Idv, un partito a rischio estinzione?

Viaggio nell'Idv, partito a rischio estinzione: dagli scandali sui fondi all'erosione del bacino elettorale. I sondaggi: Di Pietro al 4%

"Vogliamo essere un partito di governo". Antonio Di Pietro lo ripete costantemente, con ostentazione e convinzione. Ma, allo stato attuale, l'Italia dei Valori rischia di non entrare nemmeno in Parlamento. Gli ultimi sondaggi Swg certificano un crollo dell'Idv (che ha perso, in solo due settimane, il 2% dei consensi) direttamente proporzionale all'ascesa del MoVimento 5 Stelle. Grillo e Di Pietro, due leader, due amici che sono diventati inevitabilmente concorrenti. Ma la ventata di antipolitica, gli scandali e le diaspore interne hanno favorito il primo e inabissato il secondo. Attualmente, il partito dell'ex pm si attesta al 4,3% e rischierebbe di rimanere alla porta del Transatlantico (sempre che non cambi la legge elettorale).

Cosa ha pagato Di Pietro? Gli scandali all'interno del suo partito, i balletti relativi alle primarie e alle alleanze nel centrosinistra, i dissidi con la corrente più moderata. E altro ancora. L'indagine nei confronti del capogruppo dell'Idv alla Regione Lazio, Salvatore Maruccio (indagato per peculato e accusato di aver prelevato a suo favore fondi dai conti del gruppo) ha inciso e non poco. E ha eroso parte della credibilità di Di Pietro nella battaglia per la trasparenza e per la legalità.

Ma il caso di Maruccio è solo la punta dell'iceberg. Perché l'Idv non si può certo definire un partito "immacolato" e avulso da ogni sospetto. Anzi. Tralasciando la questione dei transfughi e dei cambi di casacca - ché su questo Di Pietro pare abbia avuto la calamita - la lotta contro gli inquisiti non arriva da un pulpito casto. Di recente, Marylin Fusco, vicepresidente della Regione Liguria, è stata indagata dalla procura di Sanremo per abuso d’ufficio e violazione delle norme in materia di tutela ambientale. Lo scorso giugno, il consigliere regionale della Campania, Dario Barbirotti è stato indagato per una presunta truffa nella gestione dei rifiuti (all'epoca dei fatti contestati era presidente del Consorzio Bacino Salerno 2).

Il consigliere provinciale di Bologna, Paolo Nanni, è stato indagato a febbraio scorso per non aver restituito il pass invalidi della suocera, deceduta da due anni. Nell'ottobre 2011, a Bari, l'assessore al Contenzioso, contratti e appalti, Emanuele Pasculli, è stato indagato (in merito a presunte irregolarità di un appalto da 5 milioni di euro) e si è visto revocare l'incarico dal sindaco Emiliano.

Come ha ricordato Filippo Facci su Libero, nel 2004, alle comunali di Foggia, Di Pietro ha appoggiato Riccardo Leone (Sdi) "che vantava condanne definitive per ricettazione, rapina continuata, resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata, furto continuato e furto in concorso, evasione, danneggiamento continuato e violenza privata continuata, oltre ad aver passato due anni in un manicomio giudiziario". E Domenico Padalino, altro candidato appoggiato (a sua insaputa) da Di Pietro, "vantava due condanne definitive per furto, oltraggio a pubblico ufficiale, inosservanza dei provvedimenti dell'autorità e resistenza a pubblico ufficiale, oltre a essere indagato per porto abusivo d'armi".

Paride Martella, ex presidente della Provincia di Latina, è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta su appalti truccati. Gustavo Garifo, capogruppo provinciale dell’Idv di Genova, è finito in manette a ottobre per aver lucrato sugli incassi delle multe. Andrea Proto, consigliere comunale, reo confesso, ha incassato una condanna a un anno e nove mesi per aver raccolto la firma di un morto. Solo per citare alcuni casi che poco collimano con la vigorosa battaglia contro i condannati in Parlamento, ché la lista potrebbe continuare.

Senza considerare poi il figlio di Di Pietro, Cristiano, consigliere regionale a Campobasso, indagato per corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio. Anche lo stesso Antonio Di Pietro è stato indagato in passato (la sua posizione è stata poi archiviata) per truffa in merito ai rimborsi elettorali all'Idv e per offesa al capo dello Stato.

Ma l'ex magistrato, si sa, è politico animato di grande passione e spesso scivola nelle esagerazioni e nell'irruenza verbale. Basti ricordare i vari paragoni ed epiteti che utilizzò nei confronti di Berlusconi premier: da Hitler a Mussolini, passando per Gheddafi, Videla e Saddam Hussein. Un linguaggio offensivo che ha trovato validi emuli nel suo stesso partito, ché chi va con lo zoppo impara a zoppicare. Come quel Francesco Barbato che, pochi giorni fa alla Camera, auspicò il ritorno in campo di Formigoni e Scopelliti. Solo che il campo concepito dall'esponente dipietrista era quello di concentramento.

