Ieri sera Proveniente da Madrid

Un'avaria al carrello destro. L'Airbus A320 dell'Alitalia, proveniente da Madrid, è stato costretto ieri sera a effettuare un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Fiumicino. Il comandante ha tentato più di una volta di atterrare, si è accorto che l'aereo aveva un problema di uscita del carrello destro: ha avvisato la torre di controllo che a sua volta ha verificato e confermato il problema. Quindi, alle 20.40 si è optato per l'uso della schiuma anti incendio. E il pilota è riuscito a completare la procedura con l'uso di due carrelli su tre (quello anteriore e quello sinistro). Il velivolo si è fermato all'interno del perimetro della pista 16L, inclinandosi sul fianco destro. Molta tensione, e qualche attimo di paura per le scintille scaturite dall'impatto con il suolo, tra i 151 passeggeri e i cinque membri dell'equipaggio a bordo, ma nessun ferito. Per le fasi dell'atterraggio di emergenza sono intervenuti i vigili del fuoco.
Dopo la manovra i passeggeri a bordo del volo AZ 63 sono sbarcati e sono stati assistiti nella sala illesi del Terminal 1. Alitalia ha quindi offerto dei taxi ai romani per tornare a casa, mentre i non residenti nella Capitale sono stati accompagnati in albergo. I passeggeri, tutti illesi, hanno fatto i complimenti al comandante per l'atterraggio, compiuto solo con due carrelli su tre. E anche Aeroporti di Roma ha tranquillizzato tutti su Twitter: «Volo Alitalia 063 da Madrid fuoripista a Fiumicino. 151 passeggeri a bordo già visitati dal pronto soccorso, nessun ferito». L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha disposto l'apertura di una inchiesta: due investigatori sono stati inviati a Fiumicino per un sopralluogo.
Nel pomeriggio un altro volo aveva registrato un problema al carrello, sempre a Fiumicino. Un aereo Lufthansa diretto a Francoforte era stato costretto a fare rientro, intorno alle 16, per un sospetto problema a un carrello. Come da procedura, allertate le autorità di scalo e con la presenza precauzionale dei vigili del fuoco, l'aereo è poi atterrato regolarmente allo scalo romano. L'emergenza è stata dichiarata conclusa alle 16.12. I passeggeri del volo sono stati poi riprotetti su altri voli. L'8 giugno scorso un evento simile vide protagonista un aereo della compagnia Wizz Air per un'avaria al carrello sinistro e che finì fuori pista: anche in quella circostanza l'abilità di un pilota italiano permise di evitare gravi conseguenze.