Il Cav mette pace nel Pdl e rifonda Forza Italia

Dopo le polemiche fra falchi e colombe, Berlusconi incontra Alfano e i ministri: "Va garantito il sostegno all'esecutivo, una crisi adesso non porterebbe vantaggi"

Silvio Berlusconi in piazza del Popolo

«Non è il governo di pacificazione che avevo auspicato e non sono per nulla entusiasta di quanto ha fatto fino ad ora, soprattutto sul fronte economico. Però sia chiaro che l'appoggio all'esecutivo non è in discussione». È un Berlusconi risoluto quello che già in mattinata è costretto a mediare tra i falchi e colombe del partito in una giornata agitata come a Palazzo Grazioli non accadeva da tempo. D'altra parte, sono giorni che il Pdl viaggia su un doppio binario, con una buona fetta dei big di via dell'Umiltà che è piuttosto critica verso l'azione dell'esecutivo e con i cosiddetti governativi (i cinque ministri del Pdl) che si sentono nel mirino.
Ed è proprio a loro – Alfano, Quagliariello, Lupi, Lorenzin e De Girolamo – che il Cavaliere ribadisce fiducia ed assicura «pieno sostegno». Anche perché, è la sua riflessione durante un lungo pranzo, «un'azione politica destinata a mettere in crisi l'esecutivo adesso non porterebbe alcun vantaggio». Il punto, fanno però notare i ministri, è che «nel partito si seguono linee diverse, si dice tutto e il contrario di tutto» e «più che sembrare una sinfonia il risultato è un vero e proprio casino». L'ex premier smussa, spiega che «esistono sensibilità diverse» ed è convinto che «possano essere di stimolo». Sa bene, però, che il doppio binario deve avere dei paletti chiari perché – fa notare un ministro al Cavaliere – «se dobbiamo essere visti dal nostro elettorato come dei nemici del popolo allora è meglio lasciar stare subito».
Pubblicamente la pattuglia dei «governativi» non è ovviamente così tranchant, ma a scorrere alcune delle dichiarazioni è chiaro che la tensione è alta. «Rispetto e stimo le idee di molti colleghi che però stanno tenendo posizioni che non sono quelle di Berlusconi», dice per esempio il ministro della Salute Lorenzin. Mentre è ancora più eloquente il titolare delle Riforme Quagliariello quando guarda all'annunciato ritorno a Forza Italia e auspica che non sia la casa dei soli falchi. «Se diventa la curva sud dei tifosi che estremizzano e lanciano un messaggio settario sarà una sconfitta. Forza Italia – spiega – non deve nascere a priori antigovernativa perché questo esecutivo deve andare avanti per il bene del Paese».
Così, preso atto delle doglianze dei ministri, Berlusconi decide di mettere in chiaro che il sostegno al governo non è in discussione. Lo fa in privato (compresa una telefonata a Brunetta), ma pure in un'intervista al Tg1 per far sì che la presa di posizione sia pubblica. «Questo – spiega ai big del partito che ha occasione di sentire durante la giornata – non è il momento né delle polemiche né delle spaccature interne». Un modo, insomma, per mettere a freno le tensioni degli ultimi giorni. Almeno per un po'.
Già, perché al Tg1 il Cavaliere non si limita a ribadire l'appoggio al governo ma parla anche di giustizia. Delle sue vicende processuali in primis, spiegando che «si sta cercando di portare a conclusione la guerra dei venti anni contro Silvio Berlusconi colpendolo su piano personale, dell'immagine, dei diritti politici e della libertà». La sentenza Ruby, aggiunge, è «grottesca» anche perché «32 testimoni sotto accusa sono una cosa mai vista». Il punto, però, è che l'ex premier conferma l'intenzione di voler insistere sulla riforma della giustizia («un settore che ha bisogno di una profonda riforma») nonostante il terreno sia scivolosissimo per la maggioranza che sostiene il governo. Infine, la conferma di voler tornare a Forza Italia. «Il Pdl – dice Berlusconi - resterà come coalizione dei partiti del centrodestra, Forza Italia ne farà parte e io temo che sarò ancora chiamato ad essere il numero uno».

