Una farsa chiamata giustizia

Una mostruosa macchinazione giudiziaria espropria la democrazia italiana e lo Stato di diritto del suo significato

Sono piuttosto un realista che un apocalittico. Ma ora bisogna dirla tutta. Una mostruosa macchinazione giudiziaria espropria la democrazia italiana e lo Stato di diritto del suo significato. Nessuno può tirarsi fuori dal giudizio. Nessuno può rifugiarsi, come fossero uno schermo neutrale, tecnico, dietro le surreali condanne nei processi Ruby1 e Ruby2 o al riparo delle procedure dell'accusa nell'imminente Ruby3 ovvero la devastante pretesa dei pm di Milano di estendere all'imputato e alla sua intera difesa, testimoni e avvocati, le accuse di ostruzione della giustizia e falsa testimonianza. Se c'è ancora un'Italia autentica e sensibile alla verità nell'opinione pubblica, nelle istituzioni, nella politica anche la più faziosa, è il momento che si levi una protesta forte e chiara contro una delle più infami vergogne della storia nazionale.

Berlusconi ha dato delle feste in casa sua, ha invitato delle ragazze e degli amici, gli amici lo hanno aiutato a comporre il suo harem burlesque, il suo privato divertimento, condividendolo. Berlusconi è notoriamente ricco e generoso, fa regali da sempre a destra e a manca, senza distinzione di rango, e con il circuito delle sue feste è stato come spesso gli succede regale e sciupone senza remore o rimorsi. Ha fatto una telefonata in questura, inopportuna sotto il profilo protocollare ma non concussiva, gentile e in prima persona, allo scopo di evitare a una delle sue ospiti la consegna a una comunità. Anche per disinnescare lo scandalo dovuto alla esibizione forzata del suo privato, ha inventato balle giocose, come quella della nipote di Mubarak. Bene. Queste sono tutte cose che rientrano nella dimensione privata, criticabile quanto a comportamento politico e civile di un uomo di governo e di Stato, ma non criminalizzabile.

Invece quel che ne è seguito, con mezzi d'indagine e una vocazione guardona e origliatrice da Stato di polizia, è precisamente la trasformazione di peccadillos da scapolo abbiente e da re di Arcore in reati infamanti che comportano anni e anni di galera. Sfido chiunque a dimostrare il contrario. A dimostrare che al di là di ogni ragionevole dubbio siamo invece in presenza di reati penali da punire con la massima severità: regali alle ragazze e agli amici e una raccomandazione a un gentile funzionario di Questura da scambiare con anni di galera. A dimostrare che abbia un qualche senso una condanna per atti sessuali prostitutivi quando di questi atti non esiste prova alcuna, mentre nelle stesse motivazioni della condanna si dice bellamente che non è quello il problema, palpeggiamento in più o in meno. Sfido chiunque a dimostrare che sia parte di uno Stato di diritto e delle sue garanzie un tribunale che condanna su queste basi effimere e ambigue e poi trasforma gli atti difensivi, rinviandoli ai pm perché istruiscano nuovi processi, in un nuovo capo d'accusa a raggiera, una retata potenziale di testimoni che si trovano così in una pesante situazione di condizionamento e di pressione: o ammetti di essere stato un falso testimone e di aver collaborato con un'azione di inquinamento del processo oppure ti becchi la galera anche tu.

Una gigantesca gogna ha devastato l'immagine pubblica di un capo democratico, di un uomo della democrazia rappresentativa, un leader che ha vinto tre volte le elezioni e ha governato il Paese secondo le regole, altro che storie, ritirandosi in buon ordine anche quando avrebbe avuto diritto al suo appello al popolo che lo aveva stravotato nelle urne del 2008 (novembre 2011). Questo non è un caso personale, da tenere distinto dal resto, cioè dalla stabilità di governo (che palle che ci raccontano sul semestre europeo) o da qualunque altra circostanza. Se la democrazia sanguina, se si insinua un dubbio di fondo sul suo funzionamento imparziale, perché gli atti di giustizia si trasformano in una persecuzione personale, qualunque sia il giudizio sul perseguitato, sui suoi errori, e anche sulle sue colpe o sui suoi peccati, non si può dormire tranquilli.

Non tutti in questo Paese hanno bevuto la leggenda nera di Andreotti mafioso, di Craxi spolpatore delle finanze pubbliche per avidità, del doppio Stato reo di stragi infinite e di trattative collusive con i poteri criminali. Molti tra coloro che pure hanno combattuto per le loro idee e contro le classi dirigenti della vecchia Repubblica, e hanno mantenuto la loro autonomia di giudizio nella situazione che seguì alla sua caduta, hanno cercato di esercitare il giudizio critico sull'unico potere che da almeno vent'anni si considera al di sopra delle parti mentre agisce come parte in causa in una lunga guerra ideologica, quello dell'accusa penale. Questi italiani che non hanno portato il cervello all'ammasso dello spirito forcaiolo si facciano sentire. E anche i capi delle istituzioni, prima di tutti il garante della Costituzione e capo della magistratura, il presidente della Repubblica, non possono tirarsi fuori dal dovere di intervento e di correzione della grave stortura che si è prodotta.

Esprime il peggio della cosiddetta ideologia italiana, viltà maramaldesca, chi oggi si volta dall'altra parte, chi mette la propria antipatia e inimicizia politica verso Berlusconi, o anche soltanto la voglia di quieto vivere, davanti al dovere di giudicare una ignobile messinscena chiamata giustizia.

Annunci

Altri articoli
Commenti

LAMBRO

Dom, 24/11/2013 - 10:14

NON SOLO UNA FARSA MA UN COLPO DI STATO CHE NEGA AI CITTADINI TUTTI L' ESERCIZIO DELLE PREROGATIVE ISTITUZIONALI ED EUROPEE . NEL QUADRO DI UNA INTERPRETAZIONE ALQUANTO OPINABILE DELLA GIURISPRUDENZA, DELLE REGOLE ISTITUZIONALI E COSTITUZIONALI, DEI FATTI PROCESSUALI SI PENALIZZA UNA NAZIONE INDIFESA DI FRONTE ALL'ARBITRIO DI UN POTERE DELLO STATO CHE LO STESSO COLLE NON E' PIU' IN GRADO DI GESTIRE.... O NON VUOLE FARLO!! E NEL SECONDO CASO NON SI PUO' CHE PRENDERE ATTO DEL COLPO DI STATO CHE INSTAURA UFFICIALMENTE UNA DITTATURA.

Ritratto di sances2

sances2

Dom, 24/11/2013 - 10:19

Se poi a quanto scritto da Ferrara aggiungiamo il rifiuto a esaminare la questione di legittimità costituzionale della legge Severino in ordine all'applicazione retroattiva, appare ancora più evidente la natura forcaiola della sinistra e delle c.d. istituzioni di garanzia: esse, con ottica miope, abdicano a principi basilari di uno Stato di diritto per liberarsi del Nemico di sempre. Ma il tempo è galantuomo.

rosalba cioli

Dom, 24/11/2013 - 11:58

io, nella mia concretezza vorrei muovermi per mettere in risalto e dare risposte ai cittadini che credono in quanto Lei ha espresso in questo bellissimo e profondo articolo, tuttavia non so cosa fare e come agire affinché chi non ha esaminato la situazione nella sua interezza, possa farlo attendo istruzioni per l'uso!

