Franco Nero a cena con Esposito: è vero, lui odiava Berlusconi

L'attore conferma il racconto della serata con il magistrato che ha condannato il Cavaliere. "Ne parlò a tavola, non nascondeva la sua avversione. Una toga non dev'essere riservata?"

È stato uno dei magistrati più apprezzati al cinema e in tv. «Ero il dottor Traini, pubblico ministero, in Confessioni di un commissario di polizia al procuratore della Repubblica di Damiano Damiani, una storia di torbidi intrecci a sfondo mafioso. E poi ero il dottor Dani in Corruzione al palazzo di giustizia: una pellicola cui sono molto affezionato, tratta dal dramma teatrale di Ugo Betti».
Franco Nero, classe 1941, uno degli attori italiani più noti nel mondo, è in campagna, non lontano da Roma e rievoca con voce squillante i fasti di una lunga carriera. «Ci troviamo qua con tutta la tribù, con i nipoti e i parenti, passiamo qualche giorno d'estate insieme, sa, ormai io vivo gran parte dell'anno lontano dall'Italia, l'Italia è un paesuccio piccolo piccolo, con le solite camarille, i soliti giri degli amici degli amici, io, per carità, ricevo copioni in lingua inglese, lavoro per gli americani, sto bene così, non sono come i tanti artisti che dicono peste e corna di Berlusconi e poi corrono dalle sue società per realizzare i film o come gli intellettuali che odiano il Cavaliere e poi scrivono libri per Mondadori ed Einaudi. Certo che anche i magistrati, e ne ho impersonati tanti, pensavo fossero nella realtà persone riservate. Invece questo Esposito...».

Antonio Esposito, il presidente della seconda sezione della Cassazione, il giudice più famoso d'Italia da quando, tre settimane fa, ha letto la sentenza che condanna in via definitiva Berlusconi a 4 anni di galera per frode fiscale. Due anni fa Esposito e Nero s'incontrano nella villa a strapiombo sul mare di un comune amico, Massimo Castiello, piccolo imprenditore calabrese. E Castiello ieri ha raccontato al Giornale che quella sera, davanti a un piatto di pasta, patate e provola, Esposito si lasciò andare, forse perché galvanizzato dalla buona cucina, dalla vista meravigliosa del golfo di Policastro e, soprattutto, dalla presenza di Franco Nero, un attore di cui sapeva tutto e di cui citava a memoria battute e spezzoni dei film. «Ricordo - sorride Nero - che Esposito aveva una certa antipatia per Berlusconi, altro che la riservatezza di cui i giudici dovrebbero essere maestri». Castiello ha ancora in mente le parole del magistrato: «Berlusconi mi sta proprio sulle palle. Ma se mi dovesse capitare a tiro gli faccio un mazzo così». Eleganza e discrezione. Nero sorride: «Castiello ha ragione, Esposito non sopportava il Cavaliere. E invece il Cavaliere a me sta pure simpatico. Una volta ero a Linate, era notte e c'era una nebbia terribile, io dovevo prendere il volo per Roma ma gli aerei non partivano. Mi ero rassegnato a tornare a casa, quando all'improvviso sbuca lui: “Che fai?” “Come che faccio, volevo prendere il volo per Roma ma mi sa che devo rinunciare”. “Ma no, che dici, il mio aereo parte, vieni con me”. M'imbarcò sul suo aereo e siamo decollati. Certo, me la sono fatta addosso ma sono arrivato a destinazione».
Risata. «Senza offesa ma l'Italia mi sta stretta. L'Italietta, Italiotta, Italiuccia. Io sto fuori, ho sposato un'attrice inglese, Vanessa Redgrave, recito in lingua inglese e senza superbia, ma ho una popolarità impressionante in mezzo mondo. Del resto il film che citavo prima, Confessioni di un commissario di polizia al procuratore della Repubblica, credo sia la pellicola italiana che ha avuto più fortuna fuori dai nostri confini. La più venduta all'estero». Un marchio insuperabile del made in Italy in celluloide. «In America e a Londra si respira un'aria diversa, non questo conformismo che c'è qua da noi. E pure questo Esposito...».

