Dal Cav a Monti: due governi, stesso spread

Il differenziale tra Btp e Bund ha causato la caduta di Berlusconi. Ma la ricetta dei tecnici contro gli speculatori è fallita. Secondo Brunetta la situazione è destinata a peggiorare

Milano - Lo spread tra Btp e Bund potrebbe ancora allargarsi su livelli ben superiori a quei 553 punti raggiunti nei giorni precedenti le dimissioni del governo Berlusconi. «Abbiamo rimesso insieme tutti gli elementi per una tempesta perfetta», ha commentato Renato Brunetta, economista e coordinatore dei dipartimenti del Pdl, in un dossier della Free Foundation. Il ragionamento del deputato del Pdl si fonda su due argomentazioni: una di natura estremamente tecnica e l'altra strettamente connessa al ciclo macroeconomico e alle soluzioni politiche (finora insufficienti) per tamponare il clima recessivo.

L'aspetto tecnico si sostanzia in un'analisi dettagliata del grafico che rappresenta il differenziale del rendimento tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi (vedi a fianco). L'andamento del bimestre settembre-ottobre 2011 (precedente la crisi di governo) è «assolutamente sovrapponibile» con quello marzo-aprile 2012. Entrambi i periodi sono stati caratterizzati da una tendenza rialzista inarrestabile (nel gergo degli analisti si chiama «canale») che si è consumata in un tempo molto breve: da quota 290 punti si è giunti ben presto in area 440. E, soprattutto, entrambe le fasi sono culminate con un significativo rialzo dello spread (lunedì scorso si è arrivati a un passo dalla fatidica soglia dei 500 punti). Infatti, la media dei differenziali dagli inizi di novembre alla metà di dicembre ha raggiunto valori analoghi a quelli registrati negli ultimi due mesi (468 punti base contro 448).

Bisogna ricordare, poi, che in questi ultimi otto mesi si è registrato solo un momento di «grazia» della febbre da spread: tra metà dicembre e metà marzo quando si è raggiunto il minimo del 2012 a quota 278. Il motivo è presto spiegato: le due aste di finanziamento a lungo termine della Bce che a dicembre e a febbraio ha prestato agli istituti europei oltre mille miliardi di euro (255 dei quali sono finiti nelle nostre banche). Quell'immissione di liquidità ha consentito proprio alle banche di comprare i nostri titoli di Stato per realizzare un facile guadagno lucrando sulla differenza tra il tasso del prestito Bce (l'1%) e quello dei Btp ormai costantemente sopra il 5 per cento. «Gli effetti però sono stati temporanei», ha osservato Brunetta perché, terminata l'ondata di acquisti, i valori sono tornati sui soliti livelli.

Questa considerazione ci conduce al problema di natura politica. Lo scudo anti-spread, fortemente voluto dal premier Monti, avrebbe la stessa caducità delle maxi aste della Bce e non eliminerebbe il problema. Anzi, la situazione è destinata ad aggravarsi tenuto conto che tanto il presidente della Bce, Mario Draghi, quanto il direttore del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, hanno previsto un ulteriore peggioramento della recessione economica non solo in Eurolandia ma anche negli Stati Uniti e nei Paesi emergenti.
La media degli spread, infine, rappresenta la base per prevedere l'esito delle prossime aste dei Btp sul mercato primario e anche l'aumento del costo degli interessi sul debito pubblico. La crisi, inoltre, non consentirà un miglioramento dei fondamentali macroeconomici inducendo gli investitori a non scommettere sull'Italia. Ieri lo spread è leggermente sceso a quota 478 punti, ma lo scenario attuale prefigura proprio le condizioni per quella «tempesta perfetta» che si sarebbe voluto evitare.

Commenti

syntronik

Ven, 20/07/2012 - 08:32

Almeno si può confrontare se era colpa del vecchio governo!! Ma ora ci sono possibilità di procedere con le riforme, se Monti tiene duro per un altro anno, si fanno anche le riforme istituzionali, il PD è nel pallone, IDV, è nella solita materia fognaria, pertanto si può fare, DATEVI UNA MOSSA, poi la settimana prossima partiranno le solite cose, se non trovano niente, partiranno, con l'attentato in bulgaria, terremoto in Emilia, rapimento della Urru in Mali, anzi, perchè non iniziare dalle malefatte di Mody's per il rating faloppo, oppure sulla compravendita di Ibrahimovich, ma la fantasia non manca, vedrete che qualche cosa troveranno, anzi ne suggerisco io una, provate, se percaso, è colpa sua, la crisi nel PD, ne scoprirete delle belle, saluti M.

