Ecco gli enti che nessuno taglia: ci costano 7 miliardi

Lo studio dell’Unione delle province: "Strutture create dal nulla per spartire poltrone". In Italia esistono oltre 3mila consorzi pubblici: dalla tutela della gondola, alle piante da legno

Roma - Trentanove enti pubblici superflui tagliati da Monti, una goccia in un mare: 3.127 enti, consorzi, società partecipate da regioni, province e comuni. Il calcolo lo ha fatto l'Upi, cioè l'Unione delle province, per indicare dove la spesa pubblica diventa un fiume in piena e spostare la scure sugli enti strumentali. Gli enti, catalogati dal ministero dello Sviluppo economico, costano circa 7 miliardi di euro l'anno, di cui 2,5 miliardi solo per i consigli di amministrazione. Dentro c'è veramente di tutto. In Veneto c'è l'«Istituto per la conservazione della gondola e la tutela del gondoliere», un «Consorzio intercomunale soggiorni climatici di Verona», un «Istituto culturale delle comunità dei ladini storici delle Dolomiti bellunesi», e una «Fondazione centro studi transfrontaliero del Comelico e Sappada». In Piemonte c'è il Centro piemontese di studi africani, un Istituto per le piante da legno e l'ambiente e un Centro internazionale del cavallo. In Emilia Romagna è aperto un Centro di documentazione di storia della psichiatria.
È proprio l'Emilia Romagna la regione con più enti strumentali (368), seguita da Lombardia (297), Toscana (267), Campania (262), Veneto (258), Piemonte (253), Liguria (220), Sicilia (206). Quella che ne ha di meno è il Molise (21), che infatti è la regione più piccola e meno popolosa. In Campania, tra i consorzi, ce n'è uno che si occupa delle «applicazioni dei materiali plastici per i problemi di difesa dalla corrosione». In Puglia c'è un Istituto pugliese di ricerche economiche e sociali e poi un Ente autonomo fiera mostra dell'Ascensione di Francavilla Fontana. «Strutture create dal nulla spesso per spartire poltrone e gestire potere - attaccano dall'Upi - . Rappresentano le stanze segrete della politica, di cui i cittadini ignorano perfino l'esistenza. Anche se sono loro, con le loro tasse, a finanziarle e a tenerle in vita».
Discorso a parte meritano i Consorzi di bonifica. A guardare i numeri sembra di vivere non in Italia ma in un paese tropicale, con paludi. I consorzi di bonifica vengono istituiti nel 1933, da un regio decreto, negli anni dell'Agro pontino da bonificare. A ottant'anni di distanza ce ne troviamo ancora 91, ognuno con un consiglio dei delegati, un presidente, un collegio dei revisori dei conti. Enti pubblici con funzioni che già svolgono le regioni, le province e i comuni, e in alcuni casi anche società specifiche (come l'Ardis, l'Agenzia regionale per la difesa del suolo, della regione Lazio). Solo in Veneto ce ne sono 21, dal Consorzio di bonifica Basso Piave al Consorzio di bonifica Sinistra Medio Brenta. Poi ci sono gli Ato, (Ambiti territoriali ottimali), organismi dotati di uffici, consigli di amministrazione, sedi, etc, che si occupano di gestire le risorse idriche e i rifiuti, e che secondo un decreto del 2010 dovevano essere soppressi e le loro funzioni assegnate a province e comuni. A due anni non è ancora successo nulla, e la data della soppressione è stata spostata (ancora), col milleproroghe del governo Monti, al 31 dicembre 2012. In tutto sono 222 (91 Ato acque, 131 Ato rifiuti) e costano oltre 240 milioni di euro l'anno. Ci sono poi 63 bacini imbriferi montani (Bim), enti che raggruppano tutti i comuni che ricadono all'interno di un bacino imbrifero montano di un fiume. «Il principale scopo dei consorzi Bim - si legge nel loro sito ufficiale - è quello di favorire il progresso economico e sociale della popolazione abitante nei Comuni consorziati». Anche qui era prevista la soppressione e il trasferimento delle funzioni ai comuni o alle province. Poi è stata soppressa la soppressione. Solo nel 2011 sono costati oltre 150 milioni di euro.
Costantemente la Corte dei conti esprime giudizi negativi sui troppi enti e società partecipate, ma inutilmente. Recentemente la Sezione Controllo per la Sardegna della Corte dei Conti ha bocciato il rendiconto regionale. In particolare sull'eccesso di costi e personale degli enti regionali, dove sono impiegati la bellezza di 3.349 dipendenti, con un costo di 230 milioni di euro. Le società partecipate dalla regione Sardegna invece sono 32, con 4.316 stipendiati. E una costante rilevata dalla Corte: «Quasi tutte le società presentano perdite d'esercizio».