Tonvas

Dom, 24/11/2013 - 13:13

e ste facce di tolla parlano pure di Berlusconi eversivo. Senatore Violante, lei che ha avuto la coscienza di rilevare alcune anomalie tra l'indifferenza dei suoi compagni di partito, compreso il presidente del Consiglio Superiore della Magistratura,nonchè Presidente della Repubblica Napolitano, faccia un passo ulteriore verso la verità che sola può redimere questa sinistra dalle proprie responsabilità mai confessate, innanzitutto ai propri elettori, che continuano a bloccare questo paese, e spieghi come il vecchio PCI e/o correnti della sinistra abbiano programmato ed attuato negli anni l'utilizzo delle magistratura per fini politici, certo non potrà trattenerla dal farlo il timore di portare lo sfascio nella magistratura, peggio di così non potra diventare.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 24/11/2013 - 16:03

Ferrara, lei scrive: "criticabile quanto a comportamento politico e civile di un uomo di governo e di Stato, ma non criminalizzabile." Esattamente! Vede Ferrara, se anche Berlusconi fosse innocente di tutti i reati di cui e' accusato, rimane INADEGUATO in un ruolo politico di alto livello di un Paese Occidentale evoluto. Ecco perche' e' diventato la macchietta internazionale che e', coprendo di ridicolo l'Italia. E anche gli Italiani onesti. Gli altri, siano essi "servi liberi" come lei, lacche' di bassa levatura intellettuale e morale miracolati dal generoso Silvio, o elettori che hanno goduto di varie immunita' (per esempio fiscale) come da programma elettorale di Berlusconi, dalla prossima settimana si arrangeranno. La Storia non lo ricordera' certo come un grande statista ingiustamente perseguitato ed annientato da giudici comunisti, stia tranquillo.

andrimail

Dom, 24/11/2013 - 16:10

,..tutti uniti con l'unico vero rivoluzionario italiano il comandante SILVIO - contro il golpe politico-giudiziario in atto da 20 anni - HAsta la victoria siempre!

g-perri

Dom, 24/11/2013 - 16:20

Mi meraviglia il fatto che anche Lei, quando fa riferimento alla "nipote di Mubarak" la descrive come una balla giocosa. La informo che si tratta di un fatto veramente accaduto. Infatti, il giorno in cui Berlusconi incontrò Mubarak e gli accennò davvero di avere conosciuto una sua lontana parente, dicendogli che faceva la cantante, anche Televideo Rai pubblicò la news con questi particolari conviviali dell'incontro. Naturalmente accadde prima della telefonata in Questura. Quindi chi ha i mezzi e la possibilità di verificare vada pure a controllare gli archivi di Televideo Rai e troverà la notizia. Di conseguenza non si tratta di una balla giocosa raccontata da Berlusconi, ma si tratta di un fatto realmente accaduto.

gionaelabalena

Dom, 24/11/2013 - 16:24

Quanto ha ragione Ferrara! Noi, con tutto il cuore, aderiamo alla sua convocazione civica invocata contro quei farabutti da Egli magistralmente descritti. Amici del Giornale, Direttore Sallusti, vittima emblematica degli spudorati e impuniti magistrati, organizzate tutte le iniziative idonee per smantellare una volta per tutte il sistema di potere formato dai magistrati e dal partito comunista italiano di cui l'improbabile paladino della legalità, il "bocca storta" parassita Epifani, ne rappresenta il "degno" portavoce. Noi risponderemo, "Presente!"

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Dom, 24/11/2013 - 16:27

Inquinata come le discariche campane...andrebbe messa in isolamento pro tempore in attesa di bonifica ingaggiando nel frattempo (ad esempio) quella tedesca. Scopriremmo che malgrado tutto ci potrebbe costare meno in termini economici, di tempo, di danni al paese e quant'altro.

macchiapam

Dom, 24/11/2013 - 16:29

Caro Ferrara, il Suo giudizio è ineccepibile. Ma non è esatto dire che la magistratura si considera al di sopra delle parti "da almeno vent'anni": il fenomeno è infatti iniziato ben prima, precisamente alla fine degli anni '60, allorchè un pugno di magistrati fortemente politicizzati si dedicarono alla giustizia del lavoro. In questo furono molto aiutati da un testo legislativo, ma generico, intitolato "statuto dei lavoratori"; e grazie alla vaghezza delle sue disposizioni trovarono spazio per una discrezionalità immensa. Le riviste di diritto del lavoro sono lì a dimostrarlo; e basta rileggere "Storia di un pretore", di Romano Canosa, per accertare quali fossero, all'epoca, gli stimoli intellettuali di costoro, assai lontani dal dovuto rigore giuridico. I medesimi ottennero poi l'istituzione di uno speciale rito del lavoro, ancor più favorevole ai loro metodi; e infine la regola che gli addetti alla magistratura del lavoro non potevano essere destinati a funzioni giudiziarie diverse, ma guarda, da quella del lavoro: con la conseguenza che gli iconoclasti di primo grado venivano promossi giudici d'appello, ma sempre in sezioni lavoro; e infine in Cassazione, sezione lavoro, appunto. Cosicchè molti di costoro si trovarono, come giudici d'appello e poi di cassazione, a giudicare dei precedenti, spesso estremisti, da loro stessi creati nei gradi anteriori, fabbricando in tal modo una giurisprudenza del tutto autonoma e oggi purtroppo consolidata. Roba da matti. Il metodo dell'abuso di discrezionalità fu poi raccolto dai PM di Tangentopoli, e infine è oggi proprio della maggioranza dei giudici, cassazionisti compresi. Temo che non vi sia rimedio.

Silvio B Parodi

Dom, 24/11/2013 - 16:29

sniper .. o sei scemo, o sei deficente, o sei cretino, o sei comunista. forse tutti e quattro.

g-perri

Dom, 24/11/2013 - 16:48

Quando Silvio Berlusconi fa riferimento ai rischi per la Libertà ed al ruolo di alcuni magistrati e di parte della Polizia Giudiziaria ha pienamente ragione. Ma sul golpe, invece, ritengo che questo non si compirà il giorno in cui il Senato voterà la sua decadenza, bensì sarà compiuto il giorno in cui al Quirinale (dopo Napolitano) si insedierà un ex magistrato, ovviamente uno tra quelli che il PD annovera tra le sue file. Quel giorno (ovviamente infausto per l'Italia), alcuni potranno considerare compiuta la tanto agognata rivoluzione lenta, perfida e soffocante come l'abbraccio di una piovra, iniziata fin dal 1968, il cui epilogo è stato solo ritardato di un ulteriore ventennio, dall'avvento in politica di Silvio Berlusconi. Considerate le suddette prospettive future, quindi, fin da ora e per sempre, dico VIVA L'ITALIA DI BERLUSCONI!

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 24/11/2013 - 16:57

Silvio B Parodi - Invece lei e' sicuramente un cafone senza argomenti...Beato lei

unosolo

Dom, 24/11/2013 - 17:06

Oltre la magistratura , oggi , sappiamo perche il Berlusconi è stato oggetto delle varie teorie o teoremi di colpe sono state permesse dai stessi personaggi usciti dal PDL per crearsi una nuova camicia pulita , non sarà mai linda quelle persone hanno agevolato o fantasticato per dar modo alla giustizia di condannarlo , non sarà una novità che nella votazione del 27 sulla decadenza del Berlusconi mancheranno voti , quei voti che chiamasi dei franchi tiratori che per anni hanno osteggiato il cambiamento e il taglio dello spreco politico e istituzionale , oggi puntano ad accordi con la sx , queste persone hanno vissuto come intrusi solo per dar modo alla sx di arrivare al potere , ci sono riusciti. Presto vedremo Alfano sul carro del Renzi .

Berto 35

Dom, 24/11/2013 - 17:10

A Sniper - Concordo e penso che l'autodefinizione di moderati non sarà più usata da B.

Tonvas

Dom, 24/11/2013 - 17:18

Sniper, da del cafone senza argomenti a S.Parodi dopo aver fatto capire che che lei è tra gli italiani onesti mentre " Gli altri, che siano essi "servi liberi" come lei(Ferrara), lacche' di bassa levatura intellettuale e morale miracolati dal generoso Silvio, o elettori che hanno goduto di varie immunita' (per esempio fiscale) come da programma elettorale di Berlusconi, dalla prossima settimana si arrangeranno". Ha offeso mezzo paese e viene a cianciare di argomenti? vada al cesso e si porti dietro Repubblica.