E poi c'è la questione più politica e che ha visto mandare letteralmente in bambola il leader Idv. Che critica Bersani e poi lo corteggia. Che dice che non vuol rompere con lui ma allo stesso tempo attacca feralmente Monti. Che afferma di candidarsi a premier ma anche di partecipare alle primarie di coalizione. Che accusa Grillo di riproporre le sue idee salvo poi adularlo e avvertirlo che "se stai da solo questi ti fregano", dove per "questi" Di Pietro intende i partiti diversi dal suo. L'ex pm è riuscito pure a complicarsi la vita e a "creare" una corrente interna al suo partito. Una corrente moderata, che si oppone al machismo e all'ostruzionismo di Di Pietro e che vede in Massimo Donadi, capogruppo Idv alla Camera, uno dei principali capofila. Pochi mesi fa, Donadi ha accusato il suo leader di "scondinzolare dietro Grillo", di "mandare tutto al macero" e "di tradire la storia del partito". E oggi, la frattura non si è sanata, dal momento che al Fattoquotidiano Donadi ha dichiarato che "alle primarie andrà a votare per Bersani". Per risalire la china, a Di Pietro non resta che percorrere la strada da lui annunciata: togliere il suo nome dal simbolo del partito. Non si sa mai che così facendo qualcuno torni a votare Idv...

Commenti

roblanf41

Sab, 20/10/2012 - 11:42

tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino...gli italiani non sono così fessi caro tonino dai valiri immobiliari...adesso te ne accorgi? hai chiuso, ma sei in buona compagnia...ahahahahaha...

ambrogio milani

Sab, 20/10/2012 - 11:45

Se restasse fuori dalla politica non ci sarebbe nulla di male. Anche a lui toglierebbero tutti i benefici che danno ingiustamente ai politici: di denaro rubato ai cittadini ne ha già avuto, e anche tanto, troppo per quello che è!

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 20/10/2012 - 11:48

Purtroppo alla fine ci sarà un colpo di coda, e il cafoncello ce lo ritroveremo di nuovo sugli scranni del Parlamento.

vince50_19

Sab, 20/10/2012 - 11:48

Ogni partito hai suoi scheletri nell'armadio, questo mi pare assodato. Tuttavia, sempre che lo si voglia, teniamoci al corrente e nel caso specifico, di quel che accade il casa di Totonno e dei suoi "collaboratori".. in questo sito, per chi non vuole dimenticare alcunchè al momento del voto: www.iltribuno.com

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 20/10/2012 - 11:48

di pietro ha molto da farsi perdonare e ben venga un suo ridimensionamento, la sua irruenza, sentendosi poi protetto dalle altre toghe, è alquanto antipatica...anche se a volte ha un po' ragione. Ma al confrontoi"Donadi e &" fanno tanto più schifo.

syntronik

Sab, 20/10/2012 - 11:50

sta raccogliendo quello che ha seminato, perchè non continua a perseguitare l,ex governo, che gli porta fortuna

tartavit

Sab, 20/10/2012 - 11:56

Magari!! Se il partito di Di Pietro non dovesse avere i numeri per entrare nel Parlamento sarebbe solo un fatto positivo per il Paese. Di blateranti ad alta voce e di strilloni a sensazione l'Italia non ne ha bisogno. E l'Italia non ha bisogno nemmeno del comico Grillo e del suo partito raffazzonato qua e là. l'Italia ha bisogno di gente seria, concreta, onesta, che fa poche chiacchiere e lavora d'impegno. Ce ne è ancora? Io credo di si. Si tratta di trovare i meccanismi giusti per farla emergere. Non è cosa semplice con questa massa di cialtroni della politica che occupano tutti gli spazi e impediscono a chiunque di farsi avanti.

Ritratto di pasquale cafiero

pasquale cafiero

Sab, 20/10/2012 - 11:57

Speriamo

bruna.amorosi

Sab, 20/10/2012 - 12:01

io sono convinta che GRILLO farà la sua parte che poi riesca a governare lo STATO è un altro discorso perciò spregheremo altri soldi e torneremo alle urne prestissimo .poi che questo personagio sia rieletto o nò lo diranno i cittadini ma questo STATO ITALIANOè ingovernabile perchè ha troppi politici impelegati con i poteri forti ci sarà bisogno di un dittatore e anche cattivo se si vuole tornare alla legalità .ALLORA VEDRETECHE SPARIREBBE ANCHE IL CASINI CON I BENEAMATI KOMPAGNI

bruna.amorosi

Sab, 20/10/2012 - 12:01

io sono convinta che GRILLO farà la sua parte che poi riesca a governare lo STATO è un altro discorso perciò spregheremo altri soldi e torneremo alle urne prestissimo .poi che questo personagio sia rieletto o nò lo diranno i cittadini ma questo STATO ITALIANOè ingovernabile perchè ha troppi politici impelegati con i poteri forti ci sarà bisogno di un dittatore e anche cattivo se si vuole tornare alla legalità .ALLORA VEDRETECHE SPARIREBBE ANCHE IL CASINI CON I BENEAMATI KOMPAGNI

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 20/10/2012 - 12:09

Adesso saranno in pericolo le case acquistate?