Commenti
Ritratto di randel

randel

Sab, 29/06/2013 - 08:29

Un numero uno ottantenne e pluricondannato.......siete messi molto bene........ciaparat.

bart

Sab, 29/06/2013 - 08:39

Fondare e rifondare è tutto un lavorare.

n59

Sab, 29/06/2013 - 08:48

basta Silvio! in questo modo distruggi definitivamente la destra . fatti da parte

minestrone

Sab, 29/06/2013 - 08:54

Alla riscossa stupidi che i fiumi sono in piena.. potete stare a galla

peter46

Sab, 29/06/2013 - 09:09

"Forza Italia ne farà parte(del PDL) e io temo che sarò chiamato ad essere il numero uno."...E' questo il nostro problema,non il tuo.A temere siamo solo noi...al massimo tu a godere,però...e se i sondaggi dovessero,più avanti o in qualsiasi momento,dire che una qualsiasi forza della galassia(PDL compreso che necessariamente sarà cosa diversa ma con persone reali,quindi con un responsabile)che state cercando di mettere su,dovesse essere nei desiderata del popolo di cdx prima del "giovane e nuovo"condottiero di forza Italia(Berlusconi 2)...tu rispetterai,finalmente e definitivamente,la promessa fatta nel pre-elezioni di febbraio,cioè "porterai i nipotini ai giardinetti"?L'unica cosa che non dovrai temere,se i tuoi "meno male che Silvio c'è"non tradiranno,è che possa vincere percentualmente la sx,soprattutto senza di te.

Canaglia

Sab, 29/06/2013 - 09:09

L'Italia ha bisogno di tante riforme, una di quelle sicuramente è quella della giustizia, ma non fatta partendo da quello che è successo a re Silvio. In questo caso non c'è nessuna riforma che possa garantire degli atti persecutori di questo tipo. E' evidente un uso sproporzionato di mezzi per ottenere uno scopo politico. La vera riforma della giustizia invece deve partire dalla situazione attuale: 3 gradi di giudizio lentissimi, la metà delle persone in galera per reati connessi a leggi troppo repressive sulla droga, carriere automatiche con stipendi da favola per la magistratura etc etc.

antes1

Sab, 29/06/2013 - 09:10

A quando anche la separazione delle acque?

Ritratto di VT52na

VT52na

Sab, 29/06/2013 - 09:23

... il "grande passo indietro" del Cav. e «la disfatta del Pdl» ...

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 29/06/2013 - 09:26

Alla facciaccia di tutti i cospiratori "togati e laici", convinti che a colpi di "giustizia", finalmente arriveranno ad usurpare un Potere che, in Democrazia, spetta solo al Popolo sovrano, tutt'ora: Le stanno provando tutte, da vent'anni, non accorgendosi che agli occhi attenti degli Italiani, tali "giustizieri", alla lunga, sono assurti a ruolo di pupari rinnegati e traditori della Democrazia e dell'Italia. Buon ritorno a "Forza Italia" sperando che si abbia finalmente il coraggio, di ridimensionare tutti i "fuchi", nell'"alveare" sconfinato della Politica, della Giustizia e del Paese. Auguri.

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 29/06/2013 - 09:36

dopo 20 anni di promesse mancate, ora la grande novità,tanto i fessi che credono ancora al pericolo comunista non mancano mai.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 29/06/2013 - 09:40

Vai Silvio, ci sarà una impennata nelle vendite di antiacidi e pomate antiemorroidarie, aha aha...

