Cene segrete e trame sul Colle: le prove del complotto anti Cav

Prima di Geithner, diversi testimoni avevano gettato ombre sulla caduta di Berlusconi. L'ex premier Zapatero: "Silvio fu accerchiato". Quei contatti tra Monti e Napolitano

La prova decisiva è arrivata: nel 2011 il governo legittimamente eletto di Silvio Berlusconi fu vittima di un golpe architettato fuori dall'Italia (con la fattiva collaborazione e ideazione di Angela Merkel e Nicolas Sarkozy) ma che godeva di importanti appoggi interni, soprattutto quirinalizi. Con le rivelazioni dell'autobiografia dell'ex segretario al Tesoro Usa, Timothy Geithner, arriva la conferma che la crisi dello spread era solo un pretesto per commissariare l'Italia e metterla nelle mani di un esecutivo compiacente. Il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, ha raccolto in un dossier intitolato «Il complotto» tutta la recente pubblicistica sui fatti accaduti tra l'estate e l'autunno del 2011.
La raccolta di testimonianze inizia proprio dalle parole di Geithner contenute in Stress test, il suo memoire appena pubblicato negli Usa. «In quell'autunno - scrive - alcuni funzionari europei (non se ne specifica né l'identità né il ruolo, ndr) ci contattarono con una trama per cercare di costringere Berlusconi a cedere il potere; volevano che noi rifiutassimo di sostenere i prestiti dell'Fmi all'Italia, fino a quando non se ne fosse andato». Insomma, l'Unione europea - che voleva ingabbiare Roma con i prestiti internazionali - cercava una sponda negli Usa per disarcionare il Cav, ma Washington si oppose. «Parlammo al presidente Obama di questo invito sorprendente, ma non potevamo coinvolgerci in un complotto come quello. “Non possiamo avere il suo sangue sulle nostre mani”, dissi», aggiunge Geithner.
Il reporter Peter Spiegel ha pubblicato sul Financial Times un articolo che corrisponde precisamente alle affermazioni dell'ex segretario al Tesoro. «“I think Silvio is right” (Penso che Silvio abbia ragione), disse nel 2011 il presidente Obama, schierandosi con Berlusconi contro l'idea di lasciar commissariare Roma dal Fondo monetario internazionale», annotò Spiegel a proposito del G20 di Cannes del 3 e 4 novembre 2011 nel quale l'Italia fu accerchiata dai Paesi nordeuropei guidati dalla Germania. La cancelliera Merkel fu messa «nell'angolo, fino al punto che la sua voce fu rotta dalle lacrime», ma Obama non si fece intimorire e, alla fine si optò per «un comunicato finale del summit vago». La salita dello spread costrinse comunque il Cav alle dimissioni.
Circostanza confermata dall'ex premier spagnolo José Luís Zapatero nella sua autobiografia El dilema. «Ci fu una cena ristretta sull'Italia e il futuro dell'euro nella quale si mise il governo italiano sotto un duro martellamento perché accettasse il salvataggio del Fondo Monetario Internazionale e dell'Ue. Berlusconi e Tremonti si difesero con un catenaccio in piena regola». L'ex componente del consiglio Bce, Lorenzo Bini Smaghi, riferisce in Morire di austerità come a Berlusconi abbia nuociuto «l'ipotesi di uscita dall'euro ventilata in colloqui privati». Il leader di Forza Italia non ha mai minacciato i Paesi partner di abbandonare la divisa unica, ma ha espresso forti critiche alla gestione tedesca dell'unione monetarie. Critiche che gli sono costate il posto.
Renato Brunetta, tanto nel libro Il grande imbroglio quanto nelle sue ricostruzioni pubblicate dal Giornale, aggiunge altri particolari. «Alla vigilia del G20 il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si rifiuta di firmare il decreto Sviluppo che attuava gli impegni presi dal governo con la Commissione e il Consiglio Ue, costringendo Berlusconi a recarsi al vertice “a mani vuote”». Un boicottaggio solo parzialmente smentito dall'ex portavoce del Quirinale, Pasquale Cascella, che precisò come anche Tremonti avesse chiesto a Napolitano di non firmare.
Alan Friedman in Ammazziamo il gattopardo, invece, ha raccontato come l'avvicendamento del Cav fosse stato predisposto già 4-5 mesi prima di essere costretto alle dimissioni. «Mi ha dato segnali in quel senso», dichiarò Mario Monti a Friedman a proposito delle «ricognizioni» effettuate dal capo dello Stato in epoca non sospetta, confermando le affermazioni di Carlo De Benedetti. Anche Romano Prodi incoraggiò Monti che in quell'estate approfondì un eventuale piano di governo basandosi sul documento programmatico dell'allora capo di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera. Era già tutto pronto. Bastava solo che qualcuno (Angela Merkel) desse il via al piano «Berlusconi deve cadere».

Commenti
Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 14/05/2014 - 08:17

Ecco spiegati i sorrisetti di Sarkozy e Merkel: loro già sapevano!

ninito

Mer, 14/05/2014 - 08:27

Ma l'inquilino del Quirinale, perchè non me la sento di ripetere il suo nome, non ha niente da dire? Magistratura, Corte Costituzionale, avete preso qualche inziativa per portare alla luce cosa sia sucesso? Parititi italiani, cittadini italiani, per voi va bene che il nostro paese sia guidato dalla Merkel e Co? quando pensate di reagire a tutti questo soprusi?

cast49

Mer, 14/05/2014 - 08:31

ora Berlusconi deve essere duro e far pagare a tutti i komunisti di merda, falsi e bugiardi, nonchè ladri, ciò che hanno fatto.

elalca

Mer, 14/05/2014 - 08:45

non so se il bidello bocconiano e il savoia mi fanno più pena o schifo. in ogni caso ambedue non hanno le conoscenze, l'intelligenza e la rettitudine per occupare i posti occupati. il savoia perchè eletto in modo opaco e riconfermato per essere garante delle porcherie compiute, il bidello perchè imposto con un colpo di stato. ora il savoia tace e i casi sono due: se non sapeva del complotto è un pipotto e quindi non può fare il presidente della repubblica, se sapeva allora è in malafede e ha agito da dittatore e pertanto vale la conclusione precedente: NON PUO' ESSERE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA! su monti stendo un velo pietoso: è solo un cialtrone che ha passato la vita a stare prono davanti ai banchieri e ad altra gentaglia della medesima caratura.