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 20/10/2012 - 12:11

e del PDL, del PD, dell'UDC ................

conenna

Sab, 20/10/2012 - 12:13

Ma perché dedicare spazio a Tonino che perde il 2% dei voti? Lasciamolo nel suo brodo e preoccupiamoci piuttosto del 50% circa di voti che perde il PDL rispetto alle ultime elezioni.

ristabil

Sab, 20/10/2012 - 12:14

Anche Di Pietro ormai ha fatto il suo tempo. Anche la sua intransigenza, non so bene se e quanto potesse valere anche per se stesso, non é valsa a nulla. Non mi pare che la sua opera di moralizzazione abbia avuto qualche risultato. Credo che questo sia il motivo per il quale non risquote ormai piú simpatia presso i cittadini, anche di cdx come il sottoscritto. Ora siamo passati alla fase della rottamazione, concetto che se proposto e applicato da soggetti " nuovi " della politica , ma anche non, nutrirei qualche speranza, se proposto dalla Santanchè ....un pochino meno!

bite

Sab, 20/10/2012 - 12:16

"Idv, un partito a rischio di estinzione". Intanto si e' estinto il PdL.

Marzia Italiana

Sab, 20/10/2012 - 12:18

L'idv rischia di non entrare nemmeno in parlamento? Fusse ca' fusse la volta buona! Il guaio e' che se non entrano dalla porta, entrano dalla finestra! non ce li scrolliamo di dosso come i pidocchi! il partito potrebbe restar fuori, ma i parassiti del partito che cade s'infiltrano tra quelli che entrano (vedi la defunta Margherita, che comunque prosperava con i fondi che aveva incassato) Infatti, se abbiamo imparato qualcosa, e' proprio quella di essere consapevoli delll'ingente capitale che tutti questi partiti hanno ricevuto dallo stato compiacente. Tutti questi partiti devono mollare "l'osso" fino all'ultimo centesimo, inclusi i vari investimenti off-shore. Lo stato si deve riappropriare di tutto quello che con tanta leggerezza e menefreghismo nei confronti dei cittadini ha elargito senza batter ciglio. Quindi, se il bottino e' la', a disposizione e alla merce' di chiunque se ne voglia appropriare per uso personale, o per comprarsi i voti, di cosa ci meravigliamo? Noi cittadini abbiamo vissuto nel torpore x più' di cinquant'anni, abbiamo mantenuto lo status quo accontentandoci della pagnotta che ogni tanto lo stato ci gettava qua e la'. Il più' furbo ha raccolto più' pagnotte dell'altro e, ora che le pagnotte sono finite x tutti, ci siamo svegliati. Ora che sentiamo i morsi della fame, l'Italia se desta!

Walternativo

Sab, 20/10/2012 - 12:19

Mica la parte saliente del sondaggio è il mostruoso calo del PDL? o il mostruoso avanzamento di Grillo? O il continuo avanzamento del PD? No, il punto su cui fare la copertina è casualmente Di Pietro che perde i voti in favore di Grillo.

Anselmo Masala

Sab, 20/10/2012 - 12:22

tonino come sempre nn vede ad un palmo dal naso!!!Tanto ha fatto e tanto ha detto per togliersi Berlusconi di mezzo,senza accorgersi che era l'unica persona che gli dava da mangiare... ma lui faceva il gradasso... ha tagliato il ramo su cui era appoggiato... ahahahahha Che argomenti gli restano se nn quelli di arrestare tutti??? Gli conviene capitalizzare quello che ha preso (ah ma lui era contrario gia')Il futuro per lui nn si prospetta roseo,ma nero, nerissimo come la sua anima.... fuori dalle balle e subito!!!!!!!

emulmen

Sab, 20/10/2012 - 12:22

@conennna - e della nausea che sta provocando il PD pure esso strapieno di inquisiti e di ladri non se ne può parlare alla stessa maniera del PDL?

Klark

Sab, 20/10/2012 - 12:25

L'arma segreta di Berlusconi: lanciare la lista «L'Italia che lavora». Si' che lavora alle spalle degli italiani onesti.

Ritratto di IRON

IRON

Sab, 20/10/2012 - 12:31

Che peccato ! Andro' comperare un chilo di cipolle per piangere.

aitanhouse

Sab, 20/10/2012 - 12:32

ma qualcuno ha per caso capito quale fossero le idee per governare un paese così complesso? mettere tutti in galera ed affidare le chiavi ad una magistratura sindacalizzata e politicizzata che neppure riesce a gestire una giustizia portata allo sbando non solo dalla politica? era prevedibile che gli italiani cominciassero a riflettere su quanto accaduto nel post-tangentopoli dove non si è voluto un vero riformismo auspicato dal centro destra, ma si è voluto iniziare una politica di delegittimazione tanto cara a gruppetti che avevano il solo scopo di insediarsi ai vertici dello stato per non cambiare nulla.Oggi quel 4 virgola sembra ancora esageratamente ampio, fino ad aprile arriverà allo 0 virgola.

a.zoin

Sab, 20/10/2012 - 12:35

Bisogna risanare completamente il governo. Forse questa è la volta buona, ieri Fini,oggi Di Pietro e domani chi lo sà,chi è di turno!!! Comunque è una massa di ladri,che formano una catena,cambiano il nome ai partiti,ma, la poltrona dorata è sempre la loro. Con il risanamento del governo,non bisogna più dar loro la possibilità di ricandidarsi,nel periodo che sono in carica, DEVONO LAVORARE PER IL PAESE ,NON PER IL LORO CONTO BANCARIO !!! Chi sgarra deve essere punito,e TOLTO DA OGNI DIRITTO. Se l`ITALIA è governata da ladri,TUTTI GLI ITALIANI CHE LI VOTANO LO SONO PURE LORO.

claudio faleri

Sab, 20/10/2012 - 12:35

meglio uno in meno....meno partiti meno spese e meno porcherie, quando lo capiranno gli italiani ma forze gli va bene così perchè tanti partitini e tanti piccoli favori, italiano biazzantino e borbonico

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Sab, 20/10/2012 - 12:36

Il Tontino nazionale farebbe più bella figura se ritornasse alla campagna da cui è venuto,novello Cincinnato(mi perdoni Cincinnato!).

