Bersani vuole comprare i grillini

In 16 al Senato sarebbero pronti a passare con il Pd. Democratici nel caos sulle presidenze: oggi voteranno scheda bianca

Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani

Roma - Dalle parti di palazzo Madama si sente puzza di quaglia saltellante. Mentre Bersani prosegue nella spericolata strategia di inseguire Grillo offrendo poltrone e ricevendo schiaffi, sotto traccia è già partito lo scouting. Eufemismo anglofono che sta a significare il corteggiamento di alcuni cinquestellati affinché cambino casacca e passino al Pd. O al gruppo misto. D'altronde lo stesso Bersani lo disse chiaro e tondo lo scorso 19 febbraio. Rumors di palazzo raccontano che già in 16 siano pronti ad abbandonare Casaleggio & associati per sostenere il Pd. I numeri. Bersani non ha la maggioranza al Senato. Il suo centrosinistra ha 123 senatori, il centrodestra 117, Scelta civica di Monti 19, Grillo 54, poi ci sono 4 senatori a vita (Andreotti, Colombo, Ciampi e Monti). Maggioranza richiesta: 157. La situazione è di stallo. O Grillo rompe gli indugi e cede alle lusinghe di Bersani, portando i suoi 54 ad appoggiare il capo del Pd; o a Bersani non resta che cercare altrove la trentina di senatori mancante. Si mormora che tra le truppe grilline ci siano già sedici neosenatori pronti a fare i Scilipoti cinquestellati: fare i «responsabili», lasciare il gruppo nel quale sono stati eletti e assicurarsi come stampelle di Bersani.
Al di là delle convinzioni ideologiche-politiche, un altro motivo meramente contabile potrebbe favorire il salto della quaglia. Il regolamento interno al M5S impone che l'indennità parlamentare percepita debba essere di 5mila euro lordi mensili (circa 2mila 500 euro netti) e non di più. Il residuo dovrà essere restituito allo Stato (si cerca di capire come), insieme all'assegno di solidarietà o detto anche «di fine mandato». Insomma, non ci si arricchisce di certo militando nelle file grilline; meglio sarebbe spostarsi in altri campi. Nel Pd, per esempio, dove Bersani impone ai propri parlamentari di girare al partito soltanto 1.500 euro al mese.
In ogni caso il segretario del Pd cerca fino all'ultimo l'appoggio di Grillo alla luce del sole, offrendo poltrone. Sarebbe disposto a cedere a Grillo la guida della Camera e a tenersi quella del Senato. Ma fino a ieri la risposta di Grillo è stata «picche». «A Camera e Senato punteremo sui nostri», dicono dal M5S che lanciano Luis Alberto Orellana per palazzo Madama e Roberto Fico per Montecitorio.
Chiuse le porte con i grillini, Bersani è costretto ad aprire quelle con il centrodestra. Il Pd avrebbe offerto ai centristi di Monti la presidenza del Senato. E il Professore, il cui fine è quello di escludere i grillini e contribuire a far nascere un governo delle larghe intese, sarebbe orientato a dare l'ok a patto che anche il Pdl sia della partita. A questo punto la palla ripassa al Pd, lacerato al suo interno. Che fare? Oggi sarà scheda bianca (anche per il Pdl), sia alla Camera sia al Senato, nell'attesa di trovare un'intesa per domani o lunedì. Se, come probabile, si raggiungerà un accordo senza i grillini, è possibile che la presidenza del Senato vada o a un centrista (Mario Mauro?) o addirittura a un pidiellino (Schifani o Nitto Palma i nomi proposti dagli azzurri); mentre per Montecitorio in pole ci sarebbe il piddino Franceschini. In più c'è la Lega, il cui principale obiettivo è scongiurare le urne. Calderoli propone: Camera al Pdl e Senato al Pd. Il Carroccio è pronto a discutere con tutti. Il Pdl, dal canto suo, sembra aver abbandonato la strada dell'Aventino. È pronto a trattare, soprattutto inserendo nei giochi anche la delicatissima pedina del prossimo capo dello Stato. Sul tema: mentre ci sarebbe il veto su Prodi, aperture arrivano su D'Alema e Amato.

Commenti

enricotartagni

Ven, 15/03/2013 - 08:24

è tutto un grande pappapero!

decespugliatore

Ven, 15/03/2013 - 08:27

Ovviamente, per questa compravendita, ci sarà un processo con condanna a carico del solito Silvio Berlusconi.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 15/03/2013 - 08:28

Ma chi crede di essere, Berlusconi ?

nino47

Ven, 15/03/2013 - 08:29

16 pronti a passare al pd? allora è vero che i traditori, i venduti e i voltagabbana non albergano solo tra le fila del pdl ma sono parte integrante e insopprimibile della storia dell'umanità!!!