Quella sera il giudice arriva nella villa di San Nicola Arcella direttamente da Sapri, dove trascorre il periodo estivo. Un viaggio di un'ora circa, in macchina. Un piccolo sforzo ma ne vale la pena: a tavola c'è anche Franco Nero di cui Esposito sa tutto. E a tavola sotto il cielo di Calabria tartassa l'attore di domande: «Era incuriosito dai miei film, disse che li aveva visti tutti o quasi, s'interessava alle trame, si soffermava sulle diverse interpretazioni della figura del magistrato da me svolte». Ad un certo punto il discorso cade su una pellicola sfortunata: L'escluso, del 1999, girato in lingua inglese alle porte di New York e diretto da Carlo Gabriel, il figlio di Franco. «Io recitavo con mia moglie, Vanessa». La paladina dei diritti civili, dal milieu, secondo le nostre classificazioni, tutto a sinistra. «L'escluso è la storia di un ragazzo, Tony, che ama follemente una sua compagna di scuola, Patricia: Patricia viene trovata uccisa e Tony è accusato e finisce in galera. È colpevole o no? In un certo senso la difesa conta più del crimine, forse commesso o forse no, e la pellicola offre diverse prospettive e suggerisce diversi scenari, un po' alla Rashomon di Kurosawa. La giustizia ha mille sfaccettature e io le ho sempre raccontate: nei Guappi di Pasquale Squitieri, per esempio, sono un giovane malfattore che esce dal riformatorio dopo aver scontato la pena e decide di studiare e diventare avvocato. Ma si trova a dover fare i conti con il boss del quartiere, Fabio Testi. Un capolavoro, a mio parere».
Quella notte in Calabria Esposito ascolta e freme davanti a un titolo desaparecido pure per lui: «L'escluso per me è stato un bagno di sangue, ci ho rimesso tanti soldi, Mediaset ha acquistato i diritti d'antenna ma deve averlo mandato in onda una volta sola, in orari semiclandestini. Sa, io utilizzavo come metro di misura Silvio Berlusconi, pensavo che con i suoi dirigenti si ripetesse lo stesso siparietto andato in scena con lui. Ci eravamo incontrati, gli avevo detto che avrei voluto fare un film, gli avevo raccontato la trama del western che avevo in testa e lui mi aveva stretto la mano. Contratto chiuso. L'indomani mi avevano chiamato i suoi e avevo girato Jonathan degli orsi. Perfetto. Invece per L'escluso avevo parlato con Carlo Bernasconi, sembrava fatta, ma poi Bernasconi, pace all'anima sua perché oggi non c'è più, si è rimangiato la parola data e il film è diventato un fantasma. Peccato. E insomma, alla fine di quella cena credo che Massimo Castiello abbia regalato a Esposito la preziosa videocassetta, quasi un cimelio qua in Italia. Chissà se l'ha visto, in quell'occasione abbiamo parlato di tanti film, adesso non ricordo più nemmeno bene. Sa, io ho girato tante pellicole: c'è chi predilige Il giorno della civetta e chi Il delitto Matteotti di Florestano Vancini. Guardi la combinazione, ho girato nel '73 Il delitto Matteotti in cui sono il deputato socialista che muore per mano del Duce e l'anno dopo, nel '74 Mussolini ultimo atto, in cui presto il mio volto al colonnello Valerio che va a Giulino di Mezzegra, sul lago di Como, a fucilare il Duce, uno straordinario Rod Steiger».