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Sab, 20/10/2012 - 12:37

Come mi dispiace, ma come mi dispiace !!!! Don Andonio, avete caduto col culo per terra!!! Mo' restateci !!!!

Grandemister

Sab, 20/10/2012 - 12:41

caro conenna tu hai ragione, io voglio darti una risposta spero esauriente.Bisogna prima premettere che se uno è ladro ladro resta il partito centra poco certo bisogna scegliere con più oculatezza i candidati guarda fini e i suoi accoliti, se ti ritrovi questa gentaglia io credo che ci sia poco da fare. Chiediti come mai i giornali parlano solo dei rappresentanti del PDL ladri e non degli altri. Perchè il PDL cala nei sondaggi e il PD che di ladri ne ha anche forse di più aumenta, quando avrai risposto a questa domanda forse ti preoccuperesti di meno. Il problema è che l'ideologia di sinistra non farà mai perdere loro dei voti perchè voteranno sempre per il PD, noi magari che votiamo per il PDL restiamo a casa e così loro continueranno a rubare con la nostra autorizzazione. Ti sei mai chiesto come mai nel 92 i comunisti sono gli unici ad essere usciti puliti? Continuiamo ad andare a votare perchè i nostri rappresentanti non sono tutti uguali e tieni presente che fottere il prossimo è insito nell'animo italiano.

Walter68

Sab, 20/10/2012 - 12:45

Ma perché non pubblicate nulla su Francesco Piscicelli che sta vuotando il sacco relativamente alle tangenti e a quanto accaduto per la ricostruzione dell'Aquila? Forse perché sta parlando di Bertolaso ("un megalomane che si vendeva per 50 mila euro), del Vaticano e degli amici Anemone e Balducci ?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 20/10/2012 - 12:47

tutti devono esser spazzati via. O ghigliottinati

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 20/10/2012 - 12:48

il pdl servo dei banchieri non arriva al 15%. E chi lo voterà lo farà, e posso capirlo, solo in spregio a una sinistra ancor più serva. Ma fanno tutti schifo. sono incapaci e servi

xwil

Sab, 20/10/2012 - 12:50

L'ottimo Tonino perde il 3% mentre Beppe Grillo passa in pochi mesi dal 3% al 21% di stamattina e Voi ve ne fate un cruccio?.... Ahhahahah... e che ne dite del PDL che nel 2008 era al 39% ed oggi forse è al 15% ma sta facendo l'impossibile per annientarsi?... ahahahahhaha

cicero08

Sab, 20/10/2012 - 12:50

Ma sbaglio o il tonfo più grosso è quello del PDL...

linoalo1

Sab, 20/10/2012 - 12:59

Lo aspettavo da sempre!Spero anche che altri piccoli ed insignificanti partiti con i relativi capi e seguaci spariscano per sempre!Lino.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 20/10/2012 - 13:00

fossi Il Giornale non mi preoccuperei di IDV o altri. Mi preoccuperei di passare a Berlusca e al centrodestra le stampe dei commenti dei lettori di questo giornale. Forse inizierebbero a ragionare per evitare di finire al 3% nel gradimento

scipione

Sab, 20/10/2012 - 13:08

Speriamo nel calo che porti IDV sotto il 4%.Il Parlamento comincera a ripulirsi e si smettera- con la stupida rottura di co.....ni ....IO QUELLO LO SFASCIO

pino d.

Sab, 20/10/2012 - 13:12

Sostenevo da tempo che il qualunquismo dipietrista, accuratamente e corposamente attintato con strati di moralismo, di politica pulita, ma soprattutto di "son come tu mi vuoi", dedicato agli elettori scontenti ed agli astensionisti, quelli di lungo corso ma anche ai nuovissimi, trovava spazio solo grazie all'assenza di proposte alternative populiste e qualunquiste come il dipietrismo. ADP aveva scelto di appoggiarsi al Pd, per sfruttarne la fragilità sabbiosa delle fondamenta, in cui sarebbe stato facile scavare e sottrarre voti. Ma, apparso Grillo che gli ha tolto ossigeno, ADP è stato costretto a scegliere. Mettersi contro Grillo e quindi entrare nello schieramento in cui si era sempre mantenuto con un piede dentro e uno fuori, o affiancarsi a Grillo. Grillo ha tanti limiti e problemi, ma fesso non è, e non è rimasto remissivo e passivo al canto ammaliatore del sirenetto, come aveva invece fatto Bersani. Quindi ADP ora può cantar serenamente quel simpatico ritornello di Don Backy: "...ho rimasto solo..." pino d.

