Il Cav non molla sulle tasse "Le coperture si trovano"

Berlusconi detta la linea su Iva e Imu: "Basta alibi, tocca al Pd dare risposte chiare"

Quando gli portano il Corriere della Sera con in prima pagina la mica tanto velata minaccia di dimissioni del ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni, Berlusconi scuote la testa. «No, su Imu e Iva non si cede». La linea è data. Una linea dura, concordata con i suoi uomini di punta in materia economia: Renato Brunetta e Daniele Capezzone su tutti. Il ragionamento del Cavaliere è molto semplice: «Ora basta alibi. Le coperture per non alzare di un punto l'Iva ci sono e noi le abbiamo indicate da tempo. Tocca al governo ma soprattutto al Pd darci risposte chiare. Se non sono in grado di darcele, peggio per loro. Si assumeranno la responsabilità di aver mandato all'aria il governo delle larghe intese per aumentare le tasse». Il Cavaliere è in una posizione di forza: su temi così sensibili come il fisco, sa che si sta giocando una partita che non farà altro che aumentare i consensi per la neonata Forza Italia. Quindi Berlusconi concorda con i suoi: «Il Pd è senza proposte, senza iniziative. Noi invece le abbiamo e non cambiamo rotta».

Ovviamente ad Arcore non ha fatto piacere l'uscita del ministro dell'Economia, tutta tesa a demolire quelle che sono le bandiere degli azzurri: Imu e Iva in primis, da sacrificare in nome del rispetto dei conti pubblici. Ma l'equazione Berlusconi uguale sforamento dei parametri non va giù al Cavaliere. E con Brunetta concorda di ributtare sul tavolo le sette proposte del capogruppo pidiellino alla Camera nelle quali risulta che le coperture sono addirittura più abbondanti non solo dell'1,6 miliardi che il ministero dell'Economia sta cercando con il lumicino ma anche degli altri 4 e rotti per l'Imu, la Cig e le missioni all'estero. Le coperture, secondo Brunetta, ammonterebbero a più di dieci miliardi ma dal ministero dell'Economia, sulle proposte pidielline, non sarebbe che arrivato un fragoroso silenzio.

È chiaro che sullo sfondo si sta giocando un braccio di ferro pericolosissimo tra Pd e Pdl. Alla sinistra non va giù aver ceduto sull'Imu, cavallo di battaglia dei berlusconiani, ed è pronta a utilizzare Saccomanni per rivedere l'accordo sull'abolizione, così faticosamente raggiunto. Il Pdl, dal canto suo, ha buon gioco a tenere duro e ribadire i propri «niet» sul fronte imposta sulla casa. Altrimenti, è il ragionamento del Cavaliere e del suo entourage, sarà «la sinistra ad affossare Letta perché vuol rimettere la tassa più odiata dagli italiani». Insomma, il classico gioco del cerino teso a ributtare nel campo avverso la mina della colpa di aver fatto saltare il banco. Con Berlusconi che ha un vantaggio in più: se casca tutto, casca sul fisco; con la sinistra a rappresentare il partito della spesa e delle tasse.

Naturalmente l'uscita di Saccomanni non fa bene al governo che sarà anche delle larghe intese ma che è di strette soddisfazioni sia per il centrodestra sia per il centrosinistra. Non è chiaro quanto Letta possa andare avanti ma ormai, tra gli uomini del Cavaliere, non si scommette molto sulla sua durata. Raccontano di un Berlusconi «molto deciso»: non si cede e non si cederà mai di un millimetro nemmeno in futuro sulle tasse. «Tenersi pronti per ogni evenienza» è il messaggio che manda da Arcore ai suoi. Non una novità visto che l'operazione Forza Italia prosegue spedita; con poche novità e qualche conferma: non ci sarà alcun nuovo segretario nella neorinata Fi ma si cercherà di tenere assieme tutti, sia falchi sia colombe. I quali, sul fisco, parlano in coro: non molleremo mai.

Commenti

bruna.amorosi

Lun, 23/09/2013 - 08:44

LEVATE SACCOMANNI E ..metteteci una massaia qualsiasi che va a fare la spesa tutte le mattine con non dico le mie 460 euro di pensione ma di 1300 euro ,e fa tornare i conti .vedrebbero come si fa questi economisti .una idea ? levate il ministero alla Nera, via tutte le scorte uno stipendio di 5000 mila euro al mese .via i soldi ai senatori a vita e vedrete che qualche cosa si risparmierà .

