"Ex membro della Magliana assunto dal Campidoglio": è polemica a Roma

Secondo Repubblica, Maurizio Lattarulo (ex Nar e membro della banda della Magliana) sarebbe il braccio destro del presidente della commissione politiche sociali. Il Pdl: "Caso chiuso dal 2010"

Un contratto di consulenza stipulato dal Campidoglio. A chi? A Maurizio Lattarulo, ex appartenente ai Nuclei armati rivoluzionari (Nar) nonché ex componente della Banda della Magliana. A riferire la notizia è il quotidiano La Repubblica, secondo cui Lattarulo, in passato braccio destro del boss Enrico "Renatino" De Pedis, sarebbe stato assunto nel
luglio 2008 dall’amministrazione del sindaco Gianni Alemanno come consulente per le politiche sociali.

Attualmente Lattarulo sarebbe segretario particolare del presidente della Commissione Politiche sociali Giordano Tredicine (Pdl), il quale ha smentito quest’ultimo fatto, menzionando comunque il rapporto di consulenza con il Campidoglio . "Non c’è mai stato nessun rapporto di lavoro tra il sottoscritto e il Signor Lattarulo. Il rapporto di consulenza esterna del Signor Lattarulo con l’Amministrazione Capitolina è intercorso presso l’Assessorato alle Politiche Sociali e non con la Commissione da me presieduta", ha precisato in un comunicato Tredicine.

L'opposizione è dubito insorta. Il Presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli ha chiesto le dimissioni di Alemanno. Il Pd ha attaccato il primo cittadino romano: "Ormai il Campidoglio di Alemanno è diventato una succursale lavorativa per ex terroristi di destra, fascisti e boss della malavita", ha tuonato il segretario Marco Miccoli.

"Se fosse confermata la notizia, saremmo di fronte all'ennesimo scandalo firmato Alemanno. Il sindaco della capitale, dopo averla ridotta in condizioni pessime per vivibilità e servizi, persevera sul viale del tramonto a circondarsi di personaggi impresentabili che appartengono al suo poco illustre passato", hanno affermato in una nota
congiunta Emanuele Fiano e Michele Meta, deputati del Partito Democratico.

"Mi lascia davvero senza parole constatare che un quotidiano autorevole come la Repubblica presti il fianco a polemiche squallide e strumentali riportando una notizia vecchia e superata: dal 2010 infatti Lattarulo non fa più parte dello staff dell’assessore alle politiche sociali, quindi vorremmo capire di cosa si sta parlando", ha dichiarato il capogruppo del Pdl in Campidoglio, Luca Gramazio. Che poi ha aggiunto: "Tirar fuori una storia risalente al 2008 e provare a renderla attuale ha del patetico. E in questa occasione la sinistra è anche riuscita a contraddire i principi costituzionali a garanzia del diritto al lavoro per chi ha scontato la sua pena, con la connivenza di una cattiva informazione che è stata capace, tra l’altro, di menzionare tra i presunti precedenti, nome e cognomi di persone riconosciute innocenti dalla giustizia, che ancora oggi sono costrette a difendere la loro onorabilità e quella della
propria famiglia. Questo non è accettabile".

L'eventuale assunzione di Lattarulo per la sinistra è uno scandalo. I casi di Maurizio Azzolini (l'ex estremista che sparò durante gli scontri del 1977 a Milano è capo di gabinetto della vicesindaco di Milano, Maria Grazia Guida) e di Sergio D’'Elia (ex brigatista entrato in Parlamento), solo per citarne alcuni, non hanno mai scatenato l'indignazione della sinistra. E' la solita doppia morale democratica.

Commenti

blues188

Dom, 29/07/2012 - 15:52

Lasciatelo lavorare. Almeno finché non tornerà a nevicare..

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 29/07/2012 - 17:01

Quello che pisapippa puo , lo puo fare Alemanno;viviamo in democrazia o no ?Dove rimane la par condicio. O eliminiamo l estrema destra con la sinistra ;o stateve zitti !

cgf

Dom, 29/07/2012 - 17:17

l'accusa arriva proprio da chi aveva come dirigente locale uno stupratore, naturalemte solo loro possono non sapere.....

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 29/07/2012 - 17:46

La giunta di Alemanno si compone(va) di tanta bella gente, iniziando da Piccolo. Di altri si saprà.

paomoto

Dom, 29/07/2012 - 18:03

In una macchina municipale elefantiaca come quella romana il sindachino non aveva un dipendente che fosse in grado di dare consulenze per le politiche sociali? E' molto piu grave questo che il fatto che l'assunto sia un ex banda della Magliana. Intanto noi paghiamo. E fortuna che questo genio si propone - gli fan no gola le primarie - come leader del cdx.

ruggi

Dom, 29/07/2012 - 19:17

La sinistra ha la memoria corta. Dimentica il brigatista Sergio D'Elia e la Baraldini accolta all'aeroporta romano dal ministro della Giustizia Dilibarto.