Giorgio1952

Sab, 29/06/2013 - 09:41

Caro Berlusconi sono gli italiani che devono temere ancora una volta per il tuo ritorno, perché sarebbe il colpo di grazia alla credibilità del nostro paese ed alla nostra economia. In proposito scrive bene Il Giornale, strano perché sappiamo da che parte sta : "L'Italia la spunta sul lavoro e Letta porta a casa i soldi, al Consiglio Ue di Bruxelles il governo ottiene un miliardo e mezzo di euro", Berlusconi invece portava a casa sorrisini. Per quello che riguarda i processi stendiamo un velo pietoso, siamo stanchi di sentir parlare di concussione senza concussi e di induzione senza indotte, per quello che riguarda la politica rinasce Forza in Italia, un partito che non è mai nato, nella coalizione del PDL fatta dai fratelli di La Russa e le sorelle della Santanchè, dai pensionati, il Mir di Samorì e MPA di Lombardo, la Destra di Storace e il Grande Sud di Miccichè che non capisco come può stare con la Lega Nord, cioè la macro regione di Maroni, in Lombardia la coalizione sta già scricchiolando su alcuni incarichi a causa di veti incrociati. Più che una coalizione il PDL mi sembra una armata Brancaleone come quella di Grillo, che ogni giorno perde un pezzo.

handy13

Sab, 29/06/2013 - 09:41

...possibile che NON ci sia un giovane preparato convincente combattivo a destra..?...

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Sab, 29/06/2013 - 09:41

Bravo!! "..e ora le riforme.."

moranma

Sab, 29/06/2013 - 09:49

per un futuro luminoso un bel ritorno al passato, ma con facce nuove : Verdini, Cicchitto, Santanchè, La Russa, Bondi...e via dicendo, tutti personaggi che rappresteranno alla perfezione i moderati d'Italia!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 29/06/2013 - 09:57

Ormai non ci credono piu' neanche i supertifosi del forum del Giornale. Come dice Sollozzo a Michael Corleone:"...Ma to' patre...pensa all'antica...!". L'hanno capito anche i supertifosi che Berlusconi e' proprio antico. Viva Forza Italia che affossa la destra per sempre.

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 29/06/2013 - 10:00

lo poteva chiamare "forza silvio" perchè tanto questo è un partito che fa solo i suoi interessi a svantaggio anche dei suoi tifosi decerebrati e non sono bastati 20 anni di fallimenti a farlo capire a questi poveri fessi.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 29/06/2013 - 10:01

Il nuovo motto di Forza Italia. "Quelli che non la pensano come me sono tutti Comunisti, ma alcuni sono piu' Comunisti di altri".

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 29/06/2013 - 10:07

Il Cav continua a sbagliare strategia e sopratutto approccio sulla giustizia, continua a partire dalle sue specifiche cause..e questo ovviamente indispettisce la sinistra..con cui dovrà comunque accordarsi per un qualsivoglia straccio di riforma..deve partire da dati oggettivi, e gravi che esistono, come l'inefficenza endemica e conclamata di tutta l'istituzione, il posizionamento da paese del terzo mondo, le sanzioni che prendiamo continuamente sui casi di malagiustizia..ecc invece nisba si continua a partire col discorso sopratutto subito dopo le sentenze, e ciò è tatticamente sbagliato..bisogna agire a freddo e supresupposti generali, Cav andiamo errare è umano..ma perseverare..