Howl

Dom, 24/11/2013 - 17:19

Vede signor Ferrara a fronte di 4/5 milioni ( secondo me molto meno ) soggetti che la pensano come Lei vi il restante 55/56 milioni che credono che la " mostruosa macchinazione" che ha devastato la democrazia nel nostro paese l'abbia compiuta proprio Berlusconi. "Surreali condanne"...........lo dimostri altrimenti le sue sono neanche opinioni ma pretestuose falsità. Guardi che se c'è una cosa certa è che la storia dirà che la PIU' vergognosa infamia della storia d'Italia dal dopoguerra ( e forse anche prima ) ad oggi è Berlusconi Dopodichè la descrizione che fa delle feste di Berlusconi è ASSOLUTAMENTE FALSA, lei ha raccontato un'altra storia e non lo dicono i giudici, lo dicono i FATTI ( non erano solo ragazze erano prostitute ad esempio ) ............Ferrara mi dica in quale paese al mondo e in quali altri casi in Italia è lecito pagare i testimoni dell'accusa ( è un FATTO non una opinione )TUTTI..........Ferrara mi dica in quali casi è lecito che gli avvocati difensori istruiscano i testi........mi dica in quale caso è lecito dire alla testimone principale "fatti passare per pazza" ( è un Fatto non una opinione )per renderla non attendibile. "sfido chiunche a provare il contrario"......l'apoteosi dell'arroganza !!!!! TUTTI POSSONO DIMOSTRARE IL CONTRARIO, basta leggere i fatti ( evidntemente Lei usa l'ignoranza della gente per confondere fatti e opinioni ). Degli atti sessuali prostitutivi ci sono TUTTE le prove possibili immaginabili ma Lei continua ad usare l'ignoranza ( anche sua ?) per mistificare : se la certezza del reato si dovesse dimostrare SOLO con la flagranza ( "al di là di ogni ragionevole dubbio" non ha il significato che lei millanta )in galera non ci sarebbe NESSUNO ! Ferrara , prima di dire corbellerie giuridiche facendo leva, ripeto, sull'ignoranza della gente che sa che le crede senza ragionare, STUDI un pò di giurisprudenza..........lei parla di legge come un perito idraulico parla di ingegneria idraulica , insomma come al bar. Ferrara per la stragrande maggioranza dei cittadini ,non solo italiani ma del mondo Berlusconi è un delinquente seriale che ha devastato in 20 anni un paese permettendo(si) ogni delinquenza e salvandosi solo violentando il sistema giuridico con le leggi ad personam ( banale da dimostrare : sono FATTI non opinioni come le sue )

Anonimo (non verificato)

Ritratto di babbone

babbone

Dom, 24/11/2013 - 17:25

A parte gli scherzi, ma lo vedete quanto sò brutte.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 24/11/2013 - 17:31

E' la stampa sinistrata ad aver deciso a tamburo battente, a colpi di carta stampata, della Rete e di centinaia di Trasmissioni-Pattume, trasudanti spazzatura guardona, basate esclusivamente sulla diffamazione programmata: Fomentate e foraggiate anche RAI al fine di infamare, globalmente, Berlusconi. Era tutto previsto, tutto calcolato. La Magistratura Politicizzata della Sinistra, MD in primis, ha fatto tutto il resto. -- E' uno "Statista inadeguato" addirittura per l'Occidente? Ma ci faccia il favore --- sniper --- Per caso Letta è uno statista, perché mastica un po' d'Inglese? Statista "palle di latta" ? ahahah ... ma per favore: Una eminenza grigia democristiana, scecherata dentro il contenitore komunista. Risultato, un mediocre, un equilibrista, uno che ha paura anche della sua ombra, un lacchè dei poteri forti e della Finanza Internazionale, poco altro. O per caso sarà Statista un cuperlo, oppure un renzi che potrebbe venire sgonfiato da un giorno all'altro!? Statisti nel PCIpd? Ma ci faccia e ci facciano il piacere e vadano tutti, loro, nelle patrie galere, per cospirazione, per attentato e calcolato assassinio della Democrazia. - Ma non finirà qui, tranquilli.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Dom, 24/11/2013 - 17:33

Quieste tra giudiucatesse hanno scritto una loro sentenza che in parte revela la loro morbosa voglia di fare un sentenza porno con fatti immeginari che solo le menti che si isprano alle scritture porgonrafiche possono scriverle.

pinosan

Dom, 24/11/2013 - 17:36

sniper.E'certo che la storia non lo ricordera.La storia italiana è sempre stata scritta della sinistra che spesso non cita gli avversari politici alla stregua dei massacri perpetrati dai partigiani,dal periodo stalinista(peggio del fascismo e del nazismo),delle foibe ecc.Questa purtroppo è la democrazia dei COMPAGNI.

eloi

Dom, 24/11/2013 - 17:41

Credo proprio che g-perri abbia la vista molto, molto lunga prevedendo alla Presidenza della Repubblica, un mgistrato di lungo corso. Aggiungo io; G.F. Caselli.

pinosan

Dom, 24/11/2013 - 17:43

Sances 2.Non credo che il tempo sia ancora galantuomo.Beato te che ci credi.Io non ho speranza;anche il tempo è passato alla sinsitra

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 24/11/2013 - 17:45

C'è da avere il terrore a vivere in Italia, capiti sotto quel tritacarne per caso sei finito. Se non sei comunista dichiarato te lo fanno a striscie.

killkoms

Dom, 24/11/2013 - 17:56

@sniper,ma dove vivi?ma a casa lo sanno che sei così?abbiamo una carica istituzionale,ex magistrato,che a quanto si dice ha fatto telefonare,in questi giorni,ad una nota trasmissione televisiva in cui avevano osato asserire che la"sua"carica non era la 2^ dello stato!ma ne il sommo,ne la moltitudine di lacchè e servi strapagati intorno allo stesso,sapevano che il quiz di domande finali prevede la risposta sbagliata!tanti guai italici e i tuoi idoletti presi solo dal"lei non sà chi sono io"!

GianniBene

Dom, 24/11/2013 - 18:00

Sniper: in un Paese occidentale evoluto un leader inadeguato viene mandato a casa col voto popolare. In Italia viene mandato a casa manu militari dalla magistratura tanto faziosa e politicamente schierata da trasformare in reati infamanti con annessi anni di galera libere scelte goderecce di libere e consapevoli persone spiate dal buco della serratura. Per lei non è abbastanza preoccupante?

odifrep

Dom, 24/11/2013 - 18:04

g-perri (16:20) - credo che l'elefantino abbia voluto dire:"quand'anche fosse una balla inventata quella della nipote di Mubarak" cosa c'entra con il penale? Per significare una farsa chiamata giustizia. Comunque, VIVA L'ITALIA DI BERLUSCONI.

marvit

Dom, 24/11/2013 - 18:05

Sniper. Esca un po di casa a respirare, qualche volta. Si tolga da quell'aria tristemente monotematica ed avvizzita. Ricordi:l'ossigeno è indispensabile per il giusto funzionamento del cervello

acam

Dom, 24/11/2013 - 18:06

caro Giuliano hai raggione, per lo meno a te le tue Idee le scrivono, io che sostengo e ho sostenuto con parole piu forti e pregnati questi pricipi descrivendo il comportamento die magistrati italiani comparandolo a quello di quelli die paesi dove ho vissuto, senza mai insultarli o denigrarli, i le mie parole ache se piu semplici non sono state mai pubbicate ma ripeto quei magistrati che condannano con quel tipo di prove con il comportamento tenuto si sono mostrari che che ne paensi re Giorgio in maniera abietta

mnemone44

Dom, 24/11/2013 - 18:06

Sig.Sniper,Lei ,come cecchino,deve essere un pò strabico oppure è distratto dagli imbonitori di professione.Io avrei paura ad uscire per strada in un paese dove ho visto un pazzo uccidere barbaramente un mio nemico,perchè prima o poi potrei incontrarlo anch'io.L'Arbitrio non è altro che l'applicazione pretestuosa della Giustizia,tipo il lupo di Esopo che per divorare l'agnello accampava i pretesti del più forte.Ci pensi...

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 24/11/2013 - 18:08

Il Presidente della Repubblica in qualità di capo supremo della Magistratura e rappresentante del popolo italiano, dimostra con i suoi modi di fare di fregarsene del volere di 10 milioni di persone che sostengono il Presidente Berlusconi. Questa magistratura ha perso ogni credibilità ! Lo dimostra il fatto che è palesemente politicizzata non facendo nulla per trovare i miliardi rubati dai compagni del MPS, Serravalle, Telecom, IRI ecc. inoltre siamo 158° posto al mondo per i risultati conseguiti, con dipendenti strapagati come reucci. Di ciò non si può avere nessun rispetto!

Alessio2012

Dom, 24/11/2013 - 18:13

Ferrara, la cosa incredibile è che ci sono voluti 20 anni di soprusi giudiziari per farla pendere a favore del Cav. Se l'attacco fosse stato più sottile, meno ridicolo, forse nessuno di voi avrebbe avuto dubbi sulla colplevolezza di Berlusconi. In un certo senso, non si offenda, la rovina di Silvio siete anche voi.