Annunci

Altri articoli
Commenti

bastadestrasinistra

Mar, 31/07/2012 - 08:30

Tagliare, please!!!

Willy Mz

Mar, 31/07/2012 - 08:25

ma non si potrebbe avere un elenco completo, oppure un sito dove sono elecatii questi enti inutili? potremmo farci qualche amara risata sapendo in che tasche vanno a finire tutti questi soldi

LOUITALY

Mar, 31/07/2012 - 08:26

Il Consorzio Bonifica delle Collinesi Livornesi l'ente più inutile e medioevale che possa esistere. Mangiatori di pane a ufo per non fare un bel nulla di niente. VERGOGNOSISSIMI!

LOUITALY

Mar, 31/07/2012 - 08:27

Il Consorzio Bonifica delle Collinesi Livornesi l'ente più inutile e medioevale che possa esistere. Mangiatori di pane a ufo per non fare un bel nulla di niente. VERGOGNOSISSIMI!

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 31/07/2012 - 08:35

Vogliamo aggiungere agli enti inutili quelli che sono da riformare radicalmente ?? Prendiamo ad esempio le CAMERE DI COMMERCIO, pur essendo sottoposte al controllo ministeriale, godono di ampie discrezionalità di spesa che le portano a sottoscrivere partecipazioni in enti od iniziative assurde, ad organizzare manifestazioni ed a gestirsi in totale autonomia, autoregolandosi per quanto riguarda gli orari, le modalità di erogazione delle prestazioni ecc..............

Duka

Mar, 31/07/2012 - 08:41

Se non ci muoviamo noi finirà molto male. I politici nulla fanno anche perchè nulla sanno fare. Sono un gruppo di incapaci e ladri. I tecnici ancora non si capisce che ci stanno a fare. M.Holland in 60gg. ha sistemato le cose della casta francese il nostro in 8 mesi ha data la mazzata finale all'economia di un paese intero.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 31/07/2012 - 08:45

Da far schifo.

mario08

Mar, 31/07/2012 - 08:49

forza, possiamo farcela. Evadere!!! non più un soldo a questo stato è un dovere civico. So che è difficile e rischioso ma bisogna lasciare il mostro alla fame!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 31/07/2012 - 08:50

L'Italia è una repubblica da rifondare ex novo. I politici attuali, che sicuramente alle prossime elezioni resteranno a casa, non sono in grado di poter far nulla essendo loro stessi metastasi del sistema ladronesco della serie "campa cavallo che l'erba cresce" (gratis, ovviamente per loro!!)

antush

Mar, 31/07/2012 - 08:54

e in quanti piccoli paesini con 1000-2000 abitanti ci sono caserme dei carabinieri con 4-5 carabinieri che in un anno faranno solo qualche multa a tradimento? Non dico di diminuire gli agenti anzi... ma magari di aumentare il loro numero nelle zone dove c'è veramente bisogno!!!

gianluca.torino

Mar, 31/07/2012 - 08:56

Scandaloso che in un periodo in cui il governo ci chiede un IMU spropositato per ripianare i debiti venga fuori che paghiamo la bellezza di 7 miliardi per enti e consorzi che non servono a un beneamato ..... Via tutte quest poltrone inutili e via tutti questi soldi dalle tasche di gente che arricchisce solo se stessa. Basta con questi sprechi. Ne abbiamo le tasche piene della mediocrità e dell'inutilità dei servizi. Basta Tasse

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mar, 31/07/2012 - 09:01

tra gli enti inutili e MOLTO dannosi aggiungiamoci anche i "partiti" di "casta nostra"

roberto.morici

Mar, 31/07/2012 - 09:20

Magari è solo l'effetto dello scatto fotografico. A me smbra che i ragazzi abbiano bisogno di un buon sonno ristoratore...

prodomoitalia

Mar, 31/07/2012 - 09:24

Carissimi Amici de il Giornale ricordo che anni fa pubblicaste un lungo elenco di ENTI INUTILI che costellavano il nostro disgraziato Paese. Perché non lo rispolverate ???? Sono sicuro che,da allora, non ne è stato eliminato NESSUNO ! Proprio come certe accise sui carburanti .

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 31/07/2012 - 09:33

Il GRANDE monti forse si è dimenticato di fare quello che qualsiasi persona con un po di sale in zucca avrebbe fatto da subito : TAGLIARE i PARASSITI.Ma forse ci sono dei parenti che tengono famiglia !!

