Per Gattuso i pm creano il reato di amicizia

Calcioscommesse, l'ex milanista è indagato per alcuni sms sospetti a "Mister X": "Se ho truccato mi ammazzo"

In Italia si può essere indagati per amicizia. Gennaro Gattuso s'è visto consegnare un avviso di garanzia perché conosce e frequenta una persona che forse è sbagliata. Un campione del mondo, un simbolo del pallone è sotto inchiesta per associazione per delinquere perché il suo migliore amico ha conosciuto un personaggio poco raccomandabile e con quest'ultimo Rino ha scambiato qualche messaggio e qualche telefonata in momenti particolari. Prove di combine zero, prove di coinvolgimenti diretti meno di zero. Strana storia. Ieri mattina l'Italia s'è svegliata e la prima notizia che ha saputo in giornata, alla radio, in tv, sul web era questa: «Calcioscommesse, quattro arresti, Gattuso indagato». Come Gattuso? È il riflesso immediato di un Paese che ha riconosciuto per anni questo giocatore come il simbolo dei lottatori, cioè del contrario di quelli che le partite le vendono. Il secondo riflesso è stato questo: se è marcio lui, allora è finita. Leggendo i documenti della procura, però, la sensazione è opposta. Non più come, ma perché Gattuso? Non c'è al momento uno straccio di prova che lo possa indicare come uno di quelli che sistemavano i risultati delle partite, non c'è una sua conversazione che abbia come contenuto una combine, non c'è traccia di denaro che abbia preso. C'è un sottobosco di persone che entra in contatto con lui. Punto. C'è un amico, un suo grande amico, che secondo l'accusa si relaziona agli scommettitori bolognesi che poi sarebbero il tramite con quelli più grossi, i cosiddetti «zingari», che a loro volta poi sarebbero il gancio con la cupola di Singapore. Un salto triplo che è la deduzione, della deduzione, della deduzione. Cioè: non sta in piedi.

Allora la sensazione, brutta, sgradevole, spiacevole non è più «se è marcio lui, sono marci tutti». È questa: serviva un nome per tenere in vita questa inchiesta che ha svelato un sacco di spazzatura, che ha raccontato un mondo del pallone corrotto e pronto a vendersi per poco, schiavo del gioco e dell'impunità, sconvolto dalla facilità con cui la criminalità può intervenire e condizionarlo. All'inchiesta di Cremona è sempre mancato il «pezzo grosso». Perché se scopri le schifezze di Bari, Lecce, Albinoleffe, Atalanta, Siena, Ascoli, Grosseto l'indignazione dura il giusto, cioè poco. Le telefonate incrociate di Gattuso dimostrano nulla, sono il chiavistello per raccontare al mondo che quest'indagine vive ancora, che il calcio è tutt'altro che redento. È la degenerazione della società e della giustizia che riesce a diventare peggio delle persone che indaga. Se Gattuso, o chiunque altro, merita di finire in una indagine per un reato grave come l'associazione per delinquere, deve esserci ciccia. Non chiacchiere. E invece qui siamo al livello ancora inferiore delle chiacchiere. I magistrati hanno avuto anche il coraggio di scrivere che tutto parte da un'intercettazione tra due personaggi in cui uno dice: «Buffon scommette 100-200mila euro a settimana». E l'altro dice: «Perché Cannavaro e Gattuso? Sono proprio malati».

Un cazzeggio, una diceria da bar che diventa il punto di partenza di un filone d'inchiesta. Una follia certificata dall'ordinanza: «La conversazione, pur non implicando alcunché a carico del Gattuso sotto il profilo penale, lo individua come un accanito scommettitore, qualità che, se reale, condivide con la maggior parte dei calciatori coinvolti nella presente indagine. Tuttavia, il riaffiorare nell'inchiesta della figura del Gattuso, in stretta relazione con quella del suo “amico fraterno” Salvatore Pipieri». Capito bene? Dicono: «se reale», cioè non lo sanno, anzi lo mettono in dubbio anche loro. Poi aggiungono il reato di amicizia. Perché è ovvio, no? Se l'amico intrattiene relazioni pericolose, anche Gattuso le intratterrà. Le telefonate ci sono, sì. Contate e riportate nell'ordinanza. Il problema è che non ci sono le prove. Al momento ci sono suggestioni che equivalgono a fango, tanto fango. I magistrati forse non sanno che il calcio non è la politica: se agli italiani tocchi un giocatore senza motivo, non ti perdonano.

