Caso Mediaset, depositate le motivazioni della Cassazione

È stata depositata a tempo di record la sentenza della Cassazione sul processo Mediaset

Berlusconi sapeva, anche se non era più a Mediaset e anche se in quel momento era impegnato a palazzo Chigi. E' questo il teorema dei giudici. Poco dopo mezzogiorno è stata depositata, a tempo di record, la sentenza della Cassazione sul processo Mediaset con le motivazioni per cui i giudici della Suprema Corte hanno confermato la condanna a Silvio Berlusconi. E la sentenza somiglia molto, moltissimo, alle motivazioni che il giudice Esposito ha anticipato nell'intervista al Mattino e sulle quali il Csm sta indagando. Tutto il collegio dei giudici della Cassazione che ha confermato la condanna a quattro anni per Berlusconi per frode fiscale nel processo Mediaset figura come estensore della sentenza, e non il solo relatore, come di solito avviene. "Silvio Berlusconi fu ideatore del meccanismo del giro dei diritti che a distanza di anni continuava a produrre effetti (illeciti) di riduzione fiscale per le aziende a lui facenti capo in vario modo - è scritto nelle motivazioni -, conoscendo perfettamente il meccanismo, ha lasciato che tutto proseguisse inalterato mantenendo nelle posizione strategiche i soggetti dal lui scelti e che continuavano a occuparsi della gestione in modo da consentire la perdurante lievitazione dei costi di Mediaset a fini di evasione fiscale." Insomma, quello che il giudice chiacchierone aveva detto al cronista del quotidiano di Napoli: "Non è che Berlusconi non poteva non sapere, sapeva". (Ascolta l'audio)

"C’è l’assoluta inverosimiglianza dell’ipotesi alternativa che vorrebbe tratteggiare una sorta di colossale truffa ordita per anni ai danni di Berlusconi da parte dei personaggi da lui scelti e mantenuti nel corso degli anni in posizioni strategiche - prosegue il documento-. Non è dunque verosimile che qualche dirigente di Fininvest Mediaset abbia subito per vent’anni truffe per milioni di euro senza accorgersene". Inoltre per i giudici della Cassazione, "Berlusconi, pur non risultando che abbia intrattenuto rapporti diretti con i materiali esecutori della gestione finanziaria Mediaset, ha lasciato che tutto proseguisse inalterato mantenendo nelle posizioni strategiche i soggetti da lui scelti e che continuavano ad occuparsi della gestione in modo da consentire la perdurante lievitazione dei costi di Mediaset a fini di evasione fiscale". Quindi, questo è il ragionamento dei giudici, anche se Berlusconi si era dimesso e non ricopriva alcun incarico all'interno di Mediaset ed in quel periodo era presidente del Consiglio, è comunque responsabile di quello che succedeva nell'azienda di Milano2.

I legali di Berlusconi: sentenza sconnessa

Quella della Cassazione "é una sentenza con una motivazione inesistente ed è quindi una decisione del tutto fuorviante e totalmente sconnessa dalla realtà dei fatti", affermano i legali di Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini, Piero Longo e Franco Coppi in una nota. "Nella fretta di voler confermare la sentenza emessa a Milano la Corte di Cassazione, con una motivazione inesistente che altro non è se non un collage delle precedenti decisioni - scrivono congiuntamente i tre avvocati - non ha, con ogni evidenza, tenuto conto alcuno delle reali risultanze probatorie e delle conclamate violazioni del diritto di difendersi provando". "Mai - ribadiscono i legali - il Presidente Berlusconi ha avuto incarichi in Mediaset. Mai il Presidente Berlusconi si è occupato degli acquisti dei diritti televisivi. Mai il Presidente Berlusconi si è occupato degli organigrammi societari che fra l’altro sono continuamente cambiati nel corso degli anni. Ma il il Presidente Berlusconi ha avuto alcun ruolo nelle denuncie dei redditi o nelle scelte operative in particolare quelle finanziarie".

"Si ricordi fra l’altro - prosegue la nota - che la contestata evasione fiscale è pari a poco più dell’1% delle imposte pagate che negli anni oggetto di contestazione hanno superato i 560 milioni di euro. Tutti i testimoni, nessuno escluso, hanno confermato tali situazioni, soprattutto dopo la discesa in politica del presidente Berlusconi nel 1994. Nessun fondo estero è mai stato rinvenuto, né poteva esserlo perchè mai vi è stato. Tutti i denari derivanti dalle plusvalenze sui diritti televisivi rimanevano in capo ad Agrama e agli altri operatori del settore e ciò risulta dagli atti. Così come risulta che Agrama pagasse sistematicamente i dirigenti del settore acquisti dei diritti di Mediaset. Ciò avveniva ovviamente senza che alcunch‚ di ciò fosse noto alla dirigenza o al presidente Berlusconi. Del resto se il presidente Berlusconi fosse stato socio occulto di Agrama mai avrebbe consentito che questi pagasse i dirigenti Mediaset a cui sarebbe stato sufficiente una precisa indicazione per convincerli agli acquisti".

"È quindi una decisione del tutto fuorviante - concludono i legali - e totalmente sconnessa dalla realtà dei fatti. Trattandosi poi di una decisione della Corte di Cassazione, la sentenza è ancora più deludente sul piano strettamente giuridico nella misura in cui non ha dato ragionevoli risposte agli argomenti proposti dalla difesa a dimostrazione della impossibilità di configurazione in punto di diritto del reato contestato al Presidente Berlusconi".

Commenti

xgerico

Gio, 29/08/2013 - 13:11

Se non poteva non sapere ora lo sa di sicuro!

xgerico

Gio, 29/08/2013 - 13:20

Occhio ragazzi che sulla sentenza cè scritto nome e cognome e non tizio caio e sempronio!

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 13:26

e ora si ride!

Libertà75

Gio, 29/08/2013 - 13:59

@xgerico, quali sono questi nomi?

giovauriem

Gio, 29/08/2013 - 14:08

mi fa piacere sentire che in italia c'è un giudice che sa scrivere e leggere,normalmente sanno solo parlare; e anche svelto,perchè di solito per scrivere una sentenza ci vogliono da 1 a 3 anni

angelomaria

Gio, 29/08/2013 - 14:12

NO COMMENT

true_blogger

Gio, 29/08/2013 - 14:15

La Cassazione (non di sinistra) scrive" "Silvio Berlusconi fu l'ideatore del meccanismo del giro dei diritti che a distanza di anni continuava a produrre effetti (illeciti) di riduzione fiscale per le aziende a lui facenti capo in vario modo". Sono le motivazioni della sentenza sul processo Mediaset, depositate questa mattina. L'ex premier "conoscendo perfettamente il meccanismo, ha lasciato che tutto proseguisse inalterato - si legge nella sentenza - mantenendo nelle posizione strategiche i soggetti dal lui scelti e che continuavano a occuparsi della gestione in modo da consentire la perdurante lievitazione dei costi di Mediaset a fini di evasione fiscale".

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 29/08/2013 - 14:19

Dopo tutto il clamore per la sentenza si dia il giusto risalto alle motivazioni della sentenza, se non altro perchè ognuno possa farsi una opinione.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 14:24

Libertà75 "mantenendo nelle posizione strategiche i soggetti dal lui scelti e che continuavano a occuparsi della gestione in modo da consentire la perdurante lievitazione dei costi di Mediaset a fini di evasione fiscale" vatti a vedere il registro dei dipendenti.

adp

Gio, 29/08/2013 - 14:27

Tutto il collegio dei giudici della Cassazione che ha confermato la condanna a quattro anni per Berlusconi per frode fiscale nel processo Mediaset figura come estensore della sentenza, e non il solo relatore, come d'uso. Nell'ultima pagina infatti tutti i componenti del collegio hanno firmato la sentenza in qualità di magistrati estensori. Si tratta di Amedeo Franco, Claudio D'Isa, Ercole Aprile, Giuseppe De Marzo, a cui segue la firma del presidente Antonio Esposito. Quindi resta solo la galera... Altro che solo il giudice esposito.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 14:30

"Le motivazioni sono state firmate dall'intero collegio giudicante e non solo dal presidente, come avviene di solito." capito il concetto?

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 29/08/2013 - 14:30

Chillo nun poteva nun sapè ma noi diremo chillo sapeva, come sapeva che ne saccio io forse Tizio, Caio e Sembrunio hanno ditto che lui sapeva tutto e nui lu cundannamo. Viva la giustizia nostrana!.

Sinistra al caviale

Gio, 29/08/2013 - 14:33

xgerico, a quanto pare nomi e cognomi li sapete solo tu e la zecca in toga, ma soprattutto:"sulla sentenza cè scritto..."...tipico esempio della superiorità culturale dei kompagnonzi..

roberto78

Gio, 29/08/2013 - 14:34

penso agli azionisti che sono stati truffati ed allo stesso tempo sono costretti a tifare per Berlusconi visto che il titolo in borsa segue sistematicamente le sorti del suo principale azionista ...

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 29/08/2013 - 14:34

DESIDERO DIRE QUALCOSA ANCHE ALLA DIREZIONE DI QUESTA TESTATA GIORNALISTICA - IO QUANDO SCRIVO, SCRIVO CON LA TASTIERA ED IL MIO UMILE CERVELLO SENZA NEMMENO GUARDARE LE PAROLE SE SIANO SCRITTE BENE O ERRATE - E' UN MIO BRUTTO VIZIO. Perché dovrei almeno leggere quello che scrivo. In verità quando arrivo alla fine (poiché la finestrella è misera e la mia vista e scadente) io clicco ed invio. In sintesi, me ne frego come ho scritto o se qualcuno dopo ci rida per qualche errore o doppiaggio di parole. Personalmente a me interessa "la sostanza e ciò che intendo far capire o comunicare a colui che con attenzione, per passione o per passatempo, legge nei miei riguardi in riferimento all'articolo in oggetto.--->> EBBENE, IO HO INVIATO DIVERSE COMMENTI - E COME IN ALTRI GIORNI QUALCOSA NON VIENE PUBBLICATA - NON CREDO DI AVER SCRITTO OFFENDENDO QUALCUNO; NON SAREBBE IL MIO STILE. Non di meno, non solo me ne assumerei ogni responsabilità diretta in quanto sono registrato in quest redazione, ma ne assumerei ogni responsabilità perché sicuro di non aver mai potuto creare nemmeno pregiudizio discriminatorio."-->> EBBENE PER QUANTO RIGUARDA L'ARTICOLO DEL DEPOSITO DELLA SENTENZA CREDO CHE QUESTI GIUDICI ABBIANO FATICATO PER DELLE ORE ED ORE CONTINUATIVE VISTA L'ORA DI DEPOSITO NOTTURNA; OPPURE SIA STATA LA CONSEGUENZA DI UN DOPO CENA IN COMUNE, DI LAVORO DA INTENDERSI E NON IN CONCORDANZA ALLEGRIA. SE COSI POSSIAMO AUGURAGLI UNA BUONA DIGESTIONE.--->> VORREMMO LEGGERE QUESTA DEPOSIZIONE SE POSSIBILE, G R A Z I E !!!

ciannosecco

Gio, 29/08/2013 - 14:36

Tradotto dal giuridico:non poteva non sapere.Esattamente come pronunciato nella famosa cena.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 29/08/2013 - 14:36

Vorrei poter leggere tutti gli atti relativi alla sentenza di primo grado. Quanto alle motivazioni della sentenza di Cassazione non mi interessano punto, dato che ovviamente ricalcano quelle del tribunale di Milano, con in più la firma del giudice un poco chiacchierone, quello che si vantava di aspettare al varco Berlusconi per sistemarlo a dovere. E così ha fatto, ma la sentenza “ovviamente” non si discute. Del resto la magistratura è infallibile ed irresponsabile: così stanno le cose, piaccia o non piaccia.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 29/08/2013 - 14:37

...Il "medico" non aveva "titolo", ha però diagnosticato la malattia ed ha prescritta una "terapia"; Visto che il medico che l'ha prescritta.....ecc.ecc., la terapia, va o no eseguita? / Monti! Governare e far quadrare i conti attingendo "grana" dalle tasche della "bassa plebe" come ha fatto Lei, è capace anche il "ragionier Fracchia" e ad un costo inferiore.

pagano2010

Gio, 29/08/2013 - 14:37

La sentenza è stata sottoscritta da tutti i 5 giudici (cosa assai rara): pertanto smettiamola di prenderci in giro. Hanno certificato che è un criminale! Ora vediamo se il PD non vota ha favore della decadenza!