teramano

Ven, 20/07/2012 - 08:35

Non oso pensare cosa sarebbe successo se al governo ci fosse ancora Berlusconi, probabilmente saremmo falliti ma il nostro "eroe" avrebbe continuato a dire che andava tutto bene, che i ristoranti erano pieni e che la colpa era dei "soliti" giornali comunisti che predicano il disfattismo.

a.zoin

Ven, 20/07/2012 - 08:37

Le spese di questo GOVERNO-TECNICO ??? Da chi vengono pagate ??? L`opposizione ha voluto a tutti i costi la caduta di Berlusconi. Perche`,non si presenta il conto a questi signori e che la spesa venga pagata di propria tasca. L`ODIO E`LA BESTIA PIU`BRUTTA CHE ESISTA. CHI ODIA >.ODIO E`DITTATURA.

xgerico

Ven, 20/07/2012 - 08:47

Caro Brunetta Hai dimenticato gli 8 traditori del PDL.

xgerico

Ven, 20/07/2012 - 08:45

Caro Brunetta Hai dimenticato gli 8 traditori del PDL.

xgerico

Ven, 20/07/2012 - 08:49

Caro Brunetta Hai dimenticato gli 8 traditori del PDL.

Ritratto di Zago

Zago

Ven, 20/07/2012 - 09:13

Vattene a casa, sei la rovina dell'Italia, non sei più considerato in Europa. Queste erano gli slogan di Bersani, Di Pietro e Casini. Ora che lo spread è agli stessi livelli, non una parola contro Monti. Questo significa essere ipocriti, politicamente scorretti e poco credibili anche se si fanno belli all'ombra del campanile. Li vorrei vedere all'opera a questi signori.

Ritratto di Zago

Zago

Ven, 20/07/2012 - 09:14

Vattene a casa, sei la rovina dell'Italia, non sei più considerato in Europa. Queste erano gli slogan di Bersani, Di Pietro e Casini. Ora che lo spread è agli stessi livelli, non una parola contro Monti. Questo significa essere ipocriti, politicamente scorretti e poco credibili anche se si fanno belli all'ombra del campanile. Li vorrei vedere all'opera a questi signori.

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 10:03

Hai dimenticato il presidente della repubblica.....

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 10:05

Hai dimenticato il presidente della repubblica.....

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 10:04

Hai dimenticato il presidente della repubblica.....

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 10:05

Hai dimenticato il presidente della repubblica.....

Tilleul

Ven, 20/07/2012 - 10:21

La tesi di questo articolo è falsa. Lo spread riflette le aspettative dei mercati a medio termine. Chiaramente, se tutto lascia credere che la politica italiana tornerà allo stile incompetente e parolaio di prima i mercati non possono che chiedere un premio per il rischio paese e dunque lo spread sale non perché ci sia Monti ma proprio perché Monti dovrebbe lasciare spazio a gente considerata molto meno affidabile.

bobsg

Ven, 20/07/2012 - 10:32

A riprova che il male dell'Italia prescinde da chi governa, se a governare c'è gente cui manca il coraggio delle decisioni.

kittpeak

Ven, 20/07/2012 - 10:38

A casa i ragionieri comunisti.

kittpeak

Ven, 20/07/2012 - 10:39

A casa i ragionieri comunisti.

sevgiovanni

Ven, 20/07/2012 - 10:39

Fermiamoli finchè siamo in tempo, ( ne è rimasto poco ),questi ci portano alla rovina in cambio di nulla. Solo vessazioni, oppressioni burocratiche e di ogni altra specie. Rivoglio la mia Italia combattiva per la libertà come nel risorgimento. Via gli Austriaci prima, via i Tedeschi ora e via dall'euro sempre.

kittpeak

Ven, 20/07/2012 - 10:40

A casa i ragionieri comunisti.

kreb

Ven, 20/07/2012 - 10:42

bene, Monti / Berlusconi stesso spread. Ma chi ci ha portati alla rovina? Monti o Berlusconi? Chi ha governato questo paese negli ultimi 10 anni?

kreb

Ven, 20/07/2012 - 10:40

bene, Monti / Berlusconi stesso spread. Ma chi ci ha portati alla rovina? Monti o Berlusconi? Chi ha governato questo paese negli ultimi 10 anni?

sal67

Ven, 20/07/2012 - 10:44

forza SILVIO sei il migliore.

sal67

Ven, 20/07/2012 - 10:44

forza SILVIO sei il migliore.