Dako

Mer, 14/05/2014 - 08:49

Dopo il "picconatore" Cossiga (1992) hanno preso posizione all`inutile colle.... (della vergona) Scalfaro il traditore, Ciampi il falsificatore e per ultimo il Kompagno (non mio) Komunista Napolitano che per quel che mi riguarda resterà il peggior Presidente in assoluto.

Albeola50

Mer, 14/05/2014 - 08:52

In tanti abbiamo sostenuto il Nostro Presidente Berlusconi,continuiamo a sostenerlo e riporteremo la nostra Italia alla vera Democrazia.

Prameri

Mer, 14/05/2014 - 08:55

Dopo anni andiamo al voto. Finora hanno deciso i poteri forti, le banche tedesche, francesi, nord europee e la sinistra italiana, la magistratura parziale. Ora il popolo può scegliere: accettare la povertà che ci hanno dato in questi ultimi anni, accettare la sottrazione sostanzialmente 'golpistica' della volontà del popolo e il cambio autoritario del governo votato dagli italiani, cambio ottenuto attraverso manovre oscure e costose e attraverso sentenze basate sulla sabbia di scorrettezze, piccole percentualmente, e attraverso la gogna per aspirazioni burlesque. Oppure gli italiani sapranno riprendere la capacità di votare contro. Contro le imposizioni esterne, contro l'oppressione dei burocrati europei e italiani, contro la povertà imposta, contro il degrado generalizzato e il resto

Silvano Tognacci

Mer, 14/05/2014 - 08:56

25 luglio 2011, cena a Milano dei cinque cospiratori con il placet del Colle che diede il via all'operazione inaugurando il Meeting di CL di quell'anno ... la presenza, in agosto, dello Smemorato di Budapest fu il "via libera" al golpe

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 14/05/2014 - 08:58

Nelle ultime votazioni il governo Berlusconi 2011 perdeva consensi. Il divario tra maggioranza ed opposizione si assottigliava sempre più. Quindi i complottisti avrebbero preso accordi con i parlamentari PdL che si smarcavano da Berlusconi?

sergio_mig

Mer, 14/05/2014 - 09:03

Certamente fu ordinato ai traditori italiani di eliminare dalla scena politica Berlusconi e Monti, Passerà, Napolitano e altri hanno eseguito il mandato. Come mai re Giorgio ha nominato Monti Sen a vita appena prima del suo incarico a formare il governo? Per quali meriti? La storia italiana è piena di traditori!

giovauriem

Mer, 14/05/2014 - 09:04

gli italiani di centro destra(il 50%)lo avevamo capito e l'abbiamo detto e scritto,ma non è servito a nulla perché l'altro 50% di italiani, gregge di pecoroni, che per ideologia,invidia o inconsistenza intellettuale, sono stati lo zoccolo duro della magistratura politica e deviata, insieme al'uomo del colle,anche lui non eletto dalla gente,i giornalisti, al soldo della sinistra ladra e anti italiana,agli ordini dello straniero.

buri

Mer, 14/05/2014 - 09:05

Strano, Napolitano che spesso parla dando delle indixazioni sulla politica da seguire, oggì non dice nietem un silenzio da fare paura, che abbia qualche problema da tenere nascosto?

km_fbi

Mer, 14/05/2014 - 09:07

Solo coloro che si bevono tutto senza un minimo di senso critico possono ancora pensare che non ci sia stato un piano molto articolato a livello internazionale, infine riuscito, per far cadere il premier italiano che infastidiva... Il vero problema è che in Italia la percentuale di coloro che si bevono tutto senza un minimo di senso critico, sommata a quella di coloro che maliziosamente sono conniventi con i complottisti, rasenta il 99,9 %.

Giacinto49

Mer, 14/05/2014 - 09:08

C.v.d., più facile fare le pentole che i coperchi! Adesso attendiamo il seguito. Forza Silvio! Forza italia!!

magnum357

Mer, 14/05/2014 - 09:09

Colui che doveva essere super partes, come richiesto dalla Costituzione, ha tradito l'intero paese: a casa subito, se ne vada, ha dimostrato solo di essere un vigliacco, persona di malafede, pronta solo a promuovere la sua parte politica, inetta e mangereccia da 50 anni a questa parte.

francesco de gaetano

Mer, 14/05/2014 - 09:10

Che non si permettesse il Presidente della Repubblica,intervenendo nel merito del "Golpe" su Berlusconi che il suo comportamento è stato dettato per salvaguardare lo Stato che in quel periodo godeva poca credibilità internazionale.E Lui che fa:accetta sic et sempliciter i suggerimenti di due partner europei (Francia e Germania)a far fuori Silvio Berlusconi da Capo del Governo.Come si può permettere l'Italia un Presidente della Repubblica che trama contro la sua stessa Nazione? Non dimentichiamo le sue origini:COMUNISTA CON RIFLESSI SOVIETICI

EmilioC

Mer, 14/05/2014 - 09:12

AVVISATE questi giornalai che hanno questa cazzata di notizia da ben 26 ore....... Il mondo e andato avanti nel frattempo.......... E FARSA ITALIA E FINITA..............

scala A int. 7

Mer, 14/05/2014 - 09:20

nel paese di don corleone o di don rafe' o del " partito egemone " tutto si e' consentito agli " amici "..........in Italia , la maggior parte degli " amici " indossa una toga nera ........gli amici possono dormire sonni d'oro