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Gio, 29/08/2013 - 14:38

Non ho letto le carte. Da quello che ha detto il giudice Esposito Berlusconi non viene condannato per avere commesso un reato, ma perché sapeva che qualcuno stava commettendo un reato. Come per la pubblicazione del:" abbiamo una banca". Il giornale non è suo, l'articolo non l'ha scritto lui, ma era stato informato della frase detta da Fassino. O come per la concussione in cui non c'è concusso. L'elenco sarebbe lungo. Mi piacerebbe sapere, però, se gli evasori conclamati (alla Valentino Rossi o alla Pavarotti per capirci), se sapevano o non sapevano. Se anche per loro era previsto il carcere e la decadenza dai pubblici uffici. E nei tribunali c'è scritto La legge è uguale per tutti. Sarà!!!

@ollel63

Gio, 29/08/2013 - 14:42

e che sentenza è? E le prove? E i nomi? NDO' STANNO?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 29/08/2013 - 14:42

..."Berlusconi, conoscendo perfettamente il meccanismo, ha lasciato che tutto proseguisse inalterato - si legge nella sentenza - mantenendo nelle posizione strategiche i soggetti dal lui scelti e che continuavano a occuparsi della gestione in modo da consentire la perdurante lievitazione dei costi di Mediaset a fini di evasione fiscale". E che vuol dire? Il teorema senza dimostrazione non è valido! Cinque giudici pagati profumatamente da noi poveri fessi per fare un copia e incolla di una sentenza scritta da Marco Travoglio!

davidebravo

Gio, 29/08/2013 - 14:42

Una quindicina di righe relegate a spazio secondario, preceduto dall'incredibile scoop di una spaccatura nel PD... Questa notizia meriterebbe un articolo in testa, come sarà sui giornali di mezza europa, non un trafiletto. Si può essere d'accordo o meno ma la deposizione della sentenza dovrebbe avere importanza tanto quanto la condanna stessa, per chi è interessato ai fatti.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 29/08/2013 - 14:48

La decisione del Senato è un atto politico, non un atto dovuto con la passiva acquisizione della sentenza. Il ritornello "le sentenze si devono rispettare", oltre ad essere espressione di prevenzione ed ignoranza, è solo la bovina ripetizione di un messaggio politico di infima qualità. Non un giudizio politico, ma un atto notarile. Roba da vergognarsi.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 29/08/2013 - 14:49

Ma è mai possibile che tra I nostri costituzionalisti, tra I nostri legulei, soloni e cervelloni vari a nessuno sia sembrato curioso, strano e bizzarro il particolare che dei tre poteri che stanno alla base di uno Stato di diritto – il legislativo, l’amministrativo (Governo) e quello giudiziario – quello giudiziario non viene eserciato da chi è stato eletto dal popolo a seguito di regolari elezioni, ma da semplici signori che hanno semplicemente vinto un concorso come tutti I funzionari e impiegati dello Stato? Nessuno si pone la domanda che in Italia il destino del popolo e del Paese è nelle mani di alcuni funzionati di Stato, di alcuni impiegati statali? E’ regolare tutto ciò?

Guido_

Gio, 29/08/2013 - 14:54

Teorema dei giudici? Caro Luca Romano, forse i giudici si sono inventati le decine di società offshore che da Malta a Honk Kong sovrafatturavano i diritti TV? Forse è verosimile la versione di chi dice che vi fu una colossale truffa ordita per anni ai danni di Berlusconi da parte di personaggi da lui scelti e mantenuti, nel corso degli anni, in posizioni strategiche e nei cui confronti non risulta essere mai stata presentata alcuna denuncia?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 29/08/2013 - 14:54

Si, lo sappiamo che CSM e Cassazione hanno aperto già da diversi giorni un fascicolo su Totonno Esposito. Ora però, almeno Il Giornale, ci faccia sapere giorno per giorno come prosegue il lo scrupoloso lavoro di quelle due autorevolissime Istituzioni con quei due "fascicoli" aperti. Oppure dobbiamo credere che sarà "Il Corriere della Sera" a prendersene scrupolosamente cura stando pronto, anche in questo caso, a strillare come oche se ci si dovesse avviare verso la prescrizione per intervenuta sonnolenza cronica di tali inquirenti??

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 29/08/2013 - 14:55

certi commenti, come quelli che per esempio ridono (chissa poi di cosa e perche visto che neppure loro lo sanno) sono economicamente utili a me: non mi serve la dolce euchessina

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 14:56

@GABRIELE FOGLIETTA. e quindi?

piero1952

Gio, 29/08/2013 - 14:58

Fossi un azionista di Mediaset, aprirei una class-action contro SB per furto e truffa continuata.

BTrac

Gio, 29/08/2013 - 15:00

Si sanno i nomi di tizie, caie e sempronie? Oppure si sono limitati ad affermazioni senza la benché minima prova a supporto?

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 15:01

mi sembra che De Benedetti abbia commesso lo stesso reato con la differenza che lui era l'Amministratore Delegato del gruppo Repubblica-L'Espresso, mentre Berlusconi non aveva alcuna carica in Mediaset, eppure se l'è cavata con una multa! Per non parlare dei vari Pavarotti, Valentino Rossi, Cipollini etc! Ma nei Tribunali non è forse scritta la famosa frase: "La legge è uguale per tutti?"! Mah, forse per alcuni è meno uguale che per altri!!!

canaletto

Gio, 29/08/2013 - 15:02

Esposito ha inventato la pennicilina. Il sistema è più vecchio del mestiere più vecchio del mondo, e poi è una società privata contro privato quindi non c'è nessuna corruzione. Fors voleva prendere qualcosa anche lui????

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 15:03

per ferdnando55- Ride bene chi ride ultimo!

giorgiandr

Gio, 29/08/2013 - 15:06

Io continuo a non capire...Ok, quei signori hanno scritto quello che pensano...ma le prove dove sono ? Sono capace anche io di scrivere che Topo Gigio ha rubato il formaggio, ma se non ho le prove è solo una mia opinione ! Qualcuno glie lo ha detto, dicono, ma CHI glie lo ha detto ancora non si sa.

giovanni70zz

Gio, 29/08/2013 - 15:08

Il signor ciannosecco scrive: "Tradotto dal giuridico:non poteva non sapere.Esattamente come pronunciato nella famosa cena". Ma davvero il cignor ciannosecco crede che Berlusconi sia così poco intelligente da non sapere dove vanno 270 milioni di euro delle sue aziende? Per chi lo ha preso? Mah ...

giorgiandr

Gio, 29/08/2013 - 15:10

Caro Pagano, è stata sottoscritta da tutti e 5 i giudici, la cosa può essere interpretata in un milione di modi...

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 29/08/2013 - 15:10

Se la famosa telefonata di Espesito mi aveva lasciato perplesso pei i contenuti e per il pittoresco dialetto, la motivazione sottoscritta da tutto il plenum dei parrucconi mi lascia sbigottito! Non solo non si sa chi siano i vari Tizio, Caio e Sempronio, ma si conferma sostanzialmente quello che da anni è il ritornello di certi magistrati con un giro di parole che sostanzialmente recita il concetto del non poteva non sapere anche se era in tutt'altre faccende affaccendato!

Libertà75

Gio, 29/08/2013 - 15:10

@ferdnando55, le ho mai dato dello stupido? non vedo perché lei dovrebbe considerarmi tale invece. Xgerico (e a questo punto anche lei) dovreste dire quali sono i nomi di Tizio, Caio e Sempronio. La sentenza dice (tradotta) che poiché i dirigenti erano rimasti gli stessi dopo che SB aveva rimesso le cariche operative e visto che il sistema esisteva prima del suo passaggio di consegne, allora è certo che lui gestisse la cosa segretamente al fine di accumulare denaro evaso alle tasse. Il concetto è quello del "non poteva non sapere" che si stessero accumulando fondi neri grazie alle sue imprese. Tuttavia non spiega perché considera alti i prezzi di intermediazione (cita valori assoluti e non relativi). Non si fa menzione di testimonianze (di chi avrebbe riferito cosa), ecc..

scala A int. 7

Gio, 29/08/2013 - 15:11

" Berlusconi mi sta sulle p......e se mi capita a tiro gli faro' un mazzo cosi' ".......con questa frase ( confermata dai commensali presenti ) doveva depositarsi la sentenza. Il resto e' solo per gli allocchi !! Mediaset , nel corso degli anni ha dato all' erario italiano alcuni miliardi di euro ; altre grandi aziende si sono mantenute nel corso degli anni coi soldi degli italiani . Silvio , Uber Alles

giovanni PERINCIOLO

Gio, 29/08/2013 - 15:12

Vediamo un pochino, perché vendolina poteva "non sapere" nulla di tutte le porcate che avvenivano nella sanità della regione da lui amministrata???? Perché Errani poteva non sapere nulla di quanto veniva concesso come finanziamento a suo fratello??? perché nessuno dei membri trinariciuti della fondazione MPS poteva non sapere nulla di quanto succedeva al MPS??? e potremmo continuare! Ai trinaricuti in servizio permanente effettivo la spiegazione superintelligente!

