La gaffe della Cancellieri: "Avvocati, la grande lobby"

Il Guardasigilli accusa i legali di boicottare le riforme: "Impediscono che il Paese diventi normale". La categoria insorge: si scusi oppure vada via. Frecciate pure ai politici

Il ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri

Chi frena le riforme sulla giustizia? La risposta del ministro Guardasigilli è pronta e urticante: «Gli avvocati. Le grandi lobby che impediscono che il Paese diventi normale». Con questa frase, subito definita «sprezzante» dagli interessati, Annamaria Cancellieri entra in rotta di collisione con gli avvocati italiani.

Al convegno di Confindustria, intervistata da Enrico Mentana, racconta delle difficoltà per tagliare i piccoli tribunali e per avviare la mediazione obbligatoria. Risparmia critiche per i magistrati e punta il dito verso i professionisti della difesa. Che insorgono, chiedendo delle scuse. O la sua testa. «L'avvocatura - replica il presidente dell'associazione nazionale, Maurizio De Tilla - ha buone ragioni e non è una lobby».

Il nodo è la riforma della geografia giudiziaria, che il governo voleva far scattare da settembre ma che si avvia alla proroga di un anno. Il ddl è in commissione Giustizia del Senato e domani la Cancellieri incontrerà i parlamentari. Per prepararsi la strada, accusa le forze politiche di non avere «sentimento comune». «C'è solo a parole - dice-, quando si va a toccare il singolo posto scattano meccanismi come il campanilismo e l'azione delle lobby. Ma noi andiamo avanti, alla fine devono cedere. È una battaglia e non possiamo arretrare».

A preparare lo scontro con gli avvocati c'è l'imbarazzante episodio di sabato a Napoli. La gaffe del ministro viene rivelata da SkyTg24, che legge il labiale del suo commento quando lascia la cerimonia per parlare con avvocati e sindaci che protestano, appunto, contro la riorganizzazione dei tribunali. «Li vado ad incontrare - dice la Cancellieri-, così me li levo dai piedi». Per il presidente degli avvocati partenopei, Francesco Caia, sono parole «gravissime», da «Stato illiberale», espressione di una «concezione antidemocratica dell'avvocatura e della tutela dei cittadini». Si appella ai vertici nazionali associativi, chiede l'intervento del Quirinale e del premier, reclama «un segno» dalla Cancellieri: «Se continua così - conclude - chiederemo le sue dimissioni».

Il «segno» che arriva dal ministro non è quello auspicato. «Io - attacca la Guardasigilli - mi sono allontanata dal convegno per consentire ai lavori di andare avanti. Gravi le mie parole? E quello che fanno loro, interrompendo il corso della riunione?

Hanno interrotto il Pg mentre parlava con una gazzarra». Ma gli avvocati non ci stanno. Il presidente dell'Anai (Associazione nazionale avvocati italiani) De Tilla invita il ministro a fare «un passo indietro» per aprire «un confronto costruttivo» con la categoria. «La revisione della geografia giudiziaria - insiste - fa acqua da tutte le parti.

Non si può affidare una riforma della giustizia al decreto legge del «Fare», che senza preventivo confronto ripristina la media conciliazione obbligatoria e stabilisce regole processuali demolitorie del diritto di difesa». Dario Greco, presidente dei giovani avvocati, accusa il ministro per la «grave caduta di stile» di Napoli e lo «stravolgimento della realtà» sulle lobby. Protestano i sindacati Fp Cgil-Cisl-Uil e gli avvocati si preparano allo sciopero dell'Oua dall'8 al 16 luglio. Alla vigilia dell'incontro con il Consiglio Forense, che doveva distendere i toni, la Cancellieri è in mezzo alla bufera.

Il Pdl difende gli avvocati. «Lobby che frenano le riforme? Il parlamento dimostrerà che non è così», dice Enrico Costa. E dal Pd Danilo Leva ricorda al ministro che le riforme sono «più forti» se c'è condivisione.

