Così Sarkozy fregò Gheddafi (e l'Italia)

Le Monde: Nicolas trascinò l'Europa in guerra per nascondere gli aiuti del Colonnello. Ora cerca di cancellare le prove

I servizi segreti sono alla caccia di settanta scatoloni pieni di cassette audio e video che contengono le registrazioni degli incontri e delle telefonate fra il defunto colonnello Gheddafi ed i dignitari di mezzo mondo, quando veniva trattato con i guanti bianchi. Il primo a doversi preoccupare degli scottanti contenuti delle registrazioni è l'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, come sostiene il quotidiano le Monde che è tornato sul finanziamento libico alla campagna elettorale di Sarkozy nel 2007.
Nel marzo 2011, poche ore prima dei bombardamenti della Nato sulla Libia, Muammar Gheddafi rilasciava a il Giornale l'ultima intervista della sua vita ad una testata italiana. Alla domanda sull'interventismo francese che ha spinto in guerra mezza Europa, compreso il nostro Paese, rispondeva: «Penso che Sarkozy ha un problema di disordine mentale. Ha detto delle cose che possono saltar fuori solo da un pazzo». E per ribadire il concetto si sporgeva verso chi scrive battendosi il dito indice sulla tempia, come si fa per indicare i picchiatelli. Il Colonnello non riusciva a comprendere come l'ex amico francese, che aveva aiutato con un cospicuo finanziamento (forse 50 milioni di euro) per conquistare l'Eliseo fosse così deciso a pugnalarlo alle spalle.
Dell'affaire Sarkozy erano al corrente tre fedelissimi di Gheddafi: il responsabile del suo gabinetto, Bashir Saleh, Abdallah Mansour consigliere del Colonnello e Sabri Shadi, capo dell'aviazione libica. Saleh, il testimone chiave, vive in Sudafrica, ma nel 2011 era apparso in Francia e poi sparito nonostante un mandato cattura dell'Interpol. Il caso era stato gestito da Bernard Squarcini, uomo di Sarkozy, ancora oggi a capo del controspionaggio. E sempre Squarcini è coinvolto nella caccia alle cassette scottanti di Gheddafi, che potrebbero contenere gli incontri con altri leader europei. Silvio Berlusconi non ha mai nascosto l'amicizia con il colonnello, mentre Romano Prodi e Massimo D'Alema, che pure avevano frequentato la tenda di Gheddafi cercano sempre di farlo dimenticare.
Lo sorso anno un politico francese di sinistra, Michel Scarbonchi, viene avvicinato da Mohammed Albichari, il figlio di un capo dei servizi di Gheddafi morto nel 1997 in uno strano incidente stradale. Albichari sostiene che un gruppo di ribelli di Bengasi ha sequestrato «70 cartoni di cassette» di Gheddafi. Scarbonchi si rivolge al capo del controspionaggio, che incontra il contatto libico. «Avevano recuperato la videoteca di Gheddafi con i suoi incontri e le conversazioni segrete con i leader stranieri» conferma Squarcini a Le Monde. I ribelli vogliono soldi e consegnano come esca una sola cassetta, di poca importanza, che riguarda il presidente della Cosa d'Avorio. Il materiale è nascosto in un luogo segreto. Pochi mesi dopo Albichari sostiene di essere «stato tradito» e muore per una crisi diabetica a soli 37 anni. Non solo: il corpo di Choukri Ghanem, ex ministro del Petrolio libico, custode di ulteriori informazioni sensibili, viene trovato a galleggiare nel Danubio a Vienna.
La caccia alle registrazioni del Colonnello deve essere iniziata nell'ottobre 2011, quando la colonna di Gheddafi è stata individuata e bombardata da due caccia Rafale francesi. Il rais libico era stato preso vivo, ma poi gli hanno sparato il colpo di grazia. «L'impressione è che dopo il primo gruppo di ribelli sia arrivato un secondo, che sapesse esattamente cosa fare e avesse ordini precisi di eliminare i prigionieri» spiega una fonte riservata de il Giornale che era impegnata nel conflitto. L'ombra dei servizi francesi sulla fine di Gheddafi è pesante. Sarkozy non poteva permettersi che il colonnello, magari in un'aula di tribunale, rivelasse i rapporti molto stretti con Parigi. La Francia ci aveva tirato per i capelli nella guerra in Libia stuzzicando Berlusconi sui rapporti con Gheddafi. Peccato che Sarkozy ne avesse di ben più imbarazzanti.
Delle cassette di Gheddafi non si sa più nulla. L'unico che potrebbe far luce sul suo contenuto è Seif al Islam, il figlio del colonnello fatto prigioniero, che i libici vogliono processare e condannare a morte.

