E anche Wanna Marchi fa ricorso a Strasburgo

Il magistrato svelò la condanna prima della sentenza. La difesa: "Diritti violati"

L'intervista show di Antonio Esposito invade ancora giornali e tv come un'onda anomala. E lui, il giudice del Cavaliere, si ritrova sempre più al centro dell'attenzione. Ora, e pare incredibile, anche Wanna Marchi, l'urlatrice di Castel Guelfo, ha deciso di portare Esposito, o meglio la claudicante giustizia italiana, a Strasburgo, davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo.

Il motivo è molto semplice: anche la Marchi ha letto sul Giornale il documentatissimo articolo firmato da Stefano Lorenzetto, giornalista e scrittore con un passato nella redazione di via Negri.

Ricordate? In quel pezzo Lorenzetto rievocava una cena avvenuta a Verona, in occasione della consegna del premio «Fair play», il 2 marzo 2009. Nel corso della festa Lorenzetto aveva conosciuto proprio lui, Antonio Esposito. E il magistrato, fra una portata e un brindisi, l'aveva deliziato descrivendo le presunte performance a luci rosse del Cavaliere, lo stesso Cavaliere che Esposito ha condannato la scorsa settimana con sentenza definitiva. Non solo: già che c'era, gli aveva preannunciato un altro verdetto importante: quello che di lì a un paio di giorni avrebbe travolto proprio Wanna Marchi, la regina delle teletruffatrici, e la figlia Stefania. Affondate, rispettivamente con 9 anni e 6 mesi e 9 anni e 4 mesi di carcere.
Quella sera, a sentire Lorenzetto, Esposito era stato perentorio: la Marchi che gli stava, per usare un eufemismo, antipatica, era colpevole. Senza se e senza ma. E puntualmente di lì a poche ore arrivò la condanna, irrevocabile, come si dice in questi casi, per madre e figlia.

Giù il sipario, dunque. Le Marchi erano scomparse dai nostri radar. Peccato che le sentenze non possano però essere anticipate, così come non si dovevano bruciare sul tempo le motivazioni del processo Mediaset che il relatore deve ancora vergare. Ma Esposito corre in avanti. Troppo. Con Silvio Berlusconi e con Wanna Marchi, senza aspettare quel momento burocratico e noioso, ravvivato da chissà quali sbadigli, chiamato camera di consiglio. Così le Marchi, dopo aver digerito la clamorosa sorpresa, hanno deciso di giocare la carta del ricorso a Strasburgo: se le rivelazioni a posteriori sono esatte, il presidente del collegio non era imparziale.

«Attenzione - spiega l'avvocato Liborio Cataliotti - Wanna Marchi non intende negare le proprie responsabilità e neppure cerca una qualche scorciatoia rispetto alla pena, in gran parte già scontata, e al successivo percorso di reinserimento nella società insieme alla figlia. Wanna ha avuto prima il lavoro esterno, poi la sospensione della pena; Stefania ha lasciato la cella per motivi di salute ed è detenuta ai domiciliari. Però le Marchi chiedono come tutti che i loro diritti fondamentali siano rispettati».

Dunque, a Strasburgo si cercherà di capire se la Suprema corte abbia agito in modo canonico oppure se quelle confidenze spifferate nel bel mezzo di un banchetto conviviale costituiscano una ferita che oggi deve essere sanata.

Il viaggio a Strasburgo non sarà una passeggiata: ci vorrà tempo e certo un'eventuale condanna non riabiliterebbe la Marchi, a capo di una vera e propria associazione a delinquere pensata per spolpare migliaia e migliaia di creduloni sparsi su tutto il territorio nazionale, ma sarebbe uno schiaffo per l'alto magistrato e soprattutto per la credibilità della nostra giustizia sulla vetrina internazionale. Cataliotti, l'avvocato di Reggio Emilia che i lettori del Giornale conoscono bene perché a lui è affidata la maxi-causa civile, una sorta di class action, contro Antonio Ingroia, è pronto alla battaglia. E questa volta è lui a suggerire il possibile finale: «Se otterremo un risarcimento i soldi andranno dritti alle parti civili». Sì, alle vittime dei raggiri della teleimbonitrice. Senza trucco e senza inganno.

