Due anni di terrorismo No Tav: che vergogna la resa dello Stato

Il primo attacco nel 2011, l'ultimo ieri: un imprenditore denuncia gli ultrà in tv e dopo due ore subisce un attentato

Ancora uno. Un altro, l'ennesimo. Ancora un attentato. Uno in più nella lunga, intollerabile, lista di violenze, agguati, assalti cominciata nell'estate del 2011. Un bollettino di guerra. Scritto con la penna intinta nel sangue e nel veleno di chi ha deciso, fin dal primo istante in cui vide la luce il progetto Tav, che in Val di Susa sarebbe stata guerra e odio. Guerra e odio a cui lo Stato non riesce o non vuole rispondere con altrettanta fermezza catturando e punendo gli attentatori, i violenti che oramai usano metodi di stampo mafioso. Come dimostra l'attentato della scorsa notte ai danni dell'Italcoge di Susa, una delle ditte che lavorano al cantiere della Torino-Lione. Un attentato che suona, infatti, come una vera e propria ritorsione perché il titolare dell'azienda, l'imprenditore Ferdinando Lazzaro, era stato poche ore prima ospite negli studi Rai di Roma della trasmissione Virus, in parte dedicata alla situazione in Val Susa e, in quella sede, era tornato a denunciare l'impossibilità di poter lavorare in sicurezza per tutti coloro che sono impegnati nella realizzazione della Tav. Nella cava dell'azienda sono stati incendiati un cassone contenente materiale plastico e una pala meccanica, o meglio, i resti di una pala meccanica, già incendiata nel 2012, e il tutto è stato imbrattato con la solita scritta «No Tav». «È per questo motivo che nella notte è stata colpita la sua azienda - ha dichiarato ieri il senatore del Pd Stefano Esposito, tra i più attivi contro il movimento No-Tav - Lazzaro è intervenuto in trasmissione alle 23, e due ore dopo vi era un incendio nella sua cava. È la più classica delle ritorsioni, in perfetto stile mafioso. Alla luce di questa situazione credo sia necessario che il ministro Lupi estenda le tutele antimafia anche alle imprese della Val Susa». Ferdinando Lazzaro in passato era già stato vittima di atti intimidatori di frange estreme del movimento e in un'aggressione aveva riportato la frattura di un braccio.

Amaro il suo sfogo: «Andare avanti in queste condizioni è sempre più difficile. Di più non riesco a dire». Ma, intanto, impuniti, minacciosi e inarrestabili i terroristi vanno avanti imperterriti con le loro rappresaglie, sicuri di godere di una sorta impunità. Forti di sentirsi addirittura supportati ideologicamente da intellettuali come lo scrittore ex di Lotta Continua, Erri De Luca, uno dei tanti, troppi «cattivi maestri» cui i violenti anti-Tav possono ispirarsi, come ha recentemente sottolineato il Procuratore capo di Torino, Caselli. Un «cattivo maestro» che ha ammesso persino la sua partecipazione ad alcune incursioni e sabotaggi vari e che è stato denunciato dalla società Ltf, che si occupa della realizzazione del tunnel geognostico per la Torino-Lione, per le sue prese di posizione in favore delle azioni di sabotaggio contro il cantiere di Chiomonte. «Quando si tratta della difesa della propria vita e dei propri figli - aveva detto De Luca - qualunque forma di lotta è ammessa». Fatto è che l'attentato della scorsa notte segue di soli tre giorni un altro attacco incendiario in Val Susa quando è stata presa di mira la Imprebeton e ben sette mezzi dell'azienda, impegnata nei lavori della Torino-Lione, erano stati dati alle fiamme. Il fuoco a Salbertrand, nella sede dell'azienda, si è esteso alla vicina officina. I mezzi andati distrutti sono sette, quattro betoniere, due camion e una gru, per un valore complessivo di circa un milione di euro.

Un atto di sfida, in questo caso, perché quell'attentato è avvenuto a poche ore dalla visita del ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, a Torino, dove ha incontrato una delegazione di imprenditori impegnati nei lavori. «L'escalation terroristica dei No-Tav è segno della loro sconfitta sul piano delle ragioni e del consenso. Ai delinquenti - ha promesso il ministro Lupi - risponderemo con le armi della giustizia e con la politica del fare. Facendo la Tav e proteggendo chi ci lavora». Già ma intanto loro, i violenti, convinti di essere più forti dello Stato, lo Stato lo schiacciano sotto i piedi, ogni giorno, in Val Susa.