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 15/03/2013 - 08:40

Il Wwf sul Vallone ( Strada statale 55 )per fermare la strage di rospi ...Muniti di secchi e torce, volontari hanno provveduto a trasportare gli anfibi da una parte all'altra della strada evitando loro di finire schiacciati sotto le ruote delle auto. Gli ambientalisti chiedono alla Regione di realizzare mini-sottopassi...(su "Il Piccolo " di Trieste di oggi). Cribbio, questi sono i problemi reali del Paese. Chissenefrega dei grillini o della gente che si impicca per la crisi ! Mi pare che qua ne stiamo uscendo pazzi...

soldellavvenire

Ven, 15/03/2013 - 08:42

quanto gli dà? un milione per "aiutare la fondazione" più due milioni in nero?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 15/03/2013 - 08:43

questo è uno di quei scenari che fa ridere e piangere nello stesso tempo. fa ridere perchè il PD sta strappando i capelli, i grillini si sono rotti le palle delle regole del movimento (e già l'avevamo intuito), ma non è che noi di destra gioiamo: anche noi rischiamo di finire estromessi dai giochi, con questi scellerati attacchi giudiziari, e con i veti incrociati. però c'è da piangere, per come si sta mettendo in piedi lo scenario. ci sarà da accettare un nome che ci farà rivoltare lo stomaco? mah... ma prodi d'alema e amato... no eh! grazie tante ma allora è meglio ritirarsi sull'aventino! l'unico scenario che potrebbe essere positivo è quello di vedere fallito il PD e il movimento, e di vedere finalmente in mano camera e senato alla destra! io comunque sono sempre dell'idea che si debba fare la faccia feroce, spaventarli, altrimenti questi chiederanno un dito e si mangeranno tutto il braccio!!!

hectorre

Ven, 15/03/2013 - 08:47

faccio il tifo per il passaggio di alcuni grillini con il pd e mi auguro che possano formare un governo...durerebbe 6 mesi e poi sia il pd che il m5s andrebbero direttamente in discarica...quindi esorto i grillini a fare il salto della quaglia,tranquilli non verrete considerati dei de gregorio qualunque o i scilipoti di turno...verrete bollati come persone responsabili e al servizio della nazione...ma solo dai vostri nuovi compagni di partito.

Valeforn

Ven, 15/03/2013 - 08:48

>>>Corruzione>>>

hectorre

Ven, 15/03/2013 - 08:50

...e se il pdl accettasse di far parte di un governissimo e di concedere il quirinale a d'alema o amato,alle prox elezioni andrò al mare. ho votato pdl e per nessun motivo il mio voto dev'essere merce di scambio,ho pagato pesantemente l'appoggio a monti,ora basta!!

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Ven, 15/03/2013 - 08:51

Potrebbe dare dei buoni d'acquisto della Coop e un conto a spese zero sulla MPS.

Ritratto di oliveto

oliveto

Ven, 15/03/2013 - 08:52

La saggezza e l'intelligenza imporrebbe un governo PDL - PD PER FARE TRE COSE (riforme costituzionali): LEGGE ELETTORALE, RIDUZIONE PARLAMENTARI (-50%)e RELATIVA ABOLIZIONE DI UNA CAMERA, ELEZIONE DIRETTA DEL CAPO DELLO STATO CON POTERI TIPO ORDINAMENTO FRANCESE. In fase transitoria le più alte cariche dello stato da assegnare così: camera e senato al PD; presidenza della repubblica al PDL a garanzia dello scioglimento delle camere dopo approvazione dei punti suddetti e dimissioni dello stesso presidente della repubblica dopo la formazione del governo con la nuova riforma elettorale. Ovviamente il nuovo presidente dovrà essere rieletto perchè acquisirebbe i poteri previsti dalla riforma costituzionale allo stesso presidente. E' la strada della ragione che difficilmente sarà seguita da comici e comunisti fatti dalla stessa pasta: odio, invidia, violenza e vigliaccheria, etc.

swiller

Ven, 15/03/2013 - 08:52

Guardatelo bene in faccia il grande fiasco della sinistra.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 15/03/2013 - 08:54

"...il segretario del Pd cerca...l'appoggio di Grillo alla luce del sole..." Questa è una delle differenze fondamentali fra Bersani e il Cav.

Ritratto di oliveto

oliveto

Ven, 15/03/2013 - 08:54

Vediamo se i gallinacci di napoli apriranno una inchiesta sul voto di scambio anche per bersani...Certamente no!!!

albertzanna

Ven, 15/03/2013 - 08:58

E i compagni sarebbero quelli "dotati di una morale superiore" Ma molto meglio andare alla Fiera Agricola di Cremona, dove almeno li le vacche sono dei bovini onesti che forniscono latte buono e carne nutriente. Il mercato delle vacche di Bersani è semplicemente una strada a luci rosse dove i politici stanno in vetrina, pronti per fare marchette in cambio di soldi.

giova58

Ven, 15/03/2013 - 09:01

Tranquillo, tanto non ci sarà nessuno magistrato che proverà ad incriminarlo per compravendita di senatori.