Libertà75

Gio, 29/08/2013 - 15:12

@02121940, ne convengo con il suo messaggio delle 14.48

vincenzoros

Gio, 29/08/2013 - 15:13

Una sentenza costruita a tavolino ricca di presunzione ma senza alcun fatto certo. Si dice che Silvio abbia lasciato ai posti di comando le stesse persone per permettere loro di continuare a compiere illeciti. Ma chi lo dice che Silvio sapesse? nessuno di nessuno mera presunzione dei giudici. Che schifo di paese. SILVIO NON MOLLARE NOI SIAMO CON TE! SEMPRE!!!!

giorgiandr

Gio, 29/08/2013 - 15:15

In parole povere, Berlusconi è stato condannato perchè ha lasciato al loro posto di lavoro tutti i suoi collaboratori, quando ha smesso di occuparsi di Mediaset, invece di cacciarli (magari a pedate, per essere più convincente).

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 15:16

@ piero52- Che sfiga eh? Magari è azionista del MPS!!

Rossana Rossi

Gio, 29/08/2013 - 15:17

Che sia tutta una buffonata per incastrarlo lo capisce anche uno scemo, è possibile che uno che paga 564 milioni di imposte rischia la galera per 7? Vien solo da ridere e poi come mai è solo Berlusconi che 'deve sapere' mentre un certo de benedetti che deve 254 milioni al fisco 'non sapeva' e nessuno osa fiatare? Ma per favore........

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 15:19

@gabriele foglietta. non mi pare sia così difficile distinguere l'evasione fiscale dalla frode fiscale, reato per cui è stato condannato il suo amico sb. seguono altre idiozie giuridiche tipo quella del giornale (berlusconi ha comprato un nastro derivante da una intercettazione illegale per usarla a fini ricattatori) e quella della concussione che, in quanto reato perseguibile d'ufficio non necessita di un concusso che sporga denuncia. il difetto di molti è che parlano per sentito dire e questo ne è un caso lampante. sulla sentenza, trovo scritto nel titolo che si tratta di TEOREMA dei giudici. questa è una sentenza, scritta e motivata ai sensi della legge. abbiate rispetto, se non avete la cultura per capire.

gian paolo cardelli

Gio, 29/08/2013 - 15:21

Quindi Berlusconi, patrimonio personale all'epoca dodici MILIARDI di euro, si inventa un sistema di frode fiscale con cui fa risparmiare a Mediaset ben tre, diconsi TRE MILIONI di Euro l'anno di tasse lasciando però inalterato il pagamento degli altri SEICENTO MILIONI L'ANNO... sì: è decisamente "verosimile", come hanno scritto quei magistrati e come i sudditi pecoroni "di sinistra" si sono bevuti con tutto il bicchiere... "Interessante", direbbe Spock, l'esilarante citazione di qualcuno sulle "decine di società off-shore": con tre milioni l'anno di risparmio non ci paghi nemmeno le spese di gestione, di quelle "decine di società", ma ai beoti antiberlusconiani puoi far bere di tutto, appunto, persino che Bersani sia un "bravo, preparato e competente politico", come hanno dimostrato di credere in quell'altra buffonata delle "Primarie"... Ah, per chi invece crede pure alla relazione "Berlusconi in politica/valore in borsa di MEdiaset, andate su un sito borsistico qualsiasi, richiamate il grafico a cinque anni e poi torniamo a parlarne, se ancora ne avete la faccia!

Ritratto di ashton68

ashton68

Gio, 29/08/2013 - 15:22

Lo sapevo!!!!!!!!! Alla fine la verità viene a galla. SENTENZA EMESSA SENZA NESSUNISSIMA PROVA. E questo sarebbe un Paese serio? Che schifo! Per fortuna ora l'han capito anche i sassi che di sentenza già scritta si trattava, pronunciata unicamente per fini politici. Ma ora gli italiani vogliono conoscere i veri mandanti.

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 15:22

@ giovanniPERNICIOLO- Ma perchè, non si ricorda D'Alema con la Missione Arcobaleno? Lui non sapeva! Adesso voglio proprio vedere come andrà a finire la questione del MPS! Vediamo se il PD "non poteva non sapere"! Ah le ricordo che Vendola è stato assolto perchè il giudice è un'amica della sorella!!! EVVIVA L'ITA(G)LIA E LA GIUSTIZIA ITALIANA!!!!!

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 15:23

@vincenzoros. ha letto già 208 pagine di motivazioni, i verbali degli interrogatori, le rogatorie internazionali OPPURE, come credo, sta solo ciarlando di cose di cui non capisce neanche un'acca?

terzino

Gio, 29/08/2013 - 15:25

Il tutto si è procastinato per anni nonostante le reiterate ispezioni mensili della Guardia di Finanza. O qualcuono è stato troppo furbo o qualcuno è stato troppo fesso altrimenti è fantascienza.

Demostene2010

Gio, 29/08/2013 - 15:25

“Ecco il teorema della magistratura”, titola Il Giornale. No cari amici, non è più un teorema ma una verità giudiziaria: Silvio Berlusconi è colpevole di frode fiscale al di là di ogni ragionevole dubbio.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 15:27

il corsaro nero. siamo gia' alla fine, non te ne sei ancora accorto? scendi dal pappafico!

omar

Gio, 29/08/2013 - 15:27

Chi ha costruito il sistema di frode a suo favore? I suoi collaboratori?...gratis a sua insaputa? Barbablu? I giudici Comunisti 20anni prima? (nel processo i primi anni sono prescritti).

marcellopedretti

Gio, 29/08/2013 - 15:28

queste doghe sono il prodotto finito della scuola delle "Frattocchie". La Procura di Napoli con tutta la fogna ad aria aperta che ha si preokkupa di arrestare un ultra settantenne tanto per avere un po di megalomania sinistra da presantare al pubblico beota.

killkoms

Gio, 29/08/2013 - 15:28

nemmeno un mese per depositare la sentenza anticav!ad un mafioso occorsero 10 anni,e fù scarcderato perchè la sentenza(dicasi sentenza e non processo)si prescrisse!sempre per dimostrare quanto la legge sia veloce o lenta con chi vuole lei,alla cassazione occorrerà un amnnoper ascoltgare la versione integrale dell'intervista di esposito al mattino!

killkoms

Gio, 29/08/2013 - 15:31

@pagano2010,hann o solom sottoscritto che bisognava eliminare fisicamente un nemico della categoria!hanno assolto cdb per vizi di forma che ha fatto disastri planetari!

gian paolo cardelli

Gio, 29/08/2013 - 15:31

A proposito: ma com'era la storia che la Cassazione non entra nel merito? avrebbe in tal caso dovuto scrivere qualcosa del tipo: "l'accusa a Berlusconi è suffragata da prove certe e documentate", non ripetere a pappagallo il "non poteva non sapere"... ma, come ho già scritto, agli elettori antiberlusconiani puoi far bere qualsiasi cosa, e non servono ulteriori prove al riguardo: la loro storia politica è fin troppo illuminante!

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 15:35

@ashton68 mi diverto a vedere se c'è uno che sostiene certe cose sapendo di cosa parli. il processo penale, tra gli altri, è retto da un principio generale del diritto che recita:iudex secund alligata et probata iudicare debet (il giudice giudica esclusivamente sulla base PROVE fornite delle parti-ed in parte assunte d'ufficio). se lei, famoso e navigato giurista, ritiene che sussistano le condizioni ex.art 630, comma 4, c.p. si faccia avanti come avvocato. vedrà che tirerà fuori anche qualche danaro.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 29/08/2013 - 15:36

usquetandem...Ma che belle parole!!!Lei che è un fine giurista, mi spiega come può esistere concussione senza concusso?? Dico SENZA LA FIGURA DEL CONCUSSO, non in assenza della denuncia del concusso...Se la sentenza è una sentenza scritta e motivata ai sensi della legge( quale legge, scusi??)ma mancano i testimoni a carico, mancano i fatti e le prove fattuali...di che cosa sta scrivendo?? Si vada ad imparare bene la lezione, poi torni a sparare stronzate..La leggerò ridendo, come sempre succede con voi, intellettualmente superiori...E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 29/08/2013 - 15:40

gian paolo cardelli...Che bella pretesa la sua, signor Gian Paolo..."Richiamare il grafico a cinque anni"??? Guardi che questi cialtroni vanno in tipografia a chiedere chi avevano assunto cinque anni fa...Un pochino di pietà per i babbei che,sinistramente, affollano questo blog, per favore!! Se poi penso che si ritengono superiori!!!! Cordialità, E.A.

mzee3

Gio, 29/08/2013 - 15:41

Un collegio di magistrati di lungo corso e di tendenze moderate, tutti nati in Campania e Puglia, e un sostituto procuratore generale sardo con dichiarate simpatie per la corrente conservatrice dei giudici della quale è stato anche leader. Questo il "ritratto" dei magistrati della Cassazione. AMEDEO FRANCO- Era nel collegio che ha confermato l'assoluzione del "Cav" per Mediatrade.CLAUDIO D'ISA - dove è un "animatore" del Rotary Club per quanto riguarda convegni sulla legalità e contro il crimine organizzato.ERCOLE APRILE - Leccese nato il primo ottobre 1961, in magistratura dal 1989. Giudice nella sua citta', poi approdato alla Suprema Corte.GIUSEPPE DE MARZO - Classe 1964, il più giovane del collegio. Nato a Bari, in servizio dal 1991. Ha iniziato a Taranto. Fino all'atto della proclamazione della condanna tutti i giornali li hanno descritti come " MODERATI" ed oggi si scopre che tutti hanno firmato le motivazioni. Tutti e non solo il Relatore. Che durante l'estate siano diventati tutti comunisti? Tutti improvvisamente si sono messsi l'elemetto di carnefici?

chinawa58

Gio, 29/08/2013 - 15:42

@True-blogger-e come mai per lo stesso processo CONFALONIERI fù assolto?dato che ricopriva l'incarico di Presidente di Mediaset?visto che nelle motivazioni della sentenza si parla per ipotesi di personaggi messi il tale posizione,semmai doveva essere più a conoscenza dei fatti rispetto a Berlusconi o sbaglio.

liberitutti

Gio, 29/08/2013 - 15:44

x il corsaro nero: Ha ragione. MA, purtroppo, c'è una differenza. "Perchè sono comunisti!" dirà Lei. No. I comunisti c'erano negli anni 50: faccia Lei il tentativo di trovare uno in parlamento che vuole l'abolizione della proprietà privata.. Perchè questi personaggi hanno AMMESSO LE LORO COLPE e PATTEGGIATO. Il "grande genio" B. ha provato a fare il furbetto avendo, appunto, fatto le stesse marachelle degli altri.. e guarda un po' che strano: l'hanno condannato.

livoletta

Gio, 29/08/2013 - 15:45

Accidenti che cariatidi:sembrano,anzi ,sono 6 avvoltoi

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 15:48

@Gian Paolo Cardelli. non è una storia, è un principio della giurisdizione. la Cassazione è giudice di Legittimità e nelle motivazioni spiega perchè i giudici di appello abbiano giudicato secondo diritto. non è difficile da accettare. capire, lo so, è più complesso.

chinawa58

Gio, 29/08/2013 - 15:50

@Pagano2010- andrei molto cauto con il criminale,non si sà mai potrebbe esplodergli in faccia qualche colossale pernacchia a lei e il Fatto Quotidiano giornale da dove lei prende doti di cultura,in quanto alla decadenza ci sono modi e tempi di si fatta argomentazione e l'hanno anche esplicitato fior di Costituzionalisti,non certo il suo altolà "a buoni intenditori poche parole".