Commenti

millycarlino

Ven, 13/09/2013 - 08:00

Quello del G8 di Genova non è stato terrorismo, quello dei NO TAV non è terrorismo, vorrei che un giurista mi desse la definizione esatta. Grazie. Milly Carlino

franco@Trier -DE

Ven, 13/09/2013 - 08:51

PER QUESTA GENTE BISOGNA ADOTTARE E METTERE IN PRATICA METODI FASCISTI ALTRIMENTI SARà SEMPRE COSì, IO VE LO DICO SEMPRE MA DITE CHE SONO CATTIVO...E ANTIDEMOCRATICO.

Ritratto di muff@

muff@

Ven, 13/09/2013 - 09:06

Ma a Livorno non c'è un intero reggimento (il Col Moschin) specializzato in operazioni antiterrorismo? Che fanno, lo tengono a dormire in caserma?

lamwolf

Ven, 13/09/2013 - 09:12

Lo Stato è vergognoso, solo vessare e tartassare la gente con milioni di famiglie ridotte in povertà. Mi vergogno di essere rappresentato da persone inconcludenti e incapaci. Abbandonati grazie ad un sistema di giustizia garante con il delinquente e come in questo caso è lampante. Che fine ha fatto quel ragazzo figlio di un magistrato preso poco tempo fa? Dobbiamo cambiare questo sistema fallito dove la criminalità dilaga, dove il 44% dei carcerati sono stranieri, dove droga, mafie e bande criminali hanno il predominio su uno stato LATITANTE, VERGOGNA!!! Sono vicino a questo uomo lavoratore che da lavoro ad altre persone e tutti coloro che credendo nella giustizia dalla stessa sono ABBANDONATI.

zccprb

Ven, 13/09/2013 - 09:13

EX sessantottini e sempre rivoluzionari ed ex brigatisti rossi (Adesso fanno gli intellettuali e gli è permesso di tutto) sono sempre stati appoggiati da comunisti, da giudici compiacenti. Aiutateti anche dalla sinistra internazionale ( Battisti per esempio).Molti italiani andavano ad addestrarsi anche in Cecoslovacchia, nei campi militari, dopo che fu invasa dalla Russia , appoggiati da quel regime comunista. E forse anche mandati da qualche esponente del PCI di allora. Non sarebbe

zccprb

Ven, 13/09/2013 - 09:13

EX sessantottini e sempre rivoluzionari ed ex brigatisti rossi (Adesso fanno gli intellettuali e gli è permesso di tutto) sono sempre stati appoggiati da comunisti, da giudici compiacenti. Aiutateti anche dalla sinistra internazionale ( Battisti per esempio).Molti italiani andavano ad addestrarsi anche in Cecoslovacchia, nei campi militari, dopo che fu invasa dalla Russia , appoggiati da quel regime comunista. E forse anche mandati da qualche esponente del PCI di allora. Non sarebbe

zccprb

Ven, 13/09/2013 - 09:13

EX sessantottini e sempre rivoluzionari ed ex brigatisti rossi (Adesso fanno gli intellettuali e gli è permesso di tutto) sono sempre stati appoggiati da comunisti, da giudici compiacenti. Aiutateti anche dalla sinistra internazionale ( Battisti per esempio).Molti italiani andavano ad addestrarsi anche in Cecoslovacchia, nei campi militari, dopo che fu invasa dalla Russia , appoggiati da quel regime comunista. E forse anche mandati da qualche esponente del PCI di allora. Non sarebbe

a.zoin

Ven, 13/09/2013 - 09:32

LO RIPETO, questi delinquenti, sono cresciuti nella bambagia,hanno avuto tutto dalla vita, tranne l`EDUCAZIONE e il RISPETTO. Che vengano presi i GENITORI e venga loro fatto pagare il danno commesso dei figli. Finchè il tutto rimarrà IMPUNITO, c`è molta probabilità che questi DELINQUENTI,un domani saranno coloro che ci governano, VISTO, COME STÀ AGENDO LA MAGISTRATURA NEI LORO CONFRONTI.