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 23/09/2013 - 08:49

E' troppo comodo dire che le coperture sono sul tavolo, dite quali sono. Siete capaci di dettare legge agli altri, strano che voi non siete riusciti a fare niente in 11 anni di governo.Ricordatevi che al governo ci siete anche voi e se le cose non funzionano la colpa sarà anche vostra.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 23/09/2013 - 08:59

Lui ha sempre le soluzioni in tasca e la colpa se non si fa niente è del governo (ove ci sta anche lui) e del PD (il PdL dove sta?).Solo slogan ripetuti a vanvera dai suoi fedeli sudditi, peccato che quando c'era lui la crisi in italia era finita ed i ristoranti pieni. Se siete al governo cercate di fare le cose e non incolpate gli altri, altrimenti ritiratevi.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 23/09/2013 - 09:23

Per trovare la copertura tagliando servizi e non tagliano i costi inutili della politica, sono capaci tutti.

angelomaria

Lun, 23/09/2013 - 09:27

gentaglia di poca fede

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 23/09/2013 - 09:36

Qualche anima liberale di questo blog propone per risolvere i problemi economici. di questo paese di togliere stipendio e scorta alla "nera"... mi inchino dinanzi a tanta intelligenza economica coniugata alla civilta' ed al reciproco rispetto.Non gia' lo stipendio degli assenti del parlamento,non i soldi di chi incaricato di stare con il sedere piantato li a fare il lavoro per cui si e' proposto ma che inspiegabilmente non svolge pur vedendosi accreditato lo stipendio(e si badi che non conta cio' che poi ne fa ognuno e' libero),no per per qualcuno qui' sul blog il disastro finanziario a cui il partito dell'intelligente di turno ha contribuito in maniera colossale,si risolve con lo stipendio della nera.... mi pare l'assoluta conferma della frase che recita che ogni popolo ha il governo che si merita.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 23/09/2013 - 09:41

Si tassino le coop/cccp com'è giusto e si riveda il meccanismo delle fondazioni. Qualche penny dovrebbe saltar fuori....

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 23/09/2013 - 09:41

siccome a parte qualche sognatore credulone la questione vera e seria e' trovare risorse,finanze e coperture,sarebbe il caso che venisse affrontato l'argomento in questi termini e non nel generico slogan "riduciamo le tasse e gli aumenti",frase che esce indistintamente da qualsiasi bocca ma che non produce nulla se non una inutile e sterile campagna elettorale non richiesta dai cittadini.

Manuela1

Lun, 23/09/2013 - 09:45

Brava Sig. Amorosi, provi ad andare a fare la spesa con i soldi della pensione che incasserà l'anno prossimo, lei che è una brava massaia, mica come noi di sx.

disaccordo

Lun, 23/09/2013 - 09:46

Ma che mettano brunetta ministro dell'economia, così ci mostra dove trova le coperture, andiamo con le pezze al c...o e poi vediamo.

abocca55

Lun, 23/09/2013 - 10:00

Basterebbe abolire gli inutili e costosi consigli di quartiere per risolvere moltissimi problemi. Ma qui i sinistri non vogliono mollare, anzi, estenderebbero anche il controllo sui consigli di condominio..... Vi è un oceano di sprechi e di spese inutili, e le risorse potrebbero essere facilmente trovate se solo si facesse sul serio a diminuire gli sprechi. I costi amministrativi stanno dissanguando il martoriato Popolo Italiano.

rokko

Lun, 23/09/2013 - 10:02

filippo agostani, sono d'accordo al 100%. In 9 anni di governo non è mai riuscito a trovare nemmeno un euro di coperture, ora che lo deve fare qualcun altro "le coperture sono sul tavolo". Dica quali, o taccia. Basta clown in giro.

abocca55

Lun, 23/09/2013 - 10:08

Il dicastero della Nera, No!, non mi sembra una uscita felice, ma togliere il dicastero della immigrazione, ed altri del genere, certamente sarebbe utile. Rendere poi private tutte le facoltà di sociologia, psicologia, ed altre, che sono fabbriche per futuri disoccupati, mi sembrerebbe più che giusto. Il problema è unico, siamo asfissiati dagli sprechi.

thecaliffo

Lun, 23/09/2013 - 10:08

A parole si trova tutto..togli una tassa ed aumenti qualcos'altro...tanto paga sempre la popolazione illusa dalla solita propaganda...le buste paghe con le vergognose trattenute non fanno chiacchiere, ma fanno capire quante balle ci raccontano questi indegni rappresentanti del popolo.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 23/09/2013 - 10:23

Siamo ai soliti giochi sinistri. Nauseanti! Se proprio e veramente ci tiene a dimettirsi, per manifesta incapacità, si dimetta pure Saccomanni e venga sostituito con persona capace, possibilmente (ma chiedo troppo, forse) non eccessivamente schierata e faccia veramente il bene dell'Italia. Quel che si spera è che non aumentino i servi della Germania o della sedicente Europa, che sono la stessa cosa.