Commenti

Paul Vara

Dom, 11/08/2013 - 08:48

Non è bastato tempo fa il tentativo di riabilitare Craxi per difendere Berlusconi, oggi la disonestà arriva fino a prender le difese di Wanna Marchi.

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 11/08/2013 - 08:52

Mi sembra giusto che questa imprenditrice che ha fatto tanto del bene a tanta gente vendendo loro qualsiasi cosa per risolvergli i problemi, si rivolga a Strasburgo. Magari andavano condannati quelli che hanno acquistato durante le sue vendite per creduloneria.

guidode.zolt

Dom, 11/08/2013 - 09:03

Vuoi vedere che ora la Wanna, quella che ha spolpato l'edera di casa e migliaia di imboniti, lancerà un anatema, seguito da relativa "fattura", al giudice chiacchierone...? urge un massiccio acquisto di cornetti rossi...!

franco@Trier -DE

Dom, 11/08/2013 - 09:06

adesso tutti i fuorilegge vogliono portare Esposito a Strasburgo ajajajaj ci pensa Strasburgo a purgarli per bene una seconda volta.Strasburgo non è in Italia.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Dom, 11/08/2013 - 09:18

Ma che giudici e che Giustizia abbiamo in questo nostro infelice Bel Paese. Una buona parte delle sentenze passate dvrebbero oggi essere annullate per gravi omissioni, errori commessi da giudici, incompetenti o corrotti o esibizionisti, desiderosi di grande protagonismo. Vergogna!

Giorgio1952

Dom, 11/08/2013 - 09:41

Risultato dell'equazione Vanna Marchi=Silvio Berlusconi, infatti dopo "Io sono qui, io non mollo" ci mancava l'urlato "d'accordoooo"! Silvio Berlusconi e' la Vanna Marchi della politica, almeno lei non vuole negare le proprie responsabilita', poi che risultasse antipatica al giudice esposito e' irrilevante rispetto alla giusta condanna, cosi' come quella di Berlusconi un altro teletruffatore che grazie al suo regime mediatico, che Indro Montanelli denuncio' apertamente, ha preso per i fondelli gli italiani per quasi 20 anni, e' ora di dire basta la guerra civile la faremo noi cittadini onesti non il prezzolato esercito di Silvio capeggiato da personaggi discutibili.

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 11/08/2013 - 09:43

noto una somiglianza con silvio

m.nanni

Dom, 11/08/2013 - 09:45

stai a vedere che vi batte in velocità perfino vanna marchi nel ricorso a strasburgo! avvocati coppi, ghedini e longo e tutto il pdl: siete penosi! SILVIO LIBERO; pessimi i tuoi consiglieri travestiti da colombe. forse erano dei pipistrelli notturni. Corte di giustizia europea subito! MOBILITAZIONE PERMANENTE del Popolo delle Libertà.

Atlantico

Dom, 11/08/2013 - 10:03

Wanna Marchi e Silvio Berlusconi ? Ecco, appunto.

melamarzia

Dom, 11/08/2013 - 10:12

E' quello che dovrebbe fare anche il cav. E se riesce ad ottenere un risarcimento, puo' provare anche lui a devolverli alle vittime dei suoi raggiri.