Commenti

hectorre

Ven, 07/06/2013 - 08:28

solo i pacifisti sinistrati credevano il contrario....sappiamo perfettamente che per loro esistono guerre giuste e sbagliate,dipende chi attacca e cosa si attacca...........ipocriti e patetici.

no beluscao

Ven, 07/06/2013 - 08:58

L'ex leader francese mica dormiva . Forse il caro cavaliere pensava , a quei tempi , al bunga bunga con il rais ?

idleproc

Ven, 07/06/2013 - 09:24

Finalmente la vera storia di Sarko'azz. Comunque continuano anche in altre parti dell'Africa, come prima e più di prima... e poi si lamentano degli islamici che si incacchiano.

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 09:56

Ma Sarkozy cosa era tedesco?no? Ma allora in Europa ci sono più di una Merkel.

swiller

Ven, 07/06/2013 - 10:33

Nano malefico.

decespugliatore

Ven, 07/06/2013 - 10:33

A me sembra che in Italia, il principale fautore dell'entrata in guerra contro la Libia sia stato un certo inquilino del Colle e la "tirata per i capelli" di Sarkosy evidentemente non era fisica, visto la pelata del soggetto, ma piuttosto politica e ferocemente antiberlusconiana, per non smentirsi!

Paul Vara

Ven, 07/06/2013 - 11:03

Mi chiedo se ora i sostenitori di Berlusconi si rendano conto quanto quest'uomo con le sue pagliacciate abbia goduto di considerazione all'estero. Mentre Silvio pensava alle ragazze da presentare a Gheddafi (occupazione da primo ministro) Sarkozy ne ha approfittato per fare gli affari propri.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 07/06/2013 - 11:09

Ricordiamo il ruolo svolto da Re Giorgio II. Fu lui, e non Berlusconi a farci entrare in guerra per aiutare i francesi a fregarci il petrolio. I piddini come al solito sanno fare gli interessi del paese.

tzilighelta

Ven, 07/06/2013 - 11:26

Sono meravigliato di Biloslavo, un giornalista esperto come lui che si presta a questa propaganda per gonzi, ma che significa questo articolo? Intrighi e menzogne sono all'ordine del giorno in tutto il panorama mondiale, solo che gli altri paesi li affrontano con durezza e pragmatismo noi invece siamo trattati come sguatteri che non contano un mazzo, il nostro leader dell'epoca baciava la mano a Gheddafi che in cambio ci mandava immigrati a intermittenza, gli abbiamo concesso tutto, perfino la tenda in piazza San Pietro e la distribuzione gratuita del corano a 200 belle ragazze pagate e pronte alla conversione farsa, intanto il nostro faceva le feste ad Arcore, e vi meravigliate che B. stava sul palo a tutto il resto del mondo?

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 07/06/2013 - 11:53

Ai deliranti commentatori ricordo che i principali fautori dell'azione armata italiana furono quell' imbecille veterocomunista pelato che sta al colle e tutta l' opinione pubblica dei sinistri che non hanno minimamente percepito che tutto ciò andava a discapito dell' ENI e quindi dell' Italia intera.

