E Monti guarda a destra con la carta Cancellieri

Scelta civica non si fa tentare dal Pd e vota compatta il ministro dell'Interno. Una mossa che prelude a una stagione di larghe intese

Il ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri

Roma - Casini ha saputo essere acuto profeta. Già giovedì, dopo la bocciatura di Franco Marini, continuava a ripetere ai cronisti che lo assediavano: «È un gran casino, un gran casino». Poi la svolta. Monti, Casini e lo stato maggiore di Scelta civica hanno tirato fuori, grazie al suggerimento di Mario Mauro, il nome di Anna Maria Cancellieri. Il ministro dell'Interno è stato il loro candidato nella quarta votazione, quella - per intenderci - che ha sancito il tramonto definitivo di Prodi come «risorsa politica» e del Pd come partito armonioso. Una votazione che ha avuto come unico dato positivo di trovare un nome - la Cancellieri, appunto - appetibile anche per buona parte del centrodestra e che non ha «controindicazioni» per i grillini. Ed è proprio della Cancellieri, e del futuro governo di larghe intese, che Casini ha parlato con Berlusconi. I due si sono incontrati a Montecitorio giovedì sera. Quasi per caso, come sostiene Pier Ferdinando Casini. Però si è trattato di un incontro durato oltre mezz'ora. Il segno, quanto meno, di un clima disteso tra i due. Tanto che lo stesso Casini ha tenuto a precisare: «Erano tre anni che non parlavamo insieme così a lungo». Un incontro, quello col Cavaliere, che era arrivato al termine di una giornata serrata di abboccamenti per Casini. Il leader dell'Udc si era già intrattenuto a lungo con Raffaele Fitto e Denis Verdini, per immaginare gli scenari futuri di un dopo voto per il Colle. E su un punto i due schieramenti (Scelta civica e Pdl) sembrano aver ritrovato un'unica voce: la bocciatura della candidatura monocolore di Prodi, estratta fuori alla fine della terza votazione dall'assemblea dei grandi elettori del Pd come ultima risorsa utile per tenere unito il partito. Un'idea quantomeno sciagurata secondo Casini. «Se, dopo l'elezione dei presidenti di Camera e Senato, il Pd avesse fatto l'en plein con l'elezione di Prodi al Quirinale, avrebbe poi dovuto fare i conti con il rischio urne - ha spiegato Casini ai microfoni di La7 replicando a Mentana - Un esame che difficilmente il partito di Bersani avrebbe passato. Bisogna essere coerenti - ha concluso il leader dell'Udc - e dare al Paese un presidente che unisca e non favorisca le divisioni, non ne faccio una questione personale».

D'altronde sono in tanti a ribadirlo. L'identikit del futuro presidente della Repubblica deve avere almeno una caratteristica irrinunciabile: la capacità di attrarre consenso e unire i partiti piuttosto che dividerli. E secondo Monti e i grandi elettori di Scelta civica Anna Maria Cancellieri ha questa qualità, come hanno dimostrato, alla quarta votazione, i nove voti in più rispetto a quelli del partito che l'ha indicata come candidato. «La Cancellieri - spiega Monti - ha dimostrato di attrarre il consenso di altre forze politiche. D'altronde è una personalità che unisce e non divide; sa avvicinare le istituzioni ai cittadini, indipendente dai partiti e perciò in grado di essere garante, autonoma da ogni potere economico o finanziario; servitore dello Stato che si è distinta nella lotta all'illegalità». Sulla bocciatura di Prodi Monti non ha dubbi. «È il metodo che divide». Nulla da dire invece sulla persona. «Ho lavorato con lui per cinque anni alla Commissione europea e quindi ne conosco e riconosco il valore».

Ora la coppia Monti-Casini ha ritrovato un obiettivo possibile e lo stato maggiore di Scelta civica ha già in programma due incontri: uno con Silvio Berlusconi in persona, ieri sera a Palazzo Chigi, e uno con il partito di Bersani, forse oggi prima del voto, per provare a far convergere i voti sul ministro dell'Interno. D'altronde devono cavalcare l'onda di un ritrovato protagonismo visto che ieri sera lo stesso Casini era tra i politici più interpellati dai giornalisti tv.

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 20/04/2013 - 08:32

Berlusconi si piegherà alla volontà di Monti? Bhà

rolf.carlon

Sab, 20/04/2013 - 08:38

Carissimi. Questa signora la vedo bene come presidente della Repubblica Italiana solo se, appena insediata con promessa anticipata, metta in pensione il Quirinale inteso come la reggia che ospita il presidente. Poi insediarsi presso un edificio che costi solo cinquemila euro al mese.Questo ho detto, se vogliamo un cambiamento!