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 14/05/2014 - 09:21

E l'Italia ritornò ad essere, dopo Berlusconi, ciò che gli stranieri volevano: il solito paese Mafia, Pizza e mandolino! Le capacità psicologiche d Berlusconi erano troppo eccezionali per i mediocri capi di stato stranieri. La scena "meravigliosa" della Kulona che aspettava Silvio che era al telefono con Erdogan, fa capire che razza di uomo abbiamo avuto al comando di un governo democraticamente eletto e che grande occasione abbiamo perso per ritornare ad essere centrali nella diplomazia internazionale, ruolo che ci compete da sempre considerando la Storia. Ma i nemici pur di disarcionare Berlusconi, hanno preferito distruggere l'Italia e renderlo ridicolo e piccolo agli occhi del mondo. Ci vorranno centinaia di anni per risalire dal fosso in cui questi traditori del paese ci hanno di fatto precipitato!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mer, 14/05/2014 - 09:22

Che ci fosse stato un complotto internazionale merkel-sarkozy-obama-napolitano per far fuori Berlusconi e il suo governo eletto con i voti degli italiani non bisognava andare dal mago per saperlo.Era noto a tutti.Se qualcuno ancora avesse qualche dubbio a confermarlo e' stato l'ex ministro del tesoro americano Geihtner braccio destro del guerrafondaio americano.Che poi a orchestrare la nascita dei vari governi papet non eletti con il voto degli italiani monti-letta e ora renzie ma dal kompagno napolitano non fa' notizia per le giubbe rosse komuniste

Ritratto di fluciano

fluciano

Mer, 14/05/2014 - 09:22

Impeachment. Molto si è detto, molto si è scritto, di mettere sotto accusa il PdR Napolitano colpevole, si dice, di aver ordito una trama per far cadere il Governo Berlusconi. Niente si è fatto, il napoletano se ne sta zitto zitto al Quirinale e se ne sbatte di tutti noi.

alberto_his

Mer, 14/05/2014 - 09:22

Che resoconto melodrammatico! Certo la vittima è il ruolo che più si addice al Silvietto. Risultati comunque non ne ha portati (un'eventuale uscita dall'euro non servirebbe senza garantire l'emissione della moneta dallo stato e solo dallo stato); ha invece sostenuto tutti i suoi successori nella macelleria fiscale e sociale che ne è conseguita. Questo però non conta in periodo elettorale, dove la memoria RAM degli elettori deboli di mente viene cancellata e le panzane diventano verità. Detto questo resto convinto che ci sia del vero in quanto si afferma nell'articolo, ma non è sufficiente per riabilitare un personaggio che per ruolo e storia personale si è dimostrato troppo ricattabile e che non ha mai fattivamente contrastato (a parte un paio di ottimi accordi in politica estera) le imposizioni sovranazionali.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 14/05/2014 - 09:26

Te la dovevi aspettare da un presidente con la falce e martello nel cuore al quale hai distrutto il partito, dente per dente, l'errore è stato quello di accettarlo, avresti dovuto fare il diavolo a quattro, ma già, tu sei un buono, hai visto?

millycarlino

Mer, 14/05/2014 - 09:28

Ecco quando si sente la mancanza di una Agenzia come la C.I.A.!!! Milly Carlino

giordaano

Mer, 14/05/2014 - 09:28

e allora perchè Geithner dice che gli innominati "funzionari europei" volevano che gli Stati Uniti facessero pressione sul FMI perchè non concedesse prestiti all' Italia, allo scopo di sbarazzarsi di Berlusconi ? chi aveva chiesto prestiti ? Berlusconi non li voleva .... nessuno li aveva chiesti ... al contrarion, Merkel e Sarkozy volevano che l'Italia chiedesse prestiti. Tutto questo non sta in piedi. E poi : chi erano questi "funzionari europei" ? che rappresentatività e che mandato avevano ? avevano una qualche legittimazione politica ? Se consideriamo cene o incontri al bar quali "complotti", allora sì che il mondo è effettivamente un unico, grande complotto, e gli Illuminati dominano la Terra e probabilmente anche la Galassia.

Giacinto49

Mer, 14/05/2014 - 09:28

Chiedo scusa per l'errore: Italia è maiuscolo!!

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 14/05/2014 - 09:35

Caro Silvio, secondo te, perchè il buon Giorgio ha insignito di senatore a vita il signor Monti con ben cinquantamilioni di vecchie lire mensili, se non per comprare politici e farti perdere le elezioni? Io ne conosco due, e tu? (uno è fini-to, ma pare che l'altro gironzoli dalle tue parti, occhio, il primo ha tradito tre volte, e quest'altro è un pagnottista)!

Tataelga

Mer, 14/05/2014 - 09:36

A quando la rivelazione del GCI - Grande Complotto Intergalattico? Gli americani hanno complottato contro un governo di destra: roba da non credere visto i precedenti (tipo Sud America).

ritardo53

Mer, 14/05/2014 - 09:38

Mi verrebbe da dire se un certo totò riina non fosse meglio di un napolitano.

tommy1950

Mer, 14/05/2014 - 09:41

Questo è uno dei più grossi scandali politici degli ultimi decenni.Chi ha ordito e condotto in Italia questa trama dovrebbe essere messo sotto accusa per alto tradimento . Comunque queste testimonianze danno ragione a Berlusconi e rafforzeranno la stima nei suoi confronti sia dell' America che degli italiani intellettualmente onesti.

stesicoro

Mer, 14/05/2014 - 09:42

Mi sembra stia tardando l'uscita della nota del colle che parla di ipotesi fantasiose e ricostruzioni prive di qualsiasi fondamento.

evergreen ave

Mer, 14/05/2014 - 09:44

Ci fosse stato McCain al posto di Obama gli USA avrebbero bloccato l'accerchiamento...non sporcarsi le mani di sangue è stato troppo poco.