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 15:53

per ferdnando55- Lo so che nutre tutta l'acredine del mondo contro Berlusconi, ma pensa forse che anche se fosse arrestato non guiderebbe il centro destra da dietro le quinte? E magari vince pure le elezioni considerato che lo avete martirizzato!!!

nonmi2011

Gio, 29/08/2013 - 15:54

Una sentenza firmata da tutti, e nessuno di magistratura democratica. Poveri bananas e povero silvio che dovrà ora dedicarsi alla raccolta di saponette nei bagni di san vittore, altro che bunga bunga. Oddio, tecnicamente sarebbe un bunga bunga anche quello, con l'unica differenza che il vecchio bandanato cambia posizione. Assumendo la stessa posizione, guarda un po', che i suo elettori, antropologicamente minus habens alla nestore55, assumono quotidianamente dal 1993. Ma a loro piace cosi, ed io che sono un tollerante progressista non posso che dire “dove c’è gusto, non c’è perdenza”. Contenti loro.

rbach

Gio, 29/08/2013 - 15:56

"Berlusconi sapeva, anche se.." non è quello per cui l'hanno condannato. La sentenza dice che "Berlusconi fu l'ideatore del meccanismo...", non dice che "Berlusconi sapeva del meccanismo..." o che "Berlusconi non poteva non sapere del meccanismo...". Come facciate a stravolgere pure le parole nero su bianco che riportate poche righe avanti, rimane un mistero per chiunque non sia in assoluta malafede.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 29/08/2013 - 15:56

Allora Esposito non ha detto nulla di eccezionale,ha fatto solo la brutta figura di dirlo prima ad un "amico" non suo ma del PDL. Un'altra bolla di sapone per Sallusti

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Gio, 29/08/2013 - 15:57

qua si tratta di decidere dal meno peggio: è vero di Berlusconi non mi fiderei ciecamente ma chi di voi onestamente si fiderebbe ciecamente del giudice Esposito?

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 15:57

nestore55 hai ragione, io non so neppure il nome di un sito di borsa e non conosco nemmeno la procedura per acquistare un'azione. pensa che non possiedo neanche il libretto degli assegni (e non porto l'orologio), ma stasera esco libero e respiro l'aria fresca, non sono un frodatore condannato. IO. ciao bello!

Gaetano Immè

Gio, 29/08/2013 - 15:58

Pugni a destra, cazzotti a sinistra. E tanti insulti. Tutte sciocchezze. L'evasione ( o elusione o abuso di diritto ) è "violazione fiscale" e come tale va sollevata dall'Agenzia delle Entrate. Ora oltre Mediaset, la cui evasione è di 7 mln di euro, c'è anche Carlo De Benedetti che - sentenza della Commissione Tributaria di II° grado , appellata in Cassazione - di euro ne ha evasi 250 mln con un'operazione fiscale. Qualche animo democratico, può spiegare, senza insulti, perché solo a Berlusconi fanno un processo penale? Grazie. Gaetano Immè

HariSeldon

Gio, 29/08/2013 - 15:59

x il corsaro nero: non è lo stesso reato. Per quelli da te citati si parlava di evasione fiscale, per il Cav. si parla di frode

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Gio, 29/08/2013 - 15:59

Il vero teorema. Dopo la vittoria sul IMU, neanche 24 ore, è stata pubblicata la sentenza. Magari è un caso? Poco ci credo.

21v3

Gio, 29/08/2013 - 16:00

ashton68: ma come nessunissima prova? ma siete tutti impazziti? Le prove, le fatture gonfiate, le società offshore ci sono tutte! Tanto è vero che la difesa di Berlusconi non ha mai negato i fatti ma che Berlusconi non ne era a conoscenza e che lo stessero truffando! Informatevi!!!!!

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 16:00

per usquetandem - "il processo penale, tra gli altri, è retto da un principio generale del diritto che recita:iudex secund alligata et probata iudicare debet (il giudice giudica esclusivamente sulla base PROVE fornite delle parti-ed in parte assunte d'ufficio)". Sono perfettamente d'accordo, ma nel caso de quo, dove sono le prove? Me le vuol fornire lei, visto che ha letto "le 208 pagine di motivazioni, i verbali degli interrogatori, le rogatorie internazionali" e che ha capito tutto?

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 16:02

@ gerico_ Me li dice i nomi, visto che li sa?

rossono

Gio, 29/08/2013 - 16:05

giovanni70zz E uguale, devono dimostrarlo con le prove.

Romolo48

Gio, 29/08/2013 - 16:07

Forse non capito ... Berlusconi è stato condannato perchè ha permesso che qualcuno commettesse un reato; bene. E' chi ha effettivamente commesso questo reato perché è stato prosciolto?? Qualcuno sa spiegarmi questa stranezza? Magari XGERICO che sembra informatissimo. Grazie.

rossono

Gio, 29/08/2013 - 16:08

Ed il socio Confalonieri? Per questi paladini della giustizia che ruolo aveva?

Libertà75

Gio, 29/08/2013 - 16:08

Prendiamo atto che viste le firme degli estensori e le motivazioni in linea con il primo e secondo grado, a SB è preclusa la strada del ricorso di revisione, ora gli resta solo il ricorso presso il Tribunale dei diritti dell'uomo a Strasburgo, il quale in teoria non deve neanche leggere la sentenza, ma solo valutare se il processo si è svolto in rispetto dei diritti dell'imputato.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 29/08/2013 - 16:09

usquetandem..Non la prenda male, non la sto perseguitando...Mi dice, per cortesia, dove nella motivazione (non motivazioni...)i togati, attraverso la lettura claudicante del loro presidente, spiegano perchè i giudici di appello abbiano giudicato secondo diritto?? Non ho letto, ne tanto meno, sentito menzionare un dato fattuale, una data, un nome e cognome, un luogo, un indirizzo...Nulla...Capisco che lei si voglia arrampicare..però cerchi qualche cosa alla sua "portata"...P.S.: eviti gli insulti alle persone per bene..Potrebbero tornare indietro a lei con i dovuti interessi!!E.A.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 29/08/2013 - 16:10

Bene anzi benissimo ! Tutto il collegio giudicante (mica il solo Esposito naturalmente "rosso")ha concluso per la piena colpevolezza del signor Berlusconi Silvio. In pieno accordo con quanto anticipato (scorrettamente per l'Italia dove bisogna aspettare sempre)dall'improvvido Giudice. Tutti "rossi" ?? Tutti tutti tutti??

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 16:11

nestore 55, le spiego tutto, anche se può aprire il codice penale e leggerlo, provando a capire. Che manchi il concusso lo dice lei, non so sulla base di cosa visto che la maggioranza dei testimoni del processo di cui parliamo è incriminato per falsa testimonianza. ad ogni buon conto, è nella natura del reato, che lei evidentemente non conosce, la spiegazione ai suoi dubbi. Il fatto è punito indipendentemente dal fatto che la vittima se ne renda conto o ponga in essere azioni guidate dalla sopraffazione psichica propria del reato. DEtto in parole povere, non serve che ci sia il concusso che si renda conto di esserlo. Se il pubblico ufficiale compie il reato(ossia abusare della sua qualità per ottenere benefici o utilità) SOLO PER QUESTO è PUNITO. il beneficio ottenuto dalla telefonata di berlusconi è chiaro: il rilascio di una minore contro le disposizioni di un giudice per evitare lo scandalo. punto 2: la sentenza è motivata ai sensi dell'art.25,comma 3 del c.p.p. come ho detto al suo collega di commenti insulsi, se ritiene che "ma mancano i testimoni a carico, mancano i fatti e le prove fattuali", proponga la revocazione della sentenza, se ne ha facoltà. altrimenti taccia, eviterà di dire cialtronerie.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Gio, 29/08/2013 - 16:11

E ora quale altra arrampicata sui muri si prepara a fare il PDL sul caso ?. TUTTI i componenti del Cassazione sono delle toghe rosse ??? . E’ stato smontato il teorema del complotto in modo piuttosto clamoroso mi sembra. Intanto godetevi la ‘vittoria’ di Pirro sull’IMU, da quanto ho letto uscita una tassa dalla porta ne rientrano 2 dalla finestra. Ma questo pochi lo sapranno dal Giornale. Poi quando arriva la brutta sorpresa la colpa sarà data alla sinistra, che per responsabilità cerca di tenere i conti a posto. Ma alla prossima bizza di Brunetta perché il PD non gli da 2 sculacciate ed a letto senza cena ? 29/08 16:08

gioch

Gio, 29/08/2013 - 16:11

ADP E FERDNANDO-Hanno steso e firmato tutti i giudici? CONFERMATO IL LIVELLO DELLA GIUSTIZIA ITALIANA.

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Gio, 29/08/2013 - 16:14

comunque stavolta "Libero" vi ha battuto: "Tradotta in italiano l'intervista a Esposito" ehehehe non male

m.nanni

Gio, 29/08/2013 - 16:14

Al di la di ogni sproposito in merito o del godimento dei soliti noti(vedasi gli stalinisti e i bolscevichi anche colombizzati)resta lo sconcerto che la cassazione accetti condanne per teoremi. Sconcerto che non respinga queste condanne senza prove oggettive. Siamo al delirio giudiziario. D'Alema(mi sono rotto i cog... persino di ripeterlo) poteva non sapere. Questa sentenza non umilia Berlusconi soltanto ma lo stato di diritto italiano. Se passa il concorso esterno e adesso anche la condanna per teorema, vi assicuro che in Italia c'è ancora molto da lottare. Altro che balle!

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 16:16

@gian paolo cardelli. se tu non capisci la connessione tra potere politico e potere finanziario sei un babbeo. se negli ultimi 5 anni il valore assoluto delle azioni mediaset è sceso (come tu fai balenare nel tuo intervento) significa solo una cosa e cioe' che berlsuconi in questo periodo di riferimento ha fatto piu' cose cattive che cose buone.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 16:19

@il corsaro nero. per me puo' pure guidare un'astronave per la luna se ci riesce. l'importante è che non lo si veda piu' in giro.

Night

Gio, 29/08/2013 - 16:22

Teorema se mai è di chi ipotizza il teorema, non la sentenza, che poggia su altre cosucce.

cgf

Gio, 29/08/2013 - 16:23

Non ricordo che vi sia mai stata una prova e/o una testimonianza al rigurdo, se i giudici sono così convinti è perché......? o no?