Agev

Dom, 24/11/2013 - 18:16

Oggi il vero crimine verso l'umanità e pertanto verso il popolo italiano ed Europeo sono la BCE .. Tutte le chiese che l'appoggiano.. che si chiami Chiesa cristiano cattolica .. Chiese del socialismo reale .. CSM .. Giudici ottusi ed ignoranti ..impotenti e parassiti .. Vanno incriminati per crimini verso l' uomo e l'umanità e verso il popolo Italiano .. Ci stanno portando alla Barbarie/schiavitù più ceca/bieca e devastante degli ultimi 500 anni ed alla miseria materiale e spirituale . Questa è la vera realtà .. Tutto il resto sono solo inutili parole .. mistificazione/distorsione/ideologizzazione della realtà . Gaetano

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Dom, 24/11/2013 - 18:18

...certo, per fare certe affermazioni, dedotte da racconti più o meno fantasiosi, significa possedere un intelletto poliedrico... La mia ingenuità di 60enne è violentata solo dal pensiero che a quell'età veneranda, si è tanto mandrillo da soddisfare le voglie di due donne VULCANO contemporaneamente... ma poor favoor ma chi ci credeeeeee! Seriamente, vorrei solo aggiungere: Queste sentenze, sbandierate in un certo modo, sono irreali, non fanno altro che aumentare la sfiducia da parte del popolo. Questi signori, sono come i dittatori, usano la giustizia a loro piacimento, come se la scrivessero durante il processo, in corso d'opera... proprio come per il voto della decadenza di Berlusconi, da segreto a palese...CHE VERGOGNA.

odifrep

Dom, 24/11/2013 - 18:28

Howl (17:19) - intanto volevo chiarire un punto : ciò che ha scritto è frutto della sua mente, vero? Lei, da persona "intellettuale" almeno da quello che si percepisce dal commento, sa di non potersi attendere alcuna replica da FERRARA che, -a mio avviso- possa insegnarle anche la lingua italiana e non solo nozioni di giurisprudenza; pensa bene di riportare sulla tastiera del PC, quel pizzino che i suoi amici di sezione del PD, le hanno passato, senza capirne neanche il significato dell'articolo dell'elefantino. Rilegga almeno altre 10 volte le sue corbellerie, chissà che i cittadini (non italiani) quelli all'estero Burundi) non la invitino per qualche lezione in cattedra.

1filippo1

Dom, 24/11/2013 - 18:28

Lo scempio della giustizia perpetrato in Italia è una vergogna senza fine.Suscita sdegno e indignazione lo strapotere della magistratura che usa la giustizia come una clava,uno strumento al servizio dell'ideologia politica,alla stessa stregua di quanto avviene nei regimi totalitari.Non resta che brindare alla dittatura delle toghe,con buona pace del presidente Napolitano e del suo silenzio assordante.

matergrillo

Dom, 24/11/2013 - 18:31

Ferrara e` uno che I sinistri li ha conosciuti da dentro.(come il sottoscritto)Buoni a nulla e capaci di tutto.Non vedo speranza,a meno di una resa dei conti sanguinaria che non avvera` mai perche` siamo il paese del"P"(PAPA,PALLONE,PIZZA,PASTA .PARTITO,PANTOFOLE,PARACULI ETC.ETC

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 24/11/2013 - 18:33

---:::non possono tirarsi fuori dal dovere di intervento e di correzione della grave stortura che si è prodotta.--::: Caro Giuliano, altro che grave stortura. Questo è un autentico COLPO DI STATO. Come urlato oggi dal Presidente BERLUSCONI. - Ignorarne la verità crea ambiguità. - Lodevolissimo pezzo, che, anche se ripetuto quotidianamente, 'li' lascia indifferenti. Se fossero sensibili ai risentimenti accorati come questo tuo, non oserebbero questo autentico COLPO DI STATO, dei più subdoli. Quale nostalgia ci prende!!! - riproduzione riservata - 18,33 - 24.11.2013

Giobbicio

Dom, 24/11/2013 - 18:34

Una balla gioiosa quella della nipote di mubarak?? Ma il Parlamento non aveva votato che lo era veramente? Ora si scopre che era una balla...

Americo

Dom, 24/11/2013 - 18:42

Benvenuti al terzo mondo, dove si usa la giustizia come una pistola. Non é un caso che esista in Italia una cosí crassa ignoranza della giurisprudenza, infatti mentre nell'ottocento e nel secolo passato abbiamo avuto un fiorire di giuristi famosi in Francia,Inghilterra, Germania ed anche negli Stati Uniti, l'Italia é rimasta un deserto nel quale non ersero che alcune tisiche palme. Non é superfluo nominare un Bentham che scriveva indifferentememente in inglese e francese, un Maine fondatore della giurisprudenza comparativa conoscitore del latino,del greco e dell'indu, di un Vinogradoff i cui scritti furono in inglese,francese,tedesco e russo e del costituzionalista A.V. Dicey e del famosissimo teorico Austin e questo solo dall'Inghilterra, mentre la Francia ci regala un Jacobus Cuiacius e un Anton Faber nel cinquecento e poi un Boumy, un Girard la cui storia del Diritto Romano é classica, un Dareste de la Chavanne che nei suoi studi su giurisprudenza comparata fece uso del russo e l'islandese. Gli Stati Uniti ci offrono nomi come Pound, Calhoun e Hayes ma la Germania fu particolarmente attiva nello studio del Diritto Romano con, Savigny, Mommsen, il mio bisnonno Otto Lenel, e Kunkel mentre nella parte teorica emergono Ihering e Kelsen. La domanda che uno si pone é: che sanno di giurisprudenza i nostri giudici? Certamente non la classica definizione di Celsus Senior: ius est ars boni et aequi. Bisognerebbe rimandarli tutti a scuola.

gionaelabalena

Dom, 24/11/2013 - 18:47

Le toghe rosse, le cui malefatte sono descritte magistralmente da Giuliano Ferrara, avranno studiato(per modo di dire) sugli stessi testi di diritto Howl. Ciò spiegherebbe molte cose. E' la gente come questo Howl, tanto ignorante quanto faziosa e presuntuosa, che rappresenta il vero marciume di questa Italia che merita di essere spazzato via aderendo all'invocazione fatta propria da Ferrara.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 24/11/2013 - 18:51

giustizia fatta con i sistemi MAFIOSI DELLA SINISTRA!!

Leonardo Marche

Dom, 24/11/2013 - 18:51

Secondo me la Storia che una volta si scriveva coi forconi, oggi si fa con i decreti legge, le votazioni parlamentari e le sentenze. Se B. ha ragione ed esiste una macchinazione per escluderlo dalla politica, usi i suoi avvocati e i mezzi di comunicazione per spiegare cosa è successo a tutti e quali sono state le violazioni delle regole. Lo urli a tutti e lo lasci alla Storia. Chi lo sostiene, l'uomo della strada, può fare poco se non ricordarsi di tutto questo al momento del voto. Ferrara, pensa che possa fare di più? Che cosa? Con quali effetti? Pensa che una manifestazione di 500.000 persone possa cambiare le cose? Non credo proprio. Si deve dimostrare semmai con i fatti che i suoi aguzzini hanno agito come delinquenti in associazione eversiva e per questo denunciarli. Le battaglie oggi le fanno gli avvocati e i giornalisti, la gente può solo votare (e forse è meglio così). O mi sbaglio?

terzino

Dom, 24/11/2013 - 18:55

Riporto una frase di L.Sciascia " L'Italia,da sempre considerata culla del diritto, ne sta diventando con ogni probabilità la tomba". Toglierei quella probabilità, è diventata la tomba del diritto perchè calpestato in ogni dove ed in ogni tempo. Secondo il codice di procedura penale le prove si formano nell' aula del Tribunale, nel dibattimento; i PM dovrebbero, condizionale obbligatorio, portare anche le prove a discolpa dell'imputato, mai visto. Quando si giudica solo su intercettazioni non suffragate da prove,perchè devono essere un mezzo ma non il fine,non volendo ascoltare i testi della difesa o addirittura ritenerli tutti in male fede perchè comprati e denunciarli per falsa testimonianza,certo non corrispondevano ai desiderata del PM. Quando si emettono sentenze con pregiudizi,per sensazioni personali proprie o indotte da alcuni media o si argomentano le motivazioni con voli pindarici a cosa vogliamo credere più? Alla giustizia? ma per piacere, quella è fatta per i poveracci ed i nemici e qui sovviene un'altra citazione di Giolitti. La giustizia si interpreta per gli amici e si applica ai nemici. Storia già vista.Perchè gli amici si salvano sempre?