Cosean

Dom, 11/08/2013 - 10:19

Ormai possiamo commettere qualsiasi reato a piacimento! Tanto siamo consapevoli che nessuno è perfetto e quindi vi sarà sempre qualcosa che inficerà le sentenze! HaHaHa! La società civile preferita dai Berluscones!

minestrone

Dom, 11/08/2013 - 10:32

due venditori di fumo alle grandi manovre

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Dom, 11/08/2013 - 10:37

una vera vergogna per l'ITALIA. RICORSO A STRASBURGO SUBITO SENZA SVIOLINATE INUTILI.

gigi0000

Dom, 11/08/2013 - 10:44

Wanna Marchi non è probabilmente simpatica a molti, o a tutti, le sue malefatte sono state condannate ed ella ne ha scontato le conseguenze, ma ciò non le toglie il diritto di far valere le sue giuste ragioni nelle sedi opportune. Soltanto il giustizialismo viscerale dei SINISTRI BUFFONI impedisce loro di comprendere questo basilare principio del diritto nostro e di quello internazionale. La sete di sangue dei poveri d'intelletto li induce a linciare chiunque non la pensi come loro e questo è l'unico modo che la sinistra conosce per conquistare il potere. A me non piace Wanna Marchi, come non piacciono molte altre persone che metterei ai lavori forzati, ma non mi sognerei mai di togliere alcun diritti a costoro, tradendo qualsiasi principio su cui si basa la società.

nino47

Dom, 11/08/2013 - 11:04

Non accoppiamoci con Vanna Marchi, per favore! Un po' di dignità!!!!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 11/08/2013 - 11:07

E anche Wanna Marchi fa ricorso a Strasburgo. Allora se lo fa la Marchi , lo può fare anche lui. Avete preso un bell'esempio , bravi è così che bisogna fare.

uprincipa

Dom, 11/08/2013 - 11:25

E' un suo diritto fare ricorso su chiacchiere e bugie scritte da un giornalista berluscones..."io risposi che avevo urgenza di ritornare a Roma perché dovevo trattare un processo abbastanza impegnativo di truffa nel quale era coinvolta Wanna Marchi, notizia ampiamente già pubblicizzata dalla stampa" ecco cosa dice il giudice...il ricamino con la storiella poi la fa il giornalista che è l'unico che sostiene tale tesi nonostante ci fossero molti testimoni...giornalismo? no me.da...che poi Esposito abbia fatto una caxxata con l'intervista al Mattino, beh lì sono d'accordo, considerato il suo ruolo...

terzino

Dom, 11/08/2013 - 11:26

Non solo Wanna Marchi, anche Moggi ricorre a Strasburgo. Ci sarà un giudice a Berlino?pardon Strasburgo?

Pluto 2012

Dom, 11/08/2013 - 11:27

Accostare la vicenda di Vanna Marchi a quella di Berlusconi non mi pare che sia un buon viatico per quest'ultimo L'ho già detto in altre occasioni: la stragrande maggioranza di quelli che circondano il Cavaliere sono i suoi peggiori nemici che lo porteranno alla rovina."Dai nemici mi guardo io, dagli amici mi guardi Dio". Speriamo che Marina se ne renda conto se accetterà di subentrare al padre

Ritratto di garipoli

garipoli

Dom, 11/08/2013 - 11:38

Personaggio sintonico con la linea editoriale de Il Giornale, e con quella politica del PD-PDL, La Vannona non sfigurerebbe davvero come nuovo Capo del PdL nella "momentanea" impossibilità di Berlusconi a farlo.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 11/08/2013 - 11:38

In effetti la Marchi e berlusconi sono allo stesso livello culturale, politico.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 11/08/2013 - 11:50

Dario Maggiulli scritto il: 31.10.2012 alle 16:54 Povere donne ! Fatte bersaglio di una giustizia fallace. ! E, Mario Monti è libero di fare strage di cinquanta milioni di poveri italiani, senza che gli sia dato un solo giorno di carcere. Continuando senza sosta ad apparire in televisione imbonendo tutti. Meriterebbe il fine pena mai. !