Commenti

biricc

Mer, 03/07/2013 - 08:43

E non solo gli avvocati ma anche giudici, notai, medici, commercialisti ecc. ecc.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mer, 03/07/2013 - 08:43

cafona , cervellino di gallina , alta e ciula si dice al mio paese . stia zitta e vada a scuola di bon ton .lei non fa parte di una lobby ? anzi peggio

piero1939

Mer, 03/07/2013 - 08:50

se un ministro non può più esprimersi liberamente dinnanzi ad una realtà palese è meglio cambiare registro. troppi comandano da dietro le quinte. meglio la dittatura. questa non è democrazia è paraculismo cancerogeno.

fenix1655

Mer, 03/07/2013 - 08:55

Brava e complimenti alla Cancellieri. La stessa determinazione però anche nei confronti dei magistrati. Bisogna arrivare a fare dell'Italia un paese normale anche e soprattutto in tema di "Giustizia". Diamo tutti una mano ai radicali sul referendum "Giustizia".

nino47

Mer, 03/07/2013 - 08:59

La Cancellieri ha ragione e la "categoria" vada a farsi fottere! Sono proprio le "categorie" che impediscono ogni passo. Ognuno salvi il suo orticello! questo è l'ordine! ed in una democrazia disastrata come la nostra, questa è anche la rovina!

franco@Trier -DE

Mer, 03/07/2013 - 09:12

tenetevi la vostra brava culona, e non confondete l'oro tedesco con il ferro italiano.A proposito questa notizia letta 10 minuti fa su www.bloomberg.com Croazia prevede di utilizzare contanti dell'UE per le infrastrutture.Io aggiungo, con i vostri soldi

franco@Trier -DE

Mer, 03/07/2013 - 09:14

questa è un carro armato altro che culona...

cwo11

Mer, 03/07/2013 - 09:14

Il ministro ha ragione da vendere. Quella degli avvocati è una casta senza scrupoli e valori etici, che hanno contribuito attivamente al fallimento di qualsiasi ipotesi di liberalizzazione e di riforma della giustizia che implicasse una deflazione del contenzioso.

meverix

Mer, 03/07/2013 - 09:22

La cancellieri ha ragione da vendere. Cause che si dovrebbero risolvere in poche settimane, si protraggono anni. Provato sulla mia pelle.

Massìno

Mer, 03/07/2013 - 09:25

Perchè, non è vero? Si deve per forza mentire?

honhil

Mer, 03/07/2013 - 09:34

Per esserci a Roma più avvocati che in tutta la Francia, un motivo ci deve pur essere. Che con la proverbiale litigiosità degli italiani non ha niente a che vedere. Semmai, questo antico vizio italico, è figlio del grandissimo numero di professionisti che c’è sempre stato lungo le pieghe dello Stivale. Avvocato non è sinonimo di lite, secondo le regole della grammatica, ma è in perfetta assonanza con i bisticci di ogni ordine e grado. Non è un mistero che gli avvocati, invece, di cercare di spegnere i focolai degl’incendi sul nascere, li ravvivano, per portare a casa la pagnotta. Tuttavia la gaffe, il Ministro, proprio per cercare di portare a casa il più preso possibile la riforma, poteva evitarsela. La provocazione, in tutte le lingue del Pianeta Terra, è sempre benzina gettata sul fuoco. L’Anai non è una lobby,forse. Come non è forse una lobby l’Anm. Ma l’una e l’altra associazione si muovono con la stesse modalità di una lobby, senza peraltro pagare il pedaggio del farne parte.