Commenti

cicero08

Mer, 18/12/2013 - 08:36

Sarà il calcio ad ispirarli, ma per Moggi hanno rubricato il reato di associazione per farsi...fottere. Povera Italia

Gianfranco__

Mer, 18/12/2013 - 08:51

si, ok ma i magistrati lo stanno solo indagando, mica lo hanno condannato. Il "fango" è il risalto mediatico che i giornalisti danno alla notizia dell'indagine.

sale.nero

Mer, 18/12/2013 - 09:11

... e c'è da crederci e sperare che ciò non avvenga. Questo è il chiaro cieco lavoro di 'pulizia' che sta svolgendo .... dagli all'untore

COSIMODEBARI

Mer, 18/12/2013 - 09:14

Il reato di amicizia: un caposaldo, a tutti i livelli, dei sistemi didattoriali. Se così fosse, in questo nuovo caso scommesse, non ci vuole il mago a capire quale sarà l'arrivo, previsto in anticipo, a tavolino. Bloccare e sfaldare il Milan, ovvero ancora la sua proprietà. L'ho già ipotizzato ieri scrivendo qui, mi piacerebbe essere smentito, il che non sposterebbe di una virgola il mio pensiero sul mondo che gita attorno al belusconismo aziendale (il Milan è una azienda) e familiare.

Ritratto di fpagane

fpagane

Mer, 18/12/2013 - 09:17

povera italia in mano a questi giudici che vogliono solamente farsi belli sotto i riflettori, sperperando centinaia e centinaia di milioni di noi poveri contribuenti.

aredo

Mer, 18/12/2013 - 09:21

Dove vanno a parare i magistrati di sinistra con tutta 'sta storia? Ovvio... "Mister X"=Berlusconi. Ecco dove punta tutta questa inchiesta. Dei commedianti ed accusati vari non gli interessa.

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 18/12/2013 - 09:26

per Gianfranco è vero i magistrati lo stanno ancora indagando ma allora la notizia DOVREBBE essere divulgata a indagine compiuta con le prove per un rinvio a giudizio,le notizie alla stampa chi le da?io no lei? allora la separazione delle carriere diventa improcastinabile l'elezione del procuratore capo da parte del popolo anche e quando il fango risulta tale via a calci in culo e pagamento personale per la diffamazione da parte di quei magistrati(procuratori) che rovinano le persone sulla base di prove inesistenti o esistenti solo nella loro fantasia

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 18/12/2013 - 09:29

evvai il milan il prossimo anno vincerà il campionato....di serie B.

qwertyuiopè

Mer, 18/12/2013 - 09:30

Gattuso ha semplicemente ricevuto un avviso di garanzia, ovvero un atto a sua tutela visto che il suo nome è venuto fuori in alcune intercettazioni, nessuno ha detto che sia colpevole. Basta denigrare la magistratura quando si avvicina al zona berlusconiana e poi, nell'altro vostro articolo, dare praticamente per certo che Brocchi e la Lazio sono colpevoli!

puntopresa10

Mer, 18/12/2013 - 09:36

provo solo disgusto per questi magistrati che non hanno scoperchiato un cazzo,perchè gli zingari,gli indonesiani ci sono ancora e ci saranno sempre.sono uscite ad arte per distogliere gli italiani da altri problemi,ma non capiscono che stanno toccando un tasto molto pericoloso che al confronto i no-tav,casapound e altre menate sono acqua di rose.poi,voglio dire scommettono tutti nei circuiti illegali;giornalisti,imprenditori,politici,puttane,ruffiani,prelati e perfino magistrati badate bene non i pivellini di prima nomina,ma i vecchi volponi,gli intoccabili. solidarietà per Gattuso.