FRANCO1

Sab, 20/10/2012 - 13:12

speriamo che sparisca davvero, comunque il suo corposo gruzzolo, come gli altri politici, gli permetterà di vivere beato e senza ansie alla faccia della maggioranza degli italiani.

sergio linari

Sab, 20/10/2012 - 13:15

Premetto che io ho sempre dato il mio voto al Centro Destra e ultimamente al PDL, ma con mio grande dispiacere devo dare ragione ad Ausonio. Ormai la delusione è grande e penso che non ci sia più posssibilità di ritorno.

Marzia Italiana

Sab, 20/10/2012 - 13:20

Tarata vit - ha ragione non è' cosa semplice perché i cialtroni (come li chiama lei) e i filibustieri venditori di fumo (come li chiamo io) sono tanti e urlano di più perché hanno un altro DNA, e hanno la grinta dell'arraffone, di quello che vuole andare a tutti i costi al potere x riempirsi le tasche. La persona per bene onesta e preparata, purtroppo non sa prevalere sulla cacca, piuttosto si scansa.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 20/10/2012 - 13:22

SGW porta il PDL al 14%. La gente sta condannando tutti i politici di destra. Il PD mantiene e si dimostra unico partito di persone serie insieme a Vendola. Così è se vi pare, altrimenti peggio per voi.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 20/10/2012 - 13:25

MAGRI NON RIENTRASSE IN PARLAMENTO UN LADRO DI MENO

Willy Mz

Sab, 20/10/2012 - 13:27

credo che l'italia ed il parlamento non perdano un granchè se ne stesse a casa, a zappare l'orto...

baio1969@libero.it

Sab, 20/10/2012 - 13:28

Fa un certo effetto vedere il giornale che parla di rischio estinzione per IDV, quando ha un Direttore condannato che sta per essere arrestato ed il suo partito di riferimento che non è a rischio estinzione, è proprio dissolto. Questo stile di giornalismo, caratterizzato dalla assoluta volontà di disinformare, che vi ha contradditinto negli ultimi ventanni, non funziona più.

cwo11

Sab, 20/10/2012 - 13:29

Via libera al Movimento 5 Stelle, ormai i tempi sono maturi per il terremoto che scardinerà il vecchiume sudicio della partitocrazia storica. Vai Beppe, sfondiamo!!

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Sab, 20/10/2012 - 13:34

Se questo partito è a rischio estinzione per quanto limitatamente emerso, allora il PDL dovrebbe sparire anche dalla rete per lo schifoo che sta uscendo ogni giorno?

emulmen

Sab, 20/10/2012 - 13:40

@cicero08 - vai a vedere il sito del Secolo XIX di Genova e leggerai 1) che vari esponenti della giunta comunale PD della Vincenzi mentì clamorosamente riguardo l'alluvione del 4 novembre scorso dicendo che loro avevano preavvertito tramite volontari ma in realtà non c'era nesusno a sorvegliare i fiumi che stavano per straripare provocando 6 morti; 2) che la Marylin Fusco, vice-presidente regionale della Liguria e appartenente all'IDV è indagata per truffa e concussione perchè avrebbe ricevuto mazzette in occasione del rifacimento del porticciolo turistico di Ospedaletti vicino Sanremo; ricorda che l'anno scorso il presidente del parco 5 terre (PD) era stato arrestato per concussione ed ora che è crollato un muretto lungo la passeggiata famosa è di nuovo indagato perchè non avrebbe speso i soldi ricevuti per rifare la passeggiata dopo l'alluvione dello scorso novembre. Pertanto dimmi chi è che ha più la rogna, se il PDL o il PD che voi poveri fessacchiotti continuate a votare mentre noi di destra riconosciamo gli erorri tanto da dire che non andremo a votare

Ritratto di ilmax

ilmax

Sab, 20/10/2012 - 13:56

uno dei tanti personaggi che hanno fatto dell'odio verso l'ex PDC la loro fortuna, adesso che non c'è più, si dimostra per quello che è.... il nulla più assoluto.

Il giusto

Sab, 20/10/2012 - 14:11

Era destino...il voto a Dipietro era dato per protesta,contro i criminali al governo!Ora Grillo,con un'altra esposizione mediatica,ha preso il posto del buon Tonino e prenderà anche buona parte dei suoi voti!Comunque sia ,grazie Antonio,l'Italia onesta di destra è sempre con te!!!

roberto.morici

Sab, 20/10/2012 - 14:16

Belloa la fotografia. Il Porta valori, davanti allo specchio, che "invita" il Di Pietro nello specchio ad andarsene? Non sono sicuri di aver recuperato tutte le scatole da scarpe?

agosvac

Sab, 20/10/2012 - 14:22

Egrego conenna, lei dice che il Pdl perde il 50% dei voti. Può darsi, anche se bisogna ancora vedere quel che succederà nella realtà delle elezioni. Ma le vorrei ricordare che il Pd aveva un ottimo 33% nel 2008 ed oggi non ha che un 25%. Le vorrei anche ricordare che c'è un 45% di elettori che non sono di recente andati a votare. Mi creda non sono certamente elettori del Pd perchè voi sinistroidi alle elezioni andate a votare anche in barella! Se si considera che le politiche sono ben diverse dalle amministrative, c'è un potenziale 45% di elettori moderati che, pur di non far vincere una sinistra retrograda e becera,voterebbero di sicuro per una formazione politica di moderati.Detto terra, terra: non avete ancora vinto!!!!