Ritratto di bismark22

bismark22

Sab, 20/04/2013 - 09:01

Qualcosa ci indica la via: anche da noi il Cancellierato

Ritratto di charlye59

charlye59

Sab, 20/04/2013 - 09:15

Ma siete impazziti..proprio la Cancellieri volete eleggere vuol dire che siete a corto di idee..il presidente degli italiani dovremmo eleggerlo noi elettori in una rosa di candidati a quest'ora il presidente ci sarebbe già e i giochi politici sarebbero finiti da un pezzo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Sab, 20/04/2013 - 10:51

Io capisco che la Cancellieri possa riscuotere consensi nel centro-destra: onesta (anche se sembra che abbia molto raccomandato il figlio), fuori dai partiti e ancora attiva malgrado l'età (69 anni, era già in pensione prima di essere chiamata a fare il Ministro dell'interno). Ma ragioniamo meglio. Si tratta di un prefetto, prima di far parte del Governo Monti non ha mai fatto politica, ha un curriculum da burocrate, non ha rapporto con la gente, non ha mai avuto incarichi internazionali, quando parla a malapena la si capisce ... Voi ce la vedete la Cancellieri andare a parlare con la Merkel o con Obama? Dovrà portarsi il traduttore dietro ... Insomma, possibile che l'Italia debba essere "commissariata" da una Prefetta, il mondo politico non è capace di esprimere un politico all'altezza super partes? Eppure lo stesso Monti, qualche tempo fa, aveva fatto il nome della Bonino, che è molto più adatta al ruolo di PdR. Chissà perchè poi ha proposto la Cancellieri.

gamma

Sab, 20/04/2013 - 10:56

Votate Ichino

aredo

Sab, 20/04/2013 - 10:59

L'ennesimo trappolone di Casini che con la Cancellieri spera di poter rientrare in gioco e dettare legge se il PDL si lascia fregare....

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 20/04/2013 - 11:34

Per una volta il prof potrebbe averne azzeccata una. La d.ssa Cancellieri, proprio perchè non sembra avere alcuna affinità partitica, ed é indubbiamente persona delle Istituzioni, potrebbe unire molte voci diverse.

michele lascaro

Sab, 20/04/2013 - 12:05

La Cancellieri, visto che i nostri candidati di centrodestra sono "impresentabili", secondo la definizione della donzella dalla visione doppia, Lucia, potrebbe essere una soluzione accettabile anche per Pdl e Lega.

michetta

Sab, 20/04/2013 - 12:09

Sono d'accordo, non certo perche' lo dice Casini, ma per aver sondato e conosciuto i pensieri di buona parte degli amici del centrodestra e centrosinistra (miscelata in verita' con i grillini) giungendo a questa determinazione, gia' quando si votava per Marini! La signora CANCELLIERI e' di sicuro affidamento, per l'unione di TUTTI gli Italiani, che e' cio' che conta piu' di tutto e di tutti.

macchiapam

Sab, 20/04/2013 - 12:22

Monti fa bene; ma il vero candidato non dev'essere la signora Cancellieri, ma lui stesso. Ha tutti i titoli per essere il nuovo capo dello Stato.

pasquale_tibur

Sab, 20/04/2013 - 12:28

La Cancellieri è l’unica soluzione per il Cnetro-Destra. Altrimenti verrà eletto di nuovo un Presidente di Sinistra, e c’è anche il rischio che si formi un governo di Sinistra. Il PDL si dia una svegliata.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 20/04/2013 - 12:59

ma su.....sarà pure onesta, pulita, e chissenefrega che è pure bruttissima, ma quello che mi da fastidio e tanto che c'ha 'na voce orrribile, cavernosa e non si capisce una parola quando parla. Quasi quasi è meglio re giorgio..... ho detto tutto!

Stella

Sab, 20/04/2013 - 13:12

Io tifo per la Cancellieri perchè ha un curriculum perfetto e integerrimo, sarebbe davvero una garante per tutti e un ottimo Presidente equidistante ed equilibrato,una ottima funzionaria delle istituzioni, non è troppo anziana ed è una donna. Spero che la scelgano. Non capisco perchè complicare le cose in questo modo! Rodotà per esempio non va bene perchè è un comunista ed è troppo anziano.

MMARTILA

Sab, 20/04/2013 - 13:19

La Cancellieri mi sta bene, Monti nell'esecutivo manco puuu cazzz!!!