comase

Mer, 18/12/2013 - 09:40

Ennesima conferma che i magistati sono dei malati di mente

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 18/12/2013 - 09:57

quando hanno sbattuto la juve in serie B non ho sentito parlare di complotti ora invece già mettono le mani avanti.

therock

Mer, 18/12/2013 - 10:10

ribadisco...berlusconi non c'entra un cazzo e comunque siamo all'avviso di garanzia non al rinvio a giudizio quindi il titoletto a effetto fatto per gettare la palatina di merda quotidiana sulla magistratura non c'entra assolutamente nulla...è normale che di fronte a contatti con indiziati e intercettazioni si indaghi e l'avviso di garanzia serve appunto ad "avvisare" l'interessato che si stanno facendo indagini su di lui...semmai la valutazione rinviamola al momento del rinvio a giudizio

aredo

Mer, 18/12/2013 - 10:20

@ersola: come se la Juve vincesse di continuo le partite per "fortuna" o "bravura"... Ehh! Che le partite sono truccate con la Juve dovrebbe capirlo anche un bambino. Peccato che al giorno d'oggi la maggioranza delle persone non capisca più nulla.

Rossana Rossi

Mer, 18/12/2013 - 10:26

Attenzione perché visto che tirano in ballo Gattuso che era del Milan tra un po' salta fuori che c'è di mezzo Berlusconi........

linoalo1

Mer, 18/12/2013 - 10:32

In poche parole:se io fossi il pericolo pubblico n.1 e facessi una telefonata a Gattuso,che non conosco,e lui rispondesse e la chiamata venisse intercettata,per i Magistrati intercetatori,Gattuso sarebbe mio amico?Visto come si fa in fretta atrarre conclusioni sbagliate?Lino.

Ritratto di indi

indi

Mer, 18/12/2013 - 10:32

E siamo al solito canovaccio Dipietrista: "Io comincio ad indagarti sulla base di nulla, qualche pentito poi, per uscire di galera, salterà fuori confermando tutte le supposizioni". Caro il mio Gattuso sei fritto! Questi manigoldi hanno in mano il paese e lo sanno, e non è detto che il loro Kapo risieda in Svizzera, da dove manovra tutti gli strani accadimenti italiani. Sullo sfondo infatti, costantemente in porcate come questa di Gattuso, bene o male, direttamente o indirettamente, c'è la figura di Berlusconi! Che se non si sveglia un po' velocemente, soccomberà definitivamente! Mania di persecuzione? Forse, ma considerata la folla di supponenti presente in questo Paese, SUPPONGO lecitamente anch'io!capo

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mer, 18/12/2013 - 10:38

ersola:Intanto è stata la rubentus l'ultima a vincere il campionato di serie B (eh eh eh).Chi vivrà vedrà eh eh eh......

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mer, 18/12/2013 - 10:40

Forza Rino,combatti anche questa battaglia !!!!!!Poi mettiamo il peperencino nel c..o ai diffamatori.

Libertà75

Mer, 18/12/2013 - 10:43

fatemi capire, berlusconi scommetteva contro il milan? woodcock ha già prove, voci, confessioni firmate?

cicero08

Mer, 18/12/2013 - 10:47

X indi: temo abbia ragione: Tenga presente che base per la condanna di ieri di Moggi sarebbe la promozione di un'associazione che nel processo si è accertato voleva regolarmente fotterlo...

cast49

Mer, 18/12/2013 - 11:09

fanno ridere i polli con quel reato di amicizia...

James Cook

Mer, 18/12/2013 - 11:40

Ecco un esempio del giornalismo prono al padrone, si difende a prescindere, il calciatore , che è stato al servizio della squadra del Berlusca! Reato di amicizia...... non sapete nemmeno cosa scrivete asini matricolati.