Quella sera, Esposito fa la sua figura, manco fosse un dizionario Mereghetti, poi passa al Cavaliere e lancia la sua sinistra profezia: «Berlusconi si salva sempre... gli avvocati... la prescrizione. Ma se dovesse capitarmi a tiro gli faccio un mazzo così». Un vaticinio che si è avverato a due anni di distanza quando il presidente della seconda sezione è andato a presiedere il collegio feriale chiamato a far rotolare l'ultima parola sul processo Mediaset. Ma lui la sua sentenza l'aveva già confezionata in precedenti occasioni: a tavola con l'ex vicedirettore del Giornale Stefano Lorenzetto, nel marzo 2009, quando aveva mostrato di conoscere le misteriose intercettazioni a luci rosse del Cavaliere e aveva illustrato, fra un piatto e l'altro, le performance erotiche dell'ex premier con due deputate del Pdl, e poi quella notte di agosto del 2011, nella villa di San Nicola Arcella. Lì il verdetto era diventato, se possibile, definitivo: «Berlusconi mi sta sulle palle». «Mi sono fatto una certa idea dei magistrati, ma io per mia fortuna, ormai vivo lontano dall'Italia - conclude Nero -. Anche se non mi dispiacerebbe rivedere Berlusconi. Chissà che una volta o l'altra non ci si incontri di nuovo».

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 21/08/2013 - 16:57

insomma, a pappagone vanno tutte storte in questi giorni

Charles buk

Mer, 21/08/2013 - 16:58

Ci mancava il nero....

paci.augusto

Mer, 21/08/2013 - 17:14

Con la conferma di Franco Nero per l'inqualificabile comportamento, non di un alto magistrato, ma di una normale persona che non sia un becero da bettola, la posizione di questo Esposito si fà veramente pesante! E' impensabile che, se comportamenti simili sono stati veramente messi in atto, persone con questa carica di odio truculento possano giudicare altre persone e, addirittura, coloro che sono proprio oggetto del loro insano livore!! VERGOGNA, INFINITA VERGOGNA!!!!

leonarmi

Mer, 21/08/2013 - 17:15

a questo punto credo si possa ipotizzare una congiura per eliminare il Cav

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 21/08/2013 - 17:29

Non vorrei che il prossimo film prodotto da Medusa avesse come protagonista Franco Nero , con i tempi che corrono avere una parte in un film è sempre più difficile.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 21/08/2013 - 17:45

comunisti idioti, ottusi, e con i paraocchi, come la mettiamo questa storia? i giudici sono davvero imparziali? :-)

@ollel63

Mer, 21/08/2013 - 17:47

Beh! Ci vuole una corte a Norimberga per processare i 'comunisti-nazisti' senza e con toga. Che condanni queste canaglie all'esilio perpetuo e alla sottrazione di stipendi pensioni e beni.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 21/08/2013 - 17:56

Povero Franco Nero,non troverà più lavoro,il mondo del cinema e dello spettacolo è tutto in mano ai rossi.

pieropomiga

Mer, 21/08/2013 - 18:00

non credo ci sia in Italia un solo magistrato che non odia berlusconi, arrivati a questo punto

angelomaria

Mer, 21/08/2013 - 18:05

altra persona che conferma l'odio contro BERLUSCONI ed ora la cosa si fa'piu'INTERESSANTE!!!

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 21/08/2013 - 18:06

Il processo va annullato e lo stesso dicasi per quello di I e II grado. Questo deve dire Napolitano.

LAMBRO

Mer, 21/08/2013 - 18:07

E' SICURAMENTE UNA CONGIURA e UNA ANGHERIA : NON E' UNA SENTENZA!! PENSATE VERAMENTE CHE IL GIUDICE SIA STATO SCELTO A CASO? E A CASO SIA STATA ACCELERATA LA FISSAZIONE ESTIVA DELLA CAUSA?? il PD NON FA mai NULLA A CASO!!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 21/08/2013 - 18:08

Ottima immagine questa di Franco Nero, come emerge dalle sue parole. Sicuramente sarà chiamato per testimoniare la veridicità di quanto rivelatoci da Massimo Castiello su antonio esposito. Se a questo signore converrà promuovere denunce al Giornale. !!! Ed intanto, a carte ormai scoperte, cosa aspetta il Ministro della Giustizia, il CSM, ad intervenire? Cosa aspetta, chi di dovere, ad annullare questa maledetta sentenza?

