Io, ex toga Md vi racconto come i giudici di sinistra sono diventati un partito

Negli anni Settanta i movimenti eversivi rossi trovarono un appoggio nella magistratura. Così i pm avrebbero fatto la guerra alla borghesia

La magistratura non è più un ordine costituzionalmente riconosciuto, bensì un disordine legato soltanto dalla velleitaria individuazione di quello che appare di volta in volta il nemico comune da combattere. Magistratura democratica nacque nel 1964, coagulando intorno a sé magistrati genericamente «di sinistra» o «progressisti»: i suoi aderenti erano particolarmente motivati dall'affermazione della piena autonomia ed indipendenza dell'ordine giudiziario rispetto al potere politico ed alla struttura gerarchica dei giudici. Il 30 novembre 1969, tuttavia, la formazione si spaccò: ne uscirono tutte le componenti moderate, accusando la frazione di sinistra di essere troppo sbilanciata a favore dei nuovi movimenti operai e studenteschi sorti nel '68. L'occasione della rottura fu rappresentata dal «caso Tolin». Francesco Tolin era direttore del periodico Potere Operaio, che il 30 ottobre 69 pubblicò un articolo dal titolo Sì alla violenza operaia, che portò successivamente alla condanna del direttore a 17 mesi di carcere senza condizionale. Una parte di Md si schierò in difesa dell'articolo contro i reati di opinione, e successivamente criticò con toni molto duri la sentenza di condanna: atteggiamenti che non furono tollerati dalla parte moderata di quel raggruppamento, che diede successivamente vita alla corrente «Impegno Costituzionale».

Questi ultimi, dunque, rimasero fermamente ancorati alle regole dello Stato di diritto, pur rivendicando ai giudici il potere-dovere di applicare integralmente i dettami della Carta Costituzionale, e la piena autonomia ed indipendenza dell'ordine giudiziario rispetto al potere politico, senza mai uscire dai canoni tradizionali della legge: certezza del diritto, generalità ed astrattezza della norma da applicare al caso concreto. Solo in Italia i movimenti eversivi di estrema sinistra trovarono un appoggio nella più conservatrice delle corporazioni: la magistratura. Fu un caso? Certamente no, e in seguito se ne spiegheranno le ragioni. Alla neonata Md era necessario fornire un background politico che le garantisse una forte connotazione di sinistra (anzi, di estrema sinistra): per questo non c'erano eccessivi problemi, in quanto la maggior parte delle teste pensanti di quel gruppo si erano formate - negli anni '67/74 - nei grandi calderoni politico-ideologici che erano in quel periodo le Università, e trovavano un forte supporto nei movimenti antagonisti emergenti. Fu Luigi Ferrajoli, mente finissima e giurista eccellente, poi uscito dalla magistratura per abbracciare la carriera accademica) il cuore pulsante dell'elaborazione politica della nuova Md, che vedeva nei gruppuscoli extraparlamentari di sinistra i portatori del «sol dell'avvenire», i quali avrebbero inevitabilmente abbattuto lo Stato borghese e le sue disuguaglianze di classe. Con il documento Per una strategia politica di Magistratura Democratica Ferrajoli - insieme a Senese ed Accattatis - presentò una relazione al congresso della nuova Md tenutosi a Roma il 3 dicembre 1971, in cui la piattaforma politica del raggruppamento definiva la «giustizia borghese come giustizia di classe» e la stessa Md «come componente del movimento di classe», che avrebbe dovuto far ricorso alle «contraddizioni interne dell'ordinamento: la giurisprudenza alternativa consiste nell'applicare fino alle loro estreme conseguenze i principi eversivi dell'apparato normativo borghese».

Il giurista Tarello, nella sua relazione, concludeva l'intervento in termini estremamente preoccupati, affermando che «...questo tipo di analisi politica porta a favorire non una vera indipendenza ma piuttosto una dipendenza e un controllo della magistratura». Nessuno, allora e per molti anni a venire, colse appieno il pericolo (e il segnale) che poteva derivare dalle teorizzazioni di Ferrajoli e del gruppo toscano, e dalla critica aspra di Tarello: nessuno, tranne i membri di Md più vicini al Pci e - molto tempo dopo - i massimi dirigenti di questo partito. Una risposta alla strategia politica messa in campo dai giudici di estrema sinistra fu data da Domenico Pulitanò - giudice di Milano notoriamente legato all'epoca al Pci: «La prassi dei magistrati democratici si pone e vuole porsi come alternativa non già ai valori democratico-borghesi (il che rischierebbe di portarci oltre la legalità) ma alle loro deformazioni autoritarie nella giurisprudenza corrente. Si può definire un “uso alternativo del diritto”? Il problema è solo terminologico... L'uso alternativo del diritto, là dove praticabile, è per noi un problema politico prima che teorico, e la discussione metodologica non deve far perdere di vista il fine politico». Non servono parole ulteriori per chiarire quale differenza abissale di prospettive vi fosse tra l'estrema sinistra e la sinistra moderata di Md: l'uso alternativo del diritto, infatti, non era per nulla un «problema terminologico». Intorno ad esso si giocava una scelta di campo di dimensioni storiche, perché, a memoria, per la prima volta una parte consistente (e soprattutto ben attrezzata culturalmente) della burocrazia statale si schierava nella lotta di classe, sentendosene pienamente partecipe. Dopo di allora, la frazione filo-Pci di Md praticò una sorta di entrismo: né aderire né sabotare, ma restare in attesa, secondo il vecchio principio leninista pas d'ennemi à gauche («Neanche un nemico a sinistra») nella sua accezione meno truculenta e stalinista. La magistratura milanese - dove pure la frazione di estrema sinistra di Md era la più forte d'Italia - si adeguò pienamente a questa tattica.

Annunci
Altri articoli
Commenti

swiller

Mer, 27/11/2013 - 08:36

Questo lo sapevamo già.

Aleramo

Mer, 27/11/2013 - 08:39

L'applicazione delle leggi non è sempre di univoca interpretazione (tanto è vero che condannati in primo grado sono spesso assolti in appello e viceversa), e il giudice ha una buona dose di discrezionalità nel farlo quando emette la sentenza. Proprio per questo sarebbe necessario che il giudice si mantenesse al di fuori delle lotte di parte, proprio per garantire la sua terzietà e indipendenza. Purtroppo accade che alcuni giudici non facciano mistero (per usare un eufemismo) della loro militanza politica, il che rende impensabile che essi diventino poi neutrali e asettici nel giudicare gli avversari politici. Purtroppo certi giudici sono tutt'altro che terzi e imparziali...

Cianu100

Mer, 27/11/2013 - 08:41

Forza, bananas, fate partire il solito refrain: "Le inchieste su Berlusconi hanno avuto inizio dalla sua discesa in campo", "Berlusconi è stato assolto con formula piena 99 volte su 100", "Berlusconi non sapeva chi fosse Mangano, né Lavitola, né Tarantini, né Cosentino". Sfogatevi che tra poco si celebra la solenne messa.

handy13

Mer, 27/11/2013 - 08:49

...troppo forte parte della magistratura,..ma molto dormiente l'altra parte,...perchè NON si fa sentire..?