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 12:01

L'ebreo e l'arabo che bella copia..

igiulp

Ven, 07/06/2013 - 12:09

@tzilighelta - Le faccio "solo" presente che ENI ha investito un sacco di quattrini in Libia e che noi eravamo il loro primo partner commerciale. Adesso ci è rimasta solo la "sua" tiritera antiberlusca.

blues188

Ven, 07/06/2013 - 12:17

no beluscao, lei è uno scemao. In toto.

pitagora

Ven, 07/06/2013 - 12:19

Concordo con la perfetta analisi strategica nota già da alcuni anni grazie ai vs articoli, e ad un buon osservatore. Ma lei spiega, con genuina ma disarmante buona fede, che l'alleanza strategica per l'energia con i Russi, I turchi e Gheddafy ha inimicato inglesi, francesi ed americani. B. si è avvicinato ad Israele ma l'abbiamo anche visto avvinghiato in Tv, al colonello carnefice di americani ed inglesi. Avrebbero dovuto complimentarsi e lasciarsi accerchiare dal Quatar,Russia,Cina e Libia messi insieme dall'alleato B.? Ma se P. per rappresaglia contro l'appoggio dell'EU all' Ucraina chiuse all'EU i rubinetti del gas in pieno inverno, facendo lievitare i prezzi e mandando in crisi la produzione! Insisto: non si fa molta strada a dare della culona ad una tedesca e dell'abbronzato ad un nero che, quando si vuole rilassare, gestisce il Dipartimento di Stato. Cossiga lo spiegò in chiaro a B., non si sa se fu ascoltato ma i fatti mi fanno pensare di no. La beffa finale è che alla fine B. sarà giudicato da quelli che lui ha accusato di essere comunisti, cioè amici di P. e li ha pure chiamati psicopatici. Infine Monti lo hanno imposto TUTTI. Non mi stupisco dalla reazione: non siamo noi ad essere ingenui sono loro ad essere astuti,noi facciamo l'interesse di tutti, gli altri giustamente fanno il loro. Saluti e buon lavoro, con stima Pitagora

nonnoaldo

Ven, 07/06/2013 - 12:26

E' evidente che i sinistri non collegano il cervello alla tastiera quando commentano (che sia per mancanza del primo?). Quando le Monde sputtanava Berlusconi era vangelo, ora che solleva i veli su Sarkò è diventato un feuilleton.

Ritratto di woman

woman

Ven, 07/06/2013 - 12:29

Napolitano e la sua fretta interventista ... il linciaggio morale e politico già pronto per Berlusconi, se non si fosse piegato ai voleri di Francia e Gran Bretagna ...

michele lascaro

Ven, 07/06/2013 - 12:30

Mi auguro che i servizi segreti francesi falliscano nel loro tentativo e che siano riportate in luce le torbide manovre del "racaille" d'oltralpe. Mi meraviglio, tuttavia, che Berlusconi sia caduto nella trappola, quando già noi avevamo capito il tranello. Chi lo ha consigliato in questo errore?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 07/06/2013 - 12:30

Sarkò faceva il suo gioco, nel quale noi non eravamo certo favoriti, anzi in una certa misura era anche contro di noi, in quanto preferiti negli accordi con la Libia. Però siamo stati noi a cambiare cavallo in meno di 24 ore ed ha concedere in 60 minuti le nostre basi aree per aggredire il Colonnello (lo vantò il nostro ministro della “guerra” in TV). Fortunatamente Gheddafi non aveva armamenti idonei per attaccare la Sicilia, altrimenti avremmo pagato con lacrime e sangue il nostro appoggio agli "amici" Francesi, che in quel periodo si distinguevano per l'abbraccio alla Merkel.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 07/06/2013 - 12:32

Sarkò faceva il suo gioco, nel quale noi non eravamo certo favoriti, anzi in una certa misura era anche contro di noi, in quanto preferiti negli accordi con la Libia. Però siamo stati noi a cambiare cavallo in meno di 24 ore ed ha concedere in 60 minuti le nostre basi aree per aggredire il Colonnello (lo vantò il nostro ministro della “guerra” in TV). Fortunatamente Gheddafi non aveva armamenti idonei per attaccare la Sicilia, altrimenti avremmo pagato con lacrime e sangue il nostro appoggio agli "amici" Francesi, che in quel periodo si distinguevano per l'abbraccio alla Merkel.

pansave

Ven, 07/06/2013 - 12:38

E secondo voi chi aiutava la Francia contro l'Italia ed il premier Berlusconi? Traditori la storia vi ricorderà per questo!!!