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Ven, 15/03/2013 - 09:01

Gargamella, attenzione a WOODCOCCHE.

ALASTOR

Ven, 15/03/2013 - 09:02

Chi di ''responsabile'' ferisce di ''responsabile'' perisce.

emmea

Ven, 15/03/2013 - 09:04

Leggendo questo articolo comprendo benissimo perchè Beppe Grillo mantiene il punto. Come si fa a dargli torto? Comincio a credere che non è soltanto il PD a non rendersi conto della realtà ma anche il PDL, il movimento di Monti e la Lega Nord. Sono tutti dentro un fortino accomunati, checchè se ne dicano, nel resistere per difendere i propri privilegi. Ma gli assedianti sono motivatissimi ed hanno ragione da vendere, questo lo vedono anche i ciechi. Finirà in un solo modo, è solo questione di tempo.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 15/03/2013 - 09:09

Siffatti "francescani", arcinoti poverelli-kompagnioti, con solo tre o quattro piccolissime Banche, qualche modesta agenzia Assicurativa, due negozietti frutta e verdura, pochi Euro in Swiss e appena quattro spiccioli alle Poste del Cuandong, in Liberia e magari in Sudafrica... - Ma che gli offriranno ai "purosangue" Grillini, invece dei "milioni"? --- Un po' di biada e foraggio della cascina, o anche un po' di "meloni" dei prosperosi kolkhoz? -- Dai, forza toghe "neutre", alla carica: Tseeeeeeeeee... campa cavallo, la biada cresce!!

MMARTILA

Ven, 15/03/2013 - 09:13

Consiglio agli integerrimi, onestissimi ed incorruttibili grillini di acquistare calze a rete, minigonne e scarpine con tacchi a spillo in tacco 12...è la divisa d'ordinanza di chi si avvia alla prostituzione!

Mario-64

Ven, 15/03/2013 - 09:17

Spero non conti ancora sui senatori a vita...Andreotti come ci va' al Senato ,in autolettiga?

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 15/03/2013 - 09:18

In mezzo a giochi e giochini l'Italia va a rotoli!

meverix

Ven, 15/03/2013 - 09:19

E' una cosa alla quale ho sempre pensato. I grillini dovrebbero accontentarsi di 2500 euro al mese quando i loro colleghi ne portano a casa 14 o 15mila. Su questo Grillo sbaglia, deve limare le sue pretese e lasciare più danari ai suoi (almeno 7500 euri), altrimenti tutti quelli eletti al Parlamento prima o poi lo abbandoneranno. Rinuncereste voi a tutti quei soldi e alla pensione da parlamentare che andreste a maturare? Io, fossi al loro posto, no di certo. A Beppe, svegliati altrimenti rimani con un pugno di mosche in mano e da Beppe Grillo diventi Beppe Grullo.

xgerico

Ven, 15/03/2013 - 09:21

-Quando leggo gli articoli di Francesco, mi diverto molto, specialmente la mattina. Mi mette di buon umore, nel leggere:Si mormora che tra le truppe grilline ci siano già sedici neosenatori pronti a fare i Scilipoti cinquestellati: fare i «responsabili», lasciare il gruppo nel quale sono stati eletti e assicurarsi come stampelle di Bersani.......Poi usa spesso le parole, si dice, probabilmente, forse, puo darsi, il tal giornale afferma. Mai che si prenda la responsabilità di dire "questo l'ho scritto io"! A France.... 16 senatori per 3 milioni che fà 48 milioni Bersani non li hà!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 15/03/2013 - 09:41

FRANCESCO , stiamo ai fatti uno solo ha comprato dei parlamentari e tu sai benissimo a chi mi riferisco. Per poter poi dire così fanno tutti , mi dispiace ma penso che non andrà come scrivi.

Giunone

Ven, 15/03/2013 - 09:43

Xgerico-- come può sapere il "prezzo"? non si dimentichi che i grilloidi sono persone "non amante al denaro" e fanno tutto "di cuore", lo faranno per "responsabilità" di colore rosso. Ma si immagina? gli unici, anzi l'unico da perseguitare per cambio casacca è Berlusconi senza prove certe ma solo perche lo dice uno inattendibile con la gabbia al naso per guai propri e gravi. p.s. Forse è meglio che si ricordi che il pci non paga mai di tasca propria quando si tratta di politica, paga pantalone...