Ritratto di unviandante

unviandante

Mer, 03/07/2013 - 09:37

L'unica gaffe che ha fatto è che ha nominato solo gli avvocati tra le grandi lobby che frenano il paese. Si è scordata magistrati commercialisti notai, tanto per citarne qualcuna.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 03/07/2013 - 09:45

Il nostro disgraziato Paese è sempre stato ed è tutt'ora in mano alle "lobby" che giostrano a loro piacimento nell'ambito degli spazi offerti dall'ordinamento e dalla legge. Non capisco il motivo per cui gli avvocati si agitino tanto per l'osservazione fatta da una persona seria ed efficiente come Cancellieri. Del resto che la giustizia sia nelle mani di varie "lobby" non dovrebbe essere un mistero per nessuno: fa parte del sistema, purtroppo.

peter46

Mer, 03/07/2013 - 09:46

franco@Trier-De...sicuro che non siano i fondi di ritorno per tutti i paesi sottosviluppati Europei?A giro toccano a tutti,o no?Forse anche noi li abbiamo presi negli anni...loro sono entrati da poco e li "assaggiano"ora,o no?Certo se non avessimo il lavoro nero inesistente in germania(è inesistente o quasi,vero?Loro son tedeschi)....potremmo darglieli noi direttamente per...investimento.

watcheroftheskyes

Mer, 03/07/2013 - 09:48

A parte che ha tutte le ragioni per dire quello che ha detto, il fatto che sia un fuori onda poi sta a significare che non è una posizione ufficiale e quindi è aria fritta. franco@Trier -DE, I soldi dell'Europa sono dell'Europa e non dei singoli stati. Se sono soldi dell'Europa sono anche TUOI soldi. Come mai non ci arrivi?

tartavit

Mer, 03/07/2013 - 09:55

Ma è vero che gli avvocati sono una lobby che impedisce lo sviluppo del paese, così come lo sono tutte le lobby. Non vedo proprio dove starebbe la gaffe della Cancellieri. Diciamo piuttosto che il ministro non ha sufficiente coraggio per avviare qualsiasi riforma della giustizia per non andare contro non solo alle lobby ma anche a quella classe di politici sbraitante e inconcludente che sta affossando definitivamente l'Italia. Questo governo che, anomalo o non anomalo che sia, gode di una grandissima maggioranza e potrebbe veramente iniziare a fare vere riforme, a ridurre le spese delle politica, a ridurre la spesa pubblica, a riformare lo Stato e la legge elettorale, non sta facendo nulla, nulla, nulla.

beale

Mer, 03/07/2013 - 10:06

Gaffe? E' incontinenza verbale da potere. Un ministro non deve parlare ma esprimersi per atti legati alla sua delega.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 03/07/2013 - 10:12

Quella dello spropositato numero di avvocati in Italia é una lobby di gretti egoisti, meglio detto di feroci parassiti capaci di ogni distruzione pur di mantenersi in vita... Dopo la casta della pubblica amministrazione é la forza piú distruttiva che affossa il Paese.

Gianca59

Mer, 03/07/2013 - 10:12

Gaffe ? Ve lo ricordate Monti: non appena accennò alle liberalizzazioni ci fu una sommossa degli avvocati/notai presenti tra i parlamentari al che soprassedette. La Cancellieri ha ragione e invito Lei e il Governo a fare qualcosa !!!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 03/07/2013 - 10:12

Quella dello spropositato numero di avvocati in Italia é una lobby di gretti egoisti, meglio detto di feroci parassiti capaci di ogni distruzione pur di mantenersi in vita... Dopo la casta della pubblica amministrazione é la forza piú distruttiva che affossa il Paese.

franco@Trier -DE

Mer, 03/07/2013 - 10:16

peter 46 ma noi quando li abbiamo presi eravamo già dentro lei è entrata ora è entrata appositamente per RICEVERE SOLDI DALLA COMUNITà 02121940, carcerato, l'Italia non è un paese disgraziato è uno dei più belli e interessanti del mondo , siete voi che siete dei disgraziati rovinandolo votando rosso(dimmi un paese europeo che sia comunista come la Italia)in Spagna c'era Carrillo ma contava come i miei coglioni a 90 anni) e non pagando le tasse con questo ne fate UN PAESE di 5ta categoria

franco@Trier -DE

Mer, 03/07/2013 - 10:27

quali miei soldi io non ne ho siete voi con le vostre tasse non io ,con pensione minima cosa vuoi che dia il mio sangue? se fossi in Italia me lo succhierebbero certo.L'Europa i soldi dove li prende fa i miracoli come il Cristo? Certo mettendo in croce voi.

