La De Girolamo al contrattacco: depositato un esposto per violazione della privacy

La titolare delle Politiche Agricole controbatte agli attacchi subiti nei giorni scorsi depositando un esposto per violazione della privacy

Nunzia de Girolamo passa al contrattacco, e chiede ai propri legali di preparare un esposto per violazione della privacy, dopo la diffusione delle sue conversazioni private nell'ambito del caso dell'Asl di Benevento. Gli avvocati Gaetano Pecorella di Milano e Angelo Leone di Benevento, si legge sul sito personale del ministro, hanno ricevuto istruzioni di depositare un esposto alla magistratura di Benevento e al Garante della Privacy. Il ministro dell'Agricoltura reagisce così agli attacchi dei giorni scorsi, provenienti non solo dall'opposizioni ma anche da fasce consistenti della stessa maggioranza parlamentare. Solidarietà era stata espressa invece dai colleghi di governo, e in particolare da esponenti del Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano. Il ministro per le Riforme costituzionali Gaetano Quagliariello ha difeso oggi la De Girolamo, dichiarando che il suo caso si sta trasformando in una riedizione de "Le vite degli altri" : "Si tratta di un privato cittadino che intercetta  di nascosto le conversazioni personali di un altro cittadino, nella sua abitazione privata, e poi se ne serve per attaccarlo quando più gli fa comodo." In giornata l'Autorità garante per la protezione dei dati personali ha sottolineato come sia più che mai necessaria maggiore attenzione per evitare il "giornalismo da trascrizione".

Commenti
Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mar, 14/01/2014 - 18:59

Nuovi o vecchi sono tutti mediocri affamati di potere pensano di essere intoccabili. Solo in Italia i politici possono comportarsi in questo modo come la Regina del Sannio definita cosi in un vecchio articolo de Il Giornale

emilio ceriani

Mar, 14/01/2014 - 20:21

Auguri al Ministro De Girolamo perchè venga individuato e punito chi ha violato la privacy e diffuso notizie riservate. Potrebbe essere uno dei pochi casi, dopo la condanna del Senatore Berlusconi, a cui è stata attribuita la violazione del segreto istruttorio in merito all'apprezzamento di un personaggio politico per la scalata ad una banca. Eppure infomazioni riservate circolano quotidianamente, come se fuoriuscissero da un cola-pasta.

m.nanni

Mar, 14/01/2014 - 20:33

me ne guardo bene di difendere la De Girolamo, specie dopo il "tradimento" a Berlusconi; ma i princìpi non sono principi ed allora quel soggetto che ha registrato abusivamente il suo sfogo(della De Girolamo)nella casa del padre della ministra andrebbe sanzionato pesantemente. di questo passo si possono registrate i rumori nel bagno e poi gridare allo scandalo per sputtanare colui o colei che a sua insaputa è stata registrata mentre faceva la doccia, oppure fruiva del water!

Ritratto di nutella59

nutella59

Mer, 15/01/2014 - 03:06

S'incontra DA MINISTRO con FUNZIONARI pubblici per discutere di QUESTIONI PUBBLICHE e pretende privacy? Ma in che film vive?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 15/01/2014 - 07:43

Cara Nunzia tuo marito dice che posa pia è un delinquente! Bene allora spiegaci come mai a casa di tuo padre ci sono queste belle frequentazioni! Dicesi arrampica mento sugli specchi! Se avessi un minimo di dignità ti saresti già dimessa! Ma il potere ti piace troppo questa è la verità!

wall333

Mer, 15/01/2014 - 08:36

E' verissimo:da' molto fastidio che uno entra a casa tua e a tua insaputa registra le conversazioni nel tuo privato. E peggio ancora che usa quelle registrazioni abusive contro di te. Ma cio' non vuole dire che la de Girolamo era una donna santa. Anzi quel tipo di donna che meglio restare "zitello" piuttosto che dividere con lei anche un piatto di pasta per la sua arroganza e volgarita'.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 15/01/2014 - 18:04

A casa mia wall333 certa gente non entra e quindi non registra!