exbiondo

Mer, 14/05/2014 - 09:45

il compagno EmilioC, vorrebbe far sparire subito questa notizia di importanza storica che smaschera i traditori della patria e del popolo italiano e preferirebbe che si parlasse per settimane solo di Ruby

vince50_19

Mer, 14/05/2014 - 09:48

Gian Maria De Francesco, lei sul serio pensa che qualcuno in casa nostra o nella Ue si lasci andare e confermi quanto detto da Geithner nelle sue memorie? Ci rinunci, soprattutto qui da noi: hanno la faccia come il.... Non ammetteranno mai che questo sia accaduto. La cultura del sospetto farà la sua parte e tutto finirà in brodo di giuggiole, come al solito. Altro sarebbe accaduto se i danneggiati fossero stati altri personaggi, nel caso di sinistra. Le note e numerosissime vestali della carta stampata avrebbero quantomeno innalzato altissime urla di sdegno per almeno 10anni. I fatti, quelli del settembre-ottobre 2011 sono lì, le manovre di Bundesbank e di G.S. hanno chiaramente sovvertito una situazione non favorevole non tanto e solo della sinistra italiana quanto a chi ha voluto iniziare a "macellare" l'Italia per le proprie desiderata. Parliamo di circuiti internazionali massonici e para massonici, di mercantilisti pronti a tutto pur di ingrassare le proprie già pingui ricchezze? Veda lei..

ritardo53

Mer, 14/05/2014 - 09:54

Facciamo una dimostrazione in massa davanti al quirinale e chiedere le immediate dimissioni del soviet-comunista.

Marcuzzo

Mer, 14/05/2014 - 09:54

In verità non credo molto a questa notizia. Per avere in minimo di credibilità l'ex ministro statunitense dovrebbe fare nome e cognome dei funzionari dell'UE che complottarono . Comunque se la notizia fosse vera, non potremmo ringraziare mai abbastanza chi, venendo da fuori, ci permise di allontanare, definitivamente, l'ex cavaliere.

Ritratto di ilpt

ilpt

Mer, 14/05/2014 - 10:02

certo, certo, lo sperad è stato inventato dai giudici komunisti del partito dell'odio per delegittimare il partito dell'amore. Complici le più alte cariche UE

oggettivo

Mer, 14/05/2014 - 10:04

oggi tutti sapevano.... ma vorrei rammentare l'articolo su questa testata di circa 1 anno fa 20/04/2013 di DI Giuseppe... 'Felici, anzi felicissimi per la rielezione di Giorgio Napolitano al Quirinale: i parlamentari del Pdl, Silvio Berlusconi in testa, hanno espresso la loro soddisdfazione in Aula al momento della proclamazione non solo applaudendo in piedi tra i loro banchi ma anche intonando due volte l’Inno di Mameli. Deputati e senatori pidiellini hanno continuato anche a seduta chiusa, tra il silenzio degli altri gruppi che man mano lasciavano l’Emiciclo. Immancabile alla fine anche un coro per il Cavaliere: "Silvio, Silvio!". FELICI????? FELICISSIMI???? fortuna che tutti sapevano ...

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 14/05/2014 - 10:05

ORA SILENZIO ASSOLUTO : "STARA' PENSANDO....!" Fin da sempre ha "MACCHINATO SUBDOLAMENTE PARECCHIO" sulla mezza disfatta e grandi sofferenze di ogni tipo di Berlusconi. E' una persona che non l'ho vista MAI sorridere o mezzo sorridere.

urgutintu

Mer, 14/05/2014 - 10:07

I conti non tornano. Ma se c'è stato un complotto (cui io fermamente credo) e di questo complotto ne era, se non l'ideatore, sicuramente un artefice principale anche, il nostro benamato Presidente, e Berlusconi ne era a conoscenza (come afferma lui stesso), come mai il Cavaliere ha dato la fiducia convinta al governo Monti ed è stato l'artefice principale della rielezione di Napolitano? I conti non tornano.

Felice48

Mer, 14/05/2014 - 10:08

Da sinistra che silenzio assordante: supera i 100 decibel.

mimicaro2005@li...

Mer, 14/05/2014 - 10:09

Dopo Zapatero, Peter Spiegel e Friedman ora interviene Geithner. Chi altro deve intervenire per fare avere un rigurgito di dignità al colle, lo hanno sputtanato a livello internazionale. Si dimetta togliendosi dalle scatole, ha fatto fin troppi danni. Ritirategli il passaporto per "INDEGNITA'& ALTO TRADIMENTO".

Mr Blonde

Mer, 14/05/2014 - 10:12

Pressioni internazionali per far dimettere il cav? Bene, ipotizziamo che probavilmente siano vere, ma perchè golpe? perchè poi dei comunisti quando gli artefici sarebbero le cancellerie europee conservatrici (merckel sarkozy ecc addirittura escludendo il comunista obama)? Ma non sarà mai che con 3 deputati di vantaggio e una frattura insanabile tra il ministro dell'economia e il resto del governo si stava mettendo a rischio l'intero sistema economico europeo? Ma avete letto le dichiarazioni di geithner ove si parla di pressioni per non prestare soldi ad un paese già indebitato fino al collo, che c'p di strano? E poi allora spieghi una volta per tutte perchè, visto che ora viene fuori che tutti sapevano, ha non solo appoggiato MA PROPOSTO NAPOLITANO PRESIDENTE e MONTI LEADER DEL PDL. Ma forse la risposta la sanno tutti vero?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 14/05/2014 - 10:13

...Sono stato, sono e sarò sempre convinto che il Cavaliere, come capo del Governo, tra i suoi omologhi dell'Unione, fosse, all'epoca, il più onesto, sincero e coraggioso. Alla luce di quanto sta emergendo oggi, fatti già conosciuti chiaramente all'epoca dal Cavaliere ma ignorati dolosamente dalle opposizioni, mi chiedo come sia possibile che un capo di Governo italiano possa continuare a sedere allo stesso tavolo ove siede la cancelliera merkel, vista la vigliaccata posta in essere nei confronti di un Paese dell'unione; Va comunque tenuto presente che alla vigliaccheria della merkel e sarkozy si aggiunse, "ignorantemente", il coro dei partiti di opposizione, da sempre "amici" dell'Italia e degli italiani.

xgerico

Mer, 14/05/2014 - 10:15

Il complotto lo hanno fatto Scilipoti, Razzi e Calearo!