peter46

Mer, 03/07/2013 - 10:43

franco@Trier-De,non girarla,tanto non devi pagare niente dicendo che stamattina ti è uscita 'stravagante'...pensi che per l'inserimento della Germania dell'est la Germania dell'ovest non ha avuto niente dall'Europa.E poi...perchè non dovevamo non darli?..."""se siamo pezzenti noi,perchè dobbiamo 'appezzentire' anche gli altri?""".Perchè non tornate a farci una colletta tutti Voi "emigrati"?...Su quel lavoro nero non ho letto niente,però.Mi aggiorni?...Sei sempre un grande nei commenti,comunque.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 03/07/2013 - 10:44

#franco @Trier. Guarda, che in Germania c,é una evasione fiscale di 180 Miliardi di euro, che gli Italiani non paghino le Tasse é una favola che non stá piu in piedi é lo Stato Italiano incassa dal popolo anno per anno 800 Miliardi di euro solo di Tasse; ma gli sprechi che ci sono in Italia sono molto alti, a cominciare Dagli statali che sono piu che in Germania che ha 20 milioni di abitanti in piu, in Italia ci sono 300,000 persone di troppo che lavorano per lo Stato, oppure non fanno una minkia tutto il giorno vedi "Luigi lo piscio"! che tutto il Giorno stá a rompere i cabasisi con i suoi commenti cretini, che in Europa non cé piu un Paese Komunista questo é vero, per questo io sono é saró sempre contro questi bucefali e cretini che non vogliono capire che il tempo del Komunismo é passato!, ma da come puoi vedere i Komunisti Italiani sono i piú ignoranti e cretini del Mondo! SI TAGLIANO LE PALLE PER FAR DISPETTO AL PAESE!, ma tu non puoi fare tutto l,erba un fascio; é noi del PDL lottiamo per sconfiggere il Komunismo in Italia!.

Libertà75

Mer, 03/07/2013 - 10:45

Una donna con le palle, primo ministro subito!

aleste85

Mer, 03/07/2013 - 10:46

si deve scusare per aver detto la verità?

janry 45

Mer, 03/07/2013 - 10:58

Su questo ha ragione.Gli avvocati hanno gli stessi privilegi dei giudici,oltre a ritardare i processi, di fatto, non trovandosi mai un loro collega disponibile a chiamarli a rispondere in una causa,non rispondono nemmeno civilmente per i loro errori o comportamenti non consoni alla loro professione.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mer, 03/07/2013 - 11:15

dispiace che venga detto come uno sbaglio della signora, meglio sarebbe stato dire che toccare un nervo scoperto implica una reazione scomposta delle parti coinvolte!!! Di fatto, questa reazione delle parti "offese" è particolarmente feroce proprio perché è vero, è tutto sacrosanta verità: guarda quanti consulenti ad hoc vengano nominati dai nostri eletti( e costano pure più di loro)!!! Brava Cancellieri, continua così.

laghee100

Mer, 03/07/2013 - 11:17

ha ragione da vendere la Cancellieri ! In Italia, un avvocato ogni 250 abitanti che difendono i loro privilegi! ecco perchè un processo dura 10 anni, ogni 3 mesi una letterina e una fattura di 500 euro !

laghee100

Mer, 03/07/2013 - 11:19

"L'avvocato è un uomo che salva i vostri beni dai vostri nemici, tenendoseli per sé".(Henry Peter Brougham)

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 03/07/2013 - 11:26

Perchè secondo voi non è vero ? Ricordate i taxisti e i farmacisti ? In questo paese comandano le lobby altrochè papy silvio.