Ritratto di komkill

komkill

Ven, 07/06/2013 - 12:38

E la povera Carlà? Ma a questa "divina" qualcuno pensa? Dovrà cominciare ad intaccare il patrimonio di famiglia per mantenere il suo tenore di vita?

idleproc

Ven, 07/06/2013 - 12:47

Il Berly era sotto ricatto e solo... non poteva farci niente... per conferme chiedere a Bella Napoli e anche a quei cosiddetti nazionalisti in poltrona che avrebbero dovuto schierarsi e non lo hanno fatto.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 07/06/2013 - 12:56

Il nostro king era contento di inviare i bomardieri,ma perchè cosa ci aveva fatto Gheddafi???Bravo re giorgio.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/06/2013 - 13:07

E noi nazione di mentecatti, accodati come cani servi striscianti a supportare la politica estera di un cialtrone contro i nostri interssi. Tutto cio' era chiaro già da allora, l'aveveno capito tutti senza rivelazioni di giornali.

ESILIATO

Ven, 07/06/2013 - 13:08

La fine di Gheddafi ricorda la stessa fine che fu riservata a Mussolini. Il primo gruppo intercetta ed cattura e poi il secondo "misterioso" gruppo uccide il soggetto. Nel caso di Mussolini furono Stalin e Churchill , nel caso di Gheddafi Sarkosy e qualche politico italiano. Come scriveva Giovan Battista Vico la storia si ripete.

mv1297

Ven, 07/06/2013 - 13:10

27 Giugno 2013 Consiglio regionale straordinario a Venezia. Ordine del giorno: indizione del referendum sull'Indipendenza del Veneto. 6 Ottobre 2013 Data del referendum Notizia di poco fa. Inoltrata al Segretario Generale dell'ONU, la richiesta di monitorare i seggi e la consultazione popolare essendo un diritto tutelato da trattati internazionali a cui l'Italia si adegua. Auguro agli italiani di fare lo stesso nelle loro Regioni di competenza. Auguri. WSM

meloni.bruno@ya...

Ven, 07/06/2013 - 13:16

Andate a rilegervi i miei commenti, dissi prima che iniziasse la guerra in Libia,la Francia insieme a l'Inghilterra ce lo metteranno in quel posto!così è stato,si sono impadroniti del gas e petrolio,l'aumento di queste materie prime per noi è stato automatico,addirittura la benzina da un euro del costo si è raddoppiato,oggi tutti scoprono l'aqua calda.

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 13:17

Che brutta faccia aveva il padrone di Berlusconi.woman quante Merkel ci sono in Europa tutti cattivi contro l'Italia...

nudo

Ven, 07/06/2013 - 13:21

@ Massimo Bocci, Lei e' bocciato...e adesso si aspetti un drone usaCANO manovrato personalmente da Madame Hilarious,ok?

Il giusto

Ven, 07/06/2013 - 13:22

Ma allora il povero vecchio silvio non è cosi' scaltro come dite,anzi è un allocco!Lo fregano tutti:Bush,Merkel,Clinton,Sarkozy,ruby,minetti ,mora,fede,dellutri etc etc!Il piu' grande allocco degli ultimi 150 anni...

gb2

Ven, 07/06/2013 - 13:44

Ho un vuoto di memoria, che era il premier italiano che portò l'Italia a fare il lacchè del francese...?

riccardo52

Ven, 07/06/2013 - 13:46

Ma, allora, Berlusconi aveva torto a farsi bidonare e LA LEGA NORD- come spesso accade - AVEVA RAGIONE ??!!

pinux3

Ven, 07/06/2013 - 13:59

@decespugliatore...politica "ferocemente antiberlusconiana"? Prova a dirlo a LA RUSSA, che all'epoca non stava nella pelle pensando alla "missione" dei suoi tornado...

janry 45

Ven, 07/06/2013 - 14:02

Per colpa della sinistra ci siamo fatti fregare dal gobbo di Notre Dame,I danni che la sinistra ha fatto all'Italia sono incommensurabili. Sarebbe bastata una nostra nave di traverso e nessuno avrebbe fatto la guerra alla Libia e all'Italia.

pinux3

Ven, 07/06/2013 - 14:05

@pedralb...E tu pensi che se l'Italia non fosse intervenuta Gheddafi sarebbe ancora al suo posto e l'ENI a quest'ora ne trarrebbe dei vantaggi?