Salvatore1950

Mer, 14/05/2014 - 10:19

napolitano e$ stato l'artefice di un complotto internazionale ai danni dell'Italia

Salvatore1950

Mer, 14/05/2014 - 10:24

avvisate.......Emilio Cazzone che la sinistra, per quanto si ostini nelle sue opere di maquillage, resta sempre la stessa: tassaiola, statalista, forcaiola per i nemici, garantista per gli amici ( leggi Genovese) e al governo solo con colpi di stato e mi con libere elezioni

roseg

Mer, 14/05/2014 - 10:25

Toh questa mattina i sinistronzi tutti in farmacia a fare scorte d di Maloox...eheheh

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 14/05/2014 - 10:26

No ci sono motivi per dubitare della veridicità di tante affermazioni concordanti. In un paese in cui si continua a riesumare fatti di 70 anni fa con relativa caccia a nazisti ormai centenari, stupisce la fretta derubricativa con cui la Mogherini liquida l'argomento indicandolo come "appartenente al passato". Stupefacente il silenzio del Colle. Ed ancora più stupefacente l'acquiescenza della vittima del complotto ai governi dei suoi carnefici di cui, sino all'ultimo, ha approvato puntualmente le criminali manovre economiche. Concludendo : il solito guazzabuglio incomprensibile in cui noi Italiani siamo ormai divenuti imbattibili specialisti.

oggettivo

Mer, 14/05/2014 - 10:26

....alla fine ricordiamo che il governo è caduto perchè mancavano i numeri in parlamento .dai dati di voto infatti è risultato che i «sì» si sono fermati a quota 308, otto voti sotto la maggioranza assoluta mentre UNDICI deputati di centrodestra non hanno partecipato al voto.....

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 14/05/2014 - 10:33

E' notizia recente che il Segretario di Stato USA John Kerry, rispondendo alle domande sulle presunte rivelazioni fatte nel libro dell'ex segretario al Tesoro Timothy Geithner, abbia detto di non averne mai sentito parlare. Strano no? Se poi si aggiunge che Geithner non ha fatto i nomi dei funzionari europei che avrebbero contattato il governo americano, appare evidente che si tratta di una bufala. Restano quindi i fatti noti, cioè che Berlusconi si dimise volontariamente il 12 novembre 2011 perché non aveva più una maggioranza in Parlamento, e lo stesso giorno incontrò Monti per fare il punto sul programma e sulla lista dei Ministri. Dopodiché Napolitano diede a Monti l'incarico di formare un governo tecnico, il quale ricevette poi ovviamente la fiducia anche di Berlusconi e del PDL. Sicuramente ci furono pressioni su Berlusconi, ma Lui entrò attivamente nella partita della successione. Dire ora che si è trattato di un complotto è puerile, ci sarebbero modi più costruttivi per far campagna elettorale ...

xgerico

Mer, 14/05/2014 - 10:43

@urgutintu -10:07 - Ti sei posto la domanda e poi ti sei risposto da solo!

vince50_19

Mer, 14/05/2014 - 10:49

Marcuzzo - Naturalmente senza nulla chiedere al popolo (naturalmente quello di dx ignorante, rozzo e bue, quello di sx avveduto e assennato, educato: la quintessenza delle migliori "espressioni" di libertà) come avviene nelle moderne democrazie. Complimenti, se non altro per la sincerità.

krgferr

Mer, 14/05/2014 - 11:12

Per cui, alla fin della fiera, c'è da chiedersi se, per il nostro disgraziato Paese, siano risultate più dannose la cene pagate dal Berlusca ad Arcore o quelle pagate da noi ai “grandi” della U.E.; onestà vorrebbe che ci si ponesse la questione e non certo per il bene del Cavaliere. Saluti. Piero

Edomus

Mer, 14/05/2014 - 11:49

Le prove sono chiare. Già nell'estate 2011 il piano per fare cadere Berlusconi era pronto, come confermato dallo stesso Monti che ebbe al riguardo abboccamenti a ripetizione. Lo spread a giugno 2011 non era ancora un problema ma è stato solo l'arma finanziaria gonfiata ad arte e usata per ottenere lo scopo. Le testimonianze di Zapatero e di Geithner, nelle rispettive autobiografie, sono prove nette espresse da esponenti di punta di partiti non vicini a Forza Italia e quindi ancora più attendibili. Nessuno dei due ha scritto queste cose per la smania di fare un favore a Berlusconi. La grande burattinaia dell'operazione è stata la Germania appoggiata dalla Francia e Paesi del Nord Europa, con innegabili complicità italiane (aspettiamo in proposito cosa dirà il presidente Napolitano e il Pd di Renzi non può cavarsela dicendo che tanto è acqua passata). La signora Merkel ha voluto a tutti i costi la politica disastrosa del rigore senza crescita, si è opposta all'emissione di Eurobond e che la BCE fosse prestatore di ultima istanza. L'Italia è colpevolmente indietro con le riforme ma i tedeschi hanno il brutto vizio di avere qualche ragione, bruciarsela e passare dalla parte del torto. Ogni volta che decidono di essere la guida d'Europa la distruggono. In passato avveniva con i Panzer e oggi con armi politico-economiche. Non capiscono mai quando è il momento di fermarsi. Nella loro cultura il concetto che chi tira troppo la corda la spezza non esiste. Non pensano neppure che due terzi delle loro espoertazioni sono rivolte al mercato europeo ed è meglio non ridurlo in brache di tela. Il voto del 25 maggio con l'avanzata quasi certa degli antieuropei è un'aperta sconfessione della politica tedesca. Contenta Frau Merkel?

