Equitalia non toccherà la prima casa

La svolta del Fisco. Arriva il primo via libera a regole più civili: più rate e stop ai pignoramenti della prima casa

Sede di Equitalia

RomaPiù rate per i debiti fiscali, niente espropriazione o ipoteca della prima casa, fine della norma che prevede, in caso di ricorso del contribuente, il pagamento di un terzo della somma richiesta dal fisco; il famoso solve et repete diventato, soprattutto per le aziende, simbolo di un fisco nemico. C'è voluta Equitalia per mettere d'accordo gli opposti alla Camera dei deputati e fare votare allo stesso modo i gruppi parlamentari al gran completo. Compresi i grillini. Era successo a inizio legislatura in Senato con la risoluzione sul Def, e ieri il fenomeno si è ripetuto con una risoluzione sulla società di riscossione.
Tutto parte da una iniziativa di Daniele Capezzone (foto), che poi si è arricchita dei contributi (e delle limature) degli altri gruppi fino ad arrivare a un documento che porta in calce la firma del presidente Pdl della commissione Finanze, poi di Marco Causi del Pd, Maurizio Bernardo del Pdl, Enrico Zanetti di Scelta civica, Filippo Busin della Lega, Roberto Capelli del Centro democratico, Pasquale Maietta di Fratelli d'Italia e anche di Sebastiano Barbanti, capogruppo in commissione del Movimento cinque stelle. Un sì nemmeno troppo sofferto anche se - come hanno precisato i deputati M5S - il movimento rimane contrario all'istituzione di Equitalia». In ogni caso si tratta «di un primo passo nel miglioramento dei rapporti tra lo Stato esattore e i cittadini».
«Non è una legge - ha commentato Capezzone - ma è un primo contributo alla pace tra il fisco e gli italiani. Le forze politiche al completo e anche il governo, che in commissione era presente con il sottosegretario Luigi Casero che si è detto d'accordo, si sono schierate per fare valere dei principi di civiltà. Se saremo capaci di realizzare questi obiettivi ce ne sarà grato il Paese e restituiremo credibilità alla politica».
Nella risoluzione ci sono indicazioni generali. Come l'impegno per il governo a «monitorare l'efficacia delle norme introdotte nella scorsa legislatura per fornire maggiore flessibilità» alla riscossione e a intervenire ancora per «evitare che gli strumenti della riscossione possano pregiudicare la sopravvivenza economica» del debitore.
Ma poi ci sono anche indicazioni precisissime sui limiti che, secondo il Parlamento, dovrebbe avere la nuova Equitalia, elencate in nove punti. Intanto «ampliare il numero massimo di rate» in cui si deve restituire il debito.
Poi escludere l'espropriazione e l'ipoteca della prima casa del debitore, se è l'unica abitazione. Estendere ai debiti con il fisco i principi dell'impignorabilità contenuti nell'articolo 515 del codice di procedura penale (si può pignorare solo su un quinto dei beni utilizzati per l'attività imprenditoriale e professionale). Poi sospensione per sei mesi dei pagamenti per chi provi di essere in difficoltà, prevedere un numero maggiore di rate non pagate prima di fare decadere il diritto alla rateizzazione, riduzione degli interessi di mora, eliminazione di ogni forma di anatocismo (cioè gli interessi sulle sanzioni e sugli interessi di mora). C'è anche una richiesta al governo di valutare una proroga per rivedere la nuova disciplina del sistema di riscossione comunale.
Infine una riforma del solve et repete. Oggi, il contribuente che presenta un ricorso su atti di accertamento tributario su imposte dirette o Iva deve subito versare almeno un terzo della somma richiesta. Un balzello indigesto alle imprese, che spesso vincono i ricorsi, ma si vedono sottrarre liquidi preziosi. La risoluzione prevede che il versamento sia limitato alle contestazioni di comportamenti fraudolenti.

Commenti
Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 23/05/2013 - 10:08

"Forse" Equitalia smontata in parole, adesso attendiamo di vedere i fatti con un cambio radicale della guardia beferiana e seguaci dalle mani grondanti del sangue di tantissimi suicidi dalla disperazione causata da Killitalia.

milo del monte

Gio, 23/05/2013 - 10:35

E' solo fumo negli occhi.Ci son altre agenzie pubbliche e private che possono fare la stessa cosa.E poi per non parlare dei crediti privati , anche con 1000euro di debito un privato puo' farti sequestrare e vendere la casa

Ritratto di .TuttiACCASAtour..

.TuttiACCASAtour..

Gio, 23/05/2013 - 10:37

il "MOSTRO" smontato da herr frankenstein? BALLE SPAZIALI, è ancora in circolazione a piede libero

Wolf

Gio, 23/05/2013 - 10:42

Decisione saggia.

re-leone66

Gio, 23/05/2013 - 10:44

è poco, bisogna mandare a casa anche quei dirigenti e funzionari arroganti, strafottenti e maleducati, che operano sul territorio.

francescoplus

Gio, 23/05/2013 - 10:45

e per quelli che sono gia stati "massacrati " ????????? qualcuno di voi giornalisti ha voglia di ascoltare un caso incredibile ??? chi da voce ai singoli piccoli imprenditori costretti a subire ogni forma di vessazione da parte dello stato ????? Tutto inutile !! per ora ! Quando saremo tutti falliti chi manterra' tutto il baraccone ? ( giornali compresi ?) ne vedremo delle belle .

yuryssg

Gio, 23/05/2013 - 10:49

Equitalia non fa altro che applicare le leggi approvate dal Parlamento. Se prima potevano pignorare la prima casa è solo perché una legge diceva di farlo. O sbaglio?

giovauriem

Gio, 23/05/2013 - 10:50

per ora siamo alle chiacchiere,parliamone quando saranno fatti(?)non è che fanno un'altro cambio di denominazione,magari da equitalia a euroitalia e tutto rimane uguale?

