux 87- E Calderoli con chi stava al Governo?!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 13/12/2013 - 23:11

stefania craxi. un nome, un programma.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 13/12/2013 - 23:38

Dario Maggiulli, sei un buffoncello, ma non perche' spari un delirio dopo l'altro, ma perche' termini i tuoi deliri con "riproduzione riservata". Ma chi vuoi che riproduca i tuoi deliri, se non la neurodeliri quando ti ricovereranno una volta per tutte? Ma non ce l'hai qualcuno che ti voglia bene e prenda cura di te?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 14/12/2013 - 00:08

Non vorrei usare anch'io uno stereotipo ormai obsoleto ed eccessivamente usurato. Però, dopo le recenti avventate dichiarazioni del TRINARICIUTO LETTA A PROPOSITO DEI SUOI PERPENDICOLI D'ACCIAIO, non posso fare a meno di constatare un realtà sotto gli occhi di tutto il mondo. CHI PUO' VANTARSI DI AVERE PALLE TOSTE ED INFRANGIBILI E' IL NOSTRO SILVIO BERLUSCONI. Da come si comportano i suoi detrattori si può con certezza dire che loro invece le hanno come le olive denocciolate.

Ritratto di scappato

scappato

Sab, 14/12/2013 - 00:21

Sniper: c'e' chi non ha mai lavorato un giorno e vive alle spalle del popolo italiano spendendo centinaia di milioni. Se vogliamo fare una classifica sulla corruzione, facciamola giustamente. Vedrai che prima di Berlusconi ci saranno centinaia di "politici", certamente tuoi amici.

Roberto Casnati

Sab, 14/12/2013 - 00:28

E no! Caro Berlusconi di porcate con Craxi ne hai fatte tante, troppe! Posso ricordarne qualcuna? Ad esempio i terreni sui quali è stata edificata Milano due, acquistati come agricoli e, dopo poco, divenuti edificabili come per miracolo, complice Pillitteri, Aniasi & C. Vogliamo ricordare altri fatterelli come la vicenda del Serafino Belfanti che ha avuto come paravento certo Dott. Caneschi? Potrei continuare ma, caro Berlusconi, non vorrei commuoverti fino alle lacrime.

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 14/12/2013 - 00:31

Perchè non va nella democrazia regnata da Putin?

elpaso21

Sab, 14/12/2013 - 00:32

sono 20 anni che si lamenta, qualche fatto concreto ?

Roberto Casnati

Sab, 14/12/2013 - 00:45

Caro Berlusconi l'etica e la morale c'insegnano che chi più sa più insegna, o sbaglio? Allora politicastri dei miei zebedei tocca ai polici "insegnare" a votare agli Italiani che, ma che combinazione, sono mediamente molto più intelligenti e concreti di qualsivoglia politicastro che ha solo insegnato a rubare. L'Italia, come sempre nella storia, è un caso abnorme infatti, in altri paesi, si può dire che il popolo ha i politici che si merita, ma non in Italia dove il popolo si meriterebbe policanti infinitamente migliori di quei 1000 ladri che siedono in parlamento, politicanti che fossero degni di guidare un grande, grandissimo popolo come quello italiano. Allora non fare come D'Alema ed i comunisti che accusano gli elettori di non capirli, tocca a loro spiegare! Il fatto è che non si può spiegare a nessuno per quale motivo si ruba!

