Sorial indagato, mentre Grillo lancia un sondaggio: "Quale la colpa peggiore di Napolitano?"

Casaleggio censura Sorial, ma i dissidenti Campanella e Battista insistono: "Uno scivolone che copre la mancanza di contenuti"

Il deputato grillino Sorial in conferenza stampa alla Camera

Non si placano le polemiche dopo l'attacco di Giorgio Sorial, che ieri ha definito "boia" il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: nella mattinata di mercoledì, un nuovo post sul blog di Grillo lancia un sondaggio per decidere quale sia l'atto più grave della presidenza Napolitano. Con l'hashtag #napolitanodimettiti, e un fotomontaggio raffigurante il presidente con una corona in testa, Grillo scrive: "Re Giorgio", ormai da anni si comporta come se fosse il capo assoluto del Governo. In particolare, ha accettato il suo secondo mandato proprio a condizione di poter gestire col pugno di ferro i vertici delle istituzioni, Parlamento incluso. Eppure, il Presidente Napolitano non è esente da errori, anche gravissimi, che inficiano la credibilità e la fiducia dei cittadini nella stessa istituzione che rappresenta. Errori che non possono essere consentiti." Tra gli errori imputati a Napolitano c'è il fallimento del governo di scopo, la distruzione delle intercettazioni con Mancino, la marcia forzata verso gli "Stati Uniti d'Europa" e il silenzio sul disastro ambientale della Terra dei Fuochi quando era Ministro degli Interni.

Sorial è intanto indagato per vilipendio al capo dello Stato, in base all'articolo 278 del codice penale, che punisce le offese all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica. La procura di Roma, che ha aperto un fascicolo, dovrà ora chiedere l'autorizzazione a procedere al Ministero della Giustizia, per un reato che è normalmente punito con pene da uno a cinque anni. Il provvedimento è stato avviato in seguito all'esposto della deputata Pd Stella Bianchi.
Sul caso è intervenuto Gianroberto Casaleggio, che, conversando con alcuni parlamentari oggi alla Camera, ha definito "inopportuni" i toni usati da Giorgio Sorial, di cui condivide però le critiche al presidente.

L'uscita di ieri di Sorial aveva raccolto diverse critiche anche all'interno dello stesso Movimento 5 Stelle. Il senatore Francesco Campanella, in due interviste a Corriere della Sera e Repubblica, chiede maggiore rispetto per il capo dello Stato, invitando i colleghi di partito a maggiore cautela nelle dichiarazioni politiche. "Non si tratta solo di modi e toni. Sia da un punto di vista sostanziale che da un punto di vista tecnico, ciò che ha detto il mio collega è stato un errore", dichiara al Corriere l'onorevole pentastellato, che poi rincara la dose nell'intervista concessa al quotidiano diretto da Ezio Mauro: "Così diamo ai cittadini l'impressione di essere...strani, e il cittadino si ritrae. Le critiche a Napolitano devono essere più pacate e meglio argomentate." Non solo: Campanella parla di personalità "spumeggianti" tra i parlamentari grillini, ma stigmatizza soprattutto quei colleghi che troppo spesso sembrano voler inseguire Grillo nelle sue modalità di esternazione. Il senatore grillino si mostra più cauto della media dei suoi compagni di parito anche sull'ipotesi di impeachment per il presidente, che suggerisce di usare con maggiore cautela: "andrebbe fatta una denuncia politica più argomentata e meno roboante."

Tuttavia Campanella frena sull'ipotesi di reato di vilipendio per le frasi di Sorial: perseguendo con eccessiva durezza quello che definisce come uno "scivolone", si rischia di generare un senso di solidarietà contro chi ne è l'autore.Durante la giornata di ieri, dichiarazioni analoghe a quelle di Campanella erano giunte anche dallo stellato Lorenzo Battista, classe 1973, il più giovane senatore della legislatura: "A prescindere delle opinioni politiche, non avere rispetto delle istituzioni, comprese le alte cariche dello Stato, per fare uno strillo e avere la prima pagina, vuol dire coprire i pochi contenuti".

