Emiliano democrat a 5 stelle

«O ci si accorda con Movimento Cinque Stelle o si va al voto». Così nei giorni scorsi ha cinguettato il sindaco uscente di Bari (e non più ricandidabile) Michele Emiliano del Partito democratico, che si è affidato a Twitter per indicare al suo partito la strada da seguire per le riforme. Quale? Quella seguita dall'ex leader democrat Pier Luigi Bersani: riproporre un'alleanza tra Pd e Beppe Grillo. Il quale, qualche giorno prima, era stato a Bari e aveva definito Renzi come «una persona malata», uno che «va spazzato via come cibo deteriorato». Eppure secondo il renziano Emiliano quello di Grillo «è stato uno straordinario comizio», per giunta «condivisibile da tutto il Partito democratico». Certo, il sindaco precisa che sono esclusi «certi insulti e molti atteggiamenti», ma i suoi tweet hanno suscitato non poche perplessità. Il primo cittadino non fa marcia indietro e a proposito di Grillo scrive che la sua «analisi economica e finanziaria e la critica all'Unione europea sono le stesse del Pd». Chissà se Renzi se n'è accorto.