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 07/06/2013 - 14:08

Purtroppo, chi nasce servo non morirà mai padrone! Ogni riferimento è puramente casuale.

pinux3

Ven, 07/06/2013 - 14:09

@nonnaldo...Ti ricordo che Srakozy era il capo della DESTRA francese, mica della sinistra...Buffone...

The lion

Ven, 07/06/2013 - 14:22

Tutta colpa di Berlusconi : la morte del colonnello, Sarkozy, la guerra,il petrolio, le congiure di corte,il bombardamento sulla Libia,i possibili intrecci francesi. Tutta colpa sua. ah ah ah ah aha ah ahha chissa' quanti fessi ci credono.....

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 07/06/2013 - 14:29

Purtroppo gli antijtagliani ancora insistono a fare gioco contro la patria.Rinnegati rossi e infami. Questo spero lo si puo scrivere.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Ven, 07/06/2013 - 14:30

Un complimento a Biloslavo sempre preciso e documentato. La "verité" si conoscerà in seguito se qualcuno continuerà ad indagare e raccogliere informazioni. Distinti saluti. Roby

tzilighelta

Ven, 07/06/2013 - 14:36

Igiulp, le faccio notare che ancora oggi l'Eni è il partner più importante in Libia, aggiungo che l'Italia non ha assolutamente risentito sul piano energetico della guerra in Libia, Scaroni ha da poco dichiarato che l'Eni nel 2012 è andata in attivo, non si preoccupi che i sistemi per chiudere i contratti gli italiani li sanno fare meglio degli altri, un po' di pelo e un po' di euro e si va d'amore e d'accordo, solo il gas che arriva dalla Russia ci costa un po' di più, ma per questo deve chiedere a B. lei intanto continui con la sua tiritera pro Silvio, ormai fa parte del folclore italico!

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 07/06/2013 - 14:37

Non so chi fu il maggiore voltagabbana nei confronti di Gheddafi,so che da italiani non è da esserne fieri. Abbiamo contribuito ad assassinare il migliore dei peggiori. Viva l' italietta che, come storia insegna, non si smentisce mai. Buon pomeriggio.

Libertà75

Ven, 07/06/2013 - 14:40

@Paul Vara, a parte notare la sua mancanza di cultura in termini di storia, perché altrimenti saprebbe come si è sempre fatto politica... le faccio notare che a Berlusconi i 50milioni destinati a Sarkozy non servivano. E poi, mi scusi tanto, qui sempre ad accusarlo che ha pensato agli affari suoi e ora che viene fuori che ha pensato a come conquistare la simpatia di un leader inviso ma senza tornaconto allora è un fesso? Le do un consiglio, provi a essere coerente con se stesso.

Libertà75

Ven, 07/06/2013 - 14:42

@pinux3 le ricordo che quando Sarkozy prendeva in giro Berlusconi, molti di sinistra festeggiavano e applaudivano, ora non è più un paladino antiberlusconiano? Memoria corta eh?

steluc

Ven, 07/06/2013 - 14:42

Purtroppo la mancanza endemica di una vera politica estera dai tempi di De Gasperi , la belluinità dei soloni che tutti conosciamo e la solitudine di Berlusconi purtroppo esposto con le sue aziende hanno portato a questo guaio , poi seguito dal cambio "democratico" del governo italiano nel novembre '11 e dall'avvento nefasto di MM. Se avessimo fatto come la Francia , avremmo dovuto mandare il nostro esercito , dietro richiesta del governo libico , come forza d'interposizione fra i contendenti ,tra tripolitania e cirenaica , e a mettere in sicurezza gli impianti,naturalmente dalla sera alla mattina e senza informare alcuno . Invece preferiamo mandare le FF.AA. in giro per il mondo a curare gli interessi altrui .Questo fa un paese vero ,si cura degli interessi strategici e noi ci saremmo assicurati una bella scorta di energia a basso prezzo. Ma ovviamente un paese vero non lo saremo mai , e chi ora è senza lavoro e se ne va in piazza o nelle stazioni a protestare sotto le bandiere rosse è ora che asporti le fette di salame dai bulbi oculari.