Commenti
Ritratto di renzusconi....

renzusconi....

Mer, 29/01/2014 - 10:10

GRANDE Sorial

Roberto Casnati

Mer, 29/01/2014 - 10:14

Il rispetto non è merce che si vende o si compera, il rispetto deve essere duramente guadagnato e meritato e Napolitano non lo merita proprio!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 29/01/2014 - 10:35

Questo è quello che succede quando si delega alla propria rappresentanza parlamentare un'autentica banda di "leggière". Come si dice dalle parti di Grillo.

cameo44

Mer, 29/01/2014 - 10:39

Ritengo giusto la indignazione da parte di tutti nei confronti del Par lamentare del M5S per le offese rivolte al Capo dello Stato cosa che non è avvenuta nei confronti della Senatrice del M5S in occasione della seduta per la decadenza di Berlusconi al quale sono stati rivolti in sulti molto più pesanti nessuna indignazione anzi il Presidente Grasso se la rideva mentre si trattava il destino di una persona ancora una volta la prova dei due pesi e due misure speriamo che con l'avvento di Renzi finisca finalmente questa guerra che dura da venti anni anche se nella sinistra è duro a morire questo odio contro Berlusconi

MEFEL68

Mer, 29/01/2014 - 10:42

Se è vero che il rispetto deve essere guadagnato, è anche vero che l'insulto fatto tanto per offendere non deve trovare spazio in una società civile. La sinistra che, giustamente si indigna per Napolitano, non si è mai indignata quando gli insultati sono stati(sono)altri.

Lofelo

Mer, 29/01/2014 - 10:59

Giusto Casnati!!!! Sono d'accordo !!!!! Impariamolo tutti una buona volta che il rispetto deve essere duramente guadagnato e meritato !!! Come ha saputo fare il master in businnes administration (!!!!!) Sorial in anni e anni di duro impegno,generoso nel proporre la sua cultura bresciano/egizia. Di fronte a tanti meriti il rispetto non si può negare, e poco conta che il suo volto richiami vagamente la merda. Anche tu, Roberto, meriti: meriti Sorial !

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 29/01/2014 - 10:59

Gli insulti a Napolitano sono puniti dal codice penale. Però, dopo quello che ha scritto su questo giornale un da me ammirato giornalista e che sul Colle hanno assorbito senza proferir parola, non vedo il motivo per cui si debba processare un “fanciullo” irriverente, che poi - se non ricordo male - in tempi non lontani era (giustamente) protetto dall'immunità parlamentare per quello che diceva in aula.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 29/01/2014 - 11:10

Napolitano non è un "boia", dato che non ha impiccato nessuno. Però è pur sempre colui che qualche anno fa (57+ per la precisione) giustificò l'intervento dei carri armati sovietici in Ungheria, che provocarono, tra scontri e successiva repressione, oltre 20mila morti. Napolitano - a quanto risulta - si è successivamente ricreduto, ma ci è voluto un bel po' di tempo. Date tempo all'innocuo grillino, che non vuole ammazzare nessuno.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/01/2014 - 11:40

io sono per il boia .Ma quando attaccavano il Berlusca quanti di questi paladini hanno reagito alle offese?Manica di capre.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/01/2014 - 12:05

02121940-Mi dica ,quelli che moriranno di cancro nella terra dei fuochi,i patto con i mafiosi ,per il 41 bis, non le sembrano sufficienti per definire quest uomo come la pensano molti italiani.Peccato che l innominato non si puo nominare , abbiamo il reato di lesa maesta , con ragione perche abbiamo non un presidente bensi un re .Credo che l' ultimo re d Italia non abbia avuto i poteri e neanche le basi per essere un intrigante come quello attuale.