Dario40

Mar, 31/07/2012 - 09:26

3.127 Enti significa che ci sono più di 15.000-20.000 imboscati politici che succhiano quattrini allo Stato senza lavorare o quasi. Chiudendoli,si possono risparmiare 7 miliardi di euro all'anno. Cosa aspettano questi pseudo tecnici ad eliminarli per sempre ? Oltre tutto, sono pronto a scommettere, che a capo di questi Enti ci saranno persone o già pensionate o pronte alla pensione, ma che grazie agli inciuci politici hanno ricevuto il contentino della poltroncina.Purtroppo per eliminarli non basta il Programma di un Partito,ci vuole anche la norma antiribaltone ! Altrimenti ci saranno sempre i soliti Parlamentari che li difenderanno per difendere la propria poltrona.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 31/07/2012 - 09:27

Ma perchè il governo del fare non lo ha fatto ? E' facile parlare e poi pretendere che altri facciano.

gianni.g699

Mar, 31/07/2012 - 09:37

Per arrivare a tagliare questi enti parassitari hanno prima letteralmente e praticamente affondato l'intero paese ITALIA !!! Bravi !!!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 31/07/2012 - 09:34

E pantalone paga, paga, paga, paga, paga.....fino a quando???? Se non ci riescono i "tecnici" a fare pulizia cosa aspettiamo??? che siano i politici di ogni colore, nessuno escluso, a darsi martellate sui perpendicoli una volta tornati a "gestire" (sic!) la cosa pubblica?? Monti datti una mossa e ripulisci il letamaio, gli italiani te ne saranno eternamente grati!!!

Fabrizio973

Mar, 31/07/2012 - 09:38

Ci hanno messo l'IMU e ci hanno detto che non è una patrimoniale, quando in verità è stato studiato così bene da colpire in modo più che proporzionale la ricchezza inglobata nel valore degli immobili... e gli italiani hanno capito, ma casualmente si sono dimenticati di abrogare questo emendamento di Tremonti della scorsa estate, in cui si reintroduceva l'IRPEF sulla prima casa (http://www.fiscoequo.it/analisi/379-manovra-torna-lirpef-sulla-prima-casa-doppia-imposizione-assegno-mantenimento-.html). Allora, ci stratassate, ma almeno abbiate il coraggio di chiamarle col loro vero nome, ossia PATRIMONIALE.

Paul Vara

Mar, 31/07/2012 - 09:48

La cosa più incredibile è che questi enti esistevano anche all'epoca del governo di maggioranza Berlusconi e che niente è stato fatto allora per ridurre la spesa pubblica. Come mai solo ora ilGiornale si fa paladino degli Italiani stufi di pagare tasse per ingrassare enti (e persone) inutili ?

antonin9421

Mar, 31/07/2012 - 09:58

marino.birocco... la risposta la conosci, non credere di fare il 'tonto' finto. Non lo ha fatto 'dalema', non l'ha fatto 'prodi', non l'hanno fatto i vari democristiani, repubblicani, socialisti... degli anni ancora precedenti... anzi, questi e quelli li hanno istituiti e istituzionalizzati... E non lo fa ora nemmeno monti... prova a chiederti il perché, invece di ciulare nel solito manico infilato di traverso nella tua testa.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 31/07/2012 - 10:03

Le bande di tromboni impancati, mantengono queste entità nauseanti al solo scopo di alimentare il brodo di coltura dei loro voti. Lo fanno con tracotante sfacciataggine sulla pelle di chi, il soldo, lo suda. E noi, girando il cappello tra le mani, li chiamiamo “onorevoli”.

marcothai

Mar, 31/07/2012 - 10:06

ma rimanete nella M...DA che vi meritate popolo di pecoroni innetti e pure codardi

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 31/07/2012 - 10:01

che dire dell'ente bonifica tevere? Un terreno avuto per eredità, ubicato nel parco decima malafede,Roma, non se lo compra nessuno, non ci si può fare NIENTE, guai a recintarlo...i cinghiali devono passare. Ci fanno una discarica continua, anche amianto- E LO DOBBIAMO PULIRE NOI PRORIETARI a spese nostre! l'ente ci manda pure a pagare ...che? che bonifica farebbero? Quando mai? un furto e una beffa. Un appropriazione indebita da parte di Roma Natura, ma a Monti che gliene frega?