Mario Crosta

Mer, 18/12/2013 - 11:52

Sono interista, ma non posso fare altro che difendere un calciatore che è sempre stato un leale avversario in campo e fuori e che oggi le toghe tentano di "asfaltare" senza uno straccio di una prova: dopo il "concorso esterno ad associazione mafiosa", un obbrobrio della peggior barbarie giudiziaria, adesso hanno inventato anche il "reato di amicizia". Bastardi. Altro che la ghigliottina! In Italia non c'è più la democrazia. C'è una dittatura fiscale e giudiziaria diretta da una casta di parassiti. Non ci saranno a lungo delle elezioni-farsa che li salveranno. Il boia affili in tempo le lame...

Ritratto di mark911

mark911

Mer, 18/12/2013 - 11:54

Vedo che qualcuno già parla di squadre coinvolte quando l'inchiesta è limitata a singoli elementi per cui le società sono fuori e non c'entrano nulla ma il problema più grave e che si rischia che finisca tutto in una bolla di sapone mentre, a livello internazionale, ci siamo già sputtanati per i prox mondiali (qualcuno parla di combine a tal proposito) x cui la nazionale sarà vista come i soliti ladri italiani o quant'altro e tutto ciò per un qualcosa che è ancora molto vago e non dimostrato mentre il magistrato di turno si fa bello davanti alla telecamere ai danni dell'immagine del Paese...stessa cosa è successa con il caso elicotteri Augusta venduti all'India e con l'azienda diffamata, commessa annullata e concorrenza straniera che vince, tra l'altro con lo stesso sistema , e magistrato italico in prima pagina ...bene avanti così !

Ritratto di indi

indi

Mer, 18/12/2013 - 11:54

@ersola: Abbiamo capito, nessuno ti da ascolto, quindi cerchi la citazione a tutti i costi come sempre! Può anche essere che nessuno si sia strappato le vesti per la Juve in serie B, ma una cosa è certa, finché l'emblema vostro è e rimane uno scommettitore da 100.000/200.000 euro a settimana nonostante sia proibito a un giocatore in attività, che predica il Fair play ma nega e negherebbe comunque un gol un metro dentro la porta, ebbene, dicevo , finché osannerete tale personaggio, dimenticatevi la solidarietà altrui.

Ritratto di indi

indi

Mer, 18/12/2013 - 12:11

@therock: Per quanto riguarda Belusconi, è meglio che scendi dal pero e cominci a capire dove sei ubicato, ok te lo dico io, sei in ITALIA! SVEGLIATI! Per quanto concerne il resto leggiti il commento di buon senso di, @manasse, appena un po' sopra il tuo, potresti apprendere a come non fermarti in superficie. Non ti biasimo però per non averlo fatto, è la malattia di quasi 10 milioni d'italiani.

Ivano66

Mer, 18/12/2013 - 12:13

Voi de Il Giornale sempre dalla parte di corrotti e dei corruttori, eh?

viento2

Mer, 18/12/2013 - 12:13

indi-bella risposta ad ersola loro hanno quell'esempio di sportività come capitano e parlano pure se il C T avesse polso non dovrebbe farlo più giocare in nazionale

viento2

Mer, 18/12/2013 - 12:17

ersola-sei pure juventino se ti brucia l'eliminazione mettiti seduto su una verga di ghiaccio e a febbraio guardati e gufa il MILAN che gioca gli ottavi di CL

viento2

Mer, 18/12/2013 - 12:18

ersola-sei pure juventino se ti brucia l'eliminazione mettiti seduto su una verga di ghiaccio e a febbraio guardati e gufa il MILAN che gioca gli ottavi di CL

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 18/12/2013 - 12:30

a parte il fatto che sono milanista testina,ma tanto non andremo oltre gli ottavi.

unosolo

Mer, 18/12/2013 - 12:54

a Gennarì nconosci nessuno , manco na Cancellata , butta quel telefono cavolo . Non si possono avere amicizie se non hai un appoggio.

palllino.

Mer, 18/12/2013 - 13:52

Purtroppo c'era da aspettarselo..dopo le condanne a favore di De Benedetti adesso si cerca di mettere in cattiva luce un altro settore di Fininvest. Probabilmente Berlusconi sara' costratto a vendere la societa per salvarla.. Oramai l'accerchiamento si ta completando e stante il recupero di FI probabilmente inaspettato siamo solo all inizio.Stanno cercando il colpo di grazia prima che possa rialzare la testa..

palllino.