ENRICO RESTELLI

Lun, 23/09/2013 - 10:23

@stufo Lo si faccia per dovere di equità e uguaglianza, così come moltissime altre cose (stipendi e pensioni d'oro, buone uscite per chi ha fatto danni, Imu prima casa su chi ha redditi alti, nessuna pietà per chi evade allegramente o addirittura totalmente le tasse, e così via) . Somma, somma, somma .....altro che manovre aggiuntive, potremmo addirittura cominciare a ripianare l'enorme debito. Basta la volontà politica di farlo. Questo dovrebbe fare il governo delle larghe intese, se si vogliono veramente fare gli interessi del Paese. ALtro che Imu si, Imu no, Iva si, IVA no. Inutili prove di forza tra alleati di governo che perdono mesi dietro a qualcosa che rappresenta lo 0, (zero virgola) rispetto al vero problema.

Stratocaster

Lun, 23/09/2013 - 10:24

E' curioso come Lui possa parlare e dettare le regole che in primis non ha rispettato, mi spiego meglio, l' IMU non la paghiamo grazie ad un governo di sinistra+alleati l' IVA, l' aumento, porta la firma Tremonti Berlusconi.... memoria corta?

ENRICO RESTELLI

Lun, 23/09/2013 - 10:29

@ abbocca55 Questo e' uno dei tanti suggerimenti validi ma purtroppo la nostra classe politica non ne tiene minimamente conto di tutti questi suggerimenti perché sopravvivono proprio grazie ai voti derivanti da tutti gli sprechi di spesa e derivanti dalla tolleranza politica verso gli evasori.

minestrone

Lun, 23/09/2013 - 10:30

Dove dica dove!Numeri non cazzate

Ritratto di I fals@ri

I fals@ri

Lun, 23/09/2013 - 10:32

i nodi vengono al pettine: tagliare sprechi, privilegi di caste e ruberie oppure aumentare le tasse oltre ogni limite? continuare a fare da COLONIA alla Germania o battere i PUGNI SUL TAVOLO a Bruxelles?

Rossana Rossi

Lun, 23/09/2013 - 10:38

Agostani o non capisci niente o fai finta di non capire. Cosa poteva fare Berlusconi con voi sinistrati che ad ogni iniziativa del centro-destra vi preoccupavate solo di mettere il bastone tra le ruote, magistratura in testa? Ci sei o ci fai????

cast49

Lun, 23/09/2013 - 10:40

filippo agostani, BRUNETTA HA GIA' DETTO GIORNI FA QUALI SONO LE COPERTURE PER PIU' DI 10 MILIARDI; NOI ABBIAMO FATTO TANTO, RIFORME E QUANT'ALTRO, VOI KOMUNISTI NON AVETE FATTO CHE GUAI (TITOLO V IN PRIMIS) E AUMENTATO LE TASSE A DISMISURA,E BUTTATO ALL'ARIA LE NOSTRE RIFORME PERCHE' INCOSTITUZIONALI, PAROLE DELLA FINOCCHIETTA...MA AVETE UNA COSCIENZA E UNA MEMORIA?

Gioa

Lun, 23/09/2013 - 10:43

IL PD RISPOSTE CHIARE?...ECCO UNA RISPOSTA CHIARA CHE DA 50ANNI LI CONTRADDISTINGUE: SE VOI DATE UNA COSA A ME IO POI DO' UNA COSA A VOI!! LE COPERTURE SI TROVANO ECCOME!! BASTA RIVOLGERSI AGLI ECONOMISTI GIUSTI!! LETTA NONOSTANTE 25SAGGI NON RIESCE A TROVARE SE STESSO, ECCO COME INIZIA UNA VERA CRISI!! FORZA ITALIA NUOVA PER UN'ITALIA CON L'ECONOMIA CHE FUNZIONA, DRITTA VERSO LA META!!

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Lun, 23/09/2013 - 10:54

Se io fosse in Brunetta andrei in televisione ad elencare in dettaglio le coperture che ammontano intorno ai 10 miliardi. In questo modo Saccomani, il PD e i suoi elettori non avrebbero nessuna chance di controbbattere e si capirebbe chi sta parlando a vanvera. Almeno che le coperture di Brunetta introducono nuove tasse dirette o indirette e allora sarebbe più un boomerang. Ma la cosa importante é parlare chiaro agli italiani e non come Saccomani e PD da un lato non ci sono soldi senza aumentare altre tasse e PDL Brunetta dall'altra si ci sono i soldi senza aumentare le tasse (dubito visto che per eliminare l'IMU hanno introdotto una nuova tassa la service tax, la vecchia tares più una nuova per coprire i soldi mancanti dell IMU e dovremo aspettare ottobre per vedere quanto si pagherà)

steali

Lun, 23/09/2013 - 11:00

x stufo Siete stati al governo per decenni perchè non avete fatto pagare le tasse alle coop? Siete solo capaci di fare proclami ....... Fatti zero!!!