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 20/10/2012 - 14:55

"Il Gendarme Divino" ha accolto le mie preghiere di abbandonare il contadino Di Pietro al suo destino nel "dimenticatio".

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 20/10/2012 - 15:43

Tanto va il suddito al voto, che si crede cittadino.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Sab, 20/10/2012 - 15:54

cosa dici tonino adesso non parli più e te ne stai rintanato nella tana. Cosi impari cos'è la vita.sbruffone.

giuseppe.galiano

Sab, 20/10/2012 - 16:24

Ma lui se ne fotte, tanto i quattrini li ha fatti ed un seggio nel porcaio lo avrà sempre.

Ritratto di Mario Carmelo Guerrisi

Mario Carmelo G...

Sab, 20/10/2012 - 16:24

Ha già fatto tanta strada Mi riferisco a Antonio Di Pietro che, a mio parere, in politica, é già durato fin troppo. Un bel furbo quest'uomo di Trebisacce che, sfruttando a suo esclusivo vantaggio il processo contro Craxi, non ha impiegato un solo minuto per dismettere la toga e candidarsi al Parlamento. Una persona questo Di Pietro, che una volta assicurandosi un posto al sole, sparlando di tutto e di tutti, non é ancora riuscito a spiegare come ha organizzato l'amministrazione del suo quasi partito facendo il padre padrone. Un non politico, questo ex poliziotto che tra gli altri difetti, mastica poco la lingua italiana e che, quando conversa o sciorina in pubblico, in Parlamento o in Televisione uno straccio di discorso, non solo non é in grado di farsi capire, ma quasi si affoga, perché non si é ancora del tutto abituato alla conversazione con quella serenità che il suo ruolo richiede. Di Pietro, insomma, é borioso di natura e nel parlare dimostra di essere solo quel cane arrabbiato quale é sempre stato.

gedeone@libero.it

Sab, 20/10/2012 - 16:30

Deluso dal PDL avevo deciso di non andare a votare, ma leggendo i commenti dei sinistrisinistrati che si sentono già vincitori, forse ci ripenso...

emulmen

Sab, 20/10/2012 - 16:40

AH AH AH la Fusco dell'IDV si è dimessa dalla vicepresidenza della regione Liguria per abuiso di ufficio e violazione delle norme ambientali...però non si dimette dalla carica di consigliere regionale IL CHE VUOL DIRE CHE ASPETTA DI PRENDERSI IL VITALIZIO!!!! ma che buffoni ci sono , i tanti onesti dell'IDV AH AH AH

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 20/10/2012 - 17:08

Di Pietro ricordi mani pulite????????e adesso che ne dici????? volete il tintinnar di manette, o no????

BUBUCCIONE

Sab, 20/10/2012 - 17:13

Xxx luigipiso…………ahi!! Ahi!!!pisolino!!!! …………….sei sempre più rinko...onito!!!!………..guarda che prendere per colazione tutte le mattine quelle pastigliette rosse che ti ha ordinato il medico del Partito oltrechè offuscarti la mente ti potrebbero causare seri problemi di deambulazione.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Sab, 20/10/2012 - 17:45

Baio, un partito al 15% lo chiami dissolto? Ma impara a fare di conto, va!

franky6464

Sab, 20/10/2012 - 17:49

invece lui ha vinto....la sua strategia era di accanirsi contro qualcuno a caso(silvio), di arrivare allo stipendio da parlamentare e dulcis in fundo il vitalizio....lavoratori tièhhhh. Continuate a sgobbare perchè dovete mantenere lui e quelli come lui. Non mi resta che augurarvi buon lavoro!!!

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 20/10/2012 - 17:51

Il PD partito di persone serie? Ma per favoreeee!

Roberto Casnati

Sab, 20/10/2012 - 17:55

Il "letterato" Di Pietro si reggeva solo sull'antiberlusconismo fattosi da parte Berlusoni Di Pietro e l'IDV scompaiono e meno male.

chicco66

Sab, 20/10/2012 - 17:56

Fallimento??? Magari fallissero tutti come lui....In tempo di mani pulite aveva trovato un "benefattore" che gli aveva dato un centinaio di milioni di lire a interessi ZERO per comparsi la MERCEDES!!!Ora è uno dei politici più ricchi d'Italia. Com'è dura la vita di un parlamentare!!!

Il giusto

Sab, 20/10/2012 - 18:35

Su libero,noto giornale comunista,leggo che il nuovo partito di silvio supererebbe a malapena la soglia del 5 %...

gianni.g699

Sab, 20/10/2012 - 18:39

Chi più abbaia più ha da nascondere !!!

antiquark

Sab, 20/10/2012 - 18:40

Chi votava Di Pietro , votava l'antipolitica ora c'è Grillo che va veramente contro la casta Non sappiamo per quanto, ma per ora lo fa

Giovanmario

Sab, 20/10/2012 - 18:42

un fuoco di paglia.. o meglio, il peto di un chihuahua.. questo ha saputo creare il giustizialista mentale.. odio, livore, rancore, aggressività, mistificazione, avidità, sottocultura.. ai tempi di Dante avrebbe occupato tutti i gironi dell'inferno.. e dopo vent'anni li avrebbe intestati a se stesso per usucapione (dopo naturalmente aver vinto la causa presso qualcuno di sua conoscenza)!

meloni.bruno@ya...