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 21/08/2013 - 18:09

Caro lobotomizzato marino.birocco, mi pare che il sig. Franco Nero se ne sbatta altamente delle particine che potrebbe avere nei provinciali e mediocri (quando non osceni) filmetti italiani. Lo dice nell'articolo e basta darsi una scorsa su IMDB per capire di chi stiamo parlando. Oltretutto ha un età tale e ha avuto una tale carriera da non dover più dimostrare niente a nessuno e da poter andare in 'pensione', se vuole.

bruna.amorosi

Mer, 21/08/2013 - 18:10

MARINO BIROCCO ci vuole la tua faccia tosta a pensare questo . tu parli di film ? ma se tutta la peggiore risma degli attori ? e registi si foraggiano dalle vostre tasche e parli di FRANCO NERO .invece di vergognarti per come si comporta uno che dovrebbe sentenziare le persone qualunque esse siano . non hai di meglio di sputare veleno a chi fa uscire un pò di verità . è proprio vero il più conosce il meno . fai schifo .

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 21/08/2013 - 18:11

exposito.....odiava Silvio....non è che ha saltato la fila ? Eppoi mi sa che la carriera del buon Franco Nero sia giunta al capolinea....

Azzurro Azzurro

Mer, 21/08/2013 - 18:11

Onore a Franco Nero che racconta la verita'

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 21/08/2013 - 18:15

Dott. Zurlo un grande grazie per il suo articolo. Peccato che non sia stato messo come titolo principale in questa pagina on-line. La testimonianza di Franco Nero e di altri sul "magistrato" Esposito, meriterebbe un curata attenzione dal CSM. Il processo in Cassazione andrebbe rifatto. Sono illusioni, tra cani non si mangiano. Spero con tutto il cuore che esista una giustizia Divina. Peccato di non poterla assaporare in questa terra.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 21/08/2013 - 18:15

@ Euterpe. Solo in Italia. E lui NON lavora in Italia da anni. Per questo ha la libertà di poter parlare.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 21/08/2013 - 18:16

Ho sempre apprezzato Nero , anchese un poco sinistro e sempre stato un attore e una persona perbene.Ora si e´confermato quello che e´, persona onesta , meglio per lui di essere fuori dal leccaculismo italiano.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 21/08/2013 - 18:20

Grazie di avermi accontentato mettendo quest'articolo, che ho commentato, in evidenza di pagina.

cast49

Mer, 21/08/2013 - 18:20

leonarmi, quanto è vero ciò che hai scritto!

Cinghiale

Mer, 21/08/2013 - 18:23

@Euterpe Mer, 21/08/2013 - 17:56 - Franco Nero lavora all'estero, non in Italia, i rossi all'estero non contano come da noi. E poi a 71anni magari si riposa un pò. Resta il fatto che i magistrati fanno una figura barbina grazie al loro esimio collega. LA LEGGE NON E' UGUALE PER TUTTI.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 21/08/2013 - 18:24

Avevo sentito la stessa storiella alcune settimane fa da altre fonti, ho stentato crederci. Oggi ne ho la certezza!.

benny.manocchia

Mer, 21/08/2013 - 18:25

Euterpe,forse in Italia,che non conta un cazzo.Nero lavora in USA e va forte. un italiano ibn usa

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 21/08/2013 - 18:25

Non vi illudete, piddini, pentastellati, selliani & co. troveranno ogni e qualsiasi scusa per negare l'evidenza. Anzi, scateneranno contro chi osa opporsi al loro non tanto strisciante golpe infinite vessazioni per intimidire e ridurre al silenzio chi desidera che la Verità prevalga, che la Magistratura possa essere indicata con la maiuscola, che la Legge sia veramente uguali per tutti. Per questo é necessaria, indispensabile, una vera riforma della Giustizia che elimini i politicizzati e ridia al Cittadino quella fiducia che con il loro agire hanno distrutto.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 21/08/2013 - 18:26

titolo della fiction "nero di seppia"?!?

blackbird

Mer, 21/08/2013 - 18:28

Un giudice non ha il dovere di essere riservato circa le proprie opinioni, ci mancherebbe! Ha invece il dovere di farsi sostituire quando ha una forte avversione per una persona che deve giudicare!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 21/08/2013 - 18:30

@mortimer mi meraviglio di te, ritieni più importante Franco Nero che Luigi Piso.