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 11:25

ormai siamo al delirio kafkiano: dobbiamo trovare una somma per coprire il mancato introito derivante dall'impossibilità di applicare un incremento ad una imposta (iva), che in realtà non è mai ancora stato applicato . Poi dicono che i comici stanno a dx.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 11:25

@IoSperiamoCheMe... - se aspetti che Brunetta indichi le coperture stai fresco.... le coperture di Brunetta NON ESISTONO perché i tagli alle spese statali sono impopolari quanto le tasse in Italia.

Macho23

Lun, 23/09/2013 - 11:36

parole parole parole... sono al governo insieme al pd, vadano da saccomani e li dicano dove sono questi soldi!! Ma ovviamente neanche loro lo sanno e cercano di fare bella figura come sempre!! Irresponsabili!

abocca55

Lun, 23/09/2013 - 12:13

La colpa non è di Saccomanni, al quale si chiede di trovare i soldi senza intaccare gli sprechi, e questo è impossibile per il povero Ministro, che ha però la colpa che dovrebbe dimettersi e raccontare come stanno le cose. L'imperativo è: GLI SPRECHI NON SI TOCCANO! Ma a questo punto nessun ministro potrebbe fare miracoli. Avete notato che il comico anarchico non vuole che si tocchi la costituzione? Ci sono forze pseudo rivoluzionare che remano contro.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 23/09/2013 - 12:34

Tagliare le spese, ma non le pensioni come già fatto dal governo Monti. Tra il blocco delle pensioni da 1.200 euro e il pagamento IMU prima casa del valore di 600mila euro in su, mi sembra più equo far pagare l'IMU.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 12:46

@cast49 - dato che hai un canale diretto con Brunetta, perché non ci elenchi NEL DETTAGLIO (e per dettaglio intendo capitoli di spesa ed importi) le sue fantomatiche coperture in modo da erudire anche noi poveri mortali ?

abocca55

Lun, 23/09/2013 - 12:51

Grazie Merkel dobbiamo dire noi lavoratori e pensionati, perché con una eventuale inflazione galoppante ci guadagnerebbero solo gli industriali e i grandi capitalisti, di contro una disumana ulteriore perdita di acquisto degli stipendi e pensioni. L'Europa salva noi poveretti. Le risorse sarebbero immense, basterebbe stravolgere la spesa folle che ci dissangua. Toglierebbero il senato per fondare il senato delle regioni. Ma dove sarebbe il risparmio? Questi ci prendono in giro da decenni. Non vogliono segare il ramo sul quale sono seduti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 23/09/2013 - 12:53

Si è parlato di assumere altri ventiseimila insegnanti. Ai miei tempi le classi erano di quaranta scolari. Oggi le classi sono di venti e le maestre sono due, senza contare quella di sostegno. Dunque l'efficienza è di un quarto. Come andare in macchina col motore di quattro cilindri, ma funiona solo uno.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 23/09/2013 - 13:04

Invece di assumere 26000 lazzaroni con l'alibi dell'insegnamento (di stampo comunistico) si potrebbe assumerno 1400 in meno e raddoppiare lo stipendio ai 1400 dell'ILVA (che lavorano per davvero).

xgerico

Lun, 23/09/2013 - 13:08

Brunetta, Capezzone, non riesco ha trovare i tagli proposti, in rete, per quanto riguarda l'abolizione del punto IVA.

bezzecca

Lun, 23/09/2013 - 13:17

Brunetta deve indicare dove trovare i soldi , occorre parlare chiaro .

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Lun, 23/09/2013 - 13:19

@pisistrato siccome penso che in Italia, a parte i tagli alla spesa, che non bastano, soldi per eliminare IVA e IMU senza aumentare tasse da un'altra parte non ci sono. Sono proprio curioso di sapere Brunetta questi 10 miliardi, senza aumentare altre tasse dirette o indirette da dove li prende. Spero che CAST49 come lei le ha giustamente chiesto, sia in grado di illustrarci quello che Brunetta propone. Vorrei ricordare che l'Italia é in crisi da almeno 3/4 anni e l'ultimo governo Berlusconi ha dovuto aumentare le tasse per poter limitare un pochino i danni ma senza migliorare i contri dello stato, così come Monti e così come dovrà fare Letta (insieme a PD e PDL). Purtroppo qui non si guarda il bene dell'Italia ma gli interessi dei partiti (con le loro promesse da marinaio) e la prossima campagna elettorale, ecco perché l'Italia é messa male.