Lino.Lo.Giacco

Mer, 27/11/2013 - 08:52

io da bambino(ma solo da bambino)credevo che i magistrati fossero i giustizieri,coloro che garantivano la legalita' a tutti e punissero i malfattori. invece poi scopro che e' politicizzata,una sorta di massoneria. ma la costituzione di cui si parla tanto non dovrebbe stroncare questo scempio,e poi chi garantisce la costituzione,o meglio che cos'e' la costituzione il capo dello stato che capo e' su chi ha potere? ognuno nelle istituzioni fa i cazzi che gli pare,ogni regione ha le sue fottute regole, ogni provincie e comune ha le sue che cazzo di paese e' questo? questa si chiama anarchia,dove un dipendente pubblico puo' mettere in difficolta' imprese con migliaia di dipendenti,dove un magistrato puo' distruggere la democrazia. che paese e' questo dove un assessore calabrese prende 280.000€ uno ligure 330.000 uno emiliano 120.000 piu' rimborsi e forfait vari da ticcare gli 700/800.000€ annui e poi un governo " lavora" un mese per la legge di stabilita' che prevede un risparmio lordo di 18 € per lavoratori che non superamo i 30.000 annui ma che cazzo di paese e' questo

rosalba cioli

Mer, 27/11/2013 - 09:07

dopo tanti sospetti ora la conferma! a questo punto o il popolo e la politica fanno loro questo sistema, potere pieno sia legislativo che giudiziario in mano alla magistratura oppure ..................... qualcuni ci illumini per favore, questo è un grido che viene dal profondo di una coscienza che ama la democrazia e la libertà.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 27/11/2013 - 09:14

Questo ulteriore "pezzo", nonché pezza d'appoggio, chiarificatrice, sulla Storia decennale e invereconda del PCI, ( e MD ), oggi PCIpd, nell'assalto allo Stato, è esaustivo per chi ha la capacità di intendere e volere. E' Storia. --- Ma è come dare le perle ai porci, se a leggerlo (questo pezzo), o sono dei mascalzoni in malafede, conclamati, o semplicemente dei minorati. La massa degli adepti del PCIpd è plagiata, ingannata. La massa è profondamente ignorante su tali evidenze, perciò minorata, nel senso compiuto del termine: Minorati, quasi sub-umani! - Una massa imbeccata dai capibastone di Confederazione e Sezione e mandata "in missione" nelle fabbriche, nelle periferie, nei Bar, nelle osterie, nei suburbi, a spargere la "buona novella" per combattere "satana". Non importa se la massa è stata ingannata, resa psicologicamente succube e schiava dai capibastone di Confederazione e Sezione. Ancor meno importa se i diseredati si sono centuplicati, o se la menzogna, come mezzo, era, ed è parte integrante dello statuto del PCI, oggi PCIpd. -- L'importante è arrivare a dominarle le masse, costi quel che costi, persino la fame condita con la menzogna, è la via per arrivare al "traquardo" della completa assoggettazione, schiavizzazione di un Popolo. Questa è la "missione" di qualsiasi partito di radici marxiste. Il PCIpd è l'ultimo degli adepti, ma non meno ottuso e fanatico. Vanno fermati, in nome anche di quella Verità Storica sulla "missione" di "Magistratura Dempcratica", in Italia. L'Inganno, l'arroganza la prepotenza, la menzogna, prevaricatrici del Diritto, vanno bloccate definitivamente. Costi quel che costi!!

a.zoin

Mer, 27/11/2013 - 09:18

Tutto questo, NON DEVE essere permesso dal parlamento!!! MAGISTRATO O PARLAMENTARE, altrimenti come si è vistO : 'LA LEGGE NON È UGUALE PER TUTTI" e ci sarebbe troppo FAVORITISMO.

honhil

Mer, 27/11/2013 - 09:20

«contraddizioni interne dell'ordinamento: la giurisprudenza alternativa consiste nell'applicare fino alle loro estreme conseguenze i principi eversivi dell'apparato normativo borghese». Come dire diversamente mafiosi.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 27/11/2013 - 09:22

Bravo, adesso raccontaci come si fanno pagare i giudici e i giornalisti di destra. Stai fomentando solo odio nei confronti della magistratura. In tutti i campi, e soprattutto nel giornalismo vi sono persone rette e persone "orientate". Smettetela di fare campagne denigratorie nei confronti di una magistratura che ha versato sangue per gli ideali di giustizia, mentre voi versato solo inchiostro prezzolato.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 27/11/2013 - 09:22

....cianu100(lettera minuscola in quanto insignificante)....la si ritrova sempre qui a scrivere baggianate...e di buon mattino pure....cambi un po' stile di vita e si alzi al mattino presto e vada a lavorare un pochino...di questi tempi poi l'aria fresca dovrebbe rinfrescarle quel pochettino di cervello che si ritrova

scipione

Mer, 27/11/2013 - 09:32

Gli italiani sanno da tempo tutto il marcio ideologico di certa magistratura.Solo i " bananas sinistri", compreso cianu 100,fanno finta di non capire o non riescono proprio a capire perche' son stronzi limitati cerebralmente e imbevuti di odio caratteristico della ideologia piu' criminale della storia.

eloi

Mer, 27/11/2013 - 09:33

Cianu 100 Se ti potessero concedere lo spazio che ebbe a suo tenpo il comp/o Valter Audisio come ti comportesti?

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mer, 27/11/2013 - 09:34

Magistratura Rossa,non trionferà.

Beaufou

Mer, 27/11/2013 - 09:36

@ handy13: quello che lei dice è proprio il punto focale della faccenda. Da tante parti si sente dire che la magistratura non è tutta marcia, che ci sono magistrati integerrimi eccetera. Sarà anche vero, ma in presenza di deviazioni così macroscopiche quali quelle perpetrate da MD era loro dovere intervenire. Perché nessuno ha mai detto "ba"? Per paura? Per soggezione? Per quieto vivere? In ogni caso, anche i magistrati "integerrimi" sono quanto meno conniventi, e la magistratura è "tutta" da azzerare e da riformare.

ammazzalupi

Mer, 27/11/2013 - 09:37

Ecco, dopo questi chiarimenti che nella sostanza noi tutti abbiamo ben imparato a riconoscere, tramite l'interpretazione dissennata della Legge e l'applicazione imparziale della Legge Giustizia, l'UNICA cosa che rimane da fare, a noi popolo derelitto, è quello di ricorrere alle armi per spazzare via, in un colpo solo, questo CANCRO immondo vestito di toghe rosse.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 27/11/2013 - 09:41

@Cianu100. Qualche volta occorre usare il cervello, soprattutto quando persino Magistrati ex area sx documentano la reale appartenenza a sinistra. Si ricordi la frase di stampo fortemente Leninista: "pass d'ennemi à gauche" uguale a: nemmeno un nemico a sinistra. Secondo Lei a chi è rivolta la frase?

scipione

Mer, 27/11/2013 - 09:42

Bananas sinistri bassfox luigipiso ciano100 e merda cantando che ne dite?