Requiem sharmutta

Mer, 29/01/2014 - 12:07

E no!! Credo che gli stranieri che vivono in Italia debbano acquisire stili e atteggiamenti consoni al nostro Paese ed al nostro popolo. Il sig. (opss!) Sorial non si permetta di offendere il nostro Capo dello Stato, che ci piaccia o meno Napolitano è il nostro Presidente. Se Sorial vuole assumere atteggiamenti da primavera araba, torni in Egitto e si sfoghi lì, non in Italia.(..anche se ha ottenuto la cittadinanza italiana...anzi questo mi convince sempre più che lo "ius soli" non deve essere concesso, ma questo è un altro argomento).

Fracescodel

Mer, 29/01/2014 - 12:11

Napolitano non e' il Colle, ma un individuo che lo rappresenta. Da come si e' comportato e' mia opinione che Napolitano ha usurpato la carica di PDR, tradito la Costituzione, l'Italia e gli Italiani. Da quando e' Presidente non fa altro che lodare l'immigrazione, la IUS SOLI, l'EU, l'Euro, spingere per le guerre (contro la Libia), e voler rimettere i CRIMINALI in liberta', spingendo per l’indulto addirittura parlando a Camere unificate. Ha creato il "senatore a vita" Monti e lo ha fatto diventare capo del governo, con un'acrobazia lontana dalle logiche democratiche; oggi ci troviamo ancora con un governo NON ELETTO. Ha chiamato solo la maggioranza al Colle, per parlare di riformare la Costituzione. E si, mettiamo anche le intercettazioni con Mancino in cui parlavano di mafia? Tutte veramente brutte cose...tutte! E' mia opinione che Napolitano operi in malafede, come gli altri politici, asserviente del potere bancario internazionle che oggi sta sottomettendo l'Italia e l'Europa. I Grillini hanno ragione da vendere e sono messi alla gogna da tutti i giornali in mano al potere della Casta e delle Banche. Un'avvocato, PAOLA MUSU, ha fatto denuncia contro Napolitano...ma i giornali tacciono, ed invece spingono propagande pro-Renzi, cioe' il nuovo volto delle banche che continuera' le politiche di stupro nazionale...le scuse sono tante, ma le politiche buone,ovvie e facili non si vedono. Traditori!

Marcuzzo

Mer, 29/01/2014 - 12:16

Non vi era dubbio alcuno che il Boia appioppato dal grillino a Napolitano non avrebbe fatto breccia e grandemente condiviso dalla stragrande maggioranza dei bananas. D'altra parte il grido " boia chi molla" e' stato ed è un motto molto caro ed apprezzato dalle squadre fasciste e dai repubblichini che hanno perpetrato i più efferati delitti. Potevano i bananas lasciarsi sfuggire una così ghiotta occasione ?. Certo che no , what else.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 29/01/2014 - 12:30

Se fosse stato un Italiano a dire quelle cose ad un Egiziano sarebbe stato definito RAZZISTA! Kienge dove sei!? E tutte le anime belle Italiane, dai indignatevi! Tra i Grillini c'è un razzista! Ma andate a farvi fottere,incoerenti! Calderoli disse gorilla alla Kyenge, sto pirla dice boia a Napolitano, ma cos'è peggio?

alfredewinston

Mer, 29/01/2014 - 12:32

avanti così m5stelle, siamo con voi e con il nostro paese e non con questi delinquenti.

setfree

Mer, 29/01/2014 - 12:33

Si monta (come al solito) un caso sul nulla. Il deputato non ha detto Napolitano Boia come insulto ma, piuttosto "Il boia Napolitano ...." che nel contesto era inteso nel senso di una parsona che usa la mannaia (in senso figurativo) per tagliare la voce all'opposizione. Non credo sia stata sua intenzione offendere il presidente ma solo rappresentare figurativamente quello che intendeva esprimere. Almeno ciò si evince dalle sue parole, al di là delle interpretazioni giornalistiche.