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 23/09/2013 - 13:25

Gianfranco robbe, ma quanti anni hai? 95? Io ho 45 ann, in classe eravamo 20 e facevamo 4 materie in croce senza inglese, informatica, laboratori e via discorrendo. Prova ad andare nei paesi notoriamente comunisti, tipo Francia, Germania, olanda, svizzera, Svezia, etc, e vediamo se ci sono 40 alunni per classe con un solo insegnante! Ma ormai il vostro modello di paese è la Russia del vostro amichetto Putin!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 13:42

@IoSperiamoCheMe... - vedi che in Italia i soldi ci sono, non solo per non aumentare l'IVA ma proprio per ridurle e di brutto anche, quello che manca è la volontà politica. Solo per fare alcuni esempi: 1. Ricalcolare tutte le pensioni in essere in base ai contributi effettivamente versati 2. Eliminare la cassa integrazione (conosco piloti Alitalia in CIG a 6000 Euro al mese che lavorano all'Emirates facendosi pagare in Svizzera e dipendenti di aziende decotte mantenuti da anni con i soldi dei contribuenti) 3. Lavoratori socialmente inutili, forestali e fancazzisti vanno licenziati. Lo stato gli offra un corso di riqualificazione GRATUITO come coltivatori diretti e lo Stato gli offre in comodato d'uso gratuito un ettaro di terra demaniale a testa da coltivare (ci sono decine di migliaia di ettari demaniali incolti) 4. Unificare Polizia e Carabinieri 5. Liberalizzazione TOTALE di tutte le attività professionali 6. Introduzione delle gabbie salariali a livello regionale 7. Introdurre una soglia nello stipendio dei manager pubblici a max 70-80.000 Euro e un premio in base ai risultati. 8. (volendo essere un po' estremisti, ma quando ci vuole ci vuole) Il diritto di voto non viene consentito a chi è pagato dallo Stato così eliminiamo il voto di scambio per sempre.

benny.manocchia

Lun, 23/09/2013 - 13:45

Parate tanto,di tutto e di niente.Ma i comunisti proprio non riescono a spiegarci perche' proprio IMU e Iva devono andare avanti:pagate e zitti.Sono forse idue unici problemi eocnomici italiani oppure una fissazione nelle menti bacate dei rossi:qui dobbiamo vincere noi. Be',scusate ma col c...che vincerete voi. UN italiani in usa

Amon

Lun, 23/09/2013 - 13:52

@frank. lei lo sa vero che ch ha messo le mani sulla scuola si chiama Gelmini ed e' del PDL vero ?

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 23/09/2013 - 13:53

Questo atteggiamento propagandistico, con le solite promese sbandierate unito allo smobilitarsi di nuove sedi e circoli, fa capire quanto siamo già in campagna elettorale...e si capiscono già le intenzioni del centrodestra riguardo al prossimo futuro. Campagna elettorale partita=stacchiamo la spina al governo=letta non arriva al panettone

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 23/09/2013 - 13:55

facile parlare col governo delle larghe intese, facile mettere lì paletti senza avere responsabilità...facile come fare propaganda.

rickyced

Lun, 23/09/2013 - 14:29

Silvio è sempre buono a dire che i rimedi ci sono. Ricordate Alitalia? Gli Italiani hanno speso miliardi per ripianare il buco, è stata creata la new company per rifondare il marchio, sono passati 5 anni e che succede? Alitalia sta peggio di prima quasi 1 miliardo di debiti e i salvatori della patria che fuggono... Ecco i piani di SB & Company......

Fab73

Lun, 23/09/2013 - 14:33

@Gianfranco Robe... Visti i risultati su di lei, mi pare evidente che "ai suoi tempi" la scuola fuinzionava da schifo...

peter46

Lun, 23/09/2013 - 14:44

Rokk...uzzu,se in nove anni per qualsiasi legge non hanno trovato le coperture,in virtù di ciò che c'è scritto nella Costituzione e con i tantissimi nominatisi,per l'età che non dovrebbe permettergli altro,difensori della stessa...sarebbero stati subito mandati a casa,non credi?------Non trovano le coperture?La spesa statale,dicono che sia 800 miliardi circa;mancano a detta del Ministro 16 miliardi di coperture per i vecchi e nuovi bisogni:cioè il 2% della spesa.Cioè sto Gran Ministro non sa(o non è stato mai abituato,o non vuol ammettere che i suoi mandanti Europei e mondiali della finanza gli impongono di non trovarli per "mire"loro)che i disgraziati che prendono 500 o 1000 euro al mese,togliendo il loro 2% dalla pensione o dallo stipendio,cioè 10 euro o 20 euro...ce la fanno a tirare avanti e senza piangersi addosso...magari sperando in "tempi migliori"ma non piangendo sicuramente.E poi basta non permettere alla Lombardia di continuare a dare 75.000 euro per osservare gli scoiattoli,150.000 per le foto della giunta,40.000 per un libro sul ciclo-turismo e 600.000 per feste e fiere paesane varie,ecc ecc...e per par condition che la Sicilia non spenda più 363.310 euro per tavole imbandite per assemblee dei veterinari,per i chirurghi articolari e chi ne ha più ne metta per tutti e di più...e che Del Rio non pianga miseria da ministro(o sottosegretario,non ricordo)come quando piangeva da pres ANCI senza mettere mano a quest'andazzo...e questo non è che la milionesima parte di dove si potrebbero trovare le risorse.