emilio ceriani

Sab, 14/12/2013 - 01:34

A proposito della legge elettorale attuale, tanto criticata, ci si dimentica che bastava adottare anche per il Senato il premio di maggioranza a livello nazionale, anzichè a livello regionale, e la governabilità ne avrebbe tratto vantaggio. Qualcuno però non volle unificare il criterio per il premio di maggioranza. Quanto al pensare che una legge elettorale possa risolvere tutti i problemi di governabilità è pura fantasia. Bisognerebbe avere due soli partiti come negli Stati Uniti o in Inghilterra. Chi vince amministra e chi perde controlla. Progetto di difficile realizzazione in un paese in cui si verifica anche che chi fa parte di una coalizione che governa può passare all'opposizione, magari solo per proprie aspettative personali, in spregio al mandato che gli elettori gli hanno conferito. Penso corrisponda al vero che gli italiani non hanno ancora imparato a votare, altrimenti non saremmo in questa situazione. Mi capita sempre più spesso di vedere comportamenti disdicevoli da parte di cittadini e di pensare che nonostante ciò esercitano ancora il diritto di votare.

emilio ceriani

Sab, 14/12/2013 - 02:01

A Carlito Brigante: La Sua è una ricostruzione di parte. Nessuno ha dimostrato che il Senatore Berlusconi ha tratto vantaggio dai fatti da Lei narrati. Aggiungo solo che l'evasione può emergere solo dai dati di Bilancio di cui per legge è responsabile l'Amministratore della Società che, nel caso in questione, non era il Senatore Berlusconi. Se poi volesse può considerare che le Aziende che in qualche modo fanno capo al Senatore Berlusconi sono state uno dei maggioti contribuenti poprio in quegli anni. In un eccesso di lucidità provi a pensare come il Senatore Berlusconi avrebbe potuto compiere atti del genere ben sapendo che dal 1994, dopo che con metodo democratico aveva impedito al Partito Comunista Italiano di assaporare il potere, era oggetto di tutta l'invidia, l'odio ed il rancore di coloro che da allora lo hanno sempre considerato non un avversario politico ma un nemico da abbattere, con qualunque mezzo!

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 14/12/2013 - 07:19

Sniper 20.29 ---- In nessuna DEMOCRAZIA ( Occidentale ) i Komunisti (PCI) e i Komunistoidi (PCI-meno-pd) si sono impadroniti mai del Potere, DEMOCRATICAMENTE. Si sono estinti! In Italia sono riusciti invece ad impadronirsene, perché gli è stato permesso e concesso, con la complicità posta in essere da un "CONTROPOTERE" togato. E' sotto gli occhi di tutti. Si chiama Colpo di Stato: Colpo di Stato a "lento rilascio". - Una forza Politica che rappresenta un quarto degli Italiani ha occupato il Potere totale e assoluto nelle Istituzioni: Dal Presidente della Repubblica a quello del Consiglio, alle Presidenze della Camera e del Senato. Il 25% del Popolo che che occupa il 100% del Potere Istituzionale. Per Te, questo, è normale? Questa te la chiami ancora DEMOCRAZIA? Siiì? Che anima candida. O furbacchiona! - Oppure si chiama Regime!? Regime autoritario, forse è meglio. Ad un passo dalla tirannia. Svegliati e pensaci, usa i neuroni se non te li hanno fritti quasi tutti.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 14/12/2013 - 07:35

Il solito ballista. Lui è laureato in giurisprudenza e quando parla di colpo di Stato non sa nemmeno quello che dice. Il colpo di Stato c'è stato ad es. in Cile nel 1973 e non certo in Italia. Se negli ultimi 20 anni sono stati eletti dei tecnici come premier ci può dire quale norma della Costituzione è stata violata? I premier tecnici sono stati eletti dal Parlamento (eletto dal popolo) senza violare alcuna norma. Il vero colpo di Stato c'è stato nel 2008 quando alcuni senatori sono stati comprati (confessione di De Gregorio) per far cadere Prodi. Lui questo non lo dice ....