Bartleby

Dom, 24/11/2013 - 19:08

@ Sniper: concordo in pieno. Speriamo che da giovedì si riesca a parlare d'altro. Anche se ci vorranno anni per rimediare ai danni morali e materiali inferti da B al nostro paese

Giovanmario

Dom, 24/11/2013 - 19:09

Sniper.. forse non immaginava che il suo commento avrebbe suscitato tanta curiosità.. forse non immaginava che scrivere in un certo modo, senza offese o vacui pregiudizi, avrebbe sicuramente provocato i più disparati stati d'animo.. ebbene anch'io mi aggiungo al coro..più che altro per farle una o due domande.. dove c'è scritto che per ricoprire un importante ruolo istituzionale sia necessario vestire di nero anche d'estate, non sorridere mai, non usare la simpatia come mezzo per socializzare anzi, non socializzare proprio..non agevolare la diplomazia con l'aiuto dell'autoironia, non affrontare il rigore (non quello di balotelli) della politica con la sola semplicità dei gesti.. c'è forse una regola o un galateo? e se ci fosse, di grazia, chi l'avrebbe inventato.. qualche statista inglese o francese o tedesco? o forse intendeva dire che uno statista come si deve non può invitare a casa sua che persone della nobiltà o dell'alta finanza? e dove c'è scritto che siffatte persone non siano.. più mignotte delle altre?

a.zoin

Dom, 24/11/2013 - 19:14

Questa gente che rapresenta la giustizzia in Italia, dovrebbe veramente vergognarsi, che siamo lo zimbello del mondo intero, dobbiamo ringraziare i voltafaccia, e l`incapacità di governare dei rapresentanti Democratici. Ora che hanno corrotto pure molti nella magistratura,all`estero ci ridono in faccia e ci chiedono se siamo MAFIOSI o CAMORRISTI.

Ritratto di serjoe

serjoe

Dom, 24/11/2013 - 19:19

In Italia son le toghe a comandar,ministri e partiti a decorar,con Regiorgio ad ingloriar e la sinistra ad adorar.La democrazia e' questa ? caro Giuliano dammi retta: e' solo una barzelleta.

Ritratto di _alb_

_alb_

Dom, 24/11/2013 - 19:22

Altro che "farsa". Chiamiamola con il suo nome: ASSOCIAZIONE EVERSIVA. DITTATURA COMUNISTA.

woofer65

Dom, 24/11/2013 - 19:39

Sig. Howl, temo che Lei non si renda conto che su questo giornale (?) ci si divide fra chi commenta e senza essere andato oltre alla lettura del titolo e chi (i cosiddetti giornalisti) è pagato per attaccare il carro dove vuole il padrone.

doris39

Dom, 24/11/2013 - 19:44

Senza citare i nom iessi paiono essere come quel grande moralizzatore del PCI - Giuseppe Sotgiu- uomo politico di spicco del Partito Comunista ed avvocato difensore di Silvano Muto che venne fotografato mentre entrava nel bordello in compagnia della moglie ed emerse che questa vi si recava per copulare con alcuni giovani, tra i quali un minorenne, consenziente il marito.( Wikipedia).Mai dimenticare il motto«Hodie mihi, cras tibi»

daniele66

Dom, 24/11/2013 - 19:47

In siciliano un proverbio dice che "ognuno di noi ha una pietra in carcere,ospedale e cimitero" ovvero,oggi tocca a lui domani puo' toccare a te di essere vittima.Per questo carceri,ospedali e cimiteri e' interesse di tutti che siano CIVILI. Nel caso dei carceri,la Magistratura ne e' propedeutica

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 24/11/2013 - 19:47

BELLE PAROLE, MA PURTROPPO INUTILI, LA GIUSTIZIA E' IN MANO AI COMUNISTI, E QUESTI ODIANO BERLUSCONI E LO VOGLIONO MORTO CON QUALSAISI MEZZO LECITO E SOPRATTUTTO ILLECITO, FALSE ACCUSE E MONTATURE FORZATE PUR DI INCASTRARLO E CONDANNARLO.

daniele66

Dom, 24/11/2013 - 19:48

@ Sniper Se inadeguato e' stato il suo......non da meno lo era quello della cancellieri. 2 pesi e 2 misure !!

apostata

Dom, 24/11/2013 - 20:13

grazie Giuliano

tzilighelta

Dom, 24/11/2013 - 20:14

Leggendo il titolo pensavo che Ferrara volesse parlare dei veri problemi della giustizia, invece si è trattato dell'ennesimo delirio di un giornalista al soldo del padrone-imputato-decadente e quando tutto si sarà compiuto e B. non avrà più tutto il potere di cui ancora gode, politico mediatico economico, la vita per questi cosiddetti giornalisti sarà meno interessante, meno male che il reato di circonvenzione di incapace è stato abolito altrimenti questo giornaletto e i suoi conduttori starebbero già dentro al gabbio per aver devastato le menti deboli dei postanti che qui scrivono felici e adoranti che neanche a medjugorje!

Ritratto di lectiones

lectiones

Dom, 24/11/2013 - 20:14

Sono decenni che la farsa giudiziale è scompisciata seriamente. La democrazia, quella che sperammo serenamente, è diventata la fonte del potere ridicolmente gestita. Che fare per garantirci di ritornare padroni del destino? Non sarà necessaria la Rivoluzione o bisognerà sporcare di sangue la libertà? Alcuni messeri di sesso variegato si sono impadroniti del destino e liberarcene occorrerà la presenza di un Robespierre preveggente. Oportet! Celestino Ferraro

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Dom, 24/11/2013 - 20:16

Bravo Giuliano! E, se vogliamo dirla tutta, anche Riina e Provenzano sono stati oggetto di inutili e sterili polemiche che li hanno ridicolizzati davanti all'opinione pubblica, quando si sa benissimo che LA MAFIA NON ESISTE. Esiste però la condanna di Silvio Berlusconi, che è già stata sottoposta a tutti e tre i gradi di giudizio previsti dal nostro ordinamento. Punto. Se vale per un comune cittadino perchè non deve valere per un cittadino molto più basso come Berlusconi?

Giacinto49

Dom, 24/11/2013 - 20:16

Macchiapam - Sottoscrivo, ringrazio0 e aggiungo: Senza dimenticare i magistrati che a fine anni '40 hanno giudicato con clemenza i delitti dei partigiani rossi del dopo 25 aprile sottoposti poi addirittura s condono da governi compiacenti.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 24/11/2013 - 20:16

@Giovanmario, B. e' inadeguato per il fardello di conflitti di interessi mostruoso, per le amicizie pericolose degli ultimi 40 anni (di tutti ma proprio tutti i tipi), per la sua mediocrita' nel governare un Paese (mentre nel governare un'azienda e' stato grande, comprese le "scorciatoie" che ha saputo usare impunemente) e anche per la sua scarsa sensibilita' al decoro personale e morale, perche' non venitemi a dire che voi educate i vostri figli nel credo del bunga bunga. E tutto questo vale anche per rispondere @Gianni Bene: se lei conoscesse un minimo di geopolitica, in un paese Occidentale evoluto uno come B. non avrebbe potuto fare neanche il preside di una scuola media, figuriamoci il PdC. Quindi penso che il suo argomento decada ancor prima di decollare.

gian paolo cardelli

Dom, 24/11/2013 - 20:26

Howl, lei ha chiamato "fatti" quello che in realtà sono "opinioni" di alcuni magistrati, ed il mestiere di questi ultimi non cambia la natura delle loro asse,ioni, ne il fatto che le abbiano riportate in una sentenza. Facendo una simile confusione non ha che confermato la tesi che per votare "a sinistra" bisogna essere ignoranti.

killkoms

Dom, 24/11/2013 - 20:36

@terzino,quella frase,in tempi più recenti,fù ripresa anche dal compianto Giovanni Falcone!

Giorgio Mandozzi

Dom, 24/11/2013 - 20:44

Ma come si può sperare in un intervento indipendente ed illuminato di Napolitano se egli stesso è parte della macchinazione? Non è garante di alcunché se non la vittoria della parte politico-burocratica-mitteleuropea con la quale ha organizzato il tutto. Grillo lo prende a maleparole, perfino volgari, tutti i giorni e viene invitato al Quirinale. Forse dovremmo fare tutti come Grillo.