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 23/09/2013 - 14:45

scassa Lunedì 23settembre Stai attento Cav.Berlusconi ,gli Italiani sono irriconoscenti e voltagabbana,e quando un Saggio come te indica il cielo ....loro guardano il dito !!!!!!!!!!

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 23/09/2013 - 15:04

i 10 miliardi Brunetta li prende dal c/c di Berlusconi... Voi fanatici dell'ex-politico azzurro l'avrete dimenticato, ma io mi sono segneto sul calendario la data del 22 febbraio 2013, quando Silvietto dichiarava, spiazzato dalla mancata copertura dell'abolizione IMU: "L'Imu io la rimborserò agli italiani di tasca mia". Verba volant, scripta manent...

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Lun, 23/09/2013 - 15:16

@pisistrato non sono un'economista per poter commentare punto su punto, ma alcune delle sue proposte sono in parte già in vigore non come le vorrebbe lei (pensioni contributive, gabbie salariali), altre le ritengo non applicabili almeno in un tempo accettabile (unificare polizia e carabinieri), altre , personalmente, non percorribili, (eliminare la CIG i lavori socialmente utili senza un alternativa), altre totalmente ridicloe (tetto ai salari dei manager) siamo in un mercato libero e non in Russia, Cuba o Cina dove vige il comunismo, infine quella del voto é una pura provocazione che non vale la pena di commentare. Sarebbe comunque interessante sapere quanto lei prevede di risparmiare con le sue misure, e quali sarebbero le conseguenze sulla disoccupazione.

bruna.amorosi

Lun, 23/09/2013 - 15:31

MANUELA1 perche tu pensi che domani dovrò dare ancora qualcosa allo STATO per far quadrare i conti ? bene tranquilla lo fanno senza neanche chiedermelo. ma col piffero vanno a prenderli a quelle povere persone che al mese prendono 90.000 euro . vedi dove si potrebbe risparmiare ' senza fare la spiritosa ? .

eddie02

Lun, 23/09/2013 - 15:38

Rossana Rossi@ Scuse, sempre scuse, solo scuse. Se non è possibile governare e il Presidente del Consiglio non ha alcun potere per cambiare le cose, perché da 20 anni Berlusconi si candida a quella carica? Posso capire nel 94, non aveva esperienza, ma nelle elezioni successive? Oltretutto era consapevole di non poter fare nulla e prometteva mari e monti? Allora mentiva. Altre cose poi non stanno insieme, quando gli chiedono conto di ciò che hanno fatto i Governi da lui presieduti afferma che il programma è stato rispettato in pieno, quando gli chiedono conto di ciò che non ha fatto dice che non l'hanno lasciato governare. Eppure le leggi che a lui interessavano sono sempre state approvate, e anche molto molto in fretta. Ripeto: scuse, sempre scuse, solo scuse. Saluti

eddie02

Lun, 23/09/2013 - 15:43

giocondo1@ Ma che dice? L'aumento dell'IVA evidentemente nella previsione di bilancio dovrebbe portare X soldi per coprire parte del fabbisogno dello stato. Se quell'entrata viene a mancare evidentemente parte delle spese dello stato restano scoperte. Non è che questi conti si fanno a consuntivo, ci sono delle previsioni di spesa, e per quelli vanno trovate coperture. Saluti

Giorgio1952

Lun, 23/09/2013 - 15:56

"Basta alibi tocca al PD dare le risposte" e le coperture si trovano. La solita solfa il governo delle larghe intese lo ha fortemente voluto Berlusconi, ma la colpa è sempre degli altri adesso il PD èrima quelli che non gli hanno fatto fare le riforme (Casini, Fini e Lega), ma lui negli otto anni di governo dal 2001 al 2011 che cosa ha fatto? Quali riformi epocali, quali riforme economiche, quali riforme della giustizia, adesso le soluzioni le ha Brunetta, ma quando era al governo che cosa faceva!!!