gigetto50

Mer, 29/01/2014 - 12:33

......Sorial...egiziano di origine, cristiano, nato a Brescia ma che parla l' italiano con un accento straniero chiaramente arabo (per chi se ne intende) Magdi Cristiano Allam, egiziano di origine e nato in Egitto, convertito al cattolicesimo e parla l'italiano con accento che non riconduce affatto alle sue origini. Beh...io preferisco il secondo...

max.cerri.79

Mer, 29/01/2014 - 13:05

napolitANO. Non serve dire altro

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 29/01/2014 - 13:32

Sorial è come la Kyenge, non sono di sangue Italiano, pensano e parlano con un liguaggio da BECERI. Questo dovrebbe far pensare a tutti i partiti quello che significa portare certi personaggi al potere. Sono delinquenti, coloro che fanno entrare nei loro partiti degli esseri cosi spregevoli, pur di avere qualche voto in più. Quando questa gentaglia da qualcosa, arriva anche il momento che pretente. Ma l'ignoranza non ha confini.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 29/01/2014 - 14:03

Questa volta devo dare ragione hai grillini, non approvo la parola Boia contro il presidente Napolitano, questo non è degno di un parlamentare, ma do ragione a loro per la vergognosa legge che il governo vuole approvare sull'aiuto alle Banche. cosa è vergognoso? che abbiano inserito nel testo di legge il pagamento dell'IMU un vero ricatto, praticamente dicono HO VOTI L'AIUTO ALLE BANCHE OPPURE SE NON LO FATE PAGHERETE l'IMU. VERO RICATTO POLITICO. Questa è una VERGOGNA CHE UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DOVREBBE SMASCHERARE NON APPROVANDO LA LEGGE

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 29/01/2014 - 14:55

L'atto più grave del p.d.r.? aver accettato, parlato, ascoltato quei buffoni del m5s.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 29/01/2014 - 15:03

rinnocent637: la prego, provi a pensare se le banche, tutte, dovessero chiudere: il caos completo. Meglio l'aiuto alle banche o l'imu? Meglio le banche, ma con delle leggi ben precise che ne regolino il lavoro e con tassi di interesse non da strozzini.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Mer, 29/01/2014 - 15:39

Nonno Giorgio non mi entusiasma, ma le offese al Presidente sono un atto vergognoso. Cari grillini vi stanno rigirando come pupazzetti e voi fate acqua da tutte le parti. Distinti saluti. Roby

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 29/01/2014 - 15:47

Tutto questo polverone fa il gioco dei pentastellati. Non era meglio lasciar decantare il tutto nel silenzio della pattumiera delle stupidaggini in libertà? E poi il pdr ha le spalle larghe.

petra

Mer, 29/01/2014 - 15:51

Ma nessuno che denunci questo Sorial? Fosse stato di CD o peggio, della Lega......

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 29/01/2014 - 15:52

Lesa la Maestà di Re Giorgio

hectorre

Mer, 29/01/2014 - 16:08

considero napolitano il peggior presidente della storia(superare scalfaro è un triste record!)ma un parlamentare deve rispettare le alte cariche dello stato...se i grillini ritengono giusto presentare l'impeachment che lo facciano senza tanto chiasso,usando certi linguaggi e atteggiamenti da stadio,si rendono antipatici agli occhi della gente e di conseguenza perdono di valore anche le loro battaglie...

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 29/01/2014 - 16:18

marione1944 ma alllora perchè con quei soldi non si aiutano direttamente le imprese in difficoltà? perchè con i soldi nostri aiutano le banche e non le imprese?ma vi piace tanto fare gli schiavi?

ROBERTSPIERRE

Mer, 29/01/2014 - 16:32

è stupefacente come molti neofascisti o giù di lì inneggino a Sorel solo perchè ha comnpiuto la prodezza di inveire (senza rischi reali di arresto) contro un galantuomo come Napolitano. Lo stesso Sorel magari avrà detto peste e corna del cavaliere nei giorni scorsi... Inoltre aggiungo che Sorel è un egiziano copto, quindi uno ... straniero, che tanto vengono amati dai nostri commentatori destrorsi. Che la Magistratura faccia il suo dovere: immediata richiesta dell'autorizzazione al Ministro della Giustizia e, all'ottenimento, richiesta di fissazione di udienza per giudizio immediato, come prevede il codice. Infine condanna e revoca della cittadinanza. Chiedo troppo ?