magnaaole

Mar, 31/07/2012 - 10:09

leggo che ancora c'è gente che si illude che questi mollino la poltrona... ma perchè dovrebbero farlo? li eleggiamo democraticamente noi! E c'è ancora troppa gente convinta che la dx è meglio della sn o viceversa o che quelli nuovi non siano consapevoli o non si adatteranno "volentierissamamente" alla situazione che trovano. E poi leggo che c'è ancora chi pensa che siano degli incapaci! Sono stati e son fin troppo capaci nell'aver messo in piedi e nel mantenere un sistema politico / amministrativo che permette loro di vivere da nababbi lontani dalla realtà del Paese. Soluzioni? probabilmente solo un atto di forza potrà cambiare le cose, qualche forcone piantato nel didietro a questi farabutti che ancora vogliono far credere che il padrone ricco è il nemico o che l'operaio italiano è un fancazzista senza voglia di lavorare. Gli imprenditori italiani non sono nè peggiori nè migliori degli altri, idem gli operai; l'anomalia italiana è la classe politica a tutti i livelli e la complicità dei Sindacati che con la concertazione hanno di fatto governato fino a ieri. Qualcuno ci guidi con le forche, i Generali sono strapagati (non a caso) anche loro, lo status quo va benissimo anche a loro! Dobbiamo cacciarli TUTTI e sequestrare i loro beni come si fa con i mafiosi; poi si fanno le riforme a suon di referendum propositivi e abrogativi senza pareri vincolanti da Consulte e senza quorum: vince la maggioranza relativa, chi non vota azzi suoi! Ma adesso la priorità è cacciarli, loro non si smuoveranno mai nè tantomeno verrà loro in mente di peggiorare il proprio tenore di vita. Chi crede ancora che le cose possano cambiare e migliorare per leggi approvate o che verranno approvate dalla casta, è un povero illuso.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 31/07/2012 - 10:16

Beh, interessante questo studio dell'UPI: le province italiane, sull'orlo della soppressione lanciano un "muoia Sansone con tutti i Filistei!". Non rimane che prendere atto della necessità della loro morte, perchè si potrebbe risparmiare molto denaro pubblico, senza ridurre affatto le prestazioni ai cittadini, visto che, le competenze reali (ad es. delle province) che servono sono veramente poche e possono essere esercitate da altri enti (comuni, regioni). Quello che manca ancora, purtroppo, è un progetto generale che ridisegni la pubblica amministrazione, da quella centrale a quella periferica, unito a una profonda modifica della Costituzione. Ma attenzione: è notizia di ieri che in provincia di Napoli un dipendente di un ufficio postale ha ucciso a pistolettate la propria direttrice perchè lo voleva trasferire da un ufficio all'altro (nella stessa località!). L'episodio la dice lunga sulla capacità che hanno certi italiani di accettare sacrifici e cambiamenti ...

del-trentasei

Mar, 31/07/2012 - 10:25

Questa realtà costosa e di distruzione sociale, vivrà ed evolverà finché questa primitiva interpretazione della così detta democrazia continuerà a distruggere non solo l'Italia, ma l'UE stesso. E' semplicemente orrendo che in Europa possano votare gente semicriminale, semidemente, tipacci che appena sanno indicare l'Italia sul mappamondo, gentaglia che tifa per il proprio partito come se fosse una squadra calcistica. Negli USA, per filtrare via simili, la legge prescrive che possono votare soltanto i cittadini che si sono recati al proprio distretto elettorale per iscriversi nell'elenco dei votanti. E come vediamo, negli USA le scelte loro politiche non sono così demenziali come da noi. Purtroppo la soluzione americana provocherebbe una desertificazione nelle sinistre che si nutrono dei voti della gentaglia. Non permetteranno mai l'applicazione del sistema elettorale americana. Quindi il degrado è irreversibile.

opinionediuncit...

Mar, 31/07/2012 - 10:36

perchè nessuno parla di tagliare anche i contributi ai giornali?insomma, siamo o no in regime di libero mercato?se sei bravo e vendi resti aperto, se non vendi chiudi la baracca. Perchè con i miei soldi devo finanziare quei comunisti dell'Unità?

Rossana Rossi

Mar, 31/07/2012 - 10:36

Dimostrazione lampante che non dovremmo più pagare le tasse. Vedi poi tutti questi mangiapane a ufo dove andrebbero a finire...........

curatola

Mar, 31/07/2012 - 11:04

un altro scandalo sono i consorzi di bonifica che si fanno finanziare senza che nessuno approvi i loro piani di sviluppo. I possessori di terreni pagano ma non hanno voce in capitolo. Anche i nominati sono compito dei partiti e noi paghiamo....