Ritratto di ashton68

ashton68

Gio, 29/08/2013 - 16:25

usquetandem, oltre a trascrivere motti e principi del diritto in lingua latina e a dilettarsi nel citare commi del codice penale, mi evidenzierebbe per cortesia UNA PROVA UNA a supporto di quella enorme sentenza che, in quanto destinata a privare della libertà personale, oltre che a ledere i diritti civili e politici di uno dei più importanti rappresentanti del popolo italiano votato da vent'anni (a differenza di quei magistrati e PM), dovrebbe invece essere sostenersi su prove (concetto che son sicuro conosce bene) stracerte, ultrasolide e inoppugnabili e non invece su presunzioni e teoremi da bar sport. Se, come invece mi pare evidente, tali prove non ci sono e non ci sono mai state, resta soltanto la tentata lacerazione della democrazia perpetuata, alla luce del sole, a danno del popolo sovrano.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 16:39

@EMILIO1239. puoi vederla anche al contrario, sapendo della batosta della sentenza di oggi, ieri lo hanno fatto vincere sull'imu. gentili vero?

Oldserver

Gio, 29/08/2013 - 16:41

@jasper. Alcune considerazioni sulla eleggibilità diretta dei giudici. Nel mondo gli esempi di giudici eletti direttamente dal popolo sono pochissimi. Per i paese di Civil Law (come l'Italia) si ricorda l'URSS (i candidati venivano indicati dal partito comunista ed avevano una precisa responsabilità politica che poteva portarli anche a decadere anzitempo dalla carica ove in contrasto con gli orientamenti del partito stesso) ed i paesi a regime comunista, mentre per i paesi di Common Law (stati uniti e paesi del Commonwealth, le magistrature inferiori (un po come i nostri giudici di pace). Solitamente in questi ultimi paese i giudici delle magistrature superiori vengono scelti dal Governo o dal Parlamento attingendo dal bacino degli avvocati che abbiano maturato una certa esperienza. Sottolineo, comunque, l'enorme differnza tra i paesi di Civil e quelli di Common law che ha sempre impedito il mutuarsi dall'uno all'alttro di istituti giudiziari. Ciò vale, addirittura, per gli istituti giuridici, si pensi per esempio al Trust. Ciò perché i due diversi tipi di ordinamento poggiano su fondamenti ontologicamente diversi. Alcune altre osservazioni personali: 1) la nomina per concorso o per scelta tra professionisti legali esperti garantisce che i "prescelti" posseggano, quantomeno sulla carta, conoscenze tecniche specifiche; 2) l'elezione diretta dei giudici in un paese, come il nostro, ad altissima infiltrazione mafiosa (la mafia ha, storicamente, sempre influito sulle elezioni politiche figuriamoci su quelle dei giudici chiamati poi a giudicare i mafiosi stessi) non garantirebbe, sempre a mio personale avviso, in nessun modo l'imparzialità dei giudici; 3) mi chiedo anche come potrebbe essere impostata la campagna elettorale, sulla base di promesse? quali? di applicare o non applicare una legge? di essere duri con una determinata categoria di rei? mi sembra che tutti sappia di anticostituzionale. In buona sostanza personalmente (ribadisco che si tratta di una mia opinione) credo che l'elezione diretta dei giudici sia non solo inapplicabile nel nostro odierno sistema ma anche controproducente, ritengo che anche che la nomina politica e governativa non garantiscano la piena indipendenza dei giudici mentre il concorso, ove, ovviamente, regolarmente e stringentemente, eseguito garantisca la maggiore possibilità di indipendenza dei giudici. Il problema dell'imparzialità è di difficile risoluzione, albergando nell'essenza stessa dell'essere umano. Anche senza voler parlare di dolo, ognuno di noi vede le cose del mondo secondo la propria esperienza, sensibilità ed opinione sociale e politica. per cui la professionalità e l'imparzialità sono demandate alla morale e all'amor proprio di ciascuno di noi. Ritengo che insegnare nelle scuole, sin dai gradi inferiori, nuovamente educazione civica e senso dello stato potrebbe aiutare ad "allenare" la morale dentro di noi anche in assenza di un celo stellato sopra di noi.

giovauriem

Gio, 29/08/2013 - 16:41

scusate,come si fa a sapere se la sentenza è giusta se prima non ho certezza che i giudici sono giusti,infatti uno dei componenti del collegio a sua volta è sotto inchiesta,in virtù di quella sentenza,sarà questo il motivo delle 5 firme sotto il dispositivo? melius abundare quam deficere

Ritratto di andreyews

andreyews

Gio, 29/08/2013 - 16:45

Cerrrttoooo, ma allora deduciamo che il Sig. De Benedetti era all'oscuro che il suo gruppo "Espresso" frodava il fisco,ma lui si sa che poteva non sapere....

mzee3

Gio, 29/08/2013 - 16:47

ciannosecco Gio, 29/08/2013 - 14:36 Però così non vale! Una semplice righina? Mi aspettavo da un esperto di diritto quale ella è una controsentenza che contrasti tre gradi di giudizio e una di Cassazione, con prove documentate al fine di incastrare il collegio giudicante che improvvisamente si è ammantato di toghe rosse. A proposito, qual'è la sua qualifica in campo legale? Io, dichiaro che non sono avvocato né laureato in legge, ma mi fido della Magistratura, forse perchè non ho mai rubato nulla, pago regolarmente le tasse e mi infastidiscono non poco coloro che al contrario mi fanno pagare più tasse di quelle che si dovrebbero perchè c'è chi non le paga e froda il fisco.Forse saranno suoi amici altri tipi di personaggi?

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Gio, 29/08/2013 - 16:48

Una volta per tutte, i COMUNISTI non ci sono più. Ora sono diventati qualcosa di peggio.

Guido_

Gio, 29/08/2013 - 16:53

@il corsaro nero, la vicenda De Benedetti non ha nulla a che vedere con quella di Berlusconi: da una parte il giudice non ha riconosciuto la legittimità di una operazione societaria che comportava un vantaggio fiscale per l'Espresso, vedendoci invece una forma di evasione fiscale (è insomma un contenzioso conosciuto fin dall'inizio) mentre dall'altra parliamo di una rete di società occulte (rigorosamente offshore) specialmente create per frodare il fisco e gli investitori. Due cose completamente diverse, sia sul piano legale che morale, ma lei certe cose non le sa, per questo continua a difendere il solito pregiudicato...

gian paolo cardelli

Gio, 29/08/2013 - 16:55

ferdnando55, vedo che non ha capito: la relazione "Berlusconi in politica/valore azioni Mediaset" esiste solo nelle vostre menti obliterate da vent'anni di antiberlusconismo d'accatto, ed il grafico a cinque anni lo dimostra, così come dimostra che l'ultima vostra uscita in materia dell'altro ieri (se la ricorda, o devo rinfrescarle la memoria?) ne è l'ennesima conferma...

massicori

Gio, 29/08/2013 - 16:55

LE SENTENZE NON SI DISCUTONO SI APPLICANO.

Oldserver

Gio, 29/08/2013 - 16:55

@killkoms. Quella della sentenza prescritta non la avevo mai sentita ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah la prego altre perle così, mi ravviva la giornata!!!!!

arnaldo40

Gio, 29/08/2013 - 16:55

Guardare questi individui, mi sembra di stare al museo delle cere. Penso che starebbero bene in un film di Hitchcock.

rossono

Gio, 29/08/2013 - 16:58

EMILIO1239 ahahahah vero non ci avevo pensato! Altro che orologio Svizzero..

ilbarzo

Gio, 29/08/2013 - 17:00

Il cittadino italiano,deve essere giudicato da persone come queste?.Ho creduto nella giustizia fin quando la DC era al governo,poiche i politici di allora avevano le palle e il potere lo gestivano loro.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Gio, 29/08/2013 - 17:04

arrabbiati?

Ritratto di enzo33

enzo33

Gio, 29/08/2013 - 17:05

"LE ANOMALIE ITALIANE" Come si fa a depositare una sentenza dopo che tutto il mondo sa che è preconfezionata? E il "NOSTRO" beneamato? nessuno gli ha detto niente?

Ritratto di ashton68

ashton68

Gio, 29/08/2013 - 17:05

Per 21v3: nessuna prova che della supposta (da quei magistrati) evasione fiscale di Mediaset (e chissà come mai solo di Mediaset), Berlusconi fosse a conoscenza; qui addirittura lo si addita, senza prova alcuna, come l'ideatore pur di farlo fuori. Arrampicarsi sugli specchi è più facile! Qui siamo all'assurdo fatto sentenza. Con contestuale fine del nostro Paese come Stato di diritto e profonda lacerazione della democrazia e dei diritti politici del popolo sovrano di cui Berlusconi è uno dei principali rappresentanti in base al voto più volte ricevuto da milioni di italiani.

Rooster69

Gio, 29/08/2013 - 17:08

Ma non eravate quelli che con Ingroia dicevate che le sentenze vanno rispettate? Vai di teatro.....

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 17:13

giampa tu mi devi SEMPRE rinfrescare la memoria, non posso sempre fare tutto io! comunque ok giampa, la relazione non esiste, ho capito, ma scusa giampa.. babbo natale esiste?

FerguSSon

Gio, 29/08/2013 - 17:15

@libertà75: se non trova i meccanismi dell'illecito scritti nella sentenza della cassazione forse li potrebbe trovare negli altri gradi di giudizio, visto che la cassazione giudica non nel merito. sbaglio? poi nella sentenza mi pare ci sia scritto la parola IDEATORE del meccanismo. Se l'ha ideato lui il meccanismo forse non si può dire che "non poteva non sapere". l'ha ideato lui. mi pare abbastanza chiaro.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 29/08/2013 - 17:16

@rossono, sei il re dei babbioni.

FerguSSon

Gio, 29/08/2013 - 17:16

@il corsare nero: frode fiscale e evasione fiscale sono due cose differenti. Quindi trattamenti differenti. capito?

Inu-Yasha

Gio, 29/08/2013 - 17:20

Solo una cosa, un dettaglio piccolissimo.... le prove? In queste pagine ci sono le prove incontrovertibili che l'imputato abbia commesso il fatto?

liberitutti

Gio, 29/08/2013 - 17:22

x ilbarzo: cioè? lei ha creduto alla gistizia finchè c'era la DC? Si vergognano per lei Cossiga e Andreotti dall'inferno, su. sia serio.

gian paolo cardelli

Gio, 29/08/2013 - 17:25

Ferdnando55: "quando non si hanno più argomenti si cerca di ridicolizzare l'avversario", dal manuale di dialettica politica dell'Ufficio Propaganda e Disinformazione del Politburo...