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 29/06/2013 - 10:07

BERLUSCONI; É INGENUO SE PENSA CHE CON IL PDPCI LUI POTRÁ FARE LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA; IL PDPCI É L;ALLEATO PRINCIPALE DEI GIUDICI É MAGISTRATI É LORO NON PERMETTARANNO MAI CHE QUALCUNO FACCIA QUESTA RIFORMA TANTA IMPORTANTE PER IL NOSTRO PAESE!; NOI OSSERVIAMO DA POSIZIONI NEUTRALI SENZA ESSERE DI SX O DI DX É VEDIAMO UNA VERGOGNA NAZIONALE IN CUI LA MAGISTRATURA É COMPLICE DI QUESTA SINISTRA; IN NESSUN PAESE DEL MONDO UN PARTITO CORROTTO COME IL PDPCI GODE UNA PROTEZIONE COSI MASSICCIA DA PARTE DELLA MAGISTRATURA; GLI SCANDALI IN CUI SONO IMPLICATI I POLITICI DEI KOMUNISTI SONO TALMENTE TANTI CHE A CONTARLI NON BASTA UN PALLOTTOLIERE!; CHE IL PDL NON É ANDATO DAVANTI AL PARLAMENTO EUROPEO PER METTERE ALLA SBARRA QUESTO PARTITO IO NON L;HO CAPIRÓ MAI!;CON L;AIUTO DEL PDPCI E DEI MAGISTRATI; IL NOSTRO PAESE HA AVUTO DANNI PER 100IA DI MILIARDI DI EURO; FINO A QUANDO DOBBIAMO ASPETTARE PER AVERE UNA GIUSTIZIA ALLA PARI DELLA GERMANIA OPPURE DELLA FRANCIA???!.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 29/06/2013 - 10:13

Lo storico annuncio che lo statista Berlusconi ha fatto ieri è destinato a cambiare la storia dell'Italia e, di riflesso, dell'Europa. Il ritorno di Forza Italia, che affiancherà il PdL, sommerà così due storiche esperienze, diverse tra di loro, ma unite dalla identica concezione della politica come alto momento di confronto e libertà e, per conseguenza, di estraneità alle dittature rosse (PCI-PD). Un solo leader, due partiti, i sondaggi, già oggi trionfali, non potranno non dare a Silvio quella maggioranza assoluta che Lui ha sempre invocato per poter cambiare l'Italia. La parentesi del governo Letta è alla fine, l'obbedienza di Letta ai volere del popolo che Silvio incarna è sempre più faticosa, e, dopo un deludente convegno europeo, al "non fare" ha aggiunto il ridicolo di una vanteria assurda. Se al suo posto ci fosse stato Silvio il quadro europeo sarebbe uscito dall'incontro completamente diverso, con Silvio rispettato ed invidiato dominatore per esperienza e carisma e, di conseguenza, L'Italia ne sarebbe uscita con veri vantaggi. La giustizia, il lavoro, e la nostra presenza in Europa sono gli argomenti che, dopo le le elezioni, Silvio risolverà con fulminea azione. Meno male che Silvio c'è.

audionova

Sab, 29/06/2013 - 10:18

tutta la mia stima mortimer sei la persona piu' intelligente che conosca,pero' tu affondi.

Paul Vara

Sab, 29/06/2013 - 10:22

Una qualsiasi persona dotata di logica ed un minimo d'intelligenza capirebbe quanto male sia messo Belusconi ed il suo partito azienda.

cameo44

Sab, 29/06/2013 - 10:38

Se Berlusconi pensa di risolvere la crisi del centrodestra ritornando a FORZA ITALIA siamo messi molto male prima perchè è vicino agli ottanta anni secondo i miracoli non si ripetano terzo non rappresenta più una novità come nel 1994 ma di una minestra riscaldata e non ultimo sono passati ventanni da promesse non mantenute e delusioni anche se da la colpa sempre agli altri e dato che il sistema politico è sempre lo uguale la storia si ripeterebbe pertanto sarebbe molto meglio che si ritiri a vita privata e ceda il passo ad altri nella speranza di tro vare gente valida che si spenda per il paese e non come sempre per interessi personali la giustizia è notorio che è un problema e che non funziona ma finchè ci sarà Berlusconi non se ne farà nulla dato che tutti dicono che lo fa per interessi personali ignorando voluta mente che sono alcuni magistrati schierati contro Berlusconi e non viceversa tantè che non sanno più cosa inventarsi lo vogliono colpi re sotto tutti i punti compresi quelli economici leggasi risarcimen to a Carlo Debendetti tessera numero uno del PD anche se residente in Svizzera ma con interessi e poteri in Italia

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Sab, 29/06/2013 - 10:45

BASTA UNA "PITTATINA" al viso.....un vecchio discorso del 1994....la vecchia sigla....le vecchie bandiere et voilà!.....il gioco è fatto!!! E i "vecchi boccaloni" del 1994 pronti con la matita in mano a votarlo ancora.....come se nulla fosse accaduto in questo "ventennio berlusconiano" i cui danni li pagheranno almeno due generazioni!!! Beati voi!!!