gardadue

Dom, 29/07/2012 - 19:35

be il 20% dei parlamentari PD sono ex terroristi dov'è il problema

odifrep

Dom, 29/07/2012 - 20:01

Chissà se legge questo postato PAOMOTO. Il PD a Milano nulla da eccepire sull'assunzione al Comune, sindaco Pisapia, sinistrato, di un assassino di un poliziotto. A Roma, perchè il sindaco è del cdx, fa scalpore che un addetto al Comune, risulta essere un ex appartenente la banda della Magliana. Due pesi e due misure. Purtroppo, sono fatti così i Kompagnuzzi. Saluti.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Dom, 29/07/2012 - 20:34

Pisciapia a MIlano ha assunto in pianta stabile(non consulente esterno sia chiaro) un ex terrorista delle estrema sinistra, omicida, condannato (uccise il brigadiere Custrá a pistolettate durante una manifestazione promossa da tutta la sinistra). Soccorso rosso, direi io. Nessuno a sinistra e men che meno Repubblica ha avuto nulla da ridire. Ora che Alemanno chiede la collaborazione esterna di un ex NAR, mai macchiatosi di delitti come il delinquente di Milano, tutte le comari della sinistra insorgono sbrodolando fiumi di indignazione. Piasciapia puó, Alemanno non puó. Chissá poi perché ! Certo, il buon senso avrebbe dovuto consigliare Alemanno a lasciar fuori questo elemento. Ma tant'é......

Ritratto di pascariello

pascariello

Dom, 29/07/2012 - 20:39

Ma dove vive sto Alemanno, non lo sa che i posti bisogna assegnarli solo a gente di specchiata moralità come la Baraldini, Adriano Sofri, Sergio D'Elia, Renato Curcio & C. ?

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Dom, 29/07/2012 - 20:48

Paomoto. Alemanno , la burocratica macchina elefantiaca se bell'é che trovata giá fatta. Da chi? Dai suo predecessori e sai bene chi erano. E non erano del centrodestra. L'unico errore che si pòtrebbe imputare all'Alemanno é quello di non avere sfoltito un po' questa elefantiaca macchina. Ma si sa, la maggior parte erano tutte assunzioni clientelari del centrosinistra onnicomprensiva di ex portaborse e sindacalisti fancazzisti. E chi li tocca quelli. Pericolo, come toccare i fili elettrici. Sarebbero capaci di inscenare una elefantiaca manifestazione con sciopero che paralizzerebbe tutta l'amministrazione capitolina.

cgf

Dom, 29/07/2012 - 21:13

di un dirigente di partito a Roma si venne a sapere che era uno stupratore seriale....

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Dom, 29/07/2012 - 21:20

Non vedo di cosa scandalizzarsi. Oramai sappiamo che dire mafia e come dire PDL, cosa c'è di strano?

reader

Dom, 29/07/2012 - 21:30

Certo che però che sia Repubblica a scrivere 'ste cose... dopo aver ospitato per anni i vaticini di chi è stato condannato a 22 anni per essere il mandante dell'omicidio Calabresi (A. Sofri)... non c'è più alcun senso del pudore. Il significato della parola "ipocrisia" forse Repubblica non l'ha mai saputo, ma almeno non la serva così su un piatto d'argento...

prodomoitalia

Dom, 29/07/2012 - 21:48

Amici de il Giornale..o Vi riorganizzate o cambiate tecnici!!! Poi valutate Voi. Personalmente me le sono ROTTE !

giovannibid

Dom, 29/07/2012 - 21:56

ma questi giornalisti, prezzolati dalla sinistra e dai traditori come de benedetti e scalfari, non si sono preoccupati molto quando il vigliacco comunista di bertinotti ha messo in Parlamento (azione gravissima) due delinquenti assassini dei gap e delle br condannati a 20 anni e mai pentiti delle loro azioni. e questi delinquenti amici di bertinotti e dei comunisti hanno ucciso poliziotti e carabinieri. Ma che giornale è questa repubblica un giornalaccio di porci traditori della Nazione

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Dom, 29/07/2012 - 22:12

il più grande errore di berlusconi... chiudere forza italia e cofondare il pdl con fini e compagnia brutta

FrancescoCeC

Dom, 29/07/2012 - 22:58

Estrema destra o estrema sinista poco cambia sempre feccia è. A casa questa immondizia.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 30/07/2012 - 01:05

Se è vero bisogna dire che questo è veramente troppo.

Alberto67

Lun, 30/07/2012 - 04:43

Non c'è nessuna differenza tra un membro della banda della magliana e un politico,anzi...Forse è più onesto il membro della banda.

MMARTILA

Lun, 30/07/2012 - 08:00

Premessa d'obbligo: chiunque avesse partecipato a gruppi armati, nuclei rivoluzionari, brigate assassine, per me non si porrebbe il problema del dar loro un lavoro, sarebbero tutti all'inferno, tutti quanti, senza distinzione di appartenenza politico-sociale. Detto ciò, la sinistra non ha diritto di indignarsi di nulla, dopo tutto è sempre stata il capostipite di questi "atteggiamenti" nei confronti degli ex BR...o no? Fate meno i pagliacci tutti quanti, nell'attesa, temo vana, che le prossime elezioni vi spazzi via tutti, in modo trasversale, da destra a sinistra passando per il centro. A casaaaaaa...ladri, disonesti, incompetenti...e si accettano altri epiteti di sostegno!!!