Grillo e la democrazia diretta solo quando conviene

Marino propone un assessorato al M5S: il gruppo romano chiede alla rete. Ma Grillo invalida il voto

Tutte le decisioni prese online? Macché. Per Beppe Grillo la democrazia online va bene solo quando conviene.

Già perché se la votazione online parte dal basso - e cioè dai consiglieri a Cinque Stelle di Roma - scatta il veto del leader. Motivo del contendere: un possibile assessorato del M5S nella giunta Marino. Stando a quanto rivelano i quattro grillini al Campidoglio, infatti, il neo sindaco li ha convocati due volte per proporre una poltrona. O meglio, specifica il primo cittadino, i nomi di esperti anche esterno al M5S di cui valutare il curriculum.

Un'offerta che ha allettato i consiglieri che hanno per questo messo online un sondaggio per chiedere ai propri elettori cosa fare. Il sì a Marino, viene specificato, non significherebbe "un'alleanza con il sindaco e la sua coalizione", ma un modo per chiedere "contestualmente la realizzazione di alcuni punti del nostro programma (punti da definire sulla Rete)". Marcello De Vito, Virginia Raggi, Enrico Stefàno e Daniele Frongia, eletti come consiglieri, si sono tra l'altro autoesclusi dalla candidatura "coerentemente coi principi del MoVimento" e hanno chiesto ai cittadini di inviare via email il nome di una donna competente in materia.

L'iniziativa non è però piaciuta a Beppe Grillo che dal suo blog ha annullato qualsiasi votazione online non avvenga sul portale nazionale. "L'unica base dati certificata coincidente con gli attivisti M5S e con potere deliberativo è quella nazionale che si è espressa durante le Parlamentarie e le Quirinarie e quindi il voto chiesto da De Vito on line non ha alcun valore", si legge. Insomma, anche stavolta - così come è successo durante le consultazioni - il diktat è "No".

Commenti

Alberto Gammi

Mar, 25/06/2013 - 16:11

Ma perche' non parlate mai delle "Epurazioni" del PD? Per diffamare il movimento vi aggrappate davvero a delle assurdita'. De Vito ha specificato fin da subito che non era un "alleanza" con il PD e Grillo lo ha solo ribadito (sia mai che qualcuno fraintendesse e in effetti...). Meglio che vi concentriate sui 1000 articoli in difesa di B.

Alberto Gammi

Mar, 25/06/2013 - 16:11

Ma perche' non parlate mai delle "Epurazioni" del PD? Per diffamare il movimento vi aggrappate davvero a delle assurdita'. De Vito ha specificato fin da subito che non era un "alleanza" con il PD e Grillo lo ha solo ribadito (sia mai che qualcuno fraintendesse e in effetti...). Meglio che vi concentriate sui 1000 articoli in difesa di B.

Romolo48

Mar, 25/06/2013 - 16:12

Questa si che è democrazia!!

Alberto Gammi

Mar, 25/06/2013 - 16:13

Detto poi da un giornale che fa a capo a un partito che e' pronto a far cadere il governo e mandare in bancarotta l'Italia solo per salvare il suo leader/padre/padrone...

Ritratto di i£ politicante

i£ politicante

Mar, 25/06/2013 - 16:53

NO A SPARTIRSI LE POLTRONE DA BRAVI POLITICANTI, SI a valutare ed appoggiare i singoli punti che sono in linea con le nostre idee ed il nostro programma...in guerra non si "collabora" col nemico, NON STACCHIAMO ASSEGNI IN BIANCO ALLA CASTA in cambio delle poltrone

antonio11964

Mar, 25/06/2013 - 18:16

eh eh eh eh ...sempre peggio....che banda di pagliacci. ma va beh'...con un buffone a cao che si pretendeva ???? altro che un mini-esercito di pagliacci.

peroperi

Mar, 25/06/2013 - 18:32

SE E' VERO ciò che dite, potete anche scrivere he BEPPE GRILLO HA passato l'esame per ottenere LA PATENTE DA CRETINO. Prima gli offrono di entrare nella stanza dei bottoni per riformare l'Italia e lui si ritira, poi gli offrono di dimostrare qualcosa alla Capitale e lui rifiuta. Ma che caxxo vuole? Ce lo vuole spiegare?

marvit

Mar, 25/06/2013 - 18:40

Alberto Gammi. La notizia è notizia. Domanda:è vera o non è vera?? Cosa c'entrano "il giornale del partito" e "gli articoli in difesa di". E' vera o non è vera,la notizia??

petra

Mar, 25/06/2013 - 18:52

Ha ragione Grillo. Deve rimanere duro e puro altrimenti si annacqua e diventa come tutti gl9i altri. Vedi Lega. Forza Grillo. Non ti voto ma tifo per te.

albertzanna

Mar, 25/06/2013 - 19:23

Grillo e la democrazia? Come dire il diavolo e l'acqua santa!!

titina

Mar, 25/06/2013 - 19:30

cioè le votazioni sono valide solo sul blog di grillo? per caso così grillo-casaleggio s.p.a. guadagnano di più?

angelo piras

Mar, 25/06/2013 - 21:08

Che cosa vuole questo lardoso bellimbusto dalla vita? Ha una moglie ancora Bona, milioni a palate e viene a rompere i C. a noi. Che vada in Kenia a far ridere le scimmie.

porthos

Mar, 25/06/2013 - 23:01

"democrazia diretta....." siiiiiiiiiiiii : "diretta a fottersi i soldi, NON a lavorare seriamente". Vai beppe, alla grande !! grullo e furbastro eri, e grullo e furbastro resti, con l'aggiunta di tonnellate di inconcludenza assoluta. fra te ed una scorreggia, mi sa che la scorreggia la vinca in quanto a sostanza e contenuti !

paolonardi

Mer, 26/06/2013 - 05:52

Desolante la difesa a tutto tondo del buffone. Quello che tale individuo vuole e' il potere assoluto per fare quello che vuole: mettere i politici della casta in campi di rieducazione, i giornalisti in riserve a pubblicare solo il "verbo" che esce dai mal ridotti emisferi cerebrali suoi e di Casaleggio o di quel professore universitario suo sodale ed infine i cittadini, che campano col salario di cittadinanza, osannanti in adunate oceaniche che inneggiano alle sue urlate buscherate galattiche.

Tino Gianbattis...

Mer, 26/06/2013 - 07:50

Alberto gammi, sei strabico e ai la coda di paglia!!!!