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 21/08/2013 - 18:32

E se lo dice Franco Nero deve essere vero. Io comunque verificherei con Nino D'Angelo per essere sicuri della notizia da prima pagina.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 21/08/2013 - 18:36

Il sottoscritto è ignorante in diritto penale, ma chiedo a Voi o a l'avvocati di Berlusconi.Ma se è stato appurato che questo giudice ha emesso una sentenza perchè prevenuto sull'imputato, allora chiedo: MA LA SENTENZA PERCHE' NON DEVE O NON PUO' ESSERE ANNULLATA?Per MArco Piccardi e Charle: MA COME IL SOLITO LA MAMMA DEGLI IMBECILLI E SEMPRE INCINTA

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 21/08/2013 - 18:37

Da molti etichettato non a caso come il magistrato del pregiudizio!

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Mer, 21/08/2013 - 18:40

@Euterpe: concordo. Meno male che il sig. Nero non ha certo bisogno dei nostri poveri, tristi artistucoli sempre proni alla sinistra e bene ha fatto a ricordare a tutti la sua caratura internazionale.

ilbarzo

Mer, 21/08/2013 - 18:40

Il giudice Esposito adesso querelera' anche Franco Nero per evere detto il falso.Non e' da escludere che i magistrati pur di salvare il loro amico Esposito,facciano finta di crederci e gli diano ragione.Ormai sappiamo che e' cosi che funziona la magistratura italiana.

BRAMBOREF

Mer, 21/08/2013 - 18:45

Che schifezza!!! Magistrati, si fa per dire naturalmente.

roberto78

Mer, 21/08/2013 - 18:46

ragazzi miei che memoria che hanno l'imprenditore e l'attore... una cena di due anni fa con uno sconosciuto (almeno per l'attore era la prima e unica volta che vedeva il giudice) ...

rino biricchino

Mer, 21/08/2013 - 18:46

Fermi tutti ! Ha parlato Franco Nero!

HANDY16

Mer, 21/08/2013 - 18:53

Sembra che anche Franco Nero sia un'estimatore di B. quindi prenderei con le molle le sue affermazioni che semplicemente riportano che ad un magistrato di Cassazione sta sulle balle B. Queste persone non sono esseri umani e come tali sono livberi di pensare ed avere simpatie ed antipatie. Però prima di sparare caxxate su presunte persecuzioni ed accanimento giudiziario aspettiamo le motivazioni della sentenza e leggiamoci le motivazioni della sentenza di primo e di secondo grado.

rino biricchino

Mer, 21/08/2013 - 18:56

Fermi tutti ! Ha parlato Franco Nero!

ilbarzo

Mer, 21/08/2013 - 18:59

xmarino birocco,voi sinistrorsi pur di non ammettere la realta' dei fatti,vi esprimete come piu' vi fa comodo.Altrimenti verreste meno ai vostri principi.

antorno

Mer, 21/08/2013 - 19:00

Il solito letame della banda dei magistrati rossi. VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 21/08/2013 - 19:07

@ marino birocco - almeno sarebbero soldi della Medusa,non dello Stato.Si informi con quanti soldi pubblici fu finanziato quel flop di 'Pinocchio' del suo caro amico benigni,tanto per citare un esempio.