MEFEL68

Mer, 14/05/2014 - 11:50

@@@@@@ MARCUZZO @@@ Mai ho letto un post più meschino, ottuso e fazioso (non mi viene, al momento, nulla di peggio) di quello di un certo Marcuzzo delle 9,54. Egli, pur ammettendo, per estrema ipotesi la verità delle affermazioni in argomento, ringrazierebbe lo straniero che con il suo complotto è riuscito a far decadere Belusconi; un Capo di Governo democraticamente eletto. Come esempio di concetto di democrazia e di amor di Patria che accetta supinamente le subdole intrusioni straniere è raccapricciante. Purtroppo questo è un esempio della sinistra mentalità(non del solo Marcuzzo) che non esita a far del male alla propria Patria, pur di raggiungere i suoi discutibili fini.

MEFEL68

Mer, 14/05/2014 - 12:02

Le affermazioni di Berlusconi suscitavano i risolini di sufficienza che si dedicano ai fissati che stanno un po' fuori di testa. Ora che si comincia a delineare un vero complotto, chi ha gioito ed emesso giudizi per teorie giuridiche mai provate, per coerenza dovrebbe accettare anche questa concretezza e smettere di ridere. Personalmente preferisco le cene eleganti alle cene fra congiurati.

turi1151

Mer, 14/05/2014 - 12:09

vergogna:LA COSTITUZIONE,BLA BLA BLA NAPOLITANO NON SI FA SENTIRE? DIMETTITI SE SEI ONESTO

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/05/2014 - 12:13

Se le "prove" servono a vendere un libro sembra il caso di prenderle con beneficio di inventario. Resta il fatto, per me incredibile, che Berlusconi è stato determinante per la rielezione dell'Uomo di Budapest, rielezione che tra l'altro è un evento di per se molto preoccupante, in contrasto con la "dottrina" predicata nel bel paese per oltre 60 anni. Del resto Napolitano lo sa bene, ma sembra intenzionato comunque a non mollare la poltrona. Dobbiamo sperare che sia chiamato in paradiso?

emulmen

Mer, 14/05/2014 - 12:50

che sia stato orchestrato un complotto contro Berlusconi appare ormai evidentissimo. Tanto per dirne una sapete chi rappresentò l'Italia al famigerato Bildeberg 2011 a St. Moritz? MARIO MONTI!!!! e se qualcuno ha dei dubbi

pinux3

Mer, 14/05/2014 - 12:52

@02121940...Berlusconi ha votato Napolitano perchè, per lui, le "alternative" (Prodi o Rodotà) sarebbero state molto peggiori... E adesso tutti i suoi fans a gridare "vergogna, vergogna"...

giordaano

Mer, 14/05/2014 - 12:53

il "complotto" è la bufala elettorale più stupida che abbia sentito. Certo, Berlusconi era ormai visto malissimo a livello internazionale; se ne parlava male e la sua caduta è stata vista con favore da molti. Detto questo, è caduto perchè non aveva più la maggioranza in Parlamento (dopo essere andato sotto di 8 voti alla Camera). Se avesse trovato un' altra dozzina di Razzi e Scilipoti, sarebbe rimasto. E questo si chiama democrazia parlamentare: niente numeri, niente governo.

soldellavvenire

Mer, 14/05/2014 - 12:58

invitare un incapace ad andarsene non é mica reato: se poi quello se ne va davvero, senza nulla eccepire, sará mica che gli viene il suo bel tornaconto? ovvio che gli europei parlassero di sbatterlo fuori, ma visto che di carrarmati non ne sono entrati, OVVIO che qualcos'altro lo ha convinto: dicci, napo

Giovanmario

Mer, 14/05/2014 - 13:32

turi1151.. meglio aspettare.. quello che potrebbe venire dopo sarebbe senz'altro peggio! ma molto peggio!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 14/05/2014 - 13:32

...Che figura di m.... per i "complottisti" stupidi!

massapino

Mer, 14/05/2014 - 14:11

seguendo le varie dichiarazioni degli esponenti PD ( Faraone, Mogherini ed altri) non si è trattato di un golpe ma di un avvicendamento normale dopo un anna che cavolo andiamo cercare? Per loro il golpe ( da becero comunisti) è solo quello con i carri armati,i cannoni etc,. Poco importa se con qualche telefonata e una speculazione assurda e manovrata si portano alla fame milioni di persone. L'mportante che non ci siano stati morti, feriti e mutilati nelle piazzee nelle strade. Ma è possibile che debbano esistere simili pezzi di m...: Napolitano. Grasso, Boldrini che siete sempre proni a pontificare dovr state? apsettate forse una imbeccata dalla Merkel su quello che dovete dire?

Demetrio.Reale

Mer, 14/05/2014 - 15:20

abbiamo visto che fine hanno fatto i poveri greci, portogallo paesi regrediti economicamente di 50'anni dopo i prestiti del fondo monetario in cambio di austerità micidiali

mk1

Mer, 14/05/2014 - 15:30

scusate , a)ma se fosse vero che un libro è materiale "probatorio" Silvio sarebbe già stato all' ergastolo da 10 anni b)se il buon amerlocco sapeva , perchè non ha parlato subito ? c)se la Merkel , piuttosto che Sarkozy o chi altro diavolo si vuole , con il loro comportamento avesse messo in gravi difficoltà anche l 'Italia , Berlusconi si sarebbe limitato a un sorrisino o avrebbe tentato di agire in qualche modo ? d)quello che fa specie è che ancora c' è chi crede ad una politica fatta di rancori personali e non , come in effetti è , di interessi economici solidi e concreti .....peccato , l' Italia sarebbe tanto un bel posto secondo invio

mk1

Mer, 14/05/2014 - 15:30

scusate , a)ma se fosse vero che un libro è materiale "probatorio" Silvio sarebbe già stato all' ergastolo da 10 anni b)se il buon amerlocco sapeva , perchè non ha parlato subito ? c)se la Merkel , piuttosto che Sarkozy o chi altro diavolo si vuole , con il loro comportamento avesse messo in gravi difficoltà anche l 'Italia , Berlusconi si sarebbe limitato a un sorrisino o avrebbe tentato di agire in qualche modo ? d)quello che fa specie è che ancora c' è chi crede ad una politica fatta di rancori personali e non , come in effetti è , di interessi economici solidi e concreti .....peccato , l' Italia sarebbe tanto un bel posto terzo invio