Mer, 18/12/2013 - 13:59

E poi fosse qualcun altro..ma Ringhio proprio no!!!!!!!

cicero08

Mer, 18/12/2013 - 14:32

dalla sentenza di ieri su calciopoli un altro schiaffone o sberleffo per la giustizia del ministro Cancellieri: Bergamo si è visto annullare la condanna per una belinata dei primi giudici ed ora, maturata la prescizione, non riusciranno neppure a riformulare le cervellotiche richieste che hanno portato alla condanna di Pairetto e Moggi. Ma si può???

therock

Mer, 18/12/2013 - 14:57

Indi, meno male che c'e' lei che va in profondita'

rotto

Mer, 18/12/2013 - 16:10

quando vi conviene l'avviso di garanzia è una condanna, quando non vi conviene non è nulla. é solo per comunicargli che, essendo venuto in contatto con indagati ci saranno accertamenti. di certo ne uscirà pulito

rotto

Mer, 18/12/2013 - 16:10

quando vi conviene l'avviso di garanzia è una condanna, quando non vi conviene non è nulla. é solo per comunicargli che, essendo venuto in contatto con indagati ci saranno accertamenti. di certo ne uscirà pulito

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 18/12/2013 - 17:59

anche l'avviso di garanzia dovrebbe essere tutelato e non divulgato perchè se è di cdx per i sinistronzi è gia colpevole se invece è di sx allora............

Paul Bearer

Mer, 18/12/2013 - 18:18

Obbligatorietà della rilevazione del tasso alcolemico per tutti i PM.

michele lascaro

Mer, 18/12/2013 - 18:53

Penso che dovremmo essere tutti indagati. Le statistiche dimostrano che le organizzazioni malavitose sono enormemente aumentate in Italia, per cui ognuno di noi, nella sua vita, ha certamente "incocciato" in un delinquente, per cui...

Ritratto di Tora

Tora

Mer, 18/12/2013 - 18:56

A tutti i porci che credono nella magistratura italiana, rossa come il sangue, auguro di trovarsi in una situazione simile a quella nella quale si trova oggi Gennaro Gattuso e nella quale si trovano giornalmente migliaia di persone, vittime del protagonismo, dell'incapacità, della superficialità e della malafede di chi dovrebbe invece fungere da tutore.

scorpione2

Mer, 18/12/2013 - 19:00

perche' diceria da bar,non e' stato appurato che buffon e cannavaro scommettevano sulle partite? buffon non dava fior di milioni al gestore di un bar (suo amico fidato)per puntare sulle partite? e poi uno che dice che i soldi sono miei e li spendo come voglio,la dice lunga,il famoso proverbio che dice pensar male e' peccato pero' ci si azzecca sempre e' sempre di moda,vi ricordate il gol che ha preso nella partita contro il lecce? e se avesse dato tanti soldi al suo amico per scommettere sul gol del lecce voi cosa pensate? e specialmente la papera che ha fatto sul gol?, tutto puo' essere,magari gattuso inavvertitamente ha dato lo spunto al suo amico fraterno che anche lui ci stava alle combine ed e' per questo che i megistrati ci vogliono vedere cosa e' successo.se non ce' niente state tranquilli che non succede niente.

Ivano66

Mer, 18/12/2013 - 20:44

Tora: si tranquillizzi, non ho frequentazioni sospette, io. Ma, in definitiva: c'è ancora qualche grullo che crede all'onestà di questo calcio marcio fino alle fondamenta?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/12/2013 - 22:59

PER la "magistratura" Italiana, chisso, lavorava per il PREGIUDICATO e quindi come tale NON POTEVA NON SAPERE!!!! AMEN

Ritratto di curbin

curbin

Gio, 19/12/2013 - 09:03

Forza Gennarino. Siamo tutti con te. Un esempio nello sport e nella vita. Grande: e te lo dice uno Jiuventino. CIAO.