albinoallbano24

Mer, 21/08/2013 - 19:23

Ecco che la magistratura più che di sinistra è sinistrata ed incapace di vincere le elezioni. Infatti la magistratura è al servizio della sinistra. Del resto molti magistrati hanno avuto simpatie per la sinistra più estrema poi nel corso della loro vita quando diventano più adulti passano da un estremismo all'altro soprattutto se entrano nelle istituzioni. Chi ricorda la vicenda del sei politico gli estremisti quando erano giovani dicevano che sia nelle scuole che nell'università non si doveva bocciare, diventati docenti nelle scuole, presidi e professori universitari bocciano . Eccome questa è la coerenza dei "sinistrati " mentali

gianniloscuro

Mer, 21/08/2013 - 19:25

Ma il colore dei calzini era fucsia?

Ritratto di randel

randel

Mer, 21/08/2013 - 19:26

@Euterpe........perchè fino ad oggi ha lavorato alla grande. E chi se lo ricordava più.

tudai53

Mer, 21/08/2013 - 19:26

Non è mica una novità! sono milioni di persone che odiano a berlusconi, se non altro per aver portato l'Italia in questi 10 anni alla catastrofe!

tudai53

Mer, 21/08/2013 - 19:27

nero? ha il colore sul suo cognome! mica tifa rosso!!!

diegom13

Mer, 21/08/2013 - 19:29

@marino.birocco: degno rappresentante del provincialismo di cui sopra. Stai parlando che un attore che non ha certo bisogno di cercar lavoro in Italia, e che non manca di ripetere che dell'Italia gli importa veramente poco.

Giangi2

Mer, 21/08/2013 - 19:30

Le testimonianze cominciano ad essere troppe per sottovalutare le accuse a questo magistrato, e' quasi palese una certa avversione di certa magistratura contro Berlusconi.

chiara 2

Mer, 21/08/2013 - 19:35

Euterpe...ma guardi che Franco Nero non ha bisogno di questi mendicanti provinciali di sinistra per lavorare! Buona serata

Giorgio5819

Mer, 21/08/2013 - 19:43

Esposito,un uomo piccolo, come piccola è una nazione che si lascia governare da uomini piccoli

Efesto

Mer, 21/08/2013 - 19:57

Spesso faccio il consulente tecnico per le procure. Prima ancora di essermi affidato l'incarico debbo, giustamente, porre giuramento che non ho interessi con l'imputato/i che non nutro alcun concetto nei loro confronti, etc, etc. Dopodichè appongo la firma sul modello di incarico su cui è scritto che ho compiuto il giuramento di rito. Se mentissi sarei spergiuro e la mia consulenza carta straccia. COME ESPOSITO!

electric

Mer, 21/08/2013 - 20:03

E' ovvio che una sentenza emessa da questo Esposito non ha alcun valore...

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 21/08/2013 - 20:05

C'e' chi promette e non mantiene (Silvio) e chi promette e mantiene (Esposito). Chi e' meglio? Viva Esposito for President!

Pazz84

Mer, 21/08/2013 - 20:48

Peccato che un'altro invitato ha smentito la fantasiosa ricostruzione. Senza contare che tutte queste dichiarazioni saranno chiamati a confermarle nella causa portata avanti da Esposito. Allora vedremo se di fronte a un giudice sono pronti a confermare.

'gnurante

Mer, 21/08/2013 - 21:05

Berlusconi è disprezzato da un sacco di gente. Fatevene una ragione.

hotmilk73

Mer, 21/08/2013 - 21:21

attore scarso...uomo ancora meno...poraccio...sarà senza soldi

scric

Mer, 21/08/2013 - 22:01

Credo fortemente che questo storia della cena sia vera e allora questo magistrato Esposito deve essere giudicato in tempi stretti dal CSM e poi la sentenza che riguarda il cav annullata, provo una grande pena come cittadino italiano MD=vergogna

antiom

Mer, 21/08/2013 - 22:59

Secondo me, alla luce di queste importanti rivelazioni di Lorenzetti, Castiello, il direttore del Mattino di Napoli, e dulcis in fondo,di Franco Nero: la commissioni di magistrati che devo decidere di infliggere o no, una punizione al giudice Esposito, ha due alternative ineluttabili e incontrovertibile davanti a se. Annullare la sentenza, come sarebbe giusto, dignitoso e congruo, oppure infliggere una punizione disonorevole a questo loro collega di giudice improvvisato, iniquo, ignobile e pure ignorante e fesso: dal momento che pensa di voler querelare il Giornale e arrampicarsi sugli specchi...