curatola

Ven, 13/09/2013 - 09:46

combattere i facinorosi non serve bisogna convincere i moderati a diventare consenzienti e a prendere le distanze dai facinorosi. Si devono fare delle concessioni a coloro che ci stanno, remunerare le loro iniziative e isolare i facinorosi identificandoli ed ostacolandoli. Iniziative continue : si dia lavoro a chi è pro Tav e si allontani chi non lo è.

gian paolo cardelli

Ven, 13/09/2013 - 09:50

I No TAV sono in genere figli e/o nipoti dei "politici di sinistra": per questo nessuno li tocca.

mariolino50

Ven, 13/09/2013 - 09:51

I metodi saranno poco ortodossi, ma che la tav non serve a niente è dimostrato con i numeri dai maggiori esperti di traffico, serve solo a chi fà le gallerie, a nostre costose spese, molte imu ci vogliono, la ferrovia attuale lavora al 25% in calo. Andate anche in val di Susa a fare un giretto, è quasi tutta già occupata da strade e ferrovie, con un consumo di suolo enorme e invivibilità, da quante ce ne sono ho perso anche la strada, e vuote per gran parte del tempo . Per andare leggermente più forte sottoterra e risparmiare forse una mezzora, 25 miliardi di euro mi sembrano troppini, visto poi che è per i treni ad alta velocità non ho mai visto portare merci alle freccie rosse, ora costa meno andare in aereo, provare per credere. Chi crede poi che tutto quello deciso dallo stsato sia giusto è un illuso, oppure dovrebbe pagare felice tutte le sovratasse che ci mettono, anche per finanziare cose inutili e nocive.

terminverpier

Ven, 13/09/2013 - 10:07

CODICE MILITARE per questi coglioni che giocano alla guerra, in Francia i lavori sono quasi ultimati, da noi si avanza in mezzo a difficoltà estreme e pericolo per l'incolumità di onesti lavoratori. Se è guerra o guerriglia occorrono contromisure serie : Ministro degli Interni sveglia, se i poliziotti possono sparare ad altezza d'uomo , nel giro di tre giorni questi terroristi fancazzisti si cagheranno sotto e andranno da qualche altra parte (un consiglio . mandiamoli in Siria)

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 13/09/2013 - 10:09

Sparare ad altezza uomo.

terminverpier

Ven, 13/09/2013 - 10:10

CODICE MILITARE per questi coglioni che giocano alla guerra, in Francia i lavori sono quasi ultimati, da noi si avanza in mezzo a difficoltà estreme e pericolo per l'incolumità di onesti lavoratori. Se è guerra o guerriglia occorrono contromisure serie : Ministro degli Interni sveglia, se i poliziotti possono sparare ad altezza d'uomo , nel giro di tre giorni questi terroristi fancazzisti si cagheranno sotto e andranno da qualche altra parte (un consiglio . mandiamoli in Siria)

ney37

Ven, 13/09/2013 - 10:22

Lo stato dovrebbe usare il pugno di ferro contro questi delinquenti senza scuse.

Gianca59

Ven, 13/09/2013 - 10:24

2 anni: giusto giusto da quando Berlusconi si è dimesso...Chissà come sarebbero andate le cose con lui e la sua squadra al Governo: magari la TAV era già finita !

LAMBRO

Ven, 13/09/2013 - 10:25

Siamo molli!! Poche storie Questa è GUERRA e....la GUERRA è GUERRA!!!

gian paolo cardelli

Ven, 13/09/2013 - 10:29

Mariolino50, ma chi pensa di poter prendere in giro? a quei delinquenti interessa solo fare casino: del motivo non gliene importa proprio nulla!

m.m.f

Ven, 13/09/2013 - 10:31

.............ma quale stato,qui lo stato non esiste. Questa banda di perfetti imbecilli pensa solo a litigare e basta! Basta guardarli in faccia e ovunque uno si gira cosa vede? Un idiota.,un ignorante,un incapace,un corrotto .