Raoul Pontalti

Dom, 24/11/2013 - 21:30

"Anche per disinnescare lo scandalo dovuto alla esibizione forzata del suo privato, ha inventato balle giocose, come quella della nipote di Mubarak. Bene. Queste sono tutte cose che rientrano nella dimensione privata, criticabile quanto a comportamento politico e civile di un uomo di governo e di Stato, ma non criminalizzabile.": bravo Giulianone, spiegami però perché la balla privata della nipote di Mubarak sia stata fatta propria da un Parlamento a maggioranza olgettin-leghista per evitare il processo ordinario a Silvio divenendo quindi balla istituzionale. Sui reati: concussione e prostituzione minorile mi sembra sussistano sulla base delle evidenze processuali. Non ci sono prove dice Giulianone: ma la registrazione della telefonata di Silvio in questura è inoppugnabile, mentre che Ruby si prostituisse e fosse minorenne è un dato incontrovertibile per testimonianze e registrazioni. Ruby avrebbe affermato di non aver mai fatto sesso con Berlusconi: ma non in sede processuale (il processo Ruby2 con Fede, Minetti Mora non è il processo Ruby 1) posto che non fu sentita in quanto assenteista. Per contro testimonianze e registrazioni e verbali resi da vari personaggi parlano chiaro: ad Arcore veniva alloggiato per le cene eleganti un autentico puttanaio con meretrici patentate e rinomate da 800-1000 euro a botta (alle spalle di Silvio che le manteneva in parte all'Olgettina e fornendo anche oltre a vitto e alloggio anche lo stallo, ossia le vetture e ciò nonostante talune si sono fatte beccare nelle intercettazioni a vendersi a vari clienti per le cifre surriferite). La presenza di un puttanaio ancorché internazionale non solo non rende eleganti i convivi ma non rende credibile che le elargizioni postprandiali fossero connesse con la compunzione nel recitare il rosario. Ancora: è emerso inoppugnabilmente che tutti i maschietti frequentanti la Ruby lo facessero per fare (o farle fare: vedi certe lap-dances) delle maialate, solo Silvio la frequentava per fini spirituali? Elargendole banconote e gioielli? E quali fini spirituali si potevano perseguire in mezzo ad altre prostitute patentate e semianalfabete (almeno dell'italiano, visto che si trattava per lo più di zoccole extracomunitarie dalla Moldavia al Sudamerica, del Nordafrica al Centroamerica)? Ricordo incidentalmente che il reato di prostituzione minorile si integra non soltanto con il congiungimento carnale, ma con qualsiasi atto lascivo compiuto sul minore o alla sua presenza e pertanto le affermazioni, ancorché sincere, della Ruby che nega congiungimenti carnali con Silvio non esimono lo stesso da responsabilità se viene appurato (ed è stato appurato e Silvio è reo confesso quando parla di burlesque)che alla presenza della Ruby certe signore e signorine compivano atti di indiscutibile significato erotico. In ogni caso ci sono ancora appello e cassazione per la vicenda Ruby 1:non rubiamo il mestiere ai giudici e agli avvocati e limitiamoci al giudizio politico che non può non considerare le valutazioni sui comportamenti privati (un vecchio che alleva ragazze di facili costumi) con rilevanza pubblica quando si giura sulla testa dei propri figli che le olgettine erano protagoniste di cene eleganti e si fa votare il Parlamento che la Ruby fosse la nipote di Mubarak (per tacere della singolare circostanza che una prostituta brasiliana fosse in possesso del numero di cellulare di un capo di Governo, sì da poterlo rintracciare in missione all'estero per comunicargli il fermo della Ruby alla questura di Milano). Chi ha ridicolizzato la figura di capo di governo dinanzi al mondo ridicolizzando l'Italia così indegnamente rappresentata deve sparire dalla scena politica.

apostata

Dom, 24/11/2013 - 22:00

Il vero guaio e che l'arma di cui dispongono i comunisti non è dismessa con l'estromissione di Berlusconi. Essa fu utilizzata inizialmente per costringere alle dimissioni il presidente Leone, successivamente per rimuovere centinaia di avversari politici e continuerà a sparare in futuro su chi vorrà vere riforme, su chi si opporrà a sistemi di potere che non si formano nei luoghi della democrazia.

benny.manocchia

Dom, 24/11/2013 - 22:03

Caro Giuliano: noi negli Stati Uniti dobbiamo sentire (o leggere) praticamente ogni giorno frasi come:gli italiani non cambiano mai,oppure: se vogliono il comunismo dovrebbero avere il piacere di gustarlo.Il peggiore:never trust an italian,non avere mai fiducia di un italiano. Un italiano in usa

jeanlage

Dom, 24/11/2013 - 22:24

Ferrara è un grande. I guidici di Milano, i Grilli e Grilletti, gli Epifani, e gli altri guitti del mostruoso circo Kafkiano, sono degli squallidi vermicelli. Gioverebbe anche ricordare che, nel momento di massimo splendore berlusconiano, il pigmeo D'Alema (la cui cosa più grande sono i beffetti), uscendo dalla procura di Bari, ciminciò a parlare degli scandali sessuali (D'Addario, prostituta prezzolata). Evidentemente, qualche giudice amico, tyraditore e corrotto, lo stava aiutando a distruggere il Cav con gli scandali sessuali. Altra complice fu la signora Veronica. Forse a lei si riferiva il grande Jannacci, quando parlava del "primo amor di tutta via Canonica"

Howl

Dom, 24/11/2013 - 22:37

gian paolo cardelli Lei è uno dei più chiari esempi di chi subisce plagio per troppa ignoranza.........non avete ( chiaro non tutti voi ma la maggior parte )la ben che minima conoscenza di alcun concetto giuridico e non perdete occasione di dimostrarlo...........e glielo dimostro = tutti i seguaci di B. ( si perchè sembra una setta che basa tutto sulla fede - non fiducia - per questo signore )dagli elettori ai lettori ai politici sostengono ostinatamente che B. finora è stato sempre assolto - FALSO ! Berlusconi è stato spesso "prescritto" ( grammaticamente non corretto ,lo so )e chiunque abbia studiato l'abc del diritto sa che la prescrizione NON E' assoluzione perchè interviene perlopiù sulla pena e non sul merito ! PROVI IL CONTRARIO e non è l'unica falsità giuridica a cui credete

lucas2

Dom, 24/11/2013 - 23:07

Verissimo, una giustizia farsa. Ma cos'ha fatto B quando aveva la maggioranza per spuntare le armi della lobby dei magistrati a favore di tutti i cittadini e non solo "ad personam"?

giugurta

Dom, 24/11/2013 - 23:08

Nulla da aggiungere o da togliere. Perfetto. Il "non possumus" del Capo dello Stato lascia sgomenti, perché chiaramente dettato solo da opportunismo politico. L'art. 87 della Costituzione dice che il Presidente della Repubblica può concedere grazia e commutare le pene. Punto. Non pone alcuna condizione, per cui dire che non ci sono le condizioni per la grazia equivale a nascondersi dietro un dito. Dica Napolitano piuttosto che non VUOLE concedere la grazia né commutare la pena. E si assuma la responsabilità di ciò.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 24/11/2013 - 23:37

Se a un leader della sinistra avessero fatto un decimo di quello che hanno fatto a Berlusconi, la sinistra, senza stare tanto a discutere di torto e di ragione, avrebbe invaso tutte le piazze d'Italia, quelle consentite e quelle no, senza stare tanto a sottilizzare. E già da un pezzo avrebbe ridotto l'Italia a un cumulo di macerie! Dopo avrebbe discusso...dopo, però!

acam

Dom, 24/11/2013 - 23:43

sniper avevo gia scritto prima che a te il prosciutto davanti agli occhii non di fa vedere la realtà coloro cui presti fede non Hanno mosso un chiodo per i poveretti che Hanno creduto in loro difatti ora tirano la cingia perché i prosciutto sta tutto sui vostri occhi. la vostra ignavia sa finedo di affossare il nostro bel paese e voi allora sarete anche sott'acqua o sarete scappati...