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Dom, 11/08/2013 - 11:52

Complimenti Zurlo, un ottimo sistema per sputtanare l'ex Cavaliere, ed aizzare l'ingiuria libera nei confronti degli avversari, per cui vai di insulto con l'equazione, sinistri: buffoni = maldestri: cazzoni. Cari saluti Prego pubblicare

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 11/08/2013 - 11:54

Dario Maggiulli Dom, 11/08/2013 - 08:56 Dario Maggiulli scritto il: 9.10.2011 alle 09:39 --- Ma quale imbonitrice ! E’ una donna intelligente, che andrebbe premiata per la sua intraprendenza. Esponendosi pubblicamente, ad igienica distanza, per procurare speranze a chi ne sentiva il bisogno, così come tanti, nei comizi elettorali fanno nei confronti di più vaste pluralità, senza pagare pena. Grottesche interpretazioni della Giustizia Italiana. In che mani siamo messi ! Evviva Vanna Marchi.

cervantes

Dom, 11/08/2013 - 11:56

Si dice che nei prossimi giorni a Wanna Marchi e Silvio Berlusconi si uniranno altri pregiudicati da ogni parte d'Italia: tutti accomunati dall'essere stati condannati dal terribile giudice Esposito. L'obiettivo è arrivare a 50 delinquenti, per noleggiare un pullman e presentarsi tutti insieme davanti alla corte di Strasburgo. Naturalmente non macheranno le bandiere di Forza Italia, l'esercito di Silvio e tutti i buffoni della sua corte. Lo spettacolo è assicurato!!!!

omar

Dom, 11/08/2013 - 12:00

___________=uguale=__________ finalmente cominciate a capirlo!

Atlantico

Dom, 11/08/2013 - 12:24

'Sto Zurlo dev'essere un genio oppure è una quinta colonna 'comunista' all'interno della redazione. Da oggi si dirà 'testa di zurlo'.

bastardo

Dom, 11/08/2013 - 12:35

MITICA WANNA!!!! ANCORA TI AMIAMO!!!!!!

tanax

Dom, 11/08/2013 - 12:35

Certo che zurlo e redazione,avete coraggio da vendere. Non vi ha sfiorato minimamente il timore che accostando il cav. e vannamarchi, i lettori potessero fare le similitudini di rito tra i due.....che in effetti sono molto simili...l'attività dei due è stata di frodare gli italiani abusando della loro creduloneria...il cav avendo più mezzi(tra i quali zurlo) lo ha fatto in grande stile e più a lungo. Ma zurlo e redazione devono essere cosi certi della militanza pura e fedele dei lettori, che son sicuri che un tale ragionamento non passerà mai nella loro testa. Cmq grazie. erano anni che nei discorsi con gli amici facevo questo parallelismo tra i due truffatori, ora so che ho ragione ho già stampato l'articolo, per mostrarlo agli amici.

Ivano66

Dom, 11/08/2013 - 12:35

Silvio Berlusconi e Wanna Marchi: una bella coppia di pregiudicati e di criminali.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 11/08/2013 - 12:39

E con questa siete proprio alla canna del gas. Servirvi del caso Wanna Marchi per delegittimare la magistratura rende inequivocabile il vostro torbido sistema di gioiosa macchina del fango che avete orchestrato.

Giacinto49

Dom, 11/08/2013 - 12:50

Vanna Marchi, come chiunque altro (Berlusconi compreso) ha tutto il diritto di chiedere che chi ha violato gli obblighi, quanto meno deontologici, alla riservatezza venga sanzionato. Mi chiedo: se un Giudice di Cassazione, con note simpatie liberali, avesse rivelato in anticipo antipatie per i tre assenteisti e sabotatori di Melfi e li avesse poi condannati al definitivo licenziamento, i nostri commentatori trinariciuti avrebbero approvato il ricorso alla Corte Europea? Problema risolto a monte dal reintegro.

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 11/08/2013 - 12:54

IL COLMO SAREBBE CHE VANNA MARCHI VINCESSE LA CAUSA CONTRO IL GIUDICE COGLIONE...