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:44

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

mario.de.franco

Ven, 20/07/2012 - 10:46

Ho perso il significato di democrazia, ma mi pare che l'abbiano perso anche i nostri capi politici. Rilevo però che si chiama in ballo la Consulta solo quando c'è qualcosa che intralcia, nè la Consulta si preoccupa di far applicare interamente la Costituzione...Qualcuno è in grado di far luce al mio stato confusionale ?

nonnoaldo

Ven, 20/07/2012 - 10:47

Vorrei che Brunetta, o altro economista, commentasse un fatto che mi lascia perplesso. Perchè la speculazione internazionale non fa niente per costringere la Germania a pagare qualche x% in più sui suoi bund. Basterebbe non comprare o comprare meno alle prossime aste. La Germania, in valore assoluto, è più indebitata di noi, quindi non potrebbe rinunciare a piazzare tutte le sue emissioni. A meno che...

Luigi Farinelli

Ven, 20/07/2012 - 10:59

Forse, andando ad esaminare più da vicino l'habitat degli "speculatori internazionali", potrebbero venir fuori cose interessanti e (non del tutto) inaspettate. Come un colossale raggiro a scapito del "popolo bue" per esempio.

Luigi Farinelli

Ven, 20/07/2012 - 11:00

Forse, andando ad esaminare più da vicino l'habitat degli "speculatori internazionali", potrebbero venir fuori cose interessanti e (non del tutto) inaspettate. Come un colossale raggiro a scapito del "popolo bue" per esempio.

Luigi Farinelli

Ven, 20/07/2012 - 10:59

Forse, andando ad esaminare più da vicino l'habitat degli "speculatori internazionali", potrebbero venir fuori cose interessanti e (non del tutto) inaspettate. Come un colossale raggiro a scapito del "popolo bue" per esempio.

killkoms

Ven, 20/07/2012 - 11:01

vorrei ora un commento del casini(sta)e del suo orangofilosofo che affermavano,l'anno scorso quasi di questi tempi,che l'uscita di scena del berlusca valeva almeno 200 punti di spread!paghiamo il tradimeto di fini e dei suoi scagnozzi,paghiamo il no al referendum nucleare,l'unica cosa che poteva rilanciare il paese,paghiamo per non aver severamente punito quella banda di scalmanati che attaccò il parlamento,benedetti dalle sinistre!e paghiamo anche la nostra esterofilia!

Bozzola Paola

Ven, 20/07/2012 - 11:02

Vorrei che tutti quelli che hanno sparato a zero sul governo precedente e su Berlusconi (a partire dalla sinistra, i controberlusconi, i gossipari da buco della serratura e dagli ex alleati traditori come Fini) SI STROZZASSERO CON LA LORO STESSA SALIVA. Ci hanno messo in questa fogna per i loro sporchi affari. Ora che si è visto da dove veramente viene la piaga dovremmo prendercela con loro e farli a fettine TUTTI a partire dal Colle.

tartavit

Ven, 20/07/2012 - 11:11

E' vero! Ma solo parzialmente. Difatti quello che si è perso abbondantemente in 20 anni di governo destra-sinistra non si può riguadagnare in otto mesi. Brunetta dimentica spesso che la credibilità e l'affidabilità dei precedenti governi era pressoché scesa a zero, in Europa e nel mondo. Con il governo Berlusconi, poi si era raggiuto il massimo del ridicolo e della inaffidabilità, fino al punto che si rideva del nostro presidendte del consiglio e quindi di tutti noi Italiani. La speculazione, si sa è una brutta bestia e vincerla la si può solo con una Europa unita e politicamente efficiente. Il resto sono chiacchiere. E al pensiero che i partiti odierni con i loro ridicoli leader, solo gente chiacchierona, incapace, impreparata e poco seria, stanno per riprendere in mano le redini del potere (grazie alla democrazia) mi vengono i brividi. Dove si può andare con gente che pensa solo a litigare da mattina a sera? Che non ha nessuna idea valida e nessun obiettivo da perseguire sul come rimettere le cose a posto e su come salvare l'Italia dal precipizio? Ce ne fossero ancora di più di Monti in giro per l'Italia!!!

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 20/07/2012 - 11:15

Non c'entra nulla con l'articolo, ma a proposito di napolitano mi chiedo: Come presidente non conta alcunché, come garante della Costituzione pare che la garanzia sia da tempo scaduta (per legge 2 anni), come capo supremo delle forze armate il solo pensiero mi fa sbellicare, come presidente naturale del C.S.M. non conta un piffero...Ma allora che c..... ci sta a fare per ben 7 anni al quiOrinale? Per andare in giro per il mondo a biascicare cacchiate, a inaugurare mostre et similia e a far spendere a noi 240 milioni di euro all'anno? Ci sono tante case di riposo in Italia che accoglierebbero volentieri sia lui che la vetusta consorte.