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 29/06/2013 - 10:45

Vedi --- ersola 9.36 --- ai bambini si racconta ancora la favola di "Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo", cosicché i bambini crescono secondo l'opinione che il lupo sia davvero cattivo e finiscano per odiarlo anche da grandi. - Te sei cresciutello per credere tutt'ora alle favole raccontate in Sezione e fuori: "il berlusca non mantiene le promesse, non-mantiene-le-promesse-non-mantiene-le-promesse..." ripetute paranoicamente come una giaculatoria, fulltime, per vent'anni. - Se ti prometto di comprarti la bicicletta, ma il mio avversario, il nemico di condominio tassativamente me lo vieta, oppure saccheggiano il rivenditore, o peggio, minacciano tutti i giorni, le barricate nelle piazze, con conseguente rischio di sfasciare le città, mettendole a ferro e a fuoco ( è successo ), mi spieghi come kzzo faccio a comprarti la bicicletta? Al massimo ti compero di strafugo un triciclo, però te lo compero. E questo non lo puoi negare, se non sei anche te, un "burattino di legno". -- Va là, scrollati di dosso le favolette e le giaculatorie ripetute come se foste tutti dei bambocci da "educare" e da plagiare. Crescete, almeno un po'. -- Ah scusa, i Komunisti esistono, eccome, anche se adesso mangiano fiorentine e caviale al posto dei "bambini". Vendola ad esempio è un Komunista, magari con la "C", ma lo è, Comunista, dammi retta, lo è. Non assaltano il "Palazzo d'Inverno", ma lo sono ancora Comunisti, dentro. Hai voglia se lo sono: I bifolchi restano bifolchi, anche col vestito della festa. - Rgrds

cameo44

Sab, 29/06/2013 - 10:45

In risposta a Giorgio 1952 Berlusconi avrà commesso molti errori ma è pur sempre un imprenditore che da lavoro a 60.000 lavoratori mentre il successo da te attribuito a Enrico Letta di aver portato i soldi per il lavoro preciso che il lavoro non si crea per legge o con gli spiccioli se le aziende non vendono non hanno motivo di produrre e se non si pro duce non si assume morale della favola l'unica soluzione è incrementa re i consumi e per far ciò le famiglie hanno bisogno di risorse abbas sando il peso fiscale anche per le imprese non sarà l'elemosina della UE a far riaprire le tante imprese che hanno chiuso e licenziato ora abbiamo anche la crisi dell'INDESIT oltre alle acciaierie di Terni e Tarando per affrontare e risolvere la crisi occorre invertire la rot ta di troopo rigore si muore e la colpa non si può addebitare al solo Berlusconi come fanno alcuni visto che la crisi investe l'Europa inte ra con una disoccupazione che mette paura specie quella giovanile

Atlantico

Sab, 29/06/2013 - 10:46

Ma basta con queste furbesche semplificazioni ! Ma davvero si crede che tornando indietro nel tempo si possa combinare qualcosa di serio ?