Massimo Bocci

Mar, 31/07/2012 - 11:03

Io vorrei veder voi, facile è rubare a pensionati o malati (cioè tapini cittadini sovrani o Bue), ma quando ci si deve misurare tra LADRI PROFESSIONISTI E COSTITUZIONALI che da 65 anni le hanno inventate tutte (le truffe), difficile sfilargli anche un Euro e poi come si fa ha rubare in casa di VERI autentici LADRI....bisognerebbe essere uno di loro avere la loro esperienza sessantennale.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 31/07/2012 - 11:39

Vi pare che i due figuri ritratti in foto possano TAGLIARE alcunché?

prodomoitalia

Mar, 31/07/2012 - 11:40

Cara Rossana Lei ha sacrosantamente ragione. Peccato che a noi darebbero delle belle " mazzuolate ". ...e forse i mangiapane sono pure esenti da tasse ! Sarebbe davvero il colmo !

fabio tincati

Mar, 31/07/2012 - 11:51

Volevate un indirizzo preciso,eccolo! Chiavari(ge)lungomare dopo piazzetta dei pescatori la colonia Fara eretta durante il fascismo(credo nel 38) ed intitolata al generale Fara.Per le vacanze estive dei bambini,corpo di fabbrica di 10 12 piani con centinaia di posti letto mense servizi spiaggia palestre,tutto completo.Vuota ed in rovina dal 1945! E perchè? Perchè è un ente pubblico!Quindi finanziato dal 1945 e mai più usato!Non è mai stato affittato gestito usato ora è in rovina pieno di marocchini che hanno distrutto quel poco che ancora c'era .Hanno i denti lunghi...........!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mar, 31/07/2012 - 12:01

Non nutro nessuna speranza che questi carrozzoni verrano tagliati: sono scambi di voti!!! Nel caso comunque si decidesse di abolirli il "LAVORATORI" di questi enti verrebbero riciclati in altri buchi parassitari. I costi non calerebbero di sicuro! Siamo l' ITAGLIA che non taglia signori !!! /\/\ l'IMU, furto di stato!

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mar, 31/07/2012 - 12:04

è pacifico che ci sono cose che marionetta può fare, tipo espropriare la classe media ed i pensionati tassando pur'anche l'aria ed altre che non può e non vuole fare tipo andare contro gli interessi delle banche e di casta nostra... dietro gli enti inutili vi sono gli interessi della mala politica e della mala amministrazione

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Mar, 31/07/2012 - 12:18

Prima ancora di tagliare gli enti inutili, si potrebbero ottenere dei risparmi, per il contribuente, variando i sistemi di esazione. Io, per pagare € 4,00 al consorzio di bonifica, ho ricevuto un bollettino, sono andato alla posta, e, fra tempo e denaro, ho pagato almeno il doppio. Se la tassa fosse stata aggiunta a quella della spazzatura, o alla bolletta dell'acqua, sarebbe stato più semplice. Così come distribuire il bollo auto sulla benzina, o l'IMU sulle bollette del gas e della luce. Meno costi, meno evasione, e, FANTAPOLITICA, riduzione delle imposte.

agosvac

Mar, 31/07/2012 - 12:22

#marino birocco. Egregio lettore, ma lei è proprio così stupido come sembra dai suoi commenti??? Il motivo per cui i governi Berlusconi non hanno potuto fare niente è lo stesso per cui questo governo difficilmente riuscirà a fare qualcosa per estirpare questa piaga. Questo problema si chiama Pubblica Amministrazione, con la palla al piede della burocrazia, e con la strenua difesa dei sindacati e della sinistra che nella P.A. ha un enorme serbatoio di voti!!!! Se ne faccia una ragione: siete voi sinistroidi che non volete cambiare niente nella P.A. perchè di P.A. ci vivete alla grande!

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 31/07/2012 - 12:29

Ma chi la salva l'Italia, neanche il Padreterno!

a.zoin

Mar, 31/07/2012 - 12:30

Il taglio alle province,verra` a costare di piu`dei costi momentanei. Questi PROFESSORI,che HANNO STUDIATO AL >DECIMO PIANOGLI STIPENDI< a gente che guadagna troppo e fa`troppo poco!!! e, far si che la gente capisca che siamo tutti MORTALI ? Tagliando gli stipendi,riducendo i posti di lavoro,e, far si che il personale SIA DEGNO dello stipendio che quadagna. Perdipiu`,PUNIRE quei parlamentari ,o direttori che hanno agevolato,e dato lavoro a gente incapace , che tira fine mese senza far nulla e prendendo stipendi da N A B A B B O.