xrandom

Mer, 21/08/2013 - 23:18

Adesso aspettiamo anche QUESTO processo. Così quando questi scienziati, che di tutti questi pretesi comportamenti censurabili si ricordano solo ora, saranno stati informati a puntino di come funziona una testimonianza resa in Tribunale, vedremo cosa diranno.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 22/08/2013 - 00:01

Sarà interessante vedere come la faccia di bronzo del magistrato di cassazione RIUSCIRA' A CASSARE LA TESTIMONIANZA DEL SUO ATTORE PREFERITO.

simsim

Gio, 22/08/2013 - 00:19

i puffi, cosa dicono i puffi, daaai su, sono impaziente!!!

pesciazzone

Gio, 22/08/2013 - 00:42

AAAAAHH BEHHH!!!! Se lo dice Franco Nero..... E Boldi cosa ne pensa???????

ZOB 68

Gio, 22/08/2013 - 07:52

Chi???? franco nero.....e zorro e goldrake cosa dicono

Ritratto di StefOmega

StefOmega

Gio, 22/08/2013 - 09:35

È così strano che un magistrato disprezzi Berlusconi? Per vent'anni non ha fatto altro che attaccare la magistratura (tutta, nonostante abbia sempre detto "una piccola parte"), delegittimarla, insultarla, ostacolarla, tentare di distruggerla e di sottoporla al potere esecutivo ed eliminarne l'indipendenza, e poi vi sorprendete se un magistrato odia Berlusconi.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 22/08/2013 - 15:00

@pravda99, assodato il fatto (mi pare) che sia lei che io non abbiamo votato per Berlusconi, vorrei farle notare , a proposito del suo commento che Barlusconi ha dato e sta dando lavoro ed uno stipendio a migliaia di lavoratori. Io personalmente, se ne avessi la necessita' , avrei piacere a lavorare per una Azienda di Proprieta' della Famiglia di Berlusconi. Per quanto riguarda il Giudice Esposito, le auguro di non dover mettere nelle mani di costui la sua vita di cittadino libero.

simsim

Ven, 23/08/2013 - 21:29

@piccardi: Senza B & amici anche altre aziende avrebbero potuto nascere e crescere. Magari, mettiamo aziende un po' più utili e tecnologiche... Le aziende di B comprano format all'estero e li vendono alla Rai per pagare le paghe ai dipendenti. è intelligente?

gedeone@libero.it

Gio, 29/08/2013 - 16:39

Non c'è affatto da meravigliarsi del comportamento di questo piccolo uomo e dei suoi kompagni di merende. Essi hanno l'arroganza del potere degli intoccabili e dell'impunità. Bisogna fare qualcosa per fermarli. Andate tutti a firmare per i referendum dei radicali (io l'ho fatto).

Guido_

Gio, 29/08/2013 - 17:05

Testimonianza poco credibile perchè è difficile immaginarsi un giudice che dica a uno sconosciuto: "...gli faccio un mazzo così". Sarebbe come un prete che dicesse a qualcuno che vede per prima volta che i miracoli della Chiesa sono tutte frottole. Nessuno è così idiota da scoprirsi tanto.

GINO D´ALCAMO

Gio, 29/08/2013 - 17:39

eh... certo che se lo dice anche Franco Nero... queste si che sono notizie, Pina...

pieropomiga

Ven, 30/08/2013 - 01:36

ormai tutti i giudici d'Italia odiano berlusconi: quindi é inutile pigliarsela col giudice tizio o il giudice caio, chiunque altro avrebbe fatto lo stesso