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 27/11/2013 - 09:45

Magistratura Democratica esiste è un fatto..tanto è vero che Caselli uno dei fondatori recentemente si è dimesso. Se tale fatto è accertato perché non trova esposizione nei media, perchè nessuno tranne Berlusconi mette sotto i riflettori questa realtà..perché nessun giornalista scrive articoli, o ne dibatte nei talk show come avviene per qualsiasi protagonista della vita politica sociale dell'Italia..Ritengo che sarebbe un'atto di correttezza verso i cittadini portare a conoscenza del grande pubblico l'esistenza e come opera questa corrente che influenza il funzionamento della magistratura. Non ci devono essere angoli bui nelle istituzioni dello stato, tutti hanno diritto di conoscere e di giudicare i meccanismi di funzionamento di uno dei tre poteri che costituiscono la nostra democrazia..ogni giorno veniamo a conoscenza di eventi della vita parlamentare e delle attività degli uomini di governo..perché non deve succedere anche per i protagonisti del terzo dei poteri..tra l'altro il meno trasparente ma il più discusso!!!

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 27/11/2013 - 09:48

"Le inchieste su Berlusconi hanno avuto inizio dalla sua discesa in campo". By --- Cianu 08.41 ------------- Finalmente, era ora, uno che emerge dalla massa amorfa, plagiata, ignorante, zoticona, uno su mille ce la fa, uno che finalmente l'ha capita senza gracidare a vanvera, mentre emerge dalla sinistra palude. Ma come hai fatto?! -- Bravo, ce ne fossero di così profondamente preparati e obbiettivi che riescono a sfuggire alla setta. - In ogni caso complimenti e congratulazioni! Riprova.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Mer, 27/11/2013 - 09:57

ma che articolo è? dice solo che nel 69 ci fu un convegno MD con conseguente scissione e che alcuni degli interventi (tra l'altro mi pare di giuristi e non di magistrati) erano in tono col linguaggio politico di mezzo secolo fa. mah... in compenso su wikipedia leggo che "Nelle elezioni del 1999 e del 2003 è risultata seconda dietro al gruppo "Unicost" (Unità per la Costituzione), poi Magistratura Indipendente e I Verdi. Alle ultime elezioni è risultata terza, dopo Unicost e MI." Insomma possibile che al povero SB capitino sempre magistrati e giudici di MD? allora ha proprio sfiga!!! tra l'altro sempre sullo stesso sito leggo che Magistratura Indipendente "diviene subito la componente di maggioranza della magistratura. Nel 1970 ottenne alle elezioni per l'ANM il 45 per cento dei consensi e il 43% nel 1977. Fino al 1981 resta la "corrente" maggioritaria dei magistrati italiani, quando è stata superata da Unicost e poi anche da Magistratura Democratica. Alle elezioni per il Consiglio Superiore della Magistratura del 2010 è tornata a crescere in termini di consensi, superando MD." insomma non mi pare che ANM sia a maggiroanza di sinistra. in compenso SB con le sue boutade sui magistrati malati di mente si deve essere alienate le simpatie anche di magistrati di destra: l'uomo dell'amore 1 volta su 2 dice, di chi non la pena come lui, che è matto, falso, traditore, ladro, scemo, ...mah...

Klotz1960

Mer, 27/11/2013 - 09:59

Un movimento politico all'interno della magistratura e' incivilta' allo stato puro e primigenio. In quasi tutti i Paesi occidentali MD non avrebbe mai potuto sorgere, e nel caso positivo sarebbe stata bandita. Un giudice che dichiari di usare la giustizia per trasformare la societa' in conformita' alla sua ideologica politica tradisce l'essenza stessa dell'essere giudice ed andrebbe espulso a calci nel sedere.

electric

Mer, 27/11/2013 - 10:07

Cianu100(8:41): evidentemente a te piace essere schiavizzato da una magistrocrazia dittatoriale. Gli uomini liberi, viceversa, si oppongono tenacemente a queste porcherie.

carlopriori

Mer, 27/11/2013 - 10:14

Cianu100 io sarò invece lieto di partecipare alla messa solenne per la tua auspicabile ed attesissima dipartita.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 27/11/2013 - 10:15

filippo agostani e kompagni... l'articolo parla di una delle vergogne di questo schifo di istituzione, ma che lo schifo sia tra le peggiori tra le magistrature, la meno efficente, la più condannata e sanzionata sui diritti umani, faccia schifo nella vita di tutti i giorni, abbia velleita' onnicomprensive ' sia anti Italiana..be ce lo dicono da fuori e lo vediamo nei fatti di tutti i giorni, oltre che l'OCSE e la Ue

giosefatte

Mer, 27/11/2013 - 10:15

Scusate, ma "NITTO FRANCESCO PALMA" e tanti altri che sono nella destra che sono, angioletti venuti dal cielo? Per fasvore, un pò di rispetto per "l'imbecillità" di chi vi legge.......

giovauriem

Mer, 27/11/2013 - 10:17

in questo articolo/denuncia non c'è nulla di nuovo, chiunque ha più di 50 anni, queste cose le comosce già,anche perchè sergio d'angelo,fa nomi e cognomi solo di magistrati che furono e che non sono più in servizio,pertanto questo spazio lo si poteva usara in modo migliore

Mobius

Mer, 27/11/2013 - 10:27

@Cianu100. Forza, cetriolo, continua a suonare sempre lo stesso disco rotto: Berlusconi è la causa dei mali di tutto il mondo. Voi la messa la celebrate ogni giorno, vi affidate all'arcano perchè della realtà non capite un tubo.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 27/11/2013 - 10:29

Io sono tranquillo, perché dietro a M.D. c'è M.O., gente che sa il fatto suo!

andrea da grosseto

Mer, 27/11/2013 - 10:35

giosefatte ti risulta che Nitto Palma o qualche altro magistrato esterno a MD abbia mai usato il suo potere nel modo eversivo descritto dall'articolo? E se qualcuno lo ha fatto non ti risulta che sia stato arrestato o indagato? Qui altro che massoneria o P2. Certo questi sono tuoi amichetti quindi ti va bene così. Posso capire che certi clan si proteggono a vicenda, del resto la mafia mica si è inventata niente.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mer, 27/11/2013 - 10:39

Sergio D'Angelo conferma quello già scritto da un suo, più famoso, collega Gherardo Colombo. L'ex pm di Mani Pulite, infatti, così scrive in appendice del libro, "In nome dei pubblici ministeri" di Giuseppe Gargani, edito da KOINè, pagine 221-229: "il giudice deve svolgere un ruolo politico, perché deve surrogare il ruolo di un'opposizione politica inefficiente, per via della scelta consociativista della sinistra storica". Onestamente non ci volevo credere, perciò mi sono preso la briga di comprare il libro 16€... Scoprendo anche che questo articolo è apparso per la prima volta su una rivista di Magistratura Democratica "Questione Giustizia" nel 1983. Interessante lettura, meglio di cento dibattiti e Talk Show sulla terzietà della giustizia.

baio57

Mer, 27/11/2013 - 10:42

@ giosefatte - ".... imbecillità di chi vi legge..." Complimenti per l'autocritica ,ci hai fatto risparmiare l'insulto.