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 29/06/2013 - 10:47

Vedi --- ersola 9.36 --- ai bambini si racconta ancora la favola di "Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo", cosicché i bambini crescono secondo l'opinione che il lupo sia davvero cattivo e finiscano per odiarlo anche da grandi. - Te sei cresciutello per credere tutt'ora alle favole raccontate in Sezione e fuori: "il berlusca non mantiene le promesse, non-mantiene-le-promesse-non-mantiene-le-promesse..." ripetute paranoicamente come una giaculatoria, fulltime, per vent'anni. - Se ti prometto di comprarti la bicicletta, ma il mio avversario, il nemico di condominio tassativamente me lo vieta, oppure saccheggiano il rivenditore, o peggio, minacciano tutti i giorni, le barricate nelle piazze, con conseguente rischio di sfasciare le città, mettendole a ferro e a fuoco ( è successo ), mi spieghi come kzzo faccio a comprarti la bicicletta? Al massimo ti compero di strafugo un triciclo, però te lo compero. E questo non lo puoi negare, se non sei anche te, un "burattino di legno". -- Va là, scrollati di dosso le favolette e le giaculatorie ripetute come se foste tutti dei bambocci da "educare" e da plagiare. Crescete, almeno un po'. -- Ah scusa, i Komunisti esistono, eccome, anche se adesso mangiano fiorentine e caviale al posto dei "bambini". Vendola ad esempio è un Komunista, magari con la "C", ma lo è, Comunista, dammi retta, lo è. Non assaltano il "Palazzo d'Inverno", ma lo sono ancora Comunisti, dentro. Hai voglia se lo sono: I bifolchi restano bifolchi, anche col vestito della festa. - Rgrds

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 29/06/2013 - 10:48

@perSilvio46 Senza ironia, sei il migliore e servirebbe nel PDL un'area migliorista di stampo Napolitano.

Ritratto di IVO

IVO

Sab, 29/06/2013 - 10:49

Micca male questi commenti vero? si nota perfettamente che la mamma di questi stupidi purtroppo e sempre in cinta . Vorrei sapere perche da sx si può fare e disfare senza problemi , un uomo che potrebbe aiutarci tutti a riformare la nostra povera Italia lo volete caciare . RIFLETTETE GENTE RIFLETTETE GFENTE RIFLETTETE GENTE . ( PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI !!! ) C. IV.

moranma

Sab, 29/06/2013 - 11:07

x per Silvio46 : " La giustizia, il lavoro, e la nostra presenza in Europa sono gli argomenti che, dopo le le elezioni, Silvio risolverà con fulminea azione"...abbiamo trasmesso il giornale radio trasmesso dall'EIAR. Viva il duce , eia eia ala la!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 29/06/2013 - 11:08

i commenti dei comunisti lobotomizzati sono ridicoli e insensati, pieni di odio insensato, pieni di un livore che mal si concilia con i fatti che NON sono quelli che VOI, bestie comuniste, ci rappresentate attraverso le fandonie narrate sulla stampa e in televisione! voi siete il baluardo della menzogna, delle bugie, dei sotterfugi, dei metodi mafiosi! e ci fate schifo!

Pikus87

Sab, 29/06/2013 - 11:13

Gentile perSilvio46, ma il Suo post precedente è ironico o sincero? Mi preoccuperei se fosse sincero! In Europa e nel Mondo TUTTI ci ridono dietro per colpa di quest'uomo... Com'è possibile che ancora ci siano così tanti pronti a fidarsi ciecamente di lui? E com'è possibile credere che dopo essere stato al governo così tanto tempo ci siano ancora "riforme" da promettere? Perché quando si è trattato delle sue grane il tempo lo si è sempre trovato?

rasiera

Sab, 29/06/2013 - 11:29

perSilvio46, c'è una cosa che vorrei aggiungere al tuo ragionamento (mi permetto di darti del tu). Quando si cambia la storia dell'Europa, di riflesso, cambia anche la storia mondiale. In un momento come questo, in cui negli USA si consentono matrimoni omosessuali, il ritorno in Italia a una politica-guida che si oppone senza compromessi di comodo a degenerazioni etiche e morali, non può che rappresentare un monito e uno stimolo per tutti, almeno all'interno del mondo occidentale. Cordialità.

peter46

Sab, 29/06/2013 - 11:30

A tutti i "bananas" e "meno male che Silvio c'è"...la guerra non è ancora persa.Ci sono i referendum Radicali sulla giustizia come ultima spiaggia.Vi ricordo che si può firmare anche on-line.X PRAVDA99,complimenti per aver individuato il "nuovo" contrapposto all'antico,veramente complimenti...che cavolo di ""Nuovo"" è quello che ha fatto quella fine?Gli stai augurando di vincere per sempre...a qualsiasi costo?Però...ancora complimenti per l'originalità.