Giancarlob

Mar, 31/07/2012 - 12:29

Purtoppo la cosa non mi sorprnde: sono anni che se ne parla, delle inchieste erano state fatte anch da Giornale con gli esiti che vediamo. E' questa la gente che deve rendersi conto di aver goduto di un privilegio per anni e che adesso deve fare un passo indietro ! Però questa politica non ha le palle per dare queste sforbiciate.

nonnoaldo

Mar, 31/07/2012 - 12:27

Chi può proporre l'abolizione di questi carrozzoni? Rischierebbe il linciaggio in parlamento. Sono un comodo parcheggio a lungo termine, ben pagato, per trombati, amici degli amici, parenti e affini. Quelli poi che emettono cartelle sono anche fonte di quattrini che non si sa mai dove finiscono.

a.zoin

Mar, 31/07/2012 - 12:31

Enti e societa`potrebbero rimanere, basta soltanto non mettere a capo direttori,>>>con stipendi esorbitantiattivo e motivato.

nagato

Mar, 31/07/2012 - 12:33

Ma cosa commentate a fare? Ormai il problema e' talmente radicato e tocca talmente tanti interessi politici e non che non si puo' risolvere piu' democraticamente parlando. C'e' un unica soluzione purtroppo, anche se drastica, ma come si dice a mali estremi (e se non e' estremo questo) estremi rimedi: un dittatore che in modo arbitrale abbatta tutti questi sprechi infischiandosene delle polemiche. Purtroppo e' l'unico modo; altrimenti teniamoceli, riduciamoci in miseria per far vivere nel lusso questi parassiti del caxxo che infestano l'Italia.

Ritratto di asteroides

asteroides

Mar, 31/07/2012 - 12:44

gradirei sapere il perchè il Governo non emana un decreto per la eliminazione degli enti inutili per essere approvato dalle camere. Si saprebbe chi sono coloro che sono contrari a codeste cosche che rubano risorse delle finanze dello Stato.

coccobill

Mar, 31/07/2012 - 12:42

"La zolletta di zucchero" al cavallo, per tenerlo tranquillo per un pò! Ecco il senso di quel "niente" fatto da Monti. Avesse almeno il coraggio di andare fino infondo! Adesso basta con le chiacchiere, basta con tutti questi discorsi vuoti, insignificanti fatti in tutte le sedi possibili e immaginabili: a "porta a porta", "annozero", "matrix", "l'infedele", "ballarò" e, molte altre, per non parlare di Montecitorio e di palazzo Madama nonchè di palazzo Chigi. FATTI, FATTI, FATTI, abbiamo bisogno, l'Italia ha bisogno di fatti! In nome della "Democrazia", della "Libertà" (la vostra Democrazia e la vostra Libertà, intesa nel mettere le mani nella cosa "pubblica" e impossessarvene), avete DISTRUTTO, portato sul LASTRICO, a BANCAROTTA la nostra povera NAZIONE, diventata lo zimbello del MONDO. VI DOVRESTE VERGOGNARE, TUTTI anche i GIORNALI che, anzichè denunciare le malefatte dei tanti governi che si sono succeduti, hanno venduto il loro silenzio in cambio di milioni di EURO. AL DIAVOLO I SOLDI, AL DIAVOLO IL POTERE (sfruttato solo per l'arricchimento personale a scapito delle classi sociali più disagiate) AL DIAVOLO tutta quella gente che ci ha "ATROFIZZATI" con tutte quelle parole vuote, A CASA, anche MONTI, devono andare tutti a CASA e lo facciano al più presto, se non vogliono che succeda qualcosa di veramente brutto come è successo in Egitto o in altre parti del mondo. VOI, SIETE IL CANCRO DELLA SOCIETA'ma, verrà il giorno che vi presenterete dinanzi al Creatore (per TUTTI, arriverà quel giorno), al Dio al quale non avete mai creduto e quello, sarà il momento in cui, giustizia sarà fatta!

mauroge

Mar, 31/07/2012 - 13:21

Aumentano le tasse universitarie x tutti. Anche per i bravissimi?? Giustissimo! E' bene che imparino da giovani che se non diventeranno dei politici saranno presi a calci in culo dai predetti e dai loro parenti, amanti bisex, complici e leccaculo. Forza Monti! A suon di rinvii per l'eliminazione degli Enti Inutili finiremo per imparare a tenerceli, anzi aumentarli per parenti, amici , ecc. di Monti e collaboratori vari. Viva l'Italia unita, le Regioni Speciali e la nostra CLASSE!