Rossana Rossi

Mer, 27/11/2013 - 10:44

Le oche come cianu100 ovviamente non sono in grado di capire e comprendere la gravità delle cose scritte in questo articolo. Quello che accade in questi giorni è la netta conseguenza di queste evidenti aberrazioni che hanno fatto della magistratura un braccio sinistro della sinistra. Come sempre ha ragione Berlusconi: in Italia ci sono TROPPI COMUNISTI.....

cast49

Mer, 27/11/2013 - 10:49

filippo agostani, campagne denigratorie? e cosa mi dici su («Neanche un nemico a sinistra») ?

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 27/11/2013 - 10:50

"Cianu100" - Orsù, aggiungi la sillaba RO al tuo nick, procuratene 100 grammi, ingoialo e non rompere più la m.....a!

gian paolo cardelli

Mer, 27/11/2013 - 11:00

Oggi la lotta "contro i borghesi" forse non c'è più, ma la difesa ad oltranza dei privilegi immeritati ed ingiustificabili della peggior classe giudicante del mondo occidentale continua ad esistere: solo i fanatici antiberlusconiani accecati dalla loro pigrizia mentale ed i collusi con quel sistema clientelare che ha distrutto il Paese lo possono negare... ma non lo faranno: alle 17 si torna a casa...

Guido_

Mer, 27/11/2013 - 11:01

Qui si parla di reati di opinione, non di chi ha corrotto giudici e testimoni, testimoniato il falso, frodato centinaia di milioni allo Stato italiano, falisficato bilanci, comprato senatori... Non a caso il pregiudicato di Arcore è stato condannato in Cassazione da giudici conservatori e non progressisti, quindi il teorema che una magistratura politicizzata piloterebbe i processi non regge minimamente.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 27/11/2013 - 11:03

giosefatte..se non vuoi apparire come un sinistronzo furbetto e demagogo..dicci chi sono gli altri magistrati in Forza Italia..nel PD e a sinistra è facile..ci hanno deliziato, Di Pietro Antonio, Caselli Giancarlo, asson Felice, Finocchiaro Anna , Ingroia Antonio, Emiliano Michele, D'Ambrosio Gerardo (pool di Milano con Bocassini e sorci vari)..Faccina devo continuare o bastano?

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Mer, 27/11/2013 - 11:04

Purtroppo ne emerge la summa: finché nella magistratura saranno presenti dei "politici" della sinistra estrema, per l'Italia non c'è speranza. Se si somma l'opera di questi magistrati e il contegno "bulgaro" dei parlamentari sinistrorsi nel tentare di abbattere ad ogni votazione i governi di centrodestra, si capisce il motivo che impedisce in Italia di porre in atto politiche riformiste compiute. Sono d'accordo con il Cavaliere che questo è un cancro sociale da estirpare, ma come? La nazione sta morendo, non facciamoci illusioni, e coloro che se ne vanno lo hanno capito e abbandonano come topi in un bastimento che affonda. D'altra parte i marxisti vogliono che l'economia crolli, affinché la gente trovi nel comunismo la risorsa all'indigenza, convinti che mangiarsi i "padroni" e i loro capitali risolva la questione, come Marx affermava, e non si curano delle esperienze comuniste del passato, che dimostrano che mangiati tutti i "padroni" cominciarono a mangiarsi tra di loro. Il vento di Caino, come noto, non si ferma appena abbattuto gli alberi migliori...

paci.augusto

Mer, 27/11/2013 - 11:06

@cianu100-filippo agostani e tutti gli utili fresconi trinariciuti che svolgono con ottuso zelo il ruolo di guastatori in questo forum, assegnato loro dal commissario politico della loro cellula!! Capisco che vi disturbi l'essere smascherati, come faziosi, bugiardi e criminali anche nella versione con toga dei compagni infiltrati! Lo confessò Tiziana Parenti al Corriere (' ho studiato Legge a Pisa a spese del PCI per entrare in magistratura ' -sic???!!!)e lo ha recentemente confermato anche Ilda Boccassini!! Questi vostri fiancheggiatori ' orientati ' vanno contro la nostra Costituzione che fa ESPRESSO DIVIETO ai giudici di impegnarsi in politica!! Chiedete in sezione che fine ha fatto l'inchiesta sulle ruberie colossali del partito sul Monte Dei Paschi, terza banca italiana che è stata portata sull'orlo del fallimento!! Altro che 7 milioni di euro, qui sono stati RUBATI MILIARDI DI EURO!! Dimenticavo, è tutta colpa di Berlusconi!!!

unosolo

Mer, 27/11/2013 - 11:09

non c'era necessità di confermarlo , dal 94 abbiamo assistito alla scalata dei vertici oggi è la conferma del potere sx , quindi è dittatura , chiamatela come volete , abbattere un politico solo perche ha dato lavoro e miliardi allo stao in pratica ha mantenuto i suoi accusatori , imprenditori , operai che danno PIL eppure sono i primi a pagare , ecco uno dei motivi che fanno scappare imprenditori e geni fuori dalla nazione , troppe tasse per mantenere troppi parassiti con stipendi da nababbo.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 27/11/2013 - 11:16

Sicuramente gli appartenenti a MD non rispettano il dettato relativo alla terzietà del giudice ed é estremamente evidente da quale parte pendono, ma altrettanto sicuramente il resto dei magistrati dovrebbero riconosciuti collusi con una "associazione quasi eversiva" o almeno essere dichiarati e riconosciuti come dei "senza palle" a prescindere!

vince50

Mer, 27/11/2013 - 11:18

Bisognerebbe stupirsi per questa "lieta novella"?nient'affatto,lo sanno cani e porci che dal 46 vide la dittatura comunista.Questo "probabilmente"spiega il perchè alcuni tentativi "tentati!!"anni fa per sovvertire l'impero rosso non sono andati a buon fine.Ecco il perchè le dittature rosse sono inattaccabili e intoccabili,sono ammantate di democraticità ma sono le più feroci devastanti.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 27/11/2013 - 11:29

@giosefatte. Scusa ma non ti risulta che Francescvo Nitto Palma è un galantuomo di Magistrato? Non ha mai difeso la sua ex casta. E poi,nessun magistrato di destra non ha mai detto: "pass d'ennemì à gauche" uguale a: nessun nemico a sinistra, come dire,bisogna eliminarli in qualsiasi modo. E questa è democrazia?

tonipier

Mer, 27/11/2013 - 11:32

" IL DECLINO DEI VALORI DELLA AVVOCATURA" Sono diventati un partito, grazie a questa benevole AVVOCATURA. Si tratta di posizione di miope autolesionismo scelta da ordini professionali nei quali prevalgono calcolatori, megalomani, i quali, dimentichi dei doveri imposti dal mandato loro commesso, eludono la tutela dei rappresentati, strumentalizzano la carica in funzione di tornaconti, come occasione di accaparramento di affari giudiziali e stragiudiziali, di realizzazione di profitti, naturalmente, paga tutto questo il povero cittadino.