abocca55

Ven, 07/06/2013 - 14:51

I patners europei i nostri peggiori nemici? Che bella europa.....chiaramente con l'appoggio dei nostri cattosinistri

egi

Ven, 07/06/2013 - 15:13

Era chiaro come il sole, Berlusconi non voleva intervenire ma il grande vecchio del quirinale con l'appoggio delle sinistre, solo per il fatto che Berlusconi aveva chiuso accordi con il colonnello ha spinto l'Italia nella melma a suo discapito, ma a loro degli interessi dell'Italia non gliene frega niente, solo interessi di partito, DA VERGOGNARSI AD ESSERE ITALIANI

precisino54

Ven, 07/06/2013 - 15:19

Che c'è da meravigliarsi, solo gli sciocchi pensano che le guerre non abbiano aspetti inquietanti ed indicibili. Anzi gli stessi pensano ai retroscena sempre in una direzione, mai al rovescio. Sono solo gli altri che tramano, quelli oltre oceano! Eppure è cosa certa che quando c'è di mezzo la sabbia del deserto, dietro le dune spuntano le erre arrotate, sia sotto forma della marsigliese che della legione straniera. È probabilmente un problema di grandeur, di sentirsi più furbi, non debbo certo io a dire dello sciovinismo d'oltralpe!

Lino1234

Ven, 07/06/2013 - 15:24

#no berluscao. La stupidità, la volgarità e la maleducazione non sono obbligatorie. Come mai lei ne fa tanto sfoggio ? Saluti. Lino.

abocca55

Ven, 07/06/2013 - 15:34

Sarkozy, adesso sarkono, ha fregato l'Italia e gli Italiani, italioti cattocomunisti compresi. Ma carlà non è italiana, o meglio italiota?

killkoms

Ven, 07/06/2013 - 15:54

@tziligheta,detto da un"gonzo"che ancora crede nel comunismo; fallito in tutto il mondo!gheddafi i clandestini se li ripigiava,ma la nostra magistratura gli ha spalancato le porte!

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 15:59

Carlà o Carla cosa ' italiana o francese?

hectorre

Ven, 07/06/2013 - 16:14

poveri sinistrati,obbligati dagli eventi ad esaltare personaggi come sarkozy e fini....se mussolini fosse vivo e criticasse il cav.,verrebbe portato in trionfo dalla sx.........mah.........

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Ven, 07/06/2013 - 16:43

Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine! Abbiamo visto soccombere Sarkosì, gli inglesi si sono ritirati in difesa, la Merkel comincia a scricchiolare, Obama boccheggia, le sinistre nel mondo mondo sbandano, quella italiana è già fuori strada. Vedremo che fine faranno le toghe rosse dopo le sicure condanne contro Berlusconi!! La Giustizia Divina, questa sì con le iniziali maiuscole, anche tardi, ma arriva sempre!!

macchiapam

Ven, 07/06/2013 - 17:08

Per la completezza della storia, è necessario ricordare che, a riguardo dell'intervento militare in Libia Berlusconi se ne stette in silenzio e defilato, mentre l'operazione fu spinta da Napolitano, ben al di là dei suoi poteri costituzionali, assieme a Frattini, ministro degli Esteri. Sul punto, sarebbe bene andare più a fondo.

tzilighelta

Ven, 07/06/2013 - 17:47

Killkoms, "gonzo"che ancora crede nel comunismo" Evidentemente hai sbagliato persona, quando mai ho parlato di comunismo, e poi di solito oltre agli insulti e gli sberleffi si aggiunge un commento sul merito della questione, invece tu non ha detto niente da vero gonzo anti comunista!!