HBeery

Sab, 29/06/2013 - 11:47

Sempre peggio!! Anzichè cercare di sistemare le cose e rafforzare il cdx per vincere, le incasina ancora di più: "un po' di qua, un po' di là ma sempre sotto il mio comando"..quando avrà distrutto tutto come al solito darà la colpa ai comunisti e ai giudici???

mrwatson52

Sab, 29/06/2013 - 11:57

Anzichè "Forza Italia" io gli proporrei " Ago della bilancia" oppure " Bandiera al vento" oppure " Banco del mutuo soccorso"-

Zizzigo

Sab, 29/06/2013 - 12:02

Esimio Cavaliere, non ce ne frega più nulla dei partiti e dei loro nomi. Avete ampiamente dimostrato che non siete in grado di governare e di dare respiro agli italiani. Perché, tutti assieme, non vi togliete dai piedi? E io sono uno di quelli che ha sempre votato per Lei...

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Sab, 29/06/2013 - 12:08

Molto meglio Forza Italia che Forza URSS!

pajoe

Sab, 29/06/2013 - 12:24

Da 67 anni gli Italiani sono governati da ultraottantenni, molti da dimenticare;oggi tanti di loro, imboccati dalle varie sinistre: multicolor,homo-sex e manettare, deplorano i 77 anni di Silvio Berlusconi,probabilmente perchè ne invidiano il testosterone del quale madre-natura l'ha dotato.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 29/06/2013 - 12:34

"Usa la Forza, Silvio....". (da "Balle Stellari")

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Sab, 29/06/2013 - 12:37

Ritengo che chi ha tradito le aspettative liberali che si erano create all'indomani del successo del '94 dovrebbe farsi da parte per il bene di una destra moderna e veramente liberale.

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 29/06/2013 - 12:57

Grandiose le parole di Alfa "Un partito che assemblerà tutti i moderati" Ma se sono sempre gli stessi, verrebbe da risponderli. E poi moderati chi Brunetta, Santanchè?

Soldato

Sab, 29/06/2013 - 13:33

Guarda guarda i rossi come si agitano e inveiscono predicendo disastri per il centrodestra! Se fosse vero che Berlusconi sbaglia dovrebbero solo festeggiare e invece sputano odio e veleno! Povere beste, bisogna capirli, hanno tanta paura!

gustavo

Sab, 29/06/2013 - 13:49

Da comune cittadino ho solo una possibilità per dire la mia, il voto. Ora, se questa mio voto viene vanificato da un manipolo di magistrati politicizzati, è inutile che vada a votare. Tutto il resto passa in seconda linea. Finchè la sinistra non si farà carico di questa tragedia democratica, non sarà degna di governare il paese.

benny.manocchia

Sab, 29/06/2013 - 14:01

Strani certi italiani:convinti che Berlusconi sia finito,ma dove vuole andare? e cose cosi',pero' hanno tutti la sciolta pregando,minacciando che se ne vada.Ha senso? Certo che ha senso nella mentalita' bacata di chi ha seguito Marx,Lenin,Stalin e compagnia...brutta.Comunque,contenti loro...Vedremo come andra' a finire. Un italiano in USA

Azzurro Azzurro

Sab, 29/06/2013 - 20:21

il nostro credo: fare l'opposto di quanto dicono i komunisti anti Italiani