Massimo Bocci

Sab, 14/12/2013 - 09:12

Grande Italiano e Liberale,il più GRANDE!!! Sig.Silvio Berlusconi, il suo assunto come sempre pecca di ottimismo,definendo le nefandezze di un Regime di marci Bolscevichi una anomalia, Gentile Silvio Berlusconi qui non c'è nessuna anomalia un regime di CRIMINALI BOLSCEVICHI, funziona cos'i, come in Russi ex CCCP, in Germania ex DDR,ecc.ecc, dunque qui non c'è un ordine (Bolscevico) che si modifica per diventare un potere (Bolscevico), qui c'è lo STATO REGIME (DEI LADRI!!!!) Bolscevichi, i MILLANTATI TRUFFATORI DEGLI ITALIANI ( i liberatori della MINCHIA!!!47) una vera associazione per DELINQUERE ANTI ITALIANA di VERA MAFIA, messa su dai più grandi ANTIDEMOCRATICI e ILLIBERALI della storia Italiana, veri CRIMINALI COMUNISTI-STALINISTI & E I SEMPRE (magna magna) LADRI CATTO-PAPALINI, per questo Lei gentilissimo l'unico Italiano VERO è e rimarrà il NEMICO, perché in democrazia ci sono gli avversari in DITTATURA COMUNISTA CRIMINALE ci sono i NEMICI LIBERALI,DEMOCRATICI, quelli che vorrebbero svincolare la loro fonte di LUCRO (i Bue) e secondo Lei come fa un Regime di simili merde ad accettare questo (loro al massimo da CORROTTI! sono disposti a dati una parte del maltolto del Bue una o più Bustarelle) o come fanno con i CATTO da 65 anni il fitti,fitti, ma non consentiranno mai di snaturare questa METASTASI degli (Amici degli amici & LADRI COOP), questo è il concetto lo deve ribadire, perché come mi consigliò un comunista (pentito), hai comunisti gli va detto tutti i giorni e tutti i minuti chi sono cosa hanno fatto e fanno (altrimenti si distraggono e si potrebbero credere democratici (della MINCHIA!!); Dunque qui siamo perfettamente nella noma di un Regime CRIMINALE COMUNISTA!!! E una cosa che non può certo imputare al regime che abbiano come APPARATO della giustizia (si fa per dire) una giustizia vera e democratica; Dunque gli impiegati assunti e scelti per la bisogna del Regime e che agiscono loro conto, sono perfettamente FUNZIONALI!!! Inseriti perfettamente nel sistema e ne svolgono puntualmente ( si si sa se trovano un compagno con le mani INSANGUINATE nella marmellata,aspettano,aspettano la prescrizione di sistema) e per questo sono tra i più agiati, basta vedere gli agi e le prebende (seconde a nessuno nel regime, anzi direi proprio PRIMA dopo il capi di mandamento sul colle e Vaticano) e come mandatari alla cardinale Rischelieu sono degli intoccabili, come è il detto?? "loro fanno quel che fanno!!! per il REGIME!!!, il problema che fanno quel che fanno (soprattutto le nefandezze!!!) per la tutela di un REGIME DI CORROTTO e LADRI ( A NOME NOSTRO il BUE becco e bastonato)....dunque quando parla (dell'ordine costituito o REGIME!!!) è si corretto definirli un ordine, di servitori dello stato (Regime!!!), il termine giustizia glielo concedo lo può omettere, dato che è proprio un messo in mezzo (uno che non si è mai visto) in un simile postribolo di LADRI!!! dal...47.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 14/12/2013 - 10:38