narteco

Mer, 27/11/2013 - 11:34

Gli italiani tutti sanno da decenni che la magistratura è inquinata, avvelenata da correnti e quella dominante è sempre stata MD tanto che nessuno finora delle altre componenti ha osato non dico attaccarla ma nemmeno scalfirla,il caso berlusconi è lampante il messaggio che simili pendagli da forca lanciano al popolo è non osate nemmeno criticarci altrimenti farete la fine di berlusconi.Sono i " bananas sinistrati come cianu 100 o firluppolo agostano,non comprendono perche' son stronzi limitati cerebralmente e imbevuti di odio caratteristico della ideologia piu' criminale e mortifera della storia ossia il comunismo=genocidio mondiale,dunque una minoranza minorata, minus habens a cui anni di indottrinamento comunista hanno omologato le cellule cerebrali a quelle delle oche nate in ipossia.In conclusione negli anni Md è diventata un partito privo di voto popolare OSSIA comunista, eversivo E GOLPISTA se continuano così presto ci sarà una rivolta popolare che li spazzerà via TUTTI!!!!! FORZA ITALIA FORZA SILVIO BERLUSCONI!!!!!!!!!!!!!

giovauriem

Mer, 27/11/2013 - 11:58

narteco,hai dato troppo lustro ai vari ciano100, firluppolo ,agostano e tanti altri come loro,nel tuo post gli hai dato l'investitura di uomini politicizzati e addirittura piccole rotelle di apparato locale,ma non è così!questi sono sicuramente personcine che occupano posti di lavoro nel pubblico impiego e si difendono la pagnotta(mangiata a ufo) certa morbida e per sempre,ma in fondo restano dei pezzenti morali

gneo58

Mer, 27/11/2013 - 12:04

per Cianu100 - ma allora lei e' proprio fissato con Berlusconi - le do un consiglio spassionato - invece di scrivere esca a fare 2 passi e prenda un gelato anche se la stagione non e' delle migliori per.. - puo' darsi che si schiarisca un po' le idee. Ammesso che capisca le spiego una cosa; tutti noi abbiamo delle idee, gialle, blu, verdi, viola ecc ecc (come vede non ho usato colori come rosso o nero) - siccome non si puo' pretendere che la gente la pensi diversamente da come vede la vita bisognerebbe che almeno in certi posti/certe professioni ci fosse un 50/50 o se preferisce 20/25/25/25 di gente che la pensa a modo suo ma diversamente - ecco, stando al di fuori da tutto e tutti (le ricordo che non voto piu' da tempo) a me sembra che questo non accada, soprattutto tra quei signori con mantello rosso e berrettino nero con pon pon che giudicano gli altri (e' sotto gli occhi di tutti il fatto che chi delinque spesso e' a piede libero - e la prego non pensi che stia parlando anche io di Berlusconi)

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 27/11/2013 - 12:05

Cianu, per una volta nella tua vita fai qualcosa di significativo. Prenditi una compressa di cianuro, che poi te la celebriamo noi la messa, aha aha...

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 27/11/2013 - 12:29

lA STORIA è già nota a tutti, nessuno escluso. Comunque ho sempre domandato a me stesso : Questo Partito Politico di tale magistratura è più forte e potente del P.D. oppure è il P.D. stesso il più forte e potente. Penso che sia il PD stesso il più potente. Questa mia convinzine è data dal fatto che da sempre molti giudici hanno confluito e confluiscon nelle file del PD, raramente in altri Partiti Politici. Se così fosse, sarebbe il PD a dettare le regole (Oltre al Capo del Colle....s'intende).

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 27/11/2013 - 12:37

Scusi, per cortesia dott. d'Angelo, può dirci anche quanti erano i magistrati iscritti alla famosa loggia massonica dove militava anche il giovane imprenditore milanese che nel 2013 è stato condannato con sentenza definitiva a quattro anni di carcere per frode fiscale. Grazie.

guidode.zolt

Mer, 27/11/2013 - 12:38

..ed a tutto ciò, come non bastasse, dobbiamo aggiungere che una buona parte dei magistrati è stata mantenuta agli studi dal PCI, con l'aiuto dei rubli che riceveva costantemente da Mosca, per un progetto, studiato proprio lì, che prevedeva di prendere il potere un giorno con l'aiuto degli stessi e che, sul modulo di richiesta per la partecipazione al concorso di magistrato, il concorrente deve dichiarare la sua "simpatia politica"...? Queste sono "trame" da staterello sudamericano...!

odifrep

Mer, 27/11/2013 - 12:43

Prima di leggere qualche commento di mente eccelsa della supponenza e saccenza sinistronza, mi permetto di dire questo:"tutto l'arretrato di lavoro che hanno sempre posto in primo piano annualmente all'apertura dell'anno giudiziario, la colpa credo sia da attribuire ai magistrati per tutte quelle distrazioni dal lavoro, o noh!!! Si potrebbe prevede un calcolo approssimativo del danno arrecato alla cittadinanza? prima puntata.

squalotigre

Mer, 27/11/2013 - 12:55

Cianu100- Si il requiem Aeternum nei confronti dello stato di diritto, della democrazia e della libertà individuale e collettiva. E lei e i decerebrati come lei sono contenti. Complimenti. A Cuba ed in Corea del Nord non avrebbero saputo fare di meglio. Cambi spacciatore.

kayak65

Mer, 27/11/2013 - 12:58

vorrei sapere qual'e' la punizione per coloro che non ottemperano al loro dovere,come questa maramaglia che paghiamo a peso d'oro e che viola il giuramento fatto a rispettare leggi e costituzione. purtroppo lo so gia'.NESSUNA PUNIZIONE.il giudice e' infallibile come Dio. comunisti che dite' siete ancora convinti che la magistratura sia equa e non politicizzata? spiegatemi perche' in parlamento nelle file rosse siedono piu' giudici che politici. vi hanno estromesso per farsi posto e per garantirsi impunita',soldi e diritti che anche voi finanziate.il presidente del senato e' proprio uno di loro. VERGOGNATEVI.

benny.manocchia

Mer, 27/11/2013 - 13:03

Evviva il comunismo e la liberta' !!! un italiano in usa

pinux3

Mer, 27/11/2013 - 13:09

Roba degli anni '70 (cioè più di quarant'anni fa...). Peccato che Berlusconi e i suoi ne parlino come se fosse una cosa "attuale"...

plaunad

Mer, 27/11/2013 - 13:21

Cose che già sapevamo da tempo. Quello che fa ridere é vedere le arrampicate sugli specchi che tentano di giustificare l'ingiustificabile. Naturalmente si professeranno tutti "sinceramente democratici"....Che pena

guidode.zolt

Mer, 27/11/2013 - 13:35

Pinux3 - ..senta..quando avremo bisogno del commento di un "bischero" la interpelleremo...

Giorgio Mandozzi

Mer, 27/11/2013 - 13:37

Beh! E qual'è la novità? Forse il fatto che, finalmente, qualcuno ne comincia a parlare chiaramente. Naturalmente di tutto questo, Napolitano non ne Sto arrivando! assolutamente niente! Nè com ex dirigente del partito comunista, meno che mai come presidente del CSM negli ultimi otto anni. Ha proprio ragione lui. non ha sentito il boom dei grillino e non ha visto e sentito niente nella magistratura. Delle due, una: o è rimbambito o connivente!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 27/11/2013 - 13:39

Lo sappiamo che quelli di Magistratura Democratica sono degli estremisti di sinistra, nulla di nuovo direi.