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 13/09/2013 - 10:32

Questa e la politica déi sinistroidi.No livorno - civitavecchia , no Bologna - Firenze variante di valico ,No tav, no Ponte. Dell Europa accettano tutto meno che la Tav.Conosciamo come si muove la sinistra , scenograficamente demo -cratica quando e ´in parlamento , ma lasciando i cani sciolti fuori. Cosi fu con le Br , cosi e adesso.E se andiamo pesanti contro questa gentaglia , ci saranno sempre poi le jene che si scaglieranno contro la polizia .Genova ne e ´un esempio lampante.

gneo58

Ven, 13/09/2013 - 10:32

e c'e' chi ancora li chiama "antagonisti".........

jeanlage

Ven, 13/09/2013 - 10:36

I nostri gloriosi magistrati sono occupati nella difesa della democrazia combattendo i veri nemici (Craxi e Androtti ieri, Berlusconi oggi). Non possono perdere tempo con bagatelle come attentati omicidi, intimidazioni e Blocchi stradali. I cattivi maestri vanno uccisi se si chiamano Giovanni Gentile. gli altri devono essere rispettati, riveriti e magari fatti deputati e senatori.

john damony

Ven, 13/09/2013 - 10:38

Cari amici della NO TAV lobby non siate timidi, fatevi vedere in faccia, mettete in mostra le Vostre facce da brave persone

Triatec

Ven, 13/09/2013 - 10:40

Quello che maggiormente fa rabbia è sentire i nostri politici che ripetono in continuazione: "Queste persone vanno emarginate" Cosa?? Vanno emarginate??? Devono essere rinchiuse per alcuni anni!!!!

Giorgio5819

Ven, 13/09/2013 - 10:40

Non vedo e non sento prese di posizione da parte dei ministri preposti alla sicurezza, dove sono? Questa gentaglia ha un salvacondotto che puzza di stantio ma funziona sempre, serve a spaccare vetrine e bancomat, a ribaltare auto, a caricare la polizia,a devastare città, ad assalire carabinieri e poliziotti feriti, sempre senza pagare, con tanto di famosi avvocati difensori e intellettualoidi autoreferenziati. Sveglia Italia !!

gibuizza

Ven, 13/09/2013 - 10:44

Questo stato si comporta con i notav (e tanti altri delinquenti) come una squadra di calcio con i suoi ultras. Sa chi sono, li foraggia, li perdona e non li ferma mai, anzi!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 13/09/2013 - 10:44

Lupi, come tanti altri, vuole consolarci e consolarsi con le chiacchiere. Ma non succederà nulla. Non ci sarà nessun tipo di "giustizia" e nessuna "politica del fare", se non quella delle chiacchiere scritte sulla sabbia. C'è da chiedersi solo: "Ma questo nostro è ancora uno Stato?" Sicuramente di diritto non lo è più da un pezzo. Ma allo stato puro e semplice, che cos'è? Si può ancora definire Stato?

rasiera

Ven, 13/09/2013 - 10:47

@mariolino50: quando scrivi che si risparmia forse una mezz'ora fai penosa disinformazione, hai sbagliato forum, torna sui blog del Pensiero Unico. Lo stesso quando parli di "merci", quando la linea è anche per passeggeri, insomma ripetete sempre le stesse cose imparate a memoria. In Val di Susa siamo di fronte a una minoranza organizzata che impone la propria volontà, contro la legge democratica e contro la maggioranza dei cittadini, con la violenza. Si chiama mafia, altro che metodi "poco ortodossi". Un ultimo pensiero per il nostro pessimo ministro dell'interno Alfano, mi spiace dirlo, ma è chiaramente in altre faccende affaccendato. Il più netto contro i No Tav è il PD Esposito. Bye bye.

john damony

Ven, 13/09/2013 - 10:56

Cittadini della lobby NO TAV non siate vigliacchi, la rivoluzione si fa a viso scoperto come quel personaggio che avete stampato sulle magliette. ! Non vorrete mica negare che un Ernesto non l'avete anche voi . E come tutti gli Ernesto farà la fine degli Ernesto, tradito dai Peones per un sacco di fagioli I Peones sappiamo come sono fatti, che facce hanno, ma Voi ? Guardate che in Italia la gran parte del popolo pensa che siate solo una manica di scoppiati fancazzisti che tra un bottiglione di vino scadente ed una canna in preda ai fumi drogalcolici vi divertite a spaccare ed incendiare. Fate vedere le vostre facce da bravi ragazzi, di gente per bene, provate ad intenerire questo popolo che non capisce il perché, perché Vi comportate da terroristi, da mafiosi e da carogne vigliacche a danno della proprietà del popolo !