Sab, 20/10/2012 - 18:59

Diciamoci le cose come sono oggi!Non è solo Di Pietro ma sono tutti i partiti che hanno fatto venire l'orticaia a tutto il popolo Italiano,e alle prossime elezioni vedo un astenzionismo che mai la storia abbia avuto!

edoardo fauro

Sab, 20/10/2012 - 19:02

Ah Di Pietro, ritornasse in Magistratura! Altro che Processi che cadono in PRESCRIZIONE! Le nuove LEGGI AD PERSONAM sarebbero andate a vuoto! Ci saremmo risparmiati la SECONDA REPUBBLICA dove la povera Italia stava diventando una succursale di una Grande Aziensa! Ma ora, per fortuna, si sta ripartendo!

Ritratto di coni

coni

Sab, 20/10/2012 - 19:09

PER CHICCO 66: guardi che anche un gentildonna residente in GranBretagna, gli assegno una congrua cifra, per il partito ma lui non si mai sognato di dire cosa ci ha fatto.

Ritratto di coni

coni

Sab, 20/10/2012 - 19:17

PER TARTAVIT: in poche parole e secondo lei, l'Italia avrebbe bisogno del P.D., visto che gli altri li ha depennati. Praticamente non c'è limite al peggio, ed in questio momento chiusi nella tomba gli altri, il peggio è ciò che predica Bersani con il suo Partito Di str..........................

disalvod

Sab, 20/10/2012 - 19:24

ADESSO FINALMENTE SI INCOMINCIA A VEDERE LA REALTA DELL'IDV CHE VOLEVA SEMBRARE LA VERGINE DELLA POLITICA MENTRE NELLA REALTA' SI EVINCE CHE HA PERSO LA VERGINITA' A CONTATTO CON CHI FORSE NON LO ERA E PERTANTO E' DIVENTATO UGUALE AGLI ALTRI.BISOGNA SEMPRE RICORDARE CHE IL MALE FATTO AGLI ALTRI PRIMA O POI SI RIPERCUOTE SU CHI LO HA COMMESSO.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Sab, 20/10/2012 - 19:46

L'abitudine tutta Italiana di fare pronostici in base a sondaggi che anticipano e di gran lunga, le prossime politiche, non passa mai di moda. Oggi, in Italia, nessuno parla del vero primo partito che trionferà ai seggi: quello dell'astensionismo.Quindi, ogni percentuale attribuita a qualsivoglia formazione politica, è solo un mero esercizio ad uso mediatico.Comunque, il tempo è sempre galantuomo e non mente mai.Vedremo. Dalton Russell.

ALBERTOU268

Sab, 20/10/2012 - 20:52

Se l'Italia si trova in queste condizioni è dovuto all'ignoranza degli italiani. Basta leggere i commenti per capire che la maggior parte di voi ignora o peggio falsifica la realtà. Qualcuno di voi ricorda i meriti di Di Pietro quando lottò contro la tangentopoli e una la banda di ladri e truffatori politici e imprenditori ? O più di recente dei referendum che ci hanno dato la possibilità di votare contro il nucleare o la privatizzazione dell'acqua pubblica? O dimentica le lotte per rendere il nostro parlamento più pulito 350.000 firme giacciono in senato) con proposte di legge ad iniziativa popolare mai prese in considerazioni dai vostri amati politici? .... questi sono i fatti!! Tutto il resto sono solo chiacchiere!!

stefano.colussi

Sab, 20/10/2012 - 21:01

Se Di Pietro va a casa, faccio una grande festa e prendo una bella sbornia. Se quello va a casa vuole dire che uno dei periodi più bui della Rebubblica è veramente finito. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

gicchio38

Dom, 21/10/2012 - 08:54

SI... SI... STAI PROPRIO DI FRONTE ALLO SPECCHIO E FINALMENTE ANCHE TU, SEMBRA IMPOSSIBILE, INCOMINCI A CAPIRE CHE HAI ROTTO I........ ANCHE AI SANTI E TE NE DEVI ANDARE AF.................... UNA VOLTA PER TUTTE. SEI TANTO INUTILE CHE NON FAI NEANCHE RIDERE PIU' NESSUNO. COLTIVA LA TERRA E PIANTA RAPE CHE FORSE TI VENGONO MEGLIO. AUGURI ALLA VERA "ITALIA DEI VALORI" E NON A QUELLA DEI BUFFONI.

eglanthyne

Dom, 21/10/2012 - 09:45

L' Idv sparisce ? Andò ,addiOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!

emulmen

Dom, 21/10/2012 - 09:46

@ALBERTOU268 - meriti di Di Pietro? ti scordi gli affari che faceva con Pacini Battaglia, le donazioni di mercedes e soldi in scatole di scarpe? tu lo sai che Di Pietro ministro nel primo governo Prodi è lui che ha voluto la TAV in val di Susa così tanto contestata? e poi vai a leggere qua questo link che contiene cose molto interessanti sul molisano... http://www.notavtorino.org/documenti/pdpt-0-indice-02-01-07.htm

ilPavo

Dom, 21/10/2012 - 10:42

Da castigatore dei politici si è adeguato anche troppo in fretta all'andazzo dei palazzi romani partecipando da subito allo sperpero... predicatore da strapazzo

vittoriomazzucato

Dom, 21/10/2012 - 10:49

Sono Luca. In una cosa è riuscito. E' riuscito con la sua presenza da Ministro a capire il marcio della Amministrazione Pubblica e con le sue conoscenze alla procura di Milano di far indagare BERLUSCONI per 20 anni. Il risultato di tutto questo e non poteva prevederlo è di essere destinato a sparire. GRAZIE.