Sapere Aude

Mer, 27/11/2013 - 14:01

“Il filosofo del diritto italiano più conosciuto all'estero” si legge in un’intervista di Simonetta Fiori al Prof. Luigi Ferrajoli (su R.it, cultura). Incuriosito, scopro che parlando di populismo giudiziario ha parole dure nei confronti dei magistrati che – parafrasando Montesquieu e Condorcet – rappresentano il “potere dell'uomo sull'uomo, capace di rovinare la vita delle persone”. Considerando che lui è un ex-Md rimango sorpreso. Forse, lontano dagli antichi sodali, mi dico, è rinsavito. Poi parlando di Berlusconi arriva la botta “è al centro di una quantità enorme di processi, una parte dei quali forse infondata ma altri fondatissimi”. Che un ex-magistrato, da anni lontano dalle aule giudiziarie, esprima tanta sicurezza inquieta. Mi piacerebbe sapere come possa giudicare “fondatissimi” i capi di accusa. È una buona occasione per l’autore dell’articolo (che non dovrebbe avere problemi visto che sono ex-colleghi) chiedergli di conoscere per i lettori del Giornale la fondatezza dei capi di accusa. Altrimenti, chi legge ha il sospetto (eufemismo) che la lotta politica a Berlusconi si fa a prescindere.

Ilgenerale

Mer, 27/11/2013 - 14:02

Avrebbero dovuto fermarli negli anni '60 !!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 27/11/2013 - 14:23

ALLORA; HO RAGIONE IO! CHE DICO SEMPRE CHE QUESTI GIUDICI E MAGISTRATI; IN UN PAESE COME LA GERMANIA OPPURE GLI USA; SAREBBERO IN GALERA PER 20 ANNI!.

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 27/11/2013 - 14:33

Cianu è il diminutivo di Luciano in piemontese. 100 si riferisce al cesso, luogo nel quale vengono partorite le geniali espressioni degli scritti. Le parole a volte provengono dalla bocca e dal cranio, ma a volte ci si può confondere e le si fa uscire da altri orifizi. Una volta espletate le funzioni fisiologiche si va a lavorare. Ecco spiegato l'arcano. Per favore,cercate di comprenderlo: non prendetelo sul serio e perdonatelo.

angelovf

Mer, 27/11/2013 - 14:38

Voi giudici normali. Non credo che ne sia uno a raccontare queste cose orribili, ma ci saranno altri giudici che non tollerano questa MD ? Perché anche gli altri non denunciano.? Come fate a tollerare queste persone che non hanno niente a che vedere con lo stato di diritto, E certo che come si è costituito, così si deve sfasciare, non dovete essere rassegnati, perché anche questo non è giusto, già i giudici che non si identificano in MD dovrebbero ribellarsi per quello che stanno facendo a Berlusconi, circa la manifestazione che sarà certamente pacifica perché in Forza Italia. Non vi sono i centri sociali e gli incappucciati. Voi giudici normali e non di MD non vi arrabbiate quante quella accozzaglia dei centri sociali e altri assassini che arrivano da tutta Europa, bruciano camionette camionette dei Carabinieri, scassano vetrine di negozi, di banche, lanciano petardi e molotov, e feriscono le forze dell'ordine, e se non si scansano lì bruciano insieme alle macchine. Voi giudici normali,non sentite la rabbia quando i vostri colleghi lasciano liberi questi delinquenti , è mancati omicidi li mandano a casa? Costituite anche voi un gruppo per inerire in Italia una vera libertà e una vera giustizia,altrimente anche voi omettete una cosa palesemente non giusta, la magistrature deve essere una, e non due perché l'altra è il PC. Pensate anche voi ai vostri figli,alle vostre famiglie,al popolo italiano. Speriamo tutti ad una vostra sterzata verso una giustizia con la G maiuscola. Fateci sentire spesso la vostra voce di veri giudici normali e non di parte. Grazie.

Ritratto di chris_7

chris_7

Mer, 27/11/2013 - 14:47

berlusconi è solo la vittima più ricca/famosa/potente del potere dei giudici che è ormai fuori controllo e fuori scala. oltre a lui quanti sign.Rossi/Gialli/Verdi ecc... hanno subito abusi da parte della magistratura?

Massimo Bocci

Mer, 27/11/2013 - 15:09

Bisogna riconoscerlo i COMUNISTI sono insuperabili nelle attività di LUCRO!!! MAFIA!!! CORRUZIONE!!! MISTIFICAZIONE !!! TRUFFE!!! COOP!!!ecc.ecc. TUTTE SPECIALITÀ' ENDEMICE CAPILLARI (vedi MPS) del sol'dellavvenire, dunque diamo merito al merito DEMOCRATICO ??? E' dunque logico se uno vuol AVERE UN AVVENIRE!!! In un REGIME DI MERDE ROSSE r CARRIERA MAGISTRALE DI REGIME,non può che aderire al CERTE SETTE (CRICCHE), MAGISTRALI,CULTURALI,STATUALI,ecc. mai vista tanta MERDA DEMOCRATICA (si fa per dire) perché a chiunque non sia un celebro leso corrotto comunista!!! Gli viene spontaneo dire ma cazzo centrano questi BOLSCEVICHI,COMUNISTI!! MAFIOSI!!! con la democrazia??? Poi afferra il concetto è l'ennesima MISTIFICAZIONE COMUNISTA!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 27/11/2013 - 15:16

La connivenza è un delitto da codice penale. Connivenza deriva dal latino connivere che significa chiudere gli occhi, girare la testa dall'altra parte, per far finta di non vedere ciò che si è chiamati a controllare. I magistrati della condanna all'eletto Berlusconi non hanno neanche voluto vedere oltre 170 testimoni che certificavano l'innocenza del benemerito cavaliere. Ergo... sono delinquenti. O no?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 27/11/2013 - 15:38

Il delitto di connivvenza, commesso addirittura durante la celebrazione del processo, fa pensare che sotto le toghe vi siano certamente dei delinquenti incalliti. Viceversa il 99% degli adempimenti contributivi onorati da Berlusconi, solo nel periodo contestato perchè al di fuori di tale periodo egli onora il 100% degli adempimenti contributivi, fa pensare alla sua benemerenza.

Angela P.