acam

Dom, 24/11/2013 - 23:57

i tutto questo sono curioso se tutti i nostri i 27, giorno di paga, andranno per strada a dire silvio silvio

acam

Dom, 24/11/2013 - 23:58

nella Foto piu che tre giudici sembrano tre bidelle

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 25/11/2013 - 00:32

Con le ultime dichiarazioni del presidente della repubblica ora abbiamo la visione precisa del colpo di stato DI CUI LUI E' APERTAMENTE COMPLICE. GLI SCIAGURATI MAGISTRATI ROSSI che si permettono di annullare le garanzie democratiche del nostro paese dovranno d'ora in poi vedersela con i cittadini che non accettano questa porcheria. DENUNCIAMO GLI ADERENTI A MAGISTRATURA DEMOCRATICA COME EVERSORI DELLO STATO DEMOCRATICO.

emilio ceriani

Lun, 25/11/2013 - 01:29

a Sniper: dipende da chi scrive la storia.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 25/11/2013 - 01:40

Quando al "forma" si stacca dalla "sostanza", facendo tutto da sola, vuol dire che NON esiste più giustizia nè giudici veri. Berlusconi e l'intera Italia sapeva questo, fin dal 1994. Ha gridato ai quattro venti che voleva cambiare il sistema giudiziario, senza fare però un bel niente. Il muro giudiziario gli è crollato addosso a Berlusconi, nonostante che sprecasse fiato per tentare di non farlo cadere. In politica le cose si fanno e poi si annunciano e non l'inverso, come ha fatto Berlusconi. Strilla manzoniani che finivano nel vuoto. Siamo tutti d'accordo da tempo, la giustizia in Italia non esiste ma continuare a strillare questa "novità" non servirà ad aggiustare un bel niente.

Prameri

Lun, 25/11/2013 - 02:05

Howl, lei è libero di esprimere le sue opinioni quanto altri sono liberi di ritenerle opinioni e non fatti, come lei insiste a chiamarli. Secondo i votanti in favore di Berlusconi saranno meno di 4 milioni. Non c'è che andare a votare per verificarlo. Lei dice che Giuliano Ferrara ha raccontato (lo ha urlato scrivendo tutto in maiuscolo) assolute falsità perché ‘lo dicono i fatti’. Quali sono questi suoi fatti ‘delittuosi’? Lei e giudici siete forse razzisti? Non si può stare in presenza di prostitute, di omosessuali, di persone diverse? Confondete il disdicevole con il reato? Lei dice che i testimoni sono stati pagati? Ne ha le prove? Ai testimoni a favore di Berlusconi non è stato permesso di deporre. Ma non rientrava nella giusta abilità del pubblico ministero confondere chi avrebbe testimoniato, secondo la propria opinione, il falso? L'accusatore non poteva far ascoltare ai presunti falsi testimoni le intercettazioni che li avrebbero zittiti e contraddetti? Questi giudici odiano così tanto Berlusconi che se avessero in mano intercettazioni chiare le avrebbero date in pasto ai giornali loro amici da quel dì. Queste intercettazioni non sono di dominio pubblico. Per lei ‘sono fatti’ le parole dei giudici. Lei ha insultato Ferrara tacciandolo da giornalista ignorante che fa giurisprudenza da Bar e ha insultato Berlusconi chiamandolo delinquente seriale. Per questi fatti lei non merita alcun rispetto ma solo profondo disprezzo.

emilio ceriani

Lun, 25/11/2013 - 02:54

a Howl: Lei dimostra di avere solo certezze in merito a certe affermazioni di giornali, televisioni, avversari politici, sentenze, ecc. Io non conosco gli atti giudiziari ma, cercando di osservare dall'esterno quanto è accaduto rilevo che: Prima dell'impegno in politica il Senatore Berlusconi non aveva avuto problemi giudiziari, salvo forse una questione legata all'attività aziendale. Da allora le questioni giudiziarie sollevate sono 50 o forse più, dica Lei. La prima, dopo pochi mesi dal'elezione a Presidente del Consiglio, è consistita nell'Avviso di Garanzia, si disse recapitato tramite il Corriere della Sera, per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Imputazione che provocò la caduta del Governo. Imputazione tenuta in caldo per 7 anni poi dissoltasi nel nulla. Da allora è stata una sequenza ininterrottta di imputazioni. Ricordo quella di un processo imbastito sulla testimonianza di una contessa incline a raccontare bugie per nuocere al Presidente Berlusconi. Non mi risulta che sia stata imputata di falsa testimonianza. Qualche hanno fa presso il Tribunale di Torino si è tenuta un'udienza in cui un pluricondannato, forse collaboratore di giustizia, tentava di coinvolgere il Presidente Berlusconi, sensa successo. La cosa grave è che l'udienza venne trasmessa dalla televisione in modo che tutti, anche all'estero, potessero sapere. E' anche così che si scredita una persona e la carica che rappresenta. Sempre a proposito di personaggi disposti ad accusare ingiustamente ricordo che in una trasmissione l'ex Senatore Dell'Utri affermò che un certo stalliere, tale Mangano, che aveva lavorato presso la villa di Arcore del Presidente Berlusconi, quando era in carcere aveva rifiutato possibili vantaggi che ne avrebbe tratto qualora avesse reso dichiarazioni a sfavore del Presidente Berlusconi. Non mi risulta che l'ex Senatore dell'Utri sia stato inquisito per tale affermazione. Nel frattempo si sono susseguite altre imputazioni, altri giudizi. Più recentemente il Senatore Berlusconi è stato condannato, dal Tribunale di Milano, ad una pena di 1 anno di reclusione per violazione del segreto istruttorio perchè si dice abbia rivelato il compiacimento di un avversario politico per la possibile acquisizione di una banca da parte di una Compagnia Assicuratuiva ? Penso sia forse l'unico caso di condanna avvenuto con tale motivazione. Non ho potuto non osservare che circolavano un'enormità di segreti istruttori riguardanti il Presidente Berlusconi, anche quelli relativi ad aspetti strettamennte personali. Non mi risulta vi siano imputazioni in corso per tali reati. Ultimamente la condanna, passata in giudicato, come amano ripetere con compiacimento coloro che hanno sempre ritenuto il Senatore Berlusconi un nemico da abbattere e non un avvesario politico da contrastare, per frode fiscale o qualcosa del genere. Si dice che le Aziende che fanno capo alla Famiglia del Senatore Berlusconi siano il primo contribuente italiano. Quanto alla condanna, in primo grado, mi pare per concussione e prostituzione minorile, io non ero presente. Si vedrà in seguito. Un'ultima cosa, in merito ai cosidetti processi caduti in prescrizione, per i quali si tende a far credere che tale conclusioni siano dovute alla dilatazione della durata dei processi provocata dall'imputato e dai suoi legali. Esiste anche un'altra versione che attribuisce tali conclusioni all'impossibilità dei Giudici di pervenire ad una sentenza di condanna. Non posso non osservare che per pervenire alla famosa sentenza passata in giudicato, tra il primo grado di giudizio ed il terzo sono trascorsi poco più di 9 mesi, come un parto, però velocissimo. Potrei continuare con altri esempi ma questi sono stati per me sufficienti a farmi venire più di un dubbio. Ricordo che un famoso avvocato diceva: Un caso può considerarsi una coincidenza, due casi possono costituire un indizio, tre casi sono una certezza.

giopan

Lun, 25/11/2013 - 05:49

Dott.Giuliano Ferrara, ma l'esproprio della democrazia italiana e dello Stato di diritto..... non crede che sia avvenuto già da tempo????? Io lo penso esattamente come Lei, però io lo penso da quando ho chiesto il Suo aiuto e sostegno contro la mafia e la malagiustizia, tramite e-mail che sotto riporto,: Forse si sarebbero anticipati i tempi......... a vantaggio di chi è contro i colpi di Stato!!!!!!!

giopan

Lun, 25/11/2013 - 06:07

Dott.Giuliano Ferrara, ma l'esproprio della democrazia italiana e dello Stato di diritto..... non crede che sia avvenuto già da tempo????? Io lo penso esattamente come Lei, però io lo penso da quando ho chiesto il Suo aiuto e sostegno contro la mafia e la malagiustizia, tramite e-mail che sotto riporto,: Forse si sarebbero anticipati i tempi......... a vantaggio di chi è contro i colpi di Stato!!!!!!!

analla

Lun, 25/11/2013 - 07:23

In questi giorni si è tanto magnificato JFK, non è stato forse lui l'inventore del bunga bunga ?