Gianna Lorella

Dom, 21/10/2012 - 11:04

Ma anche dovesse fallire del tutto l'Idv il nostro traditore della zappa con tutte le proprietà che ha acquistato in Italia e all'estero non avrebbe di certo alcun problema fino alla cinquantesima generazione.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Dom, 21/10/2012 - 11:12

Gli ultimi dati statistici provenienti dal mercato del lavoro attestano che l'unico comparto che ha mostrato una seppure contenuta crescita e possibilità di nuovi posti di lavoro è l'agricoltura. Che sia un segnale, una lezione di umiltà che ci arriva dal Dio Mercato (ormai più potente della stessa politica imperante)per tanti giovani ebbri d'informatica e di finanza ma anche - è il caso di aggiungere - per tanti ex politici e politicanti ciarlatani e cialtroni che hanno vissuto alle ns. spalle per troppo tempo. E speriamo che sappiano fare almeno quello perché non importa se quello che fai è alto o basso, umile o altisonante, l'importante è farlo bene.

CARLINOB

Dom, 21/10/2012 - 11:25

Un apprfittatore del genere : opportunista , sfutta tutto quello che può avvantaggiarlo , destra , sinistra o centro basta essere vicino alla mangiatoia . Con tutti i difetti dell'attuale Casta : privilegi , nepotismo , arroganza , sfacciataggini : il tutto surrogato da una cultura elementare e da una personalità scadente. Se cade la natura non farebbe altro che un semplice atto di giustizia.

Ritratto di gino5730

gino5730

Dom, 21/10/2012 - 11:36

Vedo che il manettaro per eccellenza e il suo partito,tutti Robespierre,fustigatori dei politici,titolari della correttezza per antonomasia,non sono affatto diversi dagli altri,altri sfruttatori rossi,azzurri,neri e compagnia.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Dom, 21/10/2012 - 11:47

UN PERSONAGGIO IN CERCA D'AUTORE COME CASINI, FINI,RUTELLIAND SORCI? Teoria sul battaglio e della folgorazione sulla Via di Damasco. C'era una volta,ma se volete ancora esistono i Franchi Tiratori che senza ombra di dubbia ristagna nell'Udc di Casini e Cesa:tutti spassosi personaggi alla ricerca di un Centro,senza tangente parallele e convergenti e soprattutto,senza Baricentro che non sia quello dello Shopping di Casamassima ma senza Clientelismo:questo mi fanno tanto ridere a crepapelle di più della storiella che Napolitano e Baffino D'Alema$C. col nuovo ed ennesimo giravolta del Pci,cchisti col Partito PD siano diventati tutti Democratici,ma quanto ci costa sto conto a parte i 2000 Mdl€ Deficit Pubblico Marxxi? Infatti,tutti nella Casta o Senatori a vita anche quando da Commissario UE era contro le idee del Parlamento Italiano e soprattutto del Premier che l'aveva nominato:capito stu fattu?Io no,intanto:E io pago!

fiducioso

Dom, 21/10/2012 - 12:46

Se il PDL è al 15%, è perchè ha degli elettori con un cervello funzionante che fa capire e pagare al partito gli errori commessi. Diversamente i lobotomizzati sinistri con il cervello ridotto in pappa, non riescono neppure ad afferrare le porcate fatte dal loro partito, e come tanti pecoroni in fila a testa bassa, rivotano i loro carnefici.

lamwolf

Dom, 21/10/2012 - 12:47

Non capisco come questa persona che si è costruito la popolarità con fatti di cronaca agghiaccianti per arrivare in politica possa avere consensi vista anche la poca capacità in Parlamento. Bho!!!! Spero vivavamente che si rifletta e si mandi a lavorare anche costui.

Ritratto di gino5730

gino5730

Dom, 21/10/2012 - 13:02

Il partito dei Robespierre ,dei fustigatori della politica,degli incorruttibili,a quanto pare sono molto meglio degli altri.In Cina dicono "ammazza ammazza è tutta n'à razza"

swiller

Dom, 21/10/2012 - 14:04

Ma che pensavate i poloitici sono tutti ladri.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 21/10/2012 - 14:14

Direi 4 per cento , spropositato.

MMARTILA

Dom, 21/10/2012 - 14:14

Un bifolco in meno nel Parlamento non sarebbe male...ma ce n'è di strada da fare per ripulirlo del tutto. Forse non si riuscirà a percorrerla sino in fondo...purtroppo.

laura.canu

Dom, 21/10/2012 - 14:19

franki6464 non solo il vitalizio ma anche un patrimonio immobiliare molto consistente che da semplice cittadino non avrebbe mai e poi mai potuto accumulare.... un lavoratore qualsiasi riesce, al massimo, a comprarsi la casa in cui abita....

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 21/10/2012 - 14:24

Italiani,che ch'azzecca,mi sono sbagliato,hò riempito le tasche,m'bèh? Non siete contenti ? Quasi quasi torno a fare il magistrato....