giottin

Mar, 31/07/2012 - 14:15

Il problema gigantesco è che sono inutili anche chi dovrebbe tagliare gli enti inutili!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di scriba

scriba

Mar, 31/07/2012 - 14:59

FET...ENTI. Esiste un Ente l' ESSP, Ente Saccheggio Soldi Pubblici, il cui presidente del Cda è lo Stato Italiano e i cui amministratori sono gli specialisti della saccoccia piena (er sorcio ne è il totem). Tutti lo sappiamo che esiste una filiera del parassita alla quale attingono, ciucciando stipendi, alti papaveri e bassa parentela fatta di cognati, concubine e mantenuti della porta accanto. Ma la colpa di tutti i problemi dell' Italia è, secondo questa bassa e alta parentela di parassiti e secondo i tromboni che le rappresentano, tutta e solo del CAV che voleva eliminare tutti questi Enti. Che il saccheggio continui con l'alto patrocinio della casta dei puri e dei burocrati, autentico cancro dell' Italia.

fermamarina

Mar, 31/07/2012 - 14:59

Altro che tremila! sono molti di più! anche quelli eliminati nel 2006 dal Governo Berlusconi, sono tutt'ora vivi e vegeti e si stanno rinnovando, semplicemente cambiando il nome! Gli enti parassiti sono una piovra e più si sentono minacciati, più i tentacoli si avvinghiano alle dorate poltrone! Troppo comode per i politici! Un porto sicuro con tanti soldi, ZERO responsabilità e tanto potere! grazie ai tanti poveri co.....ni che gli danno potere per una manciata di spiccioli: qualche "finto" lavoro di poca fatica, di pochi soldi e ZERO dignità.

Imbry

Mar, 31/07/2012 - 16:03

Ecco cosa ha fatto Hollande (non parole, FATTI) in 56 giorni di governo: - ha abolito il 100% delle auto blu e le ha messe all’asta; il ricavato va al fondo welfare da distribuire alle regioni con il più alto numero di centri urbani con periferie dissestate. - Ha fatto inviare un documento (di dodici righe) a tutti gli enti statali dipendenti dall’amministrazione in cui comunicava l’abolizione delle “vetture aziendali” sfidando ed insultando provocatoriamente gli alti funzionari con frasi del tipo “un dirigente che guadagna 650.000 euro all’anno, se non può permettersi il lusso di acquistare una bella vettura con il proprio guadagno meritato, vuol dire che troppo avaro, o è stupido, o è disonesto. La nazione non ha bisogno di nessuna di queste tre figure”. 345 milioni di euro risparmiati subito, spostati per creare (apertura 15/8/2012) 175 istituti di ricerca scientifica avanzata ad alta tecnologia assumendo 2.560 giovani ricercatori disoccupati “per aumentare la competitività e la produttività della nazione”. - Ha abolito il concetto di scudo fiscale (definito socialmente immorale) e ha emanato un urgente decreto presidenziale stabilendo un’aliquota del 75% di aumento nella tassazione per tutte le famiglie che, al netto, guadagnano più di 5 milioni di euro all’anno. Con questi soldi senza intaccare il bilanci odi un euro ha assunto 59.870 laureati disoccupati, di cui 6.900 dal 1/7/2012, e poi altri 12.500 dal 1/9/2012 come insegnanti nella pubblica istruzione. - Ha sottratto alla Chiesa sovvenzioni statali per il valore di 2,3 miliardi di euro che finanziavano scuole private ed esclusive e con i soldi risparmiati ha varato un piano che costruirà 4.500 asili nido e 3.700 scuole elementari, avviando così gli investimenti nelle infrastrutture nazionali. - Ha abolito tutti i sussidi governativi a riviste, quotidiani, fondazioni e case editrici, sostituite da comitati di “imprenditori statali” che finanziano aziende culturali sulla base di presentazione di piani business legati a strategie di mercato avanzate. - Ha decurtato del 25% lo stipendio di tutti i funzionari governativi, del 32% di quello dei parlamentari e del 40% di tutti gli alti dirigenti statali che guadagnano più di 800.000 euro l’anno. Con quella cifra (circa 4 miliardi di euro) ha istituito un fondo di garanzia welfare che attribuisce a “donne mamme singole” in condizioni finanziarie disagiate uno stipendio garantito mensile per la durata di 5 anni. Il tutto senza toccare il pareggio di bilancio. - Forti agevolazioni fiscali alle banche che agevolano le aziende che producono merci francesi attraverso crediti agevolati. Chi offre invece offre strumenti finanziari paga invece una tassa supplementare. Prendere o lasciare. Risultato: Lo spread con i bund tedeschi è sceso come per magia. E’ arrivato a 101 (da noi intorno ai 470). L’inflazione non è salita. La competitività e la produttività nazionale è aumentata nel mese di giugno per la prima volta da tre anni a questa parte. Hollande è un genio dell’economia?