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 17:27

Sono tante le considerazioni che vengono alla lettura dell'articolo. La prima e forse la meno importante, di solito dopo quanto tempo vengono pubblicate le motivazioni? Infatti ho la sensazione, non corroborata da nulla, che anche in questo caso si è fatto "presto". Seconda considerazione quella relativa alla affermazione che "Tutto il collegio dei giudici della Cassazione ..... figura come estensore della sentenza, e non il solo relatore, come di solito terza avviene"; si è voluto così togliere possibilità di appiglio per la notissima vicenda della intervista? Terza considerazione: su quali fatti e con quali argomentazioni si può affermare che SB avesse personalmente architettato il sistema alla base della evasione? Quarta: che senso ha ribadire che lo stesso SB abbia mantenuto nelle posizioni strategiche i soggetti da lui scelti? Se li ha scelti vuol dire che riponeva piena fiducia; in più, non essendo più figura che ricopriva incarichi, come avrebbe potuto modificare l'assetto se non con un atto di imperio che non sembra riscontrabile in altri momenti e da alcune testimonianze? Se avesse sostituito questi soggetti, avrebbe dato ulteriore credito alla teoria che anche non essendo più il "deus" faceva a suo piacimento e quindi confermando la tesi della procura, e poi perché sostituirli? Perché aveva notizia di qualcosa che non andava? Ancora una volta se lo avesse fatto avrebbe confermato le teorie accusatorie sul sapere. Quinta; l'ipotesi di inverosimiglianza "... di colossale truffa ordita per anni ai danni di Berlusconi ..." a parte il fatto che mi par di ricordare che questa fosse indicata come ipotesi nel caso di effettiva e conclamata truffa, ma qui manca il presupposto, ovvero la effettiva determinazione della fattispecie di reato, ovvero non mi pare che agli atti esista la certezza che la cresta, se mai ci sia stata, di Agrama, sia stata in società con SB; ricordo che nelle perizie della procura viene detto che non esiste la certezza di alcun scambio tra le parti, ne passaggi di danaro, anche facendo riferimento a conti correnti non direttamente riferibili ai due soggetti. In definitiva, le motivazioni, per come riportate, mi sembrano l'ennesima forzatura di fatti e valutazioni per farli rientrare in una teoria per nulla provata. Agli illustri professori del diritto entrare più nel merito di queste mie valutazioni.

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 29/08/2013 - 17:36

Hanno forse la prova che Berlusconi sapeva ? Qualcuno l'ha dichiarato e provato ? Non mi risulta. Vi rendete conto ? Sono dei giudici di alto livello che hanno basato una sentenza su una "verità" non provata. Io accuserei di FALSO il signor Esposito e pure gli altri quattro.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Gio, 29/08/2013 - 17:37

dai commenti si percepisce un certo livore nei confronti dei magistrati ahahaha

Cosean

Gio, 29/08/2013 - 17:44

Ora si può anche comprendere perche ha creato le società off-shore! E io che credevo che servivano per creare posti di lavoro all'estero!

Giacinto49

Gio, 29/08/2013 - 17:45

Quando mai, in Italia poi, in mancanza di prove certe e documentate si è arrivati ad una condanna? Solo in questo caso si condanna l'imprenditore e politico di successo, impossibile da battere democraticamente, per farlo uscire di scena a vantaggio dei suoi avversari. Penso, per quanto mi riguarda ne sono certo, che ci sarà il risultato opposto. Forza Silvio, forza centrodestra, Forza Italia.

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Gio, 29/08/2013 - 17:46

Inu-Yasha non servono le prove....il derby Milan-Inter non ha bisogno di prove...

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 17:47

X Ignazio.Picardi – 14:34; lette le tue parole che trovo misurate e non offensive, se mi permetti ti do un consiglio: invece di scrivere direttamente nella finestrella del commento, apri un documento di testo e con tutta calma scrivi e rileggi, eviterai di fare errori spesso spiacevoli, ed avrai sempre una tua copia, che in caso di mancata pubblicazione potrai sempre provare a inviare nuovamente. Agli inizi di questa mia fase "commentatoria", facevo lo stesso tuo errore e mi infastidiva leggere commenti sconclusionati altrui ma non i miei. In effetti ancora non ho ben capito perché in certi momenti sembra si blocchi tutto e quindi insisto ma poi ritrovo ripetuti i commenti. Un invito, non abusare delle maiuscole. Cordialmente p-

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 29/08/2013 - 17:52

Adesso che ci sono le motivazioni,non ci sono più scuse.La Giunta e il Senato devono procedere secondo l'art.66 della Costituzione,si assumano la responsabilità di confermare o far decadere un senatore condannato in tre gradi di giudizio con sentenza definitiva.Per ciò che attiene il ricorso presentato contro la l.severino,questi non potrà cambiare di una virgola la legittimità della votazione delle aule,in quanto ad oggi è una legge dello stato in pieno ed effettivo vigore.Ricordate il lodo alfano?fu subito presentato ricorso alla consulta,ma berlusconi ed i suoi avvocati non si curarono di aspettare ad avvalersene,lo sfruttarono fino all'ultimo momento utile,prima che fosse dichiarato palesemente incostituzionale.Si usi lo stesso metodo.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 29/08/2013 - 17:54

usquetandem...A proposito di cialtroni: il testimone presunto concusso, nonchè funzionario dello Staro, ha ESCLUSO di essere stata concussa e/o pressionata dalla telefonata...Ma mi chiedo perchè perdo tempo a rispondere ad uno sconosciuto che crede di "essere"...Ha ragione lei, contento??? P.S.: lo dice anche la Storia che voi avete ragione...Infatti avete governato e governate in ogni luogo...Sa una cosa? Non riesco nemmeno a provare un pochino di pietà per persone come lei...E.A.

Cosean

Gio, 29/08/2013 - 17:55

@ Giacinto49 Difatti in mancanza di prove non si è mai condannato nessuno! Ti ricordo che "Quando mai, in Italia poi, in mancanza di prove certe e documentate si è arrivati ad una condanna?" Appunto. MAI!

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 17:56

x Sinistra al caviale – 14:33; beh, più che altro mi sembra il classico esempio di ignoranza sesquipedale! O peggio di arroganza e non rileggere le castronerie che si scrivono.

antorno

Gio, 29/08/2013 - 18:04

Cosa vuol dire "non poteva non sapere" ? Bersani (e tutto il resto della banda)invece erano ignari dei traffici di MPS (32 Miliardi,controllo assoluto del PD) e anche i sassi sapevano del "sistema Sesto" di Penati !! VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

roberto78

Gio, 29/08/2013 - 18:10

ma come si fa a titolare "il teorema"???? è il terzo grado di giudizio e lo hanno condannato ... cosa si vuole di più? hanno confermato la validità delle condanne nei due gradi di giudizio precedenti affermando che avendo creato lui il meccanismo per la frode e non avendo cambiato i manager che se ne occupavano è corretta l'attribuzione della colpa e del reato che gli è stato riconosciuto ... mi sembra sufficiente...

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 18:15

X gian paolo cardelli- 15:21; il punto è che loro si sono bevuto il cervello e non riescono a capire un bel nulla, neanche logica delle tue considerazioni.

godot_mi

Gio, 29/08/2013 - 18:16

Dov'è l'italiano in usa.....?

unosolo

Gio, 29/08/2013 - 18:16

come dire " ok per la condanna ma solo se la firmiamo tutti " un modo come un'altro per non tradirsi in seguito su come si sono accordati , davvero credono che tutti beviamo nello stesso bicchiere , per la salute si deve usare l'igiene , quindi prevenire ,la cosa strana senza altri responsabili è mai possibile che abbia fatto tutto da solo , e se è appurato il danno per il risarcimento allo stato ? strana questione . Una cricca che froda e uno solo paga come ideatore ?. Per quale motivo allora se un operaio si suicida in cantiere viene subito indagato il titolare , poi il capo cantiere , il direttore dei lavori e quello per la sicurezza , mentre in Mediaset solo e soltanto uno per tutti ?. E condannato alla galera per giunta . cioè uno e trino ? Allora è per questo che è temuto , essere in più posti sempre.

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 18:16

X il corsaro nero – 15:22; come ho già avuto modi di scrivere, dobbiamo essere contenti di avere un leader che sa, "onnisciente", loro sono ignoranti e non sanno mai nulla. La vicenda della missione arcobaleno è andata comunque già in prescrizione, dopo dieci anni si avuta una sola udienza per sancirne appunto l'avvenuta prescrizione.

benny.manocchia

Gio, 29/08/2013 - 18:20

NOMI E PROVE per condannare qualcuno.Le teorie non sono ammesse altrimenti con le teorie potremmo far saltare mezza Italia. Senza nomi e prove CSM e Napolitano dovranno affidare il caso ad altri giudizi della Cassazione.Con nomi e prove ilc av.sara; ; definitivamente condannato.Con NOMI e Prove... un italiano in usa

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 29/08/2013 - 18:22

scassa Giovedì 29 agosto Mio nonno diceva " ragazzi le balle stanno in poco posto " . Mi spiego con un confronte esaustivo : dEBENEDETTI evasione fiscale con prove di 350 milioni di euro ,procedura civile ,poteva non sapere ,pagamento del debito all'erario e ammenda. Berlusconi ,evasione fiscale di 7 milioni di euro senza prove ,non poteva non sapere ,procedura penale ,4 anni di galera e tot di interdizione da tutto . Sfidò chiunque in possesso di una coscienza a trovare motivazioni valide ,e come dice il proverbio " coscienza netta convien che si fida !

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Gio, 29/08/2013 - 18:29

Certo che leggendo i commenti di qualcuno,questo Signore è ben sfigato eh.. Senza prove,ne testimoni,ha subito la condanna.Ma che razza di avvocati aveva?

Walternativo

Gio, 29/08/2013 - 18:30

E' stato incredibile venire a sapere da Esposito che Berlusconi è stato condannato perchè sapeva della frode fiscale, ed ancora più incredibile è adesso sapere che è stato condannato proprio per lo stesso motivo! con tutte queste soprese manca poco che ci venga un infarto.

agosvac

Gio, 29/08/2013 - 18:30

Queste motivazioni sono del tutto ridicole. E poi tutte queste pagine!!! Bastavano poche parole: confermiamo le idiozie dei due tribunali di Milano!

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 18:30

X chinawa58 – 15:42; quella è infatti una delle tante assurdità di questa vicenda,: chi doveva sapere per il suo ruolo e funzione assolto, SB non poteva non sapere! Il prete dopo aver letto il brano del vangelo del giorno aggiunge il nome dell'evangelista; in questo caso possiamo aggiungere: secondo le teorie della procura di Milano.

ciannosecco

Gio, 29/08/2013 - 18:35

"mzee3"Che lei non è ne avvocato ne laureato in Giurisprudenza,mi creda,si evince benissimo dai suoi commenti.Appena reperisco un link sull'evasione fiscale mi pregerò di segnalarglielo.Saluti.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 29/08/2013 - 18:38

Una sentenza del genere senza uno straccio di prova, emessa da dei nemici politici schierati come un plotone di esecuzione, non ha nessun valore e non deve assolutamente essere rispettata. Ci mancherebbe altro.