Demetrio.Reale

Mer, 14/05/2014 - 15:31

agosto 8, 2011 Massimo Mucchetti “Chi scommette contro di noi”. Prendendo spunto dagli ultimi avvenimenti («il differenziale tra Btp a 10 anni e i bund tedeschi è salito ieri fino al 3,37 per cento. Di questo passo, in poche settimane, i tassi sul debito pubblico italiano potrebbero superare quelli spagnoli») e rilevando il fatto che «Deutsche Bank ha ridotto da otto miliardi di euro a uno il suo investimento in titoli pubblici italiani», Mucchetti auspica che il nostro governo faccia chiarezza sulla situazione. Mucchetti, lei scrive che Deutsche Bank ha ridotto dell’88 per cento la sua esposizione al debito pubblico italiano. Notizia grossa in tempi normali, grossissima oggi. Questa non è una Landesbank regionale. È uno degli istituti più influenti del mondo. L’Italia ha bisogno di sapere se si tratta di una scelta isolata o di un nuovo orientamento dell’establishment tedesco che smentirebbe la fiducia manifestata dal governo di Berlino. Per questo si chiede a Berlusconi di fare il suo mestiere di premier, di informarsi e di informare il paese. Cosa non le torna del comportamento dei tedeschi? Il ministro delle Finanze, Wolfgang Schauble, ha apprezzato l’Italia e la manovra per il pareggio dei conti pubblici nel 2014. La Deutsche Bank, soggetto privato, vende. Ci chiediamo se la cancelleria sia davvero così poco influente in casa sua. Non mi torna nemmeno che i rapporti Deutsche Bank dicano assai bene delle obbligazioni pubbliche italiane mentre i suoi capi le vendono. Quindi? Cerchiamo di capire come si muove il sistema finanziario tedesco in relazione ai titoli nostri e degli altri. Le vendite dei titoli pubblici italiani le ha decise il desk di Londra nel quadro della gestione internazionale"

mk1

Mer, 14/05/2014 - 15:33

@ritardo53 : bravo ! ...mai visto nick più azzeccato !

mk1

Mer, 14/05/2014 - 15:35

@massapino : forse se all' epoca ci fosse stato un governo vero e non un regno di bunga bunga popolato di inetti , l' Italia avrebbe avuto più rispetto non trovi ?

Giorgio1952

Mer, 14/05/2014 - 15:41

Cene segrete e trame sul Colle? Bene fuori i nomi dei cospiratori! Io sono d'accordo con Mr.Blonde 10:12 se Berlusconi sapeva perché ha appoggiato Monti e lett, fatto rieleggere Napolitano? Anche con xgerico 10:15 sono d'accordo il golpe l'hanno fatto Scilipoti, Razzi e Calearo, tre voti che hanno dato la fiducia al governo di Berlusconi il 14/12/2010 e lo hanno salvato se no era già finito politicamente senza decadenze, condanne, interdizioni!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 14/05/2014 - 16:11

Giorgio1952, SECONDO ME SONO PER UN SEMPLICISSIMO MOTIVO: CHI L'AVREBBE CREDUTO, ARRAPATI COME ERANO I SUOI NEMICI A FARGLI LA FESTA? Ti chiedo: tu gli avresti creduto se se ne fosse uscito così? E se leggi le sue dichiarazioni, non è che parlò di complotto già allora?

g. Claude Louis...