Topo_1941

Mar, 31/07/2012 - 16:17

Caro marino.birocco sei di un tale spasso che leggo questo giornale solamente per vedere cosa riesci a commentare. Il giorno che il banana dovesse (per tua disgrazia)morire e tu non sapessi più cosa dire ti consiglierei uno spasso bucolico insieme al compagno di partito capo della Regione Liguria Dott. Ing. Prof. Soviet Burlando, di andare a Vobbia e spendere i soldi stanziati dalla Regione Lig. per salvare l'ululone di Vobbia (rospo velenoso ma indispensabile per salvare il pianeta). Fischia il vento.... e continua a scrivere.

Amelia Tersigni

Mar, 31/07/2012 - 16:29

In Italia c'è un torrente (Rio Ermucci) che attraversa un paesino (Fontana Liri)che è in secca per quasi tutto l'anno ad eccezione di quando, a seguito di piogge abbondanti, esonda con danni incalcolabili. Questo torrente ha bisogno di lavori urgenti e dovrebbe stare sotto la tutela dell'ente bonifica Conca di Sora n.8, ma, malgrado la presenza nel Consiglio di Amministrazione dello stesso di un esponente del Comune di Fontana Liri, questo torrente è... inesistente . Dovrebbe essere in carica all'Ardis, ma anche qui è... inesistente.Questo torrente è un...orfano !!!.Dopo "decenni" di reclami defatiganti da parte dei proprietari confinanti con il Rio,la "pratica" è arrivata alla procura di Cassino. Sentenza: "".. nella fattispecie la esecuzione di un intervento per la sistemazione idraulica del Rio Ermucci richiederebbe l'impegno di vaste risorse economiche (mai richiesta una valutazione da parte della Procura sulle... "vaste"... risorse). La competenza sembra ripartirsi tra Consorzio Bonifica e Regione Lazio. Non emergono reati giacché si tratta di opere pubbliche che vanno graduate a seconda delle disponibilità finanziarie e delle esigenze di discrezionalità nella scelta delle urgenze da soddisfare. Archiviazione per art. 328. Ignoti. "". Ecco come, a danno dei cittadini, le Caste si tutelano fra di loro.

mauro1953

Mar, 31/07/2012 - 16:41

vorrei un partito che nel programma mi spiegasse che cosa vuole fare con 1.200.000 insegnanti per 8.000.000 di studenti insegnanti che alla settimana lavorano al massimo 24 ore,18 quelli di medie e superiori.Il tutto con 2 mesi pagati di ferie d'estate 2 settimane a Natale e 1 a pasqua ,tralasciamo carnevale et altre quisquilie. Il tutto per avere in inglese gli studenti più scarsi d'Europa e stendiamo un velo pietoso su matematica e materie scientifiche

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 31/07/2012 - 16:53

Camera, Senato .....................

Ritratto di copyleft

copyleft

Mar, 31/07/2012 - 17:24

Questo è un articolo, Bravi! Non le fetecchie create ad arte per accontetare ad arte una frangia di lettori che non vedono oltre il proprio naso. Torniamo a fare giornalismo, grazie.

laghee

Mar, 31/07/2012 - 17:59

perchè non la propone il PDL una legge in questo senso ? Sono solo capaci di dirle certe cose ! .... anche loro tengono famiglia !

cameo44

Mar, 31/07/2012 - 17:58

Tutti coloro i quali osannano il Prof. Monti per quello che ha fatto ci spieghino come mai questo super uomo non è stato capace ad intervenire sui costi della politica sui tanti Enti inutili che fine hanno fatto le decantate privitazizazioni l'eliminazione delle Province cioè tutto ciò che avrebbe consentito un bel rispamio senza intaccare i servizi ad oggi ha solo colpito i soliti e cioè pensionati e lavoratori come sem pre ai suoi miracoli bisogna aggiungere il calo dei consumi e l'aumen to dei disoccupati e la chiusura di molte aziende in quanto allo spread e borse secondo Monti quando va bene è merito suo quan do va male è colpa degli altri non cè che dire è una bella filosofia