Romolo48

Dom, 11/08/2013 - 14:13

X PAUL VARA ... nessuno difende la disonestà, ovunque essa risieda. Ma se fosse dimostrato la verità di quel che oggi emerge nei confronti dell'illustrissimo Signor Giudice Esposito, allora onestà vuole che egli venga, come tutti i disonesti, perseguito. E' d'accordo o ha qualche obiezione in proposito?

Azzurro Azzurro

Dom, 11/08/2013 - 14:20

ha truffato, ma se le cose stanno come le ho lette, fa bene a ricorrere alla corte europea. Preciso che le avrei dato l'ergastolo, altro che servizi sociali

m.nanni

Dom, 11/08/2013 - 14:27

Inficiare la sentenza; ricusare il Bugiardo. senza perdere tempo. anche oggi. prima che firmi la sentenza. non deve firmarla. l'ha violata per cui va ricusato. va reso inoffensivo. SVEGLIATEVI!

Cosean

Dom, 11/08/2013 - 14:40

@ Giacinto49 Se viene sanzionato Esposito non è fondamentale! L'importante è prendere coscienza che una sanzione al Giudice non giustifica la frode fiscale dell condannato!

Ritratto di Zione

Zione

Dom, 11/08/2013 - 15:16

Strasburgo diventerà la Tomba dell'Italico GIUDICIUME !!!

YNGWIE83

Dom, 11/08/2013 - 15:18

Vado un po' controcorrente (premetto: questo mio commento non c'entra nulla con la sentenza Berlusconi e, un giudice del genere, chiaramente imparziale, non dovrebbe giudicare nessuno - indipendentemente dal fatto che S.B. sia innocente o colpevole-), .... non vorrei che si diventasse come quelli che sperano nelle assoluzioni per errori burocratici, timbri etc. in questo modo non si cerca la giustizia ma la perfetta burocrazia... sarebbe la fine....

bruna.amorosi

Dom, 11/08/2013 - 15:26

anche LO STATO è un evasore fiscale io aspetto ancora da anni il rimborso dell 'iv.a . allora come la mettiamo chi mandiamo in galera ? .perche' da quel tempo ad oggi si sono susseguiti destre e sinistre comprese quel morto de sonno di MONTI e adesso LETTA

cicero08

Dom, 11/08/2013 - 15:33

Anche per il neo condannato eccellente le sentenze lasciano intravedere la sua leadership all'interno di un team atto a sottrarre fiumi di danaro per tasse frodando macroscopicamente il fisco italiano. Infatti senza le prescrizioni maturate la frode ammontdrebbe a più di 400 milioni di euro.

frabelli1

Dom, 11/08/2013 - 16:08

Visto che questa giustizia fa acqua da tutte le parti e l'imparzialità di giudizio è una cosa assente in Italia, Vanna Marchi fa benissimo a fare ricorso.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 11/08/2013 - 16:21

Se le cose sono andate cosi,fa bene questa befana a rivolgersi a Strassburgo.Evidentemente li c'e lacanaglia comunista che oltre ad infangare l' Italia , ne nasconde anche le carognate dei compagni.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 11/08/2013 - 16:25

Xfrancotier-Hai ragione da vendere , Strassburgo e peggio dellItalia .Da li infatti e cominciato il fango.Conosco bene i rifugiati fecciaroli di tutti i partiti comunisti europei , che li non avendo un cappio da fare ,si affaccendano per rompere i coglioni solo ai governi di destra.

Europeo21

Dom, 11/08/2013 - 20:44

wanna marchi e berlusconi vendono sogni ai creduloni.sono molto simili

angelomaria

Mar, 23/09/2014 - 09:33

COME LEI HA RISPETTATO I SUOI GONZI DI CLIENTI!!

angelomaria

Mar, 23/09/2014 - 09:35

CHE CORAGGIO NEL PARLARE DI DIRITTI!!!VECCHIA SCUSATE TROIA EVI PREGO SCUSATEMI DAVVERONON CREDO DI ESSERE STATO MAI COSI VOLGARE MA LEI NE E'LA REGINA!!!