marcokalos

Mer, 03/07/2013 - 11:26

Purtroppo è vero, gli avvocati sguazzano nelle lunghe procedure giudiziarie e nella scarsa tecnica usata dal legislatore. Il fatto che sono una lobby chiusa lo dimostra anche l'ultima riforma dell'esame di stato per diventare avvocati, che rende ancora più anacronistico un esame che non ha nulla a che vedere con la pratica professionale. Il tutto fatto per evitare che i giovani, davvero spesso più in gamba in quanto più aggiornati dei vecchi avvocatucoli, possano iniziare la loro attività. Vergogna! NON concordo invece su chi cita anche i NOTAI tra le cosiddette lobbies, in quanto in primo luogo sono PUBBLICI UFFICIALI che PAGANO in DENARO per ogni errore commesso (cosa che non accade agli avvocati o ai magistrati), sono dei sostituti di imposta per lo Stato e sono fondamentali per raccogliere molti tributi (e maneggiando soldi pubblici necessariamente devono essere in numero limitato per poter comunque essere soggetti a puntuali verifiche) ed infine i notai sono la MAGGIORE categoria di contribuenti in Italia e praticamente non evadono mai! Non so quale altro professionista o imprenditore fa tutto ciò! Informatevi!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 03/07/2013 - 11:30

La Cancellieri ha perfettamente ragione! Ce ne accorgiamo solo adesso che la giustizia (che non funziona) cosi' com'e' in Italia favorisce solo la casta degli avvocati? Conoscete il detto, uno studente che si iscrive a giurisprudenza andava soppresso da bambino! Forza Cancellieri, non scusarti proprio per niente e vai avanti a muso duro!

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 03/07/2013 - 11:36

La contestazione alla Cancellieri era stata scientificamente preparata dalla lobby in argomento che conta negli schieramenti in parlamento una notevole quantità di rappresentanti. Provate ad immaginare se il sistema giustizia funziona a dovere in questo paese quanti avvocati sarebbero a spasso e quanti farebbero fatica ad arrivare a fine mese.

Cosean

Mer, 03/07/2013 - 11:37

@ Gianca59 Forse il problema non sono gli avvocati. Cosa ne dici di questa Testata che vuol far credere che sia una "Gaffe" quello che ha riferito la Cancellieri? Non ti sembra l'informazione, più pericolosa?

herbavoliox

Mer, 03/07/2013 - 11:42

Ha detto semplicemente la sacrosanta verità. Unico neo: ha dimenticato i parlamentari, altra casta di intoccabili, ma non dovevano ridursi della metà? Non se ne parla più, non si riducono un bel cavolo lasciando a noi tutte le incombenze di risanare mps e vaccate varie. Rivogliamo i nostri soldi, tanto li spendete tutti in cosmetici, pranzi e puttane. DIMOSTRATO!!

Mario-64

Mer, 03/07/2013 - 11:46

Sulle lobbies ha ragione da vendere. Dai tassisti in su ognuno difende il proprio orticello. Poi anche la magistratura ha le sue colpe.

Ritratto di kinowa

kinowa

Mer, 03/07/2013 - 11:52

Adesso affermare il vero è da considerarsi gaffe? Semmai la Cancellieri ha dimenticato le altre lobby, quelle dei magistrati, dei notai, dei politicanti, dei medici e tante, ma tante altre. Non le ha elencate perche sono troppe. Avremo mai un governo con delle palle di acciaio che cancellerà tutte le lobby o caste e renderà una volta per tutte i cittadini UGUALI ?????????? Fino aquando non si formerà quel governo saremo sempre nella cacca.

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 03/07/2013 - 11:52

non credo cha la Cancellieri abbia detto qualcosa di spropositatio, ho avuto a che fare con quattro avvocati e due giudici in zona rossa e vi garantisco che sono una banda di menefreghisti guardano se hai solo soldi, le sentenze vengono storpiate imbevute da un sacco di bugie. Avvocati che non ti lasciano nessuna ricevuta e giudici corrotti, sono tutti da patibolo.

veradestra

Mer, 03/07/2013 - 11:58

sti avvocati! la cancellieri ha ragione da vendere!!!!