Mer, 27/11/2013 - 15:48

Noi saremo bananas, ma voi siete Komunisti e questo è il massino dell'ideologia idiota che resiste da tempi remoti forse dai trisnonni di Napolitano e più. CONTENTI VOI!

sagittario47

Mer, 27/11/2013 - 16:30

filippo agostani, tu o non vivi in Italia oppure sei appena uscito dal coma. Ma che minchiate scrivi, la nostra magistratura oltre ad essere un po' diciamo vagabonda è leggermente schierata e offende il popolo quando emette le sentenze in suo nome. Io mi dissocio da tale formula. Andrebbe scritto nei tribunali "nel nostro nome di magistrati politicizzati" io ti condanno solo perché ti chiami Berlusconi.

vince50_19

Mer, 27/11/2013 - 16:34

II massimalismo che attraversa Magistratura democratica conosce tuttavia delle articolazioni e, soprattutto, resta e resterà minoritario anche al suo interno. Le divisioni e le scelte di allora finiranno infatti per pesare nei decenni successivi sulle scelte e i percorsi professionali di molti di quei giudici che in quei primi anni settanta discutevano di abbattimento dello "Stato borghese". Gli stessi che, vent'anni dopo, ritroveremo in uffici giudi/iari importanti. Il Pci è infatti il soggetto politico di riferimento "naturale" dell'ala maggioritaria di Md. Salvatore Senese, Elena Paciotti, Edmondo Bruti Liberati, Nuccio Veneziano, Giancarlo Caselli, Vittorio Borraccetti, condividono non solo una sintonia politica con Botteghe Oscure, ma anche l'idea di un percorso "gradualista" che, sfuggendo a "tentazioni avventuriste", abbia quale obiettivo la riforma di un sistema capitalista." Questo è riferito nel libro LA TOGA ROSSA (1998) di Francesco Misiani, autodefinitosi toga rossa e del giornalista di Repubblica Carlo Bonini (ppgg 30 e 31). Tale definizione, seppur orfana recente di qualche magistrato che si è dimesso (ma che ha militato per decenni in quell'organizzazione), anche se riferito a parecchio tempo fa, nel suo cuore ha ancora molti punti di riferimento odierni. Vale la pena dire che MD non è tutta la magistratura, ma una congrua parte di sicuro, ed è chiaro che l'intento di questa "formazione" di vincitori di concorso è quello di influenzare la politica secondo propri propositi. Questo, a mio avviso, rappresenta un "vulnus" per la libertà che DEVE avere il parlamento nell'espletazione dei compiti istituzionali assegnati, senza se e senza ma. Ogni volta che qualcuno dice che bisogna metter mano alla giustizia, parlo anche di personaggi come Marco Boato (1997), si alza il solito fuoco di "sbarramento concentrico" da parte di Anm e tutti calano le braghe. Occorre dire che in questo calamento di braghe eccelle il Pd, infarcito com'è di ex magistrati.. Chissà se qualcuno ricorda quel che riferì Chiaromonte - a Pomicino e Scotti - a proposito di Violante "La conquista del potere attraverso la via giudiziaria". Fatto mai smentito! Siamo all'epilogo? Beh.. con qualche voto di margine, molto esiguo, al senato, la maggioranza dovrà stare con le chiappe incollate alla cadrega tutti i santi giorni e sperare che i parlamentari di maggioranza non si ammalino, non siano assenti i senatori a vita di csx e andare avanti, come fece Prodi nel 2006-08, a colpi di decreti e fiducia. Uè presidè, t'è piaciuto 'o teatrino? Ora goditelo!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 27/11/2013 - 16:35

la stessa esistenza di queste correnti è sovversione.

baio57

Mer, 27/11/2013 - 16:51

@ chris_7 - Categoria di "presunti" infallibili ,che dall'alto del loro infinito potere si possono permettere di "interpetrare" le leggi a seconda delle circostanze. Ho provato di persona in una causa civile ,dopo SEI anni e innumerevoli udienze ,con cambiamento in corso di ben QUATTRO giudici....da rabbrividire. Voltaire aveva capito già da allora con chi si aveva a che fare,celebre la frase:".. E' meglio correre il rischio di salvare un colpevole,piuttosto che condannare un innocente.."

lucas2

Mer, 27/11/2013 - 17:33

Articolo più che corretto e condivisibile da chiunque non sia accecato dall'odio ideologico e abbia a cuore il sistema giustizia. Resta il rammarico per non aver saputo agire contro queste aberrazioni quando il centrodestra aveva la maggioranza. Si è voluto inseguire il populismo giustizialista e queste sono le conseguenze.

Giovanmario

Mer, 27/11/2013 - 18:42

tempo fa un mio amico spagnolo mi chiese come mai in italia, con i tempi che corrono, non si senta più parlare delle tristemente note brigate rosse.. io gli ho risposto, così a caldo,.. beh.. che ci starebbero a fare.. ormai ci pensa la magistratura a togliere di mezzo l'avversario politico

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 27/11/2013 - 19:05

Vedo e gioisco nel vedere che ci sono commenti dei soliti comunisti di merda, fate bene a pubblicarli, questa democrazia nei loro siti non esiste, io sono stato democraticamente cancellato

Ritratto di chris_7

chris_7

Mer, 27/11/2013 - 19:05

@baio57 il brutto è che nessuno li punisce

Ritratto di Orientale

Orientale

Mer, 27/11/2013 - 19:07

Io chi? Anonimo ovviamente. Ma se MD è illegale perchè non la sciogliete.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mer, 27/11/2013 - 20:54

@filippo agostani, ore 9:22. Ricorda quel che diceva la SX ai tempi di Clinton-Monica e il giudice Kenneth Starr? era un giudice della destra che perseguitava a Clinton (e lo diceva pure Hillary!). Adesso la invito a guardarsi nello specchio e riflettere, solo quello. Ci vorra' un po' di fegato, ma potra' aiutarla ad essere coerente.

fedele50

Mer, 27/11/2013 - 21:05

MPUTATO DEL REATO P.EP DALL'ART 2 CO 1.BIS D.L.463/1983 PERCHE', CONVERTITO NELLA LEGGE 638/1983 PERCHE',NELLA SUA QUALITA' DI RAPPRESENTANTE LEGALE DELLA DITTA,....... OMETTEVA DI VERSARE ALL'INPS LE RITENUTE PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PER UN IMPORTO COMPLESSIVO DI EUTO 199.00,CENTONOVANTANOVE,00, RELATIVE ALL'ANNO NOV 2007, ROMA .prtanto il p.m. commina una pena detentiva di 3 mesi di carcere , e converte la pena a euro 3820,oo, premetto che ho pagato la tassa e relativi aggi alla gerit spa, ma l'emerito ente inps ha dato mandato alla magistratura che mi ha affibbiato "EVASIONE" FISCALE,, NEL DETTAGLIO, PENA DETENTIVA, 30GG,E150.00, GG10,E 50.00,GG 20,E 100.00 E100.00, GG 20, E 100.00, GG 5,E 30.00, GG, 15,E 70.00.PENA FINALE 3.820.00.PER DIFENDERMI X AD UNA VIGLIACCATA DEL GENERE IL PENALISTA CHIEDE 1500.00 EURO.AI LETTORI I COMMENTI, CONSIDERANDO CHE LA TESSERA N1 DEL PD HA FATTO CARNE DI PORCO E DI TUTTO E, DI PIU, LA PROPORZIONE E' L'ERGASTOLO,DARO' IL TUTTO ALLA STAMPA, NEL RISPETTO DELLA PRYVACI E NEL RISPETTO DELLA LEGGE????? MA QUALEEEEEEEEEEEEEEEE

electric

Mer, 27/11/2013 - 21:13

Cianu100, come scimmietta ammaestrata ci vai proprio bene

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 27/11/2013 - 21:17

Molto semplice, chiaro e risaputo. Ed agghiacciante. Tuttavia i magistrati comunisti non avrebbero potuto imporsi se la costituzione non avesse svincolato l'intera magistratura da ogni controllo democratico. A questo ci han condannato i vincitori della guerra.