Settimio.De.Lillo

Gio, 29/08/2013 - 18:40

I giudici hanno ragione, tant'è che hanno firmato tutti e cinque. La convinzione della colpevolezza di BERLUSCONI è stata confermata anche dal MAGO ZURLI', è mancata solo la testimonianza di VANNA MARCHI e quella dello sbiancatore dei GIAGUARI. Poveri NOI e povera ITALIA.

pinux3

Gio, 29/08/2013 - 18:54

Teorema? E dove starebbe il "teorema"?

Efesto

Gio, 29/08/2013 - 18:55

Resto di sale. dove sono le prove del ragionamento? Questa sentenza è da inquisizione e potrebbe averla tranquillamente scritta Torquemada redivivo. Il ragionamento delle motivazioni (per la parte letta nell'articolo) dimostra l'aspetto apodittico del processo non avendo verificato e tantomeno dimostrato l'iter della valuta scambiata nei contratti sempre versata ai destinatari senza alcun ritorno in forma occulta alla soc. Mediaset o chi per essa.

onurb

Gio, 29/08/2013 - 18:57

Guido. Ha mai sentito dire che l'ultimo a sapere che la moglie gli mette le corna è il marito?

Berto 35

Gio, 29/08/2013 - 18:59

Il "teorema" dei giudici adesso, dopo 3 gradi di giudizio, è la verità giuridica. Cioè ai sensi della legge è un teorema provato.

makeng

Gio, 29/08/2013 - 19:02

fatemi capire: questa sentenza dice che se in una azienda qualcuno ruba, allora il padrone deve andare in galera perchè "non poteva non sapere"? E sarebbe questa la motivazione della condanna di berlusconi? Aver rubato 3 milioni di ero al fisco su 500 milioni versati? Il vero problema in italia sono questi bifolchi di magistrati che si credono dio e costruiscono la loro verità secondo il loro credo politico o simpatie. Ma penso che la vera novità è che con questa sentenza comincia a scricchiolare il totem dei giustizialisti manettari. La bocassini conosce perfettamente esposito ed era già d'accordo molto prima della sentenza. L'italia succube di una città tra le più disastrate al mondo. Che vergogna!

pinux3

Gio, 29/08/2013 - 19:03

@jasper STUDIA invece di scrivere scemenze...IN NESSUN PAESE UE i magistrati vengono eletti dal popolo...

onurb

Gio, 29/08/2013 - 19:04

Ma quando è stato dimostrato, in corso di causa, che il sistema, come dice la sentenza, esisteva già prima che Berlusconi si desse alla politica?

LAMBRO

Gio, 29/08/2013 - 19:06

Penati, Bersani, Fassino, D'Alema, Mussari ecc... POSSONO NON SAPERE !!!.... Berlusconi NO!! MA ALLORA GLI ALTRI SONO TUTTI IMPEDITI? Da come hanno RIDOTTO L'ITALIA CREDO CHE Sì!!

chinawa58

Gio, 29/08/2013 - 19:07

@Ferdinando55-hai propio rotto con i tuoi teoremi,che hai un odio nei confronti di Berlusconi non ci piove, ma che continui a impestare il blog con le tue cazzate e allusioni è pura demagogia,comunque sono molto curioso di vedere il fine di questa vicenda se giungerà secondo le previsioni dei sinistri allo sbando,per il momento Berlusconi andrà fiero in merito al punto imu checchè se ne dica Letta e company hanno blindato la poltrona provvisoriamente,vedremo dopo la discussione decadenza, si accettano scommesse ALTOLA' al Governo qui la partita è molto più esplosiva per il PD, sarà molto difficile a mantenere la cadrega e io ne sarò contento.

precisino54

Gio, 29/08/2013 - 19:11

X gian paolo cardelli- 15:21; il punto è che loro si sono bevuto il cervello e non riescono a capire un bel nulla, neanche logica delle tue considerazioni. X il corsaro nero – 15:22; come ho già avuto modi di scrivere, dobbiamo essere contenti di avere un leader che sa, "onnisciente", loro sono ignoranti e non sanno mai nulla. La vicenda della missione arcobaleno è andata comunque già in prescrizione, dopo dieci anni si avuta una sola udienza per sancirne appunto l'avvenuta prescrizione. X chinawa58 – 15:42; quella è infatti una delle tante assurdità di questa vicenda,: chi doveva sapere per il suo ruolo e funzione assolto, SB non poteva non sapere! Il prete dopo aver letto il brano del vangelo del giorno aggiunge il nome dell'evangelista; im questo caso possiamo aggiungere: secondo le teorie della procura di Milano.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 29/08/2013 - 19:24

Speriamo che questa storia sia finita. Ora è tutto scritto, non interpretabile e non confutabile.

corto lirazza

Gio, 29/08/2013 - 19:24

Caro Cavaliere, scritto o non scritto, colpevole o innocente non conta. Hai perso la guerra con la magistratura. Più ti agiti, più entra... Hai illuso molti, quando hai governato hai fatto poco o nulla, che sia stato per incapapcità o per colpa di alleati male scelti, non conta. Fine di una grande illusione per molti. Alla tua età vai in pensione.

electric

Gio, 29/08/2013 - 19:48

Una motivazione allucinante, farneticante e vergognosa, sotto tutti i punti di vista, degna di un Esposito. E le prove dove sono? Non mi pare che affermare che "Berlusconi non poteva non sapere, sapeva" sia una prova degna di un processo svolto in un paese civile. Inoltre mi sembra fuori da ogni logica che una persona che ha versato miliardi in tasse abbia organizzato una macchinazione del genere per recuperare pochi spiccioli (in proporzione a quanto versato). Trovate scuse piu' credibili...

electric

Gio, 29/08/2013 - 19:55

Mi sorge un dubbio: Esposito puo' non sapere di non sapere nulla del processo che ha sentenziato?

Creattivo

Gio, 29/08/2013 - 19:59

In tribunale non si ragiona per "verosimiglianza delle teorie" ma per ciò che puoi o non puoi provare. Una teoria può essere verosimile quanto vuoi, ma se non puoi produrre prove a suo sostegno è solo aria fritta. Come dico sempre: meglio riflettere su quello che è stato stabilito. Perché domani, un povero cristo qualunque, potrebbe essere condannato sulla base della verosimiglianza di una teoria. Con queste premesse, un magistrato e un giudice hanno il potere di eliminare qualunque loro "nemico".

man87

Gio, 29/08/2013 - 20:25

Dopo aver letto la sentenza nella sua integralità devo dire che essa mi sembra ineccepibile, sia sulle questioni processuali che su quelle sostanziali. Anzi, sul piano strettamente tecnico, credo che questa sentenza non lasci alcuno spazio ad un ricorso in sede europea che possa avere ragionevoli probabilità di accoglimento. Ne consiglio la lettura soprattutto a quanti continuavano ad insistere sulla storia (fasulla ed irrilevante) dell'assoluzione di B. nei paralleli processi Mediatrade: nella sentenza oggi depositata troverete le risposte che cercavate!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Gio, 29/08/2013 - 20:45

Provo a tradurre in parole povere quello messo nero su bianco dalla Cassazione:sono proprietario di una azienda ma, per motivi legati al ruolo che ricopro in politica, dismetto qualsiasi incarico.In azienda intanto il CDA , crea un giro truffaldino al fine di frodare il fisco ergo anche il titolare.Non solo, ne sono informato e ne avallo l'operato.Anzi, li lascio al loro posto artatamente e li pago pure fior di milioni.Si scopre la presunta truffa e che succede? il CDA( cioè quelli che operano il raggiro) non viene nemmeno sfiorato dall'inchiesta e chi viene condannato su un teorema basato sul processo all'intenzione( non poteva non sapere e quindi sapeva che tralatro è un ossimoro( infatti se non poteva non sapere è automatico che sapesse), sono io.In Russia, da Lenin, passando per Stalin, Nikita, Andropov etc etc e fino alla caduta del muro, è stata una prassi consolidata per fare fuori gli avversari politici e non, semplicemente facendo valere la regola del sospetto.Le prove erano meri optional.Tant'è. Dalton Russell.

Ritratto di orcocan

orcocan

Gio, 29/08/2013 - 20:46

...ma se le prove non ci sono, come si fa a documentarle? ...e, se non erro, le prove devono essere esibite dall'accusa, non il contrario... e i verdetti dovrebbero essere emessi su tali prove non su deduzioni. Sembra la Settimana Enigmistica: ridete e starete sani. :-D

usquetandem

Gio, 29/08/2013 - 20:58

io, amici, vi riconfermo quanto detto. Le prove ci sono altrimenti non ci sarebbe stata condanna, mettetevelo in testa. se volete, vado in tribunale a prendere gli atti, facciamo una riunione e ne discutiamo. ma piantatela di dire che non esistono prove perchè ciò è falso oltre che essere lesivo dell'onorabilità di chi la sentenza l'ha pronunciata. Berlusconi ha un ottimo avvocato, il prof. Coppi, il quale, state sicuri, se avesse ravvisato una condizione di procedibilità per la proposta di revocazione lo avrebbe fatto. Potete dire tutto quanto volete, ma fatelo come chiacchiera da bar. il diritto è una cosa seria ed, evidentemente, non alla portata di tutti.

m.nanni

Gio, 29/08/2013 - 21:04

Bisogna dirlo chiaro e tondo; che non solo questa sentenza è da rigetto ma sono da rigettare anche questi giudici. Com'è possibile che magistrati che minacciano un leader politico vengano accettati nell'ordinamento giudiziario? Com'è possibile che nessuno li cacci via dalla magistratura? Lo ricordate quello del famigerato pool cosa disse, come minaccio Berlusconi? Disse:"Io quello li lo sfascio". E lo schieramento dei mozzorecchi lo sostenne in questa folle impresa di sfasciare un leader politico. Per vent'anni hanno tentato di sfasciarlo. Ce l'hanno messa tutta. Ora c'è (nientemeno) un presidente di sezione della cassazione che inveisce contro lo stesso leader:"Se mi capita a tiro a Berlusconi gli faccio un mazzo così". Io dico che Napolitano deve intervenire e se non interviene d'iniziativa occorre farlo intervenire per forza; perchè davanti a magistrati che minacciano uno già accanitamente perseguitato dalla "giustizia" e poi giudicano e condannano uno già condannato preventivamente o a prescindere e nessun organo competente pone argine a tanto degrado giudiziario può accadere che qualche accidenti persino alla tenuta democratica di questo Paese possa accadere. Può accadere che una larga parte del Popolo possa incazzarsi di brutto. Perchè quello che sta accadendo in Italia sul fronte della giustizia è oggettivamente insopportabile.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 29/08/2013 - 21:13

...Quello che provo... è, semplicemente, un senso di vergogna!

beale

Gio, 29/08/2013 - 21:57

Se non è giustizia a tempo questa! Superato lo scoglio IMU ecco depositate le motivazioni della sentenza per evitare che il popolo divaghi.Si rassegnino i compagnucci di risulta; la sentenza è viziata e ci sarà bene "un giudice a Berlino" che non parla napoletano.

baio57

Gio, 29/08/2013 - 22:02

Se qualche figlio del Monte dei Paschi mi ragguaglia sul perche' l'amministratore delegato ( e cioe' colui che risponde civilmente e penalmente) e'stato assolto,gliene sarei grato. Gia' che ci siamo mi puo'anche chiarire a che punto sono le indagini su quella sporca vicenda (quella si') del Forteto, affinche' non cada nell'oblio come tutte le nefandezze riconducibili ai depositari della legalita' e della morale.....

gianni59

Gio, 29/08/2013 - 22:18

GABRIELE FOGLIETTA la differenza è che Valentino Rossi ha fatto un'evasione fiscale Silvio una frode fiscale ed essendo figura pubblica (la 2a del paese)

gianni59

Gio, 29/08/2013 - 22:21

jasper...purtroppo è così che ci vuol fare...in tutto il mondo i giudici sono "impiegati statali" che puniscono i delinquenti (ricorda il Watergate?)