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 29/01/2014 - 16:40

Basta guardarlo in faccia e si capisce tutto. Il sentirlo parlare, del nulla e solo con insulti, chiude il cerchio. Pensare che gente del genere si trova nel Parlamento della Repubblica Italiana, fa venire i brividi. E sono circa il 60% dei grillini. Tutto detto !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 29/01/2014 - 16:49

E' che Grillo pensa a quel pappagallo di Rodotà...

meloni.bruno@ya...

Mer, 29/01/2014 - 16:58

Anche se non è la mia espressione di pensiero,Napolitano è sempre il presidente della republica Italiana,ed è per questo che deve essere rispettato e difeso,a differensa di certi parlamentari,sopratutto di sinistra che hanno sempre denigrato insieme alla stampa compiacente il primo ministro e capo dell'allora governo,Berlusconi.I grillini non sono altro che i figli del frutto della loro cattiveria nata dalle loro menzogne dirette a una parte del popolo Italiano.Chi semina vento alla fine raccoglie la tempesta!

il corsaro nero

Mer, 29/01/2014 - 17:25

@ marcuzzo - e infatti proprio oggi l'On. Tofalo del M5S (movimento che ti è tanto simpatico) si è rivolto alla Presidente Boldrini proprio con la fatidica frase "Boia chi molla"! Sembra, però, che essendo stata proferita da un deputato grillino non si sia indignato nessuno! Penso solamente se la stessa frase l'avesse detta un parlamentare di destra! Tutti i sinistronzi si sarebbero indignati, stracciandosi le vesti! Allora che mi dici adesso?

il corsaro nero

Mer, 29/01/2014 - 17:30

@ Marcuzzo: invece i vari Stalin, Lenin, Pol Pot e quant'altro li facciamo santi subito! Ma un po' di decenza non ce l'hai? dalla serie i senza vergogna!!!

il corsaro nero

Mer, 29/01/2014 - 17:38

@ setfree- Ma che lavori al circo Orfei nel numero come ci si arrampica sugli specchi? Infatti è stato iscritto nel registro degli indagati pe ril reato di vilipendio al Capo dello Stato!

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 29/01/2014 - 18:04

@Marcuzzo. Non merita un mio commento e nemmeno un insulto. Ha fatto tutto lei da solo. Quindi : complimenti !! Ha definito se stesso in maniera eccellente...

petra

Mer, 29/01/2014 - 18:50

Robertspierre. E' esattamente quello che succederebbe in Germania. Siamo molto lontani dall'Europa!

Marcuzzo

Mer, 29/01/2014 - 19:08

@ Corsaro Nero. Lei, non ha capito un c...o e, con tutta franchezza, la cosa era abbastanza prevedibile.

hectorre

Mer, 29/01/2014 - 19:11

marcuzzo... può riempire questo spazio come meglio crede..cos'é?...la radiografia della sua testa.

manolito

Mer, 29/01/2014 - 19:28

OFFESE AL PRESIDENTE ?????QUALE ..FORSE QUELLO DEI RIMBORSI AEREI GONFIATI O QUELLO CHE DOPO SESSANTA SESSANTA ANNI NON HA COMBINATO NIENTE --MI SBAGLIO QUALCOSA HA COMBINATO SI ....GAFFE--E ANCORA DIFENDE A PAROLE CHI LAVORA MA FATTI ZEROOOOO--E NON ELETTO

angelomaria

Gio, 30/01/2014 - 07:04

non avevi espulsi immediatamente da montecitorio avete ROTTO nessuno v'apprezza tutti vi odiano!!!!!!