buri

Ven, 07/06/2013 - 17:56

ecco un altro amico (?) e alleato (?) da evitare, Sarkozy fortunatamente non c'è più, ma non è che Hollande sia meglio, ora preghiamo "Signore proteggimi dagli amici, che ai nemici ci penso io"

killkoms

Ven, 07/06/2013 - 18:06

@tziligheta,mi riferivo a chi,come te,abbocca ad ogni esca anticav!come il video circolato su you tube,col quale si voleva far credere che i"gitanti"della primavera araba si erano recati in Italia su espresso invito di Berlusconi!o come quanto sostieni o come quando sostieni che l'Italia non ha perso nulla dei suoi interessi in libia pre rivolta!abbiamo perso molti mcontratti a vantaggio di mamericani,francesi ed altri!selex ha perso un buon contratto per l'assistenza al volo!

Ritratto di woman

woman

Ven, 07/06/2013 - 18:17

A chi si chiede perché Berlusconi non si è opposto all'”impresa” libica, rispondo che negli ambienti dei cosiddetti intellettuali di sinistra da anni si preparava l'equazione Berlusconi=Hitler. Quando il presidente napoletano ha cominciato a fare fretta per sostenere la primavera araba (da lui paragonata al risorgimento italiano, che poco prima aveva celebrato con particolare enfasi) i sinistri erano convinti che Berlusconi, per la sua stima verso Mubarak e la sua amicizia per Gheddafi, non avrebbe partecipato alla spedizione franco-inglese e infatti avevano già cominciato a insultarlo per il suo iniziale temporeggiare, pronti come erano a stabilire l'equazione Berlusconi=Gheddafi=Hitler. Berlusconi, già in crisi per suo governo pericolante e per gli attacchi continui di ogni genere, già abbandonato dal suo ministro degli esteri schieratosi col napoletano, ha creduto di far bene a non cadere nel trabocchetto tesogli. Dal punto di vista politico, li ha messi in un angolo, da quello dei suoi rapporti personali con Ghedddafi, sarà la sua coscienza a giudicarlo. Ma i sinistri sono così cinici,che per silurare Berlusconi, non hanno esitato a fare entrare in Libia i francesi e gli inglesi, ai danni dell'Italia.

tzilighelta

Ven, 07/06/2013 - 18:36

Kilkoms, scusa ma non ho capito niente, io non ho parlato dei gitanti, ho detto che Gheddafi ha usati gli immigrati per forzare accordi a suo favore, e infatti ogni tanto ci mandava un barcone carico di disperati, e poi ho detto che la crisi Libica in realtà non ci ha creato nessun danno rilevante come vuoi far credere tu, la benzina era cara ed è cara ancora oggi, anzi oggi senza di lui costa anche meno, l'Eni non si è mai mossa dalla Libia, ti ricordo inoltre che Gheddafi era un dittatore, un terrorista, un personaggio che è meglio non avere come vicino di casa, nessuno sentirà la sua mancanza!

Maurizio Fiorelli

Ven, 07/06/2013 - 19:14

#Paul Vara# Scusi la domanda indiscreta,ma lei era ministro degli esteri o degli interni o uno 00007 sotto il governo Berlusconi dell'epoca per sapere tante cose?

Fracescodel

Ven, 07/06/2013 - 19:50

Ricordo a tutti che Berlusconi non voleva intervenire in Lybia. E' stato il PDR Napolitano a spingerlo ed obbligarlo a sostenere la "guerra/invasione" della Lybia.