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Ven, 13/09/2013 - 11:18

Se pensano assurdamente di essere dalla parte della ragione, sti terroristi infami e vigliacchi, perché non si fanno vedere in faccia?

Ritratto di ludaucr

ludaucr

Ven, 13/09/2013 - 11:21

L'ho detto e lo ripeto: al 3° CHI VA LA', se non si fermano con le mani alzate...SPARARE !!!

max.cerri.79

Ven, 13/09/2013 - 11:30

tutti gay con il culo degli altri....se chi vive la sta cazzo di tav non la vuole perché non se ne deve tenere conto?

patrenius

Ven, 13/09/2013 - 11:31

Ma se persini Caselli scrive " È la pretesa - nota - che la legge non debba applicarsi agli amici o a chi è affine sul piano politico o culturale. Un modo di pensare che con la Costituzione ha poco a che fare". Questo significa: se agli amici è lecito non applicare la legge, altrettanto lecito è applicarla in modo distorto ai "nemici". Vedi i processi Berlusconi. Democrazia? questo ricorda di più le purghe Staliniane....

jollyfisherman

Ven, 13/09/2013 - 11:34

Lo “STATO ITALIANO” non esiste, è semplicemente gestito da irresponsabili, questo è terrorismo, non ci sono ne scuse ne colori.

franco@Trier -DE

Ven, 13/09/2013 - 11:44

zccprb allora quale è la soluzione?Te la dico io, mettere fuorilegge i comunisti il partito comunista e chi ne fa le feci, pardon le veci come in tutti paesi civili europei.

franco@Trier -DE

Ven, 13/09/2013 - 11:48

no ludaucr prima si spara poi si dice chi valà quando tu dici chivalà la seconda volta potresti trovarti la testa rotta con una spranga da questi degenerati.

Pazz84

Ven, 13/09/2013 - 12:01

@terminverpier ecco appunto, in Francia hanno quasi terminato, contando il fatto che in Francia il costo dell'opera è ai livelli europei, mentre da noi è immensamente maggiore. Non dimentichiamoci poi che parte del tratto francese è pagato da noi babbei (i soliti fessi) come da accordi presi, altrimenti non se ne faceva nulla. Inoltre il tratto francese non presenta rischi per la salute, mentre il tratto della Val Di Susa li presenta eccome dato che i monti che dovrebbero essere attraversati sono ricchi di giacimenti uraniferi che provocano polveri d'uranio.

Beaufou

Ven, 13/09/2013 - 12:04

Sarebbe ora che, anziché denunciare De Luca per istigazione al sabotaggio, si impacchettassero quei quattro nullafacenti che appiccano incendi e minacciano i lavoratori; e si denunciassero tutti coloro che in presenza di notizia di reato non prendono provvedimenti. Questa è omissione di atti d'ufficio. Ma credo che con questa magistratura non avverrà mai. Questa magistratura va azzerata e rivoltata come un calzino.

gi.lit

Ven, 13/09/2013 - 12:07

Senza dimenticare la resa dello Stato all'invasione di immigrati irregolari.

marco lambiase

Ven, 13/09/2013 - 12:23

Ma possibile che i nostri servizi segreti non sono riusciti a scovare, dico uno, di questi delinquenti? Mi viene da pensare che questa situazione faccia comodo a qualcuno.

buri

Ven, 13/09/2013 - 12:29

Quello dello Stato è una vergognosa resa al terrorismo, i casi sono due, o chiudete i cantieri, ma allora è la fine dello Stato, non esisterebbe più e perderebbe il diritto d emanare leggi e riscuotere tributi, sarebbe il caos totale, oppure militarizzare l'opera, sostituire i poliziotto con i militari con precise regole d'ingaggio. affidare i lavori al genio militare, fare giudicare per eversione armata i terroristi catturati dai tribunali militari, applicando il codice di tempo di guerra

wotan58

Ven, 13/09/2013 - 12:46

Lupi ha sbagliato. Avrebbe dovuto dire "Risponderemo con le armi non della giustizia" ma dell'esercito italiano. Bisogna militarizzare l'area e trattare chi si infiltra come un normale esercito ostile ed applicare le norme del codice militare di guerra.

