Expo, sanità e quei 200 milioni. "Cerchiamo sponde a sinistra"

Il ruolo di Primo Greganti nel garantire le "coperture". I consigli dell'ex dc Frigerio: "Non facciamo i miliardari, solo aerei low cost"

P er due anni, ruspe e operai hanno lavorato al più grande intervento di demolizione nel centro di Milano. A un chilometro dal Duomo, un intero isolato di fine Ottocento è stato raso al suolo. Su quell'area sorgeranno i nuovi padiglioni del Policlinico, il più antico ospedale della città. Una torta succulenta per la «cupola» degli appalti. Sul piatto ballano 200 milioni.

L'UOMO FORTE
Del Policlinico discutono l'ex parlamentare Dc Gianstefano Frigerio e il segretario dell'Udc di Genova Sergio Cattozzo. È il 5 marzo 2013. «Frigerio - annotano gli investigatori - afferma che sta organizzando un incontro per Cattozzo con il loro uomo forte all'interno del Policlinico di Milano. Simini, l'uomo Fininvest amico di Frigerio, che per 10 anni è stato assessore al Comune di Milano per i lavori pubblici, con le giunte Albertini e Moratti». Si tratta di Bruno Simini, ex assessore comunale ed ex membro del cda della Fondazione Irccs Ca' Granda Policlinico. La banda degli appalti, dunque, vuole sfruttare questo aggancio per infiltrarsi nelle commesse della ricostruzione dell'ospedale.

PIOVONO 200 MILIONI
Quanto vale l'affare Policlinico? Tanti, tantissimi soldi. Almeno, questo avrebbe spiegato lo stesso Simini a Frigerio. È il politico arrestato giovedì scorso a parlarne al telefono. «Simini - si legge nelle carte dell'inchiesta milanese - ha informato Frigerio che adesso hanno fatto un accordo con Cassa depositi e prestiti in quanto devono rifare il Policlinico nuovo, hanno già un progetto e hanno individuato gli immobili dalla Cassa deposili e prestiti, per 200 milioni per appaltare due blocchi da 8/10 piani del Policlinico». Ancora, «a questo riguardo Frigerio afferma che l'uomo forte è Simini e non Cesana (Giancarlo Cesana, presidente della Fondazione Policlinico, ndr)». Per non rischiare di perdere l'affare, infine, i due discutono dell'opportunità di un'«eventuale ipotetica copertura a sinistra».

UNA VITA LOW COST
Ma per muoversi nella palude degli affari illegali, c'è bisogno di esperienza e cautela. E Frigerio - uno che ha attraversato Mani Pulite uscendone con diverse condanne - dispensa consigli ai sodali. Il 4 marzo scorso, l'ex parlamentare Dc discute con Cattozzo di giustizia, politica e politici. Cattozzo gli racconta di aver «visto Mimmo Zambetti (l'ex assessore regionale lombardo finito in carcere con l'accusa di voto di scambio, e ora libero e a processo, ndr). Mimmo eravamo lì con Vito (l'europarlamentare Vito Bonsignore, citato anche in altri passaggi dell'ordinanza, ndr) per la campagna elettorale. Mimmo è tranquillo sta bene». E Frigerio, commentando l'accusa di associazione a delinquere contestata dai pm a Zambetti, osserva: «Speriamo bene. Li immobilizzano dieci anni con questa roba qui. Che è un po' il destino di Formigoni». Il problema, concordano i due, è che Formigoni ha fatto un po' troppo la bella vita. «Una vita da miliardario», dice Cattozzo. «Non sono le cose che facciamo noi - sottolinea allora Frigerio -, io quando vado all'estero prendo l'Easy Jet di volo. Trenta euro, sempre».

LA STANGATA ATOMICA
La banda degli appalti, però, ha un problema. Rischia di perdere il proprio «gancio» dentro Sogin, la società pubblica incaricata della dismissione e della bonifica degli impianti nucleari italiani. La figura di riferimento del gruppo - l'amministratore delegato Giuseppe Nucci - viene sostituito con Riccado Giuseppe, ritenuto cicino alla corrente lettiana del Pd. A intervenire, dunque, dev'essere Primo Greganti, l'uomo che si occupa di «coprire» il gruppo a sinistra. Ma «Primo - dice Cattozzo al telefono - non risece ad avere il contatto con Casale». Dunque, bisogna aggirare il problema. Ed entra in scena Fabio Callori, sindaco di Caorso, città che ospita uno dei siti da bonificare. A lui viene offerto l'incarico di coordinatore provinciale del Pdl, e in cambio gli viene chiesto di ostacolare Casale («Lui si fa negare, qualsiasi cosa che chiedono...»). Dopodiché il direttore amministrativo di Sogin Alberto Alatri («che è nostro», dice Frigerio) fingerà di intercedere con Callori riuscendo a sbloccare le pratiche, acquisendo così potere all'interno della scoetà, e aumentando la capacità della banda di pilotare gli appalti. «Il ragionamento è questo - riflette Cattozzo a proposito di Sogin -. Se Gianni Letta dice a suo nipote: “Tu hai l'amministratore delegato, Lista Civica ha il presidente... benissimo... Adesso io ti dò un nome e tu lo nomini direttore generale che è Alberto Alatri, così anche noi all'interno abbiamo un riferimento». E «se abbiamo il direttore generale, abbiamo superato tutti!».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 11/05/2014 - 10:47