Raoul Pontalti

Ven, 07/06/2013 - 19:52

Come fu perfido Sarkozy...E Silvio? Mentre la kulona si defilava non partecipando alla campagna libica e non mettendo a disposizione nemmeno basi militari o aiuti logistici, Silvio, con ancora l'inchiostro fresco del trattato di amicizia italo-libico e in bocca il sapore del sale della mano di Mu'ammar così avidamente baciata e leccata, consentì a Francesi e Inglesi (gli Yankes erano già padroni delle loro basi in Italia)l'uso del suolo italiano per effettuare i bombardamenti sulla Libia cui alla fine partecipò anche l'aeronautica militare italiana. Nei giorni scorsi sono apparsi su questo Giornale articoli alquanto fantasiosi sui retroscena di complotti internazionali per abbattere Berlusconi e il suo governo: continuando a fantasticare perché non mettere in relazione la ricattabilità di Silvio per il caso Ruby con la supina accettazione dell'infame ruolo di complice nell'assassinio del suo sodale (anche di bunga-bunga a detta dello stesso Silvio)libico? E comunque se Sarkozy fu perfido (e davvero lo fu) Silvio gli tenne bordone tradendo mortalmente un amico.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/06/2013 - 19:57

Sarkozy dovrebbe essere semplicemente mandato in Siberia.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/06/2013 - 19:59

Napolitano è l'epitome del TRADITORE: traditore quando ci voleva vendere all'URSS, traditore per averci venduto agli USA, traditore per averci trascinato in guerra con la Libia. NAPOLITANO, Dante sa dove metterti !

Fracescodel

Ven, 07/06/2013 - 20:04

Non hanno ucciso Gheddafi quando era pericoloso; dopo, quando e' diventato pacifico, quando ha fatto diventare prosperosa e civile la Lybia (duramente contrariamente alle palle raccontate dai vergognosi giornalisti di tutto il mondo, giornalisti burattini dei poteri padroni dei media), e quando ha cercato di migliorare l'economia locale stringendo affari con l'Italia, tentando di creare una moneta unica africana agganciata all'oro, e volendo cambiare quindi la valuta per commerciare il petrolio dal dollaro USA a questa nuova valuta....ecco che il mondo occidentale (falso democratico, ma invece vero regime plutocratico in mano ai banchieri) gli ha fatto un guerra illecita e criminale. E ripeto, Napolitano e' stato il referente italiano a spingere per la guerra!

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 20:14

Anche Berlusconi non è quel furbo che credete voi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 07/06/2013 - 21:00

@tzilighelta sarà pure vero che Gheddafi era un dittatore,personaggio che è meglio non avere vicino,mentre i tuoi amici delle primavere arabe sono tutt'altra cosa!?!?!?Toglietevi le fette di mortadella dagli occhi...................

Tarantasio.1111

Ven, 07/06/2013 - 21:20

Sarkozy è solo un pezzo di merd.. che ha sposato una comunista. entrambi fanno schifo.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 07/06/2013 - 21:47

...Quello che il Presidente Berlusconi faceva alla luce del giorno, come si conviene ad un convinto e fervente liberale, una o più di quelle "mezze cartucce" che governavano e governano Paesi dell'Unione, pescavano in quelle acque "torbide",da essi stessi "sporcate", così come, invece, si conviene ai farabutti vigliacchi, osannati, purtroppo, anche dalle "quinte colonne" italiane. Rimango dell'avviso che i "panni sporchi" vanno sempre lavati in famiglia e che, quindi, in nessun caso e per nessun motivo al mondo, un cittadino italiano dovrebbe condannare, al cospetto del mondo, il proprio Paese e le sue Istituzioni.

scorpione2

Ven, 07/06/2013 - 23:35

perche' il nano possiede azioni della gazprom?

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 23:39

woman perchè il Berlusca ti sembra un buon politico ? A me sembra un buon comico come pulcinella mio parere personale esprimo,non vedi che il mondo intero ride su di lui?

scorpione2

Ven, 07/06/2013 - 23:41

cose' vi manca di vedere ancora il baciamani?,sono stronzate quello che il giornale dice,se volevano,come hanno fatto fuori i dittatori amici del nano,se lo volevano far fuori lo facevano come i suoi amici e se non lo hanno fatto e' che lo hanno ritenuto un quaquaraqua inerme.

Baloo

Sab, 08/06/2013 - 05:13

Anche la Francia merita di sprofondare nell'inferno. Prepariamoci a rifondare l'Europa o ad uscirne.