makeng

Ven, 15/03/2013 - 10:29

òmarino.birocco: FATTI? chi ha rubato con serravalle 80 milioni di euro ed è libero : PENATI PD. Chi ha rubato 4 miliardi di euro de naialtri? I 13 CONSIGLIERI PD DEL MPS DI SIENA. Quindi quando parli di fatti lascia stare le gonne e le scopate e ricordati dei soldi che voi rossi avete continuato a rubare dietro la vostra falsa "quesitone morale". In puglia andate a braccetto con i PM che cercano di eliminare uno scomodo avversario inventando balle . Questi sono fatti caro mio! nella scorsa legislatura QUANDO A SALTARE IL FOSSO ERANO I PDLINI ALLORA ANDAVA TUTTO BENE, QUANDO E' IL CONTRARIO INCRIMINATE BERLUSCONI! Che coerenza da pagliacci che avete!!!! DISOBBEDIENZA CIVILE! PAGATEVELE VOI LE TASSE!!!!

silverio.cerroni

Ven, 15/03/2013 - 13:27

@- Stimat.mo Francesco! "Comprare" è un termine troppo volgare e materialistico che non si addice alle operazioni di trasmigrazione di parlamentari verso il Pd. Mi pare che siano state lanciate promesse di poltrone per adescare qualche "grillo canterino" per cui, se ciò fosse vero, si tratterebbe, al massimo, di un banale ed innocente "baratto" e non già di acquisto. Cambia la forma, dunque, ma, come si evince, non la sostanza. Gli acquisti, possono avvenire solo in senso inverso, per essere chiaro, da sx a dx. La causa di queste "incomprensioni" è da attribuirsi alla lingua italiana troppo ricca di vocaboli, sinonimi e contrari.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 15/03/2013 - 14:23

Bersani, eccetto una cosa sola, non sa fare nulla nella vita. Ma quell'unica cosa la fa in modo veramente superlativo: litigare. Come litiga lui non litiga nessuno. Come quei barbari, invincibili sul campo di battaglia, che poi non sapevano amministrare i vinti, ed avevano bisogno dell'organizzazione ecclesiastica per amministrare le risorse conquistate.

Lu mazzica

Ven, 15/03/2013 - 15:43

Il BER SANI non si vede più alla Bettola; non beve più ?? No, é a casa che travasa !! Rgds., Lu mazzica

Lu mazzica

Ven, 15/03/2013 - 15:51

Il BER SANI vuol comprare 16 Grillini , ci vorranno molti soldini ?? Rgds., Lu mazzica

precisino54

Ven, 15/03/2013 - 16:28

Come volevasi dimostrare: i nostri giovani ed incorruttibili a parole, pronti a sfasciare i vecchi sistemi all'insegna di una vera democrazia, prontamente si adeguano alle regole dei palazzi del potere. Certo non li abbiamo visti dopo il cd salto della quaglia, ma siamo in fiduciosa attesa, consci del fatto che nonostante quanto si blateri in tutte le contrade, tutti hanno un prezzo! A proposito di prezzo, gradirei che qualche illuminato democratico mi spiegasse la questione, ovviamente è pure gradito l'illuminato parere della "beccaccia", ovvero: fare cambiare casacca da sinistra a destra, è sempre e comunque corruzione; in questo ipotettico caso come vogliamo definire "lo scouting" atto di sensibilità, responsabilità, presa di coscienza dell'interesse supremo del ..... partito, pensavate dello Stato vero? Sono in trepidante attesa. Una cosa mi disturba grandemente: le immagini di gargamella sorridente; e non già per la presunta vittoria elettorale, ma per la serafica conduzione delle vicende post elettorali, dove sembra non ci siano gravi motivi per essere preoccupati, ma l'unica questione sia come accaparrarsi gli scranni del potere. Perchè diciamolo chiaramente la sinistra non si è mai troppo interessata ad amministrare per fare sviluppo, per migliorare le condizioni sociali, per il progresso generale: NO! La sinistra è interessata al potere per il potere stesso, per poter imporre la propria volontà di egemonia bloccando i gangli della società con i suoi accoliti. E diciamolo onestamente: se lavorasse per eliminare la povertà, la disoccupazione, il malessere, perderebbe il suo elettorato! Quindi come disse non ricordo più: "... i dirigenti comunisti amano tanto i poveri che ne vorrebbero sempre di più!" Ma anche, parole storiche riportate dalle cronache: il Che a Castro, "bisogna esportare la rivoluzione, perchè più il popolo è scontento, meglio è per noi!"

Baloo

Ven, 15/03/2013 - 19:19

I grillini faranno il loro gioco e dimostrano una notevole tenuta malgrado l'assalto arrogante e trasformista del Prtito Democratico..Spetta a Bersani lasciare il suo atteggiamento irrazionale secondo ill filosofo Cacciari che critica duramente il gruppo dirigente postcomunista di Bersani che invita a votare per il candidato grillino alla Camera senza chiedere contropartite.