la sinistra è l'unico partito che ama le tangenti, i ricatti, i giochi sporchi :-)

terzino

Dom, 11/05/2014 - 10:50

Mi chiedo come sia mai possibile che gente già coinvolta in tangentopoli continui a fare il bello ed il cattivo tempo, poveracci, loro chiedono solo l'1% su un appalto da 200 mln, sono solo due milioni.Chi li ha protetti e di conseguenza chi proteggono? E potete veramente credere che i rais che regolano gli affari tra politica,finanza ed economia lasciassero fare senza che loro sapessero o gliene venisse qualcosa in tasca? Ma per piacere certe favolette le andassero a raccontare all'asilo!

BENNY1936

Dom, 11/05/2014 - 11:12

Occorre un parlamento che consideri "delitti contro lo Stato" quelli compiuti da questi parassiti, buoni a nulla, intrallazzatori capaci solo di rubare i nostri soldi. Le pene che devono essere tali da far davvero paura. Ma qualcuno ci crede che un Parlamento italiano farà mai qualcosa di simile? I precedenti non ci fanno sperare in nulla.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 11/05/2014 - 11:13

Hai finalmente scoperto le trame del '92 e con esse chi venne agevolato a continuare ed esagerare( data l'impunità) nel malcostume umiliando a dismisura quei GRANDI PERSONAGGI cui mai arriveranno, storicamente solo, purtroppo; 'mbè? ci stanno 22 anni di malandrinate da pagare, avete i ladri coinvolti, fateli pagare con gli interessi come da legge, proprio come fai col tuo PADRONE, il popolo Italiano!!! ( interessa poco la galera che non farebbero comunque)

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 11/05/2014 - 11:13

Hai finalmente scoperto le trame del '92 e con esse chi venne agevolato a continuare ed esagerare( data l'impunità) nel malcostume umiliando a dismisura quei GRANDI PERSONAGGI cui mai arriveranno, storicamente solo, purtroppo; 'mbè? ci stanno 22 anni di malandrinate da pagare, avete i ladri coinvolti, fateli pagare con gli interessi come da legge, proprio come fai col tuo PADRONE, il popolo Italiano!!! ( interessa poco la galera che non farebbero comunque)

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 11/05/2014 - 11:18

Potrebbero alcune indagini fermarsi sull'uscio di un portone di antiche memorie????

@ollel63

Dom, 11/05/2014 - 11:21

mala-giustizia, mala-sanità, mala-poltica, mala-gente-sinistrata, mala-italia, nazione da eliminare dalla faccia della terra.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 11/05/2014 - 11:28

L´INVITO É ALLA LIBERTÁ UMILIATA DEI SINGOLI INDIVIDUI di agire individulamente e insieme ad altri per abbattere in Italia a 25 anni di distanza della caduta del muro di Berlino la dittatura dell´apparato burocratico dei sudici feroci pidocchi che occupato i luoghi della politica, della giustizia e della cultura stanno conducendo il Paese alla morte. Si esca dal conformismo di un apparente democrazia che é solo maschera della piú vile e brutale dittatura sopra le forze vitali del Paese. CI SI ARMI DI INTELLIGENZA E CORAGGIO E SI ABBATTA CON OGNI MEZZO IL SUDICIUME MAFIOSO CHE HA CONQUISTATO IL POTERE ASSOLUTO DEL PAESE.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 11/05/2014 - 11:29

ma letta risponderà? :-) che fine fanno la loro specchiata onestà comunista? a proposito... ma joe condor dov'è finito ?? :-) scappato in tempo per evitare il carcere, vero? :-)

Manetta

Dom, 11/05/2014 - 11:32

Diciamo pure "sponde a sinistra e a destra" per essere precisi.

MarzioPallavicini

Dom, 11/05/2014 - 11:42

Stupendo! nel titolo c' è la sinistra e nell articolo si parla di persone del PDL. Chissa come mai Grillo è il primo partito, misteri Italiani!

Miraldo

Dom, 11/05/2014 - 11:43

Forza sinistra forza comunisti forza Italia forza grillini rubate rubate il giorno del giudizio si sta avvicinando e non avrete scampo il vostro posto è al gabbio.

amedeov

Dom, 11/05/2014 - 11:59

TERZINO anche rutelli non sapeva niente delle malefatte di lusi

brunicione

Dom, 11/05/2014 - 12:13

La vittoria di grillo, è del tutto conseguente....