Atlantico

Mer, 03/07/2013 - 12:06

Ma quale gaffe. è un fatto certo ed assodato : in quasi tutti i paesi occidentali se un avvocato abbraccia la carriera politica deve interrompere l'attività professionale. In Italia invece succede il contrario: ci sono avvocati che sono stati fatti diventare parlamentari affinchè potessero svolgere 'meglio' l'attività parlamentare. Ma in Italia molte sono le cose strane: se fai qualunque attività non puoi essere parlamentare e quindi non devi fare altro. Vale per tutti meno che per gli avvocati. La Cancellieri ha detto una verità, poi certo c'è chi guarda il dito ...

linoalo1

Mer, 03/07/2013 - 12:07

Non ha tutti torti!Personalmente,quando avrei voluto mettermi contro un avvocato in una Città di media grandezza,mi sono sentito rispondere da un suo colllega'non è possibile perché cane non mangia cane'!questo Perché.In una stessa città tutti gli avvocati si conoscono e,per nessuna ragione,si metterebbero uno contro l'altro!Del resto,non fanno così anche i Magistrati?Lino.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mer, 03/07/2013 - 12:12

dispiace che venga detto come uno sbaglio della signora, meglio sarebbe stato dire che toccare un nervo scoperto implica una reazione scomposta delle parti coinvolte!!! Di fatto, questa reazione delle parti "offese" è particolarmente feroce proprio perché è vero, è tutto sacrosanta verità: guarda quanti consulenti ad hoc vengano nominati dai nostri eletti( e costano pure più di loro)!!! Brava Cancellieri, continua così.

maurizio50

Mer, 03/07/2013 - 12:12

La sig.Cancellieri, che ovviamente non ha mai messo piede in un tribunale, vada a verificare la produttività dei Giudici e degli impiegati dell'Amministrazione della Giustizia. Così potrà capire perchè il livello della Giustizia in Italia è pari a quello del Kenya o del Gabon.Poi a proposito della mediazione si faccia raccontare da Angelino Alfano chi c'è dietro le lobbies che vogliono a tutti i costi la "mediazione"negli affari della giustizia!!Altro che riforma:pura convenienza!!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mer, 03/07/2013 - 12:34

Guardi signora giornalista che il significato negativo di lobby è solo italiano. Lobby è un insieme di persone che perseguono gli stessi interessi associandosi tra loro. E che gli avvocati,i laureati più presenti nella politica,siano una grande lobby non è una novità. Lo si sa da sempre. Signora giornalista Anna Maria Greco ,ma dove sta la gaffe che lei presume all'ottima Cancellieri ? Informarsi prima di scrivere.......( non si finisce mai d'imparare )

Stratocaster

Mer, 03/07/2013 - 12:37

Gli avvocati sono, oltre un lobby evindentissima, gli attori principali della rovina della giustizia italiana. Su questo non c' è storia.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 03/07/2013 - 12:49

Penso che la Cancellieri, pure lei (che, a detta di tanti, sembrava persona tutta d'un pezzo), abbia perso la bussola e, quindi, anche il contatto con la realtà della situazione politica-giudiziaria che viviamo in Italia. Non c'è più niente da fare. Il causato sfacelo dello Stato lo si dimostra anche con queste affermazioni.

clod46

Mer, 03/07/2013 - 12:52

A mio parere la Cancellieri non ha commesso nessuna gaffe nel definire lobby questi apparati, e sono della peggiore specie! se si pensa al "massacro" che compiono ogni anno a scapito di quei poveri ragazzi aspiranti a diventare avvocati! Si dovrebbero solo vergognare, non hanno nessun rispetto per i sacrifici che i genitori di questi ragazzi hanno fatto per farli studiare, e adesso non possono esercitare perché la casta degli avvocati non consente loro di misurarsi sul mercato. Queste cose esistono solo in Italia, e la Cancellieri che stimo come persona seria dovrebbe mettere fine a questi assurdi privilegi.