rasiera

Ven, 13/09/2013 - 12:50

E' comprensibile che i residenti non la vogliano, ma come si legge anche in questo forum le motivazioni NoTAV sono soprattutto altre, tipo l'amianto, l'uranio e le locuste, chissà. Intanto a Bardonecchia si scava, non per i treni ma per le auto e i TIR, e i NoTAV stanno zitti zitti, anzi reagiscono con fastidio sospetto se lo si fa notare. Ma se si dovesse tenere conto dei residenti locali, in Italia (e nel mondo) non si sarebbe mai potuta fare un'opera, per l'appunto, pubblica.

moshe

Ven, 13/09/2013 - 13:03

..... cane non mangia cane; se poi tutti i cani sono comunisti ..... evito di parlare della magistratura per ovvi motivi

moshe

Ven, 13/09/2013 - 13:05

franco@Trier -DE, questa volta sono pienamente d'accordo con lei

mariolino50

Ven, 13/09/2013 - 13:43

rasiera Non lo dico mica io che si risparmia mezzora, sul passaggio del traforo chiaramente, ma noti esperti di ingegneria dei trasporti che non hanno alcun interesse nella faccenda, se credi più a quelli che ci guadagnano a nostre spese va bene, ognuno crede a chi vuole, attualmente sono a Torino, e per curiosità sono andato a vedere, la valle mi pare già più che strapiena di strade e ferrovie, forse si vede anche con google maps. Inoltre fare lunghissime gallerie rallenta molto i treni, per effetto di pompaggio dell'aria devono andare assai più piano che fuori, oltre ad essere molto ma molto pericolose e costose, che succede se un treno deraglia 30 km dentro la montagna. IO ero uno favorevole al pongte sullo stretto, almeno era bello a vedersi, ma non con la roba che non serve a niente e costa una enormità, almeno qui da noi. SE te ne freghi dei residenti locali che faresti se ti spianassero la casa dandoti un decimo del valore come succede di solito. Poi nessun privato ci mette un soldo, sarà che non è redditizia per nulla, però ci guadagneranno le società ferroviarie ormai tutte private o quasi con loro grande godimento e spese nostre. Le nostre ferrovie sono in pietose condizioni, ora che le riuso sono peggio degli anni 60, salvo le freccie rosse, il resto è da terzo mondo e con la maggior parte dell'Italia non servita in alcun modo, basta guardare una mappa della rete e si vede benissimo, solo l'asse padano e quello Milano Napoli è servito, che il resto si arrangi, buttassero li i soldi e non in ciofeche utili a pochi.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Ven, 13/09/2013 - 14:30

la tav non si fara'. continuate pure a starnazzare, oche.

benny.manocchia

Ven, 13/09/2013 - 14:48

EVVIVA LA MAGISTRATURA ITALIA SEMPRE COSI' ATTENTA... UN ITALIANO IN USA

BlackMen

Ven, 13/09/2013 - 14:54

E' il terzo giorno di fila che pubblicate questa notizia. Il lavaggio del cervello sta funzionando. No-TAV = terroristi....giusto?

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 13/09/2013 - 15:07

abbiamo nello stato LADRO attuale la presa di posti in ogni ordine e grado delle BANDE settantottine..cioè gente che da giovane lanciava molotov contro i servitori dello stato....è ovvio che si sia "arreso"..si RIVEDONO DA GIOVANI!!! non parliamo della magistratura..

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 13/09/2013 - 15:10

Tutto questo non è per il non decisionismo del Cavaliere? Possibile che dal 1994 che questo Stato è mano e in balia dei poteri forti: Anm, Csm, Fiom-Cgil ed altri che tutti, in seguito entrati nella Casta come “ Onorevoli$Cavalieri ” senza mai aver lavorato un giorno o essere Patrioti, compreso l'Epifania che percepiscono lauti stipendi e vitalizi, ma accusa che L'Ilva e Welfare è male? Perchè mai i lavoratori decidono di salire su Gru e commettere atti illegali? Chi era Segretario Pappagone? Io mi ricordo dei miei vecchi meeting da Dirigente Sindacale e Politico con Agnelli, Lucchini e Cipolletta, questi di lungo di 100 spanne di questi Nazionali, visto che, alcuni avevano sì un diplomino delle 150 ore senza avere frequentano un giorno o fatto un esame, datosi che avevano solo un licenza alimentare, già: chi salumiere o simpatizzante della famosa sigla funesta bandiera nera con stella a 5 punte. Basta tintinnii di manette e tergiversare cosa sia meglio per il Paese, a questi non gli ne frega niente, datosi che hanno la pancia piena, mentre il Popolo non ha lavoro e soffre o si suicidano, senza che nessuno paghi di questi delitti di Stato con un Napolitano che si comporta da Comunista o le ultime nomine non erano non di Sinistra? Berlusconi decida presto di togliere la spina a questi Governi: perchè la cura migliore è il voto, visto che l'Italia, è una Repubblica Parlamentare non Presidenziale! http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2013/09/13/tutto-questo-non-e-per-il-non-decisionismo-del-cavalieredue-anni-di-terrorismo-no-tav-che-vergogna-la-resa-dello-stato-ilgiornale-it/