@emilio ceriani: mi spiega di quali comunisti parla che nel '94 avrebbero potuto prendere il potere? Io ero rimasto alla caduta del muro dell'89 e alla dissoluzione dell'Unione Sovietica nel '91. Pensa davvero che Occhetto avrebbe potuto portare il comunismo sovietico in Italia? Silvio è riuscito a farci bere queste panzana ma oggettivamente se i comunisti non sono riusciti a prendere il potere quando c'era la Russia a finanziarli e col mondo diviso in aree di influenza in clima da guerra fredda e con la cortina di ferro a pochi km dai nostri confini non capisco come avrebbero fatto a prendere il potere dal 94 in poi. In secondo luogo lei mi deve spiegare come mai Berlusconi abbia sotenuto per 10 anni di aver pagato i prezzi di mercato di film pagati in realtà 5 volte il loro prezzo. Non gli era mai venuto in mente di andare a vedere se le accuse rivolte alla sua società fossero vere o false? In ultimo mi spieghi cosa avrebbe dovuto fare la magistratura secondo lei davanti ad un reato effettivamente commesso. Quanto al fatto che le sue aziende hanno pagato tante tasse in quegli anni pensi a quante tasse invece non sono state pagate grazie a questo sistema di evasione. Sostenere che siccome le sue aziende hanno pagato tante tasse allora possono pure evadere fa parte della mentalità paramafiosa di cui noi italiani siamo impregnati fino al modollo. Pensi a cosa sarebbe successo in America (e non mi dica che anche gli americani sono comunisti) se un presidente americano avesse avuto solo la metà dei trascorsi del nostro eroe. Lo avrebbero silurato subito senza passare dal via. Invece da noi nonostante sia stato condannato in via definitiva Silvio si permette di lanciare attacchi alla magistratura e di fare il bello e il cattivo tempo. Che abbia il buon gusto di farsi da parte e farci pensare ai nostri problemi anzichè ai suoi.

Massimo Bocci

Sab, 14/12/2013 - 11:32

xCarlito Brigante,....compagno il potere come lo chiama Lei, o REGIME DI LADRI e MAFIAI!!! Come era ed è nella realtà dei FATTI, i suoi compagni Togliatti e C..COOP, più papalini lo avevano già acquisito nel 47 con una costituzione IMPOSTA AGLI ITALIANI, con le armi e il ricatto della rivoluzione Bolscevica, nel dopo guerra i cosiddetti millantati compagni liberatori, prima della firma o forse per AGEVOLARE COATTAMENTE LA TRUFFA 47, erano andati a fare campagna elettorale proseliti e soprattutto (morti ammazzati Italiani 25mila i martiri da comunismo) sicché ci risparmi la filosofia dei LADRI NON LADRI, questi son ladri ANTI ITALIANI E BASTA, vedi finte privatizzazioni amicali, regimi fiscali TRUFFA COOP,Modifica articolo 5 della costituzione, agevolazione dell'invasione extra comunitaria per la nostra sostituzione, la truffa Euro,ecc.ecc.ecc.ecc. 65 ani di TRUFFE , MALVERSAZIONI DI REGIME COMUNISTE CI VORREBBE IL SOMMO DANTE, per illustrale tutte, una cosa però alche il sommo la direbbe fino a che ci sarà questa FECCIA ANTI ITALIANA non le rivedremo più le stelle e LA LIBERTÀ'.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 14/12/2013 - 14:32

@Massimo Bocci: ma è mai possibile che chiunque critichi Berlusconi passi per comunista? La informa che pur essendo di destra semplicemente non accetto le menzogne di Berlusconi. Se lei preferisce turarsi il naso e non criticare Silvio per odio verso i comunisti lei è lebero di farlo. Non pretenda però che tutti preferiscano la sua scelta acritica, Cordialità

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 14/12/2013 - 15:55

Carlito Brigante, guardi che Massimo Bocci fa solo la satira di un berlusconiano acritico, mica la pensa veramente cosi', sarebbe veramente da neurodeliri come dice Sniper....Oddio, almeno spero...

fedele50

Sab, 14/12/2013 - 16:52

DELINQUENTI COMUNISTI, HO APPENA APERTO IL BLOG E CHE TI LEGGO, TUTTI I DELINQUENTI OSPITI DI QUESTO DEMOCRATICO GIORNALE , VOMITARE ODIO, DELINQUENTI , IO VOGLIO PER VOI QUELLO CHE VOLETE PER IL GRANDE SILVIO BERLUSCONI, DELINQUENTI, .................W L'ITALIA LIBERA DAI DELINQUENTI COMUNISTI.