Guido_

Lun, 23/09/2013 - 15:59

Si, tagliando sulla manutenzione delle ferrovie come si è fatto per l'IMU!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 16:08

@IoSperiamoCheMe... - neanche io sono un economista ma considerato che il bilancio dell'Italia al lordo degli interessi da pagare è in attivo e gli interessi sono di circa il 3.8% sullo stock del debito, ad occhio le tasse potrebbero essere ridotte in modo rilevante. Alcune precisazioni: 1. le gabbie salariali non esistono in Italia (a meno che non mi sia perso qualcosa nel frattempo) 2. sulle pensioni mi riferivo a quelle in essere, non ha senso che una generazione di lavoratori paghi i contributo per mantenere pensionati che non ne hanno mai versati 3. la CIG non esiste in nessun paese europeo 4. il tetto ai salari dei manager e premio risultati esiste in molte amministrazioni qui in UK che non è proprio la patria del comunismo 5. per quanto riguarda la disoccupazione se si tagliano le tasse, si riforma il mercato del lavoro e lo Stato aiuta con corsi di riqualificazione chi esce dal marcato del lavoro, potrà solo che diminuire.

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Lun, 23/09/2013 - 16:29

Perchè il buon Cav non va in TV e lo grida ai quattro venti dove prende le risorse per coprire l'IMU e l'IVA,cosi dimostrerà che il centro destra sa diminuire le tasse senza far piangere qualcuno,ne trarrà sicuramente dei voti

liberal72

Lun, 23/09/2013 - 16:37

Le coperture si trovano??? tipo i giochini contabili, stile Tremonti, dei quali parla Brunetta? o i fantomatici tagli alla spesa pubblica che i governi Berlusconi ha solo fatto impennare? o magari le liberalizzazioni o le privatizzazioni stile Alitalia??? ah già, ma qui abbiamo a che fare con il più grande statista del secolo in collaborazione con un quasi premio nobel... Invidio la felice ignoranza di chi ancora vi crede....

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 23/09/2013 - 16:44

Brunetta è un altro tecnico della "finanza creativa"... Però qualcuno gli deve spiegare che il Ministro dell'Economia è un lavoro un po' diverso da quello del Commercialista d'azienda: Non basta cambiare il segno ad un'operazione o iscrivere una spesa come un accantonamento per far quadrare i conti...

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 16:45

A proposito delle famose coperture di Brunetta, altri giornali stanno finalmente riportandole con sommo divertimento per i lettori. Ovviamente, anticipo ai curiosi che neanche la fantasia contabile di Tremonti sarebbe arrivata a tanto e che soprattutto non c'è un solo euro di tagli alla spesa statale.

benny.manocchia

Lun, 23/09/2013 - 16:47

Pur di prendere la parte dei loro kompagni,i comunisti italiani stanno affermando (scrivetelo nel libro dis toia,che nessuno diemtntichi) che se non si paga l'IMU e non si aumenta l'IVA l'Italia affondera'.Si puo' essere piu' ipocriti di questo? un italiano in usa

Amon

Lun, 23/09/2013 - 16:48

se invece di dire al paese le solite baggianate che sbraita da 20 anni dicesse come e dove sono ste risorse ringrazieremmo un po' tutti, ma il silvio come tutti gli altri politicanti li conosciamo bene, hanno le risoluzioni in tasca solo quando non sono al govern...uhmm ma sta volta E' al governo! quindi che si fa? si parla sempre troppo e si lavora niente.

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Lun, 23/09/2013 - 17:24

Berlusconi ha ragione! Le tasse bisogna usarle per creare equità e non povertà! Le pensioni devono essere pagate non pù di tremila al mese reddito compreso, per equità! Inoltre bisogna ricuperare mille miliardi portati all'estero, specialmente negli ultimi decenni, da chi ha guadagnato molto o moltissimo, dalla criminalità organizzata nazionale internazionale e degli immigrati, dal terrorismo sopratutto islamico e sue reti di crimine organizzato dissanguando il paese! Bisogna creare Lavoro Per Tutti! Bisogna ricostruire e risanare il paese intero per salvaguardare la salute del popolo, dell'ambiente, per essere più competitivi e attirare anche più turismo! Ma la corruzione si nasconde dappertutto ed é più facile che un cammello attraversa la cruna di un ago! O Patria mia, che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 23/09/2013 - 17:43

Scusatemi, ma a proposito di coperture finanziare...Berlusconi non aveva detto che se non c'erano i soldi per la copertura dell'IMU ce li metteva di tasca sua? Spostiamo la copertura trovata qualche giorno fa dall'IMU all'IVA e facciamo in modo che il vostro Imperatore possa finalmente mantenere una promessa!!!

LAMBRO

Lun, 23/09/2013 - 17:45

LO ABBIAMO DETTO IN TUTTE LE LINGUE , ABBIAMO DETTO COME FARE, ABBIAMO INDICATO RISORSE DI 10 MILIARDI E OLTRE...... MA NON C'è PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE!! E TUTTO IN OSSEQUIO ALLA UE DOVE DEBBONO FARSI BELLI E TROVARE POLTRONE!!! E GLI ITALIANI....MA CHI LI VEDE?

