Incontro coi sindaci, Grillo scomunica Pizzarotti: M5S sempre più nel caos

Il comico su Twitter mette il veto all'incontro organizzato dal sindaco in vista delle amministrative. E Pizzarotti: "Se fare rete non va bene, fate voi"

È forse il momento più difficile per il Movimento 5 Stelle da quando, lo scorso anno, è entrato in Parlamento. Il dissenso in parlamento culminato con le espulsioni dei quattro senatori dissidenti, la condanna di oggi a quattro mesi nei confronti di Beppe Grillo per aver violato i sigilli giudiziari di una baita No Tav vicino al cantiere di Chiomonte in Piemonte e, in serata, lo scontro violentissimo con Federico Pizzarotti, il sindaco di Parma che con il suo successo inatteso aveva dato il via alla valanga cinque stelle.

A Grillo non è piaciuta l’ultima iniziativa autonoma del suo ex pupillo Pizzarotti. L’incontro con i sindaci e i candidati sindaci pentastellati organizzato a marzo dallo stesso Pizzarotti ha mandato su tutte le furie il comico genovese che ha preso le distanze da un'iniziativa "in alcun modo concordato con lo staff". E su Twitter è arrivata la scomunica. Sono parole di fuoco alle quali il sindaco parmigiano ha replicato a stretto giro: "L'incontro è stato organizzato come quello dello scorso anno. Se fare rete non va bene, fate voi". Sullo sfondo le difficoltà del movimento nell’organizzazione delle liste per le prossime amministrative ed europee.

Ma la guerra, Grillo la sta combattendo su più fronti. Le preoccupazioni albergano, infatti, nei palazzi capitolini dove i Cinque Stelle rischiano di sfaldarsi sotto i colpi dei dissidenti e delle faide interne. Al Senato, in particolare, la diaspora dei ribelli si sta allargando in attesa dell’ormai scontato varo di un nuovo gruppo parlamentare autonomo. Anche gli ortodossi non nascondono le perplessità per il clima da "caccia alle streghe" che si è creato a Palazzo Madama e che ha messo in cima alla lista dei "nuovi dissidenti" il senatore Michele Giarrusso. Sul blog di Grillo Giarrusso è stato additato come l’autore di una accusa infondata nei confronti del capogruppo Maurizio Santangelo. Nel braccio di ferro coi ribelli, però, viene tirato in ballo anche Gianroberto Casaleggio accusato di intervenire sulla gestione del fondo per le pmi al quale i parlamentari grillini destinano le eccedenze delle diarie.

Anche fuori dal parlamento domina il malcontento. Nelle diverse realtà locali montano, infatti, le turbolenze dei militanti. Il lavoro per le liste in vista delle prossime amministrative e delle europee è ancora in alto mare: le divisioni rischiano di creare seri problemi, come è già avvenuto per le ultime regionali in Sardegna, alle quali i Cinque Stelle non hanno partecipato proprio per evitare spaccature.

Commenti
Ritratto di ..beautifulDay.

Anonimo (non verificato)

alfredewinston

Lun, 03/03/2014 - 21:58

PRATICAMENTE è PIù ATTENDIBILE NOVELLA 2000

jeanlage

Lun, 03/03/2014 - 22:12

Nemmeno Pinocchio crede più ad un Grillo Saggio!

vince50

Lun, 03/03/2014 - 22:22

Hanno sempre e soltanto fato fumo,rimarrà solo la puzza.Con le urla sconclusionate non si governano le nazioni,ma si illude chi ha soltanto orecchie.

APG

Lun, 03/03/2014 - 22:27

Redazione, perché non parlate mai della Lega Nord e delle cose giuste e/o proposte che fanno per migliorare la vita dei cittadini, soprattutto per quanto riguarda fisco, sanità, lavoro e immigrazione? Non pensate voi del Giornale che dovreste dare spazio sulle vostre pagine anche alla Lega, oltre a inondarci di puttanate galattiche ogni volta che qualcuno del M5S apre il deret … oops… la bocca?

fabiou

Lun, 03/03/2014 - 23:31

basta attaccare griilo.io sarei favorevole al dialogo berlusconi grillo invece cyhe grillo renzi. peccato che grillo non sia d accordo, ma hanno molte cose in comune

Ritratto di ADMAJORA

ADMAJORA

Lun, 03/03/2014 - 23:59

Oramai il comico si è fumato quel poco cervello che aveva. Soffre di delirio di onnipotenza e quindi non si rende conto che è già iniziato lo sgretolamento di questo effimero movimento. Poverino, speriamo che nel mentre alcuni suoi autori abbiamo preparato le battute per il suo prossimo spettacolo a prezzi ridotti. Cri cri cri

mario massioli

Mar, 04/03/2014 - 04:35

carissimi senatori e deputati 5 stelle. molti di voi hanno conosciuto e studiato la MACROECONOMIA ME-MMT. avete avuto incontri con il macroeconomista americano MOSLER E il giornalista PAOLO BARNARD, DIVULGATORE IN ITALIA DELLA ME-MMT. Dagli scritti di BARNARD si deduce che hanno avuto esito molto positivo. per come la vedo io,(NON SOLO) VOI MOVIMENTO 5 STELLE AVETE IL GROSSISIMO PROBLEMA DEI VS. CAPI CASALEGGIO/GRILLO. Abbiate il coraggio di lasciarli e alleatevi con le forse NO EURO divulgando agli italiani la ME-MMT. se avrete questo coraggio sarete i salvatori non solo dell'italia ma dell'intera europa.

Mechwarrior

Mar, 04/03/2014 - 09:31

ah ah ah povero Grillo. Non ha capito come sono gli italioti. Appena arrivano sul cadreghino statale sono pronti ad pugnalarti alla schiena per non mollarlo piu'

Cirilla

Mar, 04/03/2014 - 10:33

e inutile meravigliarsi della vostr smemoratezza perciò voglio solo darvi un aiuitino che forse vi torna il ricordo dei SIGILLI VIOLATI DAI PADRONI DELLE BOTTEGHE OSCURE APPOSTI DALLA FINANZA E MATTINA DOPO TROVATI VIOLATI E SCOMPARSI TUTTI I DOCUMENTI? NEMMENO UNA PAROLA HO SENTITO O LETTO SUI GGIORNALI DELL'EPOCA!!!Ma voi dove stavate...sulla luna?