agosvac

Mer, 03/07/2013 - 12:56

Il ministro della Giustizia ha perfettamente ragione: c'è una lobby che impedisce ogni riforma! Peccato che sbaglia lobby!!! Infatti non sono gli avvocati che attualmente contano poco e niente, sono i magistrati che non intendono rinunciare alle loro anomale prerogative. La signora Cancellieri, da Ministro della Giustizia dovrebbe capire una cosa importante: ormai non è "sottoposta" agli ordini ed ai capricci dei magistrati, sono i magistrati che debbono fare ciò che decide lei insieme al Governo! la riforma della Giustizia che poi è solo la riforma della magistratura è essenziale per il buon funzionamento dello Stato, se necessario si deve "imporre" alla magistratura senza nessun tentennamento e senza dare colpe che non esistono ai poveri avvocati che anch'essi sono martiri della magistratura.

Da

Mer, 03/07/2013 - 13:07

bel posto di frasi fatte, questo...si parla senza sapere assolutamente nulla di questa professione: tariffe abolite (sarebbe questa la lobby?), il cliente può chiedere il preventivo come da un meccanico o da un carrozziere; clienti che entrano negli studi credendo che a pagare sarà lo Stato o la controparte..e quindi non si paga (tanto una lettera hai fatto...); mediazione come mostro giuridico...vi piace tanto la parola, ma quando poi il cliente si rivolge all'avvocato parte in quinta, vuole tutto, inizia la causa (quando potrebbe mediare), e poi si lamenta che i processi durano tanto...la mediazione aumenta i costi, ma vi piace comunque perchè credete che vada contro la "lobby"...i problemi sono altri, e sono proprio quelli che i governi non vogliono affrontare...vi accontentate del fumo negli occhi

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 03/07/2013 - 13:09

«Li vado ad incontrare - dice la Cancellieri-, così me li levo dai piedi». Per il presidente degli avvocati partenopei, Francesco Caia, sono parole «gravissime», da «Stato illiberale», espressione di una «concezione antidemocratica dell'avvocatura e della tutela dei cittadini». Altro giro, altra colossale figuraccia di una esponente di primo piano del governo Letta. Non bastava lo scandalo venuto a galla della ministra Josega Idem. Quella che viveva in canoa e non sapeva di risiedere in una abitazione abusiva. Ora è toccato anche alla celebrata ministra della Giustizia Annamaria Cancellieri che, nei confronti degli Avvocati, ha proferito apprezzamenti degni di qualche scalcinata coatta di borgata. Le scuse di questi arroganti soggetti non bastano. La Cancellieri deve rassegnare le dimissioni e sparire, così come è apparsa. Il PdL prenda per in bavero Enrichetto Letta è lo metta con le spalle al muro visto, che mentre viene tentato di ostacolare vergognosamente dal PD, il suo partito di appartenenza, la giusta nomina della Santanchè a Vice Presidente della Camera (in sostituzione di Maurizio Lupi) un ministro donna della Giustizia si abbandona ad un linguaggio da censura totale proprio nei confronti della categoria degli Avvocati. Una parte significativa del comparto Giustizia proprio perché di tutela dei cittadini tutti!

nalegior63

Mer, 03/07/2013 - 13:14

se avesse rettificato e detto... come pure i magistrati commercialisti dottori taxisti tutte lobby come gay rom islamici sindacati allora avrei detto che ha le palle sotto,ma il PD in blocco avrebbe acceso la famosa macchina del fango,l avrebbero massacrata