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 23/09/2013 - 17:46

xRossana Rossi. Certo io non capisco niente perchè l'intelligente sei tu. Già sbagli a qualificarmi di sinistra, in secondo luogo risbagli ripetendo la solita tiritela imparata su questo giornale che dava la colpa alla sinistra per l'incapacità della destra. Ti ricordo che B. aveva la maggioranza assoluta e poteva legiferare senza il consenso della sinistra e dei giudici. Quando gli faceva comodo l'ha fatto. Ora sono al governo tutti e due, ma al cavaliere interessa solo parlare, perchè invece non agisce.

Pazz84

Lun, 23/09/2013 - 18:20

Un pò come l'Imu che diceva che pagava di tasca sua per la restituzione. Fidati, tanto ci sono i gonzi che ancora gli credono

paolozaff

Lun, 23/09/2013 - 18:33

Grande quest'uomo che ha lasciato l'Italia pressoché in bancarotta nel novembre 2011 e avere promesso al'Europa con lettera controfirmata da Brunetta (invece che Tremonti!) che questa povera Italia avrebbe pareggiato il bilancio nel 2013. Adesso lui ordina e pretende che il PD esegua pedissequamente i suoi desiderata per poi fare c adere il governo quando converrà a lui e farci avvicinare ancora di più alla Grecia. Ma perché non si ritira ad Arcore ed aiuta i figli a curare le sue aziende???

guerrinofe

Lun, 23/09/2013 - 18:42

LUI HA ROVINATO L'ITALIA CO LE SUE LOGICHE E I SUOI CONTI....LE SUE PROMESSE DI MILIONI DI POSTI DI LAVORO E I SUOI MINISTRI.. ORA ,..ORA LUI SA COME FARE PER RISOLVERE I PROBLEMI..RIDICOLO E CI RIDICOLIZZA TUTTI QUANTI.. poi con qualche sandwich e qualche fiasco di vino vi raduna un piazza a farvi cantare fotsa itaglia.

scipione

Lun, 23/09/2013 - 19:20

filippo agostani ,leggiti le proposte di Brunetta e la smetterai di dire stronzate.Forza Italia non detta legge a nessuno, pretende solo il rispetto dei patti di governo.Per quanto riguarda il non fare niente in 11 anni ,devi chiedere ai traditori,sabotatori,Follini,Casini,mister Montecarlo Fini..to.Pace e bene.

Silvio B Parodi

Lun, 23/09/2013 - 19:20

ai soliti cretini deficenti fessi di comunisti... guardate che I solci per eliminare IMU e il punto di IVA ci sono lo hanno detto e dichiarato cento volte....1 Vendere un sacco di proprieta' dello stato, tipo Caserme dismesse palazzo semivuoti o inutile terreni incolti, solo con queste proprieta si arriverebbe a 16 miliardi, abbastanza per eliminare l'IMU, e poi eliminare 10.000 forestali inutile in Calabria ed in Campania. eliminare le province, gli enti inutile parcheggio di trombati dalla politica, altri 1.6 miliardi vado Avanti... ma guardate mi sono stufato di parlare con voi deficenti comunisti tanto e' piu' facile mettervelo in c...lo che in testa.

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 19:35

@ eddie02 : certo, dal suo punto di vista, il suo ragionamento non fa una grinza. Invece, dalla mia ottica vedo che, se per esigenze di bilancio di previsione l'amministratore mi mette , ad es. una voce di entrata da ricavarsi dall'applicazione di una tassa su tutti i cittadini del comprensorio che hanno il 43 di piede, poi è normale che uno si incazza quando, arrivati al "dunque" i cittadini dicono < Alt! la voce di entrata te la vai a cercare da un'altra parte!> E quindi le risate quando vedi l'amministratore arrovellarsi e contorcersi all'espressione: oddio, ora come faccio a coprire l'introito della tassa sui piedi? saluti.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 19:43

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 19:47

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:20

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:22

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:49

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:51

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

xgerico

Mar, 24/09/2013 - 09:45

@ilsaturato Interessante post, ma qui purtroppo su questo forum siamo quattro gatti. Vedi se puoi mandarlo al PDR, al primo ministro ecc. ecc. con allegato il tuo nome e cognome, vediamo se ti rispondono. Ciao.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 24/09/2013 - 10:31

Mi scuso con tutti e con IlGiornale per la pubblicazione plurima dovuta all'erronea convinzione che anche stavolta non venissi pubblicato (1° invio ieri pomeriggio). Chiedo ancora venia e ringrazio IlGiornale per la comprensione.