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 29/08/2013 - 22:23

@oldserver: io non dico che i giudici devono essere eletti con pubbliche elezioni, ma in Italia con i concorsi sono stati assunti giudici schierati politicamente a sinistra che logicamente faranno di tutto per mettere nei guai chi non la pensa come loro (vedi caso Berlusconi). I concorsi non danno nessuna garanzia visto che gli esaminatori sono a loro volta giudici che favoriranno l'ingresso in magistratura die loro 'compagni' così come si è puntualmente verificato. Domanda: E' mai possibile che tra I nostri costituzionalisti a nessuno sia sembrato curioso, strano e bizzarro il particolare che dei tre poteri che stanno alla base di uno Stato di diritto – il legislativo, l’amministrativo (Governo) e quello giudiziario – quello giudiziario viene eserciato da semplici signori che hanno semplicemente vinto un concorso come tutti i funzionari e impiegati dello Stato? Nessuno si pone la domanda che in Italia il destino del popolo e del Paese è nelle mani di alcuni funzionati di Stato, di alcuni impiegati statali? Va bene tutto ciò?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 29/08/2013 - 23:15

FERDNANDO!!! L'ultimo SUO commento è delle 17 e 16!!!! Da buon PROPAGANDISTA (RICCIO LINO) impiegato statale quale Lei è cosa ci fa ancora in ufficio a quest'ora??? Gli straordinari che NOI le paghiamo con le nostre tasse?' ATTENTO POI CON LA VODKA!! della quale Lei è intenditore perchè fa male!!! Saludos

Danilo Pertosa

Gio, 29/08/2013 - 23:48

Leggendo il commento del Giornale, mi sembra evidente che si tratti di una sentenza vergognosa. Ancor più vergognoso è l'atteggiamento di chi vuol far finta di niente ingoiando le menzogne come fossero verità. Ancor più scandaloso è chi si rifugia nelle frasi dette scollegando il buon senso e un minimo di moralità: "le sentenze vanno rispettate"! dar fiato a Grillo & company è il segnale della nostra decadenza. Il vero conflitto è l'egemonia incontrastata di certi giornali con certa imprenditoria con certa politica. La somma equivale ad un termine solo: regime di sinistra! In ogni caso domani mattina noi continueremo a lottare convinti che il nostro coraggio sia più forte di ogni potere "sinistro"

battistafesta

Gio, 29/08/2013 - 23:59

@GABRIELE FOGLIETTA: i Valentino Rossi & co. hanno evaso le tasse. Li hanno pizzicati e hanno pagato, come la legge prevede (meno di quello che avrebbero dovuto, ma la legge lo consente, ahimè...). Berlusconi ha FRODATO il fisco (e contemporaneamente gli azionisti Mediaset): ben altro reato, che prevede la giusta galera (anche qui troppo poca, ahimè). Prima di parlare, la prossima volta, provi a capire, è dura, lo so, per voi bananas, ma ci potreste almeno provare...

Leo Vadala

Ven, 30/08/2013 - 00:04

Perbacco, sembra che tutti i lettori de "Il Giornale" siano avvocati....

alpha99

Ven, 30/08/2013 - 00:10

Ok, sentenza depositata. A tempo record e questo non mi convince. Le motivazioni ancor meno perché sembrerebbero poco chiare e attinenti. Firmata da tutti i giudici, e' vero ,ma mi permetto di far notare che se il presidente della commissione e' ben determinato gli altri non discutono e firmano quello che gli dicono di firmare. Difficilmente secondo me si mettono contro il presidente. Infine che almeno l'ingiustizia sia uguale per tutti: perché MPS non è arrivata velocemente in tribunale, arriverà mai? Perché condannano in tal modo uno che in quell'anno ha versato 560 milioni di Euro evadendo un quasi inesistente 1%. del reddito imponibile. Sa un po di ridicolo quando in altri casi si applica una semplice sanzione. I vari Rossi, Pavarotti etc sembrerebbe che hanno evaso molto di più dell' 1% dell'imponibile eppure dove hanno fatto i servizi sociali ? Ci sono imprenditori che frodano lo stato per centinaia di milioni senza mai pagare un euro eppure non se ne parla. Spiacente, pur non essendo un berlusconiano e nonostante sia apolitico mi sto convincendo che Silvio in tutti questi anni ha avuto ragione. Per questo alle prossime elezioni non e' escluso che avra' il mio voto e quello di tanti altri. Che almeno l'ingiustizia sia uguale per tutti !

tonino33

Ven, 30/08/2013 - 00:25

DATA STORICA: 29 AGOSTO 2013. LA CASSAZIONE ACCETTA CONDANNA BASATA SULLA SPECULAZIONE E METTE FINE ALLO STATO DI DIRITTO ITALIANO.

Prameri

Ven, 30/08/2013 - 01:03

@Oldserver che scrive:” Il problema dell'imparzialità è di difficile risoluzione. Anche senza voler parlare di dolo, ognuno di noi vede le cose del mondo secondo la propria esperienza, sensibilità ed opinione sociale e politica. Per cui la professionalità e l'imparzialità sono demandate alla morale e all'amor proprio di ciascuno di noi. Ritengo che insegnare nelle scuole...” Caro Signore, un intero partito, circa dieci milioni di Italiani, attraverso i propri rappresentanti, accusano di parzialità evidente e continuativa una parte della magistratura e ritengono l’opinione sociale e politica (e gli interessi di categoria) di quella magistratura fortemente sbilanciati a sinistra. Il centro destra vede la famosa bilancia, che rappresenterebbe l’equilibrato giudizio, sproporzionatamente inclinata da far paura: due pesi contro uno. E così l’Epifani vuole vincere a tavolino ed evitare a tutti i costi di affrontare una partita vera. Andiamo invece alle elezioni. Troppo odio e troppe accuse volano da una parte e dall’altra. Troppi imbrogli, troppi cavilli, troppa debolezza, troppa presunzione di saper gestire una situazione che diventa ogni giorno più assurda. Andiamo alle elezioni. Nessun alto responsabile potrà essere ogni giorno più odiato e accusato di imbrogli. La scelta del popolo sarà giudizio e legge.

marco.iso

Ven, 30/08/2013 - 07:44

mi meraviglia dicome quasi tutti si dimentichino che la cassazione non può entrare nel MERITO delle sentenze ma valuta unicamente le modalità in cui si sono svolti i processi. tant'è che non può neppure decidere l'entità della pena... in questo caso la cassazione ha detto che i due precedenti processi (primo e secondo grado) si sono svolti in modo conforme alla legge per cui ha confermato le due sentenze precedenti. cosa ci si aspettava dalla suprema corte? e soprattutto cosa ci si aspetta ora dal parlamento, che è titolare del potere legislativo (e non di quello giudiziario)? che rigetti una sentenza di cui non è titolare? che non applichi una legge che lui stesso ha votato soltanto pochi mesi fa? che faccia finta di non sapere se la legge che ha appena fatto è costituzionale o meno (ma se non era costituzionale perchè l'ha votata?)? ma che parlamento abbiamo? ma che politici abbiamo?

Duka

Ven, 30/08/2013 - 07:47

Più che sconnessa, per quel che si è potuto leggere dai quotidiani, è una sentenza demenziale scritta da farlocchi. Se pensiamo quanto sono strapagati in galera dovrebbero finirci loro per furto legalizzato.

Giancarlo Gallani

Ven, 30/08/2013 - 08:08

Credo Che sarebbe utile nazi indispensable publicare i nomi GLI indirizzo e se possibile le e-mail dei giudici del processo Mediaset. I cittadini portebb cosi informare direttamente tramite posta o Internet la loro approvazione o disapprovazione d'elle loro décisioni. Naturalmente i commenti dovrebbero essere scrittii senza offese ma anche con grande chiarezza. Portebbe essere utile fare conoscore ai lettori qualcheep nota biografica dei giudici. GRAZIE per l'ascolto. Parigi, 30 agosto 2013. Giancarlo Gallani.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Ven, 30/08/2013 - 13:05

Leo vada..la.E anche di corsa.Dalton Russell.

giovanni70zz

Ven, 30/08/2013 - 13:17

Provo a tradurre in parole povere quello messo nero su bianco dal signor dalton.russel: il signor Berlusconi è così intelligente (per molti di noi, il signor dalton.russel incluso, il miglior statista degli ultimi 150 anni) che si fa rubare 270 milioni di euro delle sue aziende ... altro che Dalton Russell ... Ah, "non poteva non sapere" non è un ossimoro, ma una doppia negazione.

beale

Ven, 30/08/2013 - 14:41

Governare gli italiani non è difficile, è inutile! (Mussolini) "In realtà questo Paese è invece il più governabile che esista al mondo: le sue capacità di adattamento e di assuefazione, di pazienza e persino di rassegnazione sono inesauribili. Basta viaggiare in treno o in aereo, entrare in un ospedale, in un qualsiasi ufficio pubblico, avere insomma bisogno di qualcosa che abbia a che fare con il governo dello Stato, con la sua amministrazione, per accorgersi fino a che punto del peggio sia governabile questo Paese, e quanto invece siano ingovernabili coloro che nei governi lo reggono: ingovernabili e ingovernati non dico soltanto nel senso dell’efficienza; intendo soprattutto nel senso di un’idea del governare, di una vita morale del governare." (L. Sciascia, intervento parlamentare del 5 agosto 1979)

ciannosecco

Ven, 30/08/2013 - 14:43

"usquetandem"Da quello che leggo,il Diritto è fuori anche dalla sua portata.Lei ignora le dichiarazioni dell'avv.Coppi,il quale ha stroncato la sentenza sia sul piano giuridico che logico.Se vuole possiamo fare la riunione nel mio studio,ma ho l'impressione che lei sia prevenuto.Tecnicamente la Cassazione ha espresso un giudizio sul merito che non le competeva.Oramai la magistratura tracima dai propri ruoli e competenze.Uno che capisce di Diritto queste cose dovrebbe saperle,perchè evidenti.Il fatto che lei non riporti questi episodi,la dice lunga sulla sua preparazione.Saluti.