Atlantico

Mer, 03/07/2013 - 13:16

Ma quale gaffe. è un fatto certo ed assodato : in quasi tutti i paesi occidentali se un avvocato abbraccia la carriera politica deve interrompere l'attività professionale. In Italia invece succede il contrario: ci sono avvocati che sono stati fatti diventare parlamentari affinchè potessero svolgere 'meglio' l'attività parlamentare. Ma in Italia molte sono le cose strane: se fai qualunque attività non puoi essere parlamentare e quindi non devi fare altro. Vale per tutti meno che per gli avvocati. La Cancellieri ha detto una verità, poi certo c'è chi guarda il dito ...

aquiladellanotte55

Mer, 03/07/2013 - 13:19

Anna Maria Greco ma per favore la gaffe è lei!!! Per una volta anche se fuori onda, un ministro parla fuori dai denti esprimendo un pensiero chiaro e per me condivisibile.

peter46

Mer, 03/07/2013 - 13:22

pasquale.esposito...era un "leggerissima conversazione"fra me e lui.Perchè spara sempre,all'entrata'il 'carico da quaranta'?E poi perchè prima del nome gli mette le sbarre della finestrella del carcerato:è libero,cioè 'franco'...il germanico.Si aggiorni anche lei.Il lavoro nero,in germania, ha un valore di 350 miliardi di euro e praticato da circa 8 milioni di persone(fonte sole 24 ore su uno studio commissionato dal colosso delle carte di credito 'visa' all'università di Linz).E',in percentuale al Pil, dopo la Bulgaria e prima dell'Italia il paese europeo con più lavoro nero...dunque l'Italia è surclassata,malgrado sono gli stessi Italiani a dipingerla come patria degli 'evasori'(anche per questo siamo Italiani...riconoscibili),lavoro nero ed economia sommersa...e come dice lei con 800 miliardi di tasse su un bilancio di 1200-1300 miliardi di euro l'anno,che ci collocano al 1° posto per tasse pagate(pagate non ...a pagherò).E loro(i tedeschi)non se ne fregano di questo problema del sommerso:vengono recuperati dal gettito dell'iva(perchè anche in Italia ogni anno l'incasso totale dell'iva aumenta?),che altrimenti sarebbe di molto inferiore se i consumi crollassero a causa dei mancati redditi garantiti dal lavoro nero....Ciò non significa che bisogna che ci debba per forza esserci il 'nero'...ma se con meno scena e con l'agire mirato,ma 'dilatato'nel tempo(altrimenti i buoi scappano e lasciano solo le 'corna')forse si prenderanno due piccioni con una fava.Chissà se la sua minima pensione è pagata da lavoro in Italia o in germania,mah!:ce lo spiegherà,forse(anche se sono solo affari suoi e per la privacy non è tenuto a farlo)e speriamo che non rientri in quella statistica...e che si calmi co' sta Germania "caput mundi".

caronte37

Mer, 03/07/2013 - 15:38

Solo chi non è addentro alle segrete cose della casta dei magistrati si può indignare della sparata della signora ministro. In quell'ambiente, e chi lo ha frequentato anche di sguincio lo sa bene, non esiste amicizia, stima, rispetto umano. Ognuno, come si dice, ha qualche scheletro nell'armadio e pertanto, sempre ognuno, cerca sempre di pararsi il culo. Ci vuole un nulla, una filama, una piccola diceria e scatta l'inchiesta per tacitare il rompicoglione. In quell'ambiente nascono eroi ogni 100 anni. Falcone e Borsellino sono gli eroi del 900; quelli degli anni 2000 devono ancora nascere.

precisino54

Mer, 03/07/2013 - 19:34

È ovvio che la Cancellieri nelle sue pachidermiche fattezze ha subito forte il condizionamento della lobby dei magistrati e del loro credo, per cui qualunque intervento si faccia sulla giustizia è sbagliato e porta al rallentamento. In ogni caso meglio salire sul carro del più forte!

Cosean

Mer, 03/07/2013 - 20:08

@ caronte37 Attenzione! I Magistrati non centrano niente!