edo1969

Lun, 25/11/2013 - 07:57

"per disinnescare lo scandalo dovuto alla esibizione forzata del suo privato, ha inventato balle giocose, come quella della nipote di Mubarak. Bene. Queste sono tutte cose che rientrano nella dimensione privata" ...Cicciopotamo, ci sei o ci fai? Ci credi davvero oppure ti pagano molto bene? In entrambi i casi smetti di prenderci in giro perfavore.

edo1969

Lun, 25/11/2013 - 08:02

Ferrarone ti arrampichi sugli specchi come nessun altro nonostante l'etá e il peso, complimenti. Crederò alla tua teoria complottista quando si saprà la verita sulla strage di Ustica.

edo1969

Lun, 25/11/2013 - 08:05

rosalba cioli io so come puo' fare! Accenda retequattro e canti meno male che silvio c'è. Con la benedizione degli sponsor e di Lele Mora e Signorina. Perchè si riocrdi i comunisti ci sono ancora ma vestono cashmere e non si vergognano. Siamo tutti uniti nella battaglia, non si perda d'animo!

edo1969

Lun, 25/11/2013 - 08:10

Silvio B Parodi grazie per aver risposto a Sniper con questa dovizia di particolari e con argomenti ineccepeibili, di altissimo valore intellettuale! Tu rappresenti degnamente il popolo di Slivio,anzi il Nostro Popolo, quello che riflette e non si lascia andare a insulti gratuiti. Sniper, comunista, sei sistemato! non sai piu cosa rispondere eh?

CARLINOB

Lun, 25/11/2013 - 08:21

A Ferrara deve essere andata a male qualche operazione economica e ora con le sue intelligenti uscite , Lui non ammette mai il dialogo è democratico quello che Lui propina ; dicevo deve essergli andato male qualchecosa e si è messo dalla parte di chi . . . . . . devolve. Altro che Giustizia Farsa : questi termini non sono ammissibili verso che Sentenzia nel nome del Popolo Italiano!! Il Pregiudicato è un lazzerone anche se tutto il suo seguito continua a sbavareper interessi analoghi . Questa è la verità che si evince senza essere premi Nobel per il giornalismo!!

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 25/11/2013 - 08:33

@niper , in un paese occidentale e civile la magistratura lavora , e non fa la politicante e di parte . in un paese civile Berlusconi l'avrebbero fatto lavorare e non si inventavano cause fasulle , e in un paese civile la magistratura risolve i casi di omicidio in un mese , e non dimentica in galera 14000 disgraziati o innocenti che vengono rilasciati senza nemmeno le scuse . le auguro di finire in mano a questi lazzaroni , da innocente , e poi mi venga a raccontare come si sente . e per ultimo un paese civile non mette una kienge al governo ad insultare il popolo italiano che la mantiene , e in primis non lascia marcire in india due militari che l'onu ha voluto sulle navi mercantili a protezione dei delinquenti . e per ultima chicca non manda le proprie navi militari a raccattare in mare i delinquenti musulmani e non . quindi egregio signore lei è un incivile e fa parte di quella parte ci bestie che ren dono questo paese incivile . studi e si lavo la bocca con la candeggina

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 08:41

'Cane non morde cane' (quando non vengono aizzati dai 'padroni') Gentile dottor Antonio Esposito, sono un nonno napoletano, (come lo è lei del resto, inequivocabilmente )e desidero ricordarle che la Tòga(o toga)scomparve totalmente nel VI secolo perché era diventata troppo ricca, e ritenuta in contrapposizione alla spada (De le armate toghe/l'armata autorità sul vulgo inerme)Parini.Ma riapparve a Venezia nel secolo XIV, come umile mantello a simboleggiare 'l'autorità' e la 'dignità'.Lei se ne è fatto scudo, ben sapendo che in un modo o nell'altro, l'avrebbe passata "liscia", ma non è degno né dell'una né dell'altra.Si cosparga il capo di cenere, tutti possiamo sbagliare per un 'motivo' o per 'un'altro', chiedere scusa non è mai segno di debolezza. Anzi...

ro.di.mento

Lun, 25/11/2013 - 08:52

a SNIPER: se berlusconi è inadeguato, allora JFK era da ospedale psichiatrico! ma la stampa di sinistra in USA, europa e italia compresa ne hanno fatto un eroe ! vede a questo punto per rimettere le cose a posto auguro a tutto il mondo UN NUOVO DILUVIO UNIVERSALE almeno così si potrà ricominciare da capo.

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 08:57

Gentile dottoressa Boccassini, dica la verità, in cuor suo non le viene da ridere alla luce delle 'vicende'delle tredicenni e quattordicenni,di oggi, (e non solo di oggi)per il suo accanimento in merito non a una presunta puttanella, ma di una presunta puttanona? lei avrebbe potuto - viste le grosse cifre che circolavano - risolvere il tutto, con una pena pecuniaria, sarebbe stata una cosa logica, perché è in questi casi che va pagata l'imposta generale "sull'entrata" (la vecchia IGE). E avreste fatta, una volta tanto, una cosa utile per il paese. Con tanta stima.

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 09:10

Grazie, Luciano, non posso non maledire la mia ignoranza per non averle sapute dire io queste cose. Ma ora sai che faccio nella mia grande ignoranza? (consapevole naturalmente) mi sto seduto, come si suole dire, sulla sponda del fiume. Sto aspettando l'onda di piena che causerà l'arresto da parte della Boccassini delle migliaia di orchi, italiani e non, visto che stiamo diventando anche noi paese per turisti pedofili.

ro.di.mento

Lun, 25/11/2013 - 09:18

ma avete visto le facce di quelle tre? stanno lì pensando a tutt'altro. cioè a perdere tempo perchè tanto sanno che c'è già chi sta scrivendo la sentenza per loro ! ahahahah

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 09:24

Caro Giuliano, però anche Luciano è un bel nome, non ti pare? Con tanta stima.

killkoms

Lun, 25/11/2013 - 10:12

@odifrep,ruby non era la nipote di mubarak,ma in compenso per i nostri onnipotenti col grembiuele nero i 100 milioni che un ex collega(quando era ancora un collega) ebbe da un discutibile personaggio(poi andato in galera)erano un prestito!!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 25/11/2013 - 11:31

Giuliano Ferrara ha esposto in modo chiaro e schietto, e cioè come gli è sempre congeniale, come un manipolo di guardoni abbia impostato un processo onerosissimo per i contribuenti e che qualsiasi persona di buon senso vedrebbe da sè che fa acqua da tutte le parti. Eppure, pur di distruggere un uomo, un imprenditore, un politico non si vergognano, ma la cosa anche più grave è che tutta la parte politica a loro vicina, cavalcano l'onda per sperare in un risultato politico che non hanno mai ottenuto in settant'anni (salvo in un'eccezione).

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 11:57

Ben vengano: cento, mille Totò Riina, se servono a far rientrare nei loro alvei certe 'valanghe' impazzite.

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 25/11/2013 - 12:01

Domani è il quarto anniversario dell'allarme rosso per la procura milanese, Ruby Rubacuori. Una prece!

odifrep

Lun, 25/11/2013 - 12:46

KillKoms (10:12) - il malloppo dei 100 milioni di lire, non è servito solo come un "prestito" ma anche da trampolino di lancio per poi diventare palazzinaro. Per il periodo che l'innominato ha trascorso in magistratura e dopo quello in politica, non ho mai provato invidia perché l'ho sempre definito un personaggio di gran falsità. Oggi, con tutto quanto avrà di lato, lo detesto. Saluti.

Giovanmario

Lun, 25/11/2013 - 13:48

Sniper.. chiedo scusa a tutti i lettori.. mi sono fatto ingannare dal modo pacato e sereno con cui questo signore ha commentato l'articolo di ferrara e ho provato a discutere con lui.. tempo sprecato.. solo dalla risposta che ho avuto poc'anzi mi rendo conto di essermi trovato davanti uno del tipo luigipiso: ignoranza mista ad arroganza= il peggio che la sinistra può offrire.. un esempio per tutti? guglielmo epifani cioè uno laureato in filosofia, la laurea che hanno tutti i comunisti doc da bersani a vendola mentre d'alema ci ha solo provato.. caro sniper le tue sono solo battute da bar del dopolavoro poste e telegrafi e l'inadeguato sei tu.. tu puoi solo chattare con camalli e no tav..

Ritratto di Sniper

Anonimo (non verificato)