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 20/07/2012 - 11:16

Non c'entra nulla con l'articolo, ma a proposito di napolitano mi chiedo: Come presidente non conta alcunché, come garante della Costituzione pare che la garanzia sia da tempo scaduta (per legge 2 anni), come capo supremo delle forze armate il solo pensiero mi fa sbellicare, come presidente naturale del C.S.M. non conta un piffero...Ma allora che c..... ci sta a fare per ben 7 anni al quiOrinale? Per andare in giro per il mondo a biascicare cacchiate, a inaugurare mostre et similia e a far spendere a noi 240 milioni di euro all'anno? Ci sono tante case di riposo in Italia che accoglierebbero volentieri sia lui che la vetusta consorte.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/07/2012 - 11:35

Per quest'anno non cambiare, stessa spiaggia stesso spread... Eppure col vituperato Berlusconi c'era l'aggiottaggio dei tetti del PD, che se l'abominevole Bersani lo rifacesse adesso schizzerebbe subito a 600. Gufi e terrorismo mediatico a parte, non solo c'è il debito di bilancio, ma i pochi soldi che dovrebbero esserci non ci sono neanche quelli perché i disgraziati boiardi li hanno già fatti sparire. Di soloito la soluzione di questo genere di problemi è semplice: si prendono i ladri e li si rinchiude come Callisto Tanzi, o almeno si mandano via. E qui cascano gli asini di sinistra perché se solo pronunci il numero 18, quello dell'articolo, succede il finimondo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/07/2012 - 11:35

Per quest'anno non cambiare, stessa spiaggia stesso spread... Eppure col vituperato Berlusconi c'era l'aggiottaggio dei tetti del PD, che se l'abominevole Bersani lo rifacesse adesso schizzerebbe subito a 600. Gufi e terrorismo mediatico a parte, non solo c'è il debito di bilancio, ma i pochi soldi che dovrebbero esserci non ci sono neanche quelli perché i disgraziati boiardi li hanno già fatti sparire. Di soloito la soluzione di questo genere di problemi è semplice: si prendono i ladri e li si rinchiude come Callisto Tanzi, o almeno si mandano via. E qui cascano gli asini di sinistra perché se solo pronunci il numero 18, quello dell'articolo, succede il finimondo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/07/2012 - 11:46

Questo altr'anno, non cambiare, stessa spiaggia, stesso spread... Sì però col governo del Silvio c'era il PD in escandescenze, che se solo Bersani salisse oggi su un tetto, zac, lo spread schizzerebbe in su di cento punti a quota 600. Per non dire dell'annientamento del mercato libico. Per non dire del terrorismo anti-atomico alla Celentano.

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 20/07/2012 - 11:47

TARTAVIT -Di un Monti che produce soltanto montagne di tasse ne abbiamo più che abbastanza. Ci bastano le Alpi e gli Appennini. Non vanno "in giro" ma almeno non fanno danni...Ha da venì aprile....

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 20/07/2012 - 13:14

Se vi ricordate Berlusconi fu obbligato alle dimissioni sopratutto a causa dell'incremento dello spread che, a detta dei soloni di sinistra, derivava dalla scarsa credibilità italiana sui mercati internazionali. Oggi dopo diversi mesi tiriamo le somme sui risultati. Abbiamo un governo imposto dall'europa. Il livello di tassazione ha raggiunto livelli insostenibili; da rasentare l'esproprio da parte dello stato. L'economia è in recessione. I fallimenti delle imprese hanno raggiunto dimensioni apocalittiche. La chiusura delle attività è esponenziale di giorno in giorno. La disoccupazione è ai massimi da sempre. I suicidi per ragioni economiche sono notizia quotidiana. Le banche, praticamente, non prestano soldi a nessuno. A questo punto una domanda sorge spontanea ma a che serve Monti ?? (E non rispondetemi che senza Monti sarebbe stato peggio, perchè è una presa per il c@@lo)

killkoms

Ven, 20/07/2012 - 13:35

2°invio,mi piacerebbe rivedere i commenti,dell'anno scorso,del casini(sta) e dell'orangofilosofo,su come le sole sole dimissioni di berlusconi valessero oltre 200 puti di spread!

killkoms

Ven, 20/07/2012 - 13:35

2°invio,mi piacerebbe rivedere i commenti,dell'anno scorso,del casini(sta) e dell'orangofilosofo,su come le sole sole dimissioni di berlusconi valessero oltre 200 puti di spread!