Mer, 14/05/2014 - 16:16

è sempre la solita delinquenza, istituzionale, giudiziaria e politica. Istituzionale perchè del “complotto” ne hanno fatto parte anche le istituzioni massime della Repubblica Italiana. Giudiziaria per il GRAVISSIMO USO POLITICO DEL TERZO POTERE DELLO STATO, dove il terzo potere dello Stato, il potere giuridico è stato usato per delegittimare una parte politica e legittimare la parte politica PIU' IMMORALE E SPORCA. Delinquenza politica della sinistra, vista dall'inizio del secolo scorso: lo abbiamo visto in guerra sempre pronti ad ordire, sabotare, sobillare e tradire. Lo abbiamo visto nel 1945 con gli accordi di pace derivanti dalla fine della guerra, con i quali i comunisti concessero i territori dell'Istria grazie ad un delinquente Togliatti e PCI, lo abbiamo visto da tutto il dopoguerra, in cui a fronte dei finanziamenti del piano Marshall legali e dichiarati, il PCI accumulava ingentissimi finanziamenti illegali in forma di tangenti e finanziamenti occulti, lo si è visto nel 1990 dove il PCI propose ed ottenne l'amnistia per i reati di corruzione e finanziamento illecito dei partiti in modo da vedere bloccate le indagini di allora che li riguardavano, accompagnando un simile provvedimento, alla pianificazione giudiziaria di ciò che avvenne tre anni dopo, dove i comunisti, per il semplice silenzio di alcuni suoi funzionari, rimasero immuni dalle inchieste giudiziarie condotte da magistrati che, pochi anni dopo avrebbero svolto un ruolo politico parlamentare PROPRIO NELLE FILE DEI PARTITI SALVATI DALLE INDAGINI GIUDIZIARIE DA LORO STESSO CONDOTTE. Lo abbiamo visto ( sperando di non vederlo più ) con le schiocchezze dette dai parlamentari del PD, che andavano raccontando dal 1995 che gli italiani non volevano più fare i lavori umili e quindi c'era bisogno di aprire le frontiere, per poi cercare in tutti i modi di proporre ed ottenere la concessione del voto amministrativo a questi immigrati ( e quindi non italiani ) per poter ampliare il proprio bacino elettorale. ------- Ci si può meravigliare quindi, se unicamente pensate a tradire l'Italia e gli italiani e ad asservirvi allo straniero? direi proprio di no tanto quanto non ci si deve meravigliare del pensiero dei poveretti sinistrati, che senza alcun argomento valido, scrivono su questo giornale, i cui commenti sono unicamente indice di immoralità, cattiveria, proditorietà ed uso di parte di ciò che è istituzione o funzione pubblica. ---- Tutti sanno infine, quale fù il livello di coerenza degli alleati politici del Presidente Silvio Berlusconi ( e non mi riferisco alla Lega Nord che furono coerenti e leali ), che sin dal 2006, presero ad ordire osteggiando una giusta e doverosa riforma della giustizia poiché con la nascita del PDL la loro figura fu oscurata da quella del nostro grande Presidente (enormemente superiore per caratura morale e politica ), senza contare che il PDL nacque sapendo che tale riforma della giustizia era doverosa e concordata tra i vari alleati ed aprendo stranamente le proprie posizione politiche nei confronti dell'immigrazione. Per il resto, se si torna all’8 novembre 2011, giorno della fiducia, il voto passò con 308 si e l’intera opposizione si astenne ( con il puerile scopo di evidenziare come la maggioranza non esistesse ). Peccato però che se non si fosse astenuta, non è detto che non astenendosi avrebbe votata compatta contro la fiducia. Ma la cosa più importante, è che se si arrivò, dai 355 deputati alla Camera dei Deputati ai 308, fu anche per un continuo e lungo “scouting” dell’opposizione ( in realtà fu compravendita di voti mascherata da incarichi governativi ed amministrativi o peggio ancora da dazioni di denaro ). Da ciò le sciocche teorie che vogliono un Berlusconi in difficoltà, che furono invece il frutto di intrighi e malaffare provenienti dal PD.

LAMBRO

Mer, 14/05/2014 - 16:41

HO RIPETUTAMENTE SCRITTO ,IRONIZZANDO, SULLA CENA AVVENUTA A CASA DI SCALFARI FRA L'ANFITRIONE E L'INQUILINO DEL COLLE. POCHI NE HANNO COLTO LA VALENZA POLITICA MA.....ADESSO , E SOLO ADESSO, SI TRATTA L'ARGOMENTO PER QUEL CHE SIGNIFICA POLITICAMENTE NEL QUADRO DELLE CANAGLIATE FATTE A DANNO DEGLI ITALIANI E DI SILVIO.

g. Claude Louis...

Mer, 14/05/2014 - 17:58

Una indicativa spiegazione delle cause, o meglio degli intrighi ( per mera bassezza e meschinità politica di chi fu alleato del nostro Silvio Berlusconi e per bassezza di chi era all'opposizione allora ) che condussero ad un governo non eletto direttamente dal popolo, c'è un bell'articolo de il Tempo che spiega fin dove la meschinità morale e bassezza umana può portare. http://www.iltempo.it/politica/2014/02/12/quando-fini-mi-disse-che-era-d-accordo-con-il-colle-1.1218409

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/05/2014 - 18:27

@pinux3- Prodi sarebbe stata una vera sventura, almeno dal mio punto di vista, dato che vedo in lui il maggior responsabile del tracollo del bel paese. Al riguardo bastano due riferimenti: Irap e Euro, ma l'elenco potrebbe essere allungato a dismisura. Quanto a Rodotà o a chiunque altro simile non sarei stato contento, ma almeno sarebbero state rispettate le regole. Invece si è duplicato "irresponsabilmente" l'incarico all'uomo di Budapest, contro ogni principio "democratico", a tal punto che lo stesso Napoli mostrò qualche perplessità per la sua rielezione, ma non sapremo mai se fosse solo un atteggiamento di facciata. Resta il fatto che Egli sta lì, si gode tre residenze reali, pare abbia portato a 360 milioni il costo del Quirinale e soprattutto non mostra di voler sloggiare. Un crollo democratico in un Paese alla deriva.

Joe Larius

Mer, 14/05/2014 - 19:07

Gentili Signori: rendiamoci conto che siamo rappresentati da un vetero comunista DOC. Non ce l'ha imposto nessuno: è stato messo li da personaggi eletti da noi. Nessuno è sceso in piazza a protestare. Un extraterrestre che non sia obnubilato dalle terrestri fumose ideologie da spiaggia che vanno per la maggiore, ne dedurrebbe correttamente che siamo un popolo di comunisti DOC. E continuando così faremo pure la fine che hanno fatto tutti i paesi comunisti DOC, rappresentati e governati da comunisti DOC.

angelomaria

Gio, 13/11/2014 - 17:32

HO DI FA QUALCOSA A PROPOSITO O E'INUTILE CONTINUARE A FARE VENIRE SU LA BILE DELLE PERSONE CHE LEDDONO QUESTO MERAVIGLIOSO GIORNALEUNICA VOCE VERA DEI MEDIA NOSTRANI SARO'FELICE QUANDO LEGGERO NAPOLIT ANOE....INDAGATI PER! E VI PREGO NON FATEMI ASPETTARE TROPPO VORREI ESSERE IN GRADO DI VEDERNE LA FINE PRIMA DELL'ULTIMO VIAGGIO SICCOME NON RICORDO UN BUONA GIORNATA E BUONTUTTO A VOI CARI LETTORI E DIREZIONE

angelomaria

Lun, 23/03/2015 - 18:02

E MESI CHE DITE C'E TUTTO MA ANCORA NO SE APERTA UNA CAVOLO D'INDAGINE!!!!!