J.J.R

Gio, 23/05/2013 - 10:50

Questo cos'è? Un successo del PD? No perchè, se non ricordate, equitalia è stata incaricata dallo stato grazie al governo Berlusconi-Lega nel 2005...che dite bananas?

BlackMen

Gio, 23/05/2013 - 10:58

Cari Berlusconi e Tremonti ma questi famosi "principi di civiltà" non valevano qualche anno fa quando Equitalia la avete instituita???...va sempre a finire così. Prima del voto tutti pieni di buoni propositi...dopo le pugnalate! (e vale anche per il PD)

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 23/05/2013 - 11:02

@yuryssg. inutile che glielo spieghi, questi dementi pensano che equitalia sia un covo di comunisti mangiabambini non vogliono capire che il loro bassotto con i suoi governi, li ha prima fottuti e ora li prende in giro, la firma del "risolutore" è la dimostrazione della fuffa, capezzone un perdente omologato!

Giuseppe Lav

Gio, 23/05/2013 - 11:22

La riforma di Equitalia, e quindi l'attuale modus operandi, è entrata in vigore con l'art. 3 DL 203 del 30/09/2005 deliberato dal Governo Berlusconi.

Giuseppe Lav

Gio, 23/05/2013 - 11:31

La riforma di Equitalia, e quindi l'attuale modus operandi, è entrata in vigore con l'art. 3 del decreto legge 203 del 30/09/2005, approvato dal Governo Berlusconi.

peter46

Gio, 23/05/2013 - 11:43

Capezzone..stavi nascosto finora?Ce ne voluto di tempo per partorire finalmente idee più che giuste e condivisibili?E bravi anche agli altri in sintonia...lo fate un telegramma ai Visco-Tremonti...e Berlusconi,per conoscenza, che di Tremonti si è fidato ed ha chiuso gli occhi quando si creava equitalia con quelle direttive, per augurargli il "non vederlo mai più come ministro?...L'ultimo sforzo ormai...una sanatoria al solo dovuto,senza more e ritardati pagamenti,dei contributi previdenziali di artigiani e commercianti.Al solo dovuto ripeto,non al 29% del dovuto come fece il governo Prodi del 2006 con gli agricoltori.

VYGA54

Gio, 23/05/2013 - 11:43

J.J.R + Giuseppe LAV: Certo che Equitalia è stata creata da Tremonti nel 2005. Ma il suo scopo era quello di accorpare sistemi troppo variegati di recupero crediti. Se però guardate bene è con il successivo governo Prodi che è stato dato loro tutto lo strapotere che hanno oggi. Anche Nobel inventò la dinamite ( a fin di bene) ma poi "altri" ne hanno fatto, e ne fanno, l'uso che conosciamo.....

Amon

Gio, 23/05/2013 - 11:57

La riforma di Equitalia, e quindi l'attuale modus operandi, è entrata in vigore con l'art. 3 del decreto legge 203 del 30/09/2005, approvato dal Governo Berlusconi.

pedrosa

Gio, 23/05/2013 - 11:58

Smontata la "creatura" di Tremonti e Berlusconi, speriamo che non si offendano.

Amon

Gio, 23/05/2013 - 11:59

@VYGA54 anche i contratti a progetto una volta finiti nella mani di berlusconi sono diventati contratti di schiavismo legalizzato, eppure erano stati creati per eliminare definitivamente il lavoro in nero.

Rossana Rossi

Gio, 23/05/2013 - 12:04

E' ancora troppo poco....abbiamo un'imposizione fiscale da paura altro che chiacchere.........

VYGA54

Gio, 23/05/2013 - 12:08

x Amon: Non tocchiamo il tasto dei lavori a progetto! In quanto a schiavismo legalizzato mi sembra che i dipendenti dela PD ne sappiano qualcosa...

giosefatte

Gio, 23/05/2013 - 13:16

Ma chi l'ha istituata equitalia? Perchè non chiedete all'autore. Certo che educate gli italiani in modo stupendo.

acam

Gio, 23/05/2013 - 13:29

ho scritto da qualche parte che un progetto fatto qui in italia per lo stesso materiale e lo stesso numero di forza lavoro, alla fine costa il 30% piu della geramania e forse il doppio della spagna, vallo a vende :( se giovannini no pensa a questo sta sulla strada sbgliata. eppure noi siamo bravi a realizzare. forse meglio di loro. equitalia é solo conseguenza

acam

Gio, 23/05/2013 - 13:40

ho scritto da qualche parte che un progetto fatto qui in italia per lo stesso materiale e lo stesso numero di forza lavoro, alla fine costa il 30% piu della geramania e forse il doppio della spagna, vallo a vende :( se giovannini no pensa a questo sta sulla strada sbgliata. eppure noi siamo bravi a realizzare. forse meglio di loro. equitalia é solo conseguenza

m.m.f

Gio, 23/05/2013 - 14:51

e di monti del suo super bollo,del limite a 900 euro per i contanti,la tassa sulle barche,la segnalazione al fisco se uno spende con assegno che è tracciato (assurdo) oltre i 3600 euro che fine hanno fatto? arrestarlo monti e toglierli la nomina a senatore che non si capisce perché quel comunista di napolitano gliela ha conferita no??

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 23/05/2013 - 15:16

"Smascherata" Equitalia