odifrep

Mer, 27/11/2013 - 21:26

vince50_19 (16:34) - Adesso che "alea iacta est" chissà quanti altri come l'ex toga di MD, vorrebbero inginocchiarsi al confessionale. Purtroppo, però, devono tener presente che esiste anche un "codice deontologico" ed un "armadio" nell'ufficio che impediscono loro, la corsa per arrivare in Chiesa. Comunque, faber est suae quisque fortunae. Cordialità.

killkoms

Mer, 27/11/2013 - 21:52

@giosefatte,sì!la TUA imbecill...

antonio genuardi

Mer, 27/11/2013 - 23:39

Condivido pienamente l'analisi. le sentenze che derivano da questa scelta oggi sono giurisprudenza, cioe' leggi da applicare. Il contesto storico culturale e' pero' cambiato ed anche gli equilibri internazionali sono cambiati, l'utopia di un socialismo reale, come quello ipotizzato a seguito della rivoluzione del 1917 in Russia, non puo' trovare oggi appoggi politici nel contesto internazionale, neppure dalla Cina capitalista e comunista. MD e' fuori dalla storia e farebbe bene a capirlo e rientrare nell'alveo del diritto fine a se stesso e quindi della giustistia uguale per tutti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 28/11/2013 - 01:46

A questo punto è doveroso chiedersi se nella banda di magistrati aderenti a M.D. non ci sia stato qualcuno cui chiedere conto del "CONCORSO ESTERNO CON IL TERRORISMO DEGLI ANNI DI PIOMBO". Siamo sicuri che erano tutti ma proprio tutti completamente estranei a quei fatti? Che significato ha l'attuale adesione di alcune toghe rosse alle vicende dei terroristi della Val di Susa?

Giacomo-R

Gio, 28/11/2013 - 08:42

corruzione in atti giudiziari, corruzione semplice, concussione, falsa testimonianza, finanziamento illecito, falso in bilancio, frode fiscale, corruzione di senatori, induzione alla prostituzione, sfruttamento della prostituzione e prostituzione minorile. 20 di dittatura in cui qualcuno ha fatto solo i propri interessi e milioni di euro di danni al paese. Si, proprio come dice Berlusconi: colpa dei giudici comunisti!

scipione

Gio, 28/11/2013 - 09:32

Leopardi50,per una volta,una volta sola,vuoi postare un commento COERENTE con il contenuto dell'articolo ? Di',cosa ne pensi della testimonianza di questo giudice ? Conferma o no le verita' dette da Berlusconi su una certa magistratura politicizzata che ha voluto e vuole determinare l'assetto istituzionale dell'Italia A SINISTRA,stravolgendo il responso democratico delle elezioni ,determinato dal popolo sovrano? Su' sforzati ,che poi mamma ti fa gli gnocchi.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 28/11/2013 - 09:50

Se riuscite ancora a trovarlo, vi consiglio di leggere il libro "LA TOGA ROSSA-Storia di un giudice" -Marco Tropea Editore-Collana Le Querce, scritto a quattro mani da Carlo Bonini e Francesco Misiani. Misiani è l'anima storica e il fondatore nel 1976 della Magistratura Democratica, chiamata in seguito le Toghe Rosse. Impossibile rifiutare l'epilogo di questo Magistrato che, dopo una vita di battaglie intese per l'abbattimento del 'Sistema', ammette che quella 'cosa' è diventata un'altra 'cosa' indipendente e sovrana. Persino un giudice come Ingroia ha ammesso che il loro potere è fatto dall'uso politico delle intercettazioni. E poi non occorre una grande intelligenza per vedere come opera la nostra giustizia!

Ritratto di Robinhood56

Robinhood56

Gio, 28/11/2013 - 10:29

Chi ha sempre usato il proprio cervello non può che confermare quanto sempre risaputo sulla "Struttura della Corporazione Magistratura" (PCI/PD/MD)Italiana,3°Potere dello Stato (ma da 50 anni 1°).Quindi purtroppo nulla di nuovo! La vera novità è che finalmente ci sono riusciti! Chi l'avrebbe mai detto! Veramente Complimenti! Si sig.ri,bisogna proprio fare i Complimenti a Questa Magistratura che dopo innumerevoli Tentativi ( con Ingenti Mezzi, Risorse Economiche e Tecnologiche,costati oltre 20 anni di "Eroiko Lavoro"...ben retribuito) è RIUSCITA ad Acciuffare e CONDANNARE il noto Delinquente SILVIO BERLUSCONI! Il noto personaggio con "l'innata abitudine a delinquere" è accusato per: Frode Fiscale,Prostituzione,Associazione Mafiosa,Riciclaggio di Denaro Sporco,Camorra,Maltrattamento (Moglie,De Benedetti,Fini,Alfano ecc.),Violenza Verbale,Falso in Bilancio,Falso Ideologico,Banda Armata, Ricostituzione del Partito Fascista (Forza Italia)e Sovvertitore della legalità e delle "Leggi dello Stato" e dei Trattati Europei. Questo Padrone, Cialtrone,Illusionista,Truffatore e Delinquente è stato FINALMENTE INCASTRATO!!! C O M P L I M E N T I ! Un particolare Ringraziamento è rivolto ai vari PM,Magistrati e forze dell'Ordine che senza alcun Risparmio hanno contribuito alla Cattura di questo Losco Figuro e Delinquente. E che dire del Presidente Napolitano,Scalfaro/i,De Benedetti,tutti i Media, Conduttori televisivi,Opinionisti e Comici "Democratici" che per oltre 20 anni si sono "Adoperati" al Nobile Scopo di "FERMARE CON TUTTI I MEZZI" questo Alkapone dei giorni nostri? Grazie di cuore "Figli della Italica Lupa",senza di Voi tutti questo Brutto Ceffo sarebbe ancora in circolazione,Grazie davvero, almeno credo di pensarla come gli altri (dottrina del comune pensiero)...guai,ci mancherebbe altro. Confesso però che è da tempo, che cerco di darmi una risposta a una domanda che spesso mi faccio in merito a questa "Cattura"... Mi chiedo come sia stato possibile che "Gente Comune" come A.Di Pietro,la Bocassini ed Esposito & comp. (che a mala pena spiccicano l'Italiano,laureati magari con un bel "6 Politiko" in chi sa quale università del popolo sovrano)sia Riuscita ad Incastrare questo PERICOLOSO PERSONAGGIO con Innata Abitudine a Delinquere? Sinceramente devo fare a loro solo Complimenti,è una cosa davvero straordinaria! Azzz il dubbio però mi rimane sempre...e...se fossero invertite le parti...azzz ma vuoi vedere??? Ma...siamo ancora sicuri che esista ancora la Costituzione in Italia o siamo diventati tutti "BANANARI"??? Chiedo Aiuto a tutti Voi...non ci sto + a capire una MAZZA!!!

eloi

Gio, 28/11/2013 - 15:19

E' inziato l'inverno. Fatte le provviste, il P.d R. può ritorarsi tranquillamente in letargo, e dormire sonni tranquilli. Almeno fino alla prossima primavera.