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Ven, 13/09/2013 - 15:11

La variante di valico della A1 (Firenze-Bologna) funziona benissimo, non e' successo nulla del terrib ile che gli antagonisti (questo nome suona meglio di anarchici e percio' si usa, vero?) dicevano sarebbe successo. Un po' piu' di sicurezza nel traffico non ha fatto male a nessuno. Ah, si, le ditte hanno fatto soldi, e per un anarchico questo non va bene. Loro sono dell'idea che le imprese sono ladre, ma in questo caso si scordano che anche ditte cooperative (le "premiate ditte emiliane") ci hanno lavorato. Mi chiedo se e' per questo che Fassino non si oppone alla TAV. E poi, i procuratori del posto non sono capaci di capire chi sono questi anarchici bombaroli? Certo, e' piu' facile orecchiare nella stanza da letto di Silvio, ma a cosa serve? Beh, si a qualcosa serve, per esempio per DISTRARRE di altre cose, anarchici contro la TAV compresa. Raccontateci come e' finita con la figlia del giudice che buttava petardi a qualcuno ed ha dichiarato che cosi' non si ammazza nessuno. Uno schifo di paese.

rasiera

Ven, 13/09/2013 - 16:21

@mariolino50 13:43 Ti rimando a una pubblicazione NoTAV: "150 ragioni per dire no alla TAV" (www.pro-natura.it/torino/pdf/150ragionitav2011.pdf) dove a pag. 5 punto 5 si legge "il guadagno di tempo della nuova linea passeggeri, sempre secondo rFi, sarebbe di soli 60 minuti (1 ora e 40 contro 2 ore e 40): e per questo modesto risultato …" Ora ti faccio notare che 1) quello che tu ritieni sia Verità di "noti esperti" è soltanto un'opinione, su cui addirittura altri NoTav non sono concordi 2) se tengo buona la pubblicazione NoTAV, risparmiare 60 minuti su un tragitto di 2 ore e 40 non è per niente disprezzabile, tutt'altro. Io non sono esperto, ma secondo me sei poco credibile anche quando scrivi che lo Stato espropria dando un decimo del valore del terreno, se hai dati precisi forniscili sennò lasciamo perdere. Cordialità.

mariolino50

Sab, 14/09/2013 - 22:34

rasiera Il tempo che conta è quello Roma Parigi, non Torino Lione, quanti vanno a Lione oltretutto, ma conviene certo andare in aereo, visto che ora costa anche meno, ma il costo esorbitante, quanto vari ponti sullo stretto, vale per risparmiare un'ora o quanto sia. Inoltre a me le gallerie fanno una notevole paura, perchè mi ci sono trovato sotto con un grave incidente, figurati con il treno ad alta velocità, pensa a quello successo in Spagna succede sottoterra 20 o 30 km, muoiono tutti, a mio avviso vengono fatte anche dove si potrebbe seguire altre strade, tipo seguire il fondovalle, io faccio spesso la Firenze Bologna e ancora mi domando perchè hanno fatto tutti quei buchi a mezza costa, il sospetto che serva a mangiarci meglio è sempre vivo, fare tanti ponti e gallerie costa sicuramente di più, e pantalone paga per cose che servono a pochi. Tutto è sempre un'opinione, ma quella di chi ci fà i soldi è come minimo sospetta, io farei invece la linea veloce anche sul Tirreno e l'Adriatico, invece levano anche i pochi treni che ci passano, ora che lo devo usare, uno solo al giorno se va bene, e l'ultima volta 200 